Cerca nel blog

2007/01/18

Allarme dal Brasile: Coca Cola e Mentos fanno esplodere lo stomaco?

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "enrico" e "marcostan****". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2011/09/12.

Sta circolando freneticamente una presentazione PowerPoint che contiene un'inquietante storia: un bambino in Brasile avrebbe bevuto Coca-Cola e poi mangiato una Mentos e sarebbe morto asfissiato dalla combinazione esplosiva. Ecco il testo dell'appello:

Vedi come si può fare una vera BOMBA!!!!!!

In aprile dell' anno passato, un ragazzino di 10 anni, studente nel collegio Dante Alighieri in San Paulo/Brasil, senza problemi di salute, cadde incosciente nell'aula della classe.

Fu portato in ospedale, ma dichiararono che arrivò morto.

Causa: Stomago gonfio e morte per asfissia

Nell' investigazioni realizzate definirono per la distruzione dello stomaco quello che consumò
il ragazzino...

Una latta di Coca Cola Light e dopo mangiò il conosciuto dolce di menta Mentos

La morte del giovane fu causata da una vera BOMBA che risulta nella mescola di sostanze presenti in questi due alimenti.

Secondo Alexandre B. Mergenthaler, Prof. Dottore dell’Istituto di Chimica di USP, la mescola dei componenti esistenti nei prodotti "light", come l’Acesulfame K INS930 che, mescolato al sapore artificiale contenuto nella pastiglia Mentos, da origine a una sostanza fatale, il Ta9V4.

Questa sostanza genera alti livelli di liberazione di gas fino all’ esplosione!!!

Mentre, la Coca-Cola e Mentos non si pronunciano sopra il caso.

Si tratta senza ombra di dubbio di una bufala: la scuola Dante Alighieri di San Paolo ha smentito formalmente (link originale, oggi obsoleto; link a copia su Archive.org), come potete leggere nell'apposita sezione (link originale, oggi obsoleto; link a copia su Archive.org) del sito brasiliano della Coca-Cola.

Da www.cocacolabrasil.com.br


In realtà, come spiega Silvano Fuso del CICAP,

"All'origine della bufala vi è probabilmente lo strano comportamento che si ottiene introducendo le caramelle Mentos nella Coca Cola. Comportamento che viene ben illustrato in questo sito e in questo blog. La spiegazione che viene data nel testo della mail appare tuttavia piuttosto fantasiosa. Non si tratta infatti di strane reazioni tra gli ingredienti della bevanda e delle caramelle, ma di un fenomeno più semplice. La solubilizzazione degli zuccheri delle caramelle nella bevanda produce la liberazione dell'anidride carbonica disciolta nella bevanda stessa. Lo stesso fenomeno può essere osservato versando un cucchiaino di zucchero un un bicchiere di acqua minerale gassata: una vivace effervescenza si sviluppa istantaneamente."

Ingerire questi due prodotti insieme è comunque sconsigliabile, perché produrrebbe con tutta probabilità un rutto di portata galattica o un rigurgito comunque poco piacevole sia per lo sperimentatore, sia per le persone circostanti. Quindi non provateci, ma divertitevi (in luoghi sicuri e soprattutto facili da ripulire) a fare l'esperi-mentos lasciando il liquido nella bottiglia, come dimostrato da moltissimi video reperibili per esempio su Youtube.

30 commenti:

Fry Simpson ha detto...

Grazie Paolo! :-)

Oltretutto segnalo che i filmati con i due tipi del sito eepibird.com (che Paolo segnala in questo post) si trovano anche sul sito della Coca-cola stessa!!!!

Anonimo ha detto...

Ovviamente qualcuno ci ha provato, a mangiare menthos e bere coca cola.
Potete vedere qui gli effetti (spiacevoli ma non mortali)

http://youtube.com/watch?v=UgrHN36UvdI

Fry Simpson ha detto...

Ahah... carino il video (ehm... sconsigliato agli schizzinosi, beninteso), ma non ha mangiato le mentos e poi bevuto la coca-cola o viceversa.

Ha mischiato tutto in bocca... che è equivalente a mischiarli nella bottiglia: ovvio che spruzza.

Secondo me se il miscuglio avviene nello stomaco non succede nulla di più di un rutto.

Io ho sempre accompagnato i dolcetti con la coca-cola da ragazzino, e ciò non mi ha mai causato rigurgiti.

Al massimo qualche burp... che comunque non è impossibile emettere "senza sonoro" eh... ;-)

Anonimo ha detto...

I video degli esperimenti mentos - coca cola sono troppo belli.. consiglio a tutti id vederli...

senza_nick ha detto...

E' una vera piaga sociale: le gare di rutti adesso dovranno avere l'antidoping.. :-D

Unknown ha detto...

Non so se in Italia esiste Mythbuster ma fecero 2 puntate relative a mentos e coca light e in una di queste ( http://www.youtube.com/watch?v=EWsv3IQ7HMI ) ingrediente per ingrediente spiegano come (secondo loro) si scatena la reazione.

Loro affermano si tratti di Nucleation" : http://en.wikipedia.org/wiki/Nucleation

Qualcuno sa come si traduca in Italiano?!?!?


Stammi bene,
Filippo

rodri ha detto...

Suggerisco la ricerca su youtube dei filmati dei "Mentos & Coke rockets". Ci sono certi lanci da restarci a bocca aperta :-D

Fry Simpson ha detto...

>Qualcuno sa come si traduca in Italiano?!?!?

Direi semplicemente nucleazione.

Da quanto ho capito, in questa accezione, significa semplicemente "formazione di bollicine di gas in un liquido".

(Prendetela con beneficio di inventario)

Fry Simpson ha detto...

L'incipit dell'articolo di Wikipedia linkato da Filippo:

Nucleation is the onset of a phase transition in a small region. The phase transition can be the formation of a bubble or of a crystal from a liquid.

Io lo tradurrei così:

La nucleazione è l'inizio di una transizione di fase in una piccola regione. La transizione di fase può essere la formazione di una bolla o di un cristallo da un liquido.

In pratica, in questo contesto, significa... effervescenza! XD

Anonimo ha detto...

io da piccola facevo esperimenti con la citrosina... varie sostanze, meglio effervescenti e il tocco finale con il succo di limone.. una schiuma che aumentava di volume alla blob.. ovvio che assaggiavo tutto anche ;-)

Anonimo ha detto...

Sì, mi sembra di aver letto anche altrove che lo spiegassero con la nucleazione, ovvero i tantissimi siti di nucleazione offerti dalle migliaia di asperità della superficie delle pastiglie di Mentos, o dei granelli del cucchiaino di zucchero. Mi sembra dicessero come anche lo zucchero sciogliendosi partecipasse in qualche modo alla reazione, ma non ne sono sicuro.
Ah comunque, complimenti all'autore per la traduzione... Babelfish?

Fry Simpson ha detto...

Ehm... no, nessun traduttore automatico... fa così schifo la traduzione? >.<

Fry Simpson ha detto...

P.S. per Dan

Tu come la tradurresti?

Anonimo ha detto...

Seguendo il link segnalato da "fry simpson" mi sono chiesto: ma se l' "sport" di far esplodere bottiglie da due litri di Coca Light prende piede (come pare stia succedendo guardando i filmati presenti su YouTube) a chi conviene?

Potrebbe essere un buon esempio di "pensiero laterale" dei pubblicitari della Coca Cola: fra i bevitori abbiamo già la nostra fetta di mercato, ma perchè non inventarsi "nuovi modi" di utilizzare la bevanda per aumentare il bacino di clientela?

A quando il kit "Coca Fountains" con gli innaffiatoi da giardino compresi nel blister?

I passi successivi potrebbero essere "Coca Cola smacchiatore", "Coca Cola disincrostante" e, mutuando una fantasiosa leggenda metropolitana, "Coca Cola anticoncezionale". :)
Lo stesso prodotto con etichette diverse: ottimizzazione del ciclo produttivo e moltiplicazione dei target.


Hmmm... forse dovrei farmi assumere in Coca Cola... :D

Fry Simpson ha detto...

>«Seguendo il link segnalato da "fry simpson" mi sono chiesto: ma se l' "sport" di far esplodere bottiglie da due litri di Coca Light prende piede (come pare stia succedendo guardando i filmati presenti su YouTube) a chi conviene?»

Me lo sono chiesto anche io... Specialmente dopo aver visto che alcuni filmati erano ospitati perlappunto sul sito della Coca-cola.

Potrebbe anche essere che la moda sia partita indipendentemente dalla Coca-cola e che la Coca-cola corp. si sia limitata a "istituzionalizzarla" a posteriori per screditare la tesi secondo cui l'esperimento della "fontana" sarebbe la dimostrazione che Coca e Mentos uccidono.

Penso che la Coca-cola venda talmente tante bottiglie per uso alimentare che l'incremento di vendite per uso razzetti/fontane rappresenterebbe una frazione trascurabile.

Inoltre lo scopo della pubblicità dovrebbe essere incrementare gli acquirenti abituali più che quelli occasionali.

Uno la fontana o il razzetto li fa al max 10 volte, poi si stufa.

Anonimo ha detto...

Un buon esempio di pubblicità virale forse... anche se, come dici tu, ormai la Coca Cola ha un giro d'affari talmente grande che gli fanno un baffo pubblicità virali o aumenti di vendite per i giochetti con le Mentos. (ma forse è una pubblicità virale della Mentos! eh eh)

Fry Simpson said...
Ehm... no, nessun traduttore automatico... fa così schifo la traduzione? >.<

P.S. per Dan
Tu come la tradurresti?


Non mi dirai che l'hai tradotta tu...
Comunque, una traduzione migliore sarebbe:
"INTANTO, /la/ Coca Cola e Mentos non si pronunciano SUL caso. Pensaci..."
Non è una grande differenza, ma ad un madrelingua italiano saltano subito agli occhi le stonature della frase; senza contare che quelli sono piccoli particolari indicativi degli "errori" di traduzione tipici dei traduttori automatici. Non sono in grado di comprendere il contesto o controllare la traduzione nel suo complesso, quindi non sempre mettono il termine adatto.

Fry Simpson ha detto...

Per Dan:

ahahahahaah :D SCUSA!!!!

Avevo equivocato!!!!

No, no, l'appello del ragazzino morto per gonfiore dello stomaGo non l'ho certo tradotto io! :D

Visto che parlavi di nucleazione, pensavo che ti riferissi alla mia traduzione (postata qui a risposta della richiesta di Filippo) di

Nucleation is the onset of a phase transition in a small region. The phase transition can be the formation of a bubble or of a crystal from a liquid.

con

La nucleazione è l'inizio di una transizione di fase in una piccola regione. La transizione di fase può essere la formazione di una bolla o di un cristallo da un liquido.

Che non sarà bellissima, ma non mi sembrava poi a livelli di traduzione automatica. :-)

Fry Simpson ha detto...

No no. Il mio inglese è certo migliorabile, ma (da madrelingua italiano), non mi verrebbe mai in mente una frase come:

Nell' investigazioni realizzate definirono per la distruzione dello stomaco quello che consumò
il ragazzino...


Eh ?!? °__°
:D

Anche se Gilberto Zampatti (che dal nome sembrerebbe italiano) è riuscito a tradurre un libro (per Mondadori, mica cotica) sul linguaggio SQL scrivendo:

[aggiungere non ricordo che cosa]getta una chiave inglese nel disegno

XD

(Entro domani posterò un link alla pagina in questione scannerizzata)
(ehm... "scannerizzata"... va be' dai... è entrato nell'uso!)

Cavolo... capisco sbagliare una traduzione, ma almeno scrivendo qualcosa che in italiano abbia un senso!!! :D

Fry Simpson ha detto...

Il libro è questo.

Fry Simpson ha detto...

Ho pubblicato sul mio quasi-blog un post con la scannerizzazione della pagina del libro tradotto in italiano creativo di cui parlavo nei precedenti commenti.

abarb ha detto...

Per quanto riguarda il reflusso gastroesofageo,la menta e'notoria
sostanza accusata di essere tra le principali cause di tale disturbo -E' possibile che questa abbia, in qualche modo effcace,inibito la tonicita' di una delle 4 tuniche del muscolo-stomaco
[forse anche inibite dal freddo della bevanda]Il gas della coca
poi,unitosi alla massa d'aria presente in fondo allo stomaco,
tentava di risalire,ma trovava un ambiente gia'congestionato-Da cui possibili risentimenti di sincope del diaframma- Un bicchiere di vino freddo ha gia provocato congestione mortale!!

laura nocera ha detto...

comunque la coca cola serve per :
svitare i bulloni arrugginiti

e questo già basta per non ingerirla

ciao ciao

oui, c'est moi ha detto...

Me n'è arrivata una sulla Coca-cola di cui non ho trovato lo sbufalamento.
Paolo, te la posso girare via e-mail?

Paolo Attivissimo ha detto...

Certamente.

Alexandre ha detto...

Si ma se fai un rutto galattico dopo aver mangiato un sacco di menta non dovrebbe essere tanto male, no?

oui, c'est moi ha detto...

Fatto.
Grazie!

44rivax ha detto...

Ciao Paolo

Non so se leggerai questo commento ma i due link che hai indicato ("la scuola Dante Alighieri di San Paolo") dedicati alla scuola di san paolo non funzionano più.

Ciao

Van Fanel ha detto...

Qui si parla della leggenda. Da lì ci sono due link a immagini:
http://www.cocacolabrasil.com.br/retorna_imagem.asp?id=286
http://www.cocacolabrasil.com.br/retorna_imagem.asp?id=284

Con IE fuzionano, con Firefox no (le apre come testo!?!?).

Paolo Attivissimo ha detto...

44rivax,

grazie della segnalazione. Ho aggiunto i link alla copia archiviata su Archive.org.

Luca Favro ha detto...

Se non erro anche MythBuster aveva affrontato questa bufala ma non mi ricordo se la cosa fosse reale oppure smentita