Cerca nel blog

2007/06/26

Il codice a barre di Satana?

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di “masdemma” e “bel****.david”.

Un'accusa infamante, anzi diabolica, circola in Rete a carico dei codici a barre presenti sulle confezioni dei prodotti. Ne ha parlato recentemente anche Punto Informatico a proposito dell'iniziativa di un consigliere comunale svizzero che "sostiene che alcuni formati standard usati per i Codici a barre distribuiscano il numero della perdizione satanica."

In realtà tutto nasce da un equivoco di fondo: il "666" si anniderebbe, secondo i sostenitori di questa teoria, nelle coppie di righe sottili all'estrema destra, all'estrema sinistra e al centro di ogni codice esistente. Orbene, la cifra 6 viene indicata da due righe sottili: quindi "6-6-6". Giusto?

Sbagliato. Queste righe estreme e centrali, infatti, non rappresentano alcuna cifra all'interno del codice a barre: sono semplicemente le linee di riferimento che servono al dispositivo di lettura per capire dove inizia e dove finisce il codice. Visivamente somigliano in effetti a quelle usate per indicare la cifra 6, ma in realtà la loro spaziatura è differente.

I dettagli sulla struttura dei codici a barre sono disponibili nei link segnalati da Wikipedia e nel sito di George J. Laurer, inventore del codice, che ha un commento esasperato da fare a proposito di questa storia. Ne consiglio la consultazione prima di scorgere Satana annidato da qualche altra parte.

Fra l'altro, l'attribuzione del numero 666 come simbolo di Satana è tutt'altro che conclamata ed è in effetti una leggenda metropolitana dentro la leggenda metropolitana: una credenza tramandata per sentito dire, ma di cui nessuno va a controllare le origini.

Infatti, come si può leggere per esempio sulla Wikipedia in inglese, le primissime fonti bibliche usavano invece il numero 616 o 665, e molti studiosi ritengono che la Bestia non sia Satana, ma l'imperatore Nerone o Domiziano (il cui nomignolo derisorio era, guarda caso, "la bestia" fra i romani, i greci, i cristiani e gli ebrei).

250 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 250 di 250
Domani sera viene sera ha detto...

per comprendere con esattezza il numero 666 presente nel libo della Rivelazione (Apocalisse) è indispensabile andare alla fonte del linguaggio utilizzato nelle scritture del NT.
il linguaggio utilizzato per la stesura del libro dell'Apocalisse è il greco Koinè, e i tre numeri sono corrispondenti a precise parole in greco. Se guardiamo al greco vediamo che il 666 è presentato con tre lettere: Chi - Xi - Stigma. I valori numerici sommati di queste tre lettere greche è 666.

adesso, per non creare un commento troppo lungo inserisco anzi il link diretto allo studio relativo.

http://ultimaepoca.blogspot.it/2011/02/il-morso-del-serpente.html

come vediamo, il marchio descritto nell'Apocalisse ha a che fare con un sistema commerciale (Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Apoc.13:17).

sappiamo con certezza che la tecnologia RFID è correlata ad usi commerciali e quindi transazioni economiche di ogni tipo. così lo è anche il codice a barre di cui lo RFID è una evoluzione elettronica dell'UPC (Universal Product Code) in EPC (Electronic Product Code).

la Bibbia non può sbagliare perchè è veramente la Parola di Dio. 2000 anni fa ha attestato in maniera irrefutabile un elemento oggi presente e di indispensabile utilizzo per le transazioni commerciali umane.
ha attestato infine il ritorno di Gesù Cristo come lieto fine a una storia di orrore e odio universale.


grazie, Cordiali saluti


Giona

Stupidocane ha detto...

La carica dei 101... Un cartone animato che racconta la storia di cuccioli di dalmata che andavano soppressi perché portavano il numero della bestia.

Radio 101... la radio della bestia.

101 modi per... collana di libri con contenuti tra i più disparati ma tutti ispirati dalla bestia.

101... numero per le "non emergenze" in Inghilterra. Non risponde la Polizia, bensì la bestia.


Anonimo ha detto...

Secondo me è inutile dialogare con persone che credono che nei codici a barre sia presente il marchio di satana.

A questa gente servono farmaci anti-psicotici, non spiegazioni tecniche.

Guido ha detto...

@Zugzwang
è giusto spiegarlo una volta, giusto per scrupolo, poi se uno non vuol capire inutile sprecare fiato non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

pgc ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pgc ha detto...

"Secondo me è inutile dialogare con persone che credono che nei codici a barre sia presente il marchio di satana."

Dimostralo.

Anzi,

a) definisci "Satana";
b) dimostra la sua non esistenza nel codice a barre.

Guido ha detto...

@pgc
a) dimostra l'esistenza di Satana (visto che dimostrarne la non esistenza è praticamente impossibile)
b) dimostra che il 666 è il numero di Satana (e Paolo nell'articolo ha già dimostrato il contrario)
c) dimostra che le barrette di delimitazione rappresentano il 6 e non sono semplicemente vicine visivamente (ed è già dimostrato che sono delle semplici barre di controllo e non rappresentano un numero sempre da Paolo)
d) dimostra che tre 6 separati da altre cifre sono un 666 e che quindi 6-4128-6-7490-6 è uguale a 666

Stupidocane ha detto...

@ pgc & Guido DR

Zugzwang:"Secondo me è inutile dialogare con persone che credono che nei codici a barre sia presente il marchio di satana."

pgc: Dimostralo.


Io: ??? Che bisogno ha Zugzwang di dimostrare che non serve dialogare con certe persone? E' un'opinione sua personale che non necessita di dimostrazione. :)

pgc: Anzi,

a) definisci "Satana";


Io. Anche qua, non serve definire una cosa indefinibile per sostenere una propria opinione. Già nell'opinione è insita la definizione attesa, ossia che per Zugzwang, Satana non esiste.

b) dimostra la sua non esistenza nel codice a barre.

Come sopra, la sua opinione contiene già la dimostrazione della non esistenza di Satana nei codici a barre. Magari mutuata dalla lettura dei post precedenti dove si dimostrava proprio che quelli non sono tre 6 ma tre barre doppie.

Guido ha detto...

@Stu
e io che c'entro? Mica ho chiesto io a Zug di dimostrare le sue opinioni... ;) Ho chiesto a pgc di dare spiegazione delle sue affermazioni

puffolottiaccident ha detto...

@Pgc

Perdonami se mi intrometto, ma "satana" sta dovunque uno voglia mettercelo, anche nell'inconsapevole iceberg che ha tirato giù il Titanic, se non sapessimo che il Titanic lo ha affondato Zeus, (irritato quasi quanto alcuni cattolici dal nome che richiamava gli antichi dei)

La domanda è "quanto è cattivo, esattamente?"

Forse Dio, nel rivelare che Satana progetta un'eternità di birra a 4,01°C (che non dà il doposbronza), bistecche alte 4 dita larghe come il texas con una montagna di patate fritte e spiaggia a 27 °C con acqua a 32°C per tutti, cova il timore che più d'uno dei suoi fedeli possa dire: "hey, ma è mille volte meglio che splettrarsi le dita con una stupida arpa nel gelo stratosferico."

Stupidocane ha detto...

@ Guido DR

Quando si parla di Dio/Satana tu c'entri sempre... :D

Comunque era solo per dire che forse (ripeto "forse") si sta spingendo una discussione teo-filo-sociologica per nulla. :D

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@Giona
la Bibbia non può sbagliare perché è veramente la Parola di Dio.

Perdonami, ma, innanzitutto, questo non lo dice nemmeno la Chiesa (quella Cattolica almeno), quindi, se sei cattolico, parti da un presupposto sbagliato.

Inoltre, la Bibbia non è stata scritta in greco ma tradotta in greco e questo fa saltare (da quello che so) una grossa pare della numerologia.

Ultimo ma non per ultimo, quel codice non è un 6, il lettore, infatti, non lo legge come "6" e, per favore, non si mischi la scienza con la religione sennò escono cavolate come questa in cui ci sarebbe qualcuno che adora il diavolo in modo talmente discreto che su 7 miliardi di persone se ne accorgono, in proporzione solo quattro gatti.

Fossi il diavolo quel qualcuno lo avrei già fatto arrosto.

Domani sera viene sera ha detto...

Guastulfo.. :D un nome un programma.. le tue sono provocazioni che fanno saltare tutto ciò che puoi dire, poichè sanno tutti che il libro della Rivelazione è stato scritto in greco. ma per non fare brutte figure e scaricare il tuo pressapochismo non hai neppure abilitato il tuo profilo. l'Apocalisse fa parte del NT non del VT che è scritto in ebraico. e da qui si capisce quanta cultura hai.

per il resto sei libero di credere pure a ciò che ti pare, il commento non è stato inserito per gli schernitori, ma per chi ha orecchie da ascoltare e lo fa. e il greco e i numeri non sono un'opinione.

un saluto da Giona (che non è cattolico)


Giona

Guido ha detto...

@Stu
Quando si parla di Dio/Satana tu c'entri sempre... :D
ah allora va bene :)

pgc ha detto...

Purtroppo nessuno ricorda quella risposta di Paolo A... Ineffabile nel significato, ma applicabile a un gran numero di contesti diversi. :)

A parte che tutta la discussione mi sembra francamente surreale, per non dire comica (Satana? Codici a barre?? Ma come cavolo si può discutere di roba del genere senza sganasciarsi???), volevo evidenziare che quando si rinuncia al principio per cui non si crede a ciò di cui non vi sono evidenze dimostrabili (ed anzi gli si conferiscono dei connotati, un nome, delle intenzioni), le nostre possibilità di intendere la realtà, comunicare e dimostrare crollano come un castello di carte.

"No ma qui è diverso perchè [bla bla bla]".

Sì sì. Vabbè. :)

Comunque, ripeto, la mia era una battuta da incrollabile naturalista, niente più, e non ci torno più. :)

Stupidocane ha detto...

@ pgc

Ah... io no capito che era battuta.

Quindi... beh... bel tempo laggiù? :D

@ Giona

Lascia stare gli attacchi personali e rispondi nel merito. Altrimenti passi per un provocatore che scrive solo per soddisfare il bisogno di attaccar briga con qualcuno (troll).

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@Giona
Giudichi le persone solo da quello che scrivono sul loro profilo? Un po' ingenuo da parte tua.

Il mio nick me lo ha "suggerito" stupidocane e mi è piaciuto: non trovo nulla di male se ci si prende un po' in giro.

Ma se tu giudichi un libro dalla copertina...

il commento non è stato inserito per gli schernitori, ma per chi ha orecchie da ascoltare e lo fa. e il greco e i numeri non sono un'opinione.

Tante belle parole e poi non rispondi sulla questione principale: i caratteri di controllo non sono dei "6" ma caratteri di controllo fatti per i lettori di codici a barre che il lettore legge come tali e non legge come dei "6".

E' pure così semplice da verificare perché non lo fai?
Acquista o fatti prestare un lettore di codici a barre e prova a "sparare" (si dice così) su un codice a barre dopo aver nascosto tutte le barre tranne i tre codici di controllo. Se il lettore tira fuori la "tripletta" allora hai ragione tu.
Se il triplo 6 non esce allora dovresti almeno cominciare a dubitare su questa storia; cosa ovvia per chi non appartiene a quella categoria di persone a cui va sempre data ragione.

Guido ha detto...

@pgc
hem mi aggrego a stu a dire che manco io l'avevo capita...

Domani sera viene sera ha detto...

Il mio nick me lo ha "suggerito" stupidocane e mi è piaciuto: non trovo nulla di male se ci si prende un po' in giro.

Ok, per il nick va bene, infatti ha fatto ridere pure a me..

Tante belle parole e poi non rispondi sulla questione principale: i caratteri di controllo non sono dei "6" ma caratteri di controllo fatti per i lettori di codici a barre che il lettore legge come tali e non legge come dei "6".

bè, direi che tante belle parole le hai fatte tu dicendo che l'Apocalisse è tradotta dall'ebraico e ora vuoi rigirare la frittata glissando sullo scivolone, ma va bene così. ok, parliamo del codice a barre.

Acquista o fatti prestare un lettore di codici a barre e prova a "sparare" (si dice così) su un codice a barre dopo aver nascosto tutte le barre tranne i tre codici di controllo. Se il lettore tira fuori la "tripletta" allora hai ragione tu.
Se il triplo 6 non esce allora dovresti almeno cominciare a dubitare su questa storia; cosa ovvia per chi non appartiene a quella categoria di persone a cui va sempre data ragione.


Mi spiace, ma il lettore potrebbe non essere progettato o programmato (anzi sicuramente non lo è) per poter leggere le tue ''triplette'' senza le altre barre di definizione del prodotto. Quindi può non svolgere tale funzione che invece sembra nella tua fantasia possa essere messa in atto.. ciò che è invece di interesse e su cui non c'è minimamente da dubitare è che Giovanni, 2000 anni fa ha sicuramente visto il numero 6 rappresentato da due barre sottili accoppiate nel codice a barre, e ne ha descritto l'utilizzo al quale è destinato (il commercio) e la forma. il 666 nel codice a barre forse non è presente ''tecnicamente'' ma si può ugualmente trovarlo. adesso Non ha più significato se si riesca o meno a dire che il 666 sia nel codice a barre, potrebbe anche non esserci realmente come utilizzo a fini tecnici , ma come ammette anche il suo inventore, il signor George J. Laurer, l'inventore del codice a barre UPC: ''Sì, (le tre barre) SOMIGLIANO al codice per sei. Infatti, come noi abbiamo documentato. Il Sei è l'unico numero al quale loro potrebbero assomigliare.'' e questo è ciò che ha visto e descritto Giovanni sull'isola di Patmos in Grecia.

Ma le implicazioni reali invece proseguono, il numero 666 ha una identità e una finalità vere.
Seguendo le indicazioni presenti nella profezia, e cioè utilizzando un codice alfanumerico di 6 in 6 come metodo per ''contare il numero'' o ''computare'' il numero che corrisponde al suo nome come scritto di fare in Apocalisse 13:17-18, si realizza la parola COMPUTER con valore esatto di 666. ed è la teconologia computerizzata ciò che permette la lettura del codice a barre. ciò dimostra che queste cose sono strettamente collegate alla prosecuzione e compimento della profezia nella quale viene descritta una ''immagine'' che controllerà tutto e tutti tramite la tecnologia. In pratica un supercomputer al quale saranno collegati tutti i dati su gli RFID (marchi) che avranno ricevuto le persone.

di certo, il codice a barre, NON è il marchio della bestia descritto in Apocalisse, ma il suo precursore.

ciò che conta, come ho detto nel commento precedente, è che il microchip con tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) è dichiarato essere una EVOLUZIONE ELETTRONICA del codice a barre da UPC in EPC. Questo è il vero 666. e che anche questo sia stato esattamente descritto da Giovanni lo dimostra lo studio delle parole greche (Strong's Concordance) del linguaggio dell'Apocalisse che compongono il numero 666 Chi-XI-Stigma – 600 -60 – 6 (potete leggere il link al commento precedente).


Giona

Stupidocane ha detto...

Giona... sinceramente... non so che dire... mai letta una tale marea di sciocchezze in una volta sola. Giuro.

Profezie & 666, computer & 666, San Giovanni & computer & 666, codice a barre & 666, chip RFID & San Giovanni & codice a barre & 666... Ma ci credi veramente a... ste robe?

Delle due l'una: o sei sulla strada per diventare un troll epico, oppure è meglio che ne parli con qualcuno. Naturalmente questo qualcuno dev'essere vivo, reale e possibilmente specializzato nella gestione delle nevrosi.

Perché se di queste cose ne parli solo con Gesù Cristo non vale.

E sto parlando seriamente.

Paolo Attivissimo ha detto...

Giona,

ammesso che Satana esista, se avesse dei poteri seri, non si farebbe tutte queste menate di usare i codici a barre.

Vuoi credere che il codice a barre sia una manifestazione di Satana? Liberissimo. Ma allora non comperare più nulla, perché tutto oggi reca un codice a barre.

In altre parole, stando a quel che dici tu, SATANA HA VINTO.

E quindi tu sei già all'inferno.

Vuoi la prova? Guarda il tuo nick.

Giona.

G = 7a lettera dell'alfabeto
I = 9a
O = 15a
N = 14a
A = 1a


(15 + 14 + 1 + 7) x 9 = 333

333 è, guarda caso la metà di 666.

Hai anche tu il Marchio della Bestia.

Prendi le opportune misure. Buonanotte.

Domani sera viene sera ha detto...

purtroppo (per te) capisco che non puoi comprendere la fede. e quando non hai nient'altro da dire offendi ciò che non riuscite a capire. a te probabilmente piacerebbe vedere i cristiani (e ti assicuro siamo tanti) rinchiusi tipo corea del nord..

ma d'altronde, sinceramente, cosa vuoi aspettarti da uno stupido cane..


Dio possa aiutarti

e sto parlando seriamente.





Giona

Paolo Attivissimo ha detto...

Giona,

capisco che non puoi comprendere la fede

Quella che stai descrivendo tu non è fede. E' un delirio numerologico che offende la vera fede.



a te probabilmente piacerebbe vedere i cristiani (e ti assicuro siamo tanti) rinchiusi tipo corea del nord..

Tu proietti la tua visione del mondo sugli altri. A me, sinceramente, non frega assolutamente nulla che tu sia cristiano, buddista, seguace del Mostro Volante di Spaghetti o del dio Thor. E sei liberissimo di credere nella divinità che preferisci.

Basta che non cerchi di imporla agli altri o di rovinare l'esistenza agli altri con queste storielle di Satana dentro i codici a barre.

Davvero non hai niente di meglio da fare per onorare la tua religione che dar contro le lattine di bibite? Che so, aiutare i disabili, dar da mangiare ai poveri non sarebbe un tantinello più costruttivo?

Mah. Ti lascio al tuo mondo.

Stupidocane ha detto...

Dio possa aiutarti

Grazie. Spero che aiuti anche te facendoti accogliere il mio suggerimento.

puffolottiaccident ha detto...

@Giona

'sto Satana a cui alludi mi pare proprio un dilettante.

Ma l'ironia più tragica è che il tuo grado di libertà dipende dal grado di sottomissione di gente che non paga un centesimo rosso per tali favole.

Il fallimento è l'unico risultato che puoi aspettarti.

Guido ha detto...

Scusate neh, io parlo da credente, ho già detto la mia precedentemente ma siccome è passato molto tempo forse è opportuno ripetersi.
Il 666 non è il nr della bestia (provate a telefonare se non ci credete!). Il male non sta in un numero o in un oggetto, ma nell'uso che se ne fa. Se dobbiamo tirare in ballo la religione Gesù lo dice che il Sabato è fatto per l'uomo e non viceversa. Inoltre sempre se vogliamo tirare in ballo la religione Satana è stato sconfitto da Gesù crocifisso. Quindi non tiriamo in ballo terzi, il male del mondo è colpa di chi lo fa e di chi non fa niente per combatterlo. Se qualcuno muore di fame la colpa è di chi gli ruba il cibo ma anche di chi non fa niente per aiutarlo. Un codice a barre non fa niente sta lì. Se davvero il male del mondo fosse "per colpa" del codice a barre (o del 666 o di chi ti pare) dove va a finire il libero arbitrio (che oltretutto è uno dei pilastri della dottrina cattolica)? Se non sei libero di agire non c'è peccato. Quindi la storia di Satana non regge nemmeno dal punto di vista credente. Oltretutto che è già stato spiegato che quelle barre non rappresentano un numero ma gli assomigliano, un po' come la b assomiglia alla d (o come la m assomiglia a rn) ma nessuno si sognerebbe mai di dire che siano la stessa cosa... Quindi se non volete capire non tirate in ballo la fede dite che non volete capire ma la cosa è chiara da qualsiasi punti di vista si guardi o si interpreti. Un mattone è un mattone sia che lo guardi un credente che un non credente...

Stupidocane ha detto...

mattone sia che lo guardi un credente che un non credente...

Magari fosse così facile... La simbologia umana si basa proprio sul fatto che il simbolo non è ciò che è ma ciò che sembra. Ognuno può dire la sua. Se c'è gente che vede il numero della bestia nei codici a barre è dovuto proprio al libero arbitrio. Il che non sarebbe di per sé un problema, dato che chiunque ha dei simboli che ritiene importanti e che hanno un significato che va oltre la fisicità (squadra del cuore, auto ecc.). Il problema sussiste quando persone, per vari motivi più "sensibili", abbracciano la simbologia come liberazione dai mali del mondo e decide di intraprendere un viaggio senza fine in un buco nero, che inghiotte via via sempre di più l'essere e le sue emanazioni. Questo, secondo me, è uno di quei casi dove l'uomo fa di tutto per cacciarsi sempre più in profondità seguendo chissà quale faro, distaccandosi sempre di più dalla realtà. Non serve il dialogo. Serve uno specialista.

Potremmo coniare un nuovo termine ad hoc per questi personaggi: complogiosi o relittisti, che starebbero ad indicare i fedeli che vedono complotti satanici ovunque.

Da trattare alla stregua di un complottista qualsiasi, naturalmente.

Benché non si possa parlare di fatti in materie metafisiche, non in senso stretto almeno, possiamo altresì ragionare su fatti di fede come ad esempio questo: ciò che descrive Giona (o Scolari nei commenti precedenti) non è "fede". E' un'aberrazione del concetto di fede. In particolare di quella cristiana.

Vediamo tutti come sia pronto a fare la vittima, ad attaccare personalmente, incline a darsi ragione ed allo scontro verbale. E che ha di diverso da un complottista comune? Che discute di Dio, quindi di roba "seria" (Su Dio non si scherza) e non di scie chimiche, amplificando così il senso di sicurezza dato dal contesto (Dio è Dio e la sua parola è legge, quindi se io diffondo la sua parola faccio cosa buona e giusta), aumentando l'arroganza sempre per lo stesso assunto (L'ha detto Dio e tu non sei nessuno per dire il contrario), alimentando inoltre il senso di essere in "missione per salvare il mondo" tanto cara ai complottisti, con l'aggravante che crede che sia anche "divina" (Faccio tutto questo per conto di Dio).

Direi che il quadro clinico di questo delirante soggetto è abbastanza complesso e nessuno qui dentro è in grado di fare alcunché per farlo ragionare.

Le strade sono allora due: o lo si ignora bellamente o lo si tratta come un comune complottardo da quattro soldi.

IMHO

Guido ha detto...

@Stu
'spetta calma e gesso. Un mattone è un mattone. Punto. Il significato che gli dai è un conto, può essere il mattone sul quale fonderai la tua casa o un fermaporta. Ma mattone è e mattone rimane. tre sei consecutivi sono un numero. Che poi li consideri il numero della bestia, un numero verde, o che ti pare sempre numero rimane. Il significato puoi dargli il significato che ti pare, ma non puoi imporre la tua visione al resto del mondo giustificandola che "per i credenti" è così quando anche dal punto di vista credente non c'è alcun fondamento.
Un numero è un numero e di per sé non fa niente. Un mattone è un mattone ma il mattone non costruisce una casa (o sfonda una vetrina) è chi lo usa che "decide". Una bamdiera è una bandiera, e anche se rappresenta la Patria da sola non vince una guerra né compie genocidi, seppur in nome della stessa tanti ne sono stati perpetrati. Quello che voglio dire è che se esiste il male non è per colpa di un oggetto o simbolo che sia, ma la colpa è ugualmente condivisa tra chi compie attivamente il male, chi non fa nulla per impedirlo e chi non fa nulla per rimediare.
Poi hai ragione c'è un inquietante parallelismo tra complottisti e una certa fascia di credenti, probabilmente è un'intersezione tra i due insiemi :) Complottenti?
In realtà anche le due strade proposte potrebbero coincidere, perché per trattarlo come un complottista lo devi ignorare, tanto continueranno a ripetere ad libitum le stesse cose, al limite spostando i paletti... Lo schema è sempre il solito...

puffolottiaccident ha detto...

@Stupidocane

Buh, l'apocalisse potrebbe in sè essere una [profezia inutile].

Questo mi fa pensare che c'è pure la famosa "battaglia di Megiddo"

Se fossi l'inventore del codice a barre avrei messo il 666 o FFF come separatore per passare il resto della mia vita a crogiolarmi nella fighezza del mio umorismo.

In qualunque caso la torah c'entra poco con la bibbia moderna, il dio della torah è più del tipo:

Dio: Ti asterrai dalla carne di maiale, altrimenti non assiderai nel grande tondo.
ebreo: Mi levi una curiosità, che succederà ad un goi, diciamo vichingo, che mangerà carne di maiale?
Dio: Boh, ad Odino non gli interessa cosa mangino i vichinghi, però credi a me: non bevi fino a vomitare ogni giorno, odi le scazzottate, e sei terrorizzato dalle malattie veneree... non resisteresti 3 giorni nel walhalla.

Domani sera viene sera ha detto...

Gentilmente vorrei inserire l'ultimo commento, mi sono reso conto (anche io come molti altri) che il dialogo con persone come voi è abbastanza inutile. In ogni caso rispondo per tutti a stupido-cane.

Benché non si possa parlare di fatti in materie metafisiche, non in senso stretto almeno, possiamo altresì ragionare su fatti di fede come ad esempio questo: ciò che descrive Giona (o Scolari nei commenti precedenti) non è "fede". E' un'aberrazione del concetto di fede. In particolare di quella cristiana.

Beh, direi che questo dovresti provarlo con la Parola di Dio, se porterai versi biblici a sostegno della tua tesi allora potremo parlarne. Poichè nella Bibbia non sta scritto da nessuna parte che la fede debba avere i connotati che gli stai dando tu. O che non possa avere la connotazione che sta avendo in me, anzi. Prima di tutto devi essere un credente e avere TU fede per poter giudicare di che sostanza è fatta la fede di un altro credente.

''Ora senza fede è impossibile piacergli, perché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che egli è il rimuneratore di quelli che lo cercano.'' (Ebrei11:6)

e decide di intraprendere un viaggio senza fine in un buco nero, che inghiotte via via sempre di più l'essere e le sue emanazioni. Questo, secondo me, è uno di quei casi dove l'uomo fa di tutto per cacciarsi sempre più in profondità seguendo chissà quale faro, distaccandosi sempre di più dalla realtà. Non serve il dialogo. Serve uno specialista.

Mah, guarda, personalmente io non direi proprio. Non sono un fanatico del simbolismo, Sono un noto artista, faccio abbastanza una bella vita con la consapevolezza di tutte le belle cose che Dio mi ha donate. Ho un bellissimo e bravissimo figlio maggiorenne, vado in palestra e ho amici. Vado al mare, vivo la mia vita meglio che posso, non fumo, non bevo, non mi drogo e godo di ottima salute. Cerco di fare ciò che posso per gli altri e per me stesso.

I tuoi stereotipi sono nella tua mente, e non è per niente detto che chi studia l'escatologia e la Bibbia sia un individuo come pensi tu o i tuoi amici.

Le strade sono allora due: o lo si ignora bellamente o lo si tratta come un comune complottardo da quattro soldi.

No, la strada è solo una ed è Gesù Cristo il Figlio di Dio. Lui ti aspetta al termine della tua vita.




Dio ti benedica e illumini con la luce del Suo vero Amore


Un saluto da Giona

Stupidocane ha detto...

No, la strada è solo una ed è Gesù Cristo il Figlio di Dio. Lui ti aspetta al termine della tua vita.

Vabbè. Casomai lo incontrassi gli porterò i tuoi saluti.

Salam aleik.

mastrocigliegia ha detto...

pgc ha commentato: [@commento #206]
...
b) dimostra la sua non esistenza nel codice a barre.


Niente di più facile.

Si sa che l'acqua santa, quando è spruzzata sul diavolo o su un indemoniato, sfrigola e evapora immediatamente.
Immergendo un codice a barre in una piccola quantità di acqua santa nella quale è immerso anche un termometro sensibile, se si osserva in incremento della temperatura si dimostra la presenza del demonio. Il metodo, purtroppo, non è selettivo soltanto verso la presenza di Satana, perché qualsiasi altro diavolo provoca un risultato analogo.
Però l'assenza di incremento entalpico implica l'assenza di qualsiasi entità maligna, che era la richiesta di pgc.

Possibile che siete capaci solo di parlare e non abbiate la minima capacità da sperimentatori?

Stupidocane ha detto...

@ Guido DR

Infatti il mio pippone partiva proprio dal significato che si dà agli oggetti, non dalgli oggetti in sé.

Sappiamo che quella dietro l'altare di ogni chiesa non è la croce di Gesù ma solo una sua rappresentazione. Come sappiamo cos'è un mattone ed a che cosa serve. Solo che ci sono persone che mettono in primo piano l'interpretazione rispetto alla realtà, come appena visto.

Insomma, ancora una volta, siamo d'accordo... :)

martinobri ha detto...

la fede debba avere i connotati che gli stai dando tu.

che LE stai dando tu



''Ora senza fede è impossibile piacergli...'' (Ebrei11:6)

"Venite a me, benedetti dal Padre mio (...omissis...)"
"Signore, quando mai ti abbiamo incontrato?"
"In verità vi dico, ogni volta che avete fatto questo a uno di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me"

(lib. cit. da Matteo, cap. 25)

Stupidocane ha detto...

Se me lo permettete, vorrei dare un consiglio a chi si sta per accingere a controbattere a Giona: andate a fare una visita ai suoi blog, o al suo sito, leggete qualcosa e poi decidete se vale la pena continuare.

Personalmente lo ritengo un attention seeker, che viene qui a provocare per cercare di aumentare le visite ai suoi blog.
Suggerirei a Paolo, qualora lo volesse, di eliminare il link dal suo commento #201 per non regalargli anche del ranking.

oui, c'est moi ha detto...

Non ho capito. Sta insistendo sul fatto che Giovanni predisse che dopo circa 1900 e rotti anni sarebbe stato inventato il computer? O_O

Carson ha detto...

Giona wrote:
"la Bibbia non può sbagliare perchè è veramente la Parola di Dio."

Cronache 2, capitolo 4 versetto 2.
"Fece il Mare, un bacino di metallo fuso di dieci cubiti da un orlo all'altro, perfettamente rotondo; la sua altezza era di cinque cubiti e una corda di trenta cubiti lo poteva cingere intorno."

Hummmm...il rapporto circonferenza diametro valeva 3 in luogo di PiGreco solo nel tempio o dal tempo di Salomone è cresciuto oppure ancora quando Stupidocane parlava di aberrazioni del concetto di fede non aveva tutti i torti?

Ciao

Carson

Guido ha detto...

@Stu
Personalmente lo ritengo un attention seeker,
sono d'accordo :)

Carson ha detto...

@Stupidocane:
Perchè mai non andarci?
Pone delle domande molto interessanti.
Ad esempio "chissà perchè la IBM si trova sempre in mezzo a questi progetti a chi fa il più potente supercomputer?"
E' una domanda su cui dovremmo rilettere ed a cui è difficilissimo dare una risposta.

Il blog di Albino pare una cosa seria a confronto. :)

Ciao

Carson

Stupidocane ha detto...

@ Carson

Il blog di Albino pare una cosa seria a confronto. :)

Ma molto più serio. Direi serierrimo!!! :D

Stupidocane ha detto...

@ oui

Non ho capito. Sta insistendo sul fatto che Giovanni predisse che dopo circa 1900 e rotti anni sarebbe stato inventato il computer? O_O

Magari si limitasse solo a quello... magari... [facepalm]

sergio ha detto...

non facciamo confusione 666 e il numero di satana contenuto nella bibbia e nella cabala ebrea rappresenta il (controllo)

sergio ha detto...

il numero 666 e indicato nella bibbia e non ci piove,nella cabala ebrea il numero simboleggia il (controllo)
tutti i dittatori hanno sempre avuto questo chiodo fisso di controllare tutto e distruggere tutto quello che non e controllabile (intellettuali anarchici zingari etc...)

Simone ha detto...

Veramente su wikipedia c'è scritto che le barre indicanti l'inizio e la fine del codice sono quelle con i numeri esterni le barre indicanti i tre sei, che per sovrapposizione sono esattamente identiche, non solo l'ampiezza della riga ma anche lo spazio, a quella del 6 si trovano all'interno del codice

Stupidocane ha detto...

Simone, scusa ma non s' è capito un ciufolo. Puoi riformulare? :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Alien4,

ho respinto il tuo fiume di commenti perché questo non è posto per i deliri. Qui preferiamo i fatti. Se comunque vuoi continuare a vivere nel tuo mondo di fantasie sataniche, fai pure: basta che non lo imponi agli altri. Ma tieni presente che le tue fantasie fanno propaganda proprio a quello che dici di voler combattere.

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Il commento di Simone mi ricorda questo, tratto dal codice della strada. Titolo "dell'opera" Posizione della targa:
"la linea verticale mediana della targa non può trovarsi più a destra del piano di simmetria longitudinale del veicolo. Il bordo laterale sinistro della targa non può trovarsi più a sinistra del piano verticale parallelo al piano longitudinale di simmetria del veicolo e tangente al luogo in cui la sezione trasversale del veicolo, larghezza fuori tutto, raggiunge la sua dimensione massima;"

:-)

Alien4 ha detto...

Certo, anche fosse tutto vero, mah, secondo me anche i cattolici sono più infami.

Alien4 ha detto...

E facciamoci rimbalzare un altro commento, magari se non viene pubblicato, ma a scanso di qualunque cosa non c'è niente di male nell'esistenza dell'intera faccenda in se e se... La vera faccenda diabolica è invece che perduri questo stato di ignoranza, che nessuno riesce a far sparire qualsiasi dubbio e venga accettato universalmente e legalmente. I problemi sono tanti, io non ammetto religiosità ma come ogni persona laica, partendo dalla questione della legalità, quanto c'è di legale per tutto quello che riguarda il 666?? Considerando che ogni stato vuole mantenere la sua sovranità, e lo farà anche a costo di tirare fuori l'esercito della NATO.... E' accettabile e responsabile questo 666 o è adatto alla mente pericolosamente fuorviante di un adolescente ribelle? Ha una filosofia valida o è adatta ai cani??

Paolo Attivissimo ha detto...

Alien4,

Ho pubblicato il tuo commento, ma devo avvisarti che è incomprensibile. Per rispetto verso i lettori di questo blog, ti chiedo di esprimerti più chiaramente se vuoi che i tuoi commenti siano pubblicaii. Grazie.

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 250 di 250   Nuovi› Più recenti»