Cerca nel blog

2012/09/26

Supercometa in arrivo? Troppo presto per dirlo

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “giffas”.

Stanno cominciando a circolare notizie (Ogginotizie.it) riguardanti una cometa che sarà visibile a occhio nudo a fine novembre 2013: è la C/2012 S1 (ISON), ma non è affatto certo che sarà luminosissima e addirittura visibile di giorno come suggeriscono alcuni articoli, anche se è ragionevole sperare che lo spettacolo sarà notevole.

Non c'è alcun pericolo di collisione con il nostro pianeta: l'orbita della cometa è nota con precisione più che sufficiente. Maggiori dettagli sono presso il blog dell'Associazione friulana di astronomia e meteorologia, il Minor Planet Center, Astronomy.com, NBC, Planetary Society

36 commenti:

oui, c'est moi ha detto...

Che importa? Tanto il 21/12/2012 sarà tutto finito... :-)

Angelo ha detto...

Nell'articolo di Ogginotizie.it si legge: "con il punto di magnitudo negativo alla fine del novembre 2013". Non vorrei dire una balla spaziale, ma la magnitudo non si riferisce all'intensita' dei terremoti? E la parola "magnitudo" non e' un sostantivo femminile?

Angelo Rabellotti ha detto...

Grazie della segnalazione Paolo.
Speriamo!!! E' da Hale-Bopp (1997) che non assistiamo ad uno spettacolo simile. L'anno scorso c'e' stata la Lovejoy (ricordate le foto ed i timelapse dalla ISS?). Ma era visibile solo nell'emisfero australe.
Vado a togliere la polvere dal 7x50.

Angelo

Martino ha detto...

[quote-Angelo]Nell'articolo di Ogginotizie.it si legge: "con il punto di magnitudo negativo alla fine del novembre 2013". Non vorrei dire una balla spaziale, ma la magnitudo non si riferisce all'intensita' dei terremoti? E la parola "magnitudo" non e' un sostantivo femminile? [/quote]

No, l'uso in ambito astronomico è corretto. Per il sostantivo femminile, hai ragione, ma a me viene il dubbio che il termine "negativo" segua la parola "punto" e non "magnitudo" e che quindi l'articolo "il" sia errato, ma qui mi sto addentrando in un campo minato e rischio di fare brutte figure :D

http://www.treccani.it/vocabolario/magnitudine/

Carson ha detto...

Peccato arrivi troppo tardi.
Quattro settimane prima (26 gg.) e sarebbe stato uno spettacolo unico.
Almeno in Gabon.

Ciao

Carson

Daniele ha detto...

per Angelo: in effetti nel caso delle stelle in genere si dice "magnitudine" in italiano, ovviamente femminile.
Il punto secondo me è un altro: che cosa significa "con il punto di magnitud[ine] negativa"? Che raggiunge solo un punto di magnitudine negativa, quindi -1, e non va oltre? Allora mi pare deboluccia come cometa. Forse volevano dire "con il picco di magnitud[ine] negativa" o "con il punto estremo di magnitud[ine] negativa".

Carson ha detto...

@Daniele:
Credo che si siamo mangiati un "massimo"
La frase corretta avrebbe dovuto essere "con il punto massimo di magnitudine negativa alla fine del novembre 2013."

Se vai sul link del blog dell'Associazione friulana di astronomia e meteorologia citato qua sopra trovi tutti i dettagli nella tabellina a fondo articolo.

Ciao

Carson

oui, c'est moi ha detto...

@ Carson:
ti riferisci, per caso, all'eclissi anulare del 4 novembre?

Angelo Rabellotti ha detto...

@Angelo (l'altro)

La magnitudo, o meglio magnitudine, di oggetto celeste indica la sua luminosità. La scala e' "invertita" (ed attenzione e' una scala logaritmica anche se a memoria non ricordo la base), quindi più è basso il numero tanto più luminoso e' l'oggetto (stella, pianeta ISS).
Per fare qualche esempio il Sole ha magnitudine -27, la Luna -12, Sirio che e' la stella più luminosa e circa -1,5. Alcuni passaggi dalla ISS e gli Iridium flare raggingono anche -3.
Da aggiungere anche che esistono due scale di magnitudine: apparente e assoluta. L'apparente è una scala arbitraria che prende un stella di riferimento e confronta con essa la luminosità di tutti gli altri oggetti. L'assoluta invece fà riferimento alla luminosita' che l'oggetto avrebbe se fosse posto ad un distanza prederminata da noi (vado a memoria 10 Parsec, ma prendi la cosa con le molle).
Ci vorrebbe Accademia, perchè anche a me sembra che magnitudo sia riferita ai terremoti e magnitudine alla luminosita' delle stelle e simili, ma mi e' capitato piu' volte di vederli scambiati e non so se sia effettivamente un'errore.

Angelo.

mastrocigliegia ha detto...

Chi è così decrepito da ricordarsi della cometa Kohoutek? Chiamata anche "cometa di natale" (sarebbe stata visibile alla fine di dicembre del 1973) avrebbe dovuto occupare da un sesto ad un terzo della volta celeste...
Fu un flop clamoroso.
Speriamo non si ripeta.

Carson ha detto...

@Oui:
Oui.

Ciao

Carson






P.S. In realtà è il 3 di Novembre, ma era da un pezzo che aspettavo di poterti rispondere così. :)

Francesco ha detto...

da un sito di astrofili:
la magnitudine è l'unità numerica usata per descrivere la luminosità degli oggetti astronomici.
Più piccolo è il valore più grande è la luminosità dell'oggetto.

Alexandre ha detto...

@Paolo Attivissimo
Questo articolo e il primo commento mi invogliano a farti una domanda: possiamo aspettarci un articolo rivolto a tutti i gufi e agli imbecilli amici di Nibiru e delle profezie Maya e compagnia cantante, diciamo intorno a natale 2012/capodanno 2013, quando saremo ancora tutti qua a mangiare musetto col kren alla faccia delle sventure apocalittiche e ai cambi epocali che sarebbero dovuti succedere? Così, un bel promemoria per tutti quei polli che hanno comprato libri, dvd e altre vaccate, andando ad arricchire le tasche dei furbetti?

Alpha Orionis ha detto...

angelo e tutti gli altri

magnitudine si riferisce alle STELLE, magnitudo è l'intensità dei terremoti
Gli oggetti celesti vengono catalogati anche in virtù della loro luminosità attraverso una scala di grandezze,detta magnitudine. Essa è una scala logaritmica di fattore circa 2,5,il che significa che un oggetto di magnitudine 1 è 2,5 volte più luminoso di uno di magnitudine 2.
Per confronto le stelle piu deboli visibili ad occhio nudo sotto un cielo di montagna sono di magnitudine 6 o 6,5; le stelle estive più luminose (Vega,Deneb e Altair che formano il triangolo estivo) sono di magnitudine 0 circa;la Polare è di magnitudine 2;Sirio,la più luminosa di magnitudine -1,5. I corpi del sistema solare arrivano fino a -4,4 con Venere, -12,5 con la luna piena e -27 con il Sole.
E' molto piu probabile che la suddetta sarà una cometa visibile a occhio nudo attorno alla 4-6 magnitudine,come capitato in passato.

Alpha Orionis ha detto...

scambiare magnitudo con magnitudine è un grosso errore, anche se lavorando in un'osservatorio ne ho sentite di molto peggio.So quel che dico.

bastian contrario ha detto...

prepariamoci a sentir dichiarare che si tratta in realtà del pianeta nibiru…

Prez ha detto...

Angelo Rabellotti
Alcuni passaggi dalla ISS e gli Iridium flare raggingono anche -3.

Per la verità gli Iridium flare arrivano tranquillamente a -8 e la ISS a -4 e spiccioli. Poi ci sono i casi (non frequentissimi) di flare sui pannelli solari della ISS che portano anche quella intorno a -8.

funkrocker ha detto...

Secondo me l'articolo intende proprio dire che verrà raggiunta la magnitudine di -1. Per questo scrive un punto negativo di magnitudine.

[quote-"Daniele"-"/2012/09/supercometa-in-arrivo-troppo-presto-per.html#c2184293276211945650"]
Il punto secondo me è un altro: che cosa significa "con il punto di magnitud[ine] negativa"? Che raggiunge solo un punto di magnitudine negativa, quindi -1, e non va oltre? Allora mi pare deboluccia come cometa.
[/quote]

Non è affatto poco, si colloca tra la prima e la seconda stella in ordine di luminosità. Per fare un confronto, credo sia più o meno la stessa che aveva raggiunto Hale Bopp: uno spettacolo pazzesco.

Smiley1081 ha detto...

E in ogni caso ne Hercules ne Pietro Il Grande sono operativi, per cui non ci potremo proteggere. Addio.

pgc ha detto...

"Non è affatto poco, si colloca tra la prima e la seconda stella in ordine di luminosità. Per fare un confronto, credo sia più o meno la stessa che aveva raggiunto Hale Bopp: uno spettacolo pazzesco."

Si ma si trattera' di una sorgente diffusa. Andromeda, per esempio, ha una magnitudine apparente di 3.4, ma e' visibile a malapena ad occhio nudo.

Alessio Hank Boglino ha detto...

Ma come, non lo metti 21/12/2012 nei tag? :D

martinobri ha detto...

Ha ragione Alpha Orionis: il termine corretto è magnitudine.
Magnitudo è l'unità di misura dell'intensità dei terremoti secondo la scala Richter.
La confusione nasce dal pigro malvezzo di prendere termini in libri/articoli di lingua inglese e di trasportarli pari pari in italiano. Lo stesso che scrivere sullo shampoo sodium sulphate quando è sempre esistito il termine solfato di sodio (sodio solfato, se vogliamo).

In ogni caso, come luminosità "finale" le comete sono veramente imprevedibili. E' decisamente troppo presto per ipotizzare alcunchè.
Staremo a vedere.

oui, c'est moi ha detto...

@ Carson:
:-D

TNT ha detto...

pgc: mah, io me la ricordo bene Hale-Bopp quando era attorno a -1, ed era veramente uno spettacolo anche a occhio nudo nonostante non fosse una sorgente puntiforme. Forse in piena città non si vedeva esattamente bene, ma ricordo bene che bastava andare in una zona poco illuminata e si riuscivano a scorgere le due code anche senza alcuno strumento.

pgc ha detto...

@TNT: La mia affermazione riguardava il confronto tra sorgenti puntiformi e sorgenti diffuse, non la magnitudine apparente di Hale-Bopp, che effettivamente raggiunse piu' o meno -1 (-0.3 secondo altre fonti)

"Note that a comet of magnitude 5 will not be as easy to see as a star of magnitude 5, because that same amount of brightness that is concentrated in a point for the star is spread out over a region of the sky for a diffuse comet with a relatively-large coma." (Source)

In piu', occorre ricordarsi che quando sono vicine al perielio, e quindi piu' brillanti, diventano piu' difficili da osservare a causa della luminosita' del cielo.

Angelo ha detto...

Ahahahahahah, ecco che ho scatenato un mezzo flame. Comunque grazie a tutti per le delucidazioni =)

Van Fanel ha detto...

@martinobri
La confusione nasce dal pigro malvezzo di prendere termini in libri/articoli di lingua inglese e di trasportarli pari pari in italiano. Lo stesso che scrivere sullo shampoo sodium sulphate quando è sempre esistito il termine solfato di sodio (sodio solfato, se vogliamo).

L'altra sera in CSI ha fatto il suo grande ritorno il "NITROGENO liquido", che non sentivo da un pezzo (i microchip al SILICONE esultano per l'amico ritrovato).
Ma per gli shampoo non è "pigro malvezzo", è l'INCI: International Nomenclature of Cosmetic Ingredients.

Van Fanel ha detto...

Hale-Bopp, quanti ricordi...


[Van Fanel assume espressione imbambolata e si sente come il Negoziante della canzone "Baffo Natale" di EELST]

Capodoglio ha detto...

Ricordi bellissimi a metà, con Hale-Bopp :-) Puntavo una ragazza, allora, e la portai nel punto meno illuminato del paese, con il mio piccolo telescopio nel bagagliaio, con l'intenzione di farle una sorpresa. A me, in effetti, sembrava una serata magica. Lei invece la prese male, perchè pensava che volessi saltarle addosso!
Vabbè, ci sono tornato da solo un sacco di volte. Spettacolo magnifico!

Carson ha detto...

Capodoglio,
Capisco la ragazza.
La porti nel punto meno illuminato del paese, lei giustamente pensa che tu ti sia finalmente deciso e voglia saltarle addosso e invece... tiri fuori un telescopio per farle vedere una macchiolina nel cielo.
Non mi stupisce per nulla che lei l' abbia presa male. :-D

Ciao

Carson

Angelo Rabellotti ha detto...

Aspettavo questo giorno con una discussione di questo tipo....

@Carson quote: "e invece... tiri fuori un telescopio per farle vedere una macchiolina nel cielo."

Basta saperlo tirare fuori con stile... il Telescopione Dobson!.

Non per niente lui e' Phil Plait!

martinobri ha detto...

Ah-ehm... Una volta questo era considerato un blog per famiglie....

Va beh che la nozione di "famiglia" sta rapidamente cambiando, ma insomma...

Angelo Rabellotti ha detto...

Opsss... scusate, trovo la foto del Bad Astronomer simpatica, ma se qualcuno trova che sia eccessiva elimino il post!

Ciao
Angelo.

martinobri ha detto...

Ma và, si fa per ridere.

markogts ha detto...

Hale Bopp, mi ricordo... Doveva sorgere verso la mezzanotte. Verso le 2330 nella direzione prevista cominciamo a vedere una foschia. Incavolati neri, "ecco, sul più bello che sorge la cometa si annuvola tutto". Invece era la coda, che sorgeva con mezz'ora di anticipo, talmente brillante da essere irriconoscibile, sulle prime. Davvero uno spettacolo senza pari.

Orso Pedriali ha detto...

Buonasera a tutti...
In merito alla possibile magnitudine raggiungibile da questa nuova cometa ho letto stime veramente sbalorditive che parlano addirittura di -16 in quanto pare, dai calcoli effettuati, che detta cometa non sia mai passata davanti al Sole e ci si attende quindi una bella "fiammata"... altre info le ho trovate qui: http://news.nationalgeographic.com/news/2012/09/120927-new-comet-2012-s1-ison-science-space-moon/