Cerca nel blog

2017/01/12

Mini-lezione di debunking in nove tweet: Repubblica

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete farne una anche voi per incoraggiarmi a scrivere ancora. Ultimo aggiornamento: 2017/01/12 20:50.





















Ci sarebbe anche da parlare della totale mancanza di rispetto per il diritto d’autore sulla foto, ma lasciamo perdere.


2017/01/12 20:50





Il sindaco avrà magari postato un fake, ma Repubblica l’ha preso per buono senza controllarlo e senza farsi domande su come potesse gelare così tanto una barca.

32 commenti:

Infinity ha detto...

Paolo, solo un piccol(issim)o appunto.
Manca il Tweet numero 7. :)

Il Lupo della Luna ha detto...

10. Accorgersi che Repubblica non ammette l'errore, che il redattore si inalbera o minimizza e che la foto sparisce.

juventin87 ha detto...

Paolo c'è un problema. In tal modo - almeno da noi in Italia - si rischia seriamente una denuncia per diffamazione.

bongi23 ha detto...

Ciao Paolo,

Non sarebbe meglio scambiare i punti 4 e 5?:) grazie per l'utilissima lezione!

rico ha detto...

Dopo Il Piccolo Doc e Il Piccolo Chimico, arriva nei negozi di giocattoli Il Puccolo Debunker, completo di browser con i preferiti di Twitter.com, Archive.is e Tineye.com già salvati.
Scommetti anche tu su quanto tempo ci mettono le testate giornalistiche a cancellare gli articoli falsi, con l'apposito cronometro. 😜

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il Lupo della Luna ha detto...

Eh no che non è priva di effetti. Chiedi a chi è stato denuncia da straker

ST ha detto...

@juventin87
Dov'è la diffamazione? Dire che hai pubblicato una notizia falsa, quando HAI pubblicato una notizia falsa, non è diffamazione, è constatazione dei fatti.

juventin87 ha detto...

In che senso è priva di effetti?

ti invito a leggere questi due articoli di un sito di legge on line

http://www.laleggepertutti.it/144509_diffamazione-per-chi-offende-il-criminale-anche-se-condannato

http://www.laleggepertutti.it/145003_facebook-il-post-offensivo-e-diffamazione-aggravata

Nel primo caso poniamo l'esempio di una persona che tenta di violentare tua figlia di 12 anni. Viene arrestata, giudicata, condannata e poi, un giorno tu te ne esci scrivendo in un post o dicendo a qualche amico che quella persona è uno schifoso pedofilo violentatore di bambini. Anche se condannato questo personaggio può denunciarti per diffamazione perché hai leso la sua reputazione.

Il secondo link, invece, riporta una sentenza della Cassazione che può essere riferita anche a quello che viene scritto qui. Non è un problema per Paolo perché sta in Svizzera, ma lo è per chi scrive qualcosa che possa essere riconosciuto ingiurioso e diffamante nei confronti della giornalista in questione (nei commenti a questo tread)
Nel link che ho postato si parla di facebook ma la cosa vale anche per i blog o per qualsiasi forum.
Basta che la persona si senta diffamata - a torto o ragione che sia - e si rischia una denuncia per diffamazione aggravata (se il presunto insulto viene detto direttamente "a voce" invece è ingiuria).

Ovviamente non si finisce in carcere, poiché la condanna massima è di un anno e scatta la prescrizione, tuttavia è un reato penale, risulterà nella fedina penale, ed è prevista inoltre una multa fino a 1032 Euro, senza considerare le eventuali aggravanti.
Il reato non sussiste solo nel caso in cui il latore del messaggio non sia identificabile perché anonimo o se l'insulto è riferito ad una categoria non definibile di persone.

Mi spiace ma se l'Italia è il Paese delle diffamazioni facili non è colpa mia.

nb: Anche scrivere che Provenzano è un mafioso è reato se lo si dice con l'intento di denigrare questa persona, indipendentemente dai comportamenti o dagli illeciti da essa commessi.

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@juventin87
Nel primo caso poniamo l'esempio di una persona che tenta di violentare tua figlia di 12 anni. Viene arrestata, giudicata, condannata e poi, un giorno tu te ne esci scrivendo in un post o dicendo a qualche amico che quella persona è uno schifoso pedofilo violentatore di bambini. Anche se condannato questo personaggio può denunciarti per diffamazione perché hai leso la sua reputazione.

Basta scrivere che quel tizio è stato un pedofilo e la diffamazione non c'è più. Tu non hai la prova che sia ancora un pedofilo, ecco perchè si può essere denunciati se si affermano cose del genere.

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
juventin87 ha detto...

non capisco perché mi dice che sono in errore.

ti cito l'articolo in questione così facciamo prima:


art. 595 c.p.
" Chiunque, fuori dei casi indicati nell’articolo precedente, comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a milletrentadue euro.

Se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a duemilasessantacinque euro.

Se l’offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore a cinquecentosedici euro.

Se l’offesa è recata a un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, o ad una sua rappresentanza, o ad una Autorità costituita in collegio, le pene sono aumentate.

inoltre:

La diffamazione tramite internet costituisca un'ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell'art. 595 c.p., comma 3, in quanto commessa con altro (rispetto alla stampa) mezzo di pubblicità idoneo a determinare quella maggior diffusività dell'offesa che giustifica un più severo trattamento sanzionatorio (confermato la condanna per il reato di diffamazione commesso mediante il caricamento in internet in condivisione con gli altri utenti della rete di un file contenete un'immagine attinente la vita privata della persona offesa).

Cassazione penale sez. V 16 gennaio 2015 n. 6785

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
juventin87 ha detto...

Senti io sono stato denunciato per diffamazione per aver detto, testuali parole, ad un giornalista: "Modena si trova in Emilia non in Lombardia come lei ha scritto nel suo editoriale".
Mi sono dovuto pagare un avvocato, mi sono dovuto sobbarcare le spese legali, alla fine il reato è stato derubricato ma tutto sto giochino mi è costato 600 euro.
quindi per favore qua qua qua vallo a dire a qualcun altro.

Paolo Attivissimo ha detto...

Juventin87,

visto quello che hai scritto in passato in questo blog, perdonami ma è molto difficile crederti senza prove.

Dove sarebbe successo?

La diffamazione implica una comunicazione al pubblico, quindi un commento su un sito o simile. Quale? Quando? Chi?

Se vuoi, mandami privatamente una scansione degli atti. La gestirò rispettando il dovere del segreto professionale.

puffolottiaccident ha detto...

@Juventin87

Stai descrivendo un problema molto grave. Un problema che in qualche modo dovrà essere affrontato.

Molte persone non possono far valere i loro diritti perché, essendo prive di qualifiche e non avendo dei risparmi, non possono permettersi nè di far causa a chi avesse abusato dei loro diritti, nè difendersi da accuse ingiuste.
So di persone alle quali è stato di fatto impedito di rassegnare le dimissioni, perchè si son sentite dire: "è ovvio che se mi fai causa poi dovrò pagarti e pagare anche una multa, ma questo non succederà prima di altri sei mesi. Cosa pensi di mangiare, nel frattempo?"

Non posso sapere se ti è successo nel modo in cui lo descrivi, ma so che succede a troppe persone. è nell'interesse di tutti noi contrastare questa pratica.

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
juventin87 ha detto...

Non posso presentarti alcun atto. Non mi va di finire in galera per aver postato degli atti legali. TU non hai capito che in Italia si rischia moltissimo per questi reati. Non si rischia il processo ma si rischia di dover contattare l'avvocato, pagargli la parcella e cose simili.
ah giusto per la cronaca. Ti voglio citare questo fatto accaduto in una scuola.
La preside di un istituto, che da tempo milita in un partito politico ed è stata assessore della regione Lazio, si assentò per diverso tempo dalla scuola e dalle lezioni per poter ricandidarsi ad un ruolo politico in ambito regionale. Un'altra insegnante dello stesso plesso scolastico lamentò le sue numerose assense, tutte per altro dimostrabili. Per aver detto che faceva molte assense è stata denunciata.

qui l'articolo

http://www.rietilife.com/2015/03/10/la-preside-lidia-nobili-querela-la-prof-di-religione-suor-luisella/

la denuncia è stata ritirata dopo alcune settimane. Ma l'insegnante denunciata ha dovuto, in ogni caso, richiedere l'assistenza di un legale e spendere dei soldi.
Poi credi quello che vuoi

puffolottiaccident ha detto...

@Juventin87

Ti sei mai chiesto perché il NWO non fa scherzi simili?

Paolo Attivissimo ha detto...

Juventin87,

Non mi va di finire in galera per aver postato degli atti legali.

Nessuno ti ha chiesto di postarli. Ti ho proposto di inviarmeli privatamente.

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
puffolottiaccident ha detto...

@Faber

Nel poker, un tris di donne non sempre batte una coppia di fanti.

juventin87 ha detto...

se ti spedisco privatamene degli atti giudiziari che mi assicura che - visto che sei giornalista - non li fai pubblicare in qualche giornale, magari da qualche amico oppure non avvisi il diretto interessato?

Turz ha detto...

Manca il tag "giornalismo spazzatura".

Per il resto, don't feed the troll (juventin87).

juventin87 ha detto...

ah già non dar da mangiare ai troll
Faber forse anche tu con il tuo qua qua qua devi sloggiare.
Io me ne vado. Non riconosco l'autorità di questa corte che avete messo su in questo blog.
Mi spiace molto ma non posso inviare atti giudiziari al primo che capita.

buona serata.

puffolottiaccident ha detto...

@Turz
Suona un po' diverso dal solito, perlomeno crede che sia successo qualcosa.

cybertuareg ha detto...

Ex.Art.28 C.D.F. ?

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
puffolottiaccident ha detto...

@Faber

https://www.youtube.com/watch?v=-EyEHdsqQR0

Qui, verso il secondo 4'56''

Faber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.