skip to main | skip to sidebar
39 commenti

Soccorsi in Abruzzo: Ministro della Difesa, ANSA e giornalisti li illustrano con una foto del 2014

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete farne una anche voi per incoraggiarmi a scrivere ancora. Ultimo aggiornamento: 2017/01/20 00:50.

“Personale e mezzi specializzati dell'@Esercito già operativi nelle province di Teramo e Chieti per #emergenzabruzzo. #AlserviziodelPaese” ha twittato (Archive.is) il Ministro della Difesa italiano Roberta Pinotti (PD). Ma la foto principale che accompagna il tweet è falsa: circola in Rete almeno dal 2014. Ed è lì da un giorno intero senza che nessuno la rimuova, nonostante il fiume di segnalazioni [2017/01/20 00:50: ci sono aggiornamenti in proposito più avanti in questo articolo].

Non solo: anche varie testate giornalistiche, compresa l’ANSA, l’hanno pubblicata spacciandola per una foto dei soccorsi attuali.

Non voglio assolutamente sminuire il lavoro encomiabile che sta svolgendo l’Esercito in queste ore in Abruzzo, e so perfettamente che in un momento d’emergenza conta che i soccorsi ci siano e non che siano fotografati in lungo e in largo; ma pubblicare una foto falsa, e soprattutto ignorare completamente il fiume di commenti dei cittadini che se ne sono sono accorti, è un pessimo segnale in termini di credibilità, lanciato proprio in un momento in cui si parla tanto di fake news.

Stavolta non si può dare la colpa del falso al popolo di Internet: questo è un falso pubblicato da un ministro, dall’ANSA e da altri giornalisti. Prima di tuonare altezzosamente contro le false notizie diffuse dal popolo della Rete, sarebbe dignitoso se le cariche dello Stato e chi fa giornalismo per lavoro si dessero un minimo da fare per non pubblicarne.

Verificare che la foto del soldato spalatore non si riferisce ai soccorsi odierni è semplice: basta scaricarla e darla in pasto a Google Immagini. Si ottiene questo:


Il secondo risultato porta alla stessa foto pubblicata il 5 febbraio 2014 su Youreporter.it in un articolo sull’impegno dell’Esercito “nelle zone del Veneto, dell’Emilia e del Lazio colpite dall’eccezionale ondata di maltempo”. Già questo semplice controllo, che richiede dieci secondi, sarebbe bastato a scartare questa foto per un annuncio che vuole sottolineare l’immediatezza dei soccorsi (“già operativi”).



La stessa foto dello spalatore è sul sito CongedatiFolgore.com in un articolo datato anch’esso 5 febbraio 2014 e in un articolo di RaiNews (assurdamente privo di una data visibile) che parla sempre dell’intervento in Veneto, Emilia e Lazio.



Molti critici del Ministro della Difesa si sono fermati qui, criticando soltanto Roberta Pinotti, ma la medesima foto è stata usata anche da altre fonti che dovrebbero vigilare sull’autenticità di quello che pubblicano: di nuovo, non utenti anonimi, ma giornalisti, e su testate giornalistiche.

La stessa ricerca per immagini in Google, infatti, alla seconda pagina porta a questo articolo dell’ANSA datato 17 gennaio 2017 (Archive.is): la foto non ha alcuna indicazione del tipo “repertorio” o altro che ne riveli la vera natura vintage.



La stessa foto è stata usata anche da altri siti di notizie, come Geos News qui, che cita la fonte L’Eco dell’Alto Molise - Vastese (testata registrata che l’ha pubblicata qui); la si trova anche qui su Sansalvo.net, che indica come fonte l’ANSA. Geos News, stando ai commenti ricevuti dopo la pubblicazione iniziale di questo articolo, è un aggregatore automatico. Però ha la correttezza di citare la fonte, cosa che molti “aggregatori umani” (i giornalisti copiaincolla) non fanno.

Lo scenario più probabile, insomma, è che il Ministro della Difesa si sia fidato dell’ANSA (cosa che in teoria si dovrebbe poter fare) e abbia pubblicato la foto avendola trovata sul sito dell’agenzia di stampa. La colpa sarebbe quindi dell’ANSA che avrebbe spacciato per attuale una foto del 2014. Resta il fatto, molto criticabile, che il Ministro della Difesa, pur allertata, non ha rettificato.

Lo so che viene facile prendersela con un politico, ma non bisogna mai fermarsi al primo risultato di ricerca che soddisfa il livore. Con buona pace delle proposte barocche di Beppe Grillo, questa è la differenza fra giornalismo e giuria popolare nel fare debunking.


2017/01/19 12:50

Ho ricevuto poco fa questo tweet dal Ministro della Difesa:




2017/01/20 00:50


Il Ministro della Difesa ha pubblicato alle 19:45 del 2017/01/19 questo tweet di ulteriore chiarimento, che conferma la mia ipotesi sulla dinamica dell’accaduto: il ministro si è fidato dell’immagine perché l’ha trovata sulla stampa (presumibilmente sull’ANSA).




Fonti aggiuntive: Il Giornale.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (39)
Ciao Paolo, ti segnalo per conoscenza dell'autore che GeosNews non è un sito di notizie, ma un aggregatore automatico che prende da moltissime fonti di vario livello, per cui non è da includere fra gli "errori umani"
Ma queste foto prese in internet, non hanno una sorta di diritto digitale?? Può l'ANSA fare una ricerca su google immagini e prendere la foto che più gli aggrada per un suo articolo?!? A me non pare proprio si possa fare...
L'abitudine di mettere foto false non è nuova però. Mi viene sempre in mente quella falsa dell'impronta lunare. Secondo me questa usanza deriva dal fatto che non sempre sono disponibili foto belle e contestualizzate dell'argomento di cui si parla ed è impensabile oggi pubblicare un post o articolo senza foto. Diciamo che ormai spesso la foto è diventata un riempitivo che identifica l'articolo, niente di più. Io non so se l'ANSA abbia fotografi che vadano in giro a fare la foto per le notizie che riporta. Ma anche se fosse, immagino le difficoltà di dover mandare un fotografo in Abruzzo a immortalare i soccorsi, poi in Siria e poi in tutti gli altri posti di cui si racconta la notizia. Anche perché queste cose richiederebbero tantissimo tempo, che è il nemico giurato del giornalismo. Sarebbe meglio se fosse come sostieni tu, Paolo, la foto dovrebbe essere contestualizzata all'evento, ma credo che questo sia difficilmente praticabile per un giornale. Del resto, estremizzando, quando al TG fanno sentre la telefonata di un politico, mettono una foto di repertorio, non di lui mentre ha risposto al telefono. Una volta usava mettere la scritta "immagini di repertorio", ma ora non usa più. Fra l'altro, non so come funzioni con i diritti di queste immagini, se c'è una continua violazione del diritto oppure no. Io, comunque, sarei pronto ad accettare un uso puramente illustrativo dell'immagine se le notizie fossero vere e verificate, ma questo capita sempre di meno. Ed è questa la cosa che a me dà più fastidio.
Ma poi, in questi casi, non basterebbe aggiungere una scritta tipo "immagine di repertorio" ? Non è un insulto mettere una foto generica di un soldato che spala se non si ha una immagine live, mica quelli veri fanno una roba differente, basta solo dirlo ! O no ? A me pare che l'uso di immagini e video di repertorio, se attinenti e dichiarati, non sia di per se cattivo giornalismo.
Oltretutto dai metadati della foto dell'ANSA vediamo che proviene dal loro archivio, schedata nell'URL come "2014/2/9":
http://www.ansa.it/webimages/img_700/2014/2/9/3c097e1604590aaf326b857c0e274e6e_170991.jpg
Grazie di cuore per non aver scritto "ministra".
Ciao Paolo, scusa quando dici di cliccare con il tasto destro e poi selezionare la ricerca dell'immagine su internet... e' dovuto a qualche plug-in? Su Firefox non mi pare ci sia quell'opzione, e' solo in certi browser?
Roberto.
Mi unisco a Martinobri nel ringraziarti.

Ciao

Carson
In risposta al messaggio #2 di Patrick Costa.
Si spera che l'ANSA (a suo tempo) abbia i acquistato i diritti di riproduzione dell'immagine. Ovviamente no, non si può fare una ricerca su google immagini e pubblicare l'immagine che più aggrada: a meno che non sia l'autore stesso della foto a cedere i diritti d'autore o conceda il diritto al riutilizzo.
Tipicamente per molte delle immagini che trovi in rete sono stati pagati i diritti di riutilizzo (parlo delle testate medio-grandi, non del piccolo blog personale).
@Dani67

Il punto è proprio quello.

Non ci si formalizzerebbe, se facessero così.

@bdsklo,

grazie per la precisazione.
Ma nell' immediatezza dell' emergenza non è meglio che i giornalisti non intralciano i soccorsi ?
Dunque se sulla stampa o il sito webbs isituzionale appare qualche foto di repertorio, questo è perfettamente giustificabile.
Inotre i siti delle varie ministresse fanno parte del mondo politico,
e non dell' informazione di cronaca, quindi anche in questo caso è del tutto
trascurabile.
Invece è grave che con la scusa delle bufale o di presunte notizie tendenziose
si vorrebbe imporre alla stampa un tipo di censura del regime.
Vabbene che qualcuno direbbe che siamo classificati perfino sotto il Burundi o il Rwanda.. (almeno fin quando dal Burundi o dal Rwanda non si sono trasferiti tutti in Europa...)
[by Faber vecchio]

@Paolo Attivissimo @martinobri @Carson

Maschilisti.
Sessisti.
Sciovinisti.
Sionisti (allitterazione e rima con sciovinisti).
Grammar nazi.
Femminil-grammar-cidi.
Bigotti omofobi (non c'entra nulla, ma non può mancare).

Paolo, Laura Boldrini te l'ha data, la sua fiducia, e tu la tradisci alla prima occasione?
Guarda che ti bacchetta come ha fatto con il deputato 5S.

E tu, martinobri, Magister et Minister Caerimoniae, accètti la Magistra e accétti la Ministra?

Carson, non ti offendere, ho esaurito le ca***te.

E comunque, alla Pinotti preferisco Pinotto.
io sto vedendo anche molti servizi di repertorio (dell' ondata di maltempo di 10 giorni fa, giusto per citarne una) spacciati per attualità.
[by Faber vecchio]

Euro Fascysm #12
Inotre i siti delle varie ministresse fanno parte del mondo politico, [cut]

Attento ai neologismi con somiglianze pericolose.
E' un attimo finire arruolato per tre anni :-)
@Faber

Non ho colto il problema.

La rettifica da parte della Pinotti mi ha incuriosito... Normalmente internet è un mare di robe tipo: "impudente fontamarese! Ti farò frustare per lesa maestà" o di: "Non ti crucciare: potrei tranquillamente dire che il cielo è verde smeraldo e i miei sostenitori sarebbero comunque pronti a sbranare chiunque osasse contraddirmi."

Ho dato un'occhiata al link e mi pare che sappia una cosa o due sull'argomento "difesa" oltre al fatto che la cosa migliore da fare quando si è commesso una svista o una leggerezza e accettare il confronto così come qualsiasi adulto saprebbe fare.

Gli italiani hanno un ministro della difesa che sembra aver studiato nozioni di difesa.

Poi, se associo il concetto di difesa ad aggressori umani, in Italia non so bene cosa c'è rimasto da difendere e da chi: tutti amano narghilè e kung fu.
Paolo, ti segnalo un piccolo refuso tecnico.
Sia sotto il titolo, che nell'aggiornamento in fondo all'articolo hai scritto 17-01-2017 anzichè 19.
Grazie del tuo lavoro!
Faber

Peccato non rientrare nel tuo richiamo... anche io ringrazio per "il ministro donna". E aggiungo che del grammer nazi me lo sarei preso volentieri ;)

Però non ci sono Pinotto nè Pinotti che tengano... io sto col pinot.
Faber

Peccato non rientrare nei tui appunti, anche io ringrazio per "il ministro donna"; e del grammar nazi me lo sarei preso volentieri ;)

Però non ci sono Pinotto o Pinotti che tengano. Io sto col Pinot.
gia' il fatto che l'abbia ammesso e' tanta roba!
Harlequin,

ho corretto il refuso, grazie.
Mi pare una volta tanto sia una storiella a "lieto fine".
Foto di repertorio non indicata come tale.
Ops, ci siamo sbagliati.
Faremo più attenzione.

Peccato veniale, la fake news colposa che deriva da cialtronaggine più che da intento.
Meno grave dell'articolo copiato e maltradotto da un sito fuffa, molto meno grave della storia inventata o travisata, infinitamente meno grave del sito acchiappaclick con bufale.
Ma comunque fake news.

Presa, scoperta ed espiata a futuro memento.
@Euro Fascysm
"Ma nell' immediatezza dell' emergenza non è meglio che i giornalisti non intralciano i soccorsi ?
Dunque se sulla stampa o il sito webbs istituzionale appare qualche foto di repertorio, questo è perfettamente giustificabile."

Se metti la dicitura "foto di repertorio" è giustificabile. Se non metti niente facendo credere che sia una foto d'attualità NON è giustificabile.
Volevo dire la stessa cosa di dani1967: se le cause di forza maggiore rendono difficile e inopportuno fare foto attuali e ce ne sono di repertorio indicative di una situazione simile, basta dichiararlo e non ci vedo niente di male. L'importante è appunto che il fatto raccontato sia vero e le foto non diano una visione distorta ed esagerata della situazione.
@puffolotti,

la situazione è ancora più complessa! Gli italiani hanno un ministro della difesa che è capo formatore in un associazione che promuove la non violenza come risoluzione dei conflitti! :D
@Guido Pisano

Non sono sicuro di ricordare bene la poesiola attribuita a Miyamoto Musashi, comunque mi pare che dica:

L'aratro è la spada, la spada è l'aratro.
Sii servitore dell'acqua e protettore della terra.
comportamenti come l'autocritica della Pinotti vanno incoraggiati, esattamente come gli errori vanno stigmatizzati. Brava. Un comportamento da paese civile.
Concordando con pgc, mi chiedo, leggendo l'ultimo post del ministro: nel senso che c'è stato qualcuno che ha detto che la foto era vecchia perchè in realtà l'esercito non si sta impegnando? Veramente?
@pgc

"comportamenti come l'autocritica della Pinotti vanno incoraggiati, esattamente come gli errori vanno stigmatizzati."

Non me la sento di applaudire qualcuno per essersi comportato come dovrebbe comportarsi qualsiasi bambino di 9 anni, ma sono pienamente d'accordo.

Off topic su donne e razzi:

Questo dovrebbe applicarsi anche alle sviluppatrici che senza strusciarsi su qualche cicisbeo non saprebbero neanche fare un aeroplanino di carta, eppure si fan conoscere starnazzando "Misogino" o "sfigato" e relativi sinonimi a destra e a manca, ogni volta che qualcuno chiede: "ma alla fine si può vedere cos'hai sviluppato?"

Difendere per partito preso 'ste inutili gallinacce è una pessima mossa, perchè alla fine, anche dando ai CC in dotazione la proverbiale fiaschetta di olio di ricino...

Chi si pone la domanda: Ma le donne potrebbero sviluppare [cose], se mamme, zie o nonne non impedissero loro di applicarsi nelle robe tradizionalmente considerate "da maschiacci?"
Cerca delle rappresentanti in un qualche campo e quello che trova per prima cosa è una manica di ignobili ruffiane che non sanno fare un tubo ma son diventate famose frignando contro un presunto "Patriarcato".

Prima di poter vedere che ci son tante sviluppatrici che han talento, capacità, e che preferiscono usare pseudonimi neutri PROPRIO per non essere seccate da cicisbei e stupide galline, e che sono rispettate da chi ne conosce il genere.


...

E a quanto pare, se c'è qualcosa che fa incazzare le suffraggette senza cervello più di qualcuno che dice:

"Sì, ma Joy Queen (Nome di fantasia) starnazza e starnazza ma non sa programmare neanche un toast."

è qualcuno che dice:

Freya Howard (Nome di fantasia) è un faro illuminante per tutti noi! può costruire e dettarti sui due piedi qualsiasi meta-funzione ti venga in mente.
@Paolo Attivissimo

Prego.

@martinobri

c'è stato qualcuno che ha detto che la foto era vecchia perchè in realtà l'esercito non si sta impegnando? Veramente?

Non lo so, ma credo sia più probabile che sia stato un modo per mettere le mani avanti. Come a dire: "Anche se la foto è falsa, non vi venga in mente che l'esercito stia giocando a tressette nel Transatlantico"
[by Faber vecchio]

[cut ] questa è la differenza fra giornalismo e giuria popolare nel fare debunking.

Si scrive giuria popolare, ma si leggerebbe linciaggio.
[by Faber vecchio]

puffolottiaccident #16
Non ho colto il problema.

Non c'è.
Stavo c***eggiando.
Fosse stato l'ex ministro delle finanze, avrei scritto che a Fantozzi preferisco Fantozzi, a un Monti preferisco Tremonti, a Tremonti preferisco tre Monti.
@Fra

C'è un motivo per cui esistono cardini, viti, spugne, spazzole di materiali differenti.

...Difendersi come un leone...
...Ma il leone, quando arrivano le jene, abbandona quello che resta del pasto.
[by Faber vecchio]

Paolo Alberton #18
Però non ci sono Pinotto nè Pinotti che tengano... io sto col pinot.

Slurp!... Nero, però :-)
Porco cane, avessi riflettuto un momento, prima di scrivere Pinotto...
martinobri #28
[cut] c'è stato qualcuno che ha detto che la foto era vecchia perchè in realtà l'esercito non si sta impegnando? Veramente?

Probabile.
Nei commenti su Twitter si legge di peggio, guarda i link.
Gente che ha scritto che l'esercito non sta facendo un c*** ce n'è.
Li manderei stanotte stessa un mese in polveriera a San Candido.
Paolo dev'essere santo: io avrei chiuso l'account Twitter prima di aprirlo (ops, in effetti è ciò che ho fatto).
@Martinobri

Buh, "Noblesse oblige", dicono in Canada, in Algeria e da qualche altra parte.
Faber

Porco chi?
[by Faber vecchio]

Stupidocane #37
Porco chi?

Intelligentecane, che doveva avvisarmi, invece di giocare con la playstation.
Tutti,

per errore sono stati cancellati dei commenti che erano stati pubblicati. Li ripubblico qui, scusandomi per il disguido.


Il Lupo della Luna 12.23

Chiunque oggi ha un telefono in grado di scattare foto. Se hai un inviato sul posto per documentare la situazione, una foto anche non professionale c'è. A meno che i redattori non raccolgano le notizie per telefono stando in redazione e senza usare gli inviati, copiandole magari da siti di cronaca locale.... Che sarebbe peggio.



rico 12.32

Delle due l'una: o l'ANSA mette la dicitura "Foto di repertorio" o sgancia qualche eurino a chi gli manda foto aggiornate, e ci sono tutti i mezzi per farlo (paypal, IBAN, bitcoin, PostePay ecc.)
Pubblicare immagini e far finta di averle prese poche ore prima (grazie abc) da un inviato (impossibile causa neve) a casa mia si chiama truffa.