skip to main | skip to sidebar
26 commenti

Facebook, bug rivela messaggi privati?

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di “alessandro.re*” e “gpaleari”. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2012/09/26.

“Un bug su Facebook rende pubblici i messaggi privati dal 2007 al 2009”, titola Linkiesta, e parte il panico, alimentato dalla ripetizione della notizia da parte di Repubblica. La fonte di Linkiesta è un post di un blog di Le Monde. Techcrunch sembra aver confermato il problema; tuttavia Facebook ha smentito alla BBC dicendo che i messaggi in questione sono “vecchi post in bacheca che erano sempre stati visibili sulle pagine di profilo degli utenti”.

L'ideale sarebbe avere una descrizione tecnica esatta del problema e soprattutto una verifica sperimentale certa, che però finora non mi sembra che sia disponibile. I miei profili Facebook di test non mostrano nulla che corrisponda alla descrizione del problema, ma potrebbe essere semplicemente una conseguenza del fatto che nessuno aveva postato messaggi sui miei profili in quel periodo.

Pubblicherò maggiori dettagli man mano che emergeranno. Nel frattempo vale la solita regola: se avete qualcosa che volete tenere privato, non mettetelo su un social network.


21:30. Facebook ha chiarito a Techcrunch la propria interpretazione delle segnalazioni degli utenti: “Gran parte della confusione è dovuta al fatto che prima del 2009 non c'erano i 'mi piace' e non c'erano i commenti sui post messi in bacheca. La gente comunicava scambiando post in bacheca invece di creare una conversazione [nei commenti di un singolo post in bacheca]”. Facebook dice di aver controllato le segnalazioni e di non averne confermata neanche una.


2012/09/26. Punto Informatico e CNet parlano della faccenda: “Le prove in redazione hanno tuttavia dimostrato che sarebbero semplicemente i messaggi degli amici effettivamente postati in bacheca a essere mostrati”, scrive PI, segnalando una convocazione dei responsabili di Facebook da parte del governo francese. CNet spiega che i vecchi messaggi in bacheca sono stati radunati da Facebook in una casella etichettata Friends.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (26)
Sto facendo un check, mi sembra che alcuni messaggi privati siano in effetti visualizzati come wall post, ma non ci metto la mano sul fuoco. Bisogna ricordarsi che all'epoca chat e facebook mail non erano integrati. Quindi solo i messaggi mandati come email privata sarebbero effettivamente visualizzabili.
Ci sono dei messaggi privati in bacheca. QUesta è la verità...
Anche il corriere online lo mette sulla homepage, con titolo allarmistico:

"Facebook e privacy: i messaggi privati finiscono online
Incidente in Francia con conversazioni tra 2007 e 2009"

maTTeo
Anche io ero scettico, ma poi ho controllato. Ci sono delle cose assolutamente compromettenti che ho letto sui diari di alcuni miei amici (anzi tra poco mi aspetto che scoppi il putiferio). Controllate anche voi, stavolta Facebook l'ha fatta grossa.
Sinceramente io ho trovato eccome il problema... Me ne ero reso conto qualche settimana fa riguardando per sfizio i post degli anni andati... A quelli che sembravano post "regolari" erano affiancati anche "chiari" messaggi di chat o cmq personali... Oggi guardando anche sulle bacheche degli amici ho potuto appurare che il problema esiste... Post contenenti numeri di telefono che difficilmente uno/a lascia in bacheca...
io sinceramente mi sono stufata di sentir parlare di Facebook come di uno strumento del demonio, di Zuckeberg che come una sanguisuga carpisce tutte le tue informazioni personali e le utilizza per diventare sempre più ricco, delle nuove versioni che ti imbrogliano sempre di più. soprattutto se queste cose le leggo proprio su Facebook. perchè alla fine se stai scrivendo lì evidentemente quello strumento lo usi e magari ci passi anche del tempo. e comunque nessuno ti costringe a scrivere i fatti tuoi o pubblicare le foto dei tuoi figli nudi o di intrattenere relazioni extraconiugali sul social network. alla fine Zuckeberg ha avuto un'idea geniale che alla gente piace (perchè sennò non starebbero sempre tutti là incollati) e questa cosa lo ha fatto arricchire. che c'è di male? sei tu a scegliere che cosa pubblicare. e se non ti interessa stanne alla larga.
Alcuni miei msg del 2008 apparsi su Diario...
Post contenenti numeri di telefono che difficilmente uno/a lascia in bacheca...

Ma non impossibile: c'era un tale, il classico che "sentenzia su tutto senza sapere nulla" che aveva pubblicato dei numeri di cellulare (di altre persone) ribattendo, a chi come il sottoscritto eccepiva che non fosse proprio una cosa "del tutto a norma", di essere invece nel giusto in quanto tali numeri erano "di pubblico dominio, perché presenti nel suo biglietto da visita"!

Tanto per darvi un'idea del personaggio, sosteneva pure che nell'atto costitutivo di una società era dato essenziale la presenza della partita IVA.


Post contenenti numeri di telefono che difficilmente uno/a lascia in bacheca...
Invece ricordo chiaramente che c'erano scambi anche molto personali sulle bacheche, ché molti non avevano capito/non si curavano del fatto che questi scambi erano pubblici.

Sono passati un po' di anni, siamo sicuri che questi messaggi fossero DAVVERO privati? Oppure sono sempre stati pubblici ma noi non ce ne ricordiamo, e sono solo ritornati alla memoria?

Il bello è che molti continuano a dire "è vero, sono comparsi in bacheca i miei messaggi del 2007/8/9" dimenticando che:
1) più ne parlate, più la gente andrà a cercarli (e qui mi chiedo: ma questi francesi che hanno notato il bug, perchè mai stavano spulciando le bachece altrui di 3-4 anni prima? Se sono così impiccioni, meritano che la gente lo sia con loro)
2) i messaggi in questione non sono messaggi privati, ma messaggi PUBBLICI che, ai tempi, ci si scambiava in bacheca e che FB permetteva di visualizzare sottoforma di conversazione. Ergo: se Tizio e Caio parlavano tra di loro in bacheca (anzichè in privato), tutti gli amici di Tizio e di Caio potevano leggere quei messaggi. Se poi, uno dei due ha aggiunto tra gli amici Sempronio, dimenticandosi che 4 anni fa ne hanno parlato male, il problema è loro, che ne hanno parlato in una piattaforma pubblica (perchè chiunque poteva riferire a Sempronio ciò che si dicevano in bacheca).

Quindi si è sempre allo stesso, annoso, problema di chi usa internet: si vuole avere la pretesa di condividere pensieri e informazioni a migliaia di persone, ma poi si ha la pretesa di veder rispettata la nostra privacy.

Articolo che ne parla sul sito hardware upgrade: http://www.hwfiles.it/news/facebook-messaggi-privati-in-chiaro-per-utenti-francesi-ma-forse-no_43914.html
Facebook, con i nuovi aggiornamenti, può rendere visibili a tutti post, link e commenti vecchissimi ( lo ha già fatto, e molti neanche ne sono
a conoscenza ), ma per i messaggi privati mi pare una bufala.
E poi chi è che si conserva i messaggi vecchi?
Nostalgie del passato?
ho dato un'occhiata nel mio diario, mi pare che ci siano solo vecchi post di bacheca.
Però devo essee sincera, ci sono messaggi di cui non ricordavo neanche l'esistenza...
di sicuro non mi metterò a guardare i diari degli amici o meno per cercare qualcosa di compromettente...
Non partite per la tangente vedendo questa cosa come un attacco a FB. Quello è un altro discorso. Cerchiamo di capire. Il concetto è questo: una mia amica aveva l'amante e ieri notte le ho detto di andare immediatamente a nascondere i messaggi del suo amante del 2008 prima che li vedesse il suo fidanzato. Prima ero assolutamente convinto che fosse una bufala, ma dopo questa cosa mi è venuto un fortissimo dubbio. Ti pare che il tipo scriveva certe cose alla mia amica in bacheca??? E poi ho guardato meglio anche sulla mia bacheca: il tono da botta e risposta privato ci sta tutto. Non erano messaggi pubblici. Ci sono i tipici errori di battitura da chat o da messaggio che tanto, non essendo pubblico, nessuno va a correggere....spero che qualcuno faccia luce prima possibile. Al momento pendo al 99 per cento per un grave casino di Facebook
Perdonatemi... Qui nessuno vuole demonizzare facebook... Semplicemente se c'è un errore credo sia giusto che lo si segnali e lo si risolva... Tutto qui... Nn ci vedo niente di male... Secondo me è proprio "palese" che quelli siano messaggi di chat privati e non post in bacheca...
Anche io appena letta la notizia ho pensato alla solita bufala. Ho comunque voluto dare una controllata, effettivamente alcuni messaggi privati si presentavano come 'post bacheca' pubblici. Non sono uno stupido e ricordo quali messaggi ho ricevuto come messaggi privati e quali no. Ho temporaneamente nascosto i messaggi, aspettando di trovare una soluzione per eliminarli definitivamente (non uno a uno). Confermo comunque che, per una volta, il problema c'è.
Bah, io ho guardato e non sembra esserci nulla di davvero privato, tra i miei messaggi.
Certo ci sono alcuni scambi che erano più una chat che non dei post in bacheca, ma il concetto stesso di bacheca era molto diverso dall'attuale, che non aveva commenti.
Continuo a rimanere piuttosto perplesso, e a propendere verso la bufala (ovvero i messaggi, seppur dal contenuto privato sono sempre stati pubblici), ma non ho dati oggettivi per confermarlo...
[quote-"lory2k"-"/2012/09/facebook-bug-rivela-messaggi-privati.html#c7064578471956748758"]
Il concetto è questo: una mia amica aveva l'amante e ieri notte le ho detto di andare immediatamente a nascondere i messaggi del suo amante del 2008 prima che li vedesse il suo fidanzato. Prima ero assolutamente convinto che fosse una bufala, ma dopo questa cosa mi è venuto un fortissimo dubbio. Ti pare che il tipo scriveva certe cose alla mia amica in bacheca??? [/quote]

Non so se tu sia ironico o meno. Ma ammettendo che la storia sia vera (e di sicuro, in queste ore, ci saranno tante code di paglia che stanno bruciando), sono stati fessi i tuoi amici a mandarsi questi messaggi: intanto perchè, TUTTI i loro amici potevano vederli già quando furono pubblicati, ma soprattutto perchè non ha senso pubblicare conversazioni del genere su internet (peggio ancora se lo si fa un un social network, che in qualsiasi momento può modificare le regole o essere violato).
Ovviamente sono tutte persone che fino a ieri proclamavano a gran voce "io non ho niente da nascondere"....però -stranamente- iniziano a innervosirsi quando si tocca la loro cronologia di navigazione o lo storico dei messaggi mandati per la rete.


Replicante Cattivo a me non interessa trovare le contraddizioni nelle logiche d'iscrizione a FB dei miei amici che si vengono a lamentare della violazione della privacy, voglio semplicemente capire se il giocattolo Facebook ha subito una rottura imprevista ai suoi ingranaggi oppure no. Io continuo ad essere sempre più certo dell'errore/leggerezza commesso/a da FB.
[quote-"lory2k"-"/2012/09/facebook-bug-rivela-messaggi-privati.html#c7291959388534482219"]
Replicante Cattivo a me non interessa trovare le contraddizioni nelle logiche d'iscrizione a FB dei miei amici che si vengono a lamentare della violazione della privacy, voglio semplicemente capire se il giocattolo Facebook ha subito una rottura imprevista ai suoi ingranaggi oppure no. [/quote]

Certo. Con molta probabilità si è rotto un ingranaggio, come spesso accade a qualsiasi piattaforma e (un po' troppo) spesso accade a FB. Il punto è che si stanno ingigantendo i danni di questa rottura, dando a FB una colpa che non ha, ovvero la presunta violazione della privacy.

In questo momento Facebook è come un automobile in cui vi è una spia che resta accesa anche quando non c'è nessun'avaria da indicare, oppure un fanalino che non si accende. E gli utenti sono come quegli automobilisti che incolpano se questi problemi tecnici se fanno un incidente perchè non hanno rispettato uno stop o un senso vietato.
Dopo un po' di controllo pare (e dico pare) di essere addivenuti ad una conclusione.
I messaggi, che risalgono anche al 2010 e non si limitano al 2009, sarebbero quelli che sono rimasti "pending" in ricezione per il malfunzionamento della chat AJAX, o per disconnessione.
Successivamente FB ha unificato la chat e la messaggistica privata, aggiungendo anche un gateway con una mailbox in ricezione, e non è più esistito il concetto di messaggio "pending".
Sorge il dubbio che FB abbia realizzato una query esclusiva per l'analisi dei post sul Wall, una query che esclude i messaggi privati offline e chat consegnati, e include (o meglio: non esclude espressamente) quelli in chat rimasti "appesi". Se così fosse ci sarebbe da ripassare le basi del concetto di "sicurezza"...
Grazie MarcoB, era esattamente il tipo di analisi che volevo indurre. Se quello che dici fosse confermato, il problema di privacy ci sarebbe eccome. Il polverone si è alzato secondo me perchè molti beoti sono andati a controllare e hanno fatto di tutt'erba un fascio, presi dalla psicosi della privacy violata e non ricordando molto di quello che si scrivevano in bacheca con gli amici, hanno pensato che TUTTI i messaggi privati erano stati resi pubblici. E' sempre così: la credibilità di una persona corretta è inficiata dall'azione dei complottisti ignoranti o in cattiva fede che generano allarmismo diffuso per ogni minima stupidaggine. Mi ricorda la favola di "Al lupo! Al lupo!" dove però a rimetterci è un povero cristo che ha realmente bisogno di aiuto e non aveva mai gridato "Al Lupo!" in vita sua...
Un altro utente ha riportato che nel 2006 sono stati pubblicati tutti, botta e risposta, comunque.
Sempre di chat si tratta, la messaggistica offline è arrivata dopo.
Non ero su FB nel 2006, non ho avuto modo di verificare. Ma mi pare di ricordare che tra il 2006 ed il 2007 qualcosa sia cambiato acquisendo un prodotto esterno di chat web. Ci sta che anche il DB sia cambiato di conseguenza.

P.S.: ho verificato di persona la presenza su tre Wall di alcuni messaggi privati 2007-2010 compatibili con il meccanismo "chat appesa".
Trattandosi di questioni private tutti i blocchi verificati sono stati nascosti, quindi non ho modo di dimostrare oggettivamente (tranne che con la mia testimonianza) quel che ho visto.
Chi vuol credermi mi creda, o fate come vi pare... Dopotutto non sono un perito del tribunale :-)
Cmq la tua spiegazione è calzante, nel senso che rispetto alla mia esperienza mi sembra molto probabile che sia andata così. I messaggi in pending effettivamente potrebbero aver avuto un attributo particolare ed essere stati selezionati da una query di un database e poi associati nel modo sbagliato a messaggi pubblici.
A latere, il fatto che siano dovuti ai messaggi incorsi in errore sulla chat AJAX spiega anche come mai i più informatizzati (e quindi con una banda più affidabile) abbiano riscontrato meno errori.
Per una volta avevo creduto a Facebook, additando come al solito il problema o il "finto" bug all'ignoranza degli utonti. Ebbene, ho controllato meglio ed è vero.... mi sono comparsi messaggi che io ricordo al 100% privati (erano cose abbastanza private e né io né alcune persone implicate avremmo MAI scritto in bacheca). Ma la cosa scandalosa è che Facebook continua ad insistere dicendo che sono gli utenti che non ricordano che fossero messaggi pubblici. Ebbene non sono un utente basic e ho abbastanza esperienza per dire che facebook dovrebbe fare un enorme MEA CULPA e mettere in deployement un fix del bug perchè è scandaloso.