Cerca nel blog

2009/01/20

Metano su Marte, possibile indizio di vita

Emissioni di metano stagionali su Marte: biologiche o geologiche?


C'è una certa ridimensionante ironia nel fatto che uno di modi migliori per sapere se c'è vita su un pianeta è rilevare le emissioni gassose dei suoi abitanti.

Quest'immagine, tratta dallo splendido Astronomy Picture of the Day, è una mappa recente del rilascio di metano su Marte, acquisita mediante spettroscopi installati su telescopi sulla Terra: il rosso indica la massima concentrazione.

Il metano ha una particolarità importante: viene distrutto dall'atmosfera marziana nel giro di pochi anni, per cui se c'è oggi, vuol dire che qualcosa lo sta producendo o lo ha prodotto in tempi recenti. Quel "qualcosa" potrebbe – ripeto potrebbe – essere una forma di vita microbica sotterranea, ma potrebbe anche essere un fenomeno geologico. L'unico modo per saperlo è andare sul posto con strumenti che annusino il metano e riescano a distinguere fra metano di origine biologica e metano di origine geologica (si può, si può).

A questo servono i programmi spaziali: a non fare la figura di quelli che avevano dei vicini di casa molto interessanti, ma hanno chiuso loro la porta in faccia.

Le emissioni variano con le stagioni e a metà estate sono confrontabili con quelle di un famoso affioramento di idrocarburi sulla Terra che si trova a Coal Oil Point, presso Santa Barbara, in California, dice la NASA: Coal Oil Point produce 40 tonnellate di metano al giorno. Se volete approfondire l'argomento, ho un po' di fonti (in inglese): Bad Astronomy, Universe Today, Planetary Society.

26 commenti:

Francesco Contini ha detto...

di fronte a tutto questo non resta che dire: fiiiicoo^_^

Kash ha detto...

Batteri... o forse il primo caso di meteorismo interplanetario XD

Enrico ha detto...

ma...stai dicendo che marte fa le puzzette??

Supermas ha detto...

Secondo me finalmente avremo la prova che i "marziani" esistono; io almeno lo spero

Anonimo ha detto...

Purtroppo non credo sia sufficiente annusare.
Sarà necessario almeno uno spettrometro di massa per i rapporti degli isotopi(alquanto delicato),
sempre che sia valida la teoria che il biologico utilizzi gli isotopi più leggeri.
Come lo portiamo là? Con gli airbag?
Ma sì! In fondo abbiamo fatto di peggio. Se risulterà conveniente un modo lo troveranno sicuro.
E poi se pensando positivo mi si pulisce il bucato figurati Marte........

P.S.
Se i batteri non sono almeno verdi potrei anche offendermi ;)

Anonimo ha detto...

chi ha portato fagioli e birra lassù?

Luigi Rosa ha detto...

Metano?
Gas naturale?!

Gli USA invaderanno Marte, EVERYBODY PANIC!!! :)

markogts ha detto...

No al metano OGM! Si al metano biologico!

Replicante Cattivo ha detto...

Magari è l'unicorno petomane.

Fabrizio Mele ha detto...

knili li eracfid a avorp ,onroig ingo anroigga is otiresni iah ehc anigpa aL

Anonimo ha detto...

santo cielo ma marte... è a forma di palla, produce metano e forse sono batteri sconosciuti?

ma dove ho già sentito questa cosa???

Luca3771 ha detto...

@Fabrizio:
"apgina"? "difcare"?
Ma poi perchè così?
Paolo non ha già dimostato in mille altri modi di essere intelligente?

Mah...

PS: "...(si può, si può)" ROTFL!!

Danilo.. ha detto...

oh no.. adesso Marte verrà invaso da uno stormo di Multipla Natural Power..NUOOOOO!!

Pier ha detto...

Spero che questi marziani non invadano mai la terra.

OperationOne ha detto...

sono le temute scie chimiche marziane! ve lo dico io! ho le prove...

:D

markogts ha detto...

Marte verrà invaso da uno stormo di Multipla

No, stanno solo tornando a casa...

Federica ha detto...

Ma certo che c'è vita su Marte!
Non avete visto "Fascisti su Marte"? :p

Idiozia a parte... beh, se davvero ci fosse qualcosa o qualcuno sarebbe una figata!
Ma in effetti io sono convinta che da qualche parte esistano altre forme di vita; mi sembra un po' troppo limitante credere che siamo gli unici nell'intero universo ;)

Sara ha detto...

Spero che a nessuno venga in mente di portare quei batteri, se ci sono, quaggiù. Sia mai che si rompa la provetta...

Iilaiel ha detto...

@operationone

Shhhht! Se no capiscono che la fabrica segreta dei nanomuchi è lì!!

funkrocker ha detto...

Pur da razionalista quale tendenzialmente sono, mi stupisce trovare qui su 19 commenti non più di un paio che dimostrano interesse alla questione, di fronte a tutto il resto composto di battutine ironiche (per lo più scontate).

A me affascina la possibilità che possa esserci vita su Marte, in quanto sto acquisendo la consapevolezza che nel poco tempo che mi è dato da vivere avrò la possibilità di vedere praticamente nulla della meraviglia che c'è nell'Universo. Se si dovessero mai trovare forme di vita biologiche all'interno del Sistema Solare sarebbe un'apertura ai nostri orizzonti concettuali senza precedenti.

evil_otto ha detto...

Come si fa a distinguere il metano biologico da quello geologico ?

Filippo Fenoglio ha detto...

a proposito di APOD vi segnalo la foto di oggi, semplicemente spettacolare...

Uno spettacolo della natura, niente di artificialmente rilasciato

http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/image/0901/lenticular_picking_big.jpg

OperationOne ha detto...

@ Filippo Fenoglio:

che meraviglia. che ogni tanto una foto del genere capitasse farla a me, no, eh? :)

OperationOne ha detto...

@ FunkRocker:

non c'è da stupirsi: basta unire la passione per l'universo del quale facciamo parte, con il saper vivere in letizia (nonostante i tempi bui), ed ecco qua serviti un tot di commenti allegri, più o meno a tema. sei padronissimo di trovarli brutti o non divertenti (de gustibus), ma da quelli non si può certo dedurre altro, men che meno lo "scarso interesse".

o si: probabilmente si può dedurre che propendi poco verso il senso dell'umorismo :)

Dan ha detto...

Se vita c'è, spero vivamente che siano solo microbi o cose del genere: innocui e interessanti da studiare. Se ci fossero gli omini verdi o qualcosa del genere sai che casino? Ancora non riusciamo a metterci d'accordo se chi ha la pelle diversa o la pensa diversamente sia da considerare umano o no...

fanboy-apple: ha detto...

Vale la pena di ricordare che la prima rilevazione di metano nell'atmosfera di marte la fece la tanto vituperata Mars Express, sonda ricordata dai media solo per il povero Beagle2 che si schiantò miseramente.
La capacità di farsi sfuggire le notizie importanti e di rimarcare sempre le idiozie dei media non mi stupirà mai abbastanza.