skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Antibufala: scoperta nuova parte del corpo umano!

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il 08/11/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Moltissime testate giornalistiche in tutto il mondo stanno riportando la notizia che sarebbe stata scoperta una nuova parte anatomica umana, specificamente nel ginocchio. “Gli scienziati scoprono una nuova parte del corpo”, titola per esempio Giornalettismo; ne parlano in questi termini anche USA Today, il Daily Mail, la BBC e tanti altri.

Il chirurgo Steven Claes e il suo collega Johan Bellemans vengono indicati come gli scopritori di un legamento prima sconosciuto, battezzato “legamento anterolaterale”, situato appunto nel ginocchio umano. La storia sembra rivelare che le nostre conoscenze anatomiche sono in realtà ancora sorprendentemente lacunose e permette anche una frecciatina verso i medici, insinuando una loro presunta incompetenza di fondo.

Ma andando a leggere anche soltanto l'abstract (riassunto) dell'articolo originale, pubblicato sul Journal of Anatomy (fra l'altro ad agosto scorso, quindi neanche tanto recente) risulta che in realtà la parte anatomica “nuova” fu descritta da un chirurgo francese, Paul Segond, nel 1879 e non è stata affatto dimenticata e riscoperta, tanto che ci sono altri articoli scientifici più recenti sul tema.

L'articolo che oggi viene presentato come annuncio di scoperta in realtà non avanza questa pretesa ma propone semplicemente uno studio dettagliato del rapporto fra questo legamento e le altre strutture anatomiche adiacenti. Tutto qui. Ma la storia sensazionale ha avuto la meglio sui fatti, per cui non correte a lamentarvi o prendere in giro il vostro ortopedico di fiducia.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).