skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Assassinio di JFK: i link per saperne di più

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il 15/11/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

Il 22 novembre prossimo ricorrerà il cinquantenario dell'assassinio del presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy e delle tesi alternative sulla vicenda, riproposte estesamente nel film di Oliver Stone, JFK - Un caso ancora aperto. Fra le tante scene memorabili del film spicca la ricostruzione della traiettoria della “pallottola magica”: il singolo proiettile che avrebbe colpito sia Kennedy sia il governatore Connally seduto davanti al presidente nell'auto.

Secondo la ricostruzione di Stone, la pallottola avrebbe dovuto compiere un tragitto impossibile, cambiando direzione più volte, e quest'impossibilità sarebbe una delle prove della falsità della tesi ufficiale. Ma la ricostruzione mostrata in JFK contiene un errore fondamentale: colloca Kennedy e Connally in posizioni sbagliate nell'auto presidenziale rispetto alla realtà.

Osservando l'auto, infatti, risulta che il sedile di Connally non era allineato e alla stessa altezza di quello del presidente, come mostra Oliver Stone, ma era sfalsato e più basso. Includendo questo fatto fondamentale la traiettoria del proiettile diventa rettilinea e non più “magica”. Su questo punto, perlomeno, il film di Stone è fuorviante.

Per chi fosse interessato a conoscere meglio la vicenda ci sono alcuni siti fondamentali, come Johnkennedy.it (in italiano), che spiega la “pallottola magica” in dettaglio qui) e Jfkfiles.com (in inglese), con una meticolosa ricostruzione in grafica tridimensionale degli eventi, e il libro di Diego Verdegiglio Ecco chi ha ucciso John Kennedy. Infine, per chi non s'impressiona facilmente, ci sono le immagini del filmato Zapruder che riprese l'attentato, disponibili oggi in versione stabilizzata digitalmente.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).