skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Facebook cambia l’icona più...iconica

Questo articolo era stato pubblicato inizialmente il 08/11/2013 sul sito della Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera, dove attualmente non è più disponibile. Viene ripubblicato qui per mantenerlo a disposizione per la consultazione.

C'è un'immagine che viene vista ogni giorno più di 22 miliardi di volte e si trova su oltre sette milioni di siti Internet, e tra poco cambierà per sempre. Si tratta dell'onnipresente icona “Mi piace” di Facebook, che insieme all'icona di condivisione di questo social network sta affrontando per la prima volta un restyling, annunciato pochi giorni fa da Facebook.

Scomparirà dal “Mi piace” il pollice alzato che è diventato un simbolo universale di questo social network: resterà nel riquadro presente sopra il pulsante, che indica quanti “Mi piace” ha ricevuto un post. Al posto del pollice ci sarà la F blu del logo di Facebook. Il pulsante Invia (o Condividi) assume un aspetto analogo: blu con le lettere in bianco, ben più vistoso della sua versione attuale.

La novità verrà introdotta progressivamente nel corso delle prossime settimane, rendendo improvvisamente incomprensibili alle generazioni future infiniti fotomontaggi che parodiavano il pollice alzato e il pulsante “Mi piace”.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).