skip to main | skip to sidebar
10 commenti

La telecamera di Xbox One è un po’ guardona

Secondo questo articolo, la telecamera a infrarossi della Kinect di Xbox One ci vede fin troppo bene attraverso i vestiti. O meglio, evidenzia rilievi e curve normalmente poco rilevabili. Sembra di essere davanti a uno scanner aeroportuale.

Dettagli in questo mio articoletto.


Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (10)
Sembra di essere davanti a uno scanner aeroportuale.

Ok, quanto costa uno scanner aeroportuale e quanto costa una Xbox One? :)
Non solo, con uno scanner aeroportuale non ci puoi giocare :D
Guardando il video in full HD più che altro sembra un caso di pareidolia, dovuto alla rigidità del tessuto col quale sono fatti i jeans. Anche perché qualche istante dopo i fotogrammi "incriminati", quella che sembrava la parte anatomica di cui è dotata la metà scarsa della popolazione, sparisce di botto sotto un'altra piega del tessuto, quasi gliel'avessero amputata.
A me sembra una bufala.
Questa secondo me andava di diritto nel NTSW...
A me sembra una bufala.

A me pure ma, non ne sono del tutto sicuro. Bisogna considerare che:

1) Innanzitutto, non esiste il filmato di confronto preso con una camera normale. Così non si può escludere che la cosa sia dovuta ad una piega dei vestiti o a un artificio casuale.
2) una telecamera come quella della Xbox One opera a 827 nm, ben lungi dalle lunghezze milimetriche usate dagli scanner aeroportuali. E' vero comunque che le telecamere operanti a queste lunghezze d'onda, come per esempio la Sony Night-vision, sono in grado di penetrare alcuni tessuti leggeri (non il nylon ed altre fibre sintetiche) e sono già state usate per performance del genere.
3) la Xbox One non è la prima camera che viene "accusata" di consentire questo tipo di cose. Il problema è che mentre di Sony Night vision e analoghi ce ne sono un numero ridottissimo in giro, e non in grado di *ricostruire* l'immagine nei dettagli, ma solo di mostrare l'originale o in luce riflessa o per emissione termica, la Xbox One sarà presumibilmente disponibile in un gran numero di esemplari e permetterà l'interazione in tempo reale, cioè senza un controllo a priori. D'altra parte non potrà essere utilizzata facilmente per fare foto pseudo-porno in ambienti esterni.

La cosa a mio parere necessiterebbe un approfondimento "sperimentale" prima di decidere quanto c'è di vero e in che condizioni.
Io ho una fotocamera a infrarossi (costano anche poco... l'ho pagata sui 70 euro), e comunque è possibile modificare una webcam o una vecchia fotocamera digitale per fare le stesse cose. Sulla base di quanto ho letto in giro, e di quanto ho potuto verificare di persona, vorrei fare alcune considerazioni:

1) Tutte le videocamere (analogiche o digitali che siano) e le fotocamere digitali (che usano un sensore analogo a quello delle videocamere) sono in grado di vedere l'infrarosso; provare per credere: prendete un telecomando a infrarossi (quello della tv va benissimo) e puntatelo contro la videocamera: dalla videocamera vedrete illuminarsi il led sulla punta del telecomando ogni volta che premerete un tasto, mentre a occhio nudo non si vede niente (ricordatevelo quando il telecomando non vi funziona: controllatelo attraverso la fotocamera/videocamera/telefonino per vedere se il led si accende, o se il telecomando è proprio rotto)

2) L'infrarosso è una banda dello spettro elettromagnetico molto ampia: le videocamere vedono solo l'infrarosso ottico o infrarosso vicino (lunghezza d'onda 800-1100 nanometri, non troppo diversa da quella della luce visibile, che va dai 400 ai 700 nanometri); le termocamere possono vedere l'infrarosso lontano, o infrarosso termico, che permette di distinguere gli oggetti caldi da quelli freddi. I termometri a infrarossi (quelli che si infilano nell'orecchio, ad esempio, o quelli che funzionano a distanza), oppure i PIR (i sensori usati ad esempio negli impianti antifurto) usano questo tipo di infrarosso. Una comune videocamera, anche se modificata, non può vederlo, e una termocamera (che tra l'altro è fatta in modo diverso, perchè deve avere lenti di germanio, non di vetro) costa migliaia di euro.

3) In natura esiste moltissima luce infrarossa; per questo motivo, visto che nelle immagini digitali l'infrarosso è visibile e creerebbe problemi (le foglie delle piante riflettono l'infrarosso: infatti appaiono bianche nelle fotografie infrarosse), le fotocamere hanno un filtro (chiamato hotmirror) che lascia passare la luce normale ed elimina l'infrarosso. La "modifica" che trasforma una fotocamera normale in una fotocamera a infrarossi consiste semplicemente nel rimuovere tale filtro, e sostituirlo con un filtro passa-infrarosso

(.. continua dal post precedente)

5) Gli scanner aeroportuali sfruttano una regione dello spettro elettromagnetico chiamata terahertz (lunghezza d'onda tra 0,1 e 1 millimetro); non si tratta assolutamente di infrarossi, ma di una frequenza ancora più bassa degli infrarossi lontani, che si trova a metà strada tra gli infrarossi e le microonde. Quindi, non c'entrano nulla con la tecnologia della xbox

6) Alcuni materiali sono trasparenti nell'infrarosso vicino: la già citata pellicola fotografica a colori, gli occhiali scuri, i gusci di plastica della parte frontale dei telecomandi (ovvio, altrimenti il telecomando non funzionerebbe), ... ed alcuni tipi di tessuto.

7) Alcune tinture per capelli non sono visibili nell'infrarosso: una ripresa all'infrarosso permette di scoprire i capelli tinti!

8) Usando una illuminazione a infrarossi (molto facile da costruire: avete presente le torce a led, o gli illuminatori a led usati per fare le riprese al buio con videocamere o telefonini? Basta realizzare un illuminatore uguale, sostituendo i led normali con led a infrarossi del tipo usato per i telecomandi) è possibile illuminare il soggetto con una luce non visibile all'occhio umano, ma adatta per le riprese con la videocamera: si potranno quindi fare delle riprese al buio, usando la videocamera come un visore notturno (attenzione: un "vero" visore notturno non usa nessun illuminatore... altrimenti sarebbe visibile da chiunque usasse un visore analogo)

9) Moltissime telecamere di sorveglianza hanno la stessa funzione: possono escludere il filtro hotmirror, e sono dotate di illuminatore a infrarossi: si riconoscono facilmente, perchè attorno all'obiettivo hanno una serie di led, disposti a cerchio, che però apparentemente non si illuminano mai. Quindi... se avete dei vestiti che all'infrarosso sono trasparenti, magari la microsoft non vi vedrà attraverso la telecamerina della xbox... ma l'addetto alla sorveglianza del supermercato dove andate di solito potrebbe benissimo vedervi.
tutto vero, Angelo.

Bisogna comunque precisare che rimuovendo il solo filtro IR non si ottiene una camera IR, ma una camera ANCHE IR. Quindi se la luce visibile ambiente è elevata (di giorno) la porzione IR non sarà molto importante rispetto alla parte visibile.

Altro appunto marginale è che gli scanner aeroportuali operano principalmente nel millimetrico, e non nel sub-millimetrico o nel THz.
Concordo sulla pareidolia: guardando tutto il filmato si vede che sono solo pieghe. Ma selezionando pochi fotogrammi ad hoc ecco che compare il "dong"!

Grazie mille ad Angelo per il suo bellissimo commento.
Infatti avevo detto che per trasformare una telecamera/fotocamera normale in una a infrarossi, occorre rimuovere il filtro hotmirror E SOSTITUIRLO con un filtro passa infrarossi. Tali filtri sono in vendita nei negozi di fotografia, ma è anche possibile farseli in casa usando un materiale che sia trasparente agli infrarossi e opaco alla luce visibile: la pellicola fotografica a colori (non quella in bianco e nero) completamente impressa è trasparente all'infrarosso, e va benissimo per realizzare un filtro fai-da-te (addirittura, gli scanner dedicati per digitalizzare i negativi o le diapositive dispongono di una tecnologia chiamata ICE o MagicTouch che usa l'infrarosso per valutare lo stato della pellicola ed individuare polvere, macchie o graffi). Mettendo un pezzo di pellicola fotografica nera (una vecchia diapositiva venuta male, la coda di un negativo... ) davanti all'obiettivo di una videocamera senza il filtro (ad esempio, una videocamera con funzione di ripresa notturna) è possibile riprendere l'infrarosso.