Cerca nel blog

2009/01/08

Apple, iTunes abbandona il DRM (o quasi)

Apple toglie i lucchetti ad iTunes, ma soltanto per la musica


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "info" e "efisioru****".

Al Macworld Expo conclusosi da poco a San Francisco, Apple ha annunciato a partire da subito la fine dei lucchetti digitali su tutta la musica di iTunes. I sistemi anticopia (DRM, Digital Rights Management) che hanno appestato la musica legalmente acquistabile via Internet, riuscendo soltanto a scocciare gli utenti onesti senza frenare in alcun modo la pirateria, sono sempre più in minoranza. C'erano vari metodi per rimuoverli a forza, ma richiedevano una cospicua perdita di tempo ed erano di dubbia legalità in alcuni paesi.

Lo smantellamento dell'anticopia di Apple è partito il 6 gennaio, con 8 milioni di brani musicali già liberamente trasferibili e riproducibili su qualunque lettore e non più soltanto su quelli benedetti da Apple (leggasi iPod). Gli altri, circa 2 milioni, saranno liberati entro il primo trimestre del 2009.

Chi ha acquistato brani lucchettati potrà rimuovere l'anticopia pagando 30 centesimi di dollaro a canzone. E a proposito di prezzi, da aprile 2009 cambieranno anche quelli: invece del prezzo unico debuttano tre fasce. In dollari, ci vorranno 69 cent per le canzoni meno popolari, 99 cent per quelle di interesse medio e un dollaro e 29 cent per le più gettonate.

Addio, dunque, ad autorizzazioni, password e compagnia bella che hanno tormentato chi ci teneva a rispettare la legge. Era anche ora. Ma i lucchetti resistono ancora su iTunes per gli audiolibri, per esempio, e soprattutto per i contenuti video. Se il DRM si è dimostrato così tossico per la musica, come mai è ancora indispensabile per film, telefilm e audiolibri?

Fonti: Macworld, New York Times, BBC.

17 commenti:

Francesco ha detto...

Finalmente l'hanno capito ...

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alex Meka ha detto...

mmm, avrei gradito un po' di tono critico sul fatto che Apple mi faccia pagare per rimuovere il DRM da canzoni che già possiedo.
Com'è, quando c'è da insultare Microsoft esprimi giudizi e quando si tratta di APple, no? Suvvia.

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex,

forse non hai sentito la diretta :-)

oscar ha detto...

Paolo,

per i video mi pare che si paghino 60 cent per la rimozione del drm. Quindi teoricamente li tolgono anche da lì.

Tra l'altro ci fossero da noi i video e i film. Sob. Ho pure scritto a Steve ma mica m'ha risposto sai.

Unknown ha detto...

evviva due volte. Una per la rimozione, e una per le fasce di prezzo. Visto che quello che compro sarà sicuramente classificato come non popolare ^_^

Sheldon Pax ha detto...

Ragazzi, comandano le Major la Apple se vuole la firma sul contratto deve sottostare alla richiesta del DRM, dalla sua parte ha solo la "forza" commerciale di iTunes, che oggi come oggi è ridimensionata dall'iniziativa "privata" di alcuni Big. Per cui chi ha firmato per iTunes Plus leva il DRM chi no, ciccia. Io faccio "il mio dovere" comprando quelli slucchettati, se il trend sarà questo vedete che il DRM avrà vita breve (incassano almeno un dollaro a click).

Il fatto di doverli ricomprare scoccia ma è anche un malus applicato a chi non a fatto il furbo scaricandosi la versione sluchettata. Per tre cose giuste una cavolata: c'è ancora margine prima di raggiungere MS.

G'Kar ha detto...

La rimozione dei DRM è una cosa positiva. Il fatto che si debba pagare per togliere i lucchetti digitali, un po' meno. Ma la cosa che trovo scorretta è che non è possibile decidere quali brani convertire alla versione senza DRM e quali no. Come è specificato nelle FAQ di iTunes Plus, bisogna convertire al nuovo formato tutti i brani acquistati, e tutti in un'unica soluzione. Per molte persone si tratta di spendere decine se non centinaia di euro tutti in una volta. E se poi, come capita, abbiamo perso interesse per un dato disco o brano, non c'è niente da fare, non si può escluderlo. O tutto o niente. Per quanto mi riguarda, per il momento niente.

Sheldon Pax ha detto...

@guido. Cioè se la canzone non è presente nella libreria ti costringe ad acquistarla comunque? Se così non fosse, il metodo di aggiornare selettivamente è laborioso, ma c'è

Claudio Casonato ha detto...

A parte che poi non ci voleva tanto a 'sproteggere' i brani acquistati su Itunes... bastava masterizzare i brani su CD audio e poi ripparli di nuovo. :-)))

Maurizio ha detto...

Ma le fasce sono per tutti o per USA?
ciao tutti

oscar ha detto...

Sheldon Pax
No non funziona in quel modo perchè iTunes non controlla la tua libreria (le info sono infatti anonime e non potrebbe). iTunes prende a riferimento la tua CRONOLOGIA ACQUISTI.

Quindi è inutile toglierle dalla libreria sperando non le veda di modo da decidere quanto spendere.

L'unica cosa positiva di questo metodo? Che se avevi perso per qualsiasi ragione una o più canzoni protette con DRM allora ora le acquisti a un prezzo ottimo e una qualità maggiore proprio perché non vedendo Apple/non potendo vedere che non la hai più, basandosi lei solo sulla cronologia acquisti, dà per scontato che tu la abbia. Questa è l'unica ipotesi positiva che mi viene in mente. Le restanti cose dette prima di me sono invece punti negativi.

Anche se non so se sia totalmente così sbagliato far pagare una piccola cifra.
1. Se avessero messo l'aggiornamento gratis ci sarebbe stato forse un sovraccarico server, così la cosa è più scaglionata.
2. La qualità viene comunque raddoppiata, anche se è anche vero che fino a ieri gli unici brani senza drm (quelli di EMI) venivano venduti agli stessi 99 cent dei brani lucchettati.


Io ho sempre preferito acquistare musica drm free e prendevo drm se proprio non potevo farne a meno. La mia conversione verrà sui 15 euro circa, non una cifra esagerata (ho iniziato ad acquistare su iTunes da metà 2007 un pò prima, da quando ho preso il Mac).


Per chi chiede dei prezzi: credo che da noi sarà uguale nonostante il cambio. 69/99/129 cents di EURO. Questo credo perchè Apple non vuole ingenerare confusione con i prezzi.

NOTATE BENE INFATTI CHE la variabilità del prezzo è stato il dazio che Apple ha dovuto pagare per convincere le major ad abbandonare i drm.
Infatti Apple ha da sempre sostenuto che l'unico prezzo a 99cent era un elemento di chiarezza che non ingenerava confusione negli utenti e che contribuiva al successo ( tutt'ora presente) di iTunes Store.

Apple ha detto che saranno di più i brani da 0.69 che quelli da 1.29.

E comunque Apple ora più che sugli iPod come li conoscevamo punta su dispositivi a la iPod touch e iPhone per vendere App, le quali sono in un suo personale ecosistema. Abbandona i drm qua ma comunque ora ha le App là. La transizione verso il gaming è solo agli inizi. E nuovi dispositivi arriveranno. Statene certi.


Papiro scritto dall'iPod touch :)

Dan ha detto...

"Papiro scritto dall'iPod touch :)"
Va beh, se ti piace farti del male...

Una cosa che non ho capito, e non so la Apple come la giustifichi, è il dover pagare per sproteggere i brani. E' qualcosa di simile alla nostra tassa SIAE sui CD..? Casomai dovrebbero essere loro a pagarmi per il disagio causato dalle loro fisime sul DRM!

Dan ha detto...

"Se il DRM si è dimostrato così tossico per la musica, come mai è ancora indispensabile per film, telefilm e audiolibri?"
Perchè le vecchie abitudini sono dure a morire. Oppure devono ancora convincere i proprietari dei copyrights.

oscar ha detto...

Dan
Ma è piacere scrivere dal touch ;)
Comunque come già detto per alcuni video, non ho ben capito quali però non avendo noi la possibilitá di acquistarli se non quei tre corti della pixar, è possibile togliere il drm pagando 60 cent.

Unknown ha detto...

Buon giorno, a parte che tutti dovrebbero pagare per scaricare dei brani perchè è giusto che il produttore e l'artista siano pagati.
Però a me sembra ingiusto che se io acquisto un brano da iTunes mi si metta il lucchetto, cosi facendo io non posso importare i brani su un programma scaricato a pagamento da Apple Store perche protetto da copirict. La mia domanda è come faccio a togliere il lucchetto dai file ??

Paolo Attivissimo ha detto...

Renato,

La mia domanda è come faccio a togliere il lucchetto dai file

Se vuoi rispettare la legge, non lo togli. Rimuovere il lucchetto è illegale in buona parte dei paesi.