Cerca nel blog

2009/01/25

Una visita alla Stazione Spaziale

Wifi a 28.000 km/h


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Un paio di giorni fa, l'astronauta Mike Fincke ha girato un video in cui presenta in dettaglio al pubblico, in alta definizione, gli interni della Stazione Spaziale Internazionale, e lo fa senza troppe cerimonie, mostrando e descrivendo, con la voce nasale dovuta alla congestione dei fluidi del corpo da microgravità, l'incredibile caos strutturato che regna a bordo (ci sono lavori in corso) e anche le parti meno conosciute e nobili della struttura: compreso, ovviamente, il mitico gabinetto.

La visita guidata è estremamente affascinante per qualunque nerd spaziale e al tempo stesso assolutamente claustrofobica (la parte in cui Fincke visita la Soyuz è da angoscia: tre persone passano due giorni lì dentro?). Spicca l'uso di tutte le superfici disponibili per alloggiare apparecchiature e immagazzinare materiali, compresi il "soffitto" e il "pavimento": concetti molto relativi, in un ambiente in cui si fluttua in assenza di peso. Cavi dappertutto, scritte in cirillico miste ad etichette in inglese piene di acronimi, file su file di apparati tecnici. Roba da disorientamento immediato. Il tutto è però compensato dalle vedute incredibili della Terra che Fincke ci offre dagli oblò, simili a questa (non tratta dal video):



Fincke mostra anche uno degli access point wifi della Stazione (immagine qui sotto): la rete più veloce del mondo, visto che va a 28.000 km/h. E' curioso vedere a bordo di un veicolo spaziale un oggetto così banale. Per non parlare della riconoscibilissima stampante appiccicata a una parete.



Il video è stato trasmesso da Nasa TV e una sua versione a risoluzione normale è disponibile su Youtube (prima parte; seconda parte; terza parte; quarta parte). Se qualcuno sa dove trovare la versione in HD originale, ho giusto un videoproiettore full HD da collaudare...

Aggiornamento (2009/01/31): la NASA ha pubblicato la versione a 1280 x 720: MOV e WMV.

Se questo genere di cose vi intriga, godetevi anche questo grafico animato interattivo (immagine qui sotto) della costruzione e struttura della Stazione Spaziale, pubblicato da USA Today. Questo è quello che fanno per la scienza i giornali generalisti esteri. A quando qualcosa di paragonabile dalle nostre parti?



2009/01/27


Ecco la vignetta di Moise ispirata da questo post e dedicata ai lunacomplottisti. L'originale è pubblicato qui.

61 commenti:

Luigi Rosa ha detto...

L'ho visto ieri quel video ed e' semplicemente eccezionale.

Chissa' se la rete WiFi e' protetta o e' aperta... :)

Paolo Attivissimo ha detto...

Hmmm... penso che un wardriving sarebbe abbastanza impegnativo ;-)

Grazie, a proposito, di avermi segnalato i link YT. Sapevo della trasmissione, ma disperavo di poterla vedere in qualche forma.

Orsovolante ha detto...

davvero interessante. Grazie per la segnalazione.

Sciamano ha detto...

E' tutta una messinscena, non esiste alcuna stazione spaziale, e il video l'hanno girato a Bollywood. ;)

Falco Stellare ha detto...

Assolutamente fantastico, da restare senza parole. Chissà quando capiremo che il futuro è solo ed esclusivamente nell'esplorazione spaziale spinta. E' il passo necessario della nostra evoluzione.

Avion ha detto...

E' un falso fatto in studio, non si vedono le stelle quando riprende attraverso l'oblò!

Caigo ha detto...

Con riferimento al "gabinetto spaziale" mi sono venuti in mente i "turisti" che tra pochi anni si cimenteranno tra necessità corporali ed assenza di gravità :-)

Rudy ha detto...

Non ti resta che aspettare che lo pubblichino qui.

Bye :-)

Giuliano47 ha detto...

Avevo un'amica che si occupava dei progetti di gabinetti spaziali.
Era architetto e lavorava a Houston con una borsa di studio. Poi, a causa delle spese per la guerra in Iraq, hanno tagliato i fondi per la ricerca e lei, come tanti altri, ha perso il posto.

Hayabusa ha detto...

Non so se essere più meravigliato del documentario, pensieroso perché ormai i pezzi più vecchi della stazione hanno 10 anni (e non siamo ancora arrivati al completamento) oppure divertito dal fatto che un modulo si chiami Jules Verne...

Alfred Borden ha detto...

Secondo voi, come fa una stampante ink-jet a funzionare in condizioni di microgravità?

pieggi ha detto...

il link ad un file unico non in flash è questo.

trovato su slashdot

ps: Paolo, per favore usa un sistema di autenticazione google-free.. tu stesso ne sottolinei di continuo i pericoli di privacy. OpenId non si può considerare?
Spesso non posto commenti per evitare dio google. (non voglio trollare per carità, è uno dei pochi momenti in cui posso esprimerti il mio disagio nel postare via google, infatti per questo ometto di riferirti il mio nome. peccato, imho.)

Janez ha detto...

Le inquadrature in cui si passa, dagli spazi stretti della ISS, alle vedute dagli oblò, tolgono il fiato.

Gwilbor ha detto...

Sulla ISS c'è anche Gorth! http://it.youtube.com/watch?v=F-yIqxoMBVU#t=8m13s

Gwilbor ha detto...

al minuto 8:13, casomai il link sopra non ci andasse direttamente

martinobri ha detto...

Spicca l'uso di tutte le superfici disponibili per alloggiare materiali

Sembra di stare in uno show room dell'Ikea... :-)

Alfred Borden ha detto...

C'è anche il tour virtuale della ISS sul sito della NASA.

bonfabio ha detto...

AAAHHHH.... voglio vivere lassù!

Alfred Borden ha detto...

C'è anche un pdf con la descrizione della rete della ISS: http://www.nasa.gov/externalflash/ISSRG/pdfs/computers_data.pdf

gg ha detto...

Scusate l'ot:
qualcuno conosce bene il tedesco che c'è da sbufalare ancora il Marcianò?
Andate pure a leggere la sua ultima deiezione.

Paolo Attivissimo ha detto...

c'è da sbufalare ancora il Marcianò?

C'è ancora bisogno di farlo? A questo punto mi sembra di sparare sulla Croce Rossa.

Di certo non c'è bisogno di sapere il tedesco. Ammettiamo che la traduzione di Straker sia fedele. Allora il meteorologo ha detto in TV che ci sono le scie chimiche. Se davvero esiste un complotto supersegretissimo, il povero meteorologo dovrebbe essere fatto fuori. Invece è ancora vivo. Come mai?

Lo stesso Straker strilla impunemente che ci sono le scie chimiche, eppure nessuno gli torce un capello. Come mai?

La stessa esistenza, la stessa sopravvivenza, di questi personaggi è la miglior prova dell'inesistenza del complotto.

gg ha detto...

...si...come complotto non è tanto segreto in effetti...

Giorgio Loi ha detto...

Attivissimo:
Lo stesso Straker strilla impunemente che ci sono le scie chimiche, eppure nessuno gli torce un capello. Come mai?

Perché se lo facessero fuori diventerebbe un martire del complottismo e fornirebbe la prova provata del complotto stesso. Molto meglio disseminare il web di attivissimi disinformatori prezzolati dalla CIA, che sbufalano e dileggiano questi eroici patrioti della libera informazione!

E ora vogliamo sapere dove hai preso i soldi per il videoproiettore HD! ^___^

Anonimous ha detto...

Ricordate, ragazzi, la porta nemica è in basso.

Robert ha detto...

sob :(
recentemente son venuto a sapere che ci son pure amici miei a credere che ci sia un complotto dietro alle scie chimiche..

cmq almeno loro non sono a livelli di fanatismo come certi individui :)

usa-free ha detto...

"Lo stesso Straker strilla impunemente che ci sono le scie chimiche, eppure nessuno gli torce un capello. Come mai?"

Perchè non ha capelli :D

Gwilbor ha detto...

Per quello che riesco a capire di Tedesco, la traduzione è corretta. Ma il punto è che Marcianò non si rende conto che il meteorologo sta dicendo che si tratta di normale scie di condensazione, non di scie chimiche.

Giggi ha detto...

Ho appena visto la prima parte.
Quando apre la finestra: WOW ! senza parole..
..non avevo idea.. (cit)

Giggi ha detto...

Comunque il tipo che si allena sul tapis roulant mi fa tanto Frank Poole di 2001 Odissea nello spazio.
Un altra decina di step tecnologici (fondi NASA permettendo) e ci siamo quasi Arthur C. !

Marcello A. ha detto...

Mi ha fatto rivevere i sogni di bambino, quando volevo fare l'austronauta; scommetto che in sottofondo ascoltano "sul danubio blu" di strauss!
Il cesso però mi ha deluso: ricordavo quello fichissimo del film di kubrik e invece questo sembra quello del mio laboratorio. :)

Gabriyel ha detto...

non è che qualche volontario ha voglia e tempo di sottotitolarlo? sarebbe bello...

Rodri ha detto...

Mitica la vignetta :-D

Sym05 ha detto...

>>la Soyuz è da angoscia: tre persone passano due giorni lì dentro?

Se avessi i quattrini per fare il turista spaziale ci andrei di corsa!

La Soyuz è stata esposta l'anno scorso a Milano e vista dal vivo fa veramente impressione. Era solo il modulo sferico di rientro senza tutti gli ammenicoli per il lancio e il rientro, ed è microscopica. Una vecchia cabina del telefono in confronto è una reggia, almeno ci si può stare in posizione eretta.

Alex ha detto...

Molto interessante Paolo, avevo postato anch'io qualche mese fà un bel Tour virtuale della ISS dal titolo "Sali a bordo e visita la Stazione Spaziale Internazionale" visibile qui: http://abtechno.org/index.php/2008/05/06/visita_virtuale_stazione_spaziale_iss

Giovanni ha detto...

Ciao a tutti, scusate se non c'entra niente, ma volevo segnalare questo articolo di La Repubblica, riguardo a una futura proposta di legge che sembra verrà avanzata dalla maggioranza in parlamento. Qualcuno ne sa di più?
http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/tecnologia/p2p/bozza-governo/bozza-governo.html?ref=hpspr2

marco ha detto...

ciao paolo.

Passavo per complimentarmi del tuo immenso lavoro e l'entusiasmo che ci metti.
Sono un giovane studente di milano ma ti seguo oramai da diversi anni, spero tanto un giorno di poterti stringere la mano visto che sei l'esempio del buon giornalismo :D (buono inteso anche come appassionato).

Nel frattempo spero gradirai comunque questo mio semplice ringraziamento =)

Robert ha detto...

cmq, non riescono ad essere più ordinati li dentro? :D

Ivano ha detto...

i video non sono più disponibili, sapete come fare per riuscire a vederli?

MARMIST ha detto...

Come no ? su Youtube ho visto parte del primo proprio ieri...

Ps: ha la voce nasale causata da un pod interno di controllo mentale, che seleziona le parole accettabili e cancella sotto forma di dislessia quelle "sovversive"...

MARMIST ha detto...

Ecco il link funzionante (testato dieci venti minuti dopo il TUO commento, quindi...) al primo :

http://it.youtube.com/watch?v=JgBgmw-2U8c&feature=related

Nella tabella a sinistra trovi parte due, tre, quattro e cinque... O solo la due, cliccando sulla uale ti si aprirà parte due e sulla sinistra troverai la parte tre...

A seguire lo stesso per parte 4 e 5...

MARMIST ha detto...

Ma lol...volevo dire SULLA DESTRA...
non sulla sinistra, scusa...

MARMIST ha detto...

Paolo, scusa se ti scrivo Ot qui, ma ho bisogno di aiuto...

Ho scritto questo msg su "unidicisettembre" sull'ultimo articolo pubblicato ieri .



Caro paolo ecco qualche cosa interessante da aggiungere sia nelle vostre fuck...lol, faq, sia nell'articolo di cui ne parli in specifico che ho letto qualche giorno fa...

Dunque, uno dei dubbi che avevo ben forti era :

Ma porca vacca, cosa ***** sono quei lampi che gli aerei hanno fatto all'impatto ?
Bombe no, non avrebbe senso colpire sia con bombe sia con aerei...
Energia cinetica scaricata ? Non credo, altrimenti sai che scosse nei terminal all'arrivo...

Bene, ho fatto due ricerche e ho trovato questo filmato

http://www.jokeroo.com/video/extreme/plane-vs-wall.html

Un vecchio f4 Phanton grande poco più di un terzo degli aerei del wtc lanciato a 500 MIGLIA orarie...più o meno la stessa degli aerei...

Ebbene, il video fa notare che SI CREA LO STESSO EFFETTO !

Ed è la dimostrazione che il metallo (non solo l'alluminio), a contatto velocissimo e violento con un corpo che oppone resistenza, si frantuma con questo effetto.

ATTENZIONE !

Il flash di questo filmato è però veramente molto più piccolo di quello del wtc.
Può questo essere dovuto alle minori dimensioni ? Certo, ma non solo.
Secondo me è dovuto anche alla punta del jet, molto più appuntita dei 757 delle torri, che quindi offrivano "più alluminio da bruciare" nello stesso istante.

Inoltre il wtc era di acciaio e vetro, non certo del cemento armato contro cui si lancia il caccia.

Può quindi darsi che il vetro e l'acciaio del wtc abbiano amplificato l'"effetto flash", rispetto al più "fuoco-soppressore" cemento armato ?

Anche questa volta, secondo me, sì !


Grazie per l'attenzione, Paolo, ti consiglio di aggiungere anche questa sia alle faq che al tuo vecchio articolo.



Ps, non c'è di che... : )




Ebbene, a causa del "fuck" all'inizio (battuta che ho messo per pura goliardia e senza offendere nessuno), HAMMER, con fare da giustiziere, mi ha detto che mi aveva cancellato L'INTERO MESSAGGIO (tutto ! Tutti i venti minuti che avevo messo per cercare il video e scrivere buttati al vento) perchè CONTENEVA UNA BATTUTA VOLGARE CHE NON FACEVA RIDERE !

Quella del "fuck" è una battuta che vi offende ? Ok, chiedo umilmente scusa, volevo solo aggiungere un pò di simpatia ad un messaggio che comunque era serissimo e RISPONDEVA AD UNA DOMANDA CHE TU STESSO AVEVI LASCIATO IN DUBBIO IN UN TUO ARTICOLO (Quello dei flash, ricordi "per il momento il dubbio rimane" ?)

Io vengo qui, porto luce su una cosa ove la luce non c'era, cerco di essere simpatico, e mi viene erasato TUTTO con pure la presa in giro che NON APPORTO NOVITA' !

Ma se di quello che dico non se ne parla da nessuna parte nei blog, com'è possibile che non apporti novità ?

Ecco perchè ritengo di essere stato vittima di un ingiustizia, e chiedo il tuo commento a riguardo...

Ecco, qui, c'è anche il messaggio di risposta che ho mandato ad Hammer dopo il suo commento cancellante :

Hammer, ma di che battuta vai parlando ?

Quel video vi è noto da così tanto tempo che non se ne trova traccia nè in questo blog nè in quello di Paolo.

Ti riferisci forse al ***** che avevo io stesso autocensurato ?

Ah sì ? Non alle restanti trenta righe in cui analizzavo l'effetto dell'impatto ?
Era troppo per te cancellare quella parola e tenere il resto del commento per scrivere il quale e collegare il video avevo perso venti minuti ?

Tra parentesi io stavo aiutando voi ! ED ERA IMPORTANTISSIMO ! Il mio commento dimostrava che quell'effetto era comune e non limitato al trade center !

Il mio commento aggiungeva una cosa che il BLOG NON CONTIENE ! Altro che "non aggiungeva niente al blog" !

Probabilmente Paolo non ha avuto modo di leggere il mio commento, altrimenti non l'avrebbe erasato come hai fatto tu, perchè se "ma come *****" è "una battuta volgare, che non fa neanche ridere", allora tu ti comporti alla stregua dei cospirazionisti, che prendono due parole, le cancellano dall'intero contesto e poi le fanno risaltare come se fossero la questione centrale dell'oggetto.

E, tra parentesi, mi sento personalmente offeso perchè non ho mai offeso nessuno, volevo contribuire, mi sono visto il mio messaggio interessante ed esplicativo cancellato ingiustamente e motivato con una giustificazione completamente inventata !



Ps...non ti ho mandato una mail, Paolo, perchè hai ben visto che c'è qualche proiblema se non hai ricevuto nessuna di quelle che ti avevo mandate in precedenza, allora ho scritto qui, dove ero sicuro avresti letto...

Ti ringrazio molto della comprensione e dell'attenzione, sperando che tu possa leggere questo messaggio

usa-free ha detto...

scusa MARMIST, non riesco a vedere il filmato al link da te proposto, ma è per caso questo ?

MARMIST ha detto...

Certo.

Ps, strano non lo si veda nel link...

usa-free ha detto...

Ecco, e allora posso confermarti che è il celeberrimo "test Sandia", arcinoto al gruppo Undicisettembre da anni, e presente nelle FAQ, anche se purtroppo il link ai dettagli non funziona più (sandia.gov io non riesco a raggiungerlo):

cerca in Undicisettembre lampo , la relativa FAQ è la seconda voce che trovi ;)

MARMIST ha detto...

Tra l'altro, come avevo anche scritto ad Hammer IN UN ALTRO MESSAGGIO SUCCESSIVO, ma che, evidentemente, ha subito la "fatwa" del primo, la parte appuntita del F4 davanti non è d'alluminio, ma di un altro materiale, che nonostante ricerche, non ho trovato (forse titanio, per proteggere il radar alloggiatovi ? )

Ecco perchè il lampo è successivo all'impatto, e non immediato...

Era necessario che l'alluminio dietro al muso raggiungesse il cemento...

usa-free ha detto...

Uh! La fatwa , addirittura!

Ammettiamolo: seppure le tue buone intenzioni fossero chiare, la tua battuta era un pò volgare e se Hammer può essere stato troppo suscettibile nei riguardi di essa, tu sei troppo suscettibile alla non-pubblicazione di un tuo commento! ^_^

Ribadisco inoltre che non è possibile su blogger modificare i commenti, e credo sia giusto così.

E ,per questa volta, non hai "portato luce" su nulla in quanto il test Sandia , oltrechè presente nelle FAQ, è noto da anni al gruppo ed è stato dibattuto in più occasioni.

Comunque qui siamo oltremodo OT, e Paolo segue anche Undicisettembre per cui il tutto può essere chiarito su Undicisettembre, non trovi?

MARMIST ha detto...

OK, chiaramo tutto là..

Paolo Attivissimo ha detto...

Marmist,

se hai delle lamentele sulla moderazione di Undicisettembre.info, non è qui il posto giusto per farle.

C'è l'indirizzo di posta apposito sul blog in questione.

Vedo comunque che nel frattempo il moderatore ti ha risposto e vi siete chiariti.

Yoshi ha detto...

Piccolo OT, Paolo, hai visto voyager di ieri? Hanno parlato di torre bert e delle registrazioni di astronauti russi fatte da due fratelli di Torino. E' vero che Mosca ha insabbiato tutto su quei voli spaziali perchè sono finiti male o no, è solo una bufala?

Paolo Attivissimo ha detto...

Yoshi,

no, non guardo Voyager in diretta. Mi mette troppa tristezza e mi fa perdere troppo tempo con la sua farcitura di spot pubblicitari.

Conosco la storia dei presunti voli russi "segreti", e prima di esprimere un parere vorrei documentarmi ancora di più, ma ti posso dire subito una cosa: se gli Judica-Cordiglia vogliono essere presi sul serio, dovrebbero stare alla larga da Voyager. Farsi ficcare fra un chupacabras, un uomo falena e l'ennesimo pistolotto sui templari e Rennes-le-Chateau è degradante.

Yoshi ha detto...

@Paolo:
Anch'io ho provato a documentarmi oggi, ma in rete per ora ho letto sempre solo le stesse cose e nulla che aiuti a capire se i due fratelli dicono o no la verità...

MARMIST ha detto...

Potete illuminarmi ? Di che state parlando ?

Giuliano47 ha detto...

@ MARMIST
Evidentemente non sei fra quei fortunati che videro a occhio nudo il brillare dello Sputnik al tramonto :-)

Qui un sunto intressante dell'attivita' dei fratelli Judica Cordiglia:

http://tinyurl.com/coq3v4

Giggi ha detto...

Qualche anno fa Gianluca Nicoletti nella sua trasmissione radiofonica Golem, in onda (ai tempi) su raiduodue, mando' in onda alcune trasmissioni carpite proprio durante il periodo delle missioni segrete russe nello spazio.
Me ne ricordo una molto bene, perche' mi fece una grande impressione, un'astronauta che esclamava in russo "vedo il fuoco!, vedo il fuoco!".
Per un po' di tempo infatti Nicoletti si era occupato di trasmissioni radio di vario tipo, per esempio quelle americane di tipo propagandistico durante la prima guerra del golfo, oppure presunti messaggi in codice trasmessi inninterrottamente (anche oggi) su alcune frequenze radio.

Giggi ha detto...

@Giuliano47
Ho letto la pagina che hai postato, molto interessante.
E' proprio la spiegazione dei messaggi dei quali parlo' Nicoletti, infatti c'e' anche un riferimento alla donna astronauta che vide il fuoco nella navicella.
Rimane il dubbio, pero' e' una storia affascinante.

Gwilbor ha detto...

Di cosmonauti perduti su ForumAstronautico ne hanno parlato (e anche litigato) fino allo sfinimento, c'è addirittura una intera sezione dedicata:

http://www.forumastronautico.it/index.php?board=198.0

In breve: era una teoria abbastanza improbabile ma che poteva avere qualche fondo di verità quando ancora l'URSS copriva col segreto militare il proprio programma spaziale. Ma da quando gli archivi sono stati desecretati, si è capito che non ci possono essere stati cosmonauti morti, oltre a Komarov ovviamente (ma lui non è mai stato un mistero). La bufala è comunque molto credibile perché i fratelli Judica-Cordiglia non sono per niente i tipici guru complottisti, anzi sono sicuramente degli esperti radiamatori dotati di ottima conoscenza della materia. E molte delle loro imprese sono sicuramente genuine. Probabilmente però hanno sovrainterpretato alcune delle intercettazioni che hanno ricevuto, e ci hanno costruito su una teoria dalla quale non hanno mai saputo/voluto fare marcia indietro.

BVZM ha detto...

Approfitto della piega che ha preso la discussione per una richiesta (parzialmente) OT. Sto leggendo (su consiglio indiretto di Paolo) "Failure is not an option", e come al solito rimango ammirato dal coraggio, lo spirito d'avventura e la mostruosa competenza dimostrata dalla NASA in quegli anni.
La richiesta è: Paolo o qualcuno degli altri frequentatori del blog mi saprebbero suggerire un buon libro (in italiano o in inglese) che racconti della space race dal punto di vista dell'URSS? Grazie in anticipo :)

Paolo Attivissimo ha detto...

No, mi spiace, non sono a conoscenza di libri del genere in italiano. C'è qualcosa in inglese, ma se vuoi puoi cominciare da astronautix, che ha una smisurata sezione sulle imprese russe.

Giuliano47 ha detto...

Gwilbor,
a proposito di
"sovrainterpretato alcune delle intercettazioni che hanno ricevuto".

Ricordo (ma sono passati tanti anni...) che gli Judica Cordiglia cambiarono l'interprete di russo perche' non soddisfatti. Forse l'interprete successivo tradusse in modo da assecondare cio' che i due radioamatori desideravano sentire?

Gwilbor ha detto...

Giuliano,

non ne ho idea, non mi sono mai occupato della cosa a questo livello di dettaglio. La cosa potrebbe avere senso, ma sarebbe meglio esprimersi solo dopo aver analizzato nei dettagli gli eventi di allora.