skip to main | skip to sidebar
120 commenti

Astronauta lunare crede agli alieni: i lunacomplottisti vanno in loop infinito

Astronauta lunare: gli UFO esistono e gli alieni ci hanno visitato


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Edgar Mitchell, uno dei due astronauti che camminarono sulla Luna durante la missione Apollo 14, ha dichiarato di essere "stato informato che siamo stati visitati su questo pianeta e che il fenomeno UFO è reale". Non solo: dice anche che l'incidente di Roswell è autentico e che da sessant'anni i governi tengono segreta tutta la faccenda delle visite aliene.

La notizia esplode ovunque in Rete: Slashdot, The Inquirer, News.com.au, Telegraph, BoingBoing, giusto per citare alcuni siti. L'origine della storia è Kerrang, dove trovate l'audio dell'intervista telefonica a Mitchell.

I lunacomplottisti esultano, perché naturalmente credono agli UFO e possono dire "Vedi? Esistono, l'ha detto persino un astronauta".

Ma esultano soltanto per un istante. Perché poi si accorgono che quell'astronauta è una delle persone che loro accusano da quarant'anni di essere uno dei bugiardi traditori che hanno falsificato le missioni lunari, per cui assolutamente non gli possono credere. Oops.

Dai, Ed, che scherzo da prete.

Appena smetto di ridere vi racconto tutta la storia di Ed Mitchell.


2008/07/25: La trascrizione delle parole di Mitchell


Ecco una stesura veloce del testo integrale delle dichiarazioni dell'astronauta Edgar Mitchell. La trascrizione è stata realizzata con Dragon Naturally Speaking (io ripetevo le parole dette dagli interlocutori) e poi riveduta a mano un paio di volte. Se trovate refusi o decifrate le parole incomprensibili, avvisatemi via mail o nei commenti.

INTERVISTATORE: Do you believe in life on other planets?

MITCHELL: Oh yes, there's not much question at all, but there's life throughout the universe. We're not alone in the universe at all.

I: You're convinced that we're not alone in the universe?

M: Oh, I... know for sure we're not alone in the universe. Now, have we been able to identify for sure where the other planets are? No, we have not. Certainly not in our solar system. But they've identified quite a number of planets, now, that very likely could be life-bearing planets, and... I happen to be privileged to know... to have... be in on the fact that we have been visited on this planet and the UFO phenomenon is real, although it's been covered up by our governments for quite a long time.

I: Wow! Hang on a minute. But this is big. So... I'm... Whoa... This is... All of this is quite a shock to me.

M: Well, I'm sorry, you haven't been reading the papers recently, they're starting to open up quite a bit.

I: So you're telling me... whoa, this is a lot of information to take on board. Hang on a minute. I mean, listen, I've heard like, you know, crazy UFO nuts tell me this kind of thing before. I've never had Dr. Ed Mitchell, you know, the sixth man to walk on the moon, a respected scientist in his own right, uh, announce to me that we've been... visited by... aliens from... other planets and that they... they definitely are out there, there's no debating it.

M: Well, that's [incomprensibile] talked to me, I would have told you about it before.

I: So... So you... you believe in all of... you believe the whole idea...

M: Well, no, there's more nonsense out there about this that there is real knowledge, but there is... it is a real phenomenon, and there's quite a few of us... it's been well covered up by all of our governments for the last 60 years or so, but slowly it leaks out and some of us are privileged to have been briefed on some of it. I happen to have grown up in the... I don't even know you... whether you know this place, Roswell, New Mexico, where presumably the Roswell incident of 1947 took place, and I'm quite knowledgeable [incomprensibile] there, since I grew up there, but I've also been in military circles and intelligence circles that knows beneath the surface of what has been, uh... public knowledge, that yes, we have been visited.

I: So... and... and.. you're serious? You're not going to go, "You know, I was just pulling your leg about that, it's not true"?

M: [incomprensibile]

I: I'm just... I was wondering if I'm... I've just stumbled upon... astronaut humour, and in a couple of minutes you're going to go, "I was only pulling your leg".

M: No, I won't... won't do that.

I: Wow, so... wow! So.. what... so... I mean, so you've been briefed on the fact that there are... we've been visited.

M: Well, I haven't... briefed is one word for it. I have been involved in... in... much of this work. It's not my main work, it's not my main interest. But I have been deeply involved in certain committees and certain research programs with very credible scientists and intelligence people that do know the real inside story, and I'm... I'm not hesitant to talk about it.

I: What is the real inside story?

M: Well, I've just been telling you, we have been visited.

I: Are they... I mean, are we in regular contact, or was it a one-off crash, or...?

M: Well, no, there's been quite a few... there's quite a bit of contact going on, I can't tell you because I don't know all the extent of it, I don't know all the inside details because that isn't my really main interest, but the fact that we have been visited, the Roswell crash was real and a numbers... number of other contacts have been real and ongoing. Uh, it's pretty well known for... to those of us who have... been briefed and been close to the subject matter.

I: So why is it being covered up then? Why is it that it's not mainstream?

M: Well, the reason for that goes back to the main incidents that really started taking place after World War II, when in the United States at least, I can't speak for European governments or the South American governments, all of them have recently started opening their files, and most... I mean, it's been opened, this is starting to open up, and read the Internet or look at... look at some of the press, the international press, you get, start to get stories coming out now. But...

I: I've... I've... I've had people on the show telling me that we're mount–...that... that governments are mounting up towards disclosure, towards saying that this is the case. Do you think it'll be the case that there will be an actual disclosure on this, maybe this year, that the governments will come out?

M: I don't know whether it will be this year in the United States, but certainly we 've already had it in the last few years from the Belgian government, the French government, the Brazilian government, the Mexican government, they've opened their files and admitted that they had the files.

I: Okay, right, let me get my head together. Okay, listen, here's what I now. I've had people on the show talking about the fact that the Catholic Church has said, belief in life on other planets doesn't compromise your Catholicism.

M: Of course, that just happened recently in association with a major release, I believe, of the British government...some of the British government files, they weren't their deepest files, but some files were released.

I: Yep, what's happening is at the moment, over the next four years, all the UFO files here in the UK are being released. Do you think it's the case we are ramping up towards maybe the UK admitting?

M: Well, I can't say how fast it's going to happen, but certainly the public awareness of it... uh... is increasing, public acceptance is increasing. The amount of... misinformation... covert and actual attempts to cover up, seem to be decreasing. I think we're headed toward... real disclosure in some very serious organisations, uh, moving in that direction.

I: What do you... you've had a long time to think about this. What you think the impact will be on the world when it's finally mainstream news that there are alien beings that live outside this planet?

M: Well, I think at this point it's probably "Ho-hum, so what's new?" I think that certainly in the United States well over 70% of the people now accept this as fact although they may not... they do not know... all the correct story, they do know that there has been, or accept the fact, there has been visitation, UFOs in the skies all the time that are very likely alien craft. Now, not all of them are, I suspect some of them are home-grown. I suspect that in the last 60 years or so, that there has been some, uh, back-engineering and the creation of this type of equipment that is not nearly as sophisticated, yet, as what the apparent visitors have.

I: So... as part of this... I mean, as part of you knowing about this and also going public with it, are you worried for your own safety with this kind of stuff or are you convinced that [incomprensibile]?

M: Oh, I think that those days are gone. There used to be a concern among the people on the inside, but I don't think they're knocking anybody off for that any more or, uh, doing drastic things to them.

I: What do you think the intent of the aliens is? Is it hostile or peaceful?

M: No no no, it's not hostile, it's pretty obvious that if it were hostile, we would've been gone by now.

I: Really?

M: We could have been. We had no defense, if that's what their real intent was.

I: And what... are we talking... What do they look like, are we talking, like, you know, the traditional sort of...?

M: You've seen some of the pictures, uh... the pictures that I know of, some of them are... uh... are these little.. little people look strange... that look strange to us. As far as I know from my... from my, uh, contacts that have had contact, that looks... is pretty accurate.

I: Wow! Do you think other people who are involved in the moon landings know about this?

M: Some of them do. But again, it's like other people, if you're interested enough to dig into it and want to know about it, you can know about it.

I: Because... uh, listen, I don't want... I know you're a busy guy and I know there's other people...

M: Yeah, this phone that... is not leaving me alone, this other phone is ringing all the time, and... I'm by myself here at the moment.

I: I've... This has been... easily one of the most significant conversations in my life. Unbelievable. Uh, Uh... just... I want to thank you for joining us, and, uh, Doctor Ed Mitchell, that's inc... Listen, you're a friend of the show, if you want to accept that friendship and... and wow, what an incredible conversation. Listen man, thanks for joining [troncato dalla fine della registrazione, presumo "us"]


2008/07/29


In sintesi, Mitchell non dice di aver avuto contatti diretti con alieni o veicoli alieni, ma di averne saputo attraverso le parole di altri. La sua accusa ai governi di aver cospirato per tenere segreta la verità è basata soltanto su vaghe dicerie. Quello che colpisce è che Mitchell annuncia una delle notizie più importanti della storia (il contatto con altre civiltà) e poi la liquida dicendo che "non è il mio interesse principale". Come sarebbe a dire? Cos'altro ci può mai essere di più "principale" e di più interessante rispetto a una notizia del genere?

Mitchell non ha prove e non fa nomi di testimoni né indica circostanze precise (salvo dire che l'incidente di Roswell del 1947 è "autentico"). Un po' poco, per un'affermazione così straordinaria.

Le dichiarazioni di Mitchell vanno calate nel contesto. Mitchell, come notano i commenti qui sotto, è ben conosciuto da tempo per le sue affermazioni riguardanti i poteri paranormali: condusse privatamente degli esperimenti di telepatia durante la sua missione nel 1971. La cosa non deve stupire, perché era un periodo nel quale la parapsicologia era in auge. Qui trovate un articolo del 2003 che racconta in dettaglio gli esperimenti e i rapporti di Mitchell con il presunto sensitivo Uri Geller e offre vari esempi delle concezioni mistiche decisamente originali di Mitchell.

Già nel 1973 aveva fondato l'Institute of Noetic Sciences per indagare sui fenomeni paranormali, e afferma (senza prove) di essere stato guarito dal cancro ai reni da un guaritore fra il 2003 e il 2004.

In altre parole: Mitchell è stato un grande astronauta che ha sempre albergato idee trascendentali piuttosto estreme. E' perfettamente plausibile che un'esperienza intensissima come il viaggio nello spazio per sbarcare sul suolo di un altro corpo celeste abbia stimolato ulteriormente queste idee: chi non sarebbe spinto a pensieri mistici di fronte alla visione di tutto il nostro pianeta tanto lontano da poterlo coprire con il proprio pollice?

Non siamo dunque di fronte a uno scettico che presenta dei fatti concreti, ma a una persona con decenni di inclinazioni mistiche che presenta delle dicerie. Di conseguenza è d'obbligo molta cautela prima di prendere per buone certe affermazioni.

Quest'episodio, con le reazioni istintive che ha provocato in molti, è un caso classico della fallacia del cosiddetto "principio d'autorità": ci viene naturale fidarci delle persone che hanno ricoperto ruoli importanti e autorevoli, anche quando parlano di cose che stanno al di fuori della loro sfera di competenza. Mitchell è stato un astronauta quarant'anni fa: ha imparato a fare cose tecniche assolutamente straordinarie, come pilotare il modulo lunare. Ma questo non gli conferisce competenze o autorevolezza in altri settori, come la parapsicologia, verso i quali anzi chi ha una preparazione scientifica è particolarmente vulnerabile: il caso dei fisici Russell Targ e Harold Puthoff, gabbati dai giochi di prestigio di Uri Geller negli anni Settanta del secolo scorso, fece storia in questo senso.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (120)
Ma insomma, paolo, lascia gongolare almeno per un po' i lunacomplottisti... Gli seghi le gambe subito... :-)
http://it.wikipedia.org/wiki/Le_porte_della_percezione
interessante... se lo dice lui...
in fondo io ci credo agli ufi...
Berlusconi/Tremonti hanno appena annunciato che entro il 2013 raggiungeremo il pareggio di bilancio...
E non dovremmo credere agli UFO?
Mi spiegheresti che nesso c'è tra lunacomplottisti e credenti agli ufo??? Tutti i credenti agli ufo sono lunacomplottisti o viceversa??? Mah...
va beh dai uno scherzo goliardico :)

la fregatura è che un sacco di gente appena parla di UFO pensa agli omini verdi, mentre la cosa interessante è pensare a fenomeni fisici poco noti o a velivoli sperimentali.

mannaggia a et e a fenomeni paranormali del terzo tipo ! :D

A proposito, per Paolo: mi ricordo, tanto tempo fa, di aver visto una trasmissione in cui veniva proposto un video accreditato come "fonte NASA": era una inquadratura della Terra, in cui si vedeva la traccia di un oggetto muoversi parallelamente alla superficie a grande velocità. Poi in un preciso istante l'oggetto mutava la sua traiettoria di circa 45° e la sua scia spariva nel cosmo a una velocità impressionante. Ti ricordi qualcosa del genere?
ahahahahahahahahahahahah
Gianluca:

Tutti i credenti agli ufo sono lunacomplottisti o viceversa?

Sostanzialmente sì, la seconda (ossia i lunacomplottisti sono praticamente tutti ufologi). Anzi, molti lunacomplottisti credono che gli alieni abbiano _vietato_ le missioni lunari (perché hanno una base segreta sulla Luna) e quindi gli americani abbiano dovuto fare la messinscena degli sbarchi fatti in studio.

Ma ci sono tutte le varietà possibili e immaginabili di credenze. Ci sono anche gli ufologi che dicono che sulla Luna ci siamo andati e abbiamo trovato gli alieni.


Usa-Free:

Ti ricordi qualcosa del genere?

Sì, certamente... ma non farmene parlare adesso, è una cosa che vorrei tenere in serbo per l'anno prossimo.
Però, però... qualche lunacomplottista con la testa sulle spalle (sperando non sia un ossimoro ;)) non potrebbe cogliere la palla al balzo per affermare qualcosa tipo "Ah, e questo sarebbe l'astronauta cui dovremmo dar credito di essere stato sulla Luna?". Io, al loro posto, farei così.

Sicuramente è un bel colpetto alla credibilità del tizio.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Secondo me gli alieni hanno dato a Bush un costume rosso che gli dà i superpoteri
Era per caso Mitchell l'astronauta che ha dichiarato di aver effettuato con pieno successo un esperimento di telepatia "collegandosi" con suoi amici sulla terra mentre lui era lassù, e che poi si è scoperto che quando gli amici percepivano lui in realtà non pensava un casso, e che quindi il successone era dovuto a fenomeni di precognizione?
Visione consigliata: "Indagine critica sulla parapsicologia" di Piero Angela
Appena smetto di ridere vi racconto tutta la storia di Ed Mitchell.

Ecco appunto, perché messa così, per uno che NON CREDE al complotto lunare, sembra quasi necessario CREDERE all'UFO cover-up. Attendo tue delucidazioni prima di fare cose strane per festeggiare la nostra dipartita da questo pianeta sulla coda di una cometa.
@Francesco Sblendorio

quel libro è un must per chiunque voglia avvicinarsi alla materia in modo rigoroso e scientifico (e senza farsi infinocchiare)

PS ma quello non è Bush! =)
comunque il titolo corretto è
Viaggio nel mondo del paranormale - Indagine sulla parapsicologia

vi incollo l'ISBN: della versione tascabile Oscar Mondadori: 88-04-48156-0
Se lo dice una fonte autorevole come un astronauta WoW... Allora ci credo anche io °_°
Povero Mitchell, forse tutto sommato le fasce di van Allen qualche effetto a lungo termine lo creano. :-)
Forse puo' sembra leggermente OT il mio intervento, ma non tanto in fondo.

A proposito di lunacomplottisti, sapete che fra questi ci sono i "Flatearther"?

Sono gli aderenti alla "Flat Earth Society" ("Società della Terra Piatta")associazione nata in Inghilterra che sostiene la teoria che afferma (riuscendo a non ridere) che il Pianeta Terra NON sarebbe un globo, ma un piatto.

For more information, e per passare un quarto d'ora in allegria, Vi invito a visitare:

http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Flat_Earth_Society&oldid=17537264


Provare per credere.
Tanto per gradire:
Il Polo Nord e' al centro del disco;
Quello Sud e' spalmato sulla circonferenza;
Le navi scompaiono all'orizzonte solo per effetto di prospettiva (!?);
Le foto della Terra dallo spazio, comprovanti la globuralita' sono un illusione ottica e, naturalmente, le missioni sulla Luna sono state un inganno dei perfidi globularsti ai danni della verita';
L'Australia non esiste.

Provare per credere. Tanto finirete per dire: Non ci posso credere! :-)

E se la Luna fosse di formaggio?...
La "Flat Earth Society" è "morta" di recente. Qualche tempo fa c'era un messaggio di commiato "strappalacrime" sul sito ufficiale, che ora non esiste più
Terra piatta... ormai non va più di moda, adesso abbiamo la terra cava e la forza centrifuga che rimpiazza quell'assurda teoria di Newton. LOL
Qui ci sono i "resti" della terra piatta :-)
Il loro cervello è fatto di formaggio... formaggio con i buchi. Non capisco proprio come un essere umano normale possa in tutta coscienza affermare e credere a simili assurdità come la terra piatta, o gli angeli/alieni/spiriti o quel che sono fatti di luce che comunicano astralmente con noi e altre follie...
Se per gli altri vari complottisti come undici settembre o omicidio kennedy può essere semplicemente voler adattare i fatti per confermare la propria ristretta visione preconcetta del mondo, o anche semplice, squallido lucro alle spese dei gonzi, il caso della Flat Earth Society mi fa veramente preoccupare perchè mi sembra un caso eclatante di ignoranza oppure malattia mentale. Qui non si tratta di conoscenze fuori dal comune su ingegneria strutturale o materiali soggetti ad un incendio, queste sono conoscenze basilari di fisica e buon senso! Solo una persona con una mente estremamente ristretta o che ha dei problemi potrebbe credere alla storia della Terra piatta. (e ovviamente anche qui c'è il complottone della NASA e chissà quale altra società segreta mondiale per nascondere la piattezza della loro ment- voglio dire Terra...
sicuro.)

"La "Flat Earth Society" è "morta" di recente. Qualche tempo fa c'era un messaggio di commiato "strappalacrime" sul sito ufficiale, che ora non esiste più."
Ma quanto mi dispiace... forse le teste vuote che credevano alla barzelletta non erano così tante... non hanno nemmeno preconcetti, antiamericanismo, mancanza di informazione o qualcun altro dei meccanismi classici che attirano complottisti, a sostenere la loro società.
(In effetti ricordo che l'ultima volta che sono stato sul loro forum, c'erano diversi scettici che facevano domande, qualcuno meno pacato che li prendeva per i fondelli, e ben pochi flatearthers a controbattere...)
Però mi piacerebbe leggere il messaggio di addio della Society... Archive.org non ce l'ha in memoria e Google nemmeno, sapete se c'è qualche sito simile?
Devono essere gli stessi che quando vedono una falsa salita pensano subito a inversioni gravitazionali e "punti di sfogo pneumatico" della terra cava.

Non credo che si siano mai chiesti come mai le "salite in discesa" presentano sempre una pendenza modesta.
La "Flat Earth Society" è "morta" di recente.

Buona notizia. Ciò significa che anche i complotttismi finiscono prima o dopo. Io spero che finisca quello delle scie chimiche, stanno facendo un sacco di spam. Ormai, se uno vuole cercare foto o studi sulle contrails, trova solo la loro spazzatura.
Ho letto la trascrizione. Non che si sia sbilanciato molto nel citare fonti o produrre fatti verificabili. Però, non posso negare che mi abbia scosso un pochettino. Lasciamo stare gli argomenti ad personam sul fatto che crede alla telepatia e di essere guarito per tele-medicazione. Resta il fatto che è un ex astronauta, penso che sappia distinguere Venere da un'astronave.


Le recenti uscite del Vaticano sul tema mi avevano colpito alquanto. Gli archivi inglesi mi avevano fatto ridere, invece. Rapporti di poliziotti annoiati su ubriaconi che scambiavano lampioni per astronavi.

Certo che il giorno che avrò la prova dell'esistenza di vita extraterrestre intelligente (non muffe su Marte), brinderò.

Altre idee?
Anche uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi, Nicola Tesla, ad un certo punto della sua vita, si era messo a costruire antenne per comunicare con gli alieni che, a suo dire, inviavano segnali radio da Marte; naturalmente, venne fatto passare per pazzo!

Spesso questi atteggiamenti sono legati al fatto che il comportamento del genere umano appare piuttosto sconcertante, irrazionale e spesso anche umiliante; alcune persone allora, non sopportando questa situazione, si augurano (e si illudono) di essere prelevate e portate via dagli alieni, verso un mondo più evoluto.

Come cantava anche Eugenio Finardi: "extraterrestre portami via ..."
sui lunacomplottisti è come sparare sulla croce rossa; mettere in mezzo gli argomenti della gente che crede alla terra piatta (ma dai!) non è per niente "related" alla questione.
Faccio notare che Mitchell non è stato il primo astronauta a fare questo tipo di dichiarazioni: tanto per citarne uno famoso, Armstrong è una delle voci del coro:

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200607articoli/8189girata.asp

Con un pò di google ne scoprirete altri..

Credo che la parola di un astronauta che è andato sulla luna non sia alla stregua delle testimonianze di un ubriacone ;)
Certo che il giorno che avrò la prova dell'esistenza di vita extraterrestre intelligente (non muffe su Marte), brinderò.

Brindare addirittura? Per carità sarebbe effettivamente una scoperta sensazionale, ma non capisco perché tanto entusiasmo
a parte l'evidente e imbarazzante situazione dei ufo-credenti pro-lunacomplottisti che non possono gioire di tale dichiarazione,
poichè per loro Ed Mitchell non è mai stato sulla luna e pertanto non è attendibile,
..
dall'altra parte c'è anche l'evidente imbarazzo di chi, anti-complotto a oltranza non può gettare ombre su una tale dichiarazione, poichè sarebbe come ammettere che c'è un complotto per farci credere che ci sono gli ufo..
(partendo dal presupposto che un personaggio come Ed Mitchell meriti credibilità) mi dispiace che in questi casi di dichiarazioni autorevoli,
(come per altre di militari, funzionari di governo..)
che gli "Anti-ufo",a oltranza in stile CICAP, non diano peso al messaggio di Mr.Mitchell, cadendo in evidente contraddizione di comportamento.
Quando ci sono ALTRE autorevoli dichiarazioni di scienziati, esperti,ecc. che smentiscono in modo ridicolo (i pochi seri) fenomeni UFO, in questi casi sì che danno fiato alle trombe!!
(esempio? vedi stormo di UFO in Messico in movimento attribuito a riflesso pozzi petroliferi!!)
..offrendo così un pessimo esempio per coerenza professionale, però.
@ santana:

se un omino verde mi chiede se ho piacere di scappare da questo manicomio bianco-verde-azzurro sferico per fare un giro di 80 anni nella galassia... datemi solo il tempo di prendere le mutande di ricambio!

@ matz:

sarei entusiasta per una serie di motivi: intanto, avremmo dei progressi tecnologici straordinari, a gratis. Poi, in Vaticano qualcuno dovrebbe correggere la frase "a sua immagine e somiglianza". Sono bravi a menarla, sono riusciti a sopravvivere all'eliocentrismo e al darwinismo, ma sarebbe comunque divertente vederli in affanno a spiegare qualche ulteriore contraddizione.
Poi, chissà che non si trovi un sistema di governo più intelligente, chessò, un computer intrinsecamente onesto che sostituisca i politici e faccia sempre le scelte migliori per noi. Poi, l'effetto serra e la crisi dei combustibili sarebbe risolta come d'incanto.
Dici che tutto ciò non merita una di Moet&Chandon?

@ el-gu:

visto il costo del Moet&Chandon, preferisco andarci con i piedi di piombo. Quando vedrò una prova "tosta", sarò contento. Mitchell per il momento non mi pare citi né nomi, né documenti, né situazioni o fatti verificabili. Avesse detto: "prendete la foto xyz e guardate in basso a destra, si vede eta-beta" o "chiedete conferma a pinco-palla" o "ho scoperto queste cose in data x nel luogo y dove c'erano tizio caio e sempronio, e qua in tasca ho un pezzo in lega di neutronio" , potremmo verificare qualcosa. Così, sa tanto di chiacchiera da bar, che lascia il tempo che trova.
@ none:

quell'episodio che linki *mi pare* sia stato spiegato. Doveva essere un pezzo del cono di collegamento tra LEM e modulo di comando, che era ormai a centinaia di miglia di distanza, ma alla stessa "quota".
Ecco qua la spiegazione dell'ufo vicino ad Apollo 11.
@markogts:

-e chi lo dice che che gli extratterrestri , se esistono, siano tecnologicamente più avanti di noi? Magari è il contrario

-e chi lo dice che gli extratterrestri debbano essere per forza omini verdi con due teste? E se invece fossero come i vulcaniani, l'unica differenza sarebbero le orecchie a punta, quindi nessun bisogno di riscrivere la Bibbia

-e chi lo dice che siano più onesti e i loro politici più bravi, preparati dei nostri?

Insomma non sappiamo nulla di questi extraterrestri, quindi non è detto che la loro scoperta porti a tutti questi benefici, se non quello di aver imparato qualcosa di nuovo....ma non volevo rovinarti lla bevuta, per carità
ma qui è il giornalista ad aver fumato o Aldrin?
@markogts
son d'accordo che è prudente accettare tali dichiarazioni coi piedi di piombo, con le pinze e con la lente d'ingrandimento..:-)
..la mia intenzione era più polemica verso il "peso della fonte" della notizia, più che sulla notizia stessa..
Credo si risolverà con un bel 'flop'..difatti come anche None postava, anche Armstrong ha già dichiarato le sue opinioni,che forse proprio perchè non suffragate da prove son rimaste tali..
Ad ogni modo, questo susseguirsi (anche a dist.di anni) di ""autorevoli"" dichiarazioni alla "verba volant" mi sovviene una questione:
perchè personaggi di certo competenti in materia di viaggi spaziali, veicoli, luna,ecc.
(come i sopracitati) si espongono a
dichiarazioni senza addurre mai prove, con discorsi che calzano meglio al contadino di provincia che si è trovato la coltivazione di rape bruciata da un raggio fotonico a forma di stella...

E' strano, visto che di notorietà e soldi,a differenza del contadino, ne hanno già..è non credo che tali dichiarazioni siano pubblicitarie, in previsione di un libro (x aumentare le entrate di fine mese, che al ns.contadino di certo farebbe più gola)..
non notate anche voi qualcosa di strano?
(escludendo motivi legati all'anzianità dei ns.cari astronauti!)
E dire che era già scritto tutto in una canzone di Grignani:

http://it.youtube.com/watch?v=RIjbckzjHo0

:D
E' dal 1987 che mitchell rilascia dichiarazioni di questo tipo.

Non ha detto praticamente nulla che non abbia gia detto dal 98 (quando ha cominciato ad andarci piu' "sul pesante" ad oggi), per cui sinceramente non capisco tutto questo entusiasmo riguardo alle sue recenti esternazioni.
Se una persona è stata sulla Luna e dice di aver visto degl'alieni io ci credo. E sono convinto ch'è sincero. Ma non credo che quello che ha visto sia davvero un alieno. Ed Mitchell ha tutta la mia stima, anche se non lo conosco. Solo per quello che ha fatto può anche dirmi che sulla luna ha visto gl'elefanti rosa volare e io gli credo, credo che lui gli ha visti, non che ci fossero. Ma vi rendete conto che lui è nato nel 1930 in Texas e nel 1971 si trovo a passeggiare sulla Luna?
Nel mio piccolo anch'io ho visto un paio di "ufo" volare in formazione, ma dubito che siano stati degl'alieni, anche se non riesco a capire cosa potevano essere. La mente gioca brutti scherzi qui sulla terra, immaginiamoci cosa può fare nello spazio.
@ el-gu:

Presuppongo che gli alieni siano più avanti di noi perché sarebbero in grado di fare viaggi interstellari, che noi non siamo in grado di fare.

A proposito della forma, a differenza di molti esobiologi, sono convinto che debbano assomigliare a noi: serve un pollice opponibile, servono due mani libere, serve una testa con occhi messi in alto e davanti, ecc ecc. I delfini son tanto teneri e brillanti, ma non riusciranno mai a scoprire le leggi della termodinamica se non riescono ad accendere un fuoco.

Sull'onestà politica degli alieni, beh, in parte è una visione romantica della faccenda, in parte però anche una considerazione: se una civiltà è più evoluta, significa che la tecnologia è anche più accessibile. Se la civiltà non si autodistrugge, darwnianamente, possono sopravvivere solo le civiltà che trovano un sistema politico "a prova di bomba", se mi si permette il doppio senso. Disuguaglianze sociali e prepotenze, in un mondo dove un bambino è in grado di creare bombe atomiche col lego, sono inconcepibili. Sottolineo che la faccenda è darwiniana: se non ci riescono (a superare i peggiori istinti animali), non si evolovono, se si evolovono, vuol dire che ci son riusciti. E' quello che sta capitando a noi con la conoscenza di internet da un lato e le organizzazioni come ONU e TPI dall'altra, oppure, più direttamente, con il know how nucleare da una parte control' AIEA dall'altra. Chissà se ci riusciremo...

@ gio:

Hai mai indagato su quello che hai visto? Io ad esempio una notte ho visto tre puntini volare in formazione, come dei satelliti, ma in formazione. Ebbi il cuore in gola per un paio di ore, poi scopersi che si trattava dei NOSS. Spettacolo eclatante, nel suo, anche quando sai di cosa si tratta.

PS questo è il motivo per cui aggiusto l'orologio ogni mattina col segnale orario: se vedo qualcosa di strano, la precisione al secondo è fondamentale nel risalire ad eventuali satelliti. Morosa ed amici mi pigliano per il cu*o, che volete, è l'onere della scienza...
francamente alcune volte non capisco la gente. ci vuole cosi'
tanto a dire che questo e' un'astronauta che crede al paranormale e agli ufo?
che bisogno c'e' di fare tutte queste supposizioni come a dire:
ha detto cosi' perche' voleva prendere in giro quei creduloni li' ! no lui e' cosi' furbo che fa queste dichirazioni ...ma in realta' lui crede tutt'altro.
io l'inglese purtroppo non lo capisco comunque sulla sua scheda
di wikipedia si dice che crede ai fenomeni paranormali, e allora? basta. senza fare tutte queste storie . lui ci crede.
forse mitizziamo un po' troppo queste persone (gli astronauti e gli americani) dopo tutto ...
sembra che uno abbia paura a dirlo.
quoto ann e gio!

infatti come noi stessi prendiamo delle cantonate micidiali, scoprendo che quello che ci era sembrato di vedere era ben altro, lo stesso succede agli astronauti

in realtà agli astronauti succede di peggio: per esempio, lo sapete che prima di dire "c'è un oggetto che ci segue" e molti di loro l'hanno fatto, aspettano ore e ore è prima di dirlo? qualcuno va anche a dormire e rimanda al giorno dopo, come dire "la notte porta consiglio"!
perché sanno che la percezione umana è inaffidabile e in ambienti estremi come può essere lo spazio diventa veramente inquinata. Infatti capita di vedere tutta una serie di cose che non esistono, e anche di provare tutta una serie di sensazioni inspiegabili e soggettive. Ci sono astronauti che si sono sentiti male a contatto con la polvere lunare, molti altri no. Ci sono quelli che cominciano a vomitare così senza motivo mentre i compagni stanno benissimo.
Non sono solo emozioni, è che il corpo umano è adatto alla vita sulla terra, non nello spazio in assenza di gravità. Sappiamo abbastanza di quel che succede all'organismo, ma poco di quel che succede al cervello, e ancora di meno alla psiche.
Per cui se un astronauta crede agli ufo, secondo me ha più ragione di crederci. Io penso che qui dentro, chiunque abbia visto un oggetto nello spazio mentre era in orbita, anche il più razionale, sarebbe un ufista convinto..
@markogts

Mi sono limitato a leggere i giornali dei giorni seguenti, ma non ho trovato nessun riscontro. Cosa potevano essere non lo so, ma dubito che potessero essere dei satelliti. Erano le 0530/0600 e stava sorgendo il sole, il cielo era limpido.
Non vorrei dare troppa importanza a quello che ho visto (ho che ho creduto di vedere), era solo un esempio. Probabilmente se fossi stato un appassionato di occultismo avrei detto che si trattava di spiriti che stavano andando a dormire, o poteva trattarsi di Elvis Presley.
Conoscevo una persona che fotografa il sole(senza filtri, direttamente con una comune macchina fotografica) e poi mostrava le foto asserendo di vedere il viso della Madonna. Non lo faceva per imbrogliare la gente, era convinta di quello che diceva. Questo solo per dire che non necessariamente uno che dice di aver visto un "UFO" dev'essere per forza o un credulone o un imbroglione. Mi preoccupano di più chi nega l'evidenza dei fatti attaccandosi a teorie senza capo ne coda. G.W.Busch, in teoria l'uomo più potente della terra, è convinto che il mondo abbia 6000 anni e che l'arca di Noè sia esistita sul serio. Ora, parlando ipoteticamente, se davvero gl'alieni verranno a farci visita vorranno parlare con l'uomo più potente della terra, e noi cosa facciamo? gli presentiamo G.W.Busch o gli chiediamo di ripassare fra un paio di decadi?
ma chi è Busch :D

magari se parlano con Bush se ne ritornano via perché credono che siamo ancora allo stato primitivo ahr ahr ahr
Questi pionieri dello spazio sono stati acclamati giustamente come eroi, hanno avuto per lungo tempo un'attenzione da parte dei media e continui tributi. Poi le missioni spaziali sono passate in secondo piano, perché ormai l'URSS era stata battuta e niente di significativo per il pubblico veniva scoperto. L'attenzione per questi personaggi ha cominciato a calare e con gli anni si sono ritrovati nelle enciclopedie distrattamente sfogliate da chi aveva in testa solo il nome di Armstrong (quanta gente sa a memoria gli altri due?). Finiti nel dimenticatoio, non è difficile capire perché qualcuno giochi con la storia degli UFO, sapendo il clamore che ne verrebbe generato. Quindi anche un astronauta, che è solo un uomo come tutti, può diventare un mitomane, soprattutto se ha già assaggiato la gloria per poi venire scordato, con in più l'affronto di accuse di far parte di farse (per molti non c'è stato nessuno sulla luna). Ricordiamolo per le sue gesta e perdoniamolo per il resto.
per rimanere in tema



asd
Gio, si chiama Bush... è un pò come shampoo, non serve la c :D
@ ann:

In effetti il tuo modo di vedere è quello più lineare. In questo caso specifico, l'argomento ad personam può essere usato sia in un verso che nell'altro (è un ex-astronauta, quindi sa quello che dice vs sono decenni che dice stupidaggini, non sa quello che dice).

Per me resta difficile capire come una persona che è stata addestrata a valutare e riportare le sue valuazioni in maniera oggettiva possa poi comportarsi così. Quando sei a 300.000 km da casa, non puoi permetterti di confondere i fatti con le opinioni, i dati grezzi da quelli elaborati.

@ Alexandro: Aldrin e Collins. Ho vinto qualche cosa? :-) Senza guardare Wikipedia, mi vengono in mente ancora: Mattingly, Swigert, Haise, Lovell (Apollo 13, facile), Schmitt (l'ultimo)... Vuoto per il resto...

BTW, non sarebbe male ricordarsi anche i nostri: Malerba, Guidoni, Cheli, Vittori e Nespoli. Non erano sulla Luna, però...
@Matteo FnF

ma LOL!!!
sono morto dalle risate =)
@usa-free

Chiedo venia :(
Figurati Gio: il mio non voleva essere uno spaccare il capello, è solo che se scrivi Busch ci sono orde di analitici pronti a condannarti solo per quello, tralasciando ogni interesse per ciò che dici. :)
@gio

dovresti chiedere a qualche osservatorio astronomico. Se non sbaglio la rivista Focus raccoglieva le segnalazione che poi girava a degli astronomi. Solo non ricordo quali.
Dopo i nostri parlamentari che fanno interrogazioni sulle scie chimiche... ecco a voi... i Giapponesi! ...che si accorgono solo ora di non essere pronti ad un'invasione aliena, e preparano un attacco preventivo.

Almeno, questo è quanto scrive il Corriere della sera
Invece, sul fronte dei giornalisti seri, segnalo l'articolo di Zucconi sui 50 anni della NASA.
markogts:
(riferendosi al primo contatto con alieni intelligenti)

sarei entusiasta per una serie di motivi: intanto, avremmo dei progressi tecnologici straordinari, a gratis.

Quest'allegra ingenuità dimostra che a questa ipotesi non ci hai mai pensato seriamente, e a lungo.
Io forse mi sbaglierò, ma credo che il giorno in cui incontreremo alieni intelligenti (in grado di venirci a trovare) sia la fine della nostra esistenza.
Perché quel giorno tutti i riferimenti religiosi e storici verranno buttati via, tutti i malati chiederanno agli alieni di essere aiutati, tutti i poveri vorranno rivalsa sociale e aiuto immediato, e saranno ben poche le strade percorribili, a quel punto, dall'Umanità terrestre.
La migliore di queste ci vedrebbe trasformati in schiavi inferiori, servi degli alieni e dipendenti da ogni loro respiro e desiderio, anche se gli alieni non volessero assolutamente che vada a finire così.

Forse è proprio per questo che non si sono fatti ancora vedere.

Se, viceversa, li troviamo prima noi... Beh, la Storia insegna come va a finire.
Chi trova l'altro, è superiore, e lo distrugge e annienta in tempi brevissimi, dopo aver sfruttato tutto lo sfruttabile a suo piacimento.


Poi, in Vaticano qualcuno dovrebbe correggere la frase "a sua immagine e somiglianza".

Assolutamente no. Immagine e somiglianza del DNA, come la sua riproducibilità e immortalità.
Se Dio è energia massima, è anche calore massimo, quindi scientificamente Dio sarebbe il Big-Bang.
Non c'è bisogno di cambiare le carte in tavola, ma di accostarsi umilmente alle "nuove rivelazioni" per accordarle alla propria fede.

Si, credo anch'io che ogni religione sia una baggianata colossale, ma non sottovalutare mai i religiosi.
Quest'allegra ingenuità dimostra che a questa ipotesi non ci hai mai pensato seriamente, e a lungo.

O forse ci ho pensato, e sono arrivato a conclusioni diverse. Scusa Orbo, ma penso di aver guardato abbastanza film e letto abbastanza libri da considerarmi uno che "ci ha pensato seriamente".

Per quanto riguarda la colonizzazione come noi la concepiamo (stile Conquistadores in America), che senso avrebbe per degli alieni rompere le scatole a delle scimmie nude su un pianetuncolo microscopico, quando per strada troverebbero ben di meglio: idrogeno (Giove), metano (Titano), metalli (asteroidi), energia (qualsiasi stella)? Se vengono fin qua, è perché ci VOGLIONO conoscere. Come schiavi saremmo utili più o meno come i muli nell'epoca delle automobili. Non varrebbe la fatica. Piuttosto concordo con te che al momento non saremmo gente particolarmente piacevole da conoscere. Oltre a quanto da te descritto aggiungerei: Ti immagini il politico di turno che cerca di farsi bello a suon di pacche sulle spalle "My friend qweriworttz" e dire che su Zeta Reticuli c'è il Lodo Alfano? LOL

Si, credo anch'io che ogni religione sia una baggianata colossale, ma non sottovalutare mai i religiosi.

So so, infatti ho detto che sarebbe divertente vedere come rigirano la frittata. Non mi aspetto certo che dicano "Scusate, ci siamo sbagliati per 2000 anni, d'ora in poi taciamo".
@ markogts:
sicuramente direbbero:" Visto? E' da 2000 (1400, 5800 a seconda della religione) anni che abbiamo ragione ed eravate voi a non capire quello che dicevamo!!!"

Saluti
Hanmar
Adesso tutto mi è chiaro.... non vorei infiammare una holy war ma mi fa un po' ridere che da una parte si dileggiano le "baggianate religiose" e dall'altra si sta in attesa dell'arrivo degli alieni che ci salvano da questo mondo bigotto ed ignorante....ad ognuno le proprie speranze insomma.
Io sono più ottimista e prevedo uno sviluppo di questo genere:

prima fase: Guerra dei Mondi

seconda fase: Matrix

:D
@matz
tralasciando l'argomento religione dove hai letto questo:
"in attesa dell'arrivo degli alieni che ci salvano da questo mondo bigotto ed ignorante."?
Chiedo scusa ovviamente ho un po' semplificato, però se devo proprio fare una citazione:

intanto, avremmo dei progressi tecnologici straordinari, a gratis.
[...]
Poi, chissà che non si trovi un sistema di governo più intelligente, chessò, un computer intrinsecamente onesto che sostituisca i politici e faccia sempre le scelte migliori per noi.
Poi, l'effetto serra e la crisi dei combustibili sarebbe risolta come d'incanto.


Non sarà la salvezza del mondo, ma ci siamo vicini.
@ matz: mai visto Star Trek? Presente la Federazione? Ecco, mi aspetto qualcosa di simile. Cmq c'è una differenza fondamentale fra me ed un bigotto: io non vado in giro a dire "(non) scopare/mangiare/fare così colà perché c'è la Federazione dei pianeti uniti". Io sogno solo ad occhi aperti, senza rompere le palle a nessuno.

Ed inoltre, al momento penso che NON esistano civiltà aliene. *Spero* che esistano, *credo* che esistano, ma *penso* che non esistano, fino a PROVA contraria.
@matz

desolato, ma in quel che riporti non si afferma nè che il mondo è bigotto nè che ignoranti. Si afferma che avremmo dei progressi tecnologici straordinari in modo gratuito e che potrebbero (notare il condizionale) avvenire altre migliorie.

Io invece non ho capito se tu dici che il mondo non è bigotto e ignorante, oppure dici che gli ufo non potrebbero cambiare questo mondo bigotto e ignorante.
Quello che mi ha sempre colpito della prima serie di Star Trek era l'enorme quantità di pianeti "favorevoli":

si teletrasportavano in pigiama, una breve analisi con l'antenato dell'iphone, e ualà: tutto era ok!

I mondi erano diversissimi, ma la gravità era sempre più o meno quella terrestre e l'aria respirabilissima :D
E le aliene gnocche e disponibili ad intrattenere e sollazzare l'equipaggio, specialmente Tiberius :D

Saluti
Hanmar
Ho trovato una vecchia vignetta di xkcd che mi pare adeguata.

http://xkcd.com/258/
@Drakkar: come avevo scritto, non volevo scatenare una religion war. Perciò lascerei da parte il discorso (peraltro off-topic) se il mondo (con le sue religioni) è bigotto o no.

Non so (e nessuno lo sa) se gli alieni potranno migliorarlo questo mondo, ma rilevavo un atteggiamento contraddittorio nella speranza di ciò...sembra quasi la speranza in un altro messia...solo che questo viene da marte.

Non c'è scritto a chiare lettere che il mondo è bigotto ed ignorante, ma mi pare che emerga chiaramente dal resto dei commenti

@markogts: vedi sopra, ripeto non è mia intenzione mettermi a discutere su morale cristiana, Vaticano, e cose simili, so come vanno a finire questo genere di discussioni. Facevo sommessamente notare quella che a me sembra una contraddizione, se a te non pare, pace e amici come prima
matz, penso che potremmo parlare di queste cose senza scatenare una "religion war", perché già troppe di reali ce ne sono oggidì.

Comunque se vuoi discorso chiuso per me, ma sicuramente non mi ha infastidito il tuo appunto. Semmai interessato.

Volevo solo aggiungere che non credo qui dentro troverai molti che credono che gli ufi scenderanno a breve sulla terra. Credo che si trattasse solo di giochini "intellettuali".
Riguardo alle esternazioni dei jappo sugli UFO, è interessante la chiosa finale de Il Corriere:

"Con la sua Costituzione estremamente pacifista, il Giappone rinuncia ad avere delle forze armate predisposte per una guerra, e si vieta ogni partecipazione militare a conflitti internazionali. Dalla fine della seconda guerra mondiale Tokyo ha avuto solo una Forza di Autodifesa."

Non per fare il complottista, sia chiaro, però è più probabile che vogliano sfruttare l'occasione per armarsi in vista di pericoli ben più vicini e reali rispetto agli alieni ^__^

Del resto, non escludo che la partecipazione di paesi come l'Italia e la Germania alle tante guerre in corso sia in parte dovuta al desiderio di poter usare il proprio esercito che, dopo la WWII, non può uscire dai confini del paese.

Pape
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@pape

qualche analista argutamente suggeriva che il loro filoni narrativi di alieni/mostri contro giapponesi potrebbero scaturire proprio dalla frustrazione che crea quel pacifismo che si sono auto imposti dopo la fine della guerra mondiale.
In qualche modo 'sto popolo deve sfogare le proprie pulsioni aggressive. Meglio contro Gamera che contro la Cina probabilmente?
@ matz: figurati, come ha osservato drakkar, si trattava di giochini intellettuali. Penso che atei o credenti, tutti pensiamo che questo mondo abbia bisogno di un "salvatore" o perlomeno un "salvataggio". Il male esiste, no? E lo vediamo tutti, no? Quindi, che io speri che arrivi un Redentore, (da Marte piuttosto che dal "Cielo" non cambia), beh, non mi pare "strano". Si, lo spero, non ho vergogna di ammetterlo. Guarda che la bottiglia di Moet 6 Chandon la stapperei anche se mi si materializzasse qua davanti Gesù, e lo dico senza polemica né intento sacrilego.

Poi però torno coi piedi per terra e penso che è meglio rimboccarsi le maniche e darsi da fare, ché 'sto pianeta ha un sacco di viti da stringere e cerniere da oliare...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ usa-free:

vi ricordate la parodia dei Broncovitz in Hollywood party con "Turbulenz"? Il mitico produttore Aristotile Piroscafòs?

Ragazzi, ho le lacrime a furia di spulciare Hollywood Party su youtube... "I raggi B balenare nel buio..." "uuuh, visti visti..."
Holliwood Party... che perla... saranno 10 anni che non lo vedo... vai di youtube.

Pape
"In qualche modo 'sto popolo deve sfogare le proprie pulsioni aggressive. Meglio contro Gamera che contro la Cina probabilmente?"

La cosa migliore è farli sfogare quando visitano l'Italia:

Voi, prodi kamikaze!
@markogts eheheheheheh mitico Crozza XD
Van benissimo i giochini intellettuali, e proprio per quello che ho voluto segnalare quella che a me sembrava una contraddizione. Se poi markogts dice che è meglio rimboccarsi le maniche e darsi da fare non posso che essere d'accordo con lui, anche perché questo non è in contrasto con il credere in un "salvatore".

Scusate se sono brusco nel troncare il discorso ma gli OT mi piacciono poco, anche quando l'argomento mi avvince.
matz: tagliamo corto. sei credente? io ti rispetto. non tutti lo faranno, ma già lo sai.

Non ha senso imbarcarsi in un OT grosso come Giove. :)
Pensare che i problemi della terra vengano risolti da un messia è alquanto utopico, e preoccupante. Per ovviare ad una "mancanza" di senso dell'ospitalità, e forse a costumi sessuali "dubbi", stando alla storia bibblica sono andati abbastanza sul drastico a Sodoma e Gommorra. Forse, per restare in tema cinematografico, nella saga di Matrix ci hanno visto giusto. Non mi ricordo esattamente in che scena e chi lo disse, ma a un certo punto "qualcuno" spiego a Neo che nella prima versione di Matrix avevano creato un mondo perfetto, privo del male, ma non funziono perchè l'uomo ha bisogno del dolore (non sono esattamente le parole usate, ma il senso era questo).
In quanto all'aiuto di civiltà aliene a che pro dovrebbero aiutarci? perchè sono intelligenti e per questo intrinsecamente buoni?
Nel film "Mars attack!", tanto per restare in tema di film, questa teoria non ha avuto un buon seguito.
Ma forse ho visto troppi film di fantascienza degl'anni cinquanta e telefilm tipo "Ufo - Allarme rosso... attacco alla terra!", prima di vedere Star Trek, e sono un po prevenuto.
markogts:
Ed inoltre, al momento penso che NON esistano civiltà aliene.

Einstein lo ha spiegato bene, infatti.
Il problema non è DOVE esistono civiltà aliene, bensì QUANDO.

Dato che lo spazio è relativo al tempo, dire "C'è una civiltà DISTANTE duecento milioni di anni luce" equivale a dire "esiste una civiltà FRA duecento milioni di anni": e così per "lei" (la civiltà aliena) rispetto a noi.
gio:
In quanto all'aiuto di civiltà aliene a che pro dovrebbero aiutarci? perchè sono intelligenti e per questo intrinsecamente buoni?

Già!
Noi abbiamo il cervello migliaia di volte più grande e performante rispetto a quello delle mosche e moscerini.
Ma quando andiamo in giro in automobile, ci importa ben poco della loro vita e dei loro progetti e aspirazioni!
Guidiamo l'auto pensando ai fatti nostri, e se loro si mettono di mezzo, pazienza, ci sporcherà un po' il parabrezza...

Credo sia ottimisticamente questa la similitudine corretta di quello che succede quando una civiltà ne incontra un'altra, nel poetico Universo!

Nel film "Mars attack!", tanto per restare in tema di film, questa teoria non ha avuto un buon seguito.
Ma forse ho visto troppi film di fantascienza degl'anni cinquanta e telefilm tipo "Ufo - Allarme rosso... attacco alla terra!", prima di vedere Star Trek, e sono un po prevenuto.


Qua la mano!
Anch'io appartengo alla vecchia scuola per cui "il migliore degli UFO, è quello abbattuto!"
@usa-free: infatti non volevo assolutamente imbarcarmi in un OT. Infatti, volevo solo segnalare che l'idea degli alieni che ci salvano con la loro tecnologia e onestà era un'idea romantica che uno ha il diritto di avere ma che ha poco a che fare con la realtà: già non sappiamno SE esistono gli alieni eppure pensiamo che se esistono sono buoni, intelligenti, e onesti. Come dicevo sembra un idea non solo romantica ma quasi messianica.

Il fatto che io sia credente non mi sembra rilevante, comunque visto che me le chiedi, si sono credente.
@orbo

giusto per dare un senso alla mia pignoleria, se c'è una civilta distante 200 milioni di anni luce significa 200 milioni di anni fa, non fra 200 milioni di anni

:-D
A proposito di distanze: le stelle più vicine simil-sole sospettate di avere pianeti sono diverse, a qualche centinaio di anni luce al massimo: tau ceti ed epsilon eridani, per dirne due, ma anche tante altre. 50 anni luce, avendo un'astronave relativistica, permetterebbe di compiere il viaggio in una massimo due generazioni. Il problema sarebbe sapere dove andare, cioé sapere che qua ci sono esseri "intelligenti". Considerando che le trasmissioni radio esistono da circa cento anni i conti son presto fatti. Presente quando in Contact si ricevono di ritorno le olimpiadi di Berlino?

Per quanto riguarda i film di fantascienza con gli alieni brutti e cattivi, vi ricordo che quella era propaganda (neanche tanto) subliminale: alieno=comunista=cattivo. Guardacaso come anni dopo Independence Day, Signs e Mars Attack (che però a me ha fatto morir dal ridere, in verità), ai tempi del nuovo nemico necessario, l'arabo.

Quando crollava il muro di Berlino e si firmavano i SALT, invece, i film erano ET, Incontri ravvicinati, Mork e Mindy.

Con Star Trek poi il parallelo è ancora più palese, con i Klingon-Sovietici prima kattivi e poi "buonini".

Detto questo, io mi fido di uno come Sagan.
Non per essere pignolo, ma ET e Mork e Mindy mi pare risalgano a prima della caduta del muro di Berlino: ET è dell'82 e Mork e Mindy è sicuramente precedente. Inoltre, The next generation (la serie in cui i Klingon diventano buoni) comincia ad essere trasmessa dal 1987, cioè prima della caduta del muro, ... insomma sicuramente l'ambiente politico avrà influito sui film di fantascienza ma rpobabilmente non in maniera così...scientifica
@markogts

veramente ET è molto precedente al crollo del muro: è del 1982, in piena paura di una guerra nucleare imminente (tant'è vero che "The day after" è addirittura uscito l'anno dopo...); Mork e Mindy è della fine degli anni '70...

Invece concordo sui Klingon prima cattivi poi buoni (anche se per me Star Trek finisce con la serie classica quindi i Klingon restano cattivi ;) ). Del resto Star Trek ha sempre avuto la tendenza a fare "satira sociale" (in questo momento non mi viene una parola più adatta): quasi ogni pianeta in cui si teletrasportavano era una metafora dei difetti della società umana.
ops, io e matz abbiamo postato praticamente la stesse considerazioni in contemporanea...

aggiungo che se il cambiamento dei Klingon risale all'87 tutto quadra: era il periodo della glasnost e della perestroika (anche se non sono sicuro che si scrivano così :) ) e iniziava quel processo di distensione dei rapporti tra est e ovest ritenuto impensabile fino a pochi anni prima... e ST si è adeguato di conseguenza.

A proposito di ST serie classica: l'equipaggio era multirazziale per rappresentare tutte le nazioni del pianeta terra ma il rappresentante dei paesi dell'est (Chekov) è stato inserito dopo e ha sempre fatto la figura dello scemotto...
Non dimenticate i Romulani, che a mio personale parere incarnavano la minaccia Cinese.

Saluti
Hanmar
Ma allora i Borg chi rappresentano? E Khan era una specie di Fidel Castro?
Ma allora i Borg chi rappresentano? E Khan era una specie di Fidel Castro?

Beh, non è detto che tutti gli elementi di ST abbiano per forza una controparte reale...
Calma calma:

il muro di Berlino è nel 1989, ma la distensione comincia ben prima. Cito alcuni episodi:i colloqui SALT cominciano alla fine degli anni 60, con la firma tra Ford e Breznev nel 1974.

Missione congiunta Apollo-Soyuz nel 1975.

Ora, hai spaventato la tua popolazione con i comunisti cattivi ed il missile-gap per vent'anni, scopri che non c'è più una lira perché fra Vietnam e multinazionali ti sei mangiato tutto, compresa la convertibilità con l'oro. Come spiegare alla tua popolazione terrorizzata e sconfitta (vietnam) che alla fine anche con i sovietici si può convivere? Appunto, cambiando stile nei film. NB, The day After si inserisce perfettamente in questo filone: "non è che firmiamo trattati con i russi perché siamo soft-on-communism, ma perché la guerra nucleare non ha senso" Certo, chi lo diceva negli anni 60 era un soft-on-communism figlio dei fiori drogato ecc.

Nemo profeta in patria...
chi non sarebbe spinto a pensieri mistici di fronte alla visione di tutto il nostro pianeta tanto lontano da poterlo coprire con il proprio pollice?

wow... E' davvero difficile da concepire...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@markogts: scusami se ti contraddico, ma non mi sembra che "...nel 1989, ma la distensione comincia ben prima".
Per esempio:
nel '79 invasione dell'Afghanistan da parte dell'URSS.
nell '80 boicottaggio degli USA delle olimpiadi di Mosca
nell'84 boicottaggio delle olimpiadi di Los Angeles da parte dell' URSS e dei paesi aderenti al Patto di Varsavia.
Per non parlare della c.d. "Crisi degli euromissili" (con riflessi tra l'altro in Italia e in Germania, vedi i missili a Comiso, ecc ecc) che ci porto' molto vicino all'olocausto nucleare.

E poi c'e' chi dice che abbiamo sfiorato una vera e propria guerra nucleare in Europa nel 1984...
Alberto Leoni, esperto di storia militare, che ha parlato dell'esplosione dell arsenale di Severomorsk, nel Mare del Nord (Il Domenicale, 7 agosto 2004).

CIAO!
vorrei spezzare una lancia addos.. ehm in favore di markogts: la maggior parte degli storici fa partire la Distensione da subito dopo la crisi di Cuba (effetto cacarella) quindi insomma un bel po' di tempo fa, sopratutto televisivamente parlando :)
@ piero: sono d'accordo che la mia analisi era superficiale, è solo un commento ad un blog. Se vuoi possiamo aggiungere la distensione degli anni '50, terminata brutalmente con l'abbattimento di Gary Powers. Insomma, la storia non procede in linea retta. Anche negli anni '50 ci saranno stati film di fantascienza "buonisti" e viceversa, continuo a pensare che la mia valga a grandi linee.
Tanto siamo completamente fuori O.T
quindi un ultima cosa.

@markogts
Io ho sempre pensato che Star Trek si fosse ispirato all'antica grecia per le civiltà aliene, in quanto trovo che i Klingon sono simili ai Spartani con il loro culto per la guerra, e i Vulcaniani agl'Ateniesi (un pò idealizzati).
Un pò tanto direi.

Prendiamo Spok ad esempio: era portavoce di una civiltà basata sulla logica come principio cardine, ed è stato sempre messo nell'ottica che l'interazione con gli umani lo accrescesse, mirabile quando si sacrifica entrando nel motore dell'Enterprise.

La sua naturale successione è stato Data.

Spartani ed Ateniesi invece se le davano di santa ragione. :P
Mi piacerebbe leggere in questo blog un post dedicato alla testimonianza del Nobel Kary Mullis, che racconta di avere avuto un incontro con una creatura extraterrestre (una specie di procione).
Kary Mullis?

Con tutto l'LSD che si e' filtrato, non mi stupisce :D
Link

Saluti
Hanmar
"Q&A - A Conversation with Kerry Mullis

This article is not available"

Dalla Wikipedia inglese però possono essere tratte alcune informazioni che ne fanno un personaggio piuttosto originale, senza alcun intento offensivo:

"In 1992, Mullis founded a business with the intent to sell pieces of jewelry containing the amplified DNA of famous people, such as musicians, to young people"

"Mullis wrote in an introduction to Duesberg's Inventing the Aids Virus (1997), "No one has ever proven that HIV causes AIDS. We have not been able to discover any good reasons why most of the people on earth believe that AIDS is a disease caused by a virus called HIV"

"Mullis is skeptical about the concern over global warming, disagreeing with the theory that humans are a factor and also disagrees with the idea that CFCs cause ozone depletion"

"In a Q&A interview published in the September 1994 issue of California Monthly, Mullis said, "Back in the 1960s and early '70s I took plenty of LSD. A lot of people were doing that in Berkeley back then. And I found it to be a mind-opening experience. It was certainly much more important than any courses I ever took"
"Con la sua Costituzione estremamente pacifista, il Giappone rinuncia ad avere delle forze armate predisposte per una guerra, e si vieta ogni partecipazione militare a conflitti internazionali. Dalla fine della seconda guerra mondiale Tokyo ha avuto solo una Forza di Autodifesa."

Non per fare il complottista, sia chiaro, però è più probabile che vogliano sfruttare l'occasione per armarsi in vista di pericoli ben più vicini e reali rispetto agli alieni ^__^"

Considerando i loro vicini di casa, non posso biasimarli... purtroppo nelle Forze di Autodifesa non sono compresi i loro famosi robot giganti...
Quel che è divertente è la frase dell'articolo "..il Giappone rinuncia ad avere delle forze armate predisposte per una guerra.."
Forse l'autore dovrebbe ripassarsi un po' di storia: il fatto che questa situazione duri "dalla fine della seconda guerra mondiale" non gli suggerisce nulla sulla questione se sia una scelta spontanea oppure no..?

"qualche analista argutamente suggeriva che il loro filoni narrativi di alieni/mostri contro giapponesi potrebbero scaturire proprio dalla frustrazione che crea quel pacifismo che si sono auto imposti dopo la fine della guerra mondiale.
In qualche modo 'sto popolo deve sfogare le proprie pulsioni aggressive. Meglio contro Gamera che contro la Cina probabilmente?"

Non credo, perchè quel "pacifismo" è una cosa che si ritrova in tutta la cultura giapponese, piena di self-control e con criminalità molto bassa. Credo piuttosto che sia un effetto della guerra stessa: ritrovarsi la guerra in casa, con bombardamenti incendiari e non, e gli unici due bombardamenti nucleari a scopo bellico della storia umana lascia una forte impressione, un'impronta nell'immaginario di una nazione. E loro cercarono di esorcizzarla con storie animate di guerre, in cui il Giappone, sempre e solo il Giappone si trovava a fronteggiare con la forza della sua tecnologia, quelle macchine da guerra a forma di enormi soldati di metallo, gli attacchi di un nemico invasore, alieno, orribile e spietato... E quando i prodi difensori della Terra, con la forza del loro cuore e del loro coraggio, riuscivano a distruggere le macchine nemiche, queste facevano enormi esplosioni, molte volte a forma di fungo...
Poi ovviamente il genere si è affermato ed ha proseguito per conto proprio, rimanendo come genere storico ed evolvendosi secondo l'epoca per percorsi suoi propri, ma appare evidente che è nato come risposta, come sfogo ai fantasmi di un popolo traumatizzato dalla guerra. Dopotutto, quanti film sulla Seconda Guerra Mondiale sono stati fatti in Italia e in America negli anni seguenti?
"Per quanto riguarda i film di fantascienza con gli alieni brutti e cattivi, vi ricordo che quella era propaganda (neanche tanto) subliminale: alieno=comunista=cattivo. Guardacaso come anni dopo Independence Day, Signs e Mars Attack (che però a me ha fatto morir dal ridere, in verità), ai tempi del nuovo nemico necessario, l'arabo."
Infatti, il parallelo è ancor più evidente se si considera che spesso erano le minacce da Marte, "il pianeta ROSSO". Mars Attack però non lo includerei nella lista, perchè evidentemente fuori tempo rispetto alle altre "minacce da Marte", e perchè ovviamente una parodia dei vecchi film di fantascienza dell'era post-Guerra dei Mondi.

"Non dimenticate i Romulani, che a mio personale parere incarnavano la minaccia Cinese."
Considerando che sia qui che nella serie sono sempre rimasti un po' chiusi per conto suo, e tutto sommato un po' rompi, non mi sembra un paragone tanto campato in aria.

"Mi piacerebbe leggere in questo blog un post dedicato alla testimonianza del Nobel Kary Mullis, che racconta di avere avuto un incontro con una creatura extraterrestre (una specie di procione)."
Un procione parlante? Aah, ma allora si è confuso, non era un extraterrestre, era un tanuki!

"Back in the 1960s and early '70s I took plenty of LSD. A lot of people were doing that in Berkeley back then. And I found it to be a mind-opening experience. It was certainly much more important than any courses I ever took"
E infatti si è visto che fine hai fatto... il premio Nobel che sragiona su scienza assodata e incontra gli extraterrestri! Mente aperta senza dubbio!
eheheheheheh :)

di quel film la cosa più eccezionale secondo me è come Guzzanti riesca a riprodurre perfettamente l'ardimento del cronista del cinegiornale :D
Fantastico film... ti fa pensare che, dopotutto, la storia si ripete davvero...
il sito della Flat Earth Society c'è ancora, basta digitare il nome su Google...
Occhio a distinguere tra quello "ufficiale" della Society e gli altri che riportano parte delle loro convinzioni o ne parodiano la palese follia...
Egr.Sig.Attivissimo.
Non ho capito dalla sua analisi cosa lei abbia sbugiardato,ha espresso solo una opinione.
Mi rendo conto che per gli scettici avere contro uomini di quel livello dia problemi,ma le vs.opinioni argomentatele senza insunuare sciocchezze come sostenere che E.Mitchell sia un rimbambito. Già durante la sua missione fotografò con materiale NASA e commento col suo compagno "reg.radio" la presenza di UFO che seguivano la missione e questo nel momento delle sue massime capacità di analisi e di osservazione, componenti necessarie di un'uomo scelto per quella missione. Riguardo la sua ricerca su "dimensioni spirituali"a seguito di sue esperienze di voli spaziali,questo lo accumuna a molti astronauti compreso il recordman A.Polyakov.
Così come è una spiegazione risibile,quella delle armi segrete.. 60 anni di UFO "inteso come mat.video" e mai che un'aviazione usasse ste armi segrete,hanno gli UFO e volano con gli aerei...Mistero !
E ovvio che la metodologia usata per smascherare qualche mago o pseudosensitivo poco serve in questi casi.
rg,

ho espresso un'opinione corredata da fatti.

Un fatto, per esempio, è che le affermazioni di Mitchell non si basano su esperienza diretta, ma sul sentito dire di altri. E' una differenza importante.


le vs.opinioni argomentatele senza insunuare sciocchezze come sostenere che E.Mitchell sia un rimbambito

Non ho detto che è un rimbambito. Ho detto che è da sempre incline a credere a fenomeni atipici.


durante la sua missione fotografò con materiale NASA e commento col suo compagno "reg.radio" la presenza di UFO

Mi daresti una fonte per quest'affermazione?


ovvio che la metodologia usata per smascherare qualche mago o pseudosensitivo poco serve in questi casi.

Non direi. Vale lo stesso metodo scientifico: dateci delle prove concrete, invece di foto sgranate e dicerie di terza mano, e accetteremo l'esistenza del fenomeno. Fino a quel momento, sono solo chiacchiere ad alto rischio di ciarlatani ed esaltati.
Quello che io trovo ridicolo non sono le affermazioni di Mitchell e di tanti astronauti sugli Ufo "che voi vi guardate dal commentare" con tanto di foto comprese quelle della missione Apollo 14 in cui si vede un oggetto azzurro sopra le loro teste e si sente il commento di Mitchell al suo compagno.. Ma trovavo comiche le affermazioni alla RAI della dott.ssa Hack che fino a pochi anni fa' negava la possibilità di trovare pianeti extrasolari e in assoluto dell'acqua "Dichiarazioni a voi del Cicap note vero?Perchè se non lo fossero andate a vedervele negli archivi RAI!" Risultato acqua e pianeti ovunque! I vostri argomenti sugli UFO sono risibili e se avete le p...e mettete in palio il fantomatico mil.di cosa? Dollari Sterline Euro? A patto che esista cosa di cui dubito..A proposito in che banca è depositato? In un confronto con prove video e strumentali legalmente idone in caso fossero prove da tribunale e dimostrate siano false o male interpretate con argomenti dimostrabili esattamente come in una perizia legale.. Si però stavolta il milione lo mettiamo in mano ad un Notaio e la sfida avverrà con il metodo di un'aula giudiziaria.Prove vere o prove false.
Scommettiamo che il milione non salta fuori !?!
Che ci sarà un'inghippo un frainteso una qualunque frignaccia per non accettare una sfida in cui se parlate di palloncini o altre stranezze poi lo dovete dimostrare che sono ciò che dite! Scommettiamo ...
tanto di foto comprese quelle della missione Apollo 14 in cui si vede un oggetto azzurro sopra le loro teste

Mai sentito parlare di lens flare? Prima di pensare subito a veicoli alieni, sarebbe prudente un ripasso alle regole di base dell'ottica e della fotografia.


fino a pochi anni fa' negava la possibilità di trovare pianeti extrasolari e in assoluto dell'acqua

Hai una fonte precisa per questa dichiarazione?


se avete le p...e mettete in palio il fantomatico mil.di cosa? Dollari Sterline Euro? A patto che esista cosa di cui dubito..A proposito in che banca è depositato?

Ehi, ehi, perché tanta rabbia? Datti una calmata.

Se vuoi tutti i dati, scrivi alla James Randi Educational Foundation, che gestisce il premio da un milione di dollari.

Mi piacerebbe molto sapere perché gli ufologi e i paranormalisti sono così spesso incazzati e offensivi. Poi si chiedono come mai la gente li guarda con sospetto.
L'effetto ottico di cui lei parla non ha niente ha che vedere con l'oggetto fotografato filmato e commentato in diretta da Mitchell e Shepard sul suolo lunare e disponibile pubblicamente.Oggetto confermato successivamente da Mitchell in varie interviste e appoggiato da astronauti come G.Cooper.
Le dichiarazioni della Hack furono rese alla RAI di cui come spettatore mi ricordo perfettamente e facilmente verificabili negli archivi precedentemete alla scoperta di pianeti extrasolari "chiedetele pure se non sosteneva questa assurdità !".
La faccenda del milione sostengo sia una bufala anche per semplici ragioni di tecnica bancaria,in quanto se è depositato pronta cassa come ogni scommessa va rimpinguato annualmente il costo di deposito visto che il denaro rende 0 sul CC.Oppure si tratta semplicemente di un'investimento del sig.Randi con regole da lui poste per renderlo inesigibile ! Accetto scommesse che il deposito non è pronta cassa...
La gente stando ai sondaggi vede come strani gli scettici non gli ufologi seri come il CUN "ad esempio" e non è disposta a bersi certe spiegazioni mai dimostrate come "uccelli,palloncini,meteoriti" per spiegare gli UFO.Sopratutto queste spiegazioni non se le bevono : Astronauti.Piloti civili e militari.Operatori Radar e migliaia di persone nel mondo capacissime di distinguere un'uccello da un oggetto tecnologico.
Dalle domande che lei mi pone sopratutto riguardanti le affermazioni di una vs.collega la sig.ra Hack,mi pone il dubbio che siate disinformati sulla materia e la affrontiate come se si parlasse di cartomanti od altro.
Il cosidetto metodo scientifico o lo si usa sempre o non lo si usa solo quando fa comodo .
L'effetto ottico di cui lei parla non ha niente ha che vedere con l'oggetto fotografato filmato e commentato in diretta da Mitchell e Shepard sul suolo lunare e disponibile pubblicamente

Disponibile pubblicamente dove? Daresti per favore una fonte precisa? Un riferimento di catalogo? Altrimenti non si sa neanche di cosa si sta parlando.

Oggetto confermato successivamente da Mitchell in varie interviste e appoggiato da astronauti come G.Cooper.

Anche qui, daresti una fonte?

Le dichiarazioni della Hack furono rese alla RAI di cui come spettatore mi ricordo perfettamente e facilmente verificabili negli archivi precedentemete alla scoperta di pianeti extrasolari "chiedetele pure se non sosteneva questa assurdità !".

Bene, visto che dici che sono facilmente verificabili, dimmi dove andare di preciso a verificarli. Grazie.


La faccenda del milione sostengo sia una bufala anche per semplici ragioni di tecnica bancaria

Di cui non sei evidentemente molto esperto. Se hai dei problemi, contatta la JREF e non chiedere a me, mica sono io il gestore del premio.

Sopratutto queste spiegazioni non se le bevono : Astronauti.Piloti civili e militari.Operatori Radar e migliaia di persone nel mondo capacissime di distinguere un'uccello da un oggetto tecnologico.

Sei capace di citare almeno una di queste persone che dichiari quello che dici?

Finora hai detto cose prive di documentazione alcuna. Se vuoi proseguire la conversazione, fornisci delle fonti. Abbi pazienza, ma il tempo che ho a disposizione non è infinito. Se non porti sostanza, è inutile proseguire.
Anzichè fare chiacchere lei è disposto a scommettere 20.000€ ed una sfida pubblica tra i suoi ed i miei argomenti,con i supporti a quello che affermo...
Per quanto riguarda la tecnica bancaria,avendo un MBA della Bocconi,credo che qualche lezione gliela possa dare...
Una sfida con uno che non riesce a fornire una singola fonte di quello che dice? No, non mi piace vincere facile.

Invece di fare sparate roboanti, prova a cominciare a documentare quello che dici. Grazie.

Ma fallo nel prossimo commento, per favore, perché ti ho già detto che non ho molta pazienza con gli inconcludenti.
Lasci stare le considerazioni personali..
Tralatro credo lei sia "scollegato" dalle sue rubriche,visto che lo stesso E.Mitchell è già un caso a suo sfavore.
Comunque i suoi lettori sul web troveranno facilmente l'elenco di decine di piloti astronauti ed altri coinvolti nella questione UFO.!
Se lei pensa di vincere facile i soldi sono pronti subito e non:"forse od un domani" come il sig.Randi.
Rg, hai avuto ampia occasione di fornire fonti per le tue affermazioni e non lo hai fatto nonostante ripetuti e cortesi inviti. La conversazione è quindi del tutto inconcludente e inutile.

Per cui ti saluto e ti lascio. Ulteriori messaggi verranno eliminati. Buonanotte.
Ma... Repubblica si sveglia 5 (!!!) anni dopo e riesuma questa storia? ma e' la stessa o Mitchell ha esternato ancora le sue opinioni?
http://www.repubblica.it/scienze/2013/07/18/news/mitchell_l_uomo_che_sbarc_sulla_luna_il_silenzio_sugli_ufo_deve_terminare-63252277/?ref=HREC2-17
Ma daiiiii, come si fa a credere a queste cose!! hahahhahahaa

Lo sanno tutti che l'uomo è l'essere più intelligente dell'universo, e che è l'apice della creazione. Solo Dio sta sopra dell'essere umano.

Abbiamo una conoscenza talmente vasta ed approfondita del cosmo, che credere che in così poco spazio possano coesistere 2 esseri intelligenti allo stesso tempo è pura follia!