Cerca nel blog

2007/03/13

Antivirus Microsoft mangia la posta di Outlook

L'antivirus di Microsoft fa sparire tutta la posta di Outlook se vi trova un virus


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "fabrizio.balestr****" e "fabiotechnologies". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Mentre gli utenti Windows si godono una inconsueta pausa nel ciclo degli aggiornamenti mensili di sicurezza, probabilmente dovuta alla concomitanza di un aggiornamento che gestisce il nuovo calendario dell'ora legale statunitense, giunge la notizia che l'antivirus di Microsoft, Windows Live OneCare (50 euro/anno per tre computer, comprensivo di firewall, backup e altre funzioni di sicurezza), ogni tanto si "mangia" la posta di Outlook.

Lo segnala per esempio Appscout.com, che fornisce anche la spiegazione di questo bizzarro comportamento dell'antivirus Microsoft: se ricevete con Outlook un e-mail infetto, OneCare si accorge che il file contenente tutti i messaggi contiene del codice virale e quindi va messo in quarantena, come si fa con qualsiasi altro file infetto. A modo suo, il comportamento è logico, anche se inatteso e decisamente poco gradito per esempio dai partecipanti al forum di OneCare.

La buona notizia, insomma, è che la posta non viene cancellata, ma soltanto spostata: l'importante è ovviamente saperlo e quindi non disperarsi. Non è un debutto molto felice per l'antivirus Microsoft: speriamo sia soltanto un problema di dentizione.

Aggiornamento: come potete leggere nei commenti, Microsoft ha rilasciato un aggiornamento di OneCare per risolvere la magagna. Il commento include anche le istruzioni per ripristinare i file di posta messi erroneamente in quarantena.

12 commenti:

poldone ha detto...

questo conferma la lungimiranza della soluzione .pst per TUTTI i messaggi di posta. E adesso fino a 2 giga, ole'. Che geniacci quelli di MS.

Hanmar ha detto...

Soluzione ottima per perdere tutte le mail in un colpo solo!
Perche' complicarsi la vita? :P

Per fortuna uso la webmail...

Saluti
Hanmar

Andrea ha detto...

Dehihi, un'altra ottima soluzione software by M$...

Se posso aggiungere il sito

http://www.av-comparatives.org/

che appunto mette a confronto i piu famosi antivirus ha messo onecare come il peggiore... della serie meglio avgfree (gratis) che il sistemone microzozz da 50 dollari...

Vi consiglio il nod32 uno dei migliori e sopratutto leggeri per il sistema.
Oppure buttate via windows e passate su un mac o linux :)

Goccioline ha detto...

non sarebbe più facile mettere un link a puntoinformatico.it invece di scopiazzare tutti i suoi articoli?

Paolo Attivissimo ha detto...

Goccioline, hai sempre la critica facile, ma prendi sistematicamente cantonate.

Se leggi con calma e senza il solito tuo astio il mio articolo, noterai che ho citato la fonte della notizia, ed è Appscout, tramite Slashdot. Guarda caso, anche Punto Informatico legge le notizie e scrive articoli in merito. Tutto qui.

Paolo Zago ha detto...

In realta' a me e' successo anche con un altro antivirus (non ricordo quale) e Thunderbird: siccome nel formato mbox (o come si chiama) le mail vengono raccolte in un unico file, se l'antivirus riconosce in quel file la firma di un virus (che magari e' un allegato di una mail non aperta) puo' far mettere in quarantena l'intera cartella di posta :)

Paolo

Fry Simpson ha detto...

Il suo problema non è mica Rai2 o PuntoInformatico... quelli sono solo appigli per sfogare aggressività di origine -ahem- "sciistica"...

Non conviene nemmeno "dargli bado"! ;-P

Claudio ha detto...

Domenica 11 Marzo, il team di Windows Live OneCare ha rilasciato un aggiornamento del modulo anti-malware atto a risolvere la problematica relativa al comportamento di OneCare che faceva si che alcuni file di Outlook (.pst) o Outlook Express (.dbx) contenenti file infetti, venissero erroneamente messi in quarantena. Gli utenti di Windows Live OneCare che dispongono di una connessione ad Internet, hanno ricevuto (o riceveranno alla prima connessione) l’aggiornamento automaticamente. Ci scusiamo per ogni inconveniente che questo problema possa aver causato.

Grazie alla sua funzionalità di aggiornamento automatico, non solo della definizione Virus e Spyware, ma anche dei moduli che compongono il client stesso, Windows Live OneCare si aggiorna automaticamente e non è richiesta alcuna azione all’utente. Per chi volesse verificare manualmente l’avvenuto aggiornamento è possibile farlo seguendo la procedura qui indicata:
1. Fare clic su “Modifica impostazioni di Windows Live OneCare” nella colonna di sinistra della schermata principale di OneCare
2. Fare clic sulla scheda “Registro Eventi” in alto a destra
3. Fare clic su “Crea registro di supporto”
4. Scorrere “Protezione da Visrus e Spyware” e verificare la versione del “Modulo di gestione AM”. Se il numero che compare è pari o superiore a “2306” (dopo 1.1 – come ad esempio: Modulo di gestione AM:(1.1.2306.0) – il modulo è stato già aggiornato. In caso contrario il modulo necessita di essere aggiornato. Per effettuare l’aggiornamento, verificare che il computer sia connesso a Internet, fare clic su “Controlla aggiornamenti” nella sezione Protezione avanzata della schermata principale di Windows Live OneCare. OneCare scaricherà ed installerà gli aggiornamenti.

Raccomandiamo agli utenti ai quali i file .pst di Outlook o .dbx di Outlook Express dovessero essere stati messi in quarantena, prima che l’aggiornamento fosse stato distribuito, di procedere al ripristino delle proprie e-mail seguendo i passi sotto elencati:
1. Chiudere Outlook o Outlook Express
2. Fare clic su “Modifica impostazioni di Windows Live OneCare” nella colonna di sinistra della schermata principale di OneCare
3. Fare clic sulla scheda “Virus e spyware” in alto
4. Fare clic su quarantena in basso a sinistra. Selezionare il file .pst o .dbx e fare clic su Ripristina

Claudio Grego - Windows Live OneCare Product Manager

Riccardo ha detto...

Scusate se sono un po' O.T., ma già che si parla di Microsoft... qualcun ha visto la pubblicità della suddetta che è apparsa oggi su un'intera pagina del Corriere? Cosa ne pensate? Domani dirò la mia... a meno che Paolo non decida di aprire un nuovo thread... in fin dei conti si tratta di bufale, o meglio, di mezze verità opportunamente manipolate!

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie a Claudio Grego per l'aggiornamento: ho aggiornato l'articolo per tenerne conto e tornerò sull'argomento nella prossima puntata del Disinformatico.

C'è un link a qualche comunicato Microsoft che informa di questo update?

Claudio ha detto...

Giusto.
E' sempre bene puntare anche a post del Product Team in US :) http://windowsonecare.spaces.live.com/PersonalSpace.aspx

Grazie ancora
Claudio Grego
Windows Live OneCare Product Manager

nenna ha detto...

24.4.07 a me è appena sparita tutta la posta in arrivo vecchia, è apparsa una pagina scura con l'avviso di "errore grave" e altre cose e si è spento il computer.Al riavvio ha finito di scaricare la posta di oggi ma di quella pregressa ho solo quella che avevo messo nelle cartelle, sono disperata!.