Cerca nel blog

2007/03/20

Attenti agli allarmi per il DHMO (diidrogeno monossido)

È pericoloso il diidrogeno monossido? Fate la prova con i vostri amici


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "maurizio.sghe****" e "giancarlo.alb****". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

DHMO, diidrogeno monossido: una sigla e un nome che inquietano. Quando poi si scopre, presso siti come DHMO.org, che si tratta di una sostanza usata dagli atleti per migliorare le proprie prestazioni e facilmente rintracciabile nei nostri fiumi, nei laghi e nelle piogge acide, e che ne ingeriamo quotidianamente dosi significative, l'inquietudine diventa allarme.

Provateci: descrivete ai vostri amici i fatti presentati da pagine come Impatto ambientale del monossido di diidrogeno e vedete quanta indignazione riuscite a generare. Stampate i volantini in italiano e organizzate un sondaggio per strada: sapevate dell'esistenza del diidrogeno monossido e della sua presenza persino nei ghiacci dell'Artide e dell'Antartide?

Non stupitevi dei risultati: otterrete reazioni immediate di rabbia e d'impotenza per l'ennesima porcheria chimica che ci viene propinata da gente senza scrupoli. In particolare, otterrete molta disponibilità a sottoscrivere petizioni come questa per l'eliminazione del DHMO (grazie ad axlman per la segnalazione).

Ma soprattutto scoprirete quanto è facile gabbare la gente usando paroloni e facendo leva sulle paure più comuni e sulla diffusa ignoranza scientifica. Sì, perché se per caso non l'aveste notato, il diidrogeno monossido (due atomi di idrogeno, uno di ossigeno) è l'acqua.

Un elenco delle burle e delle relative vittime, alcune delle quali particolarmente illustri, è pubblicato dalla Wikipedia.

34 commenti:

Nicola 'Nikotra' Bortolini ha detto...

Spettacolare. Avevo gia' visto il sito qualche anno fa, e credo sia una delle bufale piu' riuscite (all'epoca andava molto forte anche il sito "bonsaikitten" che spiegava come crescere gatti in bottiglia, o quello sulla gravidanza maschile da seguire in tempo reale sul web)

Riccardo ha detto...

Ottimo! Mi sono permesso di linkarlo qui

Ciao

Sheldon Pax ha detto...

Questa burla la citò Andrea Salsi (CICAP) l'anno scorso in Deepcon, non sapevo esistessero i volantini e i siti simil-complottisti.

A proposito arrivi dal giovedì?

Paolo Attivissimo ha detto...

Arrivo venerdì sera.

Antonio Fanelli ha detto...

lo usai pochi anni fa sul newsgroup it.discussioni.misteri per prendermi gioco dell'inossidabile Vanoli ... e naturalmente funzionò :D

Luca ha detto...

Ma la cura è Fernet 9°/11°? :-)

CRVSADER ha detto...

STUPENDO :-D

quasi quasi faccio la prova sul mio forum... o forse no... che poi non mi credono più neanche quando faccio gli appelli seri :-D

Frank Morris ha detto...

Quando arriverà la copertura Adsl ci penserò...Telecom svegliaaaaa

boliboop ha detto...

Ciao Paolo, forse per l'ultimo link intendevi http://en.wikipedia.org/wiki/Category:Hoaxes_in_science
per l'elenco delle burle.

Frank Morris ha detto...

Ho sbagliato il commento, questo era per l'altro post. Scusate

Francesco Sblendorio ha detto...

Fin dalla prima rivoluzione industriale hanno cercato di convincerci che l'acqua fosse l'unica sostanza in grado di dissetarci.

L'acqua fa male, non sa di niente, il sapore del male, contenuto nel liquido!

L'acqua ragia... l'acqua ragia è un toccasana... ma nessuno lo sa!

Era scoppiato il watergate, ma poi... tutto è stato messo a tacere, tutto si è perso... in un bicchier d'acqua!

axlman ha detto...

Paolo, hai usato il link sulla petizione che ti ho dato io, potevi almeno ringraziare... ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

>potevi almeno ringraziare

hai ragione, dimenticanza mia. Sistemato.

Anonimo ha detto...

Grandeeee!!! Bravo Paolo.

andrea ha detto...

credo che la traduzione corretta di Dihydrogen monoxide sia Monossido di Diidrogeno e non Diidrogeno Monossido (che in effetti mi suovnava strano....)

ovvio poi il risultato non muta!

Hanmar ha detto...

ROTFL

L'avevo gia' letta qualche anno fa in inglese, ma e' e' restera' sempre spassosissima :D

Saluti
Hanmar

Maurizio ha detto...

riprovo a inserirlo, scusate se trovate un doppione!

dicevo, ciao Paolo!
in un attacco di pignoleria acuta, pensavo sarebbe meglio riportare come due ATOMI di idrogeno e uno di ossigeno formino la MOLECOLA dell'acqua!
non mi dilungo per evitare che questa trappola mi imprigioni un'altra volta!

bel lavoro! a presto!

axlman ha detto...

No, non ci credo...

Io scherzavo, ero convinto che quella petizione la conoscessi bene per conto tuo.

Comunque grazie a te per l'onestà intelletuale che dimostri e che rimane il motivo principale per cui ti seguo. E come me anche molti altri, credo.

axlman ha detto...

Ah, scusa, ma ha ragione maurizio, si tratta di atomi di idrogeno e ossigeno a formare una molecola d'acqua.
Non per altro, visto che sciachimisti e compagnia bella si attaccano ad ogni paglizza per denigrarti, non offrire loro l'occasione, per quanto ridicola sia.

Paolo Attivissimo ha detto...

oops, lo dico sempre che non devo scrivere prima della seconda dose di focaccia della giornata... ho sistemato, grazie!

hexdef6 ha detto...

Qualche anno fa non sapevamo cosa fare, e avevamo pubblicato una cosa simile in una facolta' della mia citta', dicendo che era la principale causa delle piogge acide... abbiamo raccolto circa 130 firme nel giro di un paio di settimane!

Iblis_the_logic_daemon ha detto...

Ma come si fa a credere a una simile castroneria (per dirla educatamente)?
Anche alle elementari,ormai, i bambini sanno che il diidrogeno monossido è l'acqua, o almeno lo possono capire.
E' proprio vero che l'istruzione scientifica in Italia è molto carente...

SirEdward ha detto...

Ma come si fa a credere a una simile castroneria (per dirla educatamente)?

Si fa, si fa. Sicuramente "monossido di diidrogeno" non è un termine particolarmente difficile, ma nemmeno particolarmente alla portata di tutti.

Fondamentalmente la verità è che chi non si è mai occupato di chimica nella sua vita (o lo ha fatto solo alle scuole dell'obbligo) non ha affatto tutta qeusta possibilità di aver avuto a che fare prima con il "monossido di diidrogeno". è molto facile che non l'abbia addirittura mai sentito nominare (con questo nome) prima, come è capitato a me, e che non sappia riconoscerne il significato.

In effetti la maggior parte delle persone non ha nemmeno la minima idea di cosa significhino paroloni di uso ben più comune come biossido di azoto o monossido di carbonio, nonostante ne abbia costantemente sentito parlare a proposito di inquinamento atmosferico.

Piuttosto la cosa interessante di questa burla è la dimostrazione, per l'ennesima volta, della facilità con cui le persone danno per buone notizie e informazioni di cui EVIDENTEMENTE non capiscono nulla solo perché sono state scritte in maniera "scientifica" e rassicurantemente familiare, solo perché l'ha diffusa un ente o persona con un nome rassicurantemente "scientifico" e solo perché piace sentire stuzzicata, del proprio cervello, la componente della paura, così primordialmente capace di generare energia, impegno, indignazione. Una "botta di vita", un modo per uscire un po' dalla routine, una gratificazione della propria intelligenza, la scoperta di una novità, di un segreto, e pure di qualcosa di importante, tutto insieme.

Sono le solite cose, ma è questo che mi colpisce sempre, più che l'ignoranza della gente (e mia, in questo caso; non sono cascato nella bufala, ma davvero mi sono fidato alla cieca di Paolo fino a quando non ho capito cos'era questo benedetto monossido di diidrogeno).

P.S.

Dato l'effetto che la cosa ha avuto su di me, direi che sono più incuriosito dai meccanismi della fiducia e dai meccanismi della disillusione, quelli che ti fanno scegliere a cosa credere praticamente senza alcun reale elemento di comprensione e che consentono, in caso di errore, di abbandonare, o non abbandonare, la scelta fatta, a costo di soffrire, autoingannarsi o di farsi del male.

Un interesse legato soprattutto alla consapevolezza che non tutte le scelte "sulla fiducia" riguardano le burle sul monossido di diidrogeno. A volte si parla di scelte di vita con ripercussioni molto serie sulla vita delle persone.

frac ha detto...

Segnalo il gustoso libercolo "Tossicità del monossido di diidrogeno in fase liquida e altre storie" di Enrico Boeri, ed. Tecniche Nuove, pubblicato la prima volta nel 1999. L'indice comprende anche "L'escrezione di ghiandole mammarie di Bos taurus", "Amorfix: le possibili controindicazioni ecologiche", "Un nuovo additivo alimentare all'esame della FDA: il Sodiocloruro" (per i non acculturati: latte, vetro, sale). Imperdibile.

Brazov ha detto...

Gli aerei che hanno abbattuto le torri gemelle non erano aerei passeggeri, ma aerei per irrorazione di scie chimiche a base di DHMO. I passeggeri degli aerei scomparsi sono stati sterminati dalla CIA nell'area 51, nel deserto del Nevada, per eliminare scomodi testimoni.

Il tutto per portare l'irrorazione nel cuore di Manhattan. ;)

Ciao

NeuRoTiX ha detto...

Funzionano bene anche i seguenti composti:
- idrossido di idrogeno;
- acido ossidrico;
- idrogeno anidro (o anidride idrica, ma suona malissimo);
Si potrebbe lanciare la bufala secondo cui nella pioggia si sono rilevati ingenti quantita' di acido ossidrico (ecco perche' si parla di piogge acide, vedi!).

Grazie per queste chicche, Paolo.

Fry Simpson ha detto...

Sembrerebbe esserci cascato anche il buon Straker.

Ldx ha detto...

Salve a tutti, sono Aldo, il "proprietario" delle pagine italiane sul DHMO. Sono capitato su questa segnalazione per puro caso, non ne avevo saputo niente.

Volevo solo aggiungere il mio commento, che spero Paolo legga: a mio parere le pagine sul DHMO non sono state interpretate in modo corretto da molti, a partire da Paolo stesso. A partire dal tag "bufala" ("termine colloquiale per indicare una notizia falsa"), del tutto inappropriato in questo caso.

Già, perchè se è completamente vero che il senso di tutta la storia è chiaramente ironico, tutti i "fatti" riportati in merito ai "pericoli" del DHMO sono veri. Semplicemente, sono presentati in modo da indurre "allarme" nel lettore.

L'obiettivo di tutto ciò non è ingannare, nè fare falsa informazione, nè ironia da due soldi, ma solo quello di far riflettere il lettore, una volta che egli/ella ha inevitabilmente compreso che il terribile DHMO altro non è che l'acqua, cioè la sostanza più importante per la presenza della vita, sul fatto che il contenuto di una informazione ed il suo effetto su chi la riceve può essere fortemente alterato dalla forma in cui è presentata.

In altre parole, per quanto ciò possa a prima vista sembrare scontato e banale, il riferimento è agli innumerevoli (ed alcuni in gran parte ingiustificati) allarmismi riguardanti l'ambiente e la salute che circolano più che quotidianamente nella nostra società, e per i quali non passa giorno senza che si organizzino manifestazioni, proteste, fiaccolate, movimenti e partiti politici.

La storia del DHMO dimostra quanto sia facile ed efficace imbonire le persone ed indirizzarle "contro" un qualcosa, in nome della paura per la nostra salute e per l'ambiente. E se è così facile farlo per mezzo di un argomento così palesemente esagerato come quello dei pericoli dell'acqua, pensate un po' con argomenti più "seri", ma purtroppo trattati troppo spesso in modo poco serio a fini puramente personalistici.

Non faccio esempi per non allargarmi troppo, ma "spero di essermi capito"... :-)

Aldo

Paolo Attivissimo ha detto...

tag "bufala" ("termine colloquiale per indicare una notizia falsa"), del tutto inappropriato in questo caso.

Giusto. Sistemato. Grazie!

Ldx ha detto...

Azz che rapidità! :-)

Grazie!

Stefano ha detto...

ma che ce frega ma che ce 'mporta
Se l'oste ar vino c'ha messo il DHMO
e noi glie dimo, e noi glie famo:
c'hai messo il DHMO e non te pagamo!

Anonimo ha detto...

potrebbero aggiungere:

E' IL COMPONENTE FONDAMENTALE DELLE SCIE CHIMICHE!

2 complotti in 1...

Giuliana Mura ha detto...

Ma qusto non è un allarme, è una presa in giro.
Chiunque cerchi diidrogeno monossido su google si troverà davanti la scritta "Acqua". Serve più che altro a prendere in giro i propri conoscenti che abboccano sempre e ti inondano di bufale e appelli, anche perchpèè in genere alla prime reazioni indignate si spiffera a verità (e qyualche volte i destinatari della burla imparano, altre volte sono irrecuperabili)

Joram Rosebringer ha detto...

Non è una bufala! E' tutto vero! Basta guardare questo illuminante documentario! SVEGLIA!!!1!1!!1!!111!!