Cerca nel blog

2009/02/27

Piccola demo di realtà aumentata

Più facile farla vedere che spiegarla: la "realtà aumentata" non è un giocattolo


Il concetto circola da qualche anno, ma sembra aver preso piede ultimamente grazie a un salto di qualità e a una notevole semplificazione dell'utilizzo: mi riferisco alla realtà aumentata, ossia l'integrazione in tempo reale di oggetti virtuali in una scena reale.

E' una funzione utilissima per fornire molte informazioni in modo intuitivo e senza distogliere lo sguardo, per esempio durante la guida o un'operazione chirurgica (o la sua pianificazione, come mostrato qui accanto) o un'azione di polizia, ma anche per scopi ricreativi o educativi.

La realtà aumentata (augmented reality in inglese) non è il parente povero della realtà virtuale, nella quale tutto è generato digitalmente tranne eventualmente il protagonista, ma è semmai il suo contrario: nella realtà aumentata tutto è reale, tranne qualche oggetto digitale, che viene aggiunto e inserito nella visuale dell'osservatore come se esistesse realmente, rispettando quindi movimenti e prospettiva.

Questo comporta minori esigenze di potenza di calcolo e apre possibilità di utilizzo differenti: immaginate, per esempio, di guidare e vedere davanti a voi, in sovrimpressione, le istruzioni grafiche del navigatore o l'indicazione della vostra velocità o un segnale di presenza di un'auto nel punto cieco degli specchietti retrovisori, senza dover togliere lo sguardo dalla strada (un po' come l'HUD utilizzato dai piloti militari). Un'altra applicazione, proposta da Microsoft, è un sistema integrato in un telefonino: basta inquadrare una strada perché il telefonino riconosca la propria ubicazione e sovrapponga all'immagine informazioni sui negozi o ristoranti locali, oppure mostri agli addetti agli scavi la disposizione di cavi e condotte sotterranee che sarebbe opportuno non tranciare.

Spiegarla è complicato, ma è molto più semplice mostrarla in funzione tramite uno dei tanti siti che ne offre dimostrazioni gratuite a scopo pubblicitario, come questo. Vi basta avere una connessione a Internet e un computer dotato di webcam.

Per prima cosa stampate il foglio con l'immagine di guida (fiduciary marker) seguendo le indicazioni sullo schermo (basta cliccare sull'icona della stampante nella pagina Web). Poi cliccate sul pulsante che avvia la realtà aumentata, date il consenso all'uso della webcam, e piazzate il foglio in modo che la webcam lo veda. E divertitevi.



Nel caso dell'animazione mostrata in questa demo che ho preparato alla buona stanotte, inoltre, potete soffiare nel microfono del computer per far ruotare più velocemente le pale dei generatori eolici virtuali.

Trovate moltissimi altri esempi (e uno splendido plug-in per Google Sketchup) anche su Youtube cercando le parole augmented reality.

25 commenti:

usa-free ha detto...

MA-CHE-FIGATA! :D

Paolo sei in splendida forma, vedo che le nanomacchine fornite dalla sezione NWO-Nivea-visage stanno facendo un ottimo lavoro! :P

Dan ha detto...

"..oppure mostri agli addetti agli scavi la disposizione di cavi e condotte sotterranee che sarebbe opportuno non tranciare."
Ehm... tutti?
E comunque la AR non può competere con la compattezza e semplicità della tecnologia largamente usata qui in Italia: la Ruspata Esplorativa. Se poi si trancia qualcosa, si ripara.

Della AR avevo sentito parlare mi sembra in una trasmissione TV, forse Neapolis... poi ho dato un'occhiata su Youtube e ci ho trovato di tutto. Nei commenti di qualche filmato ricordo anche di aver trovato riferimenti a software open source per farsi AR da soli, ma purtroppo non ne ricordo il nome (non che mi premesse enormemente provarlo, dato che non ho una webcam, ma il concetto è davvero interessante)

Rodri ha detto...

FAVOLOSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Mi ha fatto morire il video! :-D

Alfred Borden ha detto...

nella realtà aumentata tutto è reale, tranne qualche oggetto digitale, che viene aggiunto e inserito nella visuale dell'osservatore come se esistesse realmente, rispettando quindi movimenti e prospettiva.

Paolo, però pare che te le chiami le cose. Ora salterà fuori NeoProg e dirà: "visto? aggiungere aerei finti l'11/9 con le tecnologie militari sarebbe stato uno scherzo!"

usa-free ha detto...

"Paolo, però pare che te le chiami le cose. Ora salterà fuori NeoProg e dirà: "visto? aggiungere aerei finti l'11/9 con le tecnologie militari sarebbe stato uno scherzo!"

Infatti, sulle facciate delle TT avevano appiccicato 2 segnaloni da 35x35 m il giorno prima, ma nessuno se ne era accorto.

andreaechorn ha detto...

funziona anche a mostrare lo schermo di una macchina fotografica digitale dopo aver fatto la foto del foglio (il foglio che si dovrebbe stampare).

mattia ha detto...

FIGATAAAAAAAAAAAAAAA

damm ha detto...

si chiama tracking
in generale bisogna trovare degli hot spots, si esamina come si muovono nel filmato, e grazie a questa analisi si calcolano i 3 assi su cui integrare gli elementi cg.
funziona così anche quando si lavora nei film, ma questo in tempo reale è veramente affascinante :).. di solito questi punti si indicano a mano, cercando quelli più "comodi da seguire" nel filmato su cui si sta lavorando, qua invece il software cerca un'immagine precisa, quella che abbiamo stampato.

tempo fa i lab microsoft avevano sviluppato una applicazione per aggiungere maschere in real time sulla propria faccia ripresa dalla webcam, l'avevo provata e funzionava davvero bene!

Massimo ha detto...

FOOOOOOOOOOOOOOOOOOOORTE!!!
lo provo subito :D

alanparly ha detto...

Signore e signori, il futuro.

Slowly ha detto...

CHE BELLOOOOOOOOOOOO!!!

Mio nipote impazziva dal ridere!

(Io pure)

FIGATA!

Giuliano ha detto...

Quello di aggiungere maschere alla propria faccia con la webcam è il Logitech® Video Effects. Penso che si basi sullo stesso principio. Per chi lo volesso provare consiglio un pc abbastanza potente (almeno un dual core) perchè richiede una discreta potenza.
Anche in questo caso Microsoft è arrivata seconda

Gulmus ha detto...

In campo aeronautico la AR è allo studio da tempo, un esempio di possibile applicazione è quella di fornire agli operatori che si muovono attorno e dentro un velivolo in fase di manutenzione, la sovrimpressione degli impianti dietro i pannelli e la possibilità di selezionare un componente (es: un connettore elettrico o un componente idraulico) e di vedere immediatamente le sue caratteristiche o il modello CAD o i suoi documenti di specifica

Alessandro ha detto...

che roba! :D

già immagine la miriade di applicazioni possibili.. *__*

Nathan Never ha detto...

Esiste qualcosa di simile per Playstation 3 e EyeToy

http://www.youtube.com/watch?v=opUEXlX8iwo

grAz ha detto...

A me non va... non parte la webcam, rimane tutto nero... :(

Docmaster ha detto...

Mmmmm, non mi riesce......la webcam parte ed inquadra me (forse è per questo che non va). Il foglio si vede bene, ma nulla accade.

per Paolo: volevi una spiegazione sui finti allunaggi?? Eccola: tutto ricostruito con la realtà aumentata, disponibile fin dagli anni '60 e portata da noi dagli UFO!!!!!!!!

Francesco ha detto...

Io invece non riesco a far partire la webcam. Uso un iMac nuovo da 24" ma proprio non va.

Darione ha detto...

Per gli amanti del LEGO...

Slowly ha detto...

Ciao Gulmus!

Perchè, per i piloti stessi?

Altro che CAT3! Con softw3ari specifici si potrebbe operare in qualsiasi condizione di visibilità, che spesso pongono limiti non tanto in aria, quanto a terra!

Questa tecnologia sarebbe davvero un'evoluzione, in questo e in molto altri campi!

Slowly ha detto...

"Io invece non riesco a far partire la webcam. Uso un iMac nuovo da 24" ma proprio non va."

Ciao Fracesco, non è un problema di codec?
Hai errori circa Falsh Player?

Gulmus ha detto...

Slowly, i campi di applicazione sono potenzialmente moltissimi. Per l'ausilio al volo siamo ancora lontani: prima di certificare una tecnologia "safety of life" passano normalmente molti anni di test. Ancora oggi l'ILS è lo stesso da molti decenni, e se non sbaglio il GPS non è ancora utilizzabile in fase di atterraggio. (potrei avere detto delle inesattezze: il mio settore non è l'avionica, sono più ferrato sulla propulsione ;)

Francesco ha detto...

x Slowly:

Ho provato l'altro giorno svariate volte e mi lasciava selezionare solo la webcam DV (o qualcosa del genere). Volevo riprovare adesso ma si apre le finestra senza caricare niente. Ci riprovo domani.

Francesco ha detto...

Vi segnalo un video di realtà aumentata applicata alle...figurine.

Ci fosse stata qualche decina di anni fa...

http://www.youtube.com/watch?v=QAjEGqGnpFI

markeclaudio ha detto...

Qui spiegano come farli...
http://www.webtorbe.it/2009/10/come-creare-proprio-video-sulla-realta-aumentata-howto-semplice-in-italiano/