Cerca nel blog

2009/10/29

Luna, Apollo 17 a 50 cm per pixel

Tempi sempre più duri per i lunacomplottisti


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "info@tekno****" e "thimsel".

Cinquanta centimetri per pixel, da cinquanta chilometri di distanza. Questa è la risoluzione delle prime immagini dei siti d'allunaggio scattate dalla sonda automatica Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) nella sua orbita bassa definitiva, appunt a 50 chilometri d'altezza sopra il suolo lunare. A questa risoluzione si possono distinguere chiaramente le zampe della base del modulo lunare dell'Apollo 17, le tracce delle impronte degli astronauti e persino la bandiera. Maggiori dettagli sono disponibili nell'articolo su Complotti Lunari.

Credit: NASA/GSFC/Arizona State University.

Credit: NASA/GSFC/Arizona State University.

Credit: NASA/GSFC/Arizona State University.


Ci sono domande, cari lunacomplottisti?

Con l'occasione segnalo che il 31 ottobre alle 18 sarò a Genova, alla biblioteca Feltrinelli, per una conferenza sulle missioni lunari.

Segnalo anche la mostra Balle spaziali, organizzata da Beatrice Mautino e Stefano Bagnasco del CICAP alla Biblioteca Berio, nella Sala Mostre in Via del Seminario 14, con esperimenti interattivi e un simulatore di modulo lunare che a qualcuno è piaciuto in modo molto eloquente:



La mostra è aperta dal 23 ottobre al 1 novembre, dalle 09:00 alle 18:00 dal lunedì al venerdì e dalle 10:00 alle 19:00 il sabato e nei festivi. Per maggiori informazioni: Festivalscienza.it.

E' così che si contrasta il rigurgito di scemenze che propinano certi programmi televisivi. La serie di foto completa è qui.

80 commenti:

L'economa domestica ha detto...

Le foto: spettacolo.
Le mostre: sigh, un po'troppo lontane.

Jisko ha detto...

Tempi duri per i complottisti?
Ma va là,che ottimismo...
Ovviamente le foto sono tutte fakes per loro.

44rivax ha detto...

NOOOOO! Sabato questo non posso esserci alla conferenza alla Feltrinelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Giako ha detto...

Guardare queste foto è un'emozione come può essere ritrovare delle vestigia di una civiltà antica, anche se sono passati solo 40 anni.

Pax ha detto...

Belle...

Grezzo ha detto...

Semplicemente meraviglioso. Quei moduli sono lì a testimoniare la grandezza delle imprese del genere umano.

Yuri'70 ha detto...

grazie Paolo per la pazienza d'aggiornarci con queste stupende foto !!
non vedo l'ora di vedere le altre zone con ruderi di civiltà selenitica svelate come semplici formazioni rocciose(diranno che sono state bombardate da terra x eliminare le prove?)
ma ci pensate...i siti dei lunacomplottisti chiusi per mancanza d'idee:altra conquista della ragione umana.

Pedro ha detto...

A che ora alla Berio?

Unknown ha detto...

avete visto il video su youtube?!?!?

http://lroc.sese.asu.edu/news/index.php?/archives/138-Apollo-17-Landing-Site.html

vi pregooooo voglio diventare milionario ed andare sulla ISS!!! vi pregoooooooooooo!!!

Non Pervenuto ha detto...

Ma si riesce a capire se la bandiera è ancora in piedi?

Jena Plisskin ha detto...

OT ma non troppo:

http://www.palazzoesposizioni.it/Mediacenter/FE/CategoriaMedia.aspx?idc=18

David ha detto...

ecco già a quando una foto a queste coordinate?
http://ow.ly/xfTm foto AS15-P-9625 più o meno a metà della ripresa c'è un qualcosa che tutti noi conosciamo :D...

Aspetto LRO dia una risposta, sono proprio curioso di scoprire uno sbancamento di una collina... opssss

lucky141 ha detto...

Poveri debunkers, siete proprio alla frutta: non vorrete farci credere che quei due pixel sgranati siano una bandiera?

Suvvìa, siamo seri: da che mondo e mondo due pixel sgranati sono un ufo, quindi quello è un ufo :D

Scherzi a parte, sono immagini veramente emozionanti che rendono giustizia a chi si è fatto un mazzo tanto per realizzare una delle più grandi conquiste dell'umanità.

Poi possiamo discutere fin che vogliamo sull'opportunità e sui metodi della cosa, ma -almeno per quanto mi riguarda- non possiamo che restarne affascinati.

Domenico_T ha detto...

*segnaposto*

mastrocigliegia ha detto...

@Paolo
Ti ricordo che in genovese "complottista" si dice "belinone" o "abelinato", e "teoria del complotto" si dice "mussa" (ma attenzione che ha più di un significato).

mc

The Foe-Hammer ha detto...

Paolo i lunacolpottisti troveranno sicuramente qualcosa da ridire come, per esempio che le foto sono un falso, che comunque non si vede abbastanza bene ....

Anche se venissero portati sulla luna a vedere di persona, non si convinceranno mai di essersi sbagliati. L'unica cosa che conta per i complottisti e' il dogma, cui credere ciecamente

Francesco ha detto...

Un giorno, quando i viaggi nello spazio costeranno poco (eh... tra un bel pò...) i turisti andranno a visitare il luogo dell'allunaggio... Che peccato non vivere così tanto!

Vittorio ha detto...

FA-VO-LO-SO!!!
Bellissime immagini! Grazie per avercele segnalate, stavolta con la storia dell'Ares I il sito LROC mi era sfuggito

Anonimo ha detto...

Cavolo io purtroppo per motivi di "anagrafica" non ho assistito allo sbarco sulla Luna!

Mi piacerebbe davvero tanto se tornassero per potervi assistere: In TV, radio o telescopio... insomma viverla in diretta come chi ha avuto la fortuna di viverla nel '69.

Mio padre ha tenuto i quotidiani dell'epoca e ogni tanto li guardo con emozione!

Non si può io dico "smontare" una delle imprese più emozionanti, eroiche e grandiose dell'uomo! I 3 grandi astronauti al di la di ciò che si sapeva in linea teorica non avevano idea di ciò che li aspettava...nessuno aveva spiegato loro le sensazioni...perchè nessuno prima ci era stato. Chissà il loro cuore, il loro animo, il loro pensiero ... non riesco ad immaginare!!!
E poi, una volta su, voltarsi a guardare quello splendido pianeta azzurro da dove provenivano...mamma che pelle d'oca!!!
Ingenieri, tecnici, scienziati... uniti per l'umanità!!! Hanno speso la loro vita nello studio per poter far sì che l'essere umano potesse compiere una simile impresa!!!
E' davvero un atto di terrorismo sputare sull'intelligenza umana!

I dubbi sono legittimi... ma ormai di dubbi non ce ne sono più!!!

Non si deve infangare chi spende la propria vita mettendola anche in pericolo per il bene comune!

Pax ha detto...

Eh eh eh Paolo ma con il credito di pizze e birre che ti ritrovi adesso che ci fai? Se le mangi tutte schiatti! Se vuoi c'è gente disposta a sacrificarsi per dare una mano.

Pax ha detto...

Mazzucco adesso ti dico, dimostrami che sono false! Eh eh eh...

A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ ha detto...

Paolo, tu hai capito come si recuperano le immagini dell LROC

http://target.lroc.asu.edu/output/lroc/lroc_page.html

è da quando è inizata la missione che mi voglio mettere alla ricerca del Lunokhod 1 :)

a_lounge_lizard ha detto...

@anonimous

pure io voglio vedere il Lunokhod!! e' una mia fissa da quando avevo 11 anni...

il padellozzo russo surgelato sulla luna mi ha sempre affascinato.

David ha detto...

vuoi vedere se c'è l'omino? :D

a_lounge_lizard ha detto...

@anonimous
penso sia per comunicare un punto di cui si vorrebbe che la sonda acquisisse delle immagini...Per caso tu sai piu' o meno la zona in cui si pensa si sia fermato il Lunokhod?? io non riesco a trovarla..

a_lounge_lizard ha detto...

il famoso nanetto chiuso nel padellozzo? :D ma si sa chi ha messo in giro per primo quella storia?...

Stepan Mussorgsky ha detto...

Grazie a voi scopro sempre nuove cose! Che storia i Lunokhod, troppo belli, delle vasche da bagno lunari semoventi! :)

Mi piace anche l'approccio Russo: energia solare sì, ma anche un bel generatore di calore al polonio per evitare che il rover si gelasse di notte! :D

Paolo Attivissimo ha detto...

è da quando è inizata la missione che mi voglio mettere alla ricerca del Lunokhod 1 :)

Hmmm... le sue coordinate precise non sono note, per cui è una bella sfida. Se le stazioni distanziometriche laser riescono a beccarne il riflettore, diventa più facile, ma non mi risulta sia ancora successo.

Qui trovi un po' di info, in russo:

http://tinyurl.com/ylgw52n

Ma non ho coordinate geografiche esatte, e non so come reperirle, mi spiace.

Paolo Attivissimo ha detto...

Per il Lunokhod, ricordo che c'è la pagina dove prenotare l'acquisizione di immagini e qui si possono inviare domande.

Stepan Mussorgsky ha detto...

Per LROC, vorrai dire! ^_^

Mazzolator ha detto...

@mc:
Hai ragione, in genovese "teoria del complotto" si dice "mussa".
E' per questo che ci sono cosi' tanti complottisti in giro (o dobbiamo dire "mussofili"?), e anch'io sono uno di questi.
Naturalmente sto scherzando, in genovese complottista si dice "contamusse".

mogio ha detto...

@a Lounge Lizard

Per caso tu sai piu' o meno la zona in cui si pensa si sia fermato il Lunokhod?? io non riesco a trovarla..

Se per più o meno ti va bene una zona di 1123 km di diametro:

Lunokhod 1 actually toured the lunar Mare Imbrium (Sea of Rains) for 11 months in one of the greatest successes of the Soviet lunar exploration program.

by Nasa: Luna 17/Lunokhod 1

T. Fulvio ha detto...

A proposito dei complottisti che dicono che si tratta di velivoli automatici e senza pilota...

Da qualche parte ho un libricino degli anni 70, di chiara matrice pro URS ben inteso, dove si argomentava che da un certo punto di vista l'invio di sonde automatiche sulla luna era più complicato di quello di una missione con piloti a bordo.
Questo perché il pilotaggio in remoto era reso impossibile dai ritardi dovuti alla distanza e i sistemi automatici non potevano prevedere troppe variabili a causa della scarsissima capacità di elaborazione dei computer di allora.
Avere a bordo un pilota poteva, dal punto di vista del volo, facilitare le cose.

La complicazione di portare un pilota si riassumeva di fatto nel garantirne la sua sopravvivenza.

L'argomento non è del tutto balzano anzi ha un suo fondamento...

a_lounge_lizard ha detto...

a-haaa! Dalla mappa in cirillico sembra che sia atterrato in quella conchetta sotto la conca piu' grossa nel Mare delle Pioggie...grazie delle info Paolo!

mogio ha detto...

Forse ho trovato dei dati un pò più precisi:

Luna 17

Launched 10 Nov 1970
Landed on Moon 17 Nov 1970 at 03:47:00 UT
Latitude 38.28 N, Longitude 325.00 E - Mare Imbrium
Lunar Rover - Lunokhod 1

Il robottino dovrebbe trovarsi in un raggio di una decina di km da quel punto.

http://nssdc.gsfc.nasa.gov/planetary/lunar/lunarussr.html

Paolo Attivissimo ha detto...

Per LROC, vorrai dire!

No, intendevo proprio Lunokhod, nel senso di "ricerca delle immagini LROC della zona dove si trova il Luunokhod".

Stepan Mussorgsky ha detto...

@Paolo

Ah, devi scusarmi, quando sono ammalato le mie già esigue capacità cognitive si assottigliano ulteriormente. :D

Tipo: l'altro ieri dal tabaccaio a giocare il Superenalotto

LUI:"Guarda che in uno dei due pannelli hai giocato 7 numeri anzichè 6!"

IO"Oh...scusa , ti ricompilo la schedina!"

LUI"Aridaje...ne hai messi ancora 7, ancora nel secondo pannello!"

IO"Ahahah...perdonami, è che quando ho la febbre non connetto!"

:D

a_lounge_lizard ha detto...

Ho inviato una richiesta: la zona e' circa quella che e' indicata nel documento in russo linkato da Paolo. Nel disegno russo, c'e' una bandierina che dovrebbe indicare la zona...


===================================
LRO/LROC Target Selection Interface
===================================


A new target request has been received at 2009-10-29T13:23:11.724


Originator ID:

Feature nickname: Lunokhod 1 Possible Landing Area
Sun: Low
Feature type: Light Plains


Vertices: (lon, lat)
p1: ( -35.61208, 39.70816)
p2: ( -35.61208, 38.88400)
p3: ( -35.77691, 38.88400)
p4: ( -35.77691, 39.70816)
p5: ( -35.61208, 39.70816)

a_lounge_lizard ha detto...

@motogio

grazie delle coordinate. In quel punto qualcuno ha gia' fatto una richiesta, la mia invece e' poco piu' su, mi sa che non ne cavo nulla..

mogio ha detto...

@a Lounge Lizard

mi sa che non ne cavo nulla..


Non credo sia facile individuarlo senza il punto esatto, è un robottino di 2,3 m di lunghezza.

Segnalo comunque la lista di tutti gli oggetti "umani" presenti sulla Luna:

List of artificial objects on the Moon

fede ha detto...

Giako ha detto "Guardare queste foto è un'emozione come può essere ritrovare delle vestigia di una civiltà antica, anche se sono passati solo 40 anni."

Condivido, stessa sensazione. Mi viene da pensare a quando qualcuno andrà di nuovo lassù e camminerà tra ciò che le vecchie missioni hanno lasciato, incluso la jeep lunare, moduli e strumenti.

Roba da archeologia spaziale.

Spero lascino tutto come sta, perchè quello è, a suo modo, un museo.

Vittorio ha detto...

Comunque, mi spiace, ma se sono arrivati sulla luna, il primo uomo non è stato un americano, e ne abbiamo le prove!
http://tinyurl.com/ygt986v

ROTLF

David ha detto...

Beh allora se è possibile richiedere riprese qualcuno chieda di riprendere la zona della famosa nave aliena dell apollo 20...
Tanto per farsi due risate :D poi mandiamo la foto alla redazione di mistero.

Prez ha detto...

Vado un pochino OT, ma anche no.

Avete letto l'articolo di Repubblica sulle mancate astronaute americane?

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/10/17/quel-no-alle-ragazze-che-volevano-la.html

Nell'edizione cartacea c'è anche una bella foto di Jerrie Cobb in posa vicino a una capsula Mercury.
Se interessa posso scandire la pagina.

Vittorio ha detto...

@Prez
Scandisci, scandisci!

Unknown ha detto...

io non sono un complottista, vorrei premettere questo, e credo fermamente che siamo stati sulla luna, ma vorrei capire come queste foto possano essere una prova inconfutabile...nel senso, se mi ci mettevamo una freccina con su scritto McDonald per me era uguale, quel puntino per quanto mi riguqarda può essere la bandiera, un granello di polvere sull'obbiettivo, un mcdonald o un autolavaggio, indifferentemente. dove sbaglio?

David ha detto...

@FRA
semplicemente,
se tra 5/10 anni la Cina o l India o Russia mandassero una sonda con potenzialità uaguali o superiori a LRO e non trovasse riscontro con le foto che la NASA ora divulga..
La NASA, semplicemente fallirebbe, chiuderebbe, caput, stop ecc ecc :D per ovvi motivi.
Non si può nemmeno pensare che tutte le nazioni vogliano coprire la NASA...quindi la NASA è troppo esposta per dire cavolate...almeno secondo me :)

paolofuture ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mogio ha detto...

Scusate, riposto la lista:

List of artificial objects on the Moon

@Fra

Per la bandiera concordo con te, ma comunque oggi possiamo confrontare le mappe e le foto dell'epoca e vedere se c'è qualche riscontro.
Non mi sembra poco ;)

paolofuture ha detto...

@Fra

Ci fosse solo la bandiera nella foto ti daremmo tutti ragione. Ma si vedono i peidi del Lem, le tracce degli astronauti. Tutto in perfetta coerenza con le foto scattate in loco. Non sarà una prova "ferrea"...ma poco ci manca

Domenico_T ha detto...

Fra,
ok, partiamo da zero. La sonda fotografa i luoghi degli allunaggi e trova un sacco di "roba" esattamente nei punti in cui ci aspettiamo che vi siano il modulo lunare e gli strumenti, con tanto di tracce intorno.

Che può essere sta roba?

;)

Paolo Attivissimo ha detto...

Fra,

dove sbaglio?

Non sbagli. L'obiezione è sensata, almeno inizialmente, se consideri la fotografia isolandola dal suo contesto.

Vista da sola, in effetti, quella foto potrebbe essere un falso fatto con un modellino. In epoca pre-LRO circolavano in Rete foto fatte con modellini per simulare proprio che tipo d'immagini ci si poteva attendere da LRO.

Ma quella foto fa parte di un contesto, ed è lì che diventa insostenibile l'idea del falso.

Le aree di allunaggio sono visibili a chiunque mandi là una sonda. Come hanno scritto altri commentatori, un paese terzo potrebbe mandarne una a controllare, con conseguente sbugiardamento in caso di falso. Ed è già stato fatto, da India e Giappone.

Poi c'è la questione di quanta gente perfettamente omertosa servirebbe per introdurre il falso nei dati NASA senza che nessuno se ne accorga, per creare un modello digitale o reale, per verificare che il modello corrisponda esattamente alle foto Apollo di 40 anni fa e che corrisponda ai dati che arrivano o devono ancora arrivare dalle sonde di altri paesi. E per far fuori chi non ci sta a collaborare alla messinscena.

Per non parlare del fatto che ci sono oggi in giro ancora 9 dei 12 uomini che hanno fatto quelle missioni. Bugiardi? Omertà perfetta per 40 anni?

E tutte le persone che li hanno assistiti, hanno fabbricato i veicoli, hanno seguito passo passo via radio le missioni, hanno sparato raggi laser verso i riflettori e hanno ottenuto un segnale di risposta esattamente dove la NASA dice di averli collocati con i propri astronauti...

Alla fine l'operazione diventa di una complessità talmente esagerata da diventare ridicola. Si fa prima ad andarci sul serio!

Daniel ha detto...

Fra

Anche se fosse un McDonald o un autolavaggio significherebbe sempre che sulla luna gli americani ci sono andati : )

TNT ha detto...

Quello nella foto e' chiaramente un alieno, e poi come mai e' a righe verticali? Secondo me quelle sono scie chimiche. Ho puntato il mio laser sullo schermo e ho misurato la distanza ad occhio, ed era quasi certamente meno di 3000 metri, eppure il puntatore si vedeva.

Antonio Bello ha detto...

Blog davvero molto interessante! Complimenti!Se ti interessa uno scambio link fammi sapere sarei felice di dare ai miei lettori la possibilità di visitare il tuo blog. Buona Fortuna!

Paolo Attivissimo ha detto...

Se ti interessa uno scambio link

Ma c'è ancora chi fa scambio link? Non avevamo smesso negli anni Novanta :-)

Grazie, ma io ho smesso, appunto!

Mars4ever ha detto...

Paolo, mi permetto un commento tardivo nel post precedente di Mazzucco: hai notato che nella lista delle missioni secondo lui fasulle mette pure l'Apollo 9? LOL

Paolo Attivissimo ha detto...

hai notato che nella lista delle missioni secondo lui fasulle mette pure l'Apollo 9?

Sì, e sto ancora ridendo.

Ma soprattutto ne ha dimenticata una, che rivela la sua abissale impreparazione nella materia di cui fa tanto il negazionista.

No, non dico quale. Niente aiutini, quindi non dirlo se lo sai :-)

Simone Bolzoni ha detto...

http://tinyurl.com/apollo20/

Ma come?.. Abbiamo passato degli anni per convincere i complottisti della realtà delle missioni Apollo, e ora dobbiamo convincerli che Apollo 18, 19 e 20 non sono mai andate sulla Luna?..

Fatevi quattro risate... ;))

Ciao!

Unknown ha detto...

ho mostrato l'articolo ed il blog dei lunacomplotti di paolo ad una mia conoscente laureata e mi ha detto che paolo sta fuori di testa, che non capisce nulla di scienza e che ha perfino il coraggio di chiedere donazioni.

Sono sempre più convinto che buona parte della gente stia diventando progressivamente più stupida, dirigendosi verso stadi di ritardo mentale.

Sempre più spesso, persone che hanno studiato ed hanno ad esempio una laurea, dimostrano diessere incapaci di intendere e di volere atrtaverso quello che dicono, scrivono e attraverso come valutano e comprendono le cose,

Questo è il vero complotto in atto, l'instupidimento globale.

mogio ha detto...

@Simone Bolzani

Per fortuna questa volta ci viene in aiuto un ufologo:

Falso un video dell' Apollo 20

Fatevi quattro risate... ;))

Mi viene da piangere a pensare che qualcuno prenda per vero certe fandonie ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

una mia conoscente laureata

Se non sono indiscreto, laureata in cosa? Astrofisica o ingegneria aerospaziale, immagino.

mastrocigliegia ha detto...

Sono sempre più convinto che buona parte della gente stia diventando progressivamente più stupida, dirigendosi verso stadi di ritardo mentale.

Sono assolutamente d'accordo con quanto scrivi.
E inoltre apprezzo moltissimo il fatto che una affermazione e la sua dimostrazione coesistano nello stesso post.

grazie, e complimenti

mc

Pax ha detto...

Siamo ormai sprofondati nel ridicolo con il lunacomplotto, ma non solo con quello.

Unknown ha detto...

@Paolo è laureata in economia come me solo che lei è consulente aziendale e guadagna 10 volte di più rispetto a me, tuttavia certe cose, sopratutto spiegate col cucchiaino come fai tu, dovrebbero essere comprensibili a chiunque abbia un minimo di intelligenza, e se non serve neanche l'intelligenza per laurearsi allora siamo messi male.


Approposito di intelligenza, sul solito
http://www.segnidalcielo.it/
c'è un bel video in primo piano che inaugura una nuova bufala:
U.F.O. & Chemtrails: the secret war
(U.F.O. e scie chimiche: la guerra segreta)

Eric Van Cram ha detto...

Mi piacerebbe vedere le reazioni degli astronauti che hanno partecipato alle missioni di fronte a queste immagini. Credo che per loro sia una emozione incredibile rivedere quei luoghi.

Pax ha detto...

Penso che generalmente interessarsi di qualcosa e sforzarsi di capire sia un lavoro. Mentale principalmente ma comunque un lavoro. La maggioranza non e' piu' abituata a questo tipo di sforzo. Conoscere e Capire sono parole che stanno scomparendo. Poi uno si stupisce quando qualcuno, di quelli che si sono sforzati di fare le ricerche e mettere insieme i pezzi, si arrabbia o si infastidisce quando uno arriva e blatera cose prive di senso ma che ottengono consensi. Ovvio e' come dire che con il duro lavoro di ricerca e comprensione non si arriva da nessuna parte e cosi' lo si liquida con un semplice colpo di mano.

Unknown ha detto...

@ Paolo e tutti gli altri

Grazie delle (numerose) risposte, credo di aver capito il senso di queste foto e mi avete rassicurato sul fatto che la bandiera non sono il solo a non vederla :)

Giuliano47 ha detto...

@ Domenico

"non serve neanche l'intelligenza per laurearsi allora siamo messi male"

C'e' chi supera brillantemente esami, anche in materie scientifiche, capendo poco ma studiando tutto a memoria. Conosco dei casi.

Willy ha detto...

C'e' chi supera brillantemente esami, anche in materie scientifiche, capendo poco ma studiando tutto a memoria. Conosco dei casi.

Nella mia facoltà, dopo l'introduzione delle lauree triennali, i professori avevano preso l'abitudine di fare solo compitini senza alcun orale.
Praticamente su 50 studenti 5 facevano il compitino e 45 copiavano da loro :(
Inoltre, con l'introduzione del sistema a crediti, alcuni hanno eliminato dal loro piano di studi materie basilari.

Giuliano47 ha detto...

@ Domenico

"ha detto che paolo sta fuori di testa, che non capisce nulla di scienza "

Sarebbe carino se tu le regalassi un libro di Fisca da Liceo o Istituto Tecnico Industriale e lei rispondesse: "Non ne capisco nulla!". :-))

oui, c'est moi ha detto...

Aiuto!
Scusate, ma io non vedo niente! Tutti avete visto la bandiera ed i "piedini" del modulo lunare, come avete fatto? O la mia vista è peggiorata di parecchio oppure la risoluzione sul mio monitor non è un granchè... C'è qualche rimedio?? (gli occhiali no perchè già ce li ho) :-) Grazie!!

Mars4ever ha detto...

Ma soprattutto ne ha dimenticata una, che rivela la sua abissale impreparazione nella materia di cui fa tanto il negazionista.

No, non dico quale. Niente aiutini, quindi non dirlo se lo sai :-)

Se non è una battuta sull'Apollo 20 mi arrendo.

Domenico_T ha detto...

Fra,
Grazie delle (numerose) risposte, credo di aver capito il senso di queste foto e mi avete rassicurato sul fatto che la bandiera non sono il solo a non vederla :)

Un secondo, bisogna specificare cosa intendi per VEDERE. Certo, aspettarsi di vedere le stelle e le strisce sarebbe da folli.
Se qualcuno mi facesse vedere questa foto senza la strumentazione attorno ed il modulo lunare e mi dicesse "guarda, questi pixel un po' diversi sono la bandiera" allora storcerei il naso.
Qui invece abbiamo modulo lunare, strumentazione, rocce, tanti riferimenti. Puoi prendere le foto fatte in superficie e confrontare. A quel punto ti convinci che la bandiera sono quei pixel diversi ;)

Giuliano47,
C'e' chi supera brillantemente esami, anche in materie scientifiche, capendo poco ma studiando tutto a memoria. Conosco dei casi.

Studio ingegneria elettronica e confermo in pieno. Ci sono proprio alcuni esami che, secondo vox populi, vanno imparati a memoria. Questo è specialmente vero per quelli di campi elettromagnetici con una marea di calcoli.
Mai seguito questa strada, non mi butto mai a capofitto nella matematica ma cerco prima di cogliere il senso delle cose.

Antoniomeopata ha detto...

Campi magnetici studiato a memoria?!?!
Azz... Ai miei tempi si studiavano a memoria le formule (altrimenti non avresti mai passato lo scritto) e poi dovevi prepararti per l'orale che invece era "solo" una chiaccherata di due ore con il prof. Per chiaccherata intendo due ore dove si discuteva di problemi legati ai CM, se non avevi ben chiaro TUTTO la bocciatura era inesorabile...
PS
Fui irremediabilmente bocciato la prima volta che andai all'orale, ci rimasi malissimo perchè ero convinto di essere più che preparato, ma ebbi dei problemi con "il dimensionamento di un magnete permanente", più che una domanda si trattò di un esercizio vero e proprio fatto alla lavagna, con l'aggravanti di dover dimostrare il perchè di ogni singolo passaggio e dimostrare ogni formula utilizzata.
Sigh! Quanti anni che sono passati :-(

Domenico_T ha detto...

Antonio,
Campi magnetici studiato a memoria?!?!
Azz... Ai miei tempi si studiavano a memoria le formule (altrimenti non avresti mai passato lo scritto) e poi dovevi prepararti per l'orale che invece era "solo" una chiaccherata di due ore con il prof.


Sì vabbè, su alcune formule devi per forza andare a memoria perché magari per mancanza di tempo non c'è stata possibilità di dimostrarle.
Il punto grave è quando si impara a memoria un concetto ripetendo le-stesse-identiche-parole-del-testo o il perché di un passaggio matematico. Purtroppo succede.

Antoniomeopata ha detto...

@ Domenico,
non riesco a capire come sia possibile imparare a memoria un concetto. Ok si potranno imparare a memoria le parole del libro, ma cavolo un prof se ne accorge e ti sega con insulti annessi. Non serve a nessuno imparare due righe a memoria, giuro che è una cosa che non riesco a capire perchè succedano queste cose.

Giuliano47 ha detto...

"un prof se ne accorge". Correggere con "se un prof se ne accorge", prego.

Domenico_T ha detto...

Non serve a nessuno imparare due righe a memoria, giuro che è una cosa che non riesco a capire perchè succedano queste cose.

Perché per alcuni l'importante è passare l'esame, non capire.
In questi mesi sta avvenendo un esodo dalla mia università (Salerno) verso un altro ateneo perché "lì si fanno meno esami".
Pensa che stanno pensando di chiudere la specialistica per mancanza di iscritti.
Io invece ho deciso di restare, farmi il c**o su altri 7 esami, lavorare un anno più tardi, ma almeno alla fine sapere come si progetta un convertitore DC-DC.

Antoniomeopata ha detto...

Grande Domenico!
C'è un disperato bisogno di tecnici con le oo. Considera che attualmente lavoro nel campo dell'elettronica di potenza (per lo più inverter e convertitori AC/DC) e ti posso assicurare che in giro si vedono delle cose mostruose! Di recente mi è capitato di sentirmi dire che il THDi sul lato rete di un confvertitore AC/DC non dipende dal carico...