Cerca nel blog

2018/06/22

Attenzione a chi offre Fortnite per Android: è una trappola

Non esiste ancora una versione ufficiale di Fortnite Battle Royale per dispositivi Android, e così i truffatori si sono scatenati a proporne finte “versioni craccate” o “anteprime” per gli smartphone di questo tipo. Non cascateci: sono trappole che possono costare moltissimo perché infettano i dispositivi e prelevano soldi dal conto prepagato o dall’abbonamento.

Digitare fortnite in Google Play produce una schiera notevole di risultati: ma nessuno è della Epic Games.

Youtube è appestata da video che annunciano trucchi per avere Fortnite per Android, dicono che l’app è nel Play Store (falso) o che c’è una versione non ufficiale o un’APK scaricabile andando a un sito che non è il Play Store e abilitando l’opzione per installare app da fonti sconosciute. Non credeteci.

La società di sicurezza informatica Sophos ha provato a scaricare una di queste false app di Fortnite, pubblicizzata in uno dei tanti video presenti su Youtube, e ha scoperto che l’app contiene soltanto un gioco rudimentale ma soprattutto attiva l’invio di SMS a pagamento.

Queste immagini sono state raccolte dai ricercatori di Sophos:




Pazientate, insomma, oppure procuratevi un dispositivo che già supporta Fortnite (PC e Mac, Xbox, Playstation e iPhone/iPad), come descritto in questa pagina del sito ufficiale.

5 commenti:

Andrea ha detto...

Tutto palesemente ovvio, questo è puro scam.

la vera domanda è, Google, che con il suo "Play protect" promette di fermare queste applicazioni (anche se non da play store)? E' solo un processo che rompe il ... sul telefono?

Guga ha detto...

Uno dovrebbe chiedersi cosa ci guadagnanerebbero gli sviluppatori di Fortnite a creare un porting per Android e poi tenerlo nascosto e lasciare che si possa scaricare attraverso sotterfugi anziché pubblicarlo e basta.

Pietro Bianchi ha detto...

Fortnite è disponibile anche per Switch, anche se sul sito ufficiale lo dicono solo in alcune parti.

Dan ha detto...

@Guga
Non si tratta di "guadagnare": talvolta i giochi vengon distribuiti in beta ad un limitato numero di utenti controllati, e la beta arriva nei forum dedicati. Altre volte gli sviluppatori distribuiscono il gioco solo sul market di alcune nazioni, usando i suoi utenti come una sorta di beta tester.

Insomma, non è che ogni volta che un gioco sia disponibile online prima del rilascio ufficiale sia per forza una truffa.

Guido Pisano ha detto...

Perche' dovrei pazientare se non mi interessa giocarci? :P