skip to main | skip to sidebar
4 commenti

Facebook, baco ha reso pubblici post privati di 14 milioni di persone

Ultimo aggiornamento: 2018/06/09 10:50.

I post “privati” che avete scritto in Facebook il mese scorso potrebbero essere diventati pubblici a causa di un difetto nel software del social network: conviene dare loro una controllatina, perché potreste essere fra i circa 14 milioni di utenti colpiti da questo difetto, che si è manifestato per una decina di giorni a maggio.

Il difetto agiva così: nelle impostazioni dell’account è possibile fissare la visibilità predefinita di tutti i post, in modo che siano tutti automaticamente privati o riservati agli amici anziché pubblici. Quest’impostazione predefinita veniva ignorata e quindi al momento della pubblicazione l’utente doveva scegliere manualmente di rendere privato il post. Una situazione potenzialmente imbarazzante, perché se presumo che i miei post siano privati perhé li ho impostati così potrei non far caso al fatto che invece Facebook mi propone di renderli pubblici.

Facebook dice di aver corretto il problema. Gli utenti colpiti riceveranno dai gestori del social network delle notifiche che li avviseranno del problema e del fatto che i post difettosi sono stati corretti e resi privati. Ovviamente non si può fare nulla per rimediare al fatto che quei post sono stati pubblici per alcuni giorni.

Questo è l’aspetto della notifica ricevuta dal lettore Alberto Franchi: notate l’indicazione del periodo in cui si è verificato il problema (18-27 maggio).


Visto che non è la prima volta che Facebook ha inciampi di privacy di questo genere, resta valido il consiglio fondamentale: non mettete nei social network nulla che non potete condividere serenamente con tutto il mondo.




Fonti: Ars Technica, Gizmodo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (4)
L'ultima frase è il motivo per cui tutti i miei post su fb sono pubblici. Se devo nasconderlo a qualcuno allora è meglio non pubblicarlo.
@alucard.robeerta Stesso IDENTICO utilizzo per me!!
Il problema secondario è che se hai l'account FaceBook collegato con altri social media (ad es. Twitter) automaticamente il post "pubblico" viene replicato anche altrove. Io me ne sono accorto perché qualcuno ha messo il cuoricino sul mio post su twitter. Essendo twitter per sua natura "pubblico", solamente i post di FB che vengono pubblicati come "pubblici" vengono poi replicati sugli altri media. La notifica di Facebook che i avvisa del bug, dovrebbe anche consigliarmi di controllare tutti i social media collegati a FB.
Beh dai al massimo saranno arrivati pettegolezzi su qualcuno mandati in pubblico invece che solo agli amici. Non penso che si possa parlare di "post riservati" su Facebook