skip to main | skip to sidebar
312 commenti (ultimi)

Antibufala: I-Doser, gli MP3 che ti drogano?

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Due righe veloci e preliminari per rispondere ai tantissimi che mi stanno segnalando l'allarme per dei presunti brani MP3 in grado di produrre gli stessi effetti di una droga. Il caso sembra aver preso vita da questo mirabile articolo di TGcom:

Il fenomeno si chiama I-Doser ed è nato negli Stati Uniti e sta sbancando in Europa, dove ha attecchito soprattutto in Spagna, per poi diffondersi in modo rapido anche negli altri paesi. Italia compresa.

"Sbancando"? Siamo sicuri? Nessuno degli addetti ai lavori che ho contattato sapeva nulla di questo fenomeno prima dell'uscita di questo pezzo del TGcom. Su che basi si afferma che sta "sbancando"? Ci sono forse retate segrete di giovani trovati inebetiti con l'iPod ancora conficcato nelle orecchie? Un dato statistico, pagando la differenza, si potrebbe avere?

L'allarme è stato lanciato dal GAT il Nucleo Speciale Frodi Telematiche della Guardia di Finanza, che ha scoperto la novità nei blog e nei forum dove i giovani si scambiano informazioni. Le community online, infatti, sono i luoghi di spaccio della cyber-droga, che riproduce gli effetti delle sostanze tradizionali, ma è ovviamente diversa per la modalità di somministrazione. Non va nè ingerita, nè inalata, tantomeno fumata. Basta scaricare il software I-Doser, rilassarsi e indossare le cuffie.

Le nuove cyber droghe, infatti, sono normali file in mp3. "Agiscono sulle onde a bassa frequenza - ci spiega il colonnello del GAT Umberto Rapetto - soprattutto quelle che vanno dai 7 ai 13 hertz, ossia le frequenze della fascia di lavoro del cervello. L'orecchio assorbe questi suoni che non riesce a distinguere e che, nella maggior parte dei casi, sono mescolati a musiche psichedeliche".

La spiegazione è un po' confusa, perché fa sembrare che i suoni in questione siano a 7-13 Hz, frequenze che però praticamente nessuna cuffia è in grado di riprodurre (di certo non quelle normali).

Nota: il testo originale dell'articolo di TGcom diceva "dai 7 ai 13 hertz", come ho scritto qui sopra; poi è stato corretto in "dai 3 a 30 hertz". Grazie ad Alberto per la segnalazione.

In realtà si tratta di binaural beat: due suoni, a frequenze udibili e riproducibili dalle cuffie normali, e leggermente differenti l'uno dall'altro come frequenza: per esempio, uno è a 300 Hz e l'altro è a 307. Ascoltati in cuffia, in modo che uno solo dei due suoni raggiunga ciascun orecchio, producono un terzo suono per battimento. Per fare un paragone stiracchiato, è come se vi arrivasse un mi in un orecchio e un fa nell'altro e il vostro cervello generasse una nota che è la differenza fra il mi e il fa.

Prosegue TGcom:

Come qualsiasi mp3, i file droganti sono recuperabili attraverso i programmi peer to peer o in alcuni siti appositamente creati per diffondere l'I-Doser.

Vero: si trovano nei circuiti P2P file audio di questo genere. Ma sono davvero droganti? Ne ho scaricati alcuni tramite amici e li ho ascoltati in cuffia. Non hanno prodotto alcun effetto, se non quello di una notevole irritazione (in gergo tecnico, orchiclastia), perché non è musica: è rumore fastidiosissimo. Ma qualcuno di coloro che ne parlano li ha provati ed ha verificato che danno sballo, ha della letteratura medica a supporto, oppure si tratta dell'ennesima stupidata inventata da chi non capisce granché di tecnologia e usa queste cose per vendere fumo o per criminalizzare chi usa il peer to peer?

Già vedo le orde di madri angosciate che staccano la connessione a Internet ai loro preziosi fiocchi di neve "perché dall'Internet ci passa la droga". Mi sa che se c'è qualcosa che manda in pappa il cervello, non è la droga via MP3, ma la disseminazione incauta di notizie come questa.

Ma andiamo avanti.

Lo spaccio virtuale segue gli stessi meccanismi di quello convenzionale. "L'I-Doser all'inizio viene regalato come una dose tradizionale, scaricare i file è quindi gratuito. Dopo, per procurarsela bisogna pagare", dice il colonnello Rapetto. "E su questo si può immaginare anche una speculazione del crimine organizzato, sebbene ci sia una fondamentale differenza rispetto alle droghe tradizionali: le dosi virtuali sono utilizzabili più volte".

Spero che il colonnello Rapetto sia stato citato in modo inesatto dalla giornalista (Viviana Pentangelo), sapendo bene che il virgolettato nel giornalismo italiano non è necessariamente indicatore di una citazione letterale. Lo spero, perché la faccenda, detta in questi termini, fa nascere spontanea una serie di obiezioni ovvie: se le dosi virtuali sono utilizzabili più volte, che speculazione criminale ci può mai essere? Da quando i criminali sono così cretini da spacciare prodotti che non creano dipendenza dal pusher? E se sono file MP3 scaricabili gratis dal P2P, che senso ha dire che per procurarseli bisogna pagare? Io per procurarmi le mie "dosi" per l'esperimento non ho dovuto pagare niente.

Ma la perla più bella è questa:

E ancora diversamente dal mercato convenzionale delle droghe, non esistono divieti per l'I-Doser, che è dunque legale in quanto non regolamentato.

Ma non mi dite. E allora, se è legale, perché se ne dovrebbero occupare le forze dell'ordine, lanciando addirittura un allarme? Non c'è nessun altro problema più importante di cui occuparsi?

Non è finita:

Per ora non è stato accertato quali danni possa arrecare la cyber-droga, nè se dia dipendenza. "Il fenomeno è agli albori", afferma Rapetto. "Chi diffonde i file sostiene che non ci siano effetti collaterali, che le dosi provocano delle semplici sbornie, ma è bene che a stabilirlo siano i medici".

In altre parole, questi MP3 sono legali, non costano nulla e in realtà nessuno sa se siano davvero efficaci o, men che meno pericolosi (e a quanto mi risulta, non fanno assolutamente nulla, altro che sbornia). Allora, di preciso, per quale ragione si sta scatenando tutto questo cancan? Già che ci siamo, non vogliamo lanciare anche un allarme sociale per il potenziale danno visivo prodotto dall'accostamento di viola e rosso nei vestiti? Istituire un corpo di vigilanza contro l'uso dei calzini dentro i sandali? Mobilitare una task force contro l'uso della k al posto del ch negli SMS e nella mail?

Poi il colonello mette in guardia: "L'I-Doser potrebbe diventare un nuovo fenomeno sociale. Ora non siamo in grado di dire quali ripercussioni possa avere su chi ne fa uso, ma se dovesse avere gli effetti degli stupefacenti, la cosa potrebbe diventare pericolosa. E allora è necessario il coinvolgimento di tutte le realtà competenti, dai ricercatori agli psicologi".

Ben detto. La parola chiave è "competenti". Perché mi sa che finora, di veramente competente in materia non ha aperto bocca ancora nessuno. Probabilmente perché se lo fa, gli scappa da ridere.


2008/07/02 14:00


La "notizia" dilaga. Grande invenzione, il copiaincolla, vero? Gli articoli si clonano e si ibridano. Ne parlano Il Messaggero, Il Tempo, il Corriere della Sera, Panorama e La Stampa. La notizia è arrivata anche in Svizzera su Ticinolibero.ch. Ma di dati concreti, finora, manco l'ombra. In compenso, Panorama dice che fra i file in questione c'è anche quello che produce un “effetto orgasmico”, dal quale prende il nome.

Qualcuno che legge i quotidiani online spagnoli sa confermare se davvero questo fenomeno sta "sbancando" anche in Spagna?

Il Messaggero dice di aver "riportato notizie date in una conferenza stampa del nucleo specializzato della Guardia di Finanza", che è il GAT. Ma di questa storia non sembra esserci traccia, né nel sito della GdF generico, né in quello specifico del GAT (che merita un premio speciale per essere il sito più irritante della storia, con tre, dico tre, animazioni Flash prima di arrivare ai contenuti e una grafica ferma al 1980). Nei comunicati stampa della GdF non c'è nulla.

Ho già inviato richieste di chiarimenti in giro, ma se qualcuno riuscisse a fornire qualche dettaglio su questa conferenza stampa (dove e quando si è tenuta, per esempio) e magari avere il testo originale di quello che è stato detto, gliene sarei grato. Sto cercando di parlare direttamente con Rapetto per avere il quadro reale dei fatti direttamente dalla fonte, ma per ora devo mettermi in coda.

Vittorio, de La Stampa, mi dice che la notizia a loro è arrivata dall'ANSA, ma non si sa chi abbia scritto la notizia per l'ANSA, né se l'ANSA abbia davvero presenziato alla conferenza stampa (che però la GdF non ufficialmente mi ha descritto come comunicato stampa, non come conferenza). Boh.


2008/07/02 17:20 – Dietrofront e vittime illustri


Colti in flagrante delicto, comincia il dietrofront. Il Messaggero (grazie a chi l'ha segnalato nei commenti), o meglio l'ANSA, interpella un esperto, che liquida senza mezzi termini tutta la storia come una "trovata commerciale" che sfrutta "la credulità e la voglia di sballo a ogni costo di alcuni ingenui giovani cibernauti". Suoni o musiche che producano gli effetti delle droghe? Non se ne parla nemmeno.

Il fenomeno, che inizialmente si diceva stesse "sbancando" in Europa, ora è improvvisamente ridimensionato da Rapetto stesso: "non è ancora quantificabile, abbiamo trovato diversi siti e forum che ne parlano, le pagine si sono moltiplicate, la gente ne parla, vuol dire che c'è un interesse crescente". Certo. Su Internet c'è anche gente che si eccita per le foto dei piedi di Maria de Filippi, ma da lì a dire che c'è un interesse crescente e che è il caso di mobilitare la GdF, il passo è un tantinello lungo. A dire il vero, prima che i media ne parlassero gonfiando la notizia, questa storia non se la filava nessuno. Sicuramente i titolari di I-Doser.com saranno grati di tutta questa pubblicità gratuita.

Non poteva mancare l'accenno all'ipotesi dei "messaggi subliminali" che potrebbero annidarsi in questi file audio. Decisamente si sente rumore di unghie sui vetri. Speriamo non si accorgano che sui CD di Pupo c'è il codice a barre che compone il simbolo 6-6-6 di Satana. Altrimenti chi li ferma più.

Non mi soffermo sugli altri dispositivi acustici citati da Rapetto come esempi a supporto del possibile rischio di questi file audio: usano princìpi e potenze totalmente differenti.

Ho chiesto telefonicamente all'ufficio di Rapetto di mandarmi una copia del comunicato stampa riguardante questi file "droganti", per vedere cosa ha davvero detto la GdF, ma finora non s'è visto nulla.

Da La Stampa (che ringrazio) ho ricevuto invece la segnalazione di questa chicca inviata in redazione dall'ANSA ieri, che segnala la prima vittima illustre di questa che ormai possiamo definire tranquillamente bufala DOC: Antonio Mazzocchi, Questore della Camera dei Deputati e Presidente dei Cristiano Riformisti. Dice infatti il Mazzocchi: "Siamo a dir poco allibiti dall’allarme lanciato dalla Guardia di Finanza sull’esistenza di una droga che viaggia su Internet e che trasmette delle onde al cervello che simulano gli effetti delle sostanze stupefacenti". Una controllatina ai fatti prima di bersi qualsiasi scemenza e fare dichiarazioni no, vero?

Macché: Mazzocchi rincara la dose, secondo l'ANSA: "non è concepibile che ogni computer che abbiamo in casa o in ufficio si possa trasformare in un potenziale spacciatore. Per questo chiediamo che oltre all’intervento della Gdf, anche la Polizia Postale si attivi al più presto per fermare questo fenomeno".

Giusto. Bravo. Spegniamo Internet e andiamo tutti a casa a giocare col Pongo, che è meglio. E che nessuno dica a Mazzocchi che nel computer si possono vedere le donne nude e le caprette che fanno ciao, mi raccomando, altrimenti gli viene il coccolone.

E se non bastasse la dimostrazione d'incompetenza tecnica e d'imprudenza: "Come Cristiano Riformisti, dopo la campagna contro la pedofilia telematica, certamente attiveremo iniziative di sensibilizzazione sull’argomento. Un genitore quando regala un pc al figlio - conclude - deve poter essere sicuro di ciò che sta facendo. Dovremo fare in modo di staccare la spina a chi vuol drogare i nostri giovani anche tramite internet".

Io avrei una proposta più modesta: staccare la spina dello stipendio a chi si trova in posizioni di responsabilità e autorità eppure rigurgita scempiaggini di questo calibro.

Consoliamoci con questa presa in giro della pseudonotizia fatta già ieri da Radio Popolare (nell'ultimo quarto del file MP3).


2008/07/09: qualche fonte scientifica su cui meditare


A proposito dello sbancare in Spagna annunciato inizialmente dai media, Luigi (che ringrazio) mi segnala che la pagina della tecnologia di El Pais non reca traccia di questa storia e che cercando "i-doser" nel motore di ricerca del sito non viene trovato nulla.

Vincenzo e Roberto mi segnalano invece quest'analisi, con fonti scientifiche di riferimento, pubblicata su tnt-audio.com: lasciando da parte l'equivoco iniziale su come vengano generati gli infrasuoni (non dalla cuffia, ma dal battimento), che è dovuto alla domanda a cui risponde l'analisi, la spiegazione è molto chiara. Ho omesso alcuni passaggi per sintesi (indicati dai puntini di sospensione) e per indurvi a leggere tutto anziché la citazione.

...quel che è vero è che la Musica ed i suoni abbiano grande influenza sulla psiche. Ne avevamo già parlato nel 2002, in un editoriale dal titolo "Sesso, droga...e rock'n'roll?. E' piuttosto noto che certi suoni, ad esempio, causino irritabilità, altri disorientamento e vertigini in soggetti particolarmente sensibili. Ad esempio, la risonanza causata dai potenti flussi dell'aria condizionata può raggiungere frequenze molto basse e pressioni sonore elevate, in certe circostanze (grandi superfici tipo i centri commerciali). Personalmente, mi capita di soffrire di leggere vertigini in un centro commerciale della mia città...e solo in quello (e non in altri). Quando l'aria condizionata è spenta invece tutto OK.
Non è poi un mistero che le forze armate (specie negli USA) abbiano sperimentato e stiano ancora sviluppando le cosiddette "bombe sonore" o "armi sonore" che utilizzano gli ultrasuoni o gli infrasuoni. Un esaustivo trattato scientifico su quest'ultimo argomento e sugli effetti dei suoni sugli esseri viventi, può essere letto qui (scritto dal fisico sperimentale Jürgen Altmann)
In definitiva: che i suoni possano interagire con il cervello è provato, che possano alterare l'umore pure (e tutti noi appassionati lo sperimentiamo ogni giorno), che la convinzione di assumere una droga possa suggestionare così tanto da sentirne effetti del tutto inesistenti anche (il ben noto effetto placebo)... Sarebbe stato sufficiente leggersi le FAQ del sito del produttore della "droga" I-Doser (che peccato, sono in inglese!) per capire che:
  1. Gli effetti si sentono SOLTANTO con l'ascolto in cuffia. NON si possono usare altoparlanti esterni o, peggio ancora, altoparlanti da PC, come invece è stato riportato anche dai TG nazionali (sic!). Tutto si basa su un trucchetto che sfrutta l'utilizzo di segnali diversi in ogni canale, generando dei "battimenti". Consiglio di leggere la documentazione sul sito SBaGen, il Binaural Beat Brain Wave Experimenter's Lab, dal quale proviene il "motore" su cui si basa il software I-Doser. Tale sistema è comunque noto ai musicisti sin dalla notte dei tempi. Ad esempio, volendo evitare la costruzione di canne d'organo troppo grandi per riprodurre frequenze molto basse, talvolta si realizzano due canne a distanza di quinta che, suonando contemporaneamente, creano l'illusione di un terzo suono più profondo. Parimenti ben noto ai musicisti è l'esistenza del famoso "terzo suono di Tartini" ('700).
  2. ... In effetti, l'importante è che il ragazzino "creda" di sballare, l'effetto placebo farà il resto. Tutti ricordano i classici scherzi fatti facendo fumare agli ignari amici qualunque cosa ma lasciando creder loro che fosse marijuana purissima, per poi sentire i racconti di fantastici "trip" del tutto immaginati e frutto della più pura suggestione....
  3. Non è necessario usare volumi sonori elevati, anzi questi sono sconsigliati dalla I-Doser stessa. Quest'ultimo aspetto fa però un po' a pugni con le curve sperimentali di Fletcher & Munson e successivi (Fletcher, H. and Munson, W.A. (1933) J. Acoust. Soc. Am. 6:59; Robinson, D.W. and Dadson, R.S. (1956) Br. J. Appl. Phys. 7:166) secondo le quali per sentire decentemente anche solo i 20 Hz occorre usare pressioni sonore abbastanza elevate (si cerchino le curve di F&M in rete per un riferimento).
Tirando le somme, è IMPOSSIBILE che i suddetti "effetti" si possano ascoltare senza hardware elettroacustico apposito, come il sito del produttore tende a precisare, tra l'altro. Il fenomeno dei binaural beats è ampiamente studiato da oltre 150 anni (Heinrich Wilhelm Dove - 1839). Quanto poi questi "battimenti" riescano ad influenzare le onde cerebrali è materia di ampia discussione, ci sono numerosi articoli scientifici sull'argomento. Più realisticamente, quando qualcuno dichiara di sentire l'effetto, è almeno parzialmente vittima di un effetto placebo unito all'influenza che i suoni - di qualunque tipo - hanno sul nostro cervello.

Hwgadget riferisce di aver scaricato e analizzato i file, con risultati molto interessanti (efficacia zero e battimento tutto da dimostrare). Cito, ma leggete tutto l'articolo:

...e’ vero che [nei brani di I-Doser] esistono dei battimenti, ma da qui a sostenere che nel segnale globale si riescano a creare realmente frequenze cosi’ basse ce ne corre assai. Vi e’ un miscuglio sonoro armonico sommato con rumore bianco o rumore rosa in cui, soltanto in alcune porzioni temporali, si riscontrano dei battimenti per differenza di frequenza; per il resto trattasi unicamente di suoni new age con rumori ad ampio spettro sonoro.

La psicologa Giulietta Capacchione (qui il suo blog e CV) ha scritto un bell'articolo che traccia la storia e chiarisce i limiti scientifici di questi brani "allucinogeni". Cito:

Non è facile trovare della letteratura scientifica attendibile, ma soprattutto indipendente, sull’argomento e che dirima chiaramente la questione se questi suoni siano effettivamente efficaci.
La scientificità dell’ipotesi della sincronizzazione delle onde cerebrali è acclarata: la Stanford University ha realizzato, nel 2006 e 2007 due simposi (Vedi qui e qui) in cui sono stati presentati i risultati delle più recenti ricerche sperimentali e le prospettive cliniche della sincronizzazione delle onde cerebrali attraverso suoni, ma anche luci e onde elettromagnetiche.
Quello che mi pare sia ancora dubbio è la capacità della tecnica dei battiti binaurali, così come è proposta, di produrre questa sincronizzazione.
Alcuni recenti studi scientifici che ho consultato, in banche dati non linkabili, riportano risultati dubbi, altri suggeriscono la possibilità che la tecnica possa produrre qualche effetto, scarica qui il mio pdf, ma nessuno parla di esiti "stupefacenti" neppure lontanamente.

Consiglio vivamente di scaricare e leggere il PDF in questione, che è un'ottima fonte di letteratura scientifica sull'argomento.


2008/07/10: evapora anche la "conferenza stampa"?


Molti degli articoli che hanno riportato la notizia hanno parlato di una "conferenza stampa", durante la quale sarebbe stato presentato il problema di i-Doser e compagnia. Ma continuano ad arrivarmi segnalazioni private di vari redattori di questi articoli che affermano di non aver partecipato ad alcuna conferenza stampa ma di aver ricevuto un comunicato stampa dalla GdF. Anche fonti interne alla GdF mi dicono che non c'è stata una conferenza stampa, ma soltanto un comunicato stampa.

Inoltre i lanci ANSA dell'1/7/2008 alle 16:42 e 17:28 (che non posso pubblicare per ragioni di copyright) dai quali molte redazioni hanno tratto la notizia non parlano né di "conferenza" né di "comunicato", ma parlano genericamente di un allarme "arrivato" o "lanciato" dalla GdF. Ho chiesto alle redazioni delle testate coinvolte di farmi avere una copia di questo fantomatico comunicato, ma finora nessuno lo ha fatto.

Eppure il Messaggero parla esplicitamente di una "conferenza stampa del nucleo specializzato della Guardia di Finanza".


2008/09/29: Rapetto scrive degli "imbufaliti cacciatori di bufale"


È già da qualche tempo che mi arrivano segnalazioni di questo articolo a firma di Umberto Rapetto su Datamanager.it. Le allusioni al sottoscritto non mancano: anche se non viene fatto esplicitamente il mio nome, il riferimento ai "cacciatori di bufale" e a "Urla e strepiti dei condottieri della crociata antibufala" non lascia molto spazio alla fantasia (ma leggete sotto).

Francamente mi sembrano toni inutilmente astiosi e pesanti. Se ci sono dei fatti, basta che vengano presentati e documentati. Finora non si sono visti, e i test empirici hanno dato risultati che smentiscono l'"alert" dato da Rapetto. Per questo io e altri ci siamo permessi di avanzare dubbi.

Non solo: come Rapetto ben sa, prima di scrivere l'articolo ho cercato ripetutamente di contattarlo telefonicamente (era troppo indaffarato con altre comunicazioni) e ho chiesto ai suoi assistenti di farmi avere il testo originale del comunicato stampa per sapere esattamente chi aveva detto cosa. Non è mai arrivato nulla, né sono mai stato richiamato.

Oggi ho contattato Datamanager per chiedere un chiarimento sull'articolo di Rapetto. Spero che questa volta qualcuno sia abbastanza cortese da rispondere invece di spendere tempo in prolisse ma poco costruttive allusioni.


2008/09/30: Rapetto richiama e chiarisce


Ho appena terminato una piacevole chiacchierata telefonica con il colonnello Rapetto, che ha chiarito che non sono io la persona alla quale alludeva nel suo articolo e ha promesso di inviarmi tutta la documentazione necessaria per arrivare al nocciolo della questione. Sembra fuor di dubbio che la colpa del can-can mediatico sia da attribuire ai giornalisti troppo affamati di sensazione (anche loro hanno le loro droghe virtuali). Da quello che mi ha preannunciato, gli sviluppi della vicenda dovrebbero essere particolarmente interessanti. Maggiori dettagli a breve.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (312)
Mi chiedo io... come fanno a pubblicare certe notizie.. Sarà il caldo??
Roba da non crederci. Ed infatti chi ci crede?!?!
I veri pusher sono 'sti dannati giornalisti che si inventano le cavolate peggiori pur di somministrare quella spazzatura di notizie che manda in pappa il cervello peggio della droga. Ed i soliti eserciti filoDeFilippi a fare la coda per comprare giornali pieni di 'ste cavolate.....
Questa stupidata è stata ripresa anche dal Corriere.
Anche Il Corriere c'è cascato........
Per forza: più la stupidata è grossa, più i giornali fanno a gara a riportarla....
anch'io ho provato il binaural beat (c'è un programma nei peropitory di ubuntu che li genera, heartbeat, almeno credo sia la stessa cosa), ma lo spacciavano come un metodo per rilassarsi, invece, come hai detto tu, è fastidioso, dopo 30 minuti era disinstallato.
Avete mai visto il film "Morte a 33 giri"?

Quello mostra un ottimo esempio di musica in cuffia che droga! ...ma se ricordo bene era ancora un walkman a cassette.
Avendo visto e sentito il col. Repetto all'opera in varie sedi (vedi anche "Mi manda RaiTre") mi pare assai strano che abbia pronunciato tali parole.

Nell'ipotesi che l'avesse fatto, allora non incolperei, una volta tanto, i giornalisti, ma comincerei a ri(s)valutare Repetto...
Fa tanto Nirvana (il film).
Vi ricordate come il protagonista si drogasse in quella pellicola? Però si usavano i dischetti consegnati a mano e non il P2P per la distribuzione. :-)
Probabilmente sono un complottista, ma mi viene da pensare che tutto ciò serva solo a screditare le community online, di cui i politici hanno immensa paura perchè fuori del loro controllo. Spero di sbagliarmi, ma ormai mi aspetto di tutto.
"Esperimenti audio" (o anche video) di questo tipo non sono certo una novità, ricordo negli anni '90 programmini che tra luci e colori psichedelici promettevano di "stimolare le onde alfa del cervello"… che poi (a secoda dei casi, e delle persone) possa essere un suono fastidiosissimo piuttosto che "rilassante", dubito possa essere più rilassante del suono della risacca del mare quando si è sdraiati sul bagnasciuga… e chiaramente basta un minimo di buon senso a capire che non è droga =)
Comunque non è certo una novità. La sapevo già da tempo questa cosa http://www.bwgen.com/index.htm

E nessuno ha mai parlato di droga.
Oltretutto mi sa che la chiave è l'effetto placebo, dalle "testimonianze" che ho sentito, più sei scettico e meno effetto ti fa.
Comunque l'articolo di TGCom è vermente scritto male, si contraddice ad ogni paragrafo.
+1 per la task force contro le k
Ho appreso della "cosa" in TV, a parlarne era un alto ufficiale della Guardia di Finanza, non so se il colonnello Rapetto.
Ad ogni modo, la prima cosa che ho pensato: "ma tu guarda se costoro in divisa devono ridicolizzarsi con simili stronzate".

L'ottima analisi di Attivissimo (sempre complimenti) non fa che suffragare la mia bozza d'idea.

Il vero problema da risolvere oggi è l'allarmismo provocato dalle fonti ufficiali d'informazione. Quelle danno sì assuefazione. :(
mat:
Probabilmente sono un complottista, ma mi viene da pensare che tutto ciò serva solo a screditare le community online

Un complotto vero e proprio no, ma un po' è vero.

Dovendosi inventare il Bufalone Estivo, che faccia presa rapidamente sui cervelli intorpiditi da caldo e umidità, è essenziale prima di tutto un bersaglio condiviso. Qualcosa che sia, contemporaneamente, diffuso ma poco conosciuto, sul quale scatenare le diffidenze degli ignoranti. Internet e il P2P sono perfetti, da questo punto di vista. Come i fumetti e i videogiochi, del resto.

Comunque non voglio millantare meriti che non mi spettano: sentita la notizia ieri sera in TV, ci avevo creduto. :/
Ma pensa te: adesso ho capito perché il pubblico dei nostri concerti a volte resta un po' istupidito. Saranno i battimenti fra i fa e i "fa un pochino più diesis" che facciamo io e il basso del mio quartetto vocale a creare un'onda a 7Hz che stravolge il cervello con il terzo suono e l'onda alpha e lo manda in pappa! Ora sì che ho capito. Cazzo, dobbiamo metterci a lavorare più duro sull'intonazione!
Anche io ho visto il servizio al TG (non ricordo se TG1 o TG2, li guardo in successione) con il sorriso amaro per il chiaro autocompiacimento giornalistico (con tutto il rispetto per coloro che svolgono con competenza e professionalità il loro lavoro) nell'utilizzo (come spesso, inappropriato) di termini informatici arraffazzonati "all'avanguardia"..
che dire, staremo a vedere se ci vieteranno l'ascolto di musica perché "provoca emozioni" (giammai, sovversivi!)
Spero sia nato come "scherzone estivo" e che quanto riportato (come spesso accade quando non si ha niente da dire) non corrisponda al vero (mi riferisco alla fantomatica fonte dell'informazione).

Mi dispiace solo che da articoli come questo ne nascano servizi in televisivi... segno che nessuno ha più veramente molto da dire e fida CECAMENTE di quanto trova scritto in giro su internet.
Prababilmente prima di poter dire che una fonte (sia esso sito web, mailing list, forum) è attendibile, è necessario lasciar passare un po' di acqua sotto i ponti e verificare tutte le cose che dice!

Se fossero tutti come il buon Paolone Attivissimo (di nome e di fatto :P) forse internet sarebbe un po' meno spazzatura!
Ne ho scaricati alcuni tramite amici

:))))
Forse è marketing virale....
Che novità! ma nessuno ha detto loro che la psichedelia nella musica esiste dagli anni '60:

"Alcuni artisti si sono avvalsi di espedienti tecnici volti a creare suoni particolarmente insoliti, usando in modo "esasperato" effetti sonori all'epoca quasi inediti come delay e phasing, o inserendo nei brani registrazioni riprodotte all'indietro o a velocità modificata, voci o altri rumori, e così via.
Un altro approccio, talvolta complementare, consisteva nell'alterazione della struttura musicale dei brani, spesso caratterizzati da lunghe sezioni strumentali, passaggi dodecafonici o rumoristici, e via dicendo."
"Psychedelic rock", Wikipedia

Chiedere ai Pink Floyd per delucidazioni..
Hao A tutti,

dai 7hz ai 13hz sono chiamate onde alpha
qui un articolo interessante..

personalmente nelle mie sedute di rilassamento e meditazione l'ho usata, ma con scarsi risultati visto la notevole caciara presente qui a Roma eheh...

----

"Onde alfa

Hanno una frequenza che varia da 7 a 13 Hz e sono associate a uno stato di coscienza vigile, ma rilassata. La mente, calma e ricettiva, è concentrata sulla soluzione di problemi esterni, o sul raggiungimento di uno stato meditativo leggero. Le onde alfa dominano nei momenti introspettivi, o in quelli in cui più acuta è la concentrazione per raggiungere un obiettivo preciso. Sono tipiche, per esempio, dell'attività cerebrale di chi è impegnato in una seduta di meditazione, yoga, taiji."

http://www.guruji.it/ondealfa.htm
"Lasciatemiiiii cantareeee, con la chiarraaaaa in maaaaanooooo, lasciatemi cantareeeeeee....."

Ammazza che sballo!!!
Istituire un corpo di vigilanza contro l'uso dei calzini dentro i sandali?
No, ti prego, questo no: senza calzini dentro i sandali non esisterebbe Linux :-D
ecco un'altra pecora che segue il montone http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=26943&sez=HOME_SCIENZA

notare un commento all'articolo con risposta della redazione.

Sono di legno!

premessa: mi dispiace Messaggero, ti voglio bene, ma sei un giornale italiano e quindi anche tu hai gli stessi difetti del giornalismo italiano

per chi vuole leggere qualcosa di sensato su questa sciocchezza estiva consiglio questo link

http://attivissimo.blogspot.com/2008/07/mp3-droganti.html

accendete il cervello prima di leggere i giornali, che vi fregano ;-)

------------------------------

Troppo buono, grazie. Abbiamo riportato notizie date in una conferenza stampa del nucleo specializzato della Guardia di Finanza

La redazione
@Fabio:
+1 per la task force contro le k

Presente
"Istituire un corpo di vigilanza contro l'uso dei calzini dentro i sandali?"

Azz mi beccano! Ma sono vietati solo in pubblico o anche in ambito familiare?
Mhuahuhauhauhauha
Ottimo Paolo! Avevo intuito che si trattava di una balla ma non avevo notato tutte queste contraddizioni finché non ho letto la tua analisi.

Se questi sono i giornalisti la dicitura "Il presente sito non costituisce testata giornalistica ..." sui blog rappresenta un certificato di garanzia!
Io ho sentito la notizia ieri al TG2 e letta di nuovo stamattina su Libero (il sito).

Gia' quando l'ho sentita sul TG2 ho pensato: vabbe' che non e' il migliore dei TG, ma che c...avolo di notizie pubblica?

A quanto pare, invece la cosa ha avuto una assurda risonanza!
Allucinante.

Al di la' di tutti i discorsi sulla scientificita' della cosa, e sui suoi presunti effetti, la cosa che mi faceva piu' ridere era pensare a qualcuno che veramente potesse credere di fare soldi diffondendo queste "droghe" via internet! Bah
Intendo, i drogati fanno di tutto per procurarsi la droga: rubano, commettono violenze...

Se tutto questo portasse ad avere davvero delle persone drogate, come si potrebbe pensare di controllare la "pirateria" di questi files, se gia' e' cosi' difficile per altri prodotti legalmente commercializzati; che non sono piratati per motivi che sicuramente un drogato non potrebbe (non riuscirebbe a?) rispettare.
Io mi chiederei un'altra cosa, e' vera la notizia che sia stata proprio la guardia di finanza a lanciare l'allarme? Il colonnello Rapetto esiste veramente?

Che i giornalisti e la gente comune possano bersi tale buffala penso sia normale, a dire il vero e' normale che se la bevano pure le forze dell'ordine, pero' e' piu' preoccupante.
Beh... per curiosità sono andato a vedere il sito del GAT... ma è peggio di I-Doser... E' allucinogeno!
A mio parere, la Musica (quella con la m maiuscola) è in grado di dare dipendenza, ma non è assolutamente in grado di dare assuefazione.
Nella mia collezione personale, ho alcuni brani (che spaziano in tutti i generi Musicali) che non smetterei mai di ascoltare (anzi, spesso sento il bisogno di ascoltarli di nuovo).

La cosa bella è che le emozioni che suscitano in me non si attenuano mai (niente assuefazione)...ogni volta che ascolto uno di questi brani riesco a cogliere una lieve sfumatura, una nota, un accordo, un lieve cambio di ritmo o di melodia, una parte del testo (se cantata) significativa, ecc... che nell'ascolto precedente non avevo notato.

E' una sensazione bellissima, ma non c'è nessun complotto o organizzazione criminale dietro a tutto questo. E' semplicemente amore per il Bello e per l'Arte. Un tipo di amore che oggi, purtroppo, viene spesso trascurato.

Lo stesso vale per tutte le altre forme d'Arte (dai film, alle sculture, ai monumenti, ai quadri, ecc...).
che cagata... quando sento queste cose mi pare che questi della tv ci credano una mandria di ignoranti a cui poter fare il lavaggio del cervello =.=... fortuna che c'è internet...
Impressionante come il numero di minchiate che circolano per la rete non faccia altro che aumentare di giorno in giorno.
Idem per il numero di queste minchiate che riescono ad uscire dalla rete per giungere su giornali o telegiornali: ogni giorno qualcosa di nuovo.

E cosi' che si fa del panico per nulla.
E' cosi' chi dovrebbe indagare su cose serie, perde tempo per cose inutili (vedi anche come le interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche).
E' cosi' che si spendono soldi inutilmente in uno stato dove di soldi ce ne sono sempre meno.

Personalmente, da esperto informatico, avrei creduto di piu' a "filmati" che possono causare problemi (come certi flash luminosi verso persone epilettiche), ma non certo a "suoni" difficilmente riproducibili dal normale hardware di un adolescente.

Rimango allibito.

Dove andremo a finire...


Ivo - modena
Tempo fa avevo una cassetta di musica da meditazione con 90 minuti di cori stile hare krishna con tablas e sitar,la caratteristica principale era che melodia ritmo e cori si ripetevano sempre uguali per tutta la durata della cassetta. Ebbene vi posso assicurare che l'effetto era vagamente lisergico, altro che i-doser.
Ammesso fosse stato vero, perché tanto allarmismo?
N'è meglio ascoltare musica che sniffare colla? :)
punto-informatico chiarisce meglio il richiamo del GAT; inutile sottolineare il sensazionalismo inutile e gratuito di gran parte dei giornalisti (e se questa è chiamata informazione allora tanto vale eliminare l'ordine).

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2339779
"Che i giornalisti e la gente comune possano bersi tale buffala penso sia normale, a dire il vero e' normale che se la bevano pure le forze dell'ordine, pero' e' piu' preoccupante"

Interessante come i giornalisti siano ormai stati "degradati" a gente comune! Per me è molto preoccupante che dei giornalisti siano si siano bevuti una cosa del genere. Quando la notizia è arrivata in redazione non ne hanno discusso un po' tra colleghi? Qui siamo tutti "gente comune" ma discutendo fra noi sono emerse più notizie (informazioni) sull'argomento che in tutto quell'articolo. Questi non sono giornalisti sono dei banali elaboratori di testo biologici che prendono una "notizia" e la farciscono fino ad arrivare al numero di parole richiesto.
Ricerca delle fonti? Analisi critica? Roba vecchia lasciamola fare ai bloggers!
se siete abituati a guardare al futuro
e non sapete che noi siamo già lì ad aspettarvi,
basta un clic sul bottone giusto per essere catapultati sul pianeta GAT…

Questo recita l'index del sito del GAT...

Wow

http://www.gat.gdf.it/ita/intro.html

Dovete andarci per forza!!!

E fare l'identificazione della retina!!!

Che figata!!!

AHAHAHA

CiaoCiao
Dex
volevo precisare che i-doser non riproduce file mp3... ma genera onde sonore leggendo file con estensione .drg
Il file in questione altro non contiene che le istruzioni da dare al generatore.

Queste istruzioni riguardano le due frequenze da generare in output ed il loro comportamento, oltre che la durata del sample.

Per analogia si consideri la differenza tra un'immagine vettoriale ed una in pixel definiti...
Ma se una cosa non è vietata e non provoca danni... che allarme provoca?

Io da bambino giravo vorticosamente su me stesso e quando mi fermavo avevo una situazione di stordimento, e mi piaceva (non posso dire di aver avuto un'infanzia felice :-D). Era uno "sballo". Se adesso in molti leggessero questa frase e provassero a farlo loro (e magari raccontassero le proprie impressioni su di un blog) ci sarebbe un allarme riguardo alla gente che sballa in questo modo?
Avevo dato una lettura rapida all'articolo sul Corriere e l'avevo preso più o meno per buono, pur con toni esagerati, perché mi era passata in testa la questione degli effetti binaurali e avevo pensato fosse possibile.
A pranzo parlavo di musica con degli amici e ho tirato fuori questa storia. Quando mi han chiesto semplicemente "ma come fai a essere condizionato da suoni che non puoi sentire?" allora ho intuito che era una balla.
Il TG3 ha aggiunto anche che alle le donne possono dare anche piacere erotico!!!
Interessante il sito di Rapetto:
http://www.umbertorapetto.it/
Sono entrato sul sito del GAt e da un minuto c'è un'animazione flash di un giro sulle montagne russe in soggettiva. Ma sono pazzi? Spero che il GAt non esista e sia tutto uno scherzo.
il commento sul Tg3 mi ricorda un vecchio film dove si recitava:

"...che avesse segnato Zoff di testa direttamente su calcio d’angolo..."
E comunque confermo: anche JS Bach dà assuefazione.
A dire il vero sta storia mi ricorda un film degli anni '80, credo... Mi sfugge il titolo, accidenti...
La storia era incentrata su uno spacciatore di dischetti proibiti che venivano usati su un macchinario capace di riprodurre le sensazioni riprodotte attraverso le immagini che si vedevano... Così che giravano dischetti con sensazioni di droghe, violenza, morte e orgasmi...
Rapetto vende libri.
Chi è la tipa in foto?

(dico sul serio, eh! >_<)
Che bello hanno preso una cosa normalissima come l'onda alpha e fatto dietro na storia di erotismo e ecstasy, domani torneremo probabilmente a leary e la teoria psichedelica, proprio ieri guarda caso c'era un documentario su History Channel eheh
Concordo con quanto scritto da Paolo su tutto eccetto che per una cosetta: Paolo scrive "se è legale perchè dovrebbe interessare alle forze dell'ordine??". Gli elenchi delle droghe chimiche sintetiche NON legali vengono aggiornati periodicamente dato che anche i produttori di droghe ne inventano periodicamente di tipi diversi. Quindi è normale che se ne interessino le forze dell'ordine se vengono a sapere di una sostanza legale potenzialmente pericolosa e che questa possa finire tra quelle ILLEGALI.
Anche Zeus news ne parla
...in termini un po' diversi dalle normali "TESTATE GIORNALISTICHE"
Chi è la tipa in foto?

Che c'è, hai ascoltato "effetto orgasmico.mp3"? :-)

Tratta da qui.
Più che altro sembra lo stia ascoltando la tipa :-D
Massi, concordo in parte con la tua obiezione, ma mi sembra che qui non si sa neppure se questi file hanno qualche effetto, figuriamoci se pericoloso, figuriamoci ancora di più se così pericoloso da meritarsi di diventare illegali.

Un file audio più pericoloso di una sigaretta o di un flacone di diluente per vernici?

Siamo seri: chiedere alle forze di polizia di indagare sulla possibile e ipotetica pericolosità di un file audio è come chiedere loro di indagare sulle registrazioni di Mozart perché potrebbero contenere messaggi satanici.

Considerati tutti i problemi ben più concreti e gravi del cybercrimine, questo mi sembra proprio uno spreco vergognoso di risorse.
ma una sonora pernacchia di massa?
basterebbe ad anestetizzare certi "giornalisti" ? :))
Paolo,CERTO.
Mi riferivo alle droghe sintetiche e non a quelle presunte musicali...
Ma il sito del GAT è un delirio!!!!!
oltreutto, completamente FUORI LEGGE rispetto ai requisiti di accessibilità!!!
Ma si preoccupassero di mettersi a posto...
Rodri ha detto...
A dire il vero sta storia mi ricorda un film degli anni '80, credo... Mi sfugge il titolo, accidenti... La storia era incentrata su uno spacciatore di dischetti proibiti che venivano usati su un macchinario capace di riprodurre le sensazioni riprodotte attraverso le immagini che si vedevano...


Brainstorm (1983, regia di Douglas Trumbull)?

Strange Days di Kathryn Bigelow? (ma è del 1995)
Io mi chiedevo se, visto lo "spaccio" di questa "roba" in formato MP3, un campionamento a 32kbps equivale a "tagliarla male" ?
secondo me si riferisce a strange days

in pratica nel film l'apparato aveva la particolarità di essere collegato al sistema nervoso e quindi mettendoci dentro un dischetto vivevi le stesse sensazioni vissute dal protagonista
ovviamente c'era un mercato clandestino di dischetti orrore e violenza (snuff movies) cercati da qualcuno desideroso di emozioni forti (eufemismo)
Io ho visto il servizio al TG3.

Come fa un giornalista a bersi certe storie?

Se fosse vero perché il fenomeno si è diffuso solo ora con gli MP3 e non già negli anni 70 con le audio cassette?

Perché il giornalista non chiede al suo amico neurologo se una cosa del genere puo' essere possibile prima di dare una notizia così stupida?
a me il sito del gat mi ha mandato in crash firefox
Strange Days!

Eccolo il titolo. Scusate, pensavo fosse meno recente. Comunque sì, la storia di questi files mi ha riportato automaticamente a ricordare quel film :-D
Che cosa vi aspettavate da una che ha studiato allo iulm?
http://lab.iulm.it/articolo/2007/12/18/articolo_1809.shtml
ehi su il Messaggero hanno finalmente pubblicato un articolo serio al riguardo, bisogna dargliene
atto

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=26989&sez=HOME_SCIENZA
@Paolo:
Secondo me, hanno preso il tuo sarcasmo per un suggerimento!
Dall'ultimo articolo de il messaggero:

"Gli uomini della Guarda di Finanza dovranno anche verificare se «nei file ci siano nascosti messaggi subliminali» che possono influenzare negativamente chi li ascolta."
Qui in Spagna tempo fa vidi un servizio in un programma che parlava proprio di questa "moda" e faceva una prova con due persone. Una si dichiarava leggermente frastornata, l'altra semplicemente irritata.
Se qualcosa di vero ci fosse, potrebbe dipendere dagli effetti degli infrasuoni.
Non ho mai verificato se le strane proprietà attribuite a queste vibrazioni siano vere, ma sono perlomeno plausibili.
In tal caso sarebbe qualcosa vicino allo sballo descritto da Daniele, che da bambino girava su se stesso, e
I (almeno alcuni) giornalisti sono stanchi delle liti sulla giustizia (sono le stesse da anni); i ROM non stanno dando alcun problema e il "giallo dell'estate" ancora non è accaduto.
Qualcosa si devono inventare, no?

mc

ps. da dove è uscita la precisazione che si tratterebbe di un battimento?
Su frequenze piuttosto basse (dell'ordine dei 100Hz, alla portata di molti strumenti) la differenza di un semitono è proprio nell'intervallo di 7-13Hz citato. Si tratterebbe di un fenomeno assolutamente ordinario se, forse, non dipendesse (e molto) dalla potenza.
Mastrocigliegia, la precisazione viene dai siti dedicati a I-Doser e da una fonte che per ragioni professionali non posso pubblicare e che non ha nulla a che fare con questa notizia ma affronta l'argomento per altre ragioni.
Ripensandoci... (e andando OT).
Il battimento è un fenomeno fisico legato all'interferenza tra almeno due frequenze.
Se le due frequenze si "mescolano" solo a livello sensorial-cerebrale (perché prima seguono percorsi differenti e non s'incontrano mai) si ha sempre battimento?
Boh?
Dovrei provare a smanettare con un editor MIDI stereo (che non so usare, ma posso provarci).

Se sparisco dalla circolazione significa che l'esperimento è riuscito.

Addio

mc
>Ho già inviato richieste di chiarimenti
>in giro, ma se qualcuno riuscisse a
>fornire qualche dettaglio su questa
>conferenza stampa (dove e quando si è
>tenuta, per esempio) e magari avere il
>testo originale di quello che è stato
>detto, gliene sarei grato.

Perchè non chiedi al tuo amicone del SAP?
Il programma in questione non è una novità, gira gia da qualche anno, perchè non ha ancora fatto successo? Xke non fa assolutamente niente, se ha effettivamente qualche effetto su qualcuno è solo autosuggestione.

Io non sono un neuroscientist, ma la mia amica Shelley si! Ecco il suo parere
http://scienceblogs.com/retrospectacle/2008/02/now_take_your_drugs_aurally.php
AHAHAHA AHAH allo IULM si è laureata la giornalista dell'articolo!!! L'università che ha per rettore il pesce rosso di Emilio Fede. Ma quanto è bello il mondo? Grazie Dio perché ogni giorno trovi vie inesauribili per sollazzare la vita di noi poveri peccatori sulla Terra.
Perchè non chiedi al tuo amicone del SAP?

Eh? Cos'è, un indovinello?
Cazzola io mi sono sparato una dose da 100 (è incredibile quanti se ne trovino in rete) qui al lavoro e non connetto più! :)

E potete immaginare quanto imbecille mi senta dove aver scritto la frase di cui sopra. Evidentemente gli auricolari che uso per ascoltare gli mp3 hanno il filtro anti droga :P

E poi la domanda che pongo è un'altra: ricordiamo tutti vero che gli mp3 tagliano le basse e le alte frequenze al fine di risparmiare spazio? Com'è che adesso fanno degli mp3 che tengono solo le basse frequenze per farti sballare?? Bah... cmq ascoltate e giudicate voi!
Citazione da Wikipedia (la passo anche qua come l'ho messa sul messaggero):

Una caratteristica importante dell'MP3 è la perdita di dati dovuta alla compressione – è il modo con cui si rimuove l'informazione dal file audio originale allo scopo di risparmiare spazio. Nei moderni codificatori MP3 gli algoritmi più efficaci fanno di tutto per assicurare che i suoni rimossi siano quelli che non possono essere rilevati dall'orecchio umano. Questo risultato è stato ottenuto anche grazie alla scienza della psicoacustica.
Per strange days:
http://www.bloopers.it/?id_film=2075

http://it.wikipedia.org/wiki/Strange_Days_(film)

Per Martino (saluti, omonimo!).
Il film che citi (vedi citazione qua sotto) è Il Secondo Tragico Fantozzi, quando i dipendenti sono costretti a vedere "La corazzata Potemkin" (ribattezzato nel film, con intento satirico, "corazzata Kotiomkin")durante una partita della nazionale.

Eh, non c'è solo la fantascienza di memorabile! :-)

il commento sul Tg3 mi ricorda un vecchio film dove si recitava:

"...che avesse segnato Zoff di testa direttamente su calcio d’angolo..."
l'elenco dei gravi problemi dell'italia è sempre una dura lotta a scegliere quale sia il più emergenza e il più allarmante sociale, vedo....

tra colore del cielo e esonero di donadoni siamo pieni di problemi davvero significativi, per i tg...

ma soprattutto molto sentiti dalla gente :DD
Al di la delle risate che mi hanno contorto mentre leggevo la disamina di Paolo, la situazione è grave. Abbiamo nell'ordine: una serie di giornalisti che NON verifica NULLA prima di dar fiato alle trombe, un politico (ma qui purtroppo me l'aspettavo) che forse non ha mai visto un pc che ipotizza un fantomatico staccamento di spina ad un internet "pusher", e, soprattutto un esponente delle forze dell'ordine che farfuglia di indagare sugli effetti nocivi di una droga telematica...
Ma stiamo scherzando?
La cosa che mi allarma di più, infine, è che la trasmissione Veline ogni sera fa più di un milione di telespettatori, quindi un milione di persone che sicuramente crederanno a questa... diciamo sciocchezza.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Io comunque per evitare problemi ho prima disinstallato i driver della scheda sonora e poi l'ho rimossa dal pc, proprio per evitare che qualcuno incautamente mi invii un file MP3 con la droga...
Certo però se gli esperti del GAT realizzano quel tipo di pagine (tutto in Flash, alla faccia dell'XHTML e CSS), stiamo proprio freschi.
Scusa, Hunt, ma cosa c'entra? nella mia vasta pornoteca c'è l'opera omnia di Selen ed Eva Henger (convengo nettamente meno falsa di Veline), ma mica credo ad ogni menata che dicono i giornali o LC o Effedieffe o Wiki Italia.

O per lo meno verifico sempre nel limite del mio possibile (ad esempio, se trattasi di "roba da pc" o di presunte leggende metropolitane rapida visita al Disinformatico).
Se volete io ho degli MP3 che se li ascoltate vi fanno lo stesso effetto di bombarvi la Hunziker o la Gregoraci.
Mettimeli su Rapidshare!!!
Li voglio
Recentemente TGCOM diceva che la serie Lost sarebbe andata oltre la sesta stagione... notizia a quanto pare inventata di sana pianta visto che nessuno NESSUNO dei siti, anche i più dediti ai gossip, riportava.

Dobbiamo davvero ricordare l'esistenza di TGCOM?
Ma c'è gente che s'indigna perché TGCOM da notizie errate su un telefilm?

Pazzesco! Io m'indignerei perché un TG da notizie su un telefilm...

povera Italia...
E' chiaro, non si deve scaricare la droga da internet: bisogna comprarsela su CD a 25 euro :D
O.T.
@rado il figo: secondo una statistica (basata sulle mie conoscenze :) ) il telespettatore medio di veline è avido, di norma, di programmi della de filippi, notizie di tgcom, e poster di Costantino. Non ce lo vedo ad approfondire una notiza che gli arriva da mamma tv. La assorbe e la racconta agli amici (spesso travisandone il significato). Tutto qui. Non dico che tutti gli spettatori della sopracitata trasmissione siano così, ma...
Premesso che non guardo Veline, ma sei sicuro della statistiche che citi? Cioè a livello medio, se guardo le veline mi tengo il poster di Costantino?

mumble mumble... meglio che non conosca i tuoi amici allora :-))
In arrivo il servizio sul TG5...

Grande scoop!!! ;)
Ma avete visto il sito di questo GAT ? E' imbarazzante!
Antonio Mazzocchi, geniale Questore della Camera dei Deputati è:
- membro del comitato per la sicurezza;
- membro del comitato per la valutazione delle scelte scientifiche e tecnologiche;
- membro della commissione giudicatrice delle verifiche di professionalità.

http://www.camera.it/cartellecomuni/leg16/include/contenitore_dati.asp?tipopagina=&deputato=d37590&source=%2Fdeputatism%2F240%2Fdocumentoxml.asp&position=Deputati\La%20Scheda%20Personale&Pagina=Deputati/Composizione/SchedeDeputati/SchedeDeputati.asp%3Fdeputato=d37590&Nominativo=MAZZOCCHI%20Antonio

Ci sarà da preoccuparsi? ;-)
Ho visto pochi minuti fa il servizio del tg5.Secondo me dobbiamo abbandonare il sarcasmo ed iniziare a preoccuparci seriamente:nel servizio Rapetto ha ripetuto parola per parola ciò che ha detto stamane ai giornali, in più il montaggio di video presi da youtube ha rincarato la dose mostrando ragazzi "sballati" dalla nuona droga sonora. Ora la notizia ha tutti i crismi della verità e denunciarla come buffala non sarà facile.
..Io l'ho provato.. Sdraiato ad occhi chiusi, rilassato, non si può dire che non abbiano effetti comunque, non si tratta proprio di una "bufala" vera e propria..
Mentre ascolto le palpebre perdono un pò il controllo, le dita a volte hanno degli scatti e le pupille si dilatano.. Ero scettico anche io, ma non riesco a dire che non hanno "strani effetti" reali.
mamma mia! ma è possibile inventare baggianate del genere?
mi spiace per Rapetto, tra l'altro ho anche un suo libro, fatto bene, ma come si fa a prendere un abbaglio del genere?
... come dicono in molti sarà il caldo...
grande Paolo come sempre!
che spettacolo :) mia madre è già venuta da me e guardandomi con tono inquisitore.... "ti stai drogando?" ahahahahah...
Ok! La situazione è grave! Bisogna assolutamente fare qualcosa! Recenti studi dimostrano che questo tipo di tossicodipendenza crea assuefazione, per questo gli spacciatori sul web aumentano! Si comincia con 3 Hz, poi si passa a 4 a 7 a 50 a 100, dopodichè si finisce nel tunnel dei telegiornali di Emilio fede, poi nei discorsi di Berlusconi, ma ti puoi ancora salvare. Lo stadio terminale lo raggiungi quando ti scarichi da Emule per ascoltarli, i primi dischi di Marco Masini. A quel punto per te è finita!!!

Perchèeeeee lo faiiiii....
Ragazzi, i Tg dovranno pur riempirla quella mezz'ora di televisione, no? Ovviamente non possono parlare di leggi canaglia, di come si sfascia una democrazia, di come non si risolve la questione rifiuti...
A Studio Aperto, oggi o ieri (non ricordo), hanno fatto anche un servizio sul "personal trainer" che ti spiega come cuccare in spiaggia. Nell'edizione di oggi, poi, c'era un servizio che parlava del fatto che le ragazze napoletane sono un po' restie a prendere il sole in top less. Queste sono le cose che la gente vuole sentire! ;-)
Paolo, potresti provare ad ascoltare i file originali, estensionati DRG (!) con il player Idoser e con una cuffia adeguata?
Sul sito è scritto che in mancanza di questi requisiti l'esperimento non funziona!
Effetti c'è li hanno questi suoni, portano ad uno stato meditativo, e chiaro che se in quel momento che ascolti, stai in fase di relax, appena senti uno spillo cadere o un rumore il tutto viene amplificato e il battito cardiaco sale di intensita e velocità, ma è un normale stato che si prova appunto in meditazione, anche una lucina piccola diventa luminosissima, tutto abbastanza spiegabile, diciamo come se ti trovassi in fase di sonno REM, però con la differenza che sei cosciente.
-pol- ha detto...
> l'elenco dei gravi problemi
> dell'italia è sempre una dura
> lotta a scegliere quale sia il
> più emergenza e il più
> allarmante sociale, ...
> tra colore del cielo e esonero
> di donadoni siamo pieni di
> problemi davvero significativi,
> per i tg...

Coem dice un mio collega di lavoro... chiedi a qualcuno di parlarti seriamente della situazione politica o di internet o di problemi di spazzatura a Napoli... e non sapranno nulla o diranno solo scempiaggini...

...ma chiedi come e' andata la loro squadra nell'ultima partita, se erano giusti i fuori gioco, se c'era quel rigore... E TI DIRANNO TUTTO.

Per fortuna non siamo tutti cosi'... ma quelli cosi' sono in aumento.

Ivo - Modena
Kyle, il player è solo per Windows e io uso Mac e non voglio sporcare un'installazione di Windows per questa stupidata.

Però ho ascoltato i campioni (i-doser.com/sample.htm) con una cuffia Logitech USB, che non so se è approvata ma è sicuramente paragonabile a una cuffia da iPod (e loro dicono che la loro roba è iPod compatibile), e non mi hanno fatto nulla se non il fastidio tipico dei suoni in controfase o con battimento. Indubbiamente quel baccano alla lunga provoca stordimento, ma lo provocherebbe anche un martello pneumatico.

Un dubbio: ma la traccia Orgasm dovrebbe funzionare anche per le donne? Voglio dire, ascoltare una voce di donna che finge e fa discorsetti da pornostar, oltretutto in inglese, dovrebbe essere efficace su una donna? E se uno è gay? :-)

Comunque trovo che un sito che dice che non fa alcuna affermazione di efficacia dei propri prodotti ("I-Doser makes no medical, psychological, physical, or otherwise, claims to the effectiveness of the I-Doser Application, Simulation CDs and MP3s, or it’s included or purchased doses. The use of the I-Doser Application, Simulation CDs and MP3, and included or purchased doses, should be used for entertainment purposes only.") sia la migliore smentita di se stesso.

Il fatto, poi, che di questa cosa non si parli nel resto del mondo mi sembra piuttosto sintomatico.

Comincio a sospettare che qualcuno sia cascato nella trappola del marketing virale.
Se volete divertirvi con le frequenze, scaricate questo (per windows)!
http://www.digrande.it/pages/download/download.asp?file=yourfreedoser
Il programmatore l'ha scritto in mezz'ora così per curiosità, dubitando dell'effetto già in partenza... Come ha detto lui, male che vada potete usarlo per accordare la chitarra o tentare l'esperimento della frantumazione di un bicchiere... anzi, se lo impostate a 19000 herz, forse vi manda via anche le zanzare! (è ironia, ci ho provato ma mi stanno mangiando...) Volendo potete farci anche un esame audiometrico, sicuramente più utile degli mp3 che ci sono in giro...
Cmq impostatelo con le frequenze fra 230 e 280 herz e ditemi se non fa un certo effetto! Non sarà certo una droga, ma una certa sensazione la dà... Ehi, fatevi risentire, o mi verranno i dubbi!
Allora a questo punto al bando pure il programma di audio editing Audacity: ognuno si può fare la sua dose generando due toni.

Ma che vadano a quel paese a chi ideato questa minkiata.
Questa è la guerra... dei media tradizionali contro internet... ed è solo l'inizio...
Sospetto fortemente che ci sia dietro una azione di marketing virale e avanzo un'ipotesi: la campagna potrebbe sfruttare la notizia che girò poco tempo fa circa il divieto di gareggiare nella maratona con il lettore mp3 per suoi presunti poteri "dopanti". Potrebbero aver preso lo spunto da lì per progettare un lancio di qualche prodotto di cui, magari si parlerà nei prossimi giorni quando la ditta produttrice svelerà l'arcano. Chessò: un nuovo modello di lettore mp3, o un nuovo modello di casse...
@nicola:
sì, io ho portato con audacity un file wave di 8 secondi grande 175 kb da 2050 herz a 30 herz ed è diventato 257 mega! Sorvolando poi sul fatto che a quella frequenza non si sentiva un tubo! Figuriamoci fra i 7 e i 13 herz! Geniale, nevvero? Questa storia l'hanno tirata fuori per le reti p2p, c'è poco da fare... o per creduloneria iperdiffusa, e anche lì, a questo punto, resta ben poco da rimediare...
sys reg, non serve salvare il file generato (adesso non sto a spiegare perchè vien fuori un file così pesante; basta cliccare sul tasto PLAY
Signori...fate come san Tommaso: mettetevi un paio di cuffie e ascoltate.

Vi riporto la mia esperienza?
Ok. Ho provato A-bomb (che sta per bomba atomica anche se pensavo che oramai si fosse arrivati alle bombe H) che in teoria dovrebbe dare una scarica di attivita' e bla bla bla...
Risultato?
Mi sono fatto una pennichella di 45 minuti altro che sballo. E poi mi sono svegliato con un po' di mal di testa, ma dopotutto non mi ha mai fatto bene fare le pennichelle al pomeriggio..

In compenso poi ho visitato il sito del GAT e quello siiii che e' uno sbaaaalllo fratello! 60 minuti di convulsioni..dal ridere (ma forse anche un po' di epilessia).

Se davo 20 euro al mio idraulico lo faceva meglio quel sito..
@nicola:
lo so, ma esportandolo andava così! Cmq non sono un mago con Audacity, ho fatto questa prova mentre lo provavo...
Ciao a tutti
buonanotte
Paolo, grazie dell'articolo.
Credo che, nel suo piccolo, farà storia, perchè unisce lo "scoop" per questa cagata colossale dell'I-Doser, su cui sono immediatamente caduti a bizzeffe patetici giornalisti italioti, con il link per l'ESILARANTE (o avvilente?) sito del GAT. Ma dico io: può un corpo specialistico "informatico" avere un peggior biglietto da visita di questo?
Se sono questi a "sorvegliarci dal futuro", stiamo freschi...
Rapetto cosa cavolo si è bevuto? O che brani iDoser ha preso dal p2p? Vuoi vedere che i pusher furbetti hanno rinominato i file e Rapetto al posto della coca mp3 si e scaricato dentro la tromba di eustachio calce tagliata con zucchero a velo e farina doppio 0 tagliata con cemento?

Mi dispiace ma stavolta la GdF ha fatto una figura di merda per colpa del Rapetto. Io li strapperei le stellette e le farei bere a Rapetto una ad una con granita di limone e ascoltando in cuffia gli mp3 in loop.

Ragazzi, chi è disposto a pagare a Rapetto una vistita dal otorinolaringoiatra e poi dallo psichiatra?

E se proprio vogliamo fare del bene con 1 centesimo, raccolgo le adesioni per comprare un manuale sulla compressione lossy del mp3 da donare al Rapetto ( sperando che poi i finanzieri se lo passino tra loro). Col cavolo che il formato mp3 ti fa sentire i pochi Hertz della cocaina. Gli inventori del mp3 e tutte le codifiche lossy per audio non erano mica dei Rapetto e hanno deciso di far fuori tutte le componenti in frequenza che il nostro orecchio non riesce a sentire. appunto per comprimere. Quindi gli mp3 non ti possono drogare con gli 'infrasuoni' perche gli fanno fuori.

Poi anche se ascoltate gli 'infrasuoni' senza codifiche di compressione, con le casse/cuffie di tutti i giorni avrete una resa ridicola. E come cercare di ascoltare un concerto di un'orchestra sinfonica nella cornetta del telefono. Fa schifo.

Di più, se questi infrasuoni fanno schifo già di loro - è solo rumore- l'effetto è quello di farvi incazzare. Come quello del vicino che dopo mezzanotte decide che deve fare un buco e si mette a trapanare.
Pensate che se facessero un trapano a 'infrasuoni', il vicino che lo acende di notte vi farebbe dormire meglio?
@diego
propongo modifica al testo di Masini:
anziche "perchè lo fai"
a "perchè ti fai, e a me non mi chiami mai..." :D
che boiate ragazzi!!!
Il sito del GAT non sono riuscito a vederlo, perchè col 56k mi si è suicidato prima Opera e poi Feriefox...
drogarsi con gli MP3.... e come no...
Cmq le emozioni che ti può dare un concerto o un disco non sono nemmeno lontanamente equiparabili ad un qualsiasi MP3 alla qualità che ti pare..
Questa è la guerra... dei media tradizionali contro internet... ed è solo l'inizio...

Uhm?? I maggiori quotidiani italiani hanno pubblicato i loro archivi su internet nel corso degli ultimi mesi.

La rai trasmette in streaming già da parecchio tempo, inoltre ti permette di scaricare quasi tutte le trasmissioni in differita (scusate, ma podcast è un neologismo che mi fa proprio schifo)

Non ti sembra un pi' tardi per iniziare la guerra?
Allora, un'azienda americana mette in commercio da quelche anno (il dominio è registrato nel 2003) un software che dovrebbe alleviare l'emicrania, almeno così dice il sito http://www.i-doser.com), con effetti simili a un medicinale equivalente (nel sito si parla di "prescription drug"). A quanto pare inoltre rivendono un freeware http://sbagen.sourceforge.net/), che non ha praticamente alcun effetto, come dice il reviewer del "pusher" di questo micidiale software http://www.download.com/I-Doser/3000-2054_4-10396009.html?cdlPid=10670366

Saluti disinformatici
Francesco
Rapetto si è fatto intervistare davanti a un monitor che mostrava questo sito
http://www.tarantohiphop.com/idoser/

Sono le cazzate che Rapetto ha detto pari pari facendolo sembrare un'emergenza gigantesca.

Certo che di cazzate se ne trovano su internet.

Questi del tarantohiphop si sono fatti un spike di traffico questo si da sballo.
faccio un'ultima osservazione, che secondo me è la chiave di volta di tutta questa confusione

Si parte da suoni con frequenze che il nostro orecchio non può sentire e si dice che queste sono proprio le frequenze a cui lavora il nostro cervello (onde alfa, beta, delta). Qui sta il pasaggio fondamentale - da una parte sono onde acustiche e dall-altra onde elettromagnetiche. Stesse frequenze, sempre onde ma fenomeni fisici diversi.

Ora sembra che l'unico modo di far passare al nostro cervello un 10 Hz e quello dei battimenti -suoni leggermente diversi che l'orecchio percepisce e il cervello interpreta sottraendo. Un po come le immagini stereo che ingannano l'occhio.

La domanda è: se faccio passare 10 Hz di suono, il cervello cosa fa? In risposta genera onde elettromagnetiche di 10 Hz e mi rilasso?

Non credo proprio, pensate che se potessi mettermi ad ascoltare la frequenza del 2,54Gz - allora il mio cervello potrebbe fare le telefonate umts gratis. Potenze a parte.

Non c'e una corrispondenza nella percezione nostra tra lo spettro di frequenze udibili e quello di frequenze elettromagnetiche. Se io ascolto musica normale e mi rilasso vuol dire che c'e una mappatura tra migliaia di Hz(le frequenze udite) e onde cerebrali, ma non certo 1 a 1. 1 hz di onda acustica stimola il cervello per produrre 1 hz onda elettromagnetica.
Pazzesco. più di 10 ANNI FA un mio caro amico mi fece vedere un programmino che girava sotto Windows95: produceva suoni binaurali programmabili a scelta e aveva dei preset divisi per categorie: "rilassamento" , "eccitazione" , eccetera.

In effetti la cosa che aveva entusiasmato il mio amico è che sì, dopo che ti ascolti per mezz'ora un "floflofloflommmmfloflofloflo" rincoglionisci : bella scoperta! :D

Gli ho detto : "senti tu ascoltati sta roba, io preferisco i Led Zeppelin": fortunatamente si è trovato subito d'accordo con me ! :D
Salve, non so quanto possa interessare ma io ho visto Rapetto in persona dire quelle cose, intervistato indovinate dove? A Studio Aperto. Quindi quelle cose le ha dette davvero lui!!!
@paulatz
"Uhm?? I maggiori quotidiani italiani hanno pubblicato i loro archivi su internet nel corso degli ultimi mesi.

La rai trasmette in streaming già da parecchio tempo, inoltre ti permette di scaricare quasi tutte le trasmissioni in differita (scusate, ma podcast è un neologismo che mi fa proprio schifo)

Non ti sembra un pi' tardi per iniziare la guerra?"

NO! Loro pubblicano, ma questo non significa nulla. Il punto è che già da un pò, assumendo pseudo esperti o dando la colpa a videogiochi/social-network e simile pongono internet come nemico della società perchè è un tipo di informazione che non possono controllare. E hanno paura. Ti rimando ai videocast di Matteo Flora, tra i quali uno in particolare che spuega meglio di un commento ciò che penso.

Ciao ;)
C'è solo una cosa da fare, vietare ai giornalisti (giornalai in questo caso) di usare internet, perché non sono in grado di gestire la massa immane di cavolate che li travolge.
Ommioddio!! Ne stanno parlando pure al TG5 delle 8!! Con tanto di intervista ad un colonnello Umberto Rapetto della guardia di finanza... purtroppo Paolo mi sa che il virgolettato era veramente una citazione letterale...
Il tutto contornato da video di ragazzi che sembrano essere in overdose e in crisi di pianto...

Ma se è la guardia di finanza che lancia questi appelli assurdi di chi ci possiamo fidare?
anche il TG5... ma possibile che nessuno di questi giornalisti si preoccupa di verificare le notizie?

Basterebbe tenere sott'occhio alcuni siti chiave tipo questo!

Paolo salvaci tu!
e come se non bastasse, l'edizione del tg5 di stamattina ne ha già dato notizia...

per legge, tutti i giornalisti che parlano di qualunque cosa minimamente legata all'informatica dovrebbero prima venire qui a controllare...

almeno potrebbero copiare da un sito in cui le notizie vengono verificate e "passate al setaccio"!
NESSUNO A CONTROLLATO EVENTUALI BACKDOOR O SIMILARI NELL'INSTALLAZIONE DEL RPOGRAMMA VERO.... ;->
NESSUNO A CONTROLLATO EVENTUALI BACKDOOR O SIMILARI NELL'INSTALLAZIONE DEL RPOGRAMMA VERO.... ;->
Indiscrezione ANSA: al momento l'unico effetto certo e provato della cyberdroga è l'enorme caduta di stile e perdita di decoro per la GdF.

P.S. i giornalisti ne erano privi da tempo. :(


P.P.S. Bellissimo l'mp3 di radio Popolare! :)
nel nostro piccolo abbiamo dato il nostro contributo. Complimenti a Paolo e al suo lavoro!
ma quale psicoattivo..e poi che spacciatori virtuali? anche con il softwere piu banale si possono creare traccie audio della frequenza che si vuole..il problema non e la droga o le notizie ma l'uso che si fa di queste.
Mp3 Droganti ?
Ma il carburante magico che con il suo immenso calore demolisce le Torri Gemelle ?
Ma la pallottola magica che uccide Jfk ?
C'è di peggio, c'è di peggio nella disinformazione !
Io proporrei Elton John come ministro delle telecomunicazioni.
Articolo qui
Il colonnello Rapetto era due giorni fa al telefono di Manuela Falcetti ospite della trasmissione "Istruzioni per l'uso", vista su raitre alle 06:50. Spiegava quanto riportato dal "grigietto" del tuo articolo e demonizzava la rete tutta, con la nobile conduttrice che continuava a dare in escandescenza e a mettersi le mani tra i capelli. Detto questo adesso vado a drogarmi. Un saluto, Marco
A proposito dell'incompetenza di TgCOM, do la mia (piccola) testimonianza.
Fino a tre anni fa leggevo assiduamente questo sito che, assieme all'Ansa e al corriere erano le mie fonti di news in internet.
Da un giorno all'altro, poi, mi sono dato una regola: quella di non leggere piu' TgCOM e le sue baggianate. Si' perche' alla fine ho realizzato che le news di questo sito, pur partendo da una notizia ansa o adnkronos, sono quasi sempre un'accozzaglia di copia-e-incolla selvaggi, commenti gratuiti del pseudo-giornalista di turno, errori grammaticali e roba inventata di sana pianta, di solito per esagerare la notizia e renderla piu' appetibile (?).
La mia e' stata una sfida personale per vedere se riuscivo a disintossicarmi dall'assunzione di quella m**da.
Lo so che puo' sembrare una cazzata, anche perche' generatori di balle spacciate per giornalismo ce ne sono un giro a frotte, ma, come dire, e' stato "un piccolo passo per me e le mie abitudini, un grande balzo per il mio cervello e la mia intelligenza".

Pierluigi
"Su Internet c'è anche gente che si eccita per le foto dei piedi di Maria de Filippi"

Paolo, anche tu sei dei nostri?

;)

un saluto
ma poi scusate, il Rapetto, non era il tizio muto che ballava dietro a Max Pezzali nei primi tempi degli 883 ?
:-)
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ciao Paolo,

anche se OT ritengo utile segnalarti che secondo il plugin di firefox (versione 3.0) mcafee siteadvisor (versione 26.6) l'url http://attivissimo.blogspot.com/ risulta 'rosso'. Non è che mi sia mai fidato un granchè di questo plugin perchè non è la prima volta che segnala come 'rossi' siti più che attendibili, però mi sembra perlomeno buffo che un nome commercialmente così altisonante si possa permettere qesti falsi positivi: che ne pensi?

Ciao

SurferHL
So di SiteAdvisor, è per via di un singolo articolo di questo blog che contiene un link diretto a Eurobarre.com. Ho riscritto l'articolo togliendo il link e ora aspetto che SiteAdvisor rifaccia la scansione del blog.
Paolo, per la task force contro l'uso della k al posto del ch negli SMS e nella mail considerami arruolato...
L'ultimo articolo in ordine cronologico restituito da google news è di Data Manager Online, eccovene l'incipit:"Nonostante i dubbi espressi da molte testate online, blog e community ed in primis dal noto cacciatore di bufale Paolo Attivissimo il pericolo cyber droghe è del tutto fondato"
Seguono a mo di prova gli stessi articoli già pubblicati dai giornali,articoli che al massimo dichiarano che gli effetti di tali file audio sono sconosciuti, esattamente come l'ippogrifo,aggiungo io, ma non per questo ci preoccupiamo di possibili attacchi all'uomo da parte di questo favoloso predatore. Piuttosto dovremmo interrogarci sul perché una notizia falsa venga spacciata per vera solo perché sostenuta da un colonnello della guardia di finanza.
Riguardo l'uso dell k negli SMS, mi trovo ad andare contro corrente (almeno pare...)

Io le uso eccome, e non solo quelle... ma solo negli SMS, perche' i caratteri sono limitati, e con quello che costano, ogni carattere risparmiato e' prezioso. Perche' se volete fare proprio i sofisticati, allora quando scrivete un SMS dovreste mettere sempre lo spazio dopo ogni segno di interpunzione. Ma non ditemi veramente che lo fate... i caratteri "disponibili" per dire qualcosa di utile, sarebbero praticamente dimezzati.

Infatti e' da questo ragionamento che e' nato poi il malcostume di usare queste "abbreviazioni" ovunque. Se l'italiano si sta perdendo, e' colpa delle compagnie di telefonia mobile. Incredibile!
Gli spazi negli SMS io li metto eccome! E anche le maiuscole.
Mi accodo a martinobri: spazi dopo le virgole, maiuscole, e po' scritto con l'apostrofo, anche se ci vuole un carattere extra.
Ovviamente le maiuscole anche io... poi ovviamente avete piu' ragione voi. Ma siccome io sono prolisso (come si evince dai miei post), non mi bastano mai i caratteri.
Forse sono io strano, non so! Comunque secondo me in quel caso e' "tollerabile", e non lo dico perche' lo faccio io... il problema e' che ormai si tende ad usare quelle abbreviazioni ovunque...

P.S.
Tanto per dire, mi da pure fastidio dover scrivere da lavoro con la tasiera inglese e mettere tutti gli accenti come apostrofi... pero' non e' che per questo non scrivo oppure vado a spulciarmi la mappa caratteri! Solo pignolo, ma in alcuni casi la tolleranza ci sta...
[avviso per decerebrati e tronisti: ironia mode ON]
oh, ma lo sapete che c'è un sito che vende anche i gatti bonsai? ma che crudeeeeeeeeeeliiiiiii!
certo, vista la triste vita che passano, io proporrei di liberalizzare l'uso dell'i-doser almeno per i bonsai kitten, che ne dite?
[avviso per decerebrati e tronisti: ironia mode OFF]

io mi vergogno sempre più di essere italiano, membro di una comunità senza più speranza che si fa dispensare frottole di questa portata senza chiedere ed ottenere la testa di chi le diffonde, anzi per giunta le amplifica ulteriormente e finisce per crederci...

salvo, beninteso, alcuni blog incontaminati che fanno tanto l'effetto "oasi nel deserto" ;-)
"Gli spazi negli SMS io li metto eccome! E anche le maiuscole."

e pure gli spazi dopo le virgole, accidenti.
Dan,

il titolo "Morte a 33 giri" è il tipico scempio dei traduttori italiani. In origine era "Trick or Treat".

C'è una scena in cui una ragazza viene uccisa proprio da una audiocassetta nel walkman che all'inizio la intontisce dandole piacere venereo.

Se ti piacciono i film dell'orrore anni '80 dagli un'occhiata. E' carino.
Chi sta dietro ad I-doser? E soprattutto qual'è il significato di questa immensa presa per i fondelli?
dopo aver visto il sito del GAT non mi meraviglio più di nulla :-D
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Spettacolare il sito del GAT! Con il gatto diabolico che compare/scompare. Sto ridendo come una pazza da sola!!!
due OT

1. cosa è eurobarre . com ?
2.per quanto riguarda la guerra alle k, se scrivo "que ki contene" (che qui contengono), che mi fate? :)

la k nell'antichità foto :)
> luca ha detto...
> NESSUNO A CONTROLLATO EVENTUALI
> BACKDOOR O SIMILARI
> NELL'INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA
> VERO.... ;->

Tranquillo.
Al 95%, chi Legge/Scrive risposte a Paolo in questo Blog, ha le mentalita' giusta per avere sempre antivirus, antispam, antitutto, sempre accesi e aggiornati.

Ivo - Modena
qui invece è chi non ci crede che è ingenuo...

http://www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=26181
Ma Rapetto scrive per datamanager!
http://www.datamanager.it/tipouno.php?contenuto=sicurezzaarchivio.php
Cos'altro avrebbe potuto dire Datamanger? :)
Non so se l'osservazione sia stata già pubblicata da qualcuno, ma sarebbe giusto ricordare che la compressione MP3 (così come la stragrande maggioranza delle compressioni lossy) effettua un cutoff sulle basse frequenze inferiori ai 20 - 30 Hz e vari tipi di noise shaping, oltre a moltissimi altri filtri tratti dalla psicoacustica.

Pertanto, pure che ci fossero mai state frequenze in grado di generare effetti simili, come minimo comprimendoli in MP3 si sono perse per sempre. Bella trovata!
Ragazzi, Panorama pubblica anche due filmati che mostrano ragazzi sotto l'effetto della cyber-droga!
Fatevi due risate:

http://blog.panorama.it/italia/2008/07/01/spinelli-e-pasticche-vanno-in-soffitta-arrivano-le-cyber-droghe/
fa tanto Neuromante...
Hanno reinventato l'acqua.
Con questo caldo e tutte 'ste veline da piazzare qua e là è più che comprensibile.

C'è niente da fare, ci si beve di tutto. Notare anche quanto tirino ultimamente in TV gli UFO.
Letto l'articolo su datamanager. Incredibile, Rapetto si giustifica citando le ipotesi di armi basate su onde acustiche. Peccato che in quel caso si parla di onde di 110dB e oltre!!! Se provo ad ascoltare un frastuono del genere, divento sordo a vita, altro che stordimento!
ah sì... ho un'intera collezione di CD con queste vaccate... li ha stampati una divisione di RCS che vendeva per corrispondenza... "i suoni dell'anima" o di chissà quale accidanti.
io ci ho provato a rilassarmi subliminalmente con uno di quei CD... m'è venuto un giramento di coglioni e basta... inutile dire che la maggior parte dei CD è ancora incellofanata!
Ciao Paolo e salve a tutti. Sono un giovane laureato in biologia, generalmente mi limito a leggere questo blog, stavolta, visto l'argomento ho deciso di lasciare un commento. La notizia è sicuramente una bufala in quanto manca di un reale supporto scientifico, per lo meno stando alla letteratura ufficiale, eppure in linea teorica, e sottolineo teorica, un qualcosa di simile sarebbe possibile. Il corpo umano,Infatti, è in grado di rilasciare sostanze neuromodulatrici, come ad esempio gli endocannabionoidi,prodotte in maniera endogena. Queste sono dei neuromodulatori e servono per vari scopi, alcuni dei quali sono ad oggi meteria di studio. Una canzone ,cosi' come un evento, un profumo, etc, potrebbe (ipotesi) stimolare il rilascio di queste sostanze, provocando tuttavia effetti che sono ben lontani da quelli provocati da droghe e bevande alcoliche. Il sistema degli endocannabinoidi è ad oggi oggetto di studio da parte di varie branche della biologia e ovviamente sparare sentenze senza avere una documentazione scientifica valida significa non osservare il metodo scientifico.
Saluti Alessandro
Mi chiedevo il motivo della chiusura momentanea di "nonapritequelportale" per la giornata di ieri e la riapurtura della stessa con copia del tuo articolo, tuttavia, prontamente corredato della fonte. Complimenti per l'analisi.
Gwilbor, 110 decibel non sono molti. In un concerto di musica rock, per dirne una, si superano di parecchio i 110 db (non sto giustificando la pseudo-notizia, solo puntualizzando per distinguere cio' che e' effettivamente molto poco credibile -- che questa musica funzioni come droga -- da cio' che e' largamente possibile -- che si possa ascoltarla a 110 decibel).
Ok, prima l'ho fatta semplice, il succo è che Rapetto sta paragonando un arma che dovrebbe provocare malessere fisico usando basse frequenze ad alta intensità (*non meno di* 110dB) con i suoni che escono da un paio di cuffie. Sicuramente non è la stessa cosa.
Ok, la cosa piu' grave IMHO e' che si stia dando credito ad una "notizia" che non ha alcuna provata base scientifica. Questo, e il fatto che ci siano organizzazioni criminali vere e proprioe che spargono malware DA TUTTE LE PARTI e si ritenga che QUESTA sia la cosa urgente di cui occuparsi.
Ho visto i video sul blog di Panorama.
A sto punto mi chiedo del perché non facciano un post sulla morte di un alpinista sull'Everest.

http://it.youtube.com/watch?v=tCV2WKMcwaw
Non ce niente da fare, non cambieranno mai.
Sparano a mille su notizie che sono assolutamente prive di fondamenta e non sono (in questo caso) approvate e testate scentificamente. Come dice Paolo, povere mamme che si spaventano.
ma il bello è che se andate sul sito www.tarantohiphop.com/idoser/

a fondo pagina trovate una serie di minacciosi avvertimenti della Polizia di Stato ad abbandonare il sito, altrimenti l'indirizzo IP verrà segnalato!!! Segnalato a chi, di grazia e per cosa?
MA stiamo scherzando? Io spero di sì, o la Polizia non ha di meglio da fare???
Non ci credo... il sito del GAT..
Nooo ragazzi dovete vederlo a tutti i costi.
Io posso affermare con certezza di non aver mai visto un sito più brutto. Stavo per sentirmi male.
Il citofono (con audio) come menu di navigazione è delirio puro...
http://www.gat.gdf.it/ita/storia.html

Questo sito è una miniera... si scoprono sempre nuove gemme...

Che ne dite della meravigliosa "metafora matrimonial-gestazionale" delle prime slide?!?

Guido
E' TUTTO VERO!!!!

Una droga pericolosissima sta circolando per la rete: il sito web del GAT! E' allucinante!!!

Tra parentesi: i finanzieri godono di una d_E_roga particolare nei confronti della legge Stanca?


Tornando seri: che delle frequenze non udibili possano avere degli effetti sul fisico è vero.
Stemby, attenzione a non confondere: qui si parla di infrasuoni, non ultrasuoni.

La questione comunque riguarda l'effettiva riproducibilità da parte delle comuni attrezzature audio distribuite al grande pubblico di frequenze inferiori ai 30 Hz.

Cosa che, a meno che non si utilizzino cuffie particolarmente pregiate (parlo di oltre i 200 Euro!) non è possibile, tanto più se si tratta di audio in MP3.
«L'uso di questi infrasuoni non è sconosciuto alle forze di polizia, che all'estero li usano come deterrenti, ad esempio nelle discoteche per calmare i ragazzi». «Il loro uso - ha aggiungo il colonnello - è anche documentato storicamente in campo militare».
Bene, viva il controllo globale...
E nello stesso articolo del Corriere dicono di aver drogato dei topi con ecstasy per vedere se la musica amplifica l'effetto.. Non c'è limite alla crudeltà verso gli animali.
A parte questo, ipotizziamo che la notizia sia vera. Allora direi che tutti i giornali e i giornalisti sarebbero denunciabili per "istigazione alla tossicodipendenza" (sempre se un simile reato esiste ;D ), visto che scrivono per filo e per segno nome del programma, dove scaricarlo, come viene prodotto (così si fa presto a farseli in casa) e il nome di tutte le "droghe" annesse. Grazie al cazzo, prima urlate allo scandalo e poi dite dove andare a prendersi le dosi. Scusate la volgarità, ma quando ci sta è difficile controllarsi.
Non so se la pensate come me, ma io ritengo che i giornalisti italiani (non tutti) d'oggi meriterebbero di perdere SUBITO il loro lavoro e di andare a fare i mendicanti..magari con qualche favola come questa racimolano un pò di spiccioli. E a parer mio, se proprio bisogna guardare un TG, è meglio guardare quello di MTV: solo la notizia, niente pareri, niente servizi, niente musichetta strappalacrime quando inquadrano il cerbiatto nato con un corno solo spacciandolo per unicorno (notizia data VERAMENTE da Studio Aperto), niente di niente a parte il fatto in sè, in modo da dar lo spunto per le proprie riflessioni. Chissà che iniziandolo a guardare la gente non inizi a usare quello strano organo altrimenti denominato cervello.
Chiudo dicendo che ho provato una dose di marija e una di acido, ma niente, a parte il rimbombo nelle orecchie una volta finita.
Bravo Paolo per il bel lavoro che stai facendo ;)
@ unwiredbrain:
Stemby, attenzione a non confondere: qui si parla di infrasuoni, non ultrasuoni.

So bene qual è la differenza, sono violinista ;-)

Era solo per rispondere ad Avion, post del 2/7, ore 14:50.
A pranzo parlavo di musica con degli amici e ho tirato fuori questa storia. Quando mi han chiesto semplicemente "ma come fai a essere condizionato da suoni che non puoi sentire?" allora ho intuito che era una balla.

Col mio intervento volevo dire: non serve _sentire_ un'onda acustica per avere un effetto sul fisico.

Sono convinto che si tratti di una bufala colossale, per il semplice fatto che si basa tutto su un passaparola di notizie non verificate.

Se invece il fenomeno fosse stato vero (ma così non è, come ci conferma chi ha provato) mi sarebbe interessato conoscere nel dettaglio il meccanismo.

Anche perché mi è davvero difficile associare i battimenti a delle sensazioni "piacevoli": non per niente due suoni che provocano battimenti sono detti dissonanti. Ma, appunto, il fenomeno non dovrebbe basarsi su quello che si sente (perché in teoria non si dovrebbe sentire proprio niente, l'orecchio non è in grado di percepire quelle vibrazioni), bensì su uno stimolo di tipo diverso su altre parti dell'organismo (tipo gli ultrasuoni).
@ mastrociliegia
Ripensandoci... (e andando OT).
Il battimento è un fenomeno fisico legato all'interferenza tra almeno due frequenze.
Se le due frequenze si "mescolano" solo a livello sensorial-cerebrale (perché prima seguono percorsi differenti e non s'incontrano mai) si ha sempre battimento?
Boh?

E' proprio questo il punto che non mi tornava! I battimenti che percepiamo (tutti gli intervalli dissonanti, per farsi un'idea chiara ad esempio due note ad un semitono di distanza eseguite contemporaneamente) sono dovuti agli "scontri" tra le due onde che non sono "compatibili geometricamente" tra loro.

Io mi ricordo che mi si diceva che se si ascoltano i due suoni uno in un orecchio e uno nell'altro, i battimenti non ci sono, perché le due onde non si scontrano.

Mi sono infatti sempre chiesto com'è l'effetto di un semitono, o di un tono, o di una settima, ecc. ecc. ascoltato in questo modo: non riesco proprio ad immaginarmelo.

Ecco: mi è venuta voglia di provarlo! Ci avevo già pensato anni e anni fa quando mi avevano spiegato la cosa, ma non avevo uno stimolo così forte per sperimentare! Uno di questi giorni mi metto.

Per tornare in tema: dubito seriamente che questi fantomatici file diano le lievi sensazioni che danno (prevalentemente fastidio, a quanto si dice) a causa dei battimenti (che non dovrebbero esserci): mi sembra più logico pensare che si tratti di semplici infrasuoni che mettano in vibrazione il labirinto.

A meno che... i due "suoni" mettano in vibrazione tutta la scatola cranica, uno a destra e l'altro a sinistra, e che lo scontro tra le due onde avvenga magari in qualche punto del cervello, il quale stimolato meccanicamente (e _non_ elettricamente) reagisca in modi bizzarri. Mi sembra un po' fantascientifico...
Stemby, l'ho scritto poiché la tua ricerca su Google era per "terapia ultrasuoni" ;)

Spero sia più chiaro adesso :)
@stemby:
se ti interessa provare i suoni binaurali e hai un windows, prova questo:
http://www.digrande.it/pages/download/download.asp?file=yourfreedoser
non si installa, il che è un gran vantaggio... imposti le frequenze sul canale destro e sul canale sinistro con una differenza fino a 13 herz e premi play... effetto praticamente garantito, un certo stordimento, che come dice paolo si ottiene anche da un martello pneumatico... per eventuali altri usi del programma vedi mio messaggio precedente.
Prova le frequenze fra 210 e 280 herz, a me non dispiacciono.
Quindi...
si è scoperto perché le ninna-nanna fanno addormentare i bambini ?
E si è scoperto anche perché un clacson reiterato innervosisce?
Geniale!
di TGcom non mi stupisco (alla fine guardando studioaperto..) ma delle altre testate.. o_O

aiutooooooo
La chicca, dalla free press "Metro" di ieri.
In prima pagina: "Ho provato la cyber droga"
L'articolo: "Una notte quasi insonne, incubi da vertigine, borse sotto gli occhi. Sono gli effetti della mia prima, e ultima, volta con l’iDoser. [...] Scarico l’mp3 dal nome più innocente: "antidepressivo”. Un click e l’audio inizia. Il display mi informa che durerà 5 minuti. Dopo pochi secondi queste vibrazioni quasi impercettibili mi hanno annoiata a morte ma assumo la mia dose fino alla fine. Non mi sento affatto drogata, spengo il pc e vado a dormire. Gli effetti collaterali si fanno sentire pochi minuti dopo. Come se avessi bevuto due litri di caffè. Suggestioni? Forse, ma non ho alcuna intenzione di andare alla ricerca di un nuovo pusher virtuale.
Almeno per ora…"
Stavolta non è colpa dei giornalisti. Il colonnello della guardia di Finanza Rapetto, considerato un'autorità in materia di cybercrimine per le sue numerose inchieste in materia, ha convocato decine di giornalisti a una conferenza stampa e ha dato la bufala come notizia certa.
Finora non aveva mai detto idiozie, per cui i cronisti si sono fidati.
Certo, in teoria avrebbero dovuto verificare personalmente, ma nei telegiornali e nei siti Internet, di solito, il giornalista ha più o meno un'ora di tempo per tornare in redazione, scrivere la notizia o montare il servizio. E non è detto che, in una mattinata, debba occuparsi di una notizia sola.
D'ora in poi, Rapetto, nella mia agenda, passa dalla categoria "esperti affidabili" a quella "pericolosi cazzari". e spero che la guardia di finanza prenda provvedimenti nei confronti di un ufficiale che si comporta in modo così imbarazzante. La giornalista di Tgcom non ha più responsabilità di tutti gli altri: semplicemente è stata un po' più veloce. E gli altri non l'hanno copiata: sono arrivati qualche ora dopo, magari per motivi tecnici.
ingenui si tratta di un nuovo metodo per tenere sotto controllo le menti umane, organizzato dagli alieni in combutta con gli americani che si sono autodistrutti le torri gemelle perché erano piene di rettiliani che hanno scoperto che l'uomo non è mai andato sulla luna e che i militari rilasciano scie chimiche per diffondere nano robots per far crescere capelli di plastica al presidente del consiglio italiano. Manca qualcosa? Mi chiedo se non verrà fuori qualche bella teoria complottista anche su questo...
Voglio la task force contro l'uso della K al posto di CH!!!
Io mi perdo completamente nella musica di Mozart, dimentico la realtà e sto bene...
ARRESTATE AMADEUS!!!
Perché non istituiamo anche la task force contro l'uso del carattere _ al posto dello spazio nei nomi/tag degli mp3 e dei file audio in genere? Ci state anche voi?
@Sys Req:
Si vede che sei un winzozzaro ;-)

Il carattere _ è sacrosanto, anzi, sarebbe sensato debellare il carattere "spazio". E' un casino da gestire da terminale.


Per l'altra tua domanda: no, non uso win da anni, ma credo che con Audacity (che non conosco molto) la stessa cosa si riesca a fare facilissimamente.

Appena ho un po' di tempo (mai?) proverò.
@stemby:
Si vede che sei un winzozzaro

sì, ma sono un winzozzaro pressoché costretto, fra tutti gli screen readers nessuno funziona meglio di jaws su windows (sono non vedente), su linux (più precisamente su ubuntu, mi pare)c'è orca, ma non gestisce che le cose di base, anche se prima o poi lo proverò, e sul Mac stanno implementando voiceover, per fortuna, ma anche lì non è ancora chiaro dove si possa arrivare... comunque ho solo 17 anni, quindi penso di avere ancora tempo... intanto provo le varie alternative ai programmi di windows, come, naturalmente, Firefox, il che è già qualcosa, penso.
@Sys Req:
intanto provo le varie alternative ai programmi di windows, come, naturalmente, Firefox, il che è già qualcosa, penso.

Eccome!

Io ho proprio iniziato così, mettendo OpenOffice su windows.

Mi spiace davvero tanto che non ci siano ancora alternative valide per altri sistemi operativi, spero proprio che arrivino presto!

Secondo me poi, grazie all'uso massiccio che si può fare del terminale nei sistemi unix like, a quel punto dovrebbe essere più facile per te interagire con la macchina (almeno credo).

Ciao!
@Stemby

> Il carattere _ è sacrosanto, anzi, sarebbe
> sensato debellare il carattere "spazio".
> E' un casino da gestire da terminale.

Urgh! backslash-spazio è così difficile da digitare ?
@Explobot:
Prova a copiare da un pc remoto un file con uno spazio nel nome con scp: se ci riesci spiegami come hai fatto perché io non ci sono mai riuscito.

Ho sempre risolto collegandomi via ssh e rinominando il file ma, permettimi, non è esattamente una comodità.
Azzzzzz... Fatemi riprendere dalla visione del sito del G.A.T.
Tutti drogati... ma qualcuno un po' meno della massa... !(mi sforzo per non usare un linguaggio troppo scurrile, anche se lo stimolo è immenso)
Torniamo ai drogati... Direi che l' intresse di questi buffoni è di far parlare solo di cavolate per distogliere l' attenzione dai veri problemi.
Non voglio fare polemica e tantomeno mancare di rispetto ai napoletani (anzi questo è un invito alla loro fantasia verace!)
Qualcuno è in grado di fargli sapere, in linguaggio burocratese ( normalmente incomprensibile ai drogati comuni ;) che:
IL PROBLEMA MONNEZZA NON è A NAPOLI! QUELLA VERA NON SI RIESCE A RIMUOVERE DAI PALAZZI DEL POTERE E DALLE SALE DEI LORO SERVI! QUEL LORO RIGURGITO SISTEMATICO CHE FUORIESCE OGNI VOLTA CHE APRONO LE FAUCI ORMAI MI FA VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO! UN SIMILE MONTE DI STERCO NON LO PRODUCE NEANCHE UN ELEFANTE AFFETTO DA STITICHEZZA ACUTA DA UN ANNO... MENTRE I SIGNORI CI RIESCONO TUTTI I GIORNI SENZA IL MINIMO SFORZO!!!
Si salvi chi può...
Grazie Paolo.
Nino da Cuneo
Grazie alla nostra schiera di giornalisti...
Prima o poi non riuscirete più a fare gli acrobati con notizie che servono solo a giustificare i vostri stipendi e magari si ritornerà ad avere un'informazione reale e a vivere in un posto migliore...
Ispirate veramente un VDay ogni giorno...
@Elena:
sei giornalista ed in certo qual modo difendi la categoria. Ne hai tutto il diritto, oltretutto non è bene far di tutt'erba un fascio e tu sei sicuramente una di quelle eccezioni che conferma la regola.
Ma mi si lasci dire che se all'inizio la stampa commette il clamoroso errore di amplificare le parole dell'autorevole Rapetto, successivamente continua a reiterare gli strafalcioni!

Come si può, dico... COME SI PUO', prendere per buone le esternazioni di uno sconosciuto su un forum o peggio, mostrare i video di YouTube come se fosse oro colato?
E perché non arrivano smentite in TV?

Forse non i giornalisti, magari non non tutti... ma l'intero sistema dell'informazione oggi sembra solo rincorrere lo scoop ed il sensazionalismo, senza controllo alcuno, senza riscontri oggettivi e soprattutto senza considerare gli effetti di simili comportamenti.

Andiamo... per la prima volta, nel mio piccolo, ho riso in diretta alle esternazioni televisive di Rapetto con la stessa intensità che mi provoca Crozza. Vuoi che nella conferenza stampa a nessun giornalista, la cui immagine è in pasto nella pubblica arena, è balenato il minimo dubbio?

La realtà è che Rapetto non avrebbe mai potuto scatenare un simile putiferio senza l'appoggio interessato - per altri motivi - dei giornalisti.

Continuino a parlare di riscaldamento globale che è meglio, perseverino nel mostrare la solita banchisa che crolla. Quella è una vera notizia, fresca di giornata, e fa meno danni.