skip to main | skip to sidebar
23 commenti

Marte gigante il 27 agosto? Bufala!

Allarme per l'avvicinamento di Marte del 27 agosto


Ha ripreso a circolare un appello secondo il quale il prossimo 27 agosto a mezzanotte e mezza ci saranno "due lune nel cielo": "il pianeta Marte sarà il più luminoso nel cielo stellato", dice l'appello, e "sarà grande quanto la luna piena".

Giustamente qualcuno s'è chiesto: ma non è che un pianeta che s'avvicina così potrebbe fare dei danni? Alterare le maree, obbligare gli astrologi a riscrivere gli oroscopi e altri disastri del genere?

Niente panico: la storia gira almeno dal 2003 ed era in gran parte sbagliata già all'epoca. Il 27 agosto prossimo Marte non sembrerà affatto grande come la Luna, perché sarà a circa 243 milioni di chilometri, come al solito, a farsi i marzianissimi fatti suoi. Se volete il dato preciso, potete chiederlo al nuovo oracolo di Internet, Wolfram Alpha.

L'equivoco sulle dimensioni paragonabili a quelle della Luna nasce dal passaparola distorto tipico delle catene di Sant'Antonio: la notizia astronomica originale era reale e diceva che Marte il 27 agosto del 2003 (non del 2009) sarebbe stato grande come lo è la Luna piena ad occhio nudo se visto attraverso un telescopio da 75 ingrandimenti. La precisazione del telescopio s'è persa per strada. I dettagli della vicenda sono in questo articolo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (23)
Prima! Il 27 sarò pronta ad acchiappare Marte a mani nude!
No aspettate! Ma davvero qualcuno ha creduto di poter vedere Marte grande quanto la Luna ? No dai, mi state prendendo in giro. Forse Nibiru, ma Marte no...
non ho la possibilità di verificare la cosa, ma qualcuno mi accennava ad un altro evento astronomico interessante per quella data, qualcosa più "credibile". non ho purtroppo grosse informazioni, ma se la notizia è vera magari qualche appassionato di astronomia potrebbe essere più preciso: dovrebbe essere un "incontro" tra venere e mercurio(?) visibile verso est più o meno all'alba di quel giorno con strumentazione adeguata anche se amatoriale.
qualcuno sa confermare, smentire o dare maggiori precisazioni?
E questa è anche l'occasione buona per ricordare che la luna, vista a occhio nudo dalla terra, è davvero minuscola (e non capisco come mai ancora molte persone parlano di essa come se fosse particolarmente "grande"). Essa misura circa 30', cioè molto meno della Galassia di Andromeda (190'x60'), e delle Pleiadi (110'). Insomma, Marte rimane certo un bel po' più piccolo, ma la Luna non è certo "grande"; è assolutamente normale osservare, anche a occhio nudo, oggetti celesti che la superano in dimensioni apparenti.
L'oracolo di internet ha le idee confuse...

http://www.wolframalpha.com/input/?i=earth+mars+distance+min
input: minimize | Mars | distance from Earth
result: minimize | 1.662 AU (astronomical units)

http://www.wolframalpha.com/input/?i=earth+mars+distance+on+27+august+2009
input: Earth (planet) | Thursday, August 27, 2009 | Mars | distance from Earth | Thursday, August 27, 2009
result: Earth | Thursday, August 27, 2009 | 1.631 AU (astronomical units)
sì daniele, ma la differenza è che la luna è un disco bianco su sfondo nero, le galassie sono una serie di piccoli puntini tra loro separati. inoltre la luna è praticamente immune all'inquinamento luminoso, mentre è facile non riuscire a vedere le stelle dalla città.
si e poi la galassia di andromeda e le pleiadi sono ammassi di stelle, non certo corpi unici.
Per Tripponzio:
l'astronomia anche ad un livello di interesse minimo, richiede un po' di attenzione alle fonti da cui si attingono le notizie, altrimenti si rischia la confusione più totale. La congiunzione di Venere e Saturno e Venere a cui tu fai riferimento è avvenuta il 27 agosto del 2006! In tale data i due pianeti si sono trovati a soli 4'' d'arco. Non so dove tu abbia letto che tale congiunzione avrà luogo quest'anno. Se l'astronomia ti interessa, ti consiglio, almeno all'inizio, di fare molta attenzione alle fonti, in particolare di bandire l'intera Internet, di comprare qualche buona rivista (come p. es. "L'Astronomia") e magari di scaricarti un bel planetario.
Per Tripponzio:
"la differenza è che la luna è un disco bianco su sfondo nero, le galassie sono una serie di piccoli puntini tra loro separati".

a) Qui si parla di dimensioni, non di luminosità. La luna è luminosissima, ma questo non ci interessa nel momento in cui il discorso verte sulle dimensioni.
b) Le Galassie, viste dalla Terra, non sono una serie di piccoli puntini, ma superfici continue.
c) Non credo che una persona anche solo leggermente interessata all'astronomia osservi il cielo in città.
grazie daniele per le delucidazioni. puntualizzo che per svariati motivi non sono un appassionato di astronomia. il motivo per cui ho chiesto quella cosa su venere e saturno (grazie per la correzione) è appunto la mia mancanza di conoscenza, mentre so che qui (specie su questi articoli) bazzicano astrofili in grado di darmi queste elementari delucidazioni.
per il discorso della luna, tu parli da appassionato: dai per scontato che molti guardino il cielo come lo guardi tu, forse. la maggior parte delle persone rivolge lo sguardo al cielo notturno a occhio nudo, da posti "a caso". per loro le galassie sono invisibili, ne vedono poco o niente e quello che vedono bene è solamente la luna, per quello per loro è il termine di paragone per indicare "grande".
dimenticavo:
ma nel 2003 c'era la cosa di marte, nel 2006 quella di venere e saturno, quest'anno il 27 agosto non succede proprio niente? non è giusto, ormai era un'abitudine avere avvenimenti particolari quel giorno ogni 3 anni.... sigh...
Sarebbe quindi da completare l'annunico con "grande come la Luna piena guardata con un piccolo telescopio AL CONTRARIO"
Il 27 Agosto ci saranno sconvolgimenti climatici e maree abnormi? Ma dai, sino al 21 Dicembre 2012 io mi sento in una botte di ferro...!

Che si mettano d'accordo pure tra di loro!

Ah! Ah! Ah!
Marte non esiste.
È una sfera rossiccia messa in orbita per far credere che sia un pianeta.
Lo avvicineranno facendolo diventare più grande per tenere nascosto Nibiru che avanza sempre di più.
La ISS serve a controllare la posizione della sfera-specchietto.
Moriremo tutti.
Torno dalle vacanze con un paio di regali che penso i più apprezzeranno, sempre che tali video non siano già noti. Buon divertimento!

http://tinyurl.com/mo5cjy


http://tinyurl.com/lorz9g
Questo documento ritenuto per molto tempo un falso della propaganda di regime, rivive oggi nel suo originale splendore. In questi lunghi anni molte se ne son dette e nell'ore in cui i vigliacchi si profanarono eroi sul regime che pur seppe ridare dignità all'Italia si riversò una vile marea di calunnie. Ma fulgido resta l'esempio d'un manipolo d'uomini che lontano da quelle seppero regalare all'Italia un regno nuovo: Pini, Fecchia, Freghieri, Barbagli e Santodio. Oggi la storia sta per ridare onore a questi eroi. Credono lorsignori a quel che voglino. Lo si ritenga anche un artefatto della cinematografia pel diletto di bimbi e donnine. Per quel che concerne noi, fortissimamente affermiamo un pio, mero, meravigliuoso eppure incontestabile fatto storico. Che per intiero s'annunzia e si rapprende in questa semplice frase: Alle ore 15 del 10 maggio 1939, Marte è fascista.
Senti Paolo, per dei dilettanti passi la loro ignoranza, il pressapochismo e quant'altro... e li scusiamo. Ma quando a sbagliare sono i professionisti? E quando questi stimati professionisti da mezzo secolo non vogliono riconoscere i loro Orrori di calcolo?

http://digilander.libero.it/occultazioni/eclissi-2-agosto-2027.html

Qualcuno ci spiegherà prima del 2027? Wikipedia in lingua italiana si è adeguata, gli altri?
Ma quando a sbagliare sono i professionisti? E quando questi stimati professionisti da mezzo secolo non vogliono riconoscere i loro Orrori di calcolo?

Prima di giudicare vorrei approfondire meglio la questione per sapere se realmente la comunità astronomica italiana è ancora arroccata sui calcoli vecchi o se ha riconosciuto l'errore.
A parte qualche sporadicissima eccezione (2-3), sul web e su siti istituzionali troverai sempre come eclissi solare totale ITALIANA successiva a quella del 15 febbraio 1961 quella del 2081. Provare per credere. A livello cartaceo oggigiorno c'è ben poco. Ci sono i Canoni del Meeus, ma non scendono nei dettagli locali, oppure trovi le note cartine di previsione della Nasa le quali però sono a scala così piccola che non si discernono i confini fra gli Stati.
A momenti sono andata di matto vedendo il mio account di FB invaso da questa bufala astrale.
E io a spammare l'appello di Paolo di continuo, di continuo, di continuo.
Facebook?No Faceboccaloni!?
-.-

PS:Qualcuno mi spiega perchè non posso più commentare tramite il mio live journal, visto che mi appare un simpatico errore?!
Quoto Lady Lillina.
Fortunatamente Facebook ha un pregio: oltre a poter condividere cazzate si possono condividere articoli come questo. E tristemente noto che visto che in questo network tutti si sentono ricchi di forza intellettuale anche quando non se lo possono permettere, appena qualcuno smentisce questa informazione abnorme circa il 27 agosto, tutti "LO SAPEVANO GIà PERCHè è IMPOSSIBILE CHE ACCADA UNA COSA DEL GENERE". Peccato che nel profilo di questa gente trovi 10 minuti prima "Tizio ha pubblicato '27 agosto data memorabile' ".
Paolo sei un grande!!!
..ma non è che un pianeta che s'avvicina così potrebbe fare dei danni? Alterare le maree, obbligare gli astrologi a riscrivere gli oroscopi e altri disastri del genere?

ROTFLOL!:D
Il dramma è che i patetici patiti di astrologia la prenderebbero davvero come una sciagura, e non certo per gli effetti della gravità :))))))
Complimenti, ti leggo sempre molto volentieri.
Quel che mi lascia perplesso è che ovviamente chi ha creduto a questa balla allucinante, il 27 agosto alzando il naso al cielo si renderà pur ben conto di essere stato beffato. A quel punto una persona normale dovrebbe dirsi da solo: "che beota sono stato! La prossima volta farò più attenzione".
Ma no, ricominceranno sempre. Se non è Marte sono le banche al servizio di Bilderberg, se non sono le banche sono le scie chimiche, se non sono le scie chimiche sono gli antichi egizi che discendono dagli alieni e, comunque vada, sulla Luna non ci siamo mai andati: che palle!!!
Le catene di sant'Antonio minano gravemente la mia fiducia nel genere umano.