Cerca nel blog

2009/08/21

Scivoli giganti e laptop presi al volo

Il marketing virale inventa scivoli super e il computer che s'acchiappa


Si sono chiesti in molti se sia vero o un trucco il popolarissimo video dell'uomo, tale Bruno Kammerl, che allestisce un enorme scivolo d'acqua lungo una collina e lo usa come trampolino per un salto spettacolare che lo porta a centrare miracolosamente una minuscola piscina gonfiabile.



La spiegazione è emersa dopo pochi giorni di presenza su Internet. Il video fa infatti riferimento al sito Megawoosh.com, che a sua volta porta al sito Mach-es-machbar.de, che contiene pubblicità per Microsoft Office Project 2007 in tedesco. E', in altre parole, un esempio riuscito di marketing virale, realizzato dalla filiale tedesca di Microsoft, come spiegato nella pagina che descrive il "making of" del video. La trovata è valsa quasi due milioni e mezzo di spettatori dello spot occulto.

Il marketing virale funziona, e così ci prova anche il produttore di laptop MSI, che ha fatto anche di più: un video in cui degli atleti giocano a prendere al volo un computer portatile ultrasottile. Fin qui non ci sarebbe nulla di insolito: solo che nel video la presa viene effettuata usando le chiappe, fasciate da una tutina sportiva che lascia poco all'immaginazione.



Ovviamente ci sono di mezzo giochi di montaggio e un po' di effetti speciali digitali, ma l'effetto desiderato è raggiunto: far parlare di sé e del proprio prodotto. A qualunque costo. E' proprio il caso di dire che l'utente viene simpaticamente gabbato e si rende conto di aver visto uno spot soltanto... a posteriori.

17 commenti:

Luigi Rosa ha detto...

Se ci pensi questi video di viral marketing sono un ritorno al format del Carosello, quello a cavallo tra gli anni 60 e 70.
In quel tipo di pubblicita' (quella del Carosello) avevi uno spettacolo di tre minuti con storielline, cartoni animati, mini-gialli e solamente alla fine in coda a tutto il claim pubblicitario e il riferimento al prodotto, riferimento che era taciuto per tutta la durata dello spettacolino.
Analogamente il viral marketing attira per lo spettacolino in se' e solo alla fine (e solo se l'utente non si ferma allo spettacolino) puoi tentare di capire cosa si stia promuovendo.

L'economa domestica ha detto...

Un altro esempio di viral marketing è in corso sul concorso dei Gelati Motta. Se interessa posto il video.

PieroS ha detto...

...a posteriori, grandioso!

Max Senesi ha detto...

Beh nel caso del portatile, farà pure discutere, ma io non comprerei mai un computer il cui uso più reclamizzato sia infil... ok ok lascio perdere!!

Hanmar ha detto...

Uso alternativo delle prese USB... O_o

Saluti
Michele

Rodri ha detto...

Paolo sei a ridosso di due colline, perché non costruisci anche tu uno scivolo così? :-P

mattia ha detto...

Ma avete notato che è sempre il bianco a prenderlo nel culo?
E il nero che glielo mette?
Dite che non è voluto?

david ha detto...

"E' proprio il caso di dire che l'utente viene simpaticamente gabbato"...
Perchè?
Forse sarò io a non comprendere appieno il significato del termine "marketing virale", ma si capisce che è una pub dopo 4 secondi!

yari.davoglio ha detto...

L'economa domestica a me interessa :) Non sto seguendo il concorso, anche se è allettante, ma lavoro anche nel viral marketing :)

L'economa domestica ha detto...

@ Yari.davoglio

Premessa: il concorso Motta sin da marzo ha attirato l'attenzione degli appassionati di concorsi a premi sia per il numero di premi, sia perché il costo minimo da sostenere per partecipare è di 2,10 euro, sia perché i gelati sono sempre i gelati.

A giugno, dopo le prime due estrazioni, nei forum dei concorsisti degli utenti neo iscritti hanno iniziato a postare questo filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=Xcav7QHwn7I

Quali elementi secondo voi indicano che questo è viral marketing?

P.S. Va detto che il concorso è organizzato moooooolto bene, è uno dei migliori ai quali abbia partecipato.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo sei a ridosso di due colline, perché non costruisci anche tu uno scivolo così? :-P

Vedi quella striscia disboscata in Google Earth? Sto già costruendo.

Francesco ha detto...

Quando il nero lancia MSI multipli, si nota che in mano ha un solo portatile, ma ne lancia in continuazione.

Thomas Morton ha detto...

Lo trovo di un cattivo gusto pazzesco

yari.davoglio ha detto...

L'economa domestica non so se il soggetto parlante del video è effettivamente il direttore marketing di Nestlé Italia, ma è sicuramente cosciente del fatto che c'è una persona che sta riprendendo con il cellulare (sguardo fulmineo in direzione del telefonino all'inizio del video). Il fatto che si lamenti della poca pubblicità sul concorso e dica che "se tu partecipi oggi alla promozione sai che hai una probabilità di vincere estremamente alta..." e per di più il fatto che non sapesse con certezza quanto fosse il montepremi giornaliero, ossia 5.000 euro (difatti chiede conferma ad una delle ragazze), mi tolgono ogni dubbio sulla veridicità del filmato "a sorpresa". Trattasi di viral marketing.
Right?

puffolottiaccident ha detto...

"i numeri parlano chiaro"

Ma pubblicizzano un gelato o il prossimo film di takeshi kitano?

L'economa domestica ha detto...

@ Yari

E'proprio il direttore marketing della Nestlé/Motta in persona.

yari.davoglio ha detto...

L'economa domestica,

mi piace quel tipo, a pelle ha un nonsoché di simpatico ed intelligente :)

Ci ho azzeccato sugli elementi che fanno capire che è viral marketing? :P