Cerca nel blog

2010/01/28

Aiped, aipad, aipod: *yawn*

L'articolo è stato aggiornato e ampliato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2010/04/09.

NOTA: prima che scriviate per l'ennesima volta che non posso criticare l'iPad se non l'ho provato, leggete bene l'articolo e notate il fatto che tutte le critiche sono documentate e basate sull'esperienza concreta di chi l'ha provato. La settimana prossima proverò un iPad, così non ci sarà più questa obiezione.



The iPad - watch more funny videos

Niente Flash. Niente multitasking. Retro bombato che rischia di farlo dondolare quando lo appoggi su un tavolo per scrivere [aggiornamento: mi dicono che non c'è questo rischio. Dettagli qui sotto]. Niente webcam per Skype e simili. Batteria sigillata. Niente USB se non compri (a parte) dei ciondolosi accessori. Dipende da un PC per i backup. Niente software non autorizzato da Apple. DRM come se piovesse. Comunque troppo grande da portare sempre con sé. 629 dollari più accessori e forse IVA per la versione minima con 3G. Caratteristiche tecniche non entusiasmanti. E cos'è questa storia della micro-SIM? Quanti operatori cellulare la offrono?

Uhm, no, grazie.

Soprattutto, a che cosa serve? Forse è un'alternativa al computer per chi odia il computer e ha soldi da spendere. Boh.


Aggiornamento 2010/01/31


Macworld se l'è presa un po' per il mio articolo e ha chiesto al giornalista Antonio Dini, che era alla presentazione dell'iPad, di verificare la mia ipotesi di rischio dondolio (sì, era un'ipotesi: non per nulla ho scritto "rischia"). Antonio, che ho il piacere di conoscere personalmente, dice che l'iPad non dondola, e se lo dice lui la questione è chiusa.

In quanto all'altra mia obiezione contestata ("troppo grande da portare sempre con sé"), Macworld cita sempre Antonio Dini, che dice che l'iPad sta nella tasca del suo giaccone. Anche qui accetto senza esitazione quello che dice Antonio. Dico solo che tasche da 25 x 19 centimetri sono belle grosse: e in estate che si fa? L'iPad è un oggetto da borsa, non da tasca, e questo ne limita la portabilità, esattamente come avviene per un netbook. Solo che il netbook è un vero computer sul quale installo quello che voglio io, non quello che decide qualcun altro.

Infine rispondo a tutti quelli che dicono che Flash non serve perché fra due anni non lo userà più nessuno: bene, allora aspetterò due anni per vedere se succede davvero, prima di comperare l'iPad. E a chi dice che la prossima versione di iPad risolverà varie lacune: bene, allora aspetterò di vedere che le risolva davvero ed eventualmente comprerò quella versione. Perché dovrei comperare questa? Per vedermela obsoleta nel giro di pochi mesi? Sulla fiducia? Sulla promessa di un venditore? Siamo seri.

Suvvia, mi pare di essere un ginecologo al MiSex. So ancora distinguere lavoro e passione. Solo perché l'argomento mi interessa e ne traggo grande soddisfazione, non vuol dire che mi debba piacere sempre e in qualunque forma si presenti.


Aggiornamento 2010/04/09: cose da sapere prima di decidere se comperare l'iPad


Ora che l'iPad è disponibile (negli Stati Uniti; arriverà ufficialmente in Europa a fine mese; qui accanto vedete quello arrivato a Rete Tre grazie ai potenti mezzi della RSI), riassumo qui alcuni fatti che è opportuno conoscere prima di decidere per l'acquisto. Praticamente tutti i recensori concordano sul fatto che l'iPad è un magnifico dispositivo, che trasforma l'esperienza d'uso della Rete e la rende più gradevole e intuitiva, se usato restando nei limiti delle sue capacità. L'importante è capire se questi limiti sono adatti alle esigenze del singolo acquirente potenziale.

Autonomia. La batteria dura molto a lungo: fino a 10 ore, secondo il produttore e i primi test.

Subito pronto. Come l'iPhone, e a differenza dei normali computer, l'iPad è sempre acceso e basta toccarlo per iniziare a usarlo. In viaggio è una differenza che si apprezza molto.

Solo Wifi, niente 3G. La versione attualmente disponibile è quella priva di funzioni di accesso alla rete cellulare: l'accesso a Internet funziona solo se connessa a una rete Wifi. Se nel vostro paese ci sono poche reti Wifi aperte, magari grazie a leggi antiterrorismo poco avvedute, avrete difficoltà a navigare o spedire posta quando siete in viaggio, oppure dovrete pagare per accedere alle reti degli alberghi.

Niente Flash. Se consultate siti che usano animazioni Flash, non funzioneranno correttamente sull'iPad. Questo è un problema significativo che potrebbe attenuarsi in futuro, se i realizzatori di siti Web decideranno di usare altre soluzioni, ma il vostro sito Web aziendale ultra-carino realizzato in Flash non sarà visibile sugli iPad dei vostri clienti.

Niente multitasking fino all'autunno 2010. Sull'iPad gira una sola applicazione per volta, a differenza di quanto avviene su un normale computer di oggi. Si torna all'equivalente del DOS, insomma. La versione 4 del sistema operativo di Apple per l'iPhone sarà installabile sull'iPad in autunno e risolverà in parte questa limitazione consentendo un multitasking limitato ma probabilmente sufficiente per l'uso medio dell'iPad.

Solo software autorizzato da Apple. Potete installare soltanto le applicazioni approvate da Apple, che sono tante, ma se non c'è quella che vi serve, non c'è niente da fare. Non potete neanche scriverla voi, se non pagate per diventare sviluppatori Apple.

Presentazioni e testi incompatibili. Keynote, il software per presentazioni di Apple, è disponibile sull'iPad, ma una presentazione creata su un Mac e trasferita all'iPad perde audio, note, commenti e grafici 3D. La versione iPad di Pages, il programma di scrittura di testi, perde note a piè pagina, note a fine testo e commenti, converte gli indici automatici in testo semplice e altera altri dati. Chi pensa di usare l'iPad per lavoro farà meglio a valutare il contenuto dei propri documenti e delle proprie presentazioni e le incompatibilità fra le versioni iPad e Mac di queste applicazioni.

Per ora serve un account dello Store USA. Per installare nuove applicazioni, al momento è indispensabile avere un account iTunes con indirizzo statunitense. Questa limitazione sarà probabilmente risolta quando l'iPad verrà commercializzato ufficialmente al di fuori degli USA.

Niente porte USB. Non è possibile collegare una stampante o una penna USB o altre periferiche che usano il diffusissimo standard USB. Potete stampare se avete una stampante dotata di connessione Wifi.

Dipende da un computer. L'iPad per ora si aggiorna tramite un computer esterno: serve un Mac (che deve essere dotato di sistema operativo recente, ossia Leopard o successivo) oppure un PC Windows (va bene anche XP con Service Pack 3). Questo limite verrà probabilmente ridotto nella prossima versione del suo sistema operativo.

Niente tethering. Scordatevi di usare l'iPhone o un altro dispositivo cellulare per navigare con la versione wifi dell'iPad. Steve Jobs ha detto "no". Letteralmente.

Retro bombato delicato e scivoloso. La curvatura del retro dell'iPad fa sì che se lo si appoggia su una superficie liscia, per esempio un tavolo, quando lo si sfiora per comandarlo tende a ruotare e scivolare. Inoltre l'alluminio, essendo tenero, si graffia facilmente. Una custodia è indispensabile.

Tastiera esterna. È disponibile una tastiera esterna che funge da reggi-iPad. Da autunno 2010 saranno usabili con l'iPad anche le tastiere Bluetooth.

Peso e ingombro. Il modello Wifi pesa 680 grammi, ed è un peso che si fa sentire, a detta di chi l'ha provato. La versione 3G peserà 730 grammi. È il doppio rispetto a un Kindle, per esempio, ed è un dato da considerare se si pensa di acquistare l'iPad come lettore di libri digitali. L'iPad misura 19 x 24 centimetri: sono dimensioni ottime per leggere libri, navigare in Rete o guardare film, ma lo rendono inevitabilmente molto meno portatile di un telefonino. Non è un oggetto da tasca, ma da valigetta o da borsetta.

Micro-SIM. La versione 3G userà SIM nel formato micro, che non tutti gli operatori cellulari forniscono. Di certo, quindi, non sarà possibile adoperare nell'iPad la SIM abilitata alla trasmissione dati del vostro telefonino, salvo che vogliate rischiare con lima e forbici.

Ditate. Anche se è trattato con un rivestimento protettivo, lo schermo si imbratta rapidamente di ditate, inevitabili visto che si tratta di un dispositivo con interfaccia tattile.

Surriscaldamento. La temperatura massima di utilizzo dell'iPad è 35°C (la stessa di altri laptop Apple). Se state in spiaggia o al sole, il rischio che si spenga per proteggersi dal surriscaldamento è molto alto.

Retroilluminazione e riflessi. A differenza dei lettori digitali di libri come il Kindle, l'iPad usa uno schermo da laptop, per cui i colori sono belli e vivaci, ma quando lo si colloca in un ambiente molto illuminato (all'aperto di giorno, per esempio) diventa molto difficile leggerne lo schermo; il Kindle, invece, usa un tipo di schermo che sfrutta l'illuminazione dell'ambiente, come i fogli di carta. Inoltre lo schermo dell'iPad è lucido e riflette quello che sta intorno all'utente, come si vede nella foto qui sopra, e questo può essere fastidioso.

243 commenti:

1 – 200 di 243   Nuovi›   Più recenti»
Willy ha detto...

Il marchio iPad era già stato usato!

:P

Giako ha detto...

Sto rotolandomi sul pavimento... :-D

Gabry89 ha detto...

Oddio, un video più bello dell'altro! XD Fantastici

omega015 ha detto...

geniale! AHHAAHAH (nonostante questo, ammetto di essere un apple fan super entusiasta di provare il nuovo iPad )

Jacopo ha detto...

Allora beccatevi questa :P

dyk74 ha detto...

i PAD ... forse a qualcosa puo' servire...anzi no...e' troppo grande anche per quello... (battuta NSFW)... ;-)

Mystique ha detto...

Altro oggetto inutile marcato mela morsa...

Crapetto ha detto...

AHahahahah Comunuqe aspetto con ansia l'eeepc pad! Tiè!

L'economa domestica ha detto...

Nooooo il tizio ha lo stesso sguardo vispo che ho a fine giornata....
Ho resistito all'Ipod, all'Iphone, e resisterò anche all'Ipad!!!

Hanmar ha detto...

I-Pad...
In alcune parti degli Usa potrebbe significare I-Assorbente... segli mettessero un paio di ali poi... :D

Saluti
Michele

Willy ha detto...

A me piace un sacco l'eeeReader

Per questo invece mi hanno rubato l'idea! Lo avevo in testa da quando è uscito il primo netbook!

GuidoBH ha detto...

Paolo, come sempre i tuoi commenti sono molto, molto ragionevoli e di buon senso... in sole 3 righe hai riassunto il pensiero di tutti quelli che non hanno 900€ superflui, per i quali rimane pur sempre un bel gadget. Appunto, un gadget.

GuidoBH

cloddo ha detto...

@GuidoBH
900 euro? E di cosa sarebbe il prezzo scusa?


A parer mio l'iPad è un prodotto favoloso (con le ovvie pecche giovanili, alcune delle quali elencate giustamente da Paolo), se guardato con l'ottica giusta.
L'ottica giusta non è quella del prodotto per gli appassionati di informatica, per i nerd, geek o tecnici e simili... anche a me non servirebbe a un accidente un dispositivo del genere!
Apple non vuole venderlo alle suddette categorie, Apple vuole venderlo alla casalinga di Voghera (quella del 2000, non quella degli anni '50).

A parer mio lui e i suoi futuri cloni spazzeranno via il mercato dei netbook.

Maximilian Hunt ha detto...

Eppure Paolo ricordo che un paio d'anni fa, all'uscita del primo modello dell'air facesti notareche avresti preferito la produzione di una tavoletta multitouch minimalista da mettere nello zainetto. Se non sbaglio usasti i termini un "iPod touch maggiorato" o qualcosa del genere. Beh, avrei giurato che questo iPad fosse proprio quello a cui ti riferivi. :)

Emanuele ha detto...

Ahah, spettacolare il video. :-D
Ciao,
Emanuele

johnluk ha detto...

Sinceramente speravo in qualcosa di tecnologicamente innovativo.
Con l'iPad non hanno fatto che prendere un iPod Touch, dargli uno schermo piu' grande (e scomodissimo per scrivere con la virtuale tastiera QWERTY) e infarcirlo di qualche animazione in piu'.
Io, da appassionato Mac (e da pluriennale evangelizzatore Mac) sono rimasto profondamente deluso...

Marco Casati ha detto...

Su questo commento NON mi trovi d'accordo :)

Se vuoi qualcosa che faccia tutto e male ci sono tante alternative.

Ma come prodotto per navigare in internet, per mail, per leggere libri....


Se si parte da quello che NON ha....

Guardiamo cosa HA.

Decine di migliaia di applicazioni. Un'interfaccia multitouch incredibile.
Un sistema operativo che funziona bene.

A un prezzo ottimo.

Come l'iPhone, tanti a dire cosa non ha, poi la gente ne prova uno e se lo compra.

Non mi immagino gli sviluppi in campo medico ed educational.

Sarà un trionfo.

lucac81 ha detto...

Mah sono un pò scettico anch'io sul possibile uso del iCoso, però:
Batteria sigillata, se grazie a quella si riesce ad ottenere un'ottima autonomia ben venga, io sono contentissimo delle4 ore e mezza che mi permette sul mio macbook.
Il software autorizzato da apple, nonstante tutto ha dimostrato di funzionare bene, non si può dire lo stesso del libero mercato di android...
Il multitasking non serve la maggior parte delle volte in un dispositivo simile, in alcuni casi si e confido in una soluzione migliore di quella attuale nelle prossime revisioni dell'OS, in fin dei conti è tutta questione di software.
Quello che riguarda le dimensione potrebbe essere un non problema, non è un dispositivo totalmente mobile, si usa a casa, o al lavoro, e cmq può tranquillamente stare in una borsa.
A che serve? non lo so... magari qualcuno ne trova un uso... pensa che io reputo totalmente inutili e dei giocattoli i netbook...

GuidoBH ha detto...

@Cloddo
Ho sparato 899€ perchè solitamente applicano il cambio euro-dollaro alla pari... costa 839$ la versione da 64G con 3G.
Però hai ragione dicendo che il target è la casalinga di Voghera, ma onestamente credo che certe mancanze (quelle citate da Paolo, prima tra tutte la mancanza di Flash) hanno drasticamente tagliato fuori tanti potenziali utenti. Poi è sempre un Apple, splendido, sicuramente eccezionalmente funzionale come interfaccia... ma la dipendenza dal PC è a mio avviso inacettabile: per vedere una fotografia devo sincronizzarmi con Itunes??? Il wifi non serve solo per internet, cavolo...

Paolo Attivissimo ha detto...

avrei giurato che questo iPad fosse proprio quello a cui ti riferivi. :)

Appunto. Un paio d'anni fa. Adesso è tardi, e l'iPad non ha un OS come OS X. Niente multitasking? Impensabile: tanto vale tornare al DOS. Va bene per un iPod, non per un oggetto che vuole fare il PC.

Paolo Attivissimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Scognito ha detto...

@Hanmar intendevi questo? http://failblog.files.wordpress.com/2010/01/ipad.jpg

souffle ha detto...

Ognuno ci troverà certamente i difetti che più lo infastidiscono. A me, ad esempio, della webcam frega poco, della mancanza di una porta USB invece sì. Così come non mi piace affatto la faccenda della batteria sigillata e trovo gravissima la mancanza di un navigatore GPS in un oggetto del genere. E' lo dice un "Maccarolo" fin dal lontano 1986 che però non ha un IPhone e quando vuole viaggiare leggero si porta dietro un netbook Acer col quale, naviga, gestisce la posta, prenota aerei, alberghi, scrive, archivia foto e telefona. Serve altro? A me francamente no.

Natror ha detto...

@ Cloddo

i prezzi vanno dai 300 e passa del più inutile ai 900 del meno inutile

io ho la ragazza a Voghera e fidati che sua madre non se ne fa una cippa di sto coso e nemmeno tutte le casalinghe di Voghera messe assieme lo comprano. è, come già giustamente detto da Paolo, semplicemente superfluo.

Spendo un quarto e prendo un pc bonsai se veramente ho bisogno di muovermi. ltrimenti prendo qualcosa di più grosso ma estremamente più utile.

alifa ha detto...

Ho trovato questo articolo piuttosto interessante: Un punto di vista sul mercato che puo' coprire Ipad piuttosto che sui suoi requisiti tecnici.

Cmq non credo lo comprero', almeno non subito.
Magari per Natale:P

http://tinyurl.com/Ipadmarket

Turz ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mousse ha detto...

E via che parte la solita guerra di religone tra i macchisti e il resto del mondo.

E via al modo di pensare "complottista"... ovvero attaccarsi alle proprie convizioni e non spostarcisi anche se ti fanno notare che non hanno senso.

Se poi volete comprare l'iPad e spendere 900 euro per un oggetto francamente inutile, fatelo. Ma NON cercate di convincere gli altri che sono stupidi se non fanno altrettanto.

Spendere tutti quei soldi per un dispositivo mobile con uno schermo bello grande ma su cui non posso guardare le foto perchè non ha uno slot SD? Dover usare per forza una connessione wifi per scambiare dati? Dover dipendere da un PC per usarlo effettivamente (backup no eh?)? Non so a voi ma a me queste sembrano pesanti mancanze.

Mi fanno ridere i discorsi "ma non pensare a quello che non fa e pensa a quello che fa". Peccato che quello che non fa rischia di rendere perfettametne inutile quello che fa. Immaginate di comprare una automobile che:
- non ha gli sportelli, si entra dai finestrini (niente connettività che non sia wifi)
- l'autoradio sintonizza solo le frequenze pari
(iTunes e DRM)
- potete fare benzina in una sola catena di distributori
(App Store)
- potete guidarla solo se sulla strada ci sono lampioni
(necessita del wifi per collegarsi a internet)

Ma ha la più bella carrozzeria che abbiate mai visto... La comprereste?

alifa ha detto...

LOL!
http://www.youtube.com/watch?v=YFNQE_TzQNI

Paolo Attivissimo ha detto...

Tutrz, ops, sbagliato thread. Sistemato, grazie.

Barba ha detto...

Non sono un tipo di persona che osanna ogni idea Apple, però...
Anche i blog in un primo momento sembrava non servissero a nulla, un mero gadget per chi aveva tempo da perdere, mentre poi si sono evoluti e ora come ora...
E' appena uscito, diamogli tempo può darsi che siano il futuro...
Certo che non metterci una presa USB è come darsi una mazzata da soli, del fondo bombato non lo sapevo, altro evidente errore, non è detto che in fututo non li correggano.
Non che ci volesse un genio a pensarci prima di lanciarlo.

Natror ha detto...

@ Alifa

unica correzione: ci sono le versioni con umts e relativo abbonamento con compagnia telefonica ladra.
non che cambi molto... sempre meglio un pc bonsai con chiavetta internet annessa.

lucac81 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Baron Beer ha detto...

@Paolo Attivissimo
Tutrz, ops, sbagliato thread. Sistemato, grazie.

E che thread è, che ci faccio un salto??

Paolo Attivissimo ha detto...

E che thread è, che ci faccio un salto??

Quello sull'Olocausto.

Ivan S. ha detto...

Paolo è inutile che lo critichi:
tra 2 mesi te lo compri... :-)

lucac81 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lucac81 ha detto...

Per chi lo diceva, nella versione 3G il GPS c'è
Lo slot per schede SD è un componente aggiuntivo, così come la porta USB (per ora limitata all'uso come le fotocamere) sono il camera connection kit, se vi servono vi portate a casa il kit con le 2 dongle per 29 €
http://www.ilounge.com/index.php/reviews/entry/apple-ipad-camera-connection-kit/
Anzi spero che il kit sia compatibile anche con iphone

Foxxya ha detto...

umm fa il caffè?

Matteo ha detto...

Sinceramente credo che l'iPad sia un buon prodotto e, come già accaduto per iPhone, il modo in cui hanno implementato certe funzionalità diventerà il riferimento per i prodotti da qui a venire. L'unico dubbio che ho in merito a questo prodotto riguarda in realtà tutta la categoria a cui esso appartiene, ovvero quella definita come "mid". Credo infatti che questi prodotti rimangano nel mercato un po' troppo "schiacciati" tra i potenti notebook e gli ultraversatili smartphone. In poche parole, non vedo questi dispositivi come un qualcosa in grado di differenziarsi e offrire possibilità nuove, ma come un qualcosa che va a sovrapporsi un po' al mondo notebook, un po' a quello smartphone.

Il netbook è un notebook ridotto a castrato. L'iPad è uno smartphone ingrandito e potenziato.
Due facce della stessa medaglia insomma...

Marcello ha detto...

secondo me è eccezionale, da stundete universitario lo vedo come un ottimo prodotto per prendere appunti manuali, per leggere e studiare le slide per consultare al volo l'atlante di anatomia e parti di libro, tutto senza sfogliare centinaia di fogli e senza portarmi dietro 20 libri da 2kg l'uno, in più nei momenti liberi posso ascoltare un pò di musica, navigare su internet, leggere un ebook, ovviamente arrivato a casa non serve più a nulla

e poi perchè elencate sempre i difetti, dite le possibilità che offre e che nessuno fino ad ora immaginava, sempre questa iper esigenza di chi si reputa macuser che vogliono tutto, subito con funzionalità massima e costo di 100 euro, chi usa mac e prodotti apple da una vita conosce la politica di apple e non si lamenta se manca una cam e sa che i prodotti apple sopratutto mac e il nuovo ipad non sono per uso consumer, e infine non siete obligati a comprare, se trovate tutti questi difetti prendetevi un bellissimo pc hp o acer da 400 euro con 4 gb di ram, 500gb hd e processore ignoto, con windows 7 installato e avete risparmiato un pò di soldini che potete sfruttare in maniera più convienente

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo è inutile che lo critichi:
tra 2 mesi te lo compri... :-)



Guarda, non ho comprato neanche l'iPhone e intendo aspettare il più possibile che esca o un iPhone come si deve oppure un cellulare alternativo meno caro e lucchettato. Non vedo perché dovrei fare eccezioni per questo coso che non mi serve.

Sono un utente Mac, ma non vuol dire che debba amare tutto quello che partorisce Steve Jobs.

Mousse ha detto...

Il problema è proprio qui: "richiede un componente aggiuntivo". Allo stesso prezzo mi posso comprare un tablet PC che magari pesa qualcosa in più ma non richiede componenti aggiuntivi per funzionare decentemente. Non pretendo che un palmare (com'è l'iPad) possa fare tutto, ma che almeno faccia quello che fanno tutti gli altri computer.

Vi ricordo che Apple già fece fiasco col Newton. E anche quello era "chiuso".

L'iPhone è un altro discorso, il telefono nasce per definizione "chiuso", quindi il fatto che non ci possa aggiungere programmi è tutto sommato secondario. Tra quelli che conosco ben pochi hanno aggiunto applicazioni a parte quelle per Facebook, Twitter e World of Warcraft ;)

Ivan S. ha detto...

@Paolo
Colpa mia nella tua foto "mi presento" mi sembrava che fossi coperto da prodotti Apple...
Cribbio ma io mi trovo benissimo con iPhone (che una volta criticavo cosi tanto,prima di averlo).
Ci sono cose che proprio non sopporto nella politica Apple, ma devo dire (anche se con prezzi fuori mercato) ci sono prodotti veramente da urlo e il mio prossimo PC sarà un MAC...
Saluti

Hanmar ha detto...

@Scognito:

MICIDIALE!!! :D :D :D

A volte la realta' supera anche la piu' malata delle fantasie...

Saluti
Michele

Ivan S. ha detto...

@mousse
Io Sul mio ho fatto girare 400 programmi, ma ora ne ho poco più di 100 e ne proverò una decina alla settimana...
E da quando ho un abbonamento che mi consente di navigare 10gb al mese sono anche spesso in streaming per ascoltare radio ecc...
Insomma Facebook,previsione del tempo,radio,tv,telegiornali,12 tra navigatori e info,webcam,15 programmi per foto ritocco,mouse virtuale,ebay,borsa,skype,eurosport e comingsoon,autoscout24,traduttori,shazam ecc,ricette di cucina,pianeti :-),nasa, tutta una serie di giochi e in più faccio anche il backup di 4gb di foto che ho sul mio pc...
Insomma, non so che voler di più... :-)
ciao

OScar ha detto...

Paolo, permettimi degli appunti:

Niente Flash.
ma per fortuna che non lo ha. A cosa serve il flash? solo a succhiare batteria, ad appesantire le pagine e a far vedere più banner pubblicitari. Non abbiamo appena esaltato HTML5? Non ritieni sia una fortuna che ci sia un simile numero di device che non sono nelle mani di una casa (Adobe) che detiene il monopolio su tutto il resto? Io ho un iPhone (e prima evevo un iPod touch) da due anni e mezzo, e non ho mai sentito il bisogno del flash. I video di YT vengono ottimizzati in h264 e si vedono benissimo anche nel browser di safari, sia embeddati che non. E lo stesso sta accadendo per altri tipi di video. Lo standard mobile sta rapidamente diventando iPhone OS.
Siccome parli giustamente di utilità circa l'iPad mi è parso giusto chiederti a che cosa mai servirebbe, nel concreto il flash, fuori dalle cose inutili che ho elencato sopra. Nessuno mi risponde mai su questo.


Niente multitasking.Retro bombato che rischia di farlo dondolare quando lo appoggi su un tavolo per scrivere.
L'hai provato e testato personalmente?

Niente webcam per Skype e simili.
Vero, questa cosa l'aspettavo anch'io. Penso non l'abbiano messa per tenersela buona più avanti.
Batteria sigillata.
Questo, come su iPhone, io lo reputo un vantaggio. Anche perchè il 95% delle persone non si è mai presa nella vita batterie aggiuntive da portarsi dietro per i telefoni, figurati per una cosa così.

DRM come se piovesse.
Questo non ho approfondito, il formato dei libri è aperto, il resto non so a cosa tu ti riferisca.

Comunque troppo grande da portare sempre con sé.
Ecco questa è una cosa che proprio non capisco. Scusate, tutti, ma cosa vi aspettavate? un ventaglio di vetro pieghevole che lo aprivi e lo richiudevi a piacimento? Se una cosa ha uno schermo da 9" 10" dovevate aspettare l'evento per capire che non sarebbe stato tascabile? Io lo sapevo in anteprima da mesi che una tavoletta da 9/10" non sarebbe stata tascabile, ma forse sono veggente io :)

629 dollari più accessori e forse IVA per la versione minima con 3G
Beh tutti pensavano 1000 o più. Più che altro sono i 16GB che sono pochini. Ma se ieri ti avessero chiesto un prezzo penso che anche tu Paolo avresti detto che se lo avesse messo a 599€ (perchè il corrispettivo europeo di 629$ sarà 599€), tu credo avresti detto sarebbe stato un prezzo non da Apple....don't you? :)

OScar ha detto...

Soprattutto, a che cosa serve? Forse è un'alternativa al computer per chi odia il computer e ha soldi da spendere.
C'è chi non vuole spendere 1200 euro, non vuole un fastidiosissimo netbook ma non si accontenta nemmeno di uno schermo piccolo come quello di un iPhone. Ecco che per 599 euro si prende una cosa che fa le cose in maniera semplice e intuitiva senza aver speso il doppio per una cosa che non usa sempre 8 ore al giorno e senza aver preso un netbook.


IN DEFINITIVA: secondo me tutti si sono fatti grandi film in testa. Secondo me la gente ormai dopo iPhone dà tutto per dovuto e scontato e si aspettava qualcosa alla minority report. In realtà videocamera e multitasking a parte questo tablet se fosse uscito prima di iPhone sarebbe stato etichettato come miracoloso.

Sull'uso si può opinare giustamente, ma non credo che Apple voglia farne un bigseller come è iPhone. Penso voglia solo andare a coprire quante più fasce possibili di mercato. Invece dato che la gente pensa che di iPad dovranno vendersene tanti quanti iPhone, altrimenti non sarà un successo, ecco che subito nell'immaginario lo si etichetta in modo tale da pensare che milioni di persone non lo compreranno.

Io dico che le perplessità per carità rimangono, ma liquidarlo in fretta (un po' come fece slashdot con l'iPod il 23 ottobre 2001 usando la parola "lame") penso voglia dire non analizzare la situazione a 360°.

D'altronde scusa Paolo ma come mai allora tutte queste cose (portabilità, utilizzao etc) non si sono sollevate a maggior ragione quando è uscito il Kindle e poi ancora quando è uscito il Kindle DX? per quelli il discorso non dovrebbe valere a maggior ragione visto che fanno un decimo delle cose e sono anche quelli sicuramente non tascabili?

Sonia ha detto...

Leggendo qualche notizia in giro (vedi http://tinyurl.com/yg6up6d) mi è parso di capire che la funzione più importante che differenzierebbe l'iPad dall'iPod touch, cioè quella di poter leggere e scaricare libri, quando arriverà il momento della sua uscita in Europa con tutta probabilità non sarà disponibile.
L'applicazione iBooks sarebbe attiva al lancio solo in America e in Australia. Mi immagino le lungaggini ora che arriva in Italia. Vi risulta?

OScar ha detto...

Sonia

si.

Da noi tra arriverà a fine marzo la versione solo wifi ma per quella 3G (che secondo me partirà da 599€) campa cavallo. Nel senso che l'iPad in 3G ci va con le microsim (che dal punto di vista di at&t è meglio di un blocco software visto che gli altri operatori al momento non usano questo formato).
Steve Jobs ha detto che fuori dagli usa "gli accordi" verranno trovati per giugno/luglio, MA non ha detto verrà "commercializzato" in giugno/luglio. Quindi calcolando che i nostri operatori dovranno anche adottare questo formato minisim, non so se iPad versone wifi+3G arriverà da noi prima dell'estate inoltrata...

Calcolando quindi questi tempi per l'adozione fisica della versione 3G, che in europa (tranne TN) sarà forse quella più venduta (negli USA e a Trento di wifi ce n'è a gogo eheh), anche per l'iBook Store credo che prima che si trovino gli accordi e tutto arriverò come minimo settembre, ma minimo. Poi magari mi sbaglio. Però al momento la penso così.

OScar ha detto...

e scusa se per rispondere l'ho presa larga.

OScar ha detto...

Sonia

ah tra l'altro lo dice la stessa Apple
iBookstore will be available in the US at launch.
Qui > http://www.apple.com/pr/library/2010/01/27ipad.html

Anonimo ha detto...

> Niente Flash.

Come del resto iPhone e iPod touch. Personalmente vivo benissimo lo stesso senza. Inoltre, se questo può servire a far morire flash il più in fretta possibile ben venga. Hai mai notato come i plugin per mac e linux siano penosi?

> Niente multitasking.

E le notifiche push?

> Retro bombato che rischia di farlo dondolare quando lo appoggi su un tavolo per scrivere.

Prima proviamolo no? Credo sia una cosa abbastanza banale, credo ci abbiano pensato a Cupertino.

> Niente webcam per Skype e simili.

In effetti una webcam sarebbe stata utile!

> Batteria sigillata.

Embé? Tutta questa mania di cambiare la batteria non la capisco. Ho un MacBook Pro su cui posso cambiarla e dopo 600 cicli di carica non l'ho ancora fatto. Era garantita per 300. I nuovi macbook (quelli in alluminio e l'ultimo bianco) hanno una batteria garantita per 1000 cicli. Il mio MBP ha 30 mesi e lo uso non meno di 5 ore al giorno...

> Niente USB senza ciondolosi accessori.

L'ingresso è quello classico degli iPod. Gli accessori per SD e macchine foto sono già online e naturalmente prolifereranno quelli di terze parte. Esattamente cosa vorresti attaccarci?

> Dipende da un PC per i backup.

Ed un PC dipende da un HD. Per non parlare dei servizi online. Cosa volevi, un RAID integrato?

> Niente software non autorizzato da Apple.

App Store mi pare funzioni bene. Ci sono state parecchie vicissitudini a riguardo del processo di approvazione, ma direi che non per questo è tutto da buttare via.

> DRM come se piovesse.

In cosa scusa?

> Comunque troppo grande da portare sempre con sé. 629 dollari più accessori e forse IVA per la versione minima con 3G.

Non lo acquisterò, ma personalmente ritengo il 3G su un dispositivo del genere superfluo. Riguardo al troppo grande... se vuo di meno c'è iPod touch, se vuoi di più un notebook. Non si può avere la moglie ubriaca con la botte piena...

> Caratteristiche tecniche non entusiasmanti. Uhm, no, grazie.

10 ore di batteria, schermo IPS, risoluzione 1024x768 etc. etc. etc. per 500$. Argomenta meglio per favore...

> Soprattutto, a che cosa serve? Forse è un'alternativa al computer per chi odia il computer e ha soldi da spendere.

Bella domanda. Io mi immagino che vada bene per tutti quelli che non sono appassionati di tecnologia ciononostante abbiano necessità di vedere qualche foto, navigare un po' su internet, giochicchiare... 500$ non sono tanti per questo tipo di dispositivo.

Non vado matto né per tablet né per netbook né per questo iPad ma leggere questo post in cui liquidi un prodotto comunque interessante e a suo modo innovativo con un po' di saccenza mi lascia un po' deluso vista la qualità dei tuoi altri post

OScar ha detto...

Manuel
eh devo dire che la pensiamo allo stesso modo :)
Comunque immagino Paolo non avesse voglia di dilungarsi nel post perchè sa benissimo anche lui che queste sono questioni "never ending".
Però veramente, non capisco come mai per kindle e kindle dx con 1/10 delle cose, con lo schermo bianco nero (per quanto e-ink) e non tascabili pure quelli, non si sia detto nulla.

Forse perchè c'era molto più hype, forse perchè essere scettici quando si tratta di Apple fa molto "oggettivo".

cloddo ha detto...

@Natror
Mi spiace ache tu non abbia compreso il senso del mio commento: la madre della tua ragazza probabilmente non sa che farsene perché non saprebbe che farsene di un computer, di internet, ecc.
Con "casalinga del 2000" io intendo dire una persona qualunque che è un minimo al passo coi tempi e vuole usare Facebook, guardarsi le foto, leggersi le mail, ecc... senza dover imparare a usare un computer!
Il problema sta nel cercare di mettersi nei panni altrui: per chi lo usa tutti i giorni (come anche il sottoscritto) è veramente difficile comprendere cosa significa mettersi davanti a un PC per chi non l'ha mai usato prima.
L'impressione che ho di questo nuovo aggeggio è che lo accendi... due tap... e stai già usandolo! È pensato per essere alla portata di tutti. Non è pensato per offrire ciò che un portatile offre già, Jobs è stato chiaro nella sua presentazione: deve colmare il gap tra iPhone e PC.

Poi, come molti, da smanettone ed appassionato anche io sono rimasto deluso, ma non perché l'iPad è un'inutile ciofeca... mi ha deluso capire che questa volta l'evento Apple non era "per me"!

E, come ho già detto prima, riconosco l'esistenza di evidenti problemi di giovinezza: Flash vorrei si estinguesse ma al momento ancora è troppo necessario per ometterlo, la webcam sarebbe favolosa per videochattare, uno slot SD o una presa USB anche solo per vedere le foto che ho sulla chiavetta sarebbe ben gradito... ma problemi simili li ha qualsiasi nuovo dispositivo compaia sul mercato. Li ha avuti anche l'iPhone a suo tempo (e continua ad averne), eppure ha venduto e vende a meraviglia.

Paolo Attivissimo ha detto...

non capisco come mai per kindle e kindle dx con 1/10 delle cose, con lo schermo bianco nero (per quanto e-ink) e non tascabili pure quelli, non si sia detto nulla.

Perché non è stato venduto come una tecnologia "magica" e "rivoluzionaria". Per il can can che s'è fatto intorno all'iPad, invece, pareva che Jobs fosse sceso direttamente dal Sinai.

Se si gonfiano esageratamente le attese e poi non si soddisfano, la reazione è inevitabile.

Sonia ha detto...

@OScar
Grazie, sei stato molto esaustivo ;-)

OScar ha detto...

Paolo
per la verità. se guardiamo ai fatti, Apple non ha fatto nulla, ha solo annunciato l'evento.

Le attese le gonfiano stampa e blog.Se poi tenere un velo di segretezza sui propri prodotti lo chiami alimentare l'hype beh è chiarissimo che quello sia il loro intento, non ci piove, ma voglio dire: non è che ad Amazon o Microsoft dispiacerebbe riuscire a tenere segreti i loro annunci. Semplicemente Apple è in grado di farlo. Ma non ne puoi fare una colpa. Starebbe più all'osservatore capire che a parte due tre cose, l'iPad non poteva avere molto di più allo stato attuale.

E siccome tu ne capisci di tecnologia, sai benissimo che metà delle cose che hai scritto nel post le sapevi, al 100%, già un mesetto fa. Se uno si impunta su cose come flash (che per fortuna non c'è), o la portabilità di uno schermo da 9/10" beh...capisci che intendo.

Forse vi aspettavate uno schermo pieghevole da arrotolare e infilare nel taschino della camicia? Quella mi sembra la critica più assurda che vado leggendo in giro.

Sull'utilizzo ti ho detto la mia, e penso che sia una cosa ragionevole, ma capisco benissimo che molte persone lo troveranno inutile, soprattutto quelli che hanno già mille computer, che sono per puro caso gli stessi che scrivono migliaia di commenti su internet :)

Ma il mondo è anche là fuori, e ho come il sospetto che Apple lo sappia.

Sonia
prego

FridayChild ha detto...

Ma allora, "bleah" piu' che "yawn"!

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

629 dollari per una cornice digitale!? Ma questi sono iPazzi! :D

OScar ha detto...

ah e per inciso, quindi se non ci fosse stato l'hype l'iPad sarebbe stato un gran bel prodotto? Non credo sia quello che intendevi ovviamente.

Però tu sei affascinato"dalla praticità di avere in pochi etti e in una manciata di centimetri tutta la (propria) biblioteca, in forma indicizzata e cercabile come scrivevi per il kindle. Considerando che iPad fa 10 volte le cose di un kindle dx allo stesso prezzo beh..un post così mi sembra un pochino piatto dal punto di vista quanto meno dell'approfondimento e delle motivazioni. Poi è solo una mia opinione, non sono polemico eh? sia chiaro :)

Paolo Attivissimo ha detto...

se guardiamo ai fatti, Apple non ha fatto nulla, ha solo annunciato l'evento.

Le attese le gonfiano stampa e blog


Assolutamente no. Apple ha imposto NDA a tutti i partecipanti e punisce chi le viola. Tiene sigillati i bancali con i prodotti fino all'ultimo momento. Non è un semplice "annuncio": è una strategia di hyping.

Flash che per fortuna non c'è? Ok, la prima volta che ti imbatti in un sito aziendale che funziona soltanto in Flash fammi sapere come ti trovi. Specialmente se ci devi entrare per lavoro :-)

OScar ha detto...

un'altra cosa che va per la maggiore sono due paroline scontate e banali "cornice digitale" come leggo qua sopra. Sarebbe un discorso lunghissimo ed ora non ho tempo, magari stasera, però chi usa quel termine o è molto spiritoso o si compiace solo nello scriverle per non approfondire il discorso ;)

p.s. ovviamente i bordi larghi servono, chiedetevi a cosa, vi lascio tempo fino a questa sera eheh

OScar ha detto...

Se consideriamo ai contro del flash, secondo me molto meglio non ci sia visto anche l'arrivo dell'html5. E tra tutti quelli che hanno un iPhone e iPod touch che conosco non ne hanno mai sentito la mancanza.

Comunque al di là dell'iPad, piccolo OT. La finestrella per scrivere i blog è possibile far si che si possa allargare con safari? sai che safari a quella funzione per cui allarghi le finestrelle dei form come questa, solo che qua se tenti di allargarla non si può. E' possibile fare qualcosa? Grazie, a stasera.

GiOvAnNi ha detto...

Chi si stupisce che Attivissimo ha tirato in ballo il DRM, pensi a due sole cose tra le mille:
- iStore vendera' libri nel SUO formato proprietario (e' sicuro, han sempre fatto cosi'!). Probabilmente Jobs non si e' fumato tutto il cervello, e il trabiccolo riuscira' a leggere anche altri formati.
- No flash non significa automaticamente si H264, ma se cosi' fosse, ecco... non lo vorrei dire ma quel formato e' proprietario, e in molti sospettano che da qui a un anno chi vuole usarlo dovra' pagare. Si veda ad esempio qui http://snipr.com/u7qsa [www_oneopensource_it] alcune delle motivazioni di Mozilla sul perche' FireFox NON implementera' mai H264

Giovanni

OScar ha detto...

giovanni
iBook Store venderà libri in formato ePub che è un formato open
http://en.wikipedia.org/wiki/EPUB

Claudio Casonato ha detto...

Sto coso fa qualcosa di utile che già non faccia un Netbook da 250 € con una qualsiasi chiavetta?

Paolo Attivissimo ha detto...

Personalmente vivo benissimo lo stesso senza

La tua esperienza non è quella di tutti.


Hai mai notato come i plugin per mac e linux siano penosi?

E quindi invece di scriverli bene boicottiamo Flash? Geniale.



>Niente multitasking.

E le notifiche push?


Niente multitasking, appunto.


> Retro bombato che rischia di farlo dondolare quando lo appoggi su un tavolo per scrivere.

Prima proviamolo no? Credo sia una cosa abbastanza banale, credo ci abbiano pensato a Cupertino.


Il modo in cui Cupertino pensa alle cose non coincide necessariamente con l'utilità per l'utente. La moda del bordo smussato serve per vendere grazie all'apparente maggiore snellezza. Form over function.

Embé? Tutta questa mania di cambiare la batteria non la capisco

Credi davvero che durerà 10 ore come dice il venditore? Se sono in giro e mi si pianta la batteria che fo? E' un dispositivo mobile, per l'amor del cielo, non mi deve piantare in asso a metà giornata.


I nuovi macbook (quelli in alluminio e l'ultimo bianco) hanno una batteria garantita per 1000 cicli...

... e quando la batteria non va devi portarlo in assistenza invece di prenderne su un'altra.

Gli accessori per SD e macchine foto sono già online e naturalmente prolifereranno quelli di terze parte

E quindi addio portabilità, visto che dovrai portarti appresso i ciondolini.

Esattamente cosa vorresti attaccarci?

Una fotocamera, per esempio. O un disco rigido esterno. O una penna USB.


Ed un PC dipende da un HD. Per non parlare dei servizi online. Cosa volevi, un RAID integrato?

No, semplicemente un dispositivo autonomo.

> Niente software non autorizzato da Apple.

App Store mi pare funzioni bene. Ci sono state parecchie vicissitudini a riguardo del processo di approvazione


Se tu sei contento che tutto il software che puoi comprare debba essere approvato da Apple, fai pure. Google Voice e altri sviluppatori non sono altrettanto entusiasti.


> DRM come se piovesse.

In cosa scusa?


Pensi che i libri da comperare e i film e telefilm saranno liberamente copiabili?

personalmente ritengo il 3G su un dispositivo del genere superfluo

Un dispositivo mobile senza connettività cellulare non ha senso. Che fai, quando vuoi leggere il giornale cerchi il wifi pià vicino? Con la Pisanu che te li blocca? :-)


Non si può avere la moglie ubriaca con la botte piena...

Ma posso chiedere alla moglie di bere meno e restare alticcia, così non mi svuota la botte :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Però tu sei affascinato"dalla praticità di avere in pochi etti e in una manciata di centimetri tutta la (propria) biblioteca, in forma indicizzata e cercabile come scrivevi per il kindle.

Ma hai almeno letto la frase dalla quale hai preso quelle mie parole? Stavo criticando il Kindle per il suo DRM.

Francesco ha detto...

Questo oggetto venderà, oh sì che lo farà! Potrà avere tutti i difetti del mondo ma ha una cosa che gli altri tablet non hanno: il marchio della mela!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

iBook Store venderà libri in formato ePub che è un formato open

Oscar,

vedo che insisti a non leggere quello che citi. La stessa Wikipedia che citi parla chiaramente di DRM implementabili nel formato ePub.

boxbuilder ha detto...

@usafree 629 dollari per una cornice digitale!? Ma questi sono iPazzi! :D

Hahaha!! sei un genio!

Parliamo di 599$ minimo! Ma a voi sembrano pochi??? Un netbook costa mediamente 300€ e in America ancora meno, e a conti fatti è un PC a tutti gli effetti. Mio fratello me ne ha prestato uno qualche giorno fa (credo un eepc) perché il mio Pc casalingo s'era appena rotto e avevo l'urgenza di consegnare un lavoro (faccio il programmatore); ebbene, il suo piccolo pc (collegato al mio monitor 28'') mi ha salvato la vita! Questi gingilli Apple sono dei giocattolini e servono solo a perderci tempo.
Spendere 600 dollari per un giocattolo mi sembra un delitto.

Paolo Attivissimo ha detto...

Oh, per chi pensa che ePub su iPad sia open e flash non serva:

Unlike many other ebook readers using the ePub file format, consumers will not be able to access ePub content with Apple's DRM technology on devices made by other manufacturers. And without Flash support, iPad users will not be able to access the full range of web content, including over 70% of games and 75% of video on the web.

If I want to use the iPad to connect to Disney, Hulu, Miniclip, Farmville, ESPN, Kongregate, or JibJab — not to mention the millions of other sites on the web — I'll be out of luck.


Firmato Adobe :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Curiosa questa scritta sul sito Apple:

This device has not yet been authorized as required by the rules of the Federal Communications Commission. This device is not, and may not be, offered for sale or lease, or sold or leased, until authorization is obtained.

Probabilmente si parano i glutei, però...

Paolo Attivissimo ha detto...

Altra cosa: il GPS. Le specifiche parlano di A-GPS, ma non è chiaro se si tratti di localizzazione tramite rete cellulare e basta o di un vero e proprio GPS.

Apple è stata molto reticente in merito. Stephen Fry, che era lì con Ive, ha detto "No GPS." Curioso.

Zap ha detto...

A proposito di flash: da totale disinformato quale sono, il browser supporterà almeno html5? giusto per sapere se posso già dire in giro che non si potrà vedere youtube (nemmeno quando/se passerà ai video in html5).

Mousse ha detto...

Oltretutto, dire che "ah flash fa schifo perchè non è open" e incensare Apple è darsi la zappa sui piedi. I sitemi operativi Apple sono "aperti" esattamente come lo è Windows. Anzi forse anche meno. Se paghi l'abbonamento a MSDN ti danno tutta la documentazione di cui hai bisogno per programmare.

Proprio da questo blog ho trovato il link a quello di uno degli sviluppatori Adobe che si occupa del porting di Flash su Mac e lamenta che, nonostante siano partner, Apple non renda pubbliche gran parte delle API che permettono di sfruttare al 100% la grafica.
E poi ci si stupisce che su Mac Flash mandi la CPU al 100%.

Come lettore di ebook l'iPad non ha niente di eccezionale. Non l'ho ancora visto, ma posso dire che i dispositivi con e-ink, anche se in bianco e nero, non stancano la vista come un display retroilluminato.

Poi vabbè leggo i soliti commenti da mac-fanboy che scambiano per funzioni i difetti perchè li ha messi lì mamma Apple.

Tra l'altro, qualcuno scriveva che "tiene sull'iPhone il backup dei suoi 4 Gb di foto"... c'è chi 4 gb di foto li scatta in una giornata (tipo io), infatti giro con eeepc e hd esterno. Scomodo, certo, infatti preferirei usare un solo dispositivo.

OScar ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OScar ha detto...

Sul GPS
si dice non lo abbia perchè la versione base non lo ha, ma quella 3G si e infatti nella presentazione quando Steve Jobs ha caricato le mappe gli dava la posizione attuale. Dici che era una triangolazione wifi?

Sulla FCC
è avvenuto esattamente così anche per iPhone quindi non vedo la novità.

Sul formato ePub.
Di base è un formato libero. Che ci applichino i DRM è una cosa possibile ma non certa e nel post tu scrivi "DRM come se piovesse"

Sul Kindle
ho visto benissimo di cosa parlavi ma quella frase che ho riportato era chiaramente a favore di una situazione in quel modo descritta. Ammesso non ci siano drm ovviamente. Ma l'avere una libreria tutta con sè, tu, da quello che hai scritto e da come lo hai scritto, non credo la trovi cosa malvagia. Ma potrei aver frainteso io.

Questione NDA
perchè, tu pensi che amazon e microsoft non stipulino nda con i partner?

sul flash
Non si tratta di boicottarlo. Solo consuma troppo ed è pesante. E la ritengo anch'io una scelta giusta. Il formato html5, da te esaltato giustamente con un bel post, è una delle vie diverse e più leggere che si possano intraprendere senza per forza andare a braccetto col flash.

La tua esperienza non è quella di tutti.
L'esperienza di nessuno è quella di nessuno quindi quello che vale per manuel vale anche per me e per te.

Il modo in cui Cupertino pensa alle cose non coincide necessariamente con l'utilità per l'utente. La moda del bordo smussato serve per vendere grazie all'apparente maggiore snellezza. Form over function.
Se c'è una cosa che di solito cuperino cura maggiormente è l'utilizzo da parte dell'utente. In ogni caso non hai risposto: lo hai usato?

Credi davvero che durerà 10 ore come dice il venditore? Se sono in giro e mi si pianta la batteria che fo? E' un dispositivo mobile, per l'amor del cielo, non mi deve piantare in asso a metà giornata.
Chiaro, ma è una scelta. Ha considerato il fatto che mi pare il 20% degli utenti si compri una batteria aggiuntiva per il portatile. A me non sembra la fine del mondo. Non credo durerà 10 ore ma 8 si e data la fascia di utenza a cui si indirizza non mi sembra un grosso problema. Come per tutte le cose migliorerà.

slot SD
quello avrebbero potuto mettercelo ma secondo me non l'hanno messo per le stesse motivazioni per cui non hanno messo la videocamera.

Ed un PC dipende da un HD. Per non parlare dei servizi online. Cosa volevi, un RAID integrato?
No, semplicemente un dispositivo autonomo.

ma anche fosse stato un dispositivo autonomo non l'avresti mai usato in quanto non puoi mettertelo in tasca...


Sul resto dei punti mi trovi d'accordo (!!!) eheh

Paolo Attivissimo ha detto...

OScar,

GPS: molto probabilmente triangolazione Wifi. Nota che l'A-GPS c'è solo nella versione 3G. Non credo sia un caso. Se ci fosse un GPS completo, credo che lo direbbero.


Che ci applichino i DRM è una cosa possibile ma non certa e nel post tu scrivi "DRM come se piovesse"

Accetto scommesse.


l'avere una libreria tutta con sè, tu, da quello che hai scritto e da come lo hai scritto, non credo la trovi cosa malvagia

Una biblioteca senza lucchetti, non revocabile, trasferibile sì, mi piacerebbe. Né il Kindle né l'iPad sono così.

NDA: Certo che li stipulano. Ma non in maniera da alimentare l'attesa per i prodotti. Non fanno trapelare indiscrezioni calcolate. Non ti invitano a una presentazione dicendo "Vieni, abbiamo 'una cosa' da presentare" senza dirti cos'è.


Il formato html5, da te esaltato giustamente con un bel post, è una delle vie diverse e più leggere

Chiamami quando il Web si sarà convertito all'HTML5 e l'iPad lo supporterà. Per adesso è troppo presto.


In ogni caso non hai risposto: lo hai usato?

L'iPad? E come posso averlo usato? E' uscito ieri in USA solo alla presentazione di Apple, non è nemmeno nei negozi.


Come per tutte le cose migliorerà.

Allora farò quello che ho fatto per l'iPhone: aspetterò che migliori.


anche fosse stato un dispositivo autonomo non l'avresti mai usato in quanto non puoi mettertelo in tasca...

Au contraire. Un vero Mac OS X in un formato tablet l'avrei probabilmente comperato. L'iPad è un iPod touch con lo schermo maggiorato, e il touch l'ho già.

Grezzo ha detto...

Hahaha, dopo aver letto le recensioni entusiastiche dei giornali, leggere queste due impietose righe è una boccata d'aria fresca, per non parlare del video. In ogni caso non sono un utente Mac e non lo diventerò certo comprando sto coso. Il mio portatile sarà anche scomodo e pesantuccio, ma ci posso fare quello che voglio, e se la batteria scoppia la cambio. Per tutto il resto a casa ho il desktop... bye bye Steve Jobs

Fila10_28 ha detto...

Ciao a tutti.
Anche io attendevo questo oggettino, più per curiosità che per reale interesse all'acquisto. Il problema dell'aggeggio, a mio parere, sta proprio nel suo voler essere e-reader. A mio parere un lcd retro illuminato non va bene per leggere, ma al massimo per consultare rapidamente. Qualcuno ha mai provato a leggere un manuale o un romanzo su un monitor senza affaticare la vista? Personalmente, vedrei meglio un oggetto dual screen (il prossimo Courier?) con uno schermo e-paper come un qualsiasi lettore oggi in commercio, e uno "classico" lcd per toccare, navigare, scrivere eccetera. A un prezzo onesto, magari, e non dovuto al marchio morsicato o meno.

William ha detto...

Quando negli anni ottanta sentii parlare per la prima volta di un Macintosh il mio amico studente (allora) di ingenreria elettronica mi disse: "è un giocattolo per bambinoni americani". Questo è un atteggiamento che si ripete sempre ad ogni nuovo prodotto Apple.
Comunque SICURAMENTE per una brutta abitudine dilbertesca di Apple verrà perfezionato strada facendo: tra un annetto ne riparleremo.

Paolo ha detto...

Qualcuno, non in questo blog fortunatamente, ha detto "l'iPad non è 16:9, che schifo". Questa è forse la più demenziale critica che abbia mai letto, ve lo vedete usare un ipad 16:9 in verticale? Ridicolo a dir poco, e in orizzontale il 16:9 a cosa serva, a parte vedere i film?!? Sui notebook moderni ormai si trovano SOLO schermi a 16:9, già trovo "stretto" il mio 16:10 1280x800, figuriamoci un 15" 1280x768 SETTESEIOTTO come dieci anni fa quando avevo il monitor a tubo catodico! Scherziamo?

Mousse ha detto...

Ehm... su un monitor 16:9 (o 16:10, ma meglio sul primo) ci sta quasi perfettamente una rivista formato A4 aperta, o se preferisci una pagina A3 intera.
Ci andrei molto piano a dire che 16:9 su un attrezzo per LEGGERE LIBRI non serve a niente.

Falloppio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
talpazzo ha detto...

Non ho letto tutto il thread, magari qualcuno ha già postato. Avete già guardato le specifiche comparate ai suoi competitori?

http://img651.imageshack.us/img651/2405/17539273751602658552607.jpg

Anonimo ha detto...

[...]
Caro Steve Jobs, ci vediamo alla keynote del prossimo anno.
Nel frattempo, cominciamo ad alimentare l’hype sul nuovo, fantastico, all-in-one device che stanno progettando a Cupertino, l’iSuck (sarà anche aspirapolvere, a quanto pare)! [...]

Paolo ha detto...

Mousse, questa: "su un monitor 16:9 (o 16:10, ma meglio sul primo) ci sta quasi perfettamente una rivista formato A4 aperta" è più o meno una leggenda metropolitana, due pagine A4 aperte hanno un rapporto di forma di circa 1.4, uno schermo 4:3 ha un rapporto di 1.33, quindi molto adatto, più adatto di un 16:9 che ha un rapporto di 1,7.

Alla fine dei conti non c'è un VERO vantaggio a usare un 16:9 per leggere una rivista (e non per niente i monitor pivot per DTP erano 4:3), sarebbe un vantaggio se le interfacce fossero orientate al "lato", ma non è così, almeno nei laptop...

Paolo

MOnSTEr ha detto...

Due anni fa circa comprai per 399€ un Asus eeePC 900/linux (1 GB RAM, 4+16 GB HDD, display 9"). Da allora navigo con wireless o cellulare o ethernet e scrivo: a letto, su un prato, sulla spiaggia, scarico le foto dalla scheda SD della fotocamera (in vacanza è assai comodo), chatto con skype, messenger etc. Non uso la webcam ma potrei. Posso scrivere in giapponese e in quenya, usando wine e programmi free per windows (questo è stato un po' più difficile, lo ammetto). E, incredibile a dirsi, riesco a usare tutte e due le mani contemporaneamente (non ho bisogno di tenere il PC con una mano e scrivere con l'altra) e il display non è orizzontale ma obliquo, e posso scrivere da una parte (la tastiera) e leggere da un'altra (il display), il che mi sembra assai ergonomico.

Dopo due anni, "inspiegabilmente" abbandonato da Asus il supporto per il linux xandros di default (niente firefox 3, niente OOo 3, niente flash 10 ecc.), mi sono deciso a installare Ubuntu Netbook Remix 9.

Ora faccio meglio quello che facevo già prima, e in più mi sto attrezzando anche per usarlo per la musica, visto che posso usare il MIDI in maniera meno "accroccata" di prima. Le mie conclusioni sulla "meraviglia" Apple ve le lascio immaginare.

Hayabusa ha detto...

Faccenda miniSIM:
Fino a qualche tempo fa sia H3G che Vodafone fornivano a richiesta miniSIM perché avevano in catalogo alcuni cellulari che volevano la sim in quel formato

OScar ha detto...

GPS: ok, staremo a vedere. La cosa incuriosisce anche me.

Sui DRM
Accetto scommesse.
Ok, questo però è ben diverso che dire "DRM come se piovesse". Infatti io non avevo detto chissà cosa, ma solo se me li sapevi indicare dato che magari mi ero informato male io. Poi sicuramente come dici tu ci saranno ma la tua frase fa pensare che sai già per certo che ci sono. Siccome ti seguo perchè documenti tutto certosinamente (ed è una cosa che apprezzo) avevo dato per scontato che sapessi già che vi erano drm se non addirittura TPM (infatti avevo pensato a quello dato che il chip l'ha disegnato Apple).


Una biblioteca senza lucchetti, non revocabile, trasferibile sì, mi piacerebbe. Né il Kindle né l'iPad sono così.
Avevo solo messo in dubbio la certezza assoluta di quella frase, senza prima verificato se ci siano effettivamente e quali essi siano. Non critico assolutamente il sospetto che hai che Apple li metterà, ed è una cosa possibilissima anche per me. è solo che avendo tu scritto così, sopra, avevo chiesto allora quali fossero esattamente nello specifico questi lucchetti. Non era vena polemica ci mancherebbe :)

Non ti invitano a una presentazione dicendo "Vieni, abbiamo 'una cosa' da presentare" senza dirti cos'è.
A parte che l'NDA ha uno scopo univoco indipendentemente dal fatto che ti chiami Apple, Microsoft, e sta alla singola società fare in modo che in altri modi non trapelino notizie.
Ma per la verità non è che, per fare un esempio, il Kindle l'avessero anticipato a qualcuno, a quanto mi risulta. Si sapeva giorni prima dell'evento (organizzato), ma solo perchè erano sfuggite loro notizie.
Voglio dire: l'hype sicuramente Apple ci tiene a crearlo ma questa era una cosa di cui si discuteva da 8 anni per cui anche Apple non avesse fatto nulla l'hype si sarebbe autogenerato, come alla fine per la gran parte si è autogenerato.

HTML5 se non si inizia da qualche parte..non si va avanti.

L'iPad? E come posso averlo usato? E' uscito ieri in USA solo alla presentazione di Apple, non è nemmeno nei negozi.
era chiaramente ironica la domanda.

Au contraire. Un vero Mac OS X in un formato tablet l'avrei probabilmente comperato. L'iPad è un iPod touch con lo schermo maggiorato, e il touch l'ho già.
No, non l'avresti usato perchè è comunque troppo grande da portare sempre con sé

Anonimo ha detto...

@ La tua esperienza non è quella di tutti.

Da anni 50 milioni di utenti iPod e iPhone usano il loro prodotto senza avere flash. Se davvero fosse una cosa incredibile vivere senza flash non pensi Apple avrebbe mollato e supportato l'implementazione di flash?

@ E quindi invece di scriverli bene boicottiamo Flash? Geniale.

Non posso scriverli io, deve farlo Adobe. Il progetto gnash è anni luce indietro, inusabile. Poiché loro si dimenticano di mac e linux quando posso punto ad usare standard aperti, come HTML5. Mi sembra una buona idea, tu ne hai altre?

@ Niente multitasking, appunto.

Ma hai mai provato ad usare il push? Uso il programma A, il programma B mi invia una notifica, apro B e lo trovo come lo avevo lasciato, lo uso e torno ad A. So che sono due cose diverse tecnologicamente parlando, ma il risultato - su questo tipo di prodotti - è quello di usare più App insieme (es. il programma di chat che rimane connesso, eBay che mi avverte che un asta scade etc.).
Cosa ti manca rispetto al multitask?

@ Il modo in cui Cupertino pensa alle cose non coincide necessariamente con l'utilità per l'utente. La moda del bordo smussato serve per vendere grazie all'apparente maggiore snellezza. Form over function.

Faranno anche prodotti alla moda ma pensi vendano un prodotto che non sta fermo su un tavolo per tenersi le curve? Siamo seri...

@ Credi davvero che durerà 10 ore come dice il venditore? Se sono in giro e mi si pianta la batteria che fo? E' un dispositivo mobile, per l'amor del cielo, non mi deve piantare in asso a metà giornata.

Apple, da alcuni anni fornisce le stima di durata con Wireless ON. Metti pure che ne faccia solo 9 o 8, sono tante non ti pare? Trovami un notebook o netbook che ne faccia così tante...
Quando vai in giro con il tuo portatile quante batterie ti porti dietro? Quante ore fa in tutto? Te le scarrozzi sempre dietro?

@ ... e quando la batteria non va devi portarlo in assistenza invece di prenderne su un'altra.

Se navighi scoprirai che non è affatto difficile cambiarla anche per un utente. Oltre che 1000 cicli di carica equivalgono a circa 5 anni di USO INTENSIVO del portatile. Quanti anni durano questi apparecchi prima di diventare obsoleti? Ho l'impressione tu abbia risposto di rimpallo piuttosto che riflettere

@ E quindi addio portabilità, visto che dovrai portarti appresso i ciondolini.

Ma non eri tu che volevi cambiare la batteria al portatile quando eri in giro per non che ti lasciasse a piedi? Due pesi e due misure? Inoltre i dongle sono grandi come una moneta da 2€

@ Una fotocamera, per esempio. O un disco rigido esterno. O una penna USB.

Per la prima esiste l'adattatore, per le altre due è un problema. Specialmente la terza è un GROSSO problema.

@ No, semplicemente un dispositivo autonomo.

Ripeto che solo un computer con RAID ha BK integrato. Ogni dispositivo dipende da un altro per il BK. E' la definizione di BK. Copie su supporti diversi dello stesso file. Come pensi di fare un BK con un solo computer? Davvero non capisco la storia del "dispositivo autonomo".

@ Se tu sei contento che tutto il software che puoi comprare debba essere approvato da Apple, fai pure. Google Voice e altri sviluppatori non sono altrettanto entusiasti.

Android Market 10K App
App Store 140K App
Quale dei due funziona commercialmente?

@ Pensi che i libri da comperare e i film e telefilm saranno liberamente copiabili?

Guardi il problema solo dalla parte che fa comodo a te :)
Ovviamente non parli di musica, non parli di altri store (come se iTMS fosse l'unico a vendere film con DRM) e non parli del formato libero in cui saranno venduti i book. Più volte Apple (e Steve) si è espressa a favore di contenuti senza DRM, problema delle major, non di apple. Infine nessuno ha parlato di DRM per ora, ma tu lo dai per certo.

Anonimo ha detto...

@ Un dispositivo mobile senza connettività cellulare non ha senso.

Punti di vista. Dovessi per forza prenderlo lo prenderei solo WiFi. Invece tra iPhone e iPod touch sicuramente il primo. Stiamo parlando di un tablet non di un cellulare. Mi aspetto di usarlo si in giro, ma per i miei programmi, come del resto faccio con il mio portatile.

@ Che fai, quando vuoi leggere il giornale cerchi il wifi pià vicino? Con la Pisanu che te li blocca? :-)

Il mondo non è l'Italia. Dobbiamo farne un difetto di iPad per questo?

@ Ma posso chiedere alla moglie di bere meno e restare alticcia, così non mi svuota la botte :-)

Ho capito la metafora, ma cosa intendi nella realtà?

Alessandro ha detto...

Scusate, a proposito di mancanza di multitasking, ditemi se ho capito bene:

con l'iPad non è possibile ascoltare musica mentre si lavora con iWorks (tanto per fare un esempio)??

Non è una domanda retorica...vorrei proprio saperlo. Qualcuno mi saprebbe rispondere con certezza?
Grazie...

Mousse ha detto...

Multitasking vs. Single Tasking è lungo da spiegare... in breve in un sistema multitasking "moderno" come che so, OSX, è il sistema operativo a decidere quanti cicli di lavoro del processore dedicare alle singole operazioni. Questo implica che un programma "si blocca" per qualsiasi ragione, è sempre possibile riprendere il controllo del sistema terminando il programma in oggetto. Multitasking permette anche di avere una esecuzione parallela di più operazioni (in realtà non è così, ma sembra) e l'utilizzo contemporaneo degli stesi dispositivi hardware (se possibile). Ah si, poi di solito si implementa tutta una serie di metodi per far comunicare tra loro i programmi senza che l'utente se ne renda conto e altre cosette..

In caso di un sistema single task un singolo programma bloccato è ben capace di bloccare l'intera macchina, dato che ogni programma si prende il 100% del tempo del processore ed il sistema operativo non ci può fare assolutamente niente. Le notifiche push richiedono che il programma che stai usando "in primo piano" venga temporaneamente sospeso per consentire l'esecuzione di quello che fa le notifiche, che potrebbe tranquillamente bloccarsi e non restituire più il controllo al programma precedente.

Wikipedia lo spiega molto meglio di come posso farlo io, ma il concetto è più o meno questo. E credo che ben pochi di voi che non vedono dove stia il problema multitasking abbiano usato il DOS o Mac prima dell'avvento di OSX (fino al System 8 incluso). Chi l'ha fatto sa benissimo di cosa parlo :D

Anonimo ha detto...

@Alessandro

Sì, si può fare. (come già su iPhone e iPod touch).
Quando si dice che non c'è multitask si parla delle App che installi (che useranno push se necessario)

Alessandro ha detto...

Grazie mille per le risposte...adesso è tutto più chiaro...

Paolo Attivissimo ha detto...

Oscar,

l'iPad ha già il DRM. Le applicazioni sono sotto DRM. Non ci puoi installare quello che vuoi. Ci installi solo quello che Apple approva. Questo è già un dato di fatto.

Ci sarà anche sui libri? Tutti se lo aspettano, perché le principali case editrici vogliono il DRM su tutti gli altri e-reader. Ripeto: accetto scommesse. Spero di perderle, ma le accetto. E se l'iBook Store vendesse libri senza DRM sarei tentato di prendere l'iPad.


No, non l'avresti usato perchè è comunque troppo grande da portare sempre con sé

Esatto: non lo porterei sempre con me come faccio con il Touch. Ma un vero Mac in meno di un A4 sarebbe un ottimo tablet da viaggio. Considera che oggi, quando viaggio, mi porto un MBPro 15" :-)

Andrea ha detto...

Dal mio punto di vista, è un oggetto castrato, in quanto è semplicemente un iPod Touch da 9", con tutti i pregi e le limitazioni di quest'ultimo.
Sarò un geek, ma se dovessi prendere un tablet, sarebbe al posto di un netbook, e in quanto tale dovrebbe permettermi di avere la libertà di utilizzo che mi dà un computer, e non la libertà di utilizzo di un palmare (leggasi installare anche programmi più seri e pesanti, magari che vanno un pò lentucci ma che almeno mi danno versatilità e libertà di scelta).
D'altro canto, come dice anche l'articolo di Gizmondo, il target non è il geek ma è l'uomo medio, generalmente ignorante dal punto di vista informatico (non è da leggersi in modo offensivo) che vuole qualcosa per polleggiare in internet e vedere qualche foto, magari sfogliare qualche rivista.

Sul fatto che manchi Flash, lo ritengo personalmente, su un oggetto di queste dimensioni, una mancanza molto importante.

E credo che non lo vedremo mai.

Semplicemente per il fatto che il novello Mosè vuole aggredire, con iPod Touch e credo anche con iPad, il mercato videoludico, sopratutto quello occasionale, e farci soldoni a suon di micropagamenti.
E mettere Flash sull'iPad/Pod/Phone significherebbe dare spazio ai vari giochini in Flash che spopolano sia nel web sia su FB.

Spero migliori, ma per ora credo di più in aggeggi come lo Slate di HP, o ancora meglio come citava qualcuno, un oggetto basato sul prototipo di Courier.

Paolo Attivissimo ha detto...

Manuel,

un conto è non avere Flash su un minischermo da iPod. Un altro è non averlo su un monitor vero.

Flash: ti ho citato sopra la spiegazione di Adobe. Non credo ci sia altro da aggiungere.

Cosa mi manca rispetto al multitask: quello che sto facendo ora. In una finestra ho il client di posta, dal quale leggo il tuo commento, in un'altra ho il browser nel quale ti sto rispondendo, saltando avanti e indietro. Lo puoi fare con il push?


pensi vendano un prodotto che non sta fermo su un tavolo per tenersi le curve?

Ho segnalato la questione come dubbio. E non ho ancora capito bene come Apple pensa di far impugnare questo coso quando sei in giro e vuoi scrivere, per esempio.


quando vai in giro con il tuo portatile quante batterie ti porti dietro?

Due.

Quante ore fa in tutto?

Otto.

Te le scarrozzi sempre dietro?

Quando so di stare per 8 ore di lavoro senza prese di corrente, sì.


non è affatto difficile cambiarla anche per un utente

Ce lo vedi l'utente medio che sventra un iPad? Seriamente?


1000 cicli di carica equivalgono a circa 5 anni di USO INTENSIVO del portatile.

Le batterie difettose non capitano mai? Io ne ho due qui. Meno male che erano rimovibili, così il laptop è rimasto qui a produrre intanto che Apple mi spediva il ricambio.


non eri tu che volevi cambiare la batteria al portatile quando eri in giro per non che ti lasciasse a piedi? Due pesi e due misure?

No. Io voglio poterlo fare se e quando mi serve. Con l'iPad non posso.


Davvero non capisco la storia del "dispositivo autonomo".

Un coso al quale puoi attaccare un hard disk per farne il backup o per trasferire dati.


Quale dei due funziona commercialmente?

Scusa ma non condivido l'idea che se Apple fa soldi vuol dire che va bene così e io devo essere contento. Il software e l'hardware devono servire me, non gli azionisti di Apple.


non parli di musica, non parli di altri store

Leggi un po' in giro in questo blog prima di dirlo.


Più volte Apple (e Steve) si è espressa a favore di contenuti senza DRM

Ah, sì. Infatti il DRM sui film e telefilm di iTunes e sulle applicazioni c'è tuttora. Perché? "Video is different", ha detto Steve Jobs.


nessuno ha parlato di DRM per ora, ma tu lo dai per certo

Accetto scommesse.

Mescalero ha detto...

Dai hanno capito che il lancio e la promozione, funzionano meglio del fare cose utili e nuove. Hanno fatto un I-Phone enorme e lo sbandierano come rivoluzionario.

Paolo Attivissimo ha detto...

Interessante. Le pagine Web degli store Apple non-USA non presentano iBooks fra le opzioni.

Anzi, c'è la noticina "iBooks available in the US only".

Se iBooks su iPad è in grado di leggere libri non comprati da Apple, perché non menzionare iBooks fuori dagli USA?

Vuoi dei libri sul tuo iPad? Se non sei negli USA, non li puoi avere. Anche questo è DRM :-)

giulio ha detto...

io invece accetto scommesse che la versione dell'iPhoneOS sull'iPad avrà una qualche sorta di multitasking. Per il resto a me al momento serve quanto le mammelle servono a uno struzzo, quindi non intendo spezzare nessuna lancia a favore. MA rispetto a un netbook ha l'indubitabile vantaggio di un monitor eccellente e di un OS pensato ad hoc e non adattato a forza.
secondo me sarà un successone ( e anche qui, non è un complimento all'oggetto quanto all'analisi che ci è stata fatta sopra). forse mi comprerò la versione di seconda o terza generaizone, come contenitore di manualistica tecnica e biblioteca

Pax ha detto...

Opinione personale di uno che usa il Mac per lavorare.

iPad cosi' com'e' e' inutile. E' meno di un iPhone (perche' non ci telefoni) ma con 9 inches di schermo.

Boh. L'unica cosa interessante e' la tastiera sullo schermo, fine.

Mi sembra che l'iPad "vorrebbe essere ma non ce la fa" o come direbbero qui in Australia (e negli altri paesi anglofoni) un wannabe.

Pax ha detto...

L'unica cosa che concedo all'iPad, non il primo "pad" comunque, e' il fatto che traghettera' la prossima generazione verso computer "portatili". Probabilmente 10 anni da ora lo standard sara' di avere un "pad" con tastiera a video e un sistema di gestures e comandi vocali piu' incorporato.

P.S. Una cosa l'hanno fatta, finalmente via dalle scatole il puntatore del mouse. :-D

Davide Dattoli ha detto...

Se fosse un prodotto così catastrofico forse non avrebbe ricevuto articoli da tutti i principali giornali al mondo. La forza di questo dispositivo risiederà principalmente nelle sue killer app che non sono ancora visibili :)

Commentate su:
http://www.facebook.com/ipadapple

Marco Casati ha detto...

Mi spiace Paolo, ma non mi hai convinto.

La vedi troppo limitato ai tuoi usi. Forse deluso da quello che ti saresti aspettato.

Ti consiglio un ottimo sito

http://daringfireball.net/

Aveva già anticipato la mancanza del flash e offre un'ottima analisi sul prodotto e sui contenuti che offre.

Paolo Attivissimo ha detto...

Commentate su:
http://www.facebook.com/ipadapple


Non ho capito: vieni qua e inviti i lettori di questo blog a trasferirsi da te?

Galateo, questo sconosciuto.

Temo che alcuni lettori verranno a farti visita. Ma potresti pentirtene. Io sono tollerante, loro no :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Mi spiace Paolo, ma non mi hai convinto.

Non c'è problema. Non ho la pretesa di convincere nessuno. Ho semplicemente scritto alcuni fatti seguiti dalla mia opinione. Your mileage may vary.


La vedi troppo limitato ai tuoi usi. Forse deluso da quello che ti saresti aspettato.

No, ho considerato anche l'uso di un utente "normale" (mail-web-facebook-chat-piccoli documenti-cazzeggio) ma lo trovo carente anche lì.


Ti consiglio un ottimo sito

http://daringfireball.net/

Aveva già anticipato la mancanza del flash e offre un'ottima analisi sul prodotto e sui contenuti che offre.


Visto. Noto che sottolinea l'incompletezza dell'interfaccia rispetto alla tastiera hardware, fra le altre cose.

Alessandro ha detto...

@ Giulio e altri:

non riesco davvero a capire... sento dire da più parti che il punto forte di questo iPad è lo schermo. Solo io ho notato che è uno schermo da 9 pollici???
Va bene la qualità, ma rimane comunque molto piccolo per gran parte delle attività (iWorks ad esempio...)

Sono molto perplesso...

Anonimo ha detto...

@ Paolo

> un conto è non avere Flash su un minischermo da iPod. Un altro è non averlo su un monitor vero.

Mi dispiace, ma ho un idea diversa. Sono ben contento che ci sia qualcuno che si opponga fermamente ad Adobe. Inoltre questo di sicuro accelererà il passaggio ad altre tecnologie.

> Flash: ti ho citato sopra la spiegazione di Adobe. Non credo ci sia altro da aggiungere.

Di nuovo, abbiamo idee diverse.

> Cosa mi manca rispetto al multitask: quello che sto facendo ora. In una finestra ho il client di posta, dal quale leggo il tuo commento, in un'altra ho il browser nel quale ti sto rispondendo, saltando avanti e indietro. Lo puoi fare con il push?

No, ma lo stesso ti rispondo. E non faccio nemmeno avanti ed indietro tra il tuo post e quello che sto scrivendo. Ho quotato la tua parte ed inserisco le mie risposte.

> Ho segnalato la questione come dubbio. E non ho ancora capito bene come Apple pensa di far impugnare questo coso quando sei in giro e vuoi scrivere, per esempio.

Io già la prima volta ti ho risposto: "proviamolo no?" - Forse non è chiaro, ma non mi interessa "difendere" Apple oppure iPad (al quale non sono nemmeno interessato) però non amo nemmeno i giudizi di liquidazione prima ancora di vedere di cosa si sta parlando. Per questo ho quotato il tuo post iniziale del blog ed iniziato la discussione.

> Due.

E ti lamenti della portabilità di 2 dongle grandi come una moneta? :-)

> Otto.

iPad dovrebbe farne 10, senza batterie aggiuntive. Togliamo il 20%, toh 8 come le tue :)

> Quando so di stare per 8 ore di lavoro senza prese di corrente, sì.

Vedi sopra.

> Ce lo vedi l'utente medio che sventra un iPad? Seriamente?

Scusami, non sono stato chiaro, parlavo dei portatili (colpa mia che sono andato offtopic)

> Le batterie difettose non capitano mai? Io ne ho due qui. Meno male che erano rimovibili, così il laptop è rimasto qui a produrre intanto che Apple mi spediva il ricambio.

Le batterie difettose non sono la norma. Quante saranno lo 0,x? Non puoi confrontare un caso di mal funzionamento con questo. Parlando di corretto funzionamento avere un portatile la cui batteria dura più di sette ore rispetto alle 5 di una batteria removibile, beh, prendo quella da 7, anche perché ha una aspettativa di vita più che triplicata. (1000 contro 300)

> No. Io voglio poterlo fare se e quando mi serve. Con l'iPad non posso.

Vedi risposta precedente.

> Un coso al quale puoi attaccare un hard disk per farne il backup o per trasferire dati.

Ok, ora è più chiaro, davvero non ti seguivo con la storia del "dispositivo autonomo".
Parlando specificamente di BK e se non consideriamo le soluzioni WiFi (che siano remote o di HD in rete) il cavo lo attacchi al computer. Non p la stessa cosa che attaccarlo a qualsiasi HD, ma si può fare. E' meno "autonomo" (io preferirei comodo) che attaccarlo ad un HD. E' una pecca.

Anonimo ha detto...

> Scusa ma non condivido l'idea che se Apple fa soldi vuol dire che va bene così e io devo essere contento. Il software e l'hardware devono servire me, non gli azionisti di Apple.

Scusami, ma hai frainteso. Anche a me non va pormi dalla parte degli azionisti. Parlo però da utente. Uno store con 140K di App è più appetibile rispetto ad uno con 10K. Questo intendevo. Se la gente lo sceglie ci sarà un motivo no?

> Leggi un po' in giro in questo blog prima di dirlo.

Ti seguo da anni, ma probabilmente sto dimenticando. Vedo che sappiamo entrambi la situazione (e la storia) di Apple e DRM. Però è vero che tu hai citato solo cosa non va e non cosa invece è migliorato in fatto di DRM.

> Ah, sì. Infatti il DRM sui film e telefilm di iTunes e sulle applicazioni c'è tuttora. Perché? "Video is different", ha detto Steve Jobs.

Vuoi leggerla come: "non ci lasciavano vendere film senza DRM?" va bene, fa pure, anche perché avresti ragione. Quello che intendevo era che Apple sarebbe ben contenta di vendere senza DRM (come fa con la musica), ma non si può fare perché chi detiene i diritti a monte non lo permette. Tra avere legalmente e comodamente film con DRM o non averli proprio e doverli continuare a prendere a prezzi assurdi in DVD, beh scusami ma preferisco la prima. E chissà che prima o poi non diventi libera come la musica. E' facile puntare il dito contro i file con il DRM, anche io sono contrario, ma tra avere quelli e non avere niente preferisco quelli. Piratare non è un opzione.

> Accetto scommesse.

Vedi su: iBookStore putrebbe essere un modo per portare una ventata di aria fresca nel settore dell'editoria. Ahimé forse con DRM. Preferisci però allora che non si faccia niente? Va bene criticare però...

Marco Casati ha detto...

Mi spiace Paolo, ma non mi hai convinto.

Non c'è problema. Non ho la pretesa di convincere nessuno. Ho semplicemente scritto alcuni fatti seguiti dalla mia opinione. Your mileage may vary.

Ci mancherebbe, era ovviamente un modo di dire. Ma forse ho un modo diverso di vedere un prodotto. Per questo vedevo la rivoluzione dell'iPhone già alla prima uscita.
E' una questione di fruizione dei contenuti, non su "Quante cose fa questo".


La vedi troppo limitato ai tuoi usi. Forse deluso da quello che ti saresti aspettato.

No, ho considerato anche l'uso di un utente "normale" (mail-web-facebook-chat-piccoli documenti-cazzeggio) ma lo trovo carente anche lì.

Ed è veramente in questo che sarà il punto di forza. Prendi uno che fa questo.
Digli cosa fa un nebook e digli cosa fa un iPad. Comprerà un netbook.
Fagli provare un netbook e un iPad. Comprerà un iPad.


Ti consiglio un ottimo sito

http://daringfireball.net/

Aveva già anticipato la mancanza del flash e offre un'ottima analisi sul prodotto e sui contenuti che offre.

Visto. Noto che sottolinea l'incompletezza dell'interfaccia rispetto alla tastiera hardware, fra le altre cose.

Lungi da me che l'iPad sia il prodotto perfetto. Ma secondo me lo stai trattando troppo male.

Agenda, mail, safari e soprattutto utility e giochi.

Ne vedremo delle belle, altro che flash...

Pax ha detto...

@Alessandro

L'ho notato anche io che lo schermo e' da 9 inches! :-D e l'ho scritto...

Pax ha detto...

Personalmente penso che l'iPad sia una idea seminale di Apple, del resto il primo iPhone era molto meno di quello che e' oggi e ne e' passata di acqua sotto i ponti da allora. DIciamo che cosi' com'e' ha molte lacune ma in che cosa si evolvera' nei prossimi 10 anni? Secondo me questo e' la base di quello che sara' lo standard nel mondo dei personal computers.

Mousse ha detto...

Quello che non capirò mai, da utente, è perchè quando qualcosa si impone come standard "de facto" ci dev'essere sempre quello che vorrebbe distinguersi, decidendo di non seguirlo. Apple l'ha sempre fatto (non so se qualcuno si ricorda le tastiere italiane "da macchina da scrivere" dei Mac di qualche anno fa).

Flash è lo standard "de facto" per contenuti video e sul web. Che piaccia o no alla Apple. Non supportare Flash significa penalizzare gli utenti.
E francamente trovo idiota aspettare che si imponga un nuovo standard "de facto" (ovvero l'html5 o cos'altro lo rimpiazzerà): nel frattempo se voglio vedere Youtube o Google StreetView che faccio?

Il non voler supportare Flash poi sembra dettato da una politica commerciale (non rilascio i dettagli del mio OS così solo io posso farci i programmi ottimizzati) piuttosto che da motivazioni tecniche. Lo stesso motivo per cui ci sono programmi per OSX 10.3 e per 10.4 incompatibili tra loro..

E ormai l'informatica dovrebbe averci insegnato che più gli standard sono diffusi e meglio è..

lux ha detto...

Il tuo commento sembrava un copia e incolla di una stroncatura di iPhone nel 2007. Si è visto come è andata.

Fortuna che alla fine hai citato la micro-Sim. Così si capisce che sono pregiudizi di ieri scongelati per l'oggi. Occhio però che non si possono più ricongelare per il 2013. :)

Ah, le microSim… secondo te se le è inventate Apple sapendo che non ci saranno provider a offrirle.

Suvvia: l'ironia è spassosa, il gioco di parole gustoso. In sede di giudizio critico, però, mi aspetto almeno un po' di impegno. Hai notato che è la prima volta nella storia che un'azienda costruisce per il mercato di massa sia il computer che il processore? Hai notato che per la prima volta nella storia un apparecchio debutta sul mercato con accesso a tre negozi di contenuti già pronti? Per la cronaca, Google Books ha 500 mila titoli gratuiti in formato ePub accessibili a iPad e parli di Drm come se piovesse… suvvia, suvvia.

Con stima immutata. :)

Pax ha detto...

Ah, un'altra cosa... Lo so che sto sparando commenti a raffica invece di unire tutto in un unico post, sto invecchiando e scrivo quando mi ricordo le cose :-D...

Nell'ottica di una "iHouse" (ma senza windows... e se non la capite peggio per voi :-D) dove i dispositivi sono wireless e tutto e' condiviso tramite una o piu' "time capsule", beh l'iPad trova la sua naturale collocazione.

Accesso alle risorse via wireless connection. Mi tengo a portata di mano solo files a cui ho bisogno di accedere quando sono "fuori casa" e in questo diciamo che anche 16Gb potrebbero anche essere sufficienti. Quando hai 1, 2 o piu' Terabytes comodamente disponibili via wireless perche' mi devo attaccare con il cavetto? E mi leggo i libri, mi vedo i miei telefilm preferiti, i films, scarico documenti e via.

Ragionandola cosi' potrebbe essere anche un buon prodotto allo stato attuale. Ma lo miglioreranno di sicuro.

Pax ha detto...

quindi quello che cerco di dire e' che se una persona vuole rimpiazzare il suo computer con un iPad, non dovrebbe farlo. Non adesso... Ma in un futuro questo potrebbe diventare il nuovo personal computer (dopo necessari rimaneggiamenti e migliorie)

Pax ha detto...

@Manuel

Bello avere un omonimo nello stesso thread.

Un saluto!

@Mousse

D'accordo con te sulla linea di Flash, avrebbe dovuto supportarlo gia' da subito.

Paolo Attivissimo ha detto...

Il tuo commento sembrava un copia e incolla di una stroncatura di iPhone nel 2007. Si è visto come è andata.

Continuo a non capire perché il successo commerciale di un prodotto sia citato come metro assoluto di soddisfazione del cliente.

Per quel che mi riguarda, l'iPhone alla terza iterazione finalmente ha prestazioni adeguate, ma è tuttora troppo costoso e troppo limitato come autonomia di batteria per una scelta di design.

Aggiungici il DRM che impedisce / ha impedito cose tipo tethering o ssh fino a quando lo deciderà San Jobs, e che offre ad Apple il monopolio su cosa c'è nell'App Store, e continua a essere un prodotto che seduce gli utenti ma contiene insidie per quegli stessi utenti (che non se ne rendono conto fino a quando scelgono di cambiare prodotto / marca).



Ah, le microSim… secondo te se le è inventate Apple sapendo che non ci saranno provider a offrirle.

Quanti ce ne sono? Hai annunci di supporto per le micro-Sim entro marzo da parte di qualche operatore italiano o europeo?



Hai notato che è la prima volta nella storia che un'azienda costruisce per il mercato di massa sia il computer che il processore?

Uhm... IBM?


Hai notato che per la prima volta nella storia un apparecchio debutta sul mercato con accesso a tre negozi di contenuti già pronti?

No: solo tre. Tutti controllati da un'unica azienda. Magnifico.

Possibile che non sia chiaro cosa sta succedendo? Apple sta prendendo il controllo dell'intero canale di vendita. Vuoi un libro per l'iPad? Passi da Apple. Vuoi musica per l'iPad? Passi da Apple. Vuoi film o telefilm per il tuo iPad? Passi da Apple. Vuoi delle applicazioni? Indovina un po': passi da Apple.

E la gente applaude ed è contenta: uh guarda che bei colori, uh guarda com'è sottile. Microsoft degli anni Novanta, in confronto, ci fa la figura del dilettante.


Per la cronaca, Google Books ha 500 mila titoli gratuiti in formato ePub accessibili a iPad e parli di Drm come se piovesse… suvvia, suvvia.

Suvvierò quando vedrò un iPad scaricare e installare un libro preso da Google Books.

Fino a quel momento, diffido.

OScar ha detto...

Paolo

l'iPad ha già il DRM. Le applicazioni sono sotto DRM. Non ci puoi installare quello che vuoi. Ci installi solo quello che Apple approva. Questo è già un dato di fatto.
Ho capito, ma io credevo tu ti riferissi ad un DRM "dell'iPad" in sè. L'iPad in quanto tale non ha un drm, almeno io la intendo così. Semmai è l'OS montato su che fa si che siano delle limitazioni. Siccome avevi detto che l'iPad ha DRM io avevo pensato al TPM per la storia del processore disegnato da Apple.
Quello che dici tu è dal lato software ma allora quella è una critica generale all'iPhone OS e che hai già fatto ieri, e fai anche oggi. Ma non è un elemento di novità. Io invece pensavo elencassi cose relative strettamente all'iPad che non riguardano iPhone o iPod touch.
In ogni caso pur avendo io un iPhone jailbroken, credo che la scelta di Apple di avere un suo store e poter decidere lei cosa approvare e cosa no non sia giusta ma sacrosanta. Ma qui ovviamente sono punti di vista.

Ci sarà anche sui libri? Tutti se lo aspettano, perché le principali case editrici vogliono il DRM su tutti gli altri e-reader. Ripeto: accetto scommesse. Spero di perderle, ma le accetto. E se l'iBook Store vendesse libri senza DRM sarei tentato di prendere l'iPad.
Si, questo lo capisco ma il drm in quel caso è nel file che scarichi e non nell'iPad, ma come ti ho detto lì avevo capito male io cosa volevi dire. In ogni caso anch'io do per probabilissimo che i file possano essere lucchettati. E non sono così stolto da non capire che Apple a fronte di un accordo con le case editrici non ci penserà due volte a dire ok ai lucchetti per poi dire che lei preferirebbe di no. Se mettesse come precondizione il fatto di non mettere il lucchetto sarebbe bello, ma non viviamo in un mondo perfetto.


Esatto: non lo porterei sempre con me come faccio con il Touch. Ma un vero Mac in meno di un A4 sarebbe un ottimo tablet da viaggio. Considera che oggi, quando viaggio, mi porto un MBPro 15" :-)
Quindi se non ho capito male se non avesse i vari difetti da te elencati il problema della "portabilità d'uso" (concedimi il termine) cadrebbe?

Beh come hai visto ho cercato di snellire le questioni perchè se no, quando si parla di queste cose, veramente si andrebbe avanti all'infinito. Altro che lunacomplottisti!! :D

p.s. veramente sta finestra che non si può allargare la odio :(

Pax ha detto...

@Paolo

Una domanda, ma non e' un iPhone quello che tieni in mano nella foto presente nella main page di www.attivissimo.net?

Paolo Attivissimo ha detto...

io credevo tu ti riferissi ad un DRM "dell'iPad" in sè. L'iPad in quanto tale non ha un drm

Il DRM è nell'OS dell'iPad, che è parte integrante dell'iPad. Quindi mi sembra corretto dire che l'iPad contiene DRM. Non a livello hardware, per quel che ne so (niente chip TPM), ma comunque contiene DRM.


e non avesse i vari difetti da te elencati il problema della "portabilità d'uso" (concedimi il termine) cadrebbe?

Se fosse un vero sostituto di un Mac a un prezzo accettabile, non lo porterei sempre in giro con me, ma lo porterei in giro parecchio. Quello che faccio adesso con il mio netbook.

Paolo Attivissimo ha detto...

veramente sta finestra che non si può allargare la odio :(

Temo di no. Considerala un incentivo alla concisione. Feature, not a bug :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

ma non e' un iPhone quello che tieni in mano

Sì, era uno dei primissimi iPhone, arrivato dritto dagli USA, ma non era mio. Come non lo era l'OLPC.

Pax ha detto...

@Paolo

I am just teasing you! :-D

OScar ha detto...

Ah vuoi dire subdolamente che sono prolisso?? :D eheh

qui una che lo comprerà non appena uscirà
http://bit.ly/9vzaZA

notte!

stecap ha detto...

Hanno già annunciato il nuovo prodotto di casa Apple:

ISuck
(but I act like I'm better than you and I will make you want me even if you don't need me)

stecap ha detto...

http://www.ijam.es/webV2.swf

Se è già stato postato in passato ignoratelo, se non l'avete mai visto... Non perdetevi il manuale!

Pax ha detto...

che ne dite di questo

S* ha detto...

Quando leggo questi commenti l'immagine che mi si forma in mente è quella di un signore di inizio secolo che guarda un'automobile e la disprezza perché non ci sono neppure i cavalli.

Paolo ha detto...

Penso che la mancanza di Flash sia grave non tanto per i video di youtube o simili, che saranno le prime cose rimpiazzate da HTML5, ma per l'impossibilità di sfruttare tante piccole applicazioni e giochi online che, volenti o nolenti, usano Flash. Penso ai "giochini" di Facebook, per me avere Facebook su un tablet e non poter giocare a "Restaurant City" in modalità touch sarebbe un vero sfregio :D

fabio ha detto...

l'uso che immagino???
leggere un libro per bambini insieme al/la nipote, figlio/a. Per farlo alla maniera del 21 secolo.
Il kindle ancora non e' a colori e le illustrazioni di un prodotto per l'infanzia sono mooooolto colorate.
Prendere appunti all'universita', in una riunione, in una conferenza.
Tavolo da disegno portatile in industria quando ci si sposta dall'ufficio all'officina (aggiornando i disegni immediatamente magari).
Certo che riempirlo di connessioni non avrebbe fatto male ... ma aspetto il prossimo prodotto magari con linux sopra ...
Il fattore determinante rispetto ad un tablet pc secondo me e' il prezzo 900euro per il top sono un po tanti ...

fabio ha detto...

@ S*
gia' ho la stessa sensazione. Effettivamente e' presto sia per darne un giudizio negativo sia per darne uno positivo.
Magari potrebbe aprire un mercato, facendo intervenire altre aziende con prodotti migliori o piu' completi.

Doduz ha detto...

@S*
Non penso (parere personale) che l'iPad stia all'iPod (o iPhone) come l'automobile sta alla carrozza con cavalli.
E come il salto che ci fu dalla 500 alla Giardinetta, tanto per restare in tema: la stessa cosa un po' più grande!

@Fabio
Quanto durerebbe un iPad in officina? :D

stecap ha detto...

La strategia di marketing intrapresa da Apple (straordinario successo, visto il numero di "contagiati") è semplice ma efficace, perché va a colpire nel profondo dell'orgoglio: se usi mac sei figo, se usi altro sei uno sfigato (la serie di spot "Get a mac" parla piuttosto chiaro). Non solo: Apple rappresenta il futuro, sempre e comunque. Ma se si vuole utilizzare la diffusione come metro di successo (come ho visto fare con 'iphone) allora non c'è storia, Microsoft non ha rivali. Nessuna delle indagini statistiche disponibili su internet mette Mac al di sopra del 3-4% di diffusione. E non è che abbiano cominciato a produrli ieri...

Sull'iphone: quanti l'hanno comprato perché effettivamente utilizzano tutti i servizi che può offrire rispetto ad un "normale" telefono cellulare e quanti invece perché "Fa figo e ce l'hanno tutti"? Per carità, ognuno spende i propri soldi come vuole, ma l'estetica non giustifica un prezzo del genere.

Massimo M. ha detto...

E' sempre divertente leggere i commenti degli i-fedeli contro gli i-satanisti! :)

Da parte mia aspetto con trepidazione l'arrivo dei primi cloni cinesi (arriveranno e come se arriveranno ...) la cosa potrebbe farsi interessante!

fabio ha detto...

@ Doduz
capisco, ma dipende dall'officina. Se parlaimo del meccanico sotto casa nostra sono d'accordo.
Ma io sto parlando di un ingegnere di un azienda manifutturiera molto tecnologica (con officine pulite come un ospedale), dove l'ingegnere si sposta dallo stabile progettazione a quello prototipazione. e molte volte si arriva li con i disegni di carta. Avere una cosa simile all'ipad potrebbe rivelarsi utile, perche' poi lo porto in sala riunione per prendere appunti, lo collego per fare una presentazione (mi sa che non posso con l'ipad vero?), e mostro a tutti i dati che ho sul mio pc al quale mi posso connettere attraverso la wifi

fabio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabio ha detto...

e ribadisco che non sono un appassionato di Apple. Non ho mai comprato neanche un solo prodotto marchiato Apple, ma a rigore la considero ogni volta che devo acquistare di un pc.
Finora pero' il fattore prezzo ha sempre giocato un ruolo preponderante ...

Manuel ha detto...

Mi sono permesso anch'io di fare la mia analisi dell'iPad. Per chi fosse interessato, può trovarla qui:

http://blog.siamo.li/2010/01/apple-ipad-ma-cosa-serve.html

Doduz ha detto...

@Fabio:
> @ Doduz
> capisco, ma dipende dall'officina.

Si, il concetto è chiaro: sono anni che si vedono, almeno in foto, dei tizi (medici, ingegneri ecc.) con un PC tablet in mano.
Sul iPad gira un viewer CAD, vero?
Oppure potrei collegarmi via desktop remoto al mio PC dell'ufficio: sul iPad gira un programma di desktop remoto, vero?

Paolo ha detto...

Manuel sono d'accordo sulla semi-inutilità dei netbook per molti utenti: benchè la mia ragazza abbia scritto una intera tesi di laurea su un netbook toshiba (che si spegneva a caso per un "errore di progettazione")l'esperienza è tutt'altro che buona, soprattutto per chi non conosce i computer e si trova immerso in modo scomodo in un mondo nuovo. Poi i netbook hanno schermi inadatti ai sistemi operativi che ci girano sopra, spesso ci sono finestre che non stanno nello schermo ecc...

Paolo ha detto...

Doduz non seve a nulla un client di desktop remoto per quello che intende Fabio, che senso avrebbe, perderesti il vantaggio di avere un'interfaccia PENSATA per l'uso con le dita. Quanto al lettore/visualizzatore di dati CAD, sarebbe una bella idea (PTC che parla tanto di Social Product Development potrebbe farci un pensiero) ma un buon lettore di PDF con possibilità di markup sarebbe più che sufficiente.

iMaccanici ha detto...

Paolo, hai scritto cose che non pensi davvero.
;-)

Ma non fa niente, sei un grande anche per questo!

Turz ha detto...

@stecap:
http://www.ijam.es/webV2.swf

Se è già stato postato in passato ignoratelo, se non l'avete mai visto... Non perdetevi il manuale!


ROTFL!
Dovresti postarlo sul thread dove si parla di vegetarianesimo :-)

Riguardo all'iSuck, lo trovo un'idea geniale ;-)
http://www.makeuseof.com/tech-fun/apple-isuck/

fabio ha detto...

@Doduz
Si, il concetto è chiaro: sono anni che si vedono, almeno in foto, dei tizi (medici, ingegneri ecc.) con un PC tablet in mano.
Sul iPad gira un viewer CAD, vero?
Oppure potrei collegarmi via desktop remoto al mio PC dell'ufficio: sul iPad gira un programma di desktop remoto, vero?

Non so se sull'ipad gira un lettore CAD, ma la periferica e' appena uscita e vedere un CAD 2D (anche 3d se e' solo visualizzazione) non e' una cosa cosi onerosa. Probabilmente non ci gira, forse non girera' mai sull'ipad. Quello che pero mi ispira e' il fatto che quando ci saranno altre marche a produrre questo tipo di prodotto potremmo avere degli utilizzi molto interessanti, semplicemente impossibili con i pc o gli smartphone attuali.
Anche gli smartphone si sono molto diffusi da quando l'iphone e' entrato nel mercato, dando origine a diverse altre iniziative concorrenziali.
Personalmente non credo comprero' l'ipad non adesso e non con queste limitazioni. Sopratutto non gradisco l'aspetto chiuso in prodotti di questo tipo.
Con il mio "coso" che ho pagato fior di bigliettoni devo essere in grado di fare quello che voglio, proprio nel senso di liberta' di espressione. Ma questo vale per l'iphone, per il DRM dei DVD (se mi trasferissi in US i miei dvd originali smetterebbero di funzioanre su un lettore locale), vale anche in parte per android e per molte altre periferiche.
Mi piacerebbe vedere un bel pad, magari nokia, magari con memo installato sopra ...

Mousse ha detto...

A me piacerebbe invece che sull'iPad si potesse mettere il sistema operativo che preferisco e i programmi che preferisco/mi servono. Esattamente come per qualsiasi altro computer (visto che COSTA come un portatile e ne ha quasi tutte le caratteristiche).

bugfixer ha detto...

http://www.melamorsicata.it/mela/2010/01/29/faq-semiserie-sull-ipad/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+mela+%28Melamorsicata%29&utm_content=Google+Reader

Massimo ha detto...

Ahahah :) m'ha fatto morire il video!
Il fatto è che a breve venderanno anche la m**** di Steve Jobs marchiata Apple e sponsorizzeranno anche quella, perchè l'ha fatta Steve Jobs :)

Massimo M. ha detto...

certo è solo un netbook senza tastiera ... ma i cinesi sono già all'attacco da tre mesi! P88
Con Ubuntu sopra dev'essere una favola

Jacopo ha detto...

Ed ecco leakata una prima immagine dell'iPad nano: http://images.encyclopediadramatica.com/images/4/4a/IPadnano.png

Turz ha detto...

@Massimo:
Il fatto è che a breve venderanno anche la m**** di Steve Jobs marchiata Apple e sponsorizzeranno anche quella, perchè l'ha fatta Steve Jobs :)

Sulle orme di Piero Manzoni, ecco a voi la iShit!

Oppure la "internet Server hosting interactive toilet"?

boxbuilder ha detto...

@Jacopo
Ed ecco leakata una prima immagine dell'iPad nano: http://images.encyclopediadramatica.com/images/4/4a/IPadnano.png


Sì non sembra male ma l'apple addicted inorridisce. Hai visto che orrido design? Poi la batteria dura meno di 2 ore.

Paolo ha detto...

Secondo me gran parte delle critiche partono da un presupposto: siccome "assomiglia" a un computer e costa quanto un computer, allora E' un computer, e come tale va valutato. Ma non è così, non è un computer, è una "electronic appliance", una specie di cornice digitale che fa qualcosa di utile, un oggetto che senza applicazioni è abbastanza difficile da valutare. Multitasking, scelta dell'OS, non sono cose che chiediamo a un navigatore, o a un televisore con recorder incorporato.

Luca Fiaccavento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabio ha detto...

@ Paolo
Multitasking, scelta dell'OS, non sono cose che chiediamo a un navigatore, o a un televisore con recorder incorporato.
Infatti hanno tutti un compito specifico (far vedere immagini, registrare trasmissioni televisive, darci segnalazioni stradali). Inoltre non e' completamente vero in quanto alcuni navigatori ti fanno sentire muscia e telefonare mentre ti navigano e alcuni televisori ricevono piu canali contemporaneamente mentre stanno registrando un'altra cosa.
Ma dicevo, hanno un compito preciso. L'ipad e' multi funzione non puo essere considerato alla stregua di un televisore. E' qualcosa va nella direzione di un computer; il multitasking oggi e' quasi scontato. Perche' non posso navigare mentre sto disegnando?Perche' non posso avere youtube aperto mentre scrivo un documento, perche il mio client di posta non puo essere aperto mentre gioco?
Il punto di forza di questo tipo di 'aggeggi credo sia la "convergenza", senza multitasking non converge proprio da nessuna parte (imho). L'idea e' buona, il prodotto pero poteva essere migliore (qual'e' il costo di una porta usb?).

Mousse ha detto...

Il costo del connettore USB? Un paio di centesimi, in quantità industriali. Aggiungerlo in fase di progettazione, niente.

Ma è ovviamente una strategia per evitare di erodersi fette del mercato dei laptop/netbook. Anzi, vendere un aggeggio come l'iPad, con tutti i limiti di connettività che gli sono stati imposti, + un ottimo modo per venderti anche un computer..
Per quello 3G invece si pagherà l'abbonamento telefonico, e probabilmente Apple si prende una percentuale.

E' una strategia di mercato decisamente aggressiva, ma non so quanto "onesta" verso gli acquirenti.

Tra l'altro, avendo Apple il controllo dell'App Store, potrebbe benissimo decidere che le applicazioni di terze parti che aggiungono formati o funzioni all'iPad non si possono distribuire. Questo non è DRM, è peggio. Nessun programmatore professionista investe tempo e soldi in un programma che non si sa se potrebbe essere distribuita.

Turz ha detto...

@Luca Fiaccavento:
Sento i passi pesanti di Paolo che si avvicina per ammonirti che non è educato farsi pubblicità in modo plateale fin dal primo commento.

Willy ha detto...

@Turz,

il dominio non è neanche registrato! :P

Luca Fiaccavento ha detto...

Per quanto riguarda la chiusura di sistemi come iPod Touch, iPhone e iPad, ogni critica va sempre rivista (almeno per la consultazione di documenti PDF, Word, immagini JPEG, ecc.) alla luce del fatto che esistono soluzioni di terze parti. Forse la più importante è Air Sharing (http://avatron.com/apps/) che per quanto mi riguarda cambia completamente l'uso di questi strumenti. Già mi porto appresso da anni sul Touch 1G numerosi PDF con i manuali di fotocamere, accessori e documentazione tecnica, per la consultazione sul campo.

Ora, immaginate l'uso di questa app su un dispositivo come l'iPad (che di per sé va migliorato, Paolo non ha torto nel puntualizzare alcune mancanze)...
In ogni caso, chi ha esaminato l'SDK dell'iPad pare che l'iPad sarà dotato di una sorta di cartella Pubblica per lo scambio di file.

Buona giornata a tutti da Luca, e complimenti a Paolo per il lavoro svolto



[link tolto - sorry, non c'era la minima intenzione di farsi pubblicità, mi dispiace ]

Paolo Attivissimo ha detto...

Un po' di risposte:

Paolo, hai scritto cose che non pensi davvero.

No, le penso sul serio. Sono un utente Mac, ma non ho sottoscritto un contratto per il quale mi deve piacere tutto quello che fa Apple.


Quando leggo questi commenti l'immagine che mi si forma in mente è quella di un signore di inizio secolo che guarda un'automobile e la disprezza perché non ci sono neppure i cavalli.

Se non ti entusiasma l'idea di pagare per ogni strada asfaltata che usi, di andare solo dove vuole il padrone delle autostrade, quando vuole lui, e con l'auto che vuole lui... meglio un cavallo, grazie :-)


come mai allora tutte queste cose (portabilità, utilizzao etc) non si sono sollevate a maggior ragione quando è uscito il Kindle

Sono state dette, infatti. Le polemiche sulle limitazioni d'uso, sull'assenza/rimozione del browser e sul DRM ci sono state eccome.


ma per fortuna che non lo ha. A cosa serve il flash?


Per esempio a vedere questo. Il tributo della NASA agli astronauti caduti, vista la ricorrenza.

boxbuilder ha detto...

@paoloattivissimo Per esempio a vedere questo. Il tributo della NASA agli astronauti caduti, vista la ricorrenza.

Per quello si poteva fare anche una pagina in html.

Per questo sicuramente no però:

http://www.wechoosethemoon.org/

L'economa domestica ha detto...

Non avevo mai fatto caso che i tre incidenti fossero tutti accaduti nell'ultima decade di gennaio!!!

Paolo ha detto...

@Fabio
Si l'iPad è multifunzione e va "nella direzione" di un computer, ma non è detto che "sia" un computer. Anche un televisore con un video recorder incorporato, e magari un hard disk per riprodurre divX e simili, oltre che la possibilità di navigare in rete è multifunzione, è mooolto simile a un computer per certe cose, ma non lo è. L'iPad non è un computer "come lo intendiamo noi geek", è forse il "non computer" che più si avvicina a un computer, ecco. Il multitasking per qualcosa serve, per qualcosa no. Win3.11 senza multitasking preemptive, ma con un sistema di comunicazione e task switching, andava più che bene per un certo pubblico (e te lo dice uno che aveva l'Amiga ai tempi ;D ). Perchè non posso vedere un video su youtube mentre scrivo un testo? Perchè non posso elaborare un'immagine mentre navigo in internet? La risposta è perchè non a tutti serve. Forse a me l'iPad non serve, anzi di sicuro, ma forse c'è più gente a cui potrebbe servire, nonstante le assenze e le limitazioni (che a noi sembrano gravi, ma chi non è esperto di informatica forse non le vede neppure)

Luca Fiaccavento ha detto...

C'è la possibilità che il multitasking arrivi con la versione 4 del sistema operativo - a differenza di Touch e iPhone, in questo caso il processore sarebbe in grado di farcela. Ne sapremo di più a metà anno...

Vitalie ha detto...

Sono possessore di iMac 24" e iPhone 3Gs JB. Ma sinceramente una buffala del genere da parte di Jobso & Co non me l'aspettavo.
Corretto il tuo commento: in poche frasi ci sono tutte le limitazioni di uno prodotto che in tanti speravano l'alternativa valida ai netbook da parte di Apple.
Un'altra cosa: Ma esiste al mondo un'altro produttore che castra talmente i suoi prodotti in confronto con quello che la tecnologia odierna offre? iPhone prima e adesso iPad? Le mancanze le hai già citate...
Anch'io dico: grazie, ma no, grazie...

MOnSTEr ha detto...

Scusate, eh... ma nessuno trova bizzarro sentire "non fa questo, ma prima o poi lo farà o sennò lo farà qualcun altro", "adesso non ci sono i programmi, ma arriveranno", "non ha questa funzione ma tanto non serve a tutti, e se servirà ne faranno un'altro che ce l'ha", "questa caratteristica non c'è perché è una cosa che prima o poi sarà obsoleta"... ma si può sapere COSA FA questo attrezzo ORA per giustificare la spesa di tre o quattro settimane di stipendio (stessa domanda per l'iPhone e l'iPod)? A parte fare il figo con gente che vede uno schermo colorato che si muove e fa "oooh!" senza sapere cos'è, intendo. Il paragone della carrozza e dell'auto è calzante... ma il fatto è che all'auto di Jobs mancano LE RUOTE, non i cavalli! E francamente sostituire una carrozza con una cassapanca non mi sembra porti da nessuna parte...

Turz ha detto...

Se non ti entusiasma l'idea di pagare per ogni strada asfaltata che usi, di andare solo dove vuole il padrone delle autostrade, quando vuole lui, e con l'auto che vuole lui... meglio un cavallo, grazie :-)

Le famose auto che vanno solo sul 5% delle strade (cit.)

OScar ha detto...

piccolo appunto Paolo

è nel tuo diritto non comprare una cosa che non ti piace, ma è in diritto di Apple di fare i dispositivi come più le pare

d'altronde anche sull' "aperto" android puoi scaricare le apps solo da android market...o mi sbaglio?

OScar ha detto...

e aggiungo che fare un terzo OS per Apple non avrebbe alcun senso.

perchè quello che chiedevano molti era questo: un terzo sistema operativo ovvero una versione touch di MAC OS X ma giustamente se non è un Mac non ci deve girare su MAC os x...

Io credo sia la scelta più coerente.

Paolo ha detto...

MOnSTEr secondo me il paragone auto/carrozza non ha senso, questo dispositivo non vuole sostituirne altri, non c'è ancora sul mercato "qualcosa" che possa dirsi "destinato ad essere sostituito" dall'ipad.

I netbook hanno schermi paragonabili (9" e 10"), ma non sono "orientati al tocco", non hanno un'interfaccia touch nativa, servono per altre cose, e queste altre cose spesso le fanno faticosamente o scomodamente. Il primo eeePC aveva un OS custom, appositamente limitato, oggi vedo netbook con Vista o XP e chiaramente è una sofferenza usarli per certi aspetti.
Il netbook non potrà essere "l'unico" computer in una casa, perchè fa le stesse cose di un laptop, ma meno e più scomode, quindi chi "ha bisogno" di un netbook ha anche bisogno di un PC. Chi ha un iPad magari non ha bisogno di un PC, al prezzo che ha e per le cose che fa, l'iPad è una soluzione "fatta apposta", non so se mi sono spiegato.

L'unica vera pecca che vedo, per il pubblico "generico" non "computerofono", è la mancanza di una webcam, avrei visto bene una mamma che lo usa per varie cose, e per videochiamare i figli con skype.

Mousse ha detto...

"d'altronde anche sull' "aperto" android puoi scaricare le apps solo da android market...o mi sbaglio?"

Si, ma chiunque può pubblicare applicazioni su Android Market:

"Android Market is open to all Android application developers. Once registered, developers have complete control over when and how they make their applications available to users. "

Dice "Developers" non "Google" :D

Difatti il mio prossimo telefono avrà Android, e conto di mettermici a programmare!

Vittorio ha detto...

sono d'accordo su molte cose quasi con tutto (la mancanza di flash è un bene) però tanto alla gente gliene importerà poco del drm e quindi avrà successo facilmente...

Paolo Attivissimo ha detto...

è nel tuo diritto non comprare una cosa che non ti piace, ma è in diritto di Apple di fare i dispositivi come più le pare

E mi dicono (ma non è confermato) che l'acqua è bagnata :-)


d'altronde anche sull' "aperto" android puoi scaricare le apps solo da android market...o mi sbaglio?

Su Android posso persino flashare la ROM e metterci un OS alternativo, o aggiungere il multitouch non fornito di serie.

Doduz ha detto...

@ Paolo Attivissimo
> Su Android posso persino flashare la ROM e metterci un OS alternativo, o aggiungere il multitouch non fornito di serie.

Parlando di smartphone (ma non è detto che HTC non faccia un tablet) posso "cucinarmi" una ROM esattamente come desidero: WM o Android o entrambi (dual-boot).
Vabbè però quello è tutto un altro mondo!

Juri ha detto...

Il modo in cui Cupertino pensa alle cose non coincide necessariamente con l'utilità per l'utente. La moda del bordo smussato serve per vendere grazie all'apparente maggiore snellezza. Form over function.

La superficie piana è molto ampia e il bordo smussato sembra estendersi quasi completamente al di sotto della cornice nera, per cui interagendo con lo schermo in realtà non dovrebbero esserci dondolamenti. Qualche problema, semmai, potrebbe esserci premendo il tasto Home.

MOnSTEr ha detto...

@Paolo "e basta" (ma quanti Paoli ci sono? ^_^)

Il paragone tra la carrozza e l'auto non è stato fatto da me... Paolo A. è stato preso bonariamente in giro perché sarebbe come quelli che nell'800 vedevano le prime automobili e le snobbavano perché non avevano i cavalli come le normali carrozze.

È vero che il sistema degli eeePC/linux (come il mio) era minimale; ma secondo me questa era la loro vera forza per il mercato mainstream (sebbene abbastanza limitante per noi smanettoni): voglio scrivere un documento? C'è un'icona grande come un post-it denominata "Documenti"! Finalmente dopo 15 anni dall'uscita di win95 usciamo dal paradigma "clicca su start, scorri il menu programmi, apri il programma" che andava bene con 5 programmi e non con le decine che ci sono adesso.

E infatti Asus ha pensato bene di abbandonare questa novità, in favore del solito OS con lo startmenu a forma di bandierina, sebbene finalmente anch'esso alleggerito e multitouch-ready (W7). Per fortuna, il sempre sia lodato software libero ha messo una bella pezza con prodotti tipo Ubuntu Netbook Remix che, sebbene non perfetto, permette un utilizzo agevole dei netbook anche ai neofiti, e un utilizzo avanzato e libero ai più smaliziati.

Da questo punto di vista capisco bene che, per quanto riguarda l'interfaccia utente, iPad cerchi di ottenere la stessa "liberazione" dal vecchio concetto di PC desktop, peraltro riuscendoci in modo affascinante.

Però. È vero, l'iPad non pretende di sostituire un netbook né un telefonino né un ebookreader, vuole essere una cosa totalmente nuova (in fondo anche i tabletPC ci sono già). Con iPad ho un'interfaccia rivoluzionaria, e mi sta bene. Ma per fare cosa? Da quello che si intuisce nei video Apple: Email: non vedo nessuna rivoluzione (credo sia una cosa ben poco rivoluzionabile). Navigazione: devo usare il software che decide SJ, quindi niente firefox e i suoi mille indispensabili plugin, niente flash (perché poi si faccia il tifo per Apple contro Adobe, qualcuno me lo spieghi). Skype: non si può se SJ non vuole (e per ora non vuole). Messenger: nòne. Java: c'è? Boh! L'immissione del testo a mano libera, c'è? Boh! Video: oltre a Quicktime, saranno supportati altri formati? Il sito RAI in quella ca* di Silverlight lo potrò vedere? Scrivere: con tastiera touch e con la testa a 90° sul tavolo e/o con una mano sola, perché con l'altra devo reggerlo. Fare foto o filmati: niente webcam e niente SD. Telefonare: solo con i gestori approvati da SJ. Giocare: solo ciò che permette SJ. Leggere: SCCPSJ. Ascoltare: SCCPSJ. Insomma, posso fare abbastanza poco... ma per 10 ore di fila, capperi!

Vale la pena spendere settimane di stipendio per un'interfaccia utente rivoluzionaria e bellissima che mi fa fare solo quello che ha deciso per me il sig. Jobs?

Mousse ha detto...

Sul blog di idsgn (che si occupa di design) c'è una interesante comparazione side-by-side tra iPhone e iPad, che permette di notare un pò di cose che a prima vista non erano evidetnti: http://tinyurl.com/ydf79s8

Sulla flessibilità e la possibilità di cambiare sistema operativo, condivido perfettamente l'opinione di MOnSTer.

bofola ha detto...

Al di la dell'utilità(?) o meno del prodotto, dove butteremo poi le centinaia di milioni di telefonini,iPad, iPhone, BlackBerry, SmartPhone e chi più ne ha più ne metta. Non ditemi che credete alla favola del riciclaggio differenziato? Comprate gente, comprate.....e seppelliamoci!

Ivan ha detto...

per me è buono per raschiare via il ghiaccio dal vetro della macchina

Paolo ha detto...

MOnsTEr: "Con iPad ho un'interfaccia rivoluzionaria, e mi sta bene. Ma per fare cosa?"

Per fare "alcune" delle cose che si fanno con un PC/Netbook. Il punto è proprio questo, non importa se le cose che si fanno sono sempre le stesse (email, scrivere testi, navigare ecc), importa che ci sia un modo "nuovo" per farlo, e un modo nuovo può attirare utenti nuovi, o anche incuriosire utenti vecchi.

Poi anch'io ho dei dubbi su alcune cose, la mancanza di flash, silverlight ( www.rai.tv è troppo bello per rinunciarci :D ). Telefonare e fare foto con un coso del genere mi sembrano abbastanza fuori discussione, al limite la videochiamata, e di questo sentirei certo la mancanza. Quanto al discorso "solo quello che piace a SJ", anche i giochi per console seguono più o meno questa filosofia, sul DS giochi solo a "ciò che piace a Nintendo".

Vorrei capire se e come i contenuti "non legati ad itunes" sono sfruttabili, sono anni che sento dire "sull'ipod puoi usare solo musica di itunes", frase detta probabilmente da chi l'ipod non l'ha mai neanche acceso :D

stabi ha detto...

imho l'ipad e' una ciofeca totalmente inutile.
Mi dispiace per i iFans ma vorrei sapere cosa fa adesso sto baracchino, non fantasticherie su cosa fara fra 10 anni o tra innumerevoli upgrade del software.

Inoltre questo dei "fra 10 anni" e' un'argomentazione totalmente inconsistente, proprio considerando le finalita di apple (leggasi "vendere e guadagnare" e non "dall'alto della sua benevolenza Steve si massacra di lavoro per compiacere e appagare tecnologicamente gli oppressi di windows"). Che e'? apple oggi fa l'ipad e non fara piu niente per 10 anni, convogliando tutti gli sforzi negli upgrade per sta tavoletta? ne usciranno di altri ciappini apple da qui a 10 anni destinati a far buttare a voi altri l'ipad nel bidone.
Quanti upgrade per l'apple II avete visto uscire negli ultimi 5 anni?

No USB manco per una chiavetta = inutilizzabile in un qualsiasi ambiente di lavoro a meno di non avere un altro computer vicino con cui poter trasferire via wifi quei 2 file che ti ha portato il cliente sulla sua chiavetta (ma fra 10 anni non ci sara nessuno senza appresso il suo ipad v10 :D )

No flash e pretende di avere come target l'utente di pc occasionale (o casalinga2000 che vogliate). cosa fa oggi con un computer l'utente occasionale? ci guarda youtube e ci fa i giochini su facebook. non sono un fan di flash, ma di fatto tocca usarlo (se per questo credo che nessuno qui sia un fan dell'inquinamento, ma quanti vanno in giro solo in bici?).

Per scrivere e lavorare bla bla bla... con la tastiera "nello schermo" (almeno di una dimensione che possa garantire una certa velocita e facilita di utilizzo) ti restano 7 o 8 righe per vedere quello che stai facendo, e via di smanettamento multitouch per spostare e zoomare, per poter vedere quello che stavi leggendo/studiando. e c'e' pure chi vaneggia un futuristico utilizzo per cad e 3D. avete mai visto che cosa utilizza un architetto/ingegnere/geometra medio per lavorare al computer? uno schermo da 9 pollici? fino ad oggi gli schermi da 24 o 28 che cosa li han fatti per fare?

un'altra situazione ipotetica: a casa di un vostro amico, giochicchiate col suo ipad e tra i bookmark del suo browser trovate i link di alcuni siti porno. Lo toccate ancora quel coso? :D

Luca ha detto...

Paolo, la mia impressione è che a te stia semplicemente sulle palle per principio il fatto che Apple controlli interamente i contenuti che possono essere trasferiti sull'iPad (musica, film, applicazioni) e che per questo lo critichi a priori "inventando" inesistenti o indimostrabili pecche tecniche.
Flash è una tecnologia fortunatamente destinata a morire, soppiantata da Html5. E questo non fra dieci anni ma probabilmente entro pochi mesi, un paio d'anni al massimo.
Sul multitasking ti si può anche dare ragione ma probabilmente Apple non lo ha ancora implementato per qualche difficoltà tecnica che non ci è data sapere e sarei pronto a scommettere che nella versione 4 dell'OS farà una sua prima, magari timida, comparsa.
La webcam di sicuro a qualcuno avrebbe fatto comodo, ma prova a inquadrarti con un oggetto che non si riesce a tenere fermo con una sola mano... secondo me anche se ci fosse sarebbe di difficilissimo utilizzo.
La batteria sigillata è la nuova scelta di Apple per la mobilità, c'è in iPod e iPhone, c'è in tutta la nuova linea di portatili, era ovvio che ci sarebbe stata anche nell'iPad. E finora pare che questa scelta stia pagando, quanto meno in termini di durata.
L'USB in mobilità serve a poco o niente e usare un "ciondoloso accessorio" quando hai a disposizione una scrivania (o anche solo il tavolino di un bar) non da nessun problema.
Il computer è necessario per il backup semplicemente perché l'iPad non vuole sostituirsi a un computer ma esserne un complemento, proprio come iPhone o iPod. Il Mac nella concezione di Apple è e rimane il centro della vita digitale, tutto il resto sono sue estensioni che partono dal Mac la mattina per tornare al Mac alla fine della giornata.
L'assenza di software non autorizzato da Apple è la soluzione migliore per evitare l'installazione di programmi scritti a cazzo che rischierebbero di minare la stabilità e la sicurezza dell'iPad (ovviamente lo stesso discorso vale per iPhone e iPod).
"DRM come se piovesse" te lo sei inventato, non lo puoi dire finché l'oggetto non sarà realmente nelle mani degli utenti. Tu potrai anche "scommetterci" ma io ti scommetterei subito contro ed entrambi avremmo le stesse possibilità di vincere.
Sul troppo grande per portarlo sempre con se, dipende da cosa si deve fare e da dove si deve andare: anche un Macbook è troppo grande per portarlo sempre con se, di sicuro più grande di un iPad, eppure quando ti serve stai tranquillo che ce l'hai sempre dietro. Gli zaini esistono, così come le borsette molto capienti. :-)

Infine, sul cosa serve, ovviamente ognuno avrà le proprie idee. Di sicuro non è un tablet, inteso come sostituto completo di un computer. E' piuttosto una nuova "personal device" di Apple per chi ritiene il portatile troppo ingombrante (e costoso) per usarlo sempre e l'iPhone troppo piccolo (e costoso) per rappresentare davvero qualcosa più di un telefono cellulare.

Io ho un Mac portatile e sono in procinto di acquistare un iPhone, quindi sicuramente per ora non comprerò un iPad... Ma io non sono tutti e sono certo che questo nuovo device di Apple troverà una sua collocazione precisa tra le mani di moltissimi utenti, non certo perché è bello o fighetto ma piuttosto perché lo troveranno perfetto per le loro necessità.

Camicius ha detto...

mah, sono solo io che trova le interfacce touch only un po' scomode per l'uso tipo pc? immancabilmente con le mani copri parte dello schermo... ho provato la lim (lavagna interattiva) che è un enorme schermo full- touch e l'ho trovata decisamente scomoda. Credo che la separazione tra input e output durerà ancora per un po'...

francos ha detto...

Ciao Paolo, è la prima volta scrivo ma ascolto le tue puntate su RSI.
Io aspetterei a criticare iPad almeno fino ad averlo provato. Ho aspettato a prendere un iPhone e oggi non potrei più farne a meno, sia al lavoro che nel tempo libero.
Secondo me ha visto giusto Steven Frank di Panic (http://bit.ly/bEi3C4)
Senza Apple saremmo ancora ai floppy disk! Apple NON HA inventato il Tablet ma probabilmente lo ha reso utilizzabile.
a presto

Raquo; ha detto...

Apprendo dalle parole di Attivissimo che iPhone non supporterebbe il tethering per volontà di "san Jobs".

Beh, sappia, caro Paolo, che non è affatto così.
Utilizzo da tempo questa funzione sul mio iPhone (sotto operatore 3, per la precisione).
Strano che una persona solitamente ben informata come lei non si preoccupi di verificare quello che scrive.

Ho la sensazione che le interessi prima di tutto sparare su Apple, come dimostra la sua critica preventiva a un oggetto come iPad che non ha avuto nemmeno l'occasione di provare.

Scelta legittima, per carità, ma non credibile quanto lo sono state tante sue inchieste precedenti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Strano che una persona solitamente ben informata come lei non si preoccupi di verificare quello che scrive.

Forse non hai letto bene: ho scritto "il DRM che impedisce / ha impedito cose tipo tethering o ssh".

E' un dato di fatto che il tethering non è stato disponibile sull'iPhone per molto tempo (salvo jailbreaking) ed è stato reso disponibile solo quando Apple ha deciso di consentirlo.


Ho la sensazione che le interessi prima di tutto sparare su Apple

Ti sto scrivendo da un MacBook Pro del quale sono soddisfattissimo. Ho tre altri Mac in giro per casa e ufficio. Perché dovrei sparare su Apple per partito preso?

E' così difficile accettare l'idea che magari Apple ogni tanto sbagli il prodotto?

Apple TV ce lo siamo dimenticati tutti?

E' così difficile accettare l'idea che qualcuno possa criticare Apple a ragion veduta?

Raquo; ha detto...

"E' così difficile accettare l'idea che qualcuno possa criticare Apple a ragion veduta?"

A mio parere la ragion veduta dovrebbe essere: lo vedo, lo provo, giudico.

Sempre che si parli dell'iPad e non, invece, delle politiche accentratrici di Apple, sulle quali si può concordare.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sempre che si parli dell'iPad e non, invece, delle politiche accentratrici di Apple, sulle quali si può concordare.

Non puoi parlare dell'iPad facendo finta che quelle politiche accentratrici non esistano.

Non importa che forma ha: è una macchina per portare soldi, business e monopolio ad Apple. E' un jukebox per iTunes.

Raquo; ha detto...

Rispetto ovviamente la sua opinione, ma mi piacciono sempre meno certe etichette come quest'ultima affibbiate per partito preso.
Neanche gli sbarbati con "aifon geilbreccato" sbracano così, su...

Prima di darle ragione o torto, se non altro mi preoccuperò di provarlo.

Saluti

Paolo Attivissimo ha detto...

mi piacciono sempre meno certe etichette come quest'ultima affibbiate per partito preso

Ci risiamo. Non è partito preso. E' una conclusione logica basata su dati di fatto.

Se c'è chi vuole continuare a ignorare i fatti, si accomodi.

AcarSterminator ha detto...

Dovesse mai interessare a qualcuno, ecco qualche alternativa non Apple preesistente alla presentazione dell'IPad.
Archos:
9 pollici
7 pollici
5 pollici

È accetto un intervento come questo? Pubblicità per pubblicità... :)

Michele.

Paolo ha detto...

Bellino l'Arcos, ma 1024x600 è una risoluzione un po' bassina per usare profiquamente i programmi "per PC"... e ci scommetterei che l'immagine che hanon appiccicato sul display nell'immagine è a una risoluzione mooolto più alta :P

Paolo ha detto...

Giusto per sottolineare, non esiste nessuna battaglia Apple vs Adobe su Flash: http://blogs.adobe.com/flashplatform/2010/01/building_ipad_apps.html

La possibilità di sviluppare in flash applicazioni native per ipad dovrebbe far gola a molti, Playfish in testa ;)

Inoltre, vedendo le immagini "di lato" sul sito apple, il retro dell'ipad mi pare tutt'altro che "bombato". I bordi forse ma la zona di appoggio no, almeno così mi sembra...

Anisotropie ha detto...

io non capisco tutte queste critiche sui drm. quanta gente ha l'ipod pieno di musica comprata da itunes e quanti hanno mp3 scaricati? la stessa cosa sara' con i libri... ci saranno i pdf che saranno letti sull'ipad.

Detto questo, neanche io sono contento dell'ipad presentato, e mi aspettavo molto di meglio. Anche io avrei voluto un device con mac osx; e secondo me la killer app di un dispositivo del genere c'e' ed e' chiara: l'uso educational. Libri di testo migliorati (con video, audio e links), tutti insieme, e la possibilita' di scriverci sopra e prendere appunti come su un quaderno. In questo modo tutti i ricercatori e tutti gli studenti l'avrebbero comprato.
Ma, a quanto pare, l'uso come quaderno per appunti non e' contemplato... peccato

EmanueleMontatore ha detto...

Forse molti di voi, come la maggior parte delle persone, non hanno notato la novità VERA introdotta con l'iPad, che a mio parere è superiore a qualunque "feature":

L'adozione da parte di Apple di un processore TUTTO SUO.

Niente Intel, niente AMD: APPLE.

Leggendo fra le righe, forse si può capire come questo ponga le basi per un ritorno a computer Mac non più paragonabili a PC (come lo erano i PowerPC) e una rinnovata indipendenza Apple.

Marco Casati ha detto...

L'iPad non è un grosso iPod Touch
E' l'iPod Touch ad essere un mini iPad.

Quello che si può fare con un prodotto come l'iPad è incredibile se si conta cosa si può creare con il suo SDK.

E soprattutto come prodotto sarà ottimo da portare in giro, ma il suo utilizzo principale sarà in casa.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 243   Nuovi› Più recenti»