Cerca nel blog

2010/01/07

Le cose che non colsi - 2010/01/06 [UPD 2010/01/08]

Kaboom mancati e riusciti, intercettazioni, teatrini della sicurezza e altre delizie


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Strutture sommerse dell'isola giapponese di Yonaguni. Qualcuno mi ha chiesto un parere su queste presunte strutture e mi ha segnalato questo articolo (attenzione: contiene pubblicità un po' osé) che ipotizza che si tratti di opere dell'uomo risalenti a 10.000 anni fa. Non ho tempo di approfondire, lascio queste righe come appunto: segnalo solo che l'articolo di Wikipedia cita varie fonti che suggeriscono che si tratti più banalmente di formazioni geologiche naturali di roccia che, come in altri luoghi del mondo, tende spontaneamente a fratturarsi secondo linee geometriche.


Ipotesi aliene e/o catastrofiche riguardanti una nube scoperta dalle sonde Voyager. Un altro lettore mi ha segnalato l'esistenza di farneticazioni sulla nube scoperta dalle sonde della NASA fuori dal nostro sistema solare e battezzata "Local Fluff". Le informazioni tecniche per rispondere a queste idee menagramo sono su Physorg.com e su Nasa.gov.


Teatrino della sicurezza Qualche pensiero sulla sicurezza e soprattutto sui teatrini della sicurezza dopo il Mutandabomber del volo Northwest Airlines 253 da Amsterdam a Detroit: Bruce Schneier prende giustamente per i fondelli la nuova regola sul non alzarsi dal posto durante l'ultima ora di volo. BoingBoing si associa. Il teatrino prosegue: le istruzioni segretissime sulle nuove regole di sicurezza della TSA (Transportation Security Administration) americana finiscono online. Come le mutande dell'aspirante martire. E per quelli che dimenticano che le prime notizie diramate dai media spesso non sono esatte, segnalo che inizialmente le agenzie parlavano di mini-petardi natalizi (i Christmas crackers della tradizione britannica).


Scusi, quest'esplosivo è suo? Il teatrino arriva a livelli demenziali e da infarto con questa simpatica trovata delle autorità slovacche. Vediamo se i controlli di sicurezza funzionano: mettiamo dell'esplosivo di nascosto nella valigia di un passeggero ignaro e vediamo se i nostri colleghi ai controlli lo trovano. Indovinate come va a finire: l'esplosivo sfugge ai controlli e il passeggero se lo porta a casa a Dublino, dove viene arrestato e la sua abitazione viene circondata dagli artificieri per rimuoverne l'esplosivo. Le autorità slovacche aspettano tre giorni prima di avvisare la polizia irlandese del piccolo disguido e dicono che l'esplosivo non era pericoloso. Ma allora perché chiamare gli artificieri? Adesso non basta preoccuparsi delle bombe portate in aereo dai terroristi; bisogna anche preoccuparsi di quelle messe dagli "esperti" di sicurezza (BBC). Aggiornamento: le cose potrebbero essere andate diversamente da quanto descritto da Zia Beeb, come segnalato nei commenti qui sotto.


L'intercettazione dei video non cifrati dei Predator. Forse non è un errore grave come pare istintivamente. Schneier sottolinea che a volte la mania di segretezza inutile fa più danni della disseminazione di segreti. Il problema nel caso dei Predator sarebbe stata la gestione dei codici di accesso sul campo di battaglia. Se il video in tempo reale non fosse stato disponibile a un gruppo di soldati nel momento del bisogno perché il sistema non accettava la password, la segretezza avrebbe prodotto danni maggiori. E si chiede quanto possa essere utile un feed video di una vista aerea senza coordinate o altri riferimenti. Il vero danno, qui, è quello d'immagine (la figuraccia pubblica dei militari).


Più facile intercettare i GSM. È stato decifrato l'algoritmo di channel hopping usato dai sistemi cellulari GSM per proteggere le telefonate contro le intercettazioni. Un progetto open source mirato a dimostrare l'insufficienza della privacy del sistema GSM ha proposto, durante il Chaos Communication Congress di Berlino, un kit composto da un PC con una scheda grafica di medie prestazioni, un disco rigido capiente, due ricevitori USRP2 e del software per gestire il channel hopping. Dopo qualche minuto d'intercettazione di una chiamata, l'algoritmo viene decifrato e siccome la chiamata è stata registrata (come flusso di dati cifrati), può essere decifrata anche la sua parte iniziale. Il kit registra solo uno degli interlocutori, ma anche questo in molti casi è sufficiente per commettere crimini, per esempio intercettando i menu vocali di un sistema bancario (The Register).


Come spillare dati privati da Facebook. Wired spiega che le nuove regole di privacy di Facebook rendono più facile scoprire nome, amici, sesso, età, interessi, domicilio, lavoro e titolo di studio corrispondenti a un indirizzo di e-mail usando la funzione di ricerca di amici. Buon divertimento.


Leggere i pensieri si può (o quasi). Basta accettare qualche piccolo impianto nel cervello, senza fili sporgenti o connettori alla Frankenstein: solo due bobinette applicate allo scalpo. Un dispositivo chiamato Neuralynx, realizzato presso la Boston University, rileva l'attività cerebrale dei centri della parola e la converte in suoni. Funziona: un primo modello sperimentale è già stato impiantato in un ventiseienne completamente paralizzato, generando correttamente alcuni suoni (Physorg).


Demi Moore photoshoppata in copertina: arrivano gli avvocati per non farlo sapere. Il popolare sito BoingBoing pubblica le prove di un fotoritocco dilettantesco che mozza un fianco a Demi Moore sulla copertina di una rivista (immagine qui accanto), e l'attrice, invece di chiedere scusa per la porcata e per l'ennesima anoressizzante presa in giro del pubblico, manda gli avvocati, e la rivista nega ogni ritocco. La risposta del legale di BoingBoing è da manuale. Mai sentito parlare del diritto di cronaca? Tutta la storia è qui, e non è l'unica del suo genere. Leggete qui sotto.


Modelle impossibili. La presa in giro e la presentazione di modelli estetici inarrivabili raggiunge nuove vette in un poster di Ralph Lauren (qui accanto). E anche qui arrivano gli avvocati, che diffidano Photoshop Disasters, il blog che aveva pubblicato l'immagine. Photoshop Disasters ha rimosso l'articolo, ma l'immagine è ancora in giro. Esiste davvero qualcuno che crede che questo sia l'aspetto normale di una donna? E qualcun altro che approva e che stampa questa roba? E la soluzione, secondo i magnati della moda, è quella di imbavagliare chi denuncia i loro inganni?


Esperti di sicurezza sbaragliano botnet di 250.000 PC infetti. La botnet era arrivata a generare l'11% dello spam analizzato da MessageLabs. Gli smanettoni hanno preso il controllo dei server che gestivano la botnet. Geniale. I dettagli sono su PCworld/Yahoo.


Cinque anni fa, l'attacco alla Terra dallo spazio. Il 27 dicembre 2004 la Terra fu investita da un fascio di raggi gamma e X tanto potente da accecare alcuni satelliti e ionizzare parzialmente gli strati superiori dell'atmosfera. Colpa di una magnetar, la SGR1806-20: una stella di neutroni tanto densa che un centimetro cubo della sua materia pesa cento milioni di tonnellate e dotata di un campo magnetico mostruoso (donde il nome). Si trova a 50.000 anni luce da noi, sul lato opposto della nostra galassia, eppure è riuscita a far sentire il suo effetto fin qui, cosa che una "normale" supernova non riuscirebbe a fare da quella distanza. E poi dicono che la scienza è noiosa (Bad Astronomy).


Cinque nuovi mondi. Il telescopio spaziale Kepler della NASA ha trovato i suoi primi cinque nuovi pianeti al di fuori del sistema solare. Quattro sono ancora più grandi di Giove, e percorrono orbite strettissime intorno alla propria stella. Un anno, su quei mondi, dura fra tre e cinque giorni terrestri. Uno, Kepler 7b, ha una densità media inferiore a quella del polistirolo espanso. Questo è solo un piccolo esercizio di collaudo: il telescopio Kepler è fatto per scoprire pianeti simili alla Terra (BBC).


Antimateria kaboom. Incrociare i flussi è male, come sanno i fan di Ghostbusters: mettere insieme materia e antimateria nel cuore di una stella è molto male. E avviene nella realtà, non nei telefilm di Star Trek. Sette miliardi di anni fa, la stella Y-155, nella costellazione della Balena, aveva una massa 200 volte maggiore di quella del nostro sole ed è diventata tanto calda da generare coppie di particelle di materia e antimateria, scatenando una reazione termonucleare che l'ha fatta esplodere così violentemente da essere visibile da Terra nonostante si trovasse a metà strada dai confini dell'universo e generando un'energia equivalente a cento miliardi di volte quella del Sole (Science Daily).


Oroscopi? Idiozia colossale. Lo dice Marco Cagnotti, giornalista scientifico e presidente della Società Astronomica Ticinese, in un eloquente sfogo sul blog astronomico Stukhtra, giocando il jolly: "... “Nature”, vol. 318, pp. 419-425, 5 dicembre 1985: una ricerca fondamentale. Effettuata con astrologi professionisti, impegnati in un protocollo a doppio cieco e messi nelle migliori condizioni operative, avendo tutte le informazioni su luogo, data e ora di nascita, quindi potendo stilare il tema natale preciso dal quale ricavare poi la personalità dei volontari. Risultato: fallimento totale." Niente male anche l'incazzatura di Marcello Veneziani sul Giornale: "Giuro che al prossimo che mi fa l’oroscopo gli faccio l’endoscopia, con strumenti improvvisati".


Onnipotenza in Windows 7. Esiste un "God Mode" in Windows 7, una serie di funzioni non documentate, inserite dagli sviluppatori, che permette di accedere rapidamente a tutti i pannelli di controllo del sistema operativo da una singola cartella. Basta creare una nuova cartella e darle il nome seguente: GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C} (parentesi graffe incluse). Potete anche usare una stringa diversa da "GodMode", ed esiste tutta una serie di codici aggiuntivi che attivano varie scorciatoie per controllare più agevolmente le impostazioni del sistema operativo. Cnet ne pubblica un elenco che è spiegato in dettaglio qui. Il codice che riporto qui sopra è quello che include tutte le scorciatoie: gli altri ne attivano dei sottogruppi. Da provare a vostro rischio e pericolo (specialmente in Vista, dove pare che tenda a crashare il sistema) (Gizmodo).


Antibufala: Warren Beatty ha conosciuto biblicamente quasi 13.000 donne? Qualcuno ha fatto i conti in tasca a questa notizia che ha spopolato nei giorni scorsi sui giornali che non hanno niente di meglio da raccontare. Bufala, a meno che vogliate credere che il bellone di Hollywood sia riuscito a sedurre 1,06 donne al giorno, ogni giorno dell'anno, per 33 anni di fila (Animalnewyork.com).


Immagini incredibili di animali nel grembo materno. Sono tratte da un documentario di National Geographic, ma le trovate su Io9 e Izismile.


Che fine ha fatto Second Life? È quasi deserto, ma fa più soldi di prima grazie alla conversione all'intrattenimento a luci rosse. PcPro è andato a vedere cos'è successo al social network che tanti avevano dipinto come il futuro di Internet.


Fotocamere digitali, basta con la guerra dei megapixel, bisogna essere più sensibili. La nuova frontiera per la fotografia è l'introduzione di sensori capaci di ottenere immagini decenti in condizioni di luce sempre più fioca, fino a fotografare in città, di notte, in luce ambiente. ISO 12.800, estendibili a 102.400, per la Canon 1D Mark IV. Che nelle mani giuste fa dei video straordinari come Nocturne. Se dovete chiedere quanto costa, non ve la potete permettere.

81 commenti:

Pax ha detto...

Primo!

yari.davoglio ha detto...

Su Yonaguni potrebbe rispondere l'autore di questo bel blog, dato che lo cita... Magari saprebbe aiutarci :)

Pax ha detto...

Riguardo alla modella di Ralph Lauren...

E' la parodia di una donna. Si vede ad occhio nudo che la testa e' proporzionalmente piu' grande di tutto il resto.

Quella copertina e' un insulto alle vere donne.

Mousse ha detto...

Il nome potrebbe trarre in inganno, la cartella "god mode" (che potete chiamare come vi pare anche "Uberpannello di controllo", basta che mettete la stringa numerica dopo corretta) in realtà è una semplice cartella virtuale in cui sono raggruppati, suddivisi per categoria, tutti i vari "pannelli" per personalizzare Windows 7. E sono VERAMENTE tanti.

Non tende a far crashare il sistema, niente di così catastrofico: semplicemente a volte fa schiantare explorer.exe che si riavvia automagicamente 1 secondo dopo. Se vi piace aversa cercando un pò su Google si trova il workaround per non far crashare explorer.exe. Se non vi piace, come a me, basta cancellarla.

Sulle foto ritoccate... no comment. Il problema è che la gente magari non se ne accorge e le prende per vere.

Stupidocane ha detto...

Sulle strutture di Yonaguni:

Ci ha già pensato Graham Hancock assieme a Robert Bauval. Risultato? Atlantidei, che diamine!

Sull'antimateria che fa kaboom:

Se i calcoli di propagazione delle onde luminose dell'esplosione sono giusti, mi restano un paio di dubbi:

Dubbio 1:
la Terra 7 miliardi di anni fa non esisteva ancora e se fosse esistita, secondo la teoria del Big Bang, sarebbe stata molto più vicina all'esplosione, dato che a quei tempi l'universo era molto più denso e molto meno esteso di quanto non lo sia adesso...

Dubbio 2:
Nell'articolo scherzano dicendo che se fosse esplosa nella Via Lattea ci avrebbe fatto saltar via i calzini (ammesso e non concesso che allora la Galassia fosse già formata come la conosciamo oggi). Se l'universo ha circa 15 miliardi di anni, l'esplosione è verosimilmente accaduta a metà della sua vita, ossia l'universo era circa la metà di quanto è ora.
Se esplodesse oggi l'estensione delle sue onde si propagherebbe per un quarto dello spazio dato che l'universo ora è esteso il doppio... Ma comunque, essendo esplosa in un universo grande la metà di oggi, probabilmente ha interessato anche le stelle, o meglio le protostelle che formavano la nostra galassia. E quindi, se all'epoca qualcuno indossava già i calzini, se li è visti sparire dai piedi in un battibaleno...

Stefano ha detto...

Da Geologo dico che sulle strutture di Yonaguni nn ci vedo nulla di antropico... chiaro, difficile dare un parere da delle semplici foto... ma formazoni naturali di quel tipo ce ne son parecchie...

Luigi Rosa ha detto...

@Pax: la testa "sproporzionata" rispetto al corpo e' una caratteristica dei bambini. Anzi, inconsciamente i bambini vengono riconosciuti come tali anche per questa caratteristica di differente proporzionalita'.

Quale sia il fine ultimo di caratterizzare una modella non piu' bambina come bambina in una pubblicita' di moda ce lo dovrebbe spiegare uno psicologo della comunicazione.

Giuliano47 ha detto...

"nuova regola sul non alzarsi dal posto durante l'ultima ora di volo"

Conosco qualche persona debole di vescica. Come fara'? Dovra' farsi la pipi` addosso?

yari.davoglio ha detto...

Stefano,

potresti linkare qualcosa che mi sono incuriosito? :) A me sembrano antropiche :P

fred84 ha detto...

smentisco parzialmente il pezzo su Fb.

ho un secondo account che uso per questo tipo di controlli. Se si settano bene le opzioni non si trova nulla.

Certo, se si lasciano le opzioni su "fai vedere tutto a pigs&dogs" grazie che poi le vedono...

Falco Stellare ha detto...

@ Luigi Rosa: il motivo dell'"infantilizzazione" credo sia semplice (anche se non sono uno psicologo della comunicazione): il modello "donna bambina" è da sempre uno stereotipo sessuale molto forte per un pubblico maschile (il target principale di molta pubblicità). Lolita docet. Osservando con questa prospettiva, non credo ci sia molto da aggiungere.

Grezzo ha detto...

WOW, vado a comprarmi immediatamente la nuova Eos 1D mark IV... Ehm, chi mi presta 5000 dollari? chissà se Kubrick si sarebbe gingillato con un simile gioiellino.

Succulente le notizie astronomiche, sapere che siamo riusciti a vedere un'esplosione di una stella distante 7 miliardi di anni luce è assolutamente da brividi...

Gian Piero Biancoli ha detto...

Segnalo un refuso: "Un anno, su quei mondi, dura fra di tre e cinque giorni terrestri"

Paolo Attivissimo ha detto...

Gian Piero,

grazie, ho corretto.

Gian Piero Biancoli ha detto...

"a meno che vogliate credere che il bellone di Hollywood sia riuscito a sedurre 1,06 donne al giorno"

Si, ma non va trascurata l'ipotesi "ammucchiate" che incrementa il computo di una decina al giorno.
:-)

Gian Piero Biancoli ha detto...

Sulla guerra dei megapixel segnalo la foto più grande del mondo: 26 Gigapixel

http://www.dphoto.it/200912202102/mostre-fotografia/foto-26-gigapixel-con-la-canon-5d-mark-ii.html

Rado il Figo ha detto...

Sulla notizia dell'esplosivo messo a casaccio ad un ignaro viaggiatore dalle autorità slovacche: secondo John di crono911 le cose sono andate diversamente. Il viaggiatore si era volontariamente sottoposto ad un test di controllo in Slovacchia con due sacchetti di materiale pericoloso. Test in Slovacchia riuscito ma la polizia locale avrebbe ripreso solo uno dei due sacchetti usati per la prova. Quando si è accorta che mancava l'altro, il passeggero era già partito per l'Irlanda, dove è stato per la seconda volta fermato.

Su Warren Beatty: la media di 1,06 potrebbe anche apparire alta, ma pensiamo a gente come Rocco Siffredi. Se moltiplichiamo il numero di film girati per il numero di amplessi ripresi (solitamente sono le attrici hard a cambiare di continuo, non i maschietti) e dividiamo per il numero di anni d'attività, credo che la media ottenuta non sia molto distante. Certo, a questi si dovrebbero poi aggiungere quelli degli spettacoli dal vivo o della vita privata.

Paolo Attivissimo ha detto...

secondo John di crono911 le cose sono andate diversamente

Interessante! Hai un link?

Turz ha detto...

@fred84:
Purtroppo ci sono cose che non si possono nascondere, ad esempio se uno è fan della Nutella o di Giacobbo o di Cat Sitwoy.

Una possibile soluzione è usare come indirizzo e-mail un indirizzo "sacrificabile" (ad esempio un indirizzo antispam di Yahoo o di Gmail che redirige verso l'indirizzo principale).

Hammer ha detto...

Paolo,

John ne parla qui:

http://space.crono911.net/forum/viewtopic.php?f=14&t=1097

mattia ha detto...

50 miliardi di Tesla?
AAAAAHHHH

P.S. Paolo, che problema c'è a pensare che una persona abbia un rapporto al giorno (solo uno!)?

fred84 ha detto...

@Turz:

se non ti rendi disponibile ad essere trovato (occhio, sono due le impostazioni da settare) non vedono un beneamato fico, in nessun caso.

Rado il Figo ha detto...

Hammer m'ha preceduto.

Rodri ha detto...

@ Falco Stellare

Dubito molto che la moda spinga l'anoressia solo per attrarre gli uomini. Fanno semplicemente leva sulla mancanza di senso critico della maggioranza delle donne, alle quali non serve un motivo concreto (uomo) per aver invidia di qualcosa (magrezza) o qualcuno (altra donna figona). Il primo modo per raggiungere la somiglianza con le Miss Photoshop sono appunto i vestiti. L'anoressia completa il raggiungimento dello scopo. Dopo si chiederanno perché è il mondo a non accorgersi di loro, prim'ancora che un uomo.

Rodri ha detto...

http://tinyurl.com/arfarfarf

Altro che Dresda, la facciano sulla Luna una foto così, e giuro che mi rifaccio la parete dell'intero corridoio :-P

Turz ha detto...

@fred84:
se non ti rendi disponibile ad essere trovato (occhio, sono due le impostazioni da settare) non vedono un beneamato fico, in nessun caso.

E se volessi essere trovato solo per nome ma non per e-mail?
Gli amici che sanno il mio nome devono potermi trovare, le persone che invece sanno solo la mia e-mail no.

Lighthousely ha detto...

Ciao Paolo, riguardo alle fotocamere digitali, l'hai visto questo?
http://www.dresden-26-gigapixels.com/dresden26GP

Zoomma mi raccomando :)

Lighthousely ha detto...

Noto ora, leggendo i precedenti commenti, che sono arrivata dopo la puzza! :D Sorry! ^_^

Domenico_T ha detto...

Su Yonaguni rimasi anche io perplesso per la regolarità delle strutture e mi ripromisi di indagare meglio. Poi scoprii la Scalinata dei Giganti in Irlanda qui una foto e capii che strutture del genere possono essere sorprendentemente naturali.

Circa la foto di Demi Moore, è possibile che il corpo non sia proprio suo, bensì della modella Anja Rubik. qui un confronto.
Vestito a parte, la somiglianza è notevole.

Circa le trasmissioni in chiaro dei Predator, la filosofia dietro questa scelta è ragionevole seppure sembri una falla nella sicurezza grande quanto una casa.
Come detto da Paolo, la necessità di avere ora-e-subito il video a disposizione di qualsiasi truppa (non solo USA, ma anche straniere) ha portato a non usare chiavi di sicurezza che sarebbe stato complicato da gestire in teatro di guerra.
Si accetta il rischio che i nemici possano osservare il video ma non siano in grado di contestualizzarlo e quindi usarlo a proprio favore.

yari.davoglio ha detto...

Domenico_T,

purtroppo il link è errato. E' forse questa 1, 2?

Stefano ha detto...

@ yari.davoglio

Stavo esattamente per linkare la foto della scalinata dei giganti in irlanda postata poco sopra da un altro utente giusto per far vedere che in natura le forme regolari nn sono impossibili.

Si tratta in questo caso della tipica morfologia dei basalti colonnari ed esempi di questo genere ce ne sono in tutto il mondo.

premetto che nn ho letto nulla su yonaguni, ho solo visto qualche foto appena letto questo articolo. In questo caso la morfologia è diversa e fa presupporre una diversa litologia del substrato. In particolare mi sembrano rocce di tipo Sandstone, limestone o mudstone (arenarie, siltiti, argilliti) che presentano tipicamente una certa debolezza strutturale nei giunti di stratificazione o e tendono, spaccandosi, a formare delle lastre. Una seconda famiglia di giunti, in questo caso verticaie, di genesi differente (decompressione, tettonica ecc) ha spaccato la roccia in verticale e ha dato luogo alla morfologia che osserviamo.

Tutto ciò ragionando un pò nel campo della "fantageologia" perchè ovviamente dovrei toccare con mano per dare una valutazione piu precisa.

Stefano ha detto...

questa chiarisce meglio...

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3b/Giants-causeway-in-ireland.jpg

Turz ha detto...

@Lighthousely:
Noto ora, leggendo i precedenti commenti, che sono arrivata dopo la puzza! :D Sorry! ^_^

Per gli italofoni: "troppo tardi".
Per curiosità, in che lingua era questa profumata espressione?

paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Replicante Cattivo ha detto...

Avevo già visto tempo fa la foto di Demi Moore: Photoshop Disaster è tra i miei feed, anche se talvolta prendono delle cantonate pure loro.

Ecco...quando ho visto quella foto con scritto "Happy new year" ho pensato a una presa in giro, una provocazione in stile Oliviero Toscani: come si può fare gli auguri di buon anno davanti ad una foto che tutto ricorda fuorchè la felicità?
Poi proprio Demi Moore...ce l'abbiamo ancora tutti in mente (o almeno, per me è così), mentre balla sul tavolo in biancheria intima, facendo roteare tutti i suoi curvoni che -sebbene in parte fossero plastificati- almeno davano l'idea di una donna in salute e in forma.

Vedere una foto del genere fa pensare che sia malata...ma davvero per qualcuno quello è l'ideale di bellezza?
Fermo restando che questa non è una crociata contro le donne di costituzione magra, longilinee o (per sfortuna loro) con poche curve: un conto è la magrezza dovuta alla costituzione fisica, un conto è il segno di un deperimento fisico.

PS: l'altro giorno, durante una puntata riassuntiva di 10 anni di "Quelli Che il calcio" mi è capitato di vedere un esibizione risalente al 2003 di Amy Winehouse, quando ancora era un'artista emergente Ebbene: era tutta curve! Non era una pin-up ma almeno aveva ancora le forme che ricordano un essere femminile e non un acciuga come lo è adesso. Forse non era nemmeno imbottita di droghe e alcool come adesso, ma resta il fatto che in quelle condizioni sembrava QUASI bella...

yari.davoglio ha detto...

Stefano,

grazie mille! :)

SirEdward ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SirEdward ha detto...

io non capisco una cosa:

a me le modelle supermagre e malaticce non piacciono, eppure le donne magre (quelle vere) non mi dispiacciono affatto.

A giudicare dai commenti, non sono il solo.

Ma allora... chi cavolo decide i canoni di bellezza?

Chiunque sia, è un chiaro esempio di fuga dalla realtà. Fermiamoli prima che convincano le donne vere che incontriamo tutti i giorni a rovinarsi e imbruttirsi per assomigliare a questi mostri da baraccone.

rob ha detto...

Paolo, quella di Warren Beatty è una bufala solo se non si tiene in considerazione la sua passione per il sesso di gruppo... ;)

markogts ha detto...

chissà se Kubrick si sarebbe gingillato con un simile gioiellino.

Forse riusciva anche a prendere le stelle sullo sfondo del cielo lunare :-P

markogts ha detto...

A proposito di norme di sicurezza antiterrorismo. Ma scopo ultimo del terrorismo è terrorizzare, giusto? Allora per non dargliela vinta, dvoremmo evitare di essere terrorizzati.

Insomma, come dire, i sacchetti di sabbia e le mitragliatrici spianate al check-in non mi sembrano la strada giusta, ecco. Anybody per la katsitwoy airways?

PS Io VOGLIO sapere quota e posizione quando volo. Altrimenti non riesco più a verificare lo spargimento di scie chimiche.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

ROTFL, fortissima la foto con la uberdefinizione, ho beccato al volo il tizio che saluta da una finestra del Maritim Hotel :D

Replicante Cattivo ha detto...

@ Siredwards

io non capisco una cosa:
a me le modelle supermagre e malaticce non piacciono, eppure le donne magre (quelle vere) non mi dispiacciono affatto.
A giudicare dai commenti, non sono il solo.


Vabbè, ma non bisogna confondere la magrezza naturale con quella che invece può apparire come il simbolo di una malattia o un disagio psicologico. E' un po' come quelli che che amano le donne abbondanti: per alcuni il concetto di "abbondante" si riassume in Salma Hayek, altri invece amano proprio le donne le cui forme possono anche sfociare in anti-estetismi abbastanza evidenti.

Però ovviamente...de gustibus!

Ma allora... chi cavolo decide i canoni di bellezza?

Ogni volta che vedo foto come quella in questione, sento sempre dire da molta gente "io preferisco quelle con qualche kg in più".
Eppure non credo che gli editori, i pubblicitari e gli stilisti siano degli imbecilli: se utilizzano modelle scheletriche, è perchè in qualche modo "funzionano". Ma forse questo dipende dal fatto che il target a cui si rivolgono non è composto dalle persone che si indignano davanti a certe immagini.



Chiunque sia, è un chiaro esempio di fuga dalla realtà. Fermiamoli prima che convincano le donne vere che incontriamo tutti i giorni a rovinarsi e imbruttirsi per assomigliare a questi mostri da baraccone.


Purtroppo è tardi.
L'unica cosa da augurare alle ragazze che smettono di mangiare è che siano circondate da persone che, invece di emarginarle, le aiutino.
Purtroppo io ho visto nella mia scuola un caso di anoressia e purtroppo -specialemente in età adolescenziale- certi disturbi portino solo a diventare vittime di prese in giro, sguardi compassionevoli e la perdita delle amicizie.

Tuttavia bisogna anche evitare lo stereotipo
magre=tristi
grasse=allegre
Anche in questo caso la tv crea un modello sbagliato, facendoci vedere grassone che sfilano felici o che ballano con una vena auto-ironica...ma siamo sicure che, tornate a casa, siano felici di questo?
Non è che invece l'unico modo per accettare la loro condizione è proprio quella di trasformarsi in fenomeni da baraccone?

fred84 ha detto...

@ Turz

E se volessi essere trovato solo per nome ma non per e-mail?
Gli amici che sanno il mio nome devono potermi trovare, le persone che invece sanno solo la mia e-mail no.


non mi risulta fosse possibile farlo nemmeno prima.

le due impostazioni riguardano chi e' iscritto/chi no (quella con la spunta) e tra quelli iscritti chi puo' trovarti e queste non sono cambiate. Quello che e' cambiato e' cosa e' visibile a chi ti trova.

SirEdward ha detto...

Probabilmente bisognerebbe trovare il sistema di terrorizzare i terroristi...

Ma come? Questi sono disposti a morire, e per di più in maniera abbastanza vigliacca.

Magari prendendo per il sedere a spernacchioni i terroristi già "passati" in modo da far sentire stupidi quelli in preparazione.

Georges Brassens, Mourir pour des idées:

1 Mourir pour des idées, l'idée est excellente
Moi j'ai failli mourir de ne l'avoir pas eue
Car tous ceux qui l'avaient, multitude accablante
En hurlant à la mort me sont tombés dessus
Ils ont su me convaincre et ma muse insolente
Abjurant ses erreurs se rallie à leur foi
Avec un soupçon de réserve toutefois.

R Mourons pour des idées d'accord mais de mort lente
D'accord mais de mort lente.

2 Jugeant qu'il n'y a pas péril en la demeure
Allons vers l'autre monde en flânant en chemin
Car à forcer l'allure il arrive qu'on meure
Pour des idées n'ayant plus cours le lendemain
Or s'il est une chose amère désolante
En rendant l'âme à Dieu c'est bien de constater
Qu'on a fait fausse route qu'on s'est trompé d'idée.

3 Les Saints Jean Bouche d'or qui prêchent le martyre
Le plus souvent d'ailleurs s'attardent ici-bas
Mourir pour des idées c'est le cas de le dire
C'est leur raison de vivre ils ne s'en privent pas
Dans presque tous les camps on en voit qui supplantent
Bientôt Mathusalem dans la longévité
J'en conclus qu'ils doivent se dire en aparté.

4 Des idées réclamant le fameux sacrifice
Les sectes de tout poil en offrent des séquelles
Et la question se pose aux victimes novices
Mourir pour des idées, c'est bien beau, mais lesquelles ?
Et comme toutes sont entre elles ressemblantes
Quand il les voit venir, avec leur gros drapeau
Le sage, en hésitant tourne autour du tombeau.

5 Encor' s'il suffisait de quelques hécatombes
Pour qu'enfin tout changeât, qu'enfin tout s'arrangeât !
Depuis tant de " grands soirs " que tant de têtes tombent
Au paradis sur terre on y serait déjà
Mais l'âge d'or sans cesse est remis aux calendes
Les dieux ont toujours soif, n'en ont jamais assez
Et c'est la mort, la mort toujours recommencé'.

6 Ô vous, les boutefeux, ô vous, les bons apôtres
Mourez donc les premiers nous vous cédons le pas
Mais, de grâce, morbleu ! laissez vivre les autres !
La vie est à peu près leur seul luxe ici-bas
Car, enfin la Camarde est assez vigilante
Elle n'a pas besoin qu'on lui tienne la faux
Plus de danse macabre autour des échafauds


(c'è anche la versione in italiano cantata da De André)

Come al solito qualcuno aveva già capito tutto molto tempo prima.

Domenico_T ha detto...

Yari.davoglio,
purtroppo il link è errato

Uh che strano, nell'anteprima del commento funzionava. Comunque sì, è quella. La foto era uno zoom sugli esagoni che ne esaltava la stupefacente precisione.

Sui canoni di bellezza io sono uno di quelli che gli va bene tutto :D

Escludendo casi estremi sono egualmente attratto da donne con poche o molte curve, sarà perché per me il volto è fondamentale.
Mi riesce difficile trovare attraente una donna con un volto che non mi piace ma un fisico da urlo. Molto meglio un volto gradevole ed un fisico più "anonimo" e meno esplosivo.

Insomma, non voglio dire che per me "prima o quinta per me pari sono", ma non è determinante :D

Circa il fallito attentato di Natale anche qui i complottisti ci vanno giù allegramente. L'attentato sarebbe una messinscena made in USA per giustificare un futuro attacco in Yemen. Prove sarebbero il fatto che l'attentatore non fosse andato in bagno per farsi esplodere tranquillamente e un misterioso "uomo vestito bene" che gli avrebbe fatto passare i controlli al check-in.

Ne consegue che, secondo i complottisti, il terrorismo non esiste. Ogni azione, riuscita o meno, contro gli USA è senza dubbio un inside job per secondi fini.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Technical characteristics

The picture was made with the Canon 5D mark II and a 400mm-lens. It consists of 1.665 full format pictures with 21.4 megapixel, which was recorded by a photo-robot in 172 minutes. The converting of 102 GB raw data by a computer with a main memory cache of 48 GB and 16 processors took 94 hours. With a resolution of 297.500 x 87.500 pixel (26 gigapixel) the picture is the largest in the world."

Non ho capito. Come può essere stata scattata nell'arco di 172 minuti!?

E comunque il robot ha scazzato almeno una foto: ho trovato un particolare della foto che è mosso di brutto.

yari.davoglio ha detto...

ǚşå÷₣ŗẻễ,

non vorrei dire una cazzata ma forse dipende dall'esposizione: ci sono foto esposte per 4 o 5 ore mi pare...

Domenico ha detto...

Credo che i primi due punti andassero approfonditi di più, sopratutto il primo che è un tema caldo perfino in ambito accademico

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Yari, lo escluderei: è una foto fatta a una città in movimento! :P

Infatti il particolare sfocato è proprio quello di una station wagon grigia che sta viaggiando sulla superstrada.

Parti dal davanzale all'estrema sinistra della foto e guarda in basso, c'è una superstrada affiancata da una linea ferroviaria, dall'altro lato ci sono degli alberi, tra gli alberi si vede una macchinina grigia: zooma lì! :P

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Ok, ho la prova provata che le foto non sono state prese tutte nello stesso momento: ho trovato una tizia in bicicletta ripresa in 2 punti distinti della strada che stava percorrendo, lol! :D

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Un Ford Transit addirittura tre volte, in più ho scovato delle sfasature tra alcune parti dell'immagine.

Un lavoro notevole, ma un risultato tutto sommato mediocre.

Robert ha detto...

per quanto riguarda la foto, sono andato a vedere il link:

avete letto il commento?
riporto le due informazioni fondamentali:
-un'immagine ricavata unendo 1665 scatti
-tempo di quasi tre ore per la fase di ripresa

quindi in quasi tre ore è normale che oggetti/persone in movimento possano capitare in scatti separati (es: tizia in bicicletta)

:)


però se la mettiamo su questi termini, la foto più grande è quella che ci fornisce google maps, o sbaglio? anche li vengono prese e affiancate diverse foto per comporre un'immagine più grande :)

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Appunto, una foto può anche essere composta da foto più piccole, a patto che:

-lo "scatto" sia stato simultaneo per tutte le componenti

-l'assemblaggio delle componenti sia perfetto (cioè non presenti errori visibili)

Questo è un collage impressionante, ma non è simultaneo, alcune parti sono sfocate ed è assemblato piuttosto male. È quasi più bello il sito della "foto" in sè :P

tj ha detto...

"Che fine ha fatto Second life...", bufala grossa quella di PcPro, ma si sa, i giornalisti non hanno voglia di approfondire e cucinano quello che i loro letotri vogliono sentirsi dire.

Second life è in ottima salute, l'aspetto "luci rosse" che nel 2007 vi trainò tanti niubbi, è stato praticamente emarginato in zone riservate. I residenti dal 2007 sono quadruplicati, i server sono in continua evoluzione tecnica. Second life è una manna per chi fa sperimentazione nei campi della musica, della grafica e dell'animazione 3D.

E la Linden nel biennio 2008-2009 ha avuto un bilancio del tutto florido nonstante l'aria di crisi che ha gravato sul settore informatico, tant'è che nel 2010 prevede l'apertura di server in Europa.

Ma a chi non sa cosa sia, fa piacere sentir parlare di sesso virtuale e luci rosse, e questo offrono i giornali e gli incompetenti.

Quando leggocose del genere, sento molto la mancanza della penna tagliente e della scomoda intelligenza di Fabio Metitieri

Grezzo ha detto...

@TJ, guarda che l'articolo non dice che la Linden è in passivo tutt'altro. Dice che il grosso del guadagno, come milioni di siti internet, proviene dal porno. Tutto qui. Del fatto che sia praticamente vuoto, o riservato a poche persone, te ne accorgi sui social network più diffusi e nei forum su internet. Tra i contatti almeno uno che dica che frequenta in maniera anche sporadica Secon Life dovrebbe esserci, se è vero che è così in forma come dici. Invece zero. Server in Europa? Mi sembra logico, il sesso tira ovunque. Ma di prospettive di guadagni alternativi, mi sembra molto difficile.

Domenico ha detto...

No, non ce la faccio più: segnalo che stanno diffondendo una nuova bufala sul fatto che Buzz Aldrin avrebbe visto un UFO durante la missione lunare:

http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2010/01/05/lastronauta-aldrin-avrebbe-visto-astronavi-aliene-sulla-luna/


MA che Buzz Aldrin è diventato uno zimbello per i fuffologi? Non bastava la bufala precedente????
Mi incazzo troppo quando mancano di rispetto verso questi incredibili uomini che hanno fatto la storia, davvero non c'è rispetto per chiunque.

airone76 ha detto...

Dubbio 1:
la Terra 7 miliardi di anni fa non esisteva ancora e se fosse esistita, secondo la teoria del Big Bang, sarebbe stata molto più vicina all'esplosione, dato che a quei tempi l'universo era molto più denso e molto meno esteso di quanto non lo sia adesso...


Non capisco il dubbio... l´impulso è partito 7 miliardi di anni fa e ci ha raggiunto oggi... non importa se quando è partito la terra esistesse oppure no, come non importa se quando parto da Milano per Roma c`è coda o no a Roncobilaccio (mi interessa solo quando ci arrivo)... Inoltre mentre la radiazione di Y-155 cercava di raggiungere il punto dove si sarebbe formata la Terra, questo si spostava sempre più lontano e l´energia dell´esplosione (per via del fatto che lo spazio stesso si espandeva) si riduceva sempre di piú.
Spero di aver ben compreso e risposto in modo adeguato.

tj ha detto...

@ Grezzo: se ti dico che la maggior parte dei miei contatti su Facebook sta anche su SL, non ho dimostrato nulla, lo so.

Quello che contesto (è una bufala!) è che sia il porno il motore trainante di SL, tanto più che al porno non accedono più i non certificati (la grande maggioranza dei frequentatori di SL).

SL non è di massa, ovvio, ma chi lo abita oggi è in un certo senso un'élite, con interessi più nobili, di quanti l'hanno invasa a un certo punto, credendo che fosse tutt'altra cosa.

E anche se in termini relativi, possono sembrar pochi, ti assicuro che non è così.

Stupidocane ha detto...

@airone

Spiegazione eccellente, logica e chiara.
Il mio dubbio però rimane comunque: sappiamo che l'universo è esteso per circa 15 miliardi di anni luce in quanto la luce delle stelle più remote impiega 15 miliardi di anni per raggiungerci.
Sette miliardi di anni fa esplose una stella supermassiva con un emissione di energia tale che, recita l' articolo "era visibile fino a metà dell'universo". Ma con le dimensioni di allora o di oggi? Se la sua luce era visibile per metà dello spazio di un universo di 7 miliardi di anni luce, verosimilmente la sua radiazione luminosa si era propagata per 3,5 miliardi di anni luce. Se invece ci si riferisce all'attuale dimensione dell'universo ecco che la radiazione ha un raggio di 7 miliardi di anni.

Quello che non mi è chiaro è come un'esplosione avvenuta 7 miliardi di anni fa, in un universo molto più piccolo che si sta espandendo ad una velocità di molto inferiore a quella della luce, sia arrivata solo oggi, dato che l'articolo postula che al momento dell'esplosione "era visibile per quasi mezzo universo"... Cioè, o l'esplosione è stata talmente violenta da far superare ai fotoni la velocità della luce, in barba alla teoria della relatività, o l'universo allora si espandeva ad una velocità di qualche metro al secondo, dando così la possibilità di far vedere la radiazione a mezzo universo... di 7 miliardi di anni luce... O magari il redattore ha mescolato un po' di dati.

Credo di aver capito che l'esplosione sia oggi visibile per quasi mezzo universo (e continuo a non capire il perchè di questa affermazione, o meglio so che qualsiasi esplosione avvenuta 7 miliardi di anni fa a 7 miliardi di anni luce da noi è visibile solo oggi) e che l'altra metà dell'universo stia ancora contemplando la stella supermassiva nel pieno del suo splendore. Ma se già mezzo universo ha visto il bagliore dell'esplosione, come ha fatto a vederla se si trovava ai margini della bolla semiuniversale che ha visto l'esplosione? Ripeto, che per caso i fotoni hanno viaggiato a Velocità Smodata?

Ehm... io quando leggo ste robe vado in brodo di giuggiole, sia in senso metaforico che letterale, ossia il cervello mi va in acqua... e credo si capisca dalle domande che faccio...

filippo ha detto...

http://www.huffingtonpost.com/2009/11/24/demi-moores-photoshopped_n_369057.html

ecco la possibile spiegazione, chiara, precisa e cristallina: la testa di Demi Moore e il corpo di una modella anoressica, pure ritoccata, che non c'era una normale.
Saluti
Filippo

ebonsi ha detto...

Circa la questione del perchè mai il mondo della moda si ostini a progandare l’immagine di donne androgine e assurdamente magre, posso dire qualcosa di totalmente „politicamente scorretto“, ma vero? (E se non posso, autorizzo e anzi invito Paolo A. a rimuovere subito questo post, e prometto che non tornerò mai più sull’argomento).

Il mondo della moda è completamente dominato da persone, all’anagrafe uomini e donne, le cui inclinazioni sessuali sono radicalmente diverse da quelle della maggior parte degli altri esseri umani dei due sessi. E siccome gli orientamenti e gli appetiti sessuali sono uno dai fattori principali del comportamento di ciascuno di noi, è ovvio e normale che omosessuali e lesbiche vedano le donne in modo un po’ diverso da come possiamo vederle voi ed io, e di conseguenza le vestano non in funzione dell'esaltazione di quelle doti di eleganza e „sex appeal“ che potrebbero essere attraenti in un contesto eterosessuale, ma di qualcosa di profondamente diverso.

Del resto, la stessa cosa avviene per certi aspetti anche nel settore dell’abbigliamento maschile. Basterà riflettere su come oggi gli uomini eterosessuali siano di fatto costretti e portare, come costumi di bagno o anche come pantaloncini sportivi, degli assurdi mutandoni svolazzanti al ginocchio che avrebbero fatto ridere i nostri nonni. Questo perchè i molto più pratici (e se vogliamo sexy) speedo o “tarzan” sono di fatto riservati agli omosessuali, e anzi ne costituiscono uno dei segni di riconoscimento. Il messaggio non tanto nascosto che si vuole far passare è che gli omosessuali sono fichi e “cool”, mentre gli eterosessuali fanno ridere.

Nys ha detto...

E io che credevo che certe "firme" tanto osannate non fossero semplicemente capaci di "vestire" una vera donna!

Nicola ha detto...

Commentando il rischio di spulciare dati altrui su fb, dico che lo sbirciare i connotati è solo il caso migliore.....quanti album fotografici riesco a vedere da profili di persone non "amiche" dopo il nuovo settaggio sulla privacy...
Poco fa, proprio perché quasi la conosco, ho segnalato ad una persona non "amica" che riuscivo a visualizzare le sue foto. Ovviamente le ho spiegato come fare perché con il computer è una frana.....

Roberto ha detto...

La storia Ralph Lauren-PhotoshoDisater merita una chiosa.
Gli avvocati di Ralph Lauren non hanno gradito e hanno cercato di bloccare le critiche alla foto "filiforme" appellandosi al Digital Millennium Copyright Act. Da quello che capisco, l'ISP di Phodotshopdisaster ha ceduto mentre quelli di BoingBoing hanno replicato alla grande!
Peraltro quelli di Ralph Lauren sono recidivi.

pico ha detto...

anche questa foto dell'ultima cena in HD ha delle dimensioni notevoli
http://www.haltadefinizione.com/magnifier.jsp?idopera=1

pico ha detto...

in italia le modelle non possono sfilare se il loro BMI è inferiore a 18,5.

Paolo ha detto...

@ebonsi

Sei proprio sicuro di quello dici?
Io non ci vedo alcuna costrizione, forse e' una limitazione che ti sei auto-imposta (spero proprio non si tratti piuttosto di omofobia), ma di sicuro non e' cosi' che stanno le cose.

Ti assicuro che io, da buon eterosessuale, non indosso mai quei ridicoli costumi da bagno a cui tu ti riferisci, e come me tantissimi altri.
Non mi faccio alcun problema ad indossare il classico costume a slip, come anche quello a parigamba.
Poi anche l'uso di pantaloncini piu' sportivi e "pratici" non e' cosi' limitante come dici, semmai anche li' e' un problema estetico e di gusto (ce ne sono di orribili ma certi modelli hanno anche un design e una linea molto carina).
Il problema reale semmai potrebbe essere rappresentato dalla non perfetta forma fisica con cui si accoppiano i costumi, ma questo e' un altro discorso che poi e' pure molto relativo...

airone76 ha detto...

Sette miliardi di anni fa esplose una stella supermassiva con un emissione di energia tale che, recita l' articolo "era visibile fino a metà dell'universo".

Questo non è propriamente giusto... l´esplosione è visibile soltanto nella "bolla" luminosa che parte dalla stella al momento dell´esplosione, ha raggio uguale al tempo trascorso dalla stessa moltiplicato per la velocità della luce. Se l´esplosione è avvenuta un anno fa, essa è visibile solo per chi si trova entro un anno-luce dalla stella... gli effetti poi permangono, nel senso che chi si trova a mezzo anno-luce vedrà quel che resta della stella esplosa (una esplosione e la conseguente emissione elevata di solito dura per molto tempo), mentre chi si trova a un anno e mezzo vede la stella massiccia, proprio come hai detto tu. Probabilmente qui si intende dire che oggi come oggi la luce ha percorso metà della dimensione dell´universo. Considera comunque che l´universo si espande molto velocemente, un oggetto a 7 miliardi di anni luce si allontana da noi a circa 150000 Km/s, circa la metà della velocità della luce!

ebonsi ha detto...

@ Paolo (L'altro):

anch'io tendenzialmente metto i costumi da bagno e i pantaloncini che mi pare (come giustamente dici, compatibilmente con le realtà fisiche).

Però devo - e non per mia scelta - stare attento al come e quando. Già diversi anni fa, venni cacciato in malo modo dalla piscina di un albergo di Washington, perchè portavo un costume a slip/pantaloncino. Come mi venne spiegato alle mie rimostranze, mostrarsi in quel modo in in luogo pubblico equivaleva a portare un cartello "sono omosessuale, e sono in cerca di compagnia". La cosa non era quindi tollerabile in un albergo decente, non per omofobia ma come lo sarebbe stata una prostituta in topless.

Ma comunque, le questioni personali non c'entrano. La questione in discussione era chi e perchè vesta le donne (e gli uomini) in un modo innaturale e ridicolo, creando una "moda". La mia risposta è che a far questo sono persone, cui gli uomini e le donne eterosessuali non piacciono affatto.

Lighthousely ha detto...

@ Turz: Io sono di Bologna e qua si dice da che io ricordi. Comunque ho molti amici sparsi in varie parti d'Italia che usano questa espressione 'dopo la puzza' per dire 'in ritardo' quindi non so se è di Bologna, o di qualche altro posto.

Lighthousely

Spazio1999 ha detto...

A proposito di fotoritocco esagerati, Vi segnalo questo: http://it.movies.yahoo.com/blog/article/12737/dov-finita-la-gamba-di-emma-watson.html

Turz ha detto...

@ebonsi:
Circa la questione del perchè mai il mondo della moda si ostini a progandare l’immagine di donne androgine e assurdamente magre, posso dire qualcosa di totalmente „politicamente scorretto“, ma vero? (E se non posso, autorizzo e anzi invito Paolo A. a rimuovere subito questo post, e prometto che non tornerò mai più sull’argomento).

Rido pensando a quel che avrebbe potuto scatenare il tuo commento nel Thread Epico :-D

@Lighthousely:
Ho trovato "Bologna" anche nella mia prima googlata volta a capire il senso dell'espressione, quindi magari viene da quella zona.

Neverwhere ha detto...

L'articolo su Second Life è stato scritto da qualcuno che ne sa poco e niente... parola di una che con SL ci si mantiene (e il mio negozio non ha nulla a che fare con l'intrattenimento a luci rosse).

Il fatto che poca gente pubblicizzi la propria presenza su SL, dipende, per quanto ho potuto capire in due anni, dalla reticenza degli utenti a svelare la propria identità reale. SECONDA vita dopotutto no? Perchè mischiarla con la solita, banale routine?

Brazov ha detto...

Sono davvero delle perle questi post della serie "le cose che non colsi"

Pax ha detto...

@Luigi Rosa

Lo sapevo che la testa sproporzionata e' una prerogativa dei bambini. Infatti le proporzioni si "aggiustano" con la maturazione. Personalmente credo che in questo caso si siano "semplicemente" dimenticati di proporzionare il tutto. La testa "troppo grande" in questo caso ha quasi un effetto parodistico, almeno questo e' l'effetto che fa a me.

L'effetto "Lolita" e' da sempre ricercato nell'industria della comunicazione e della moda ma in questo caso non e' cosi forte perche', almeno in me, prevale la repulsione per il modello di donna presentato.

Stupidocane ha detto...

@airone..

Uhm, la costante di Hubble...

Mumble mumble...

airone76 ha detto...

@ stupidocane

La costante di Hubble è 74 Km/s per Mpc (Megaparsec), 7 miliardi di ly (anni-luce) sono 2146 Mpc, 74*2146=158800 Km/s

Stupidocane ha detto...

Grazie airone, era una constatazione la mia. Comunque complimenti per la cultura e grazie ancora delle delucidazioni.

Mega69 ha detto...

Riguardo al presunto fotomontaggio di Demi Moore, Photoshop Disasters si è espresso dicendo è vero che è stato ridotto il fianco, ma che allo stesso tempo è esagerato parlare di fotoritocco disastroso.

http://photoshopdisasters.blogspot.com/2009/11/wgate-demi-moore-demi-anja-rubik.html

Strano visto il modo a dir poco dilettantesco con cui si è cercato di ridurre il fianco lasciando invece la gamba al suo posto ( si nota benissimo che non c'è continuità tra la gamba e il fianco ).

E' molto probabile che l'autore del blog abbia evitato di entrare in polemica per paura di essere denunciato...

Mousse ha detto...

Non capisco perchè sarebbe denunciabile. Far notare che un lavoro è fatto male (e non occorre essere dei tecnici) non credo sia reato...

A questa stregua sarebbe da denunciare chiunque dice che alcuni software sono poco sicuri.

E parlando di quel ritocco, se avessi fatto io un lavoro simile mi avrebbero probabilmente licenziato.

Fossi stato nei legali della Moore avrei chiuso il discorso senza far troppo clamore.