Cerca nel blog

2010/01/04

Il Corriere comincia bene l’anno inaugurando il festival della castroneria 2010 con la “Luna Blu”

Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "fulvion" e "carlo_v****". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Nella pagina principale del Corriere della Sera online spicca oggi, fra le "foto del giorno", quella che mostra una luna blu.

Lo so, lo so: gli astronomi e gli astrofili hanno già capito come va a finire quest'ennesima fesseria giornalistica e si stanno silenziosamente strappando i capelli. A ciocche. E Margherita Hack sta lucidando il lanciafiamme.

Cliccando sulla pagina dedicata a questa "foto del giorno", il Corriere ci fa omaggio della sua sapienza, distillata dai suoi cent'anni di sobrio rigore e disciplinata attenzione alla veridicità delle notizie: "Luna blu - Accade una sola volta ogni 19 anni in media. E' il raro fenomeno astronomico della luna blu, visibile nella foto scattata all'inizio dell'anno dal cimitero della St John's Church di Danbury in Gran Bretagna (Emmevi)".

Avete capito bene. C'è qualcuno, al Corriere, che crede veramente che la Luna diventi blu come un puffo ogni diciannove anni. E c'è un altro qualcuno, sempre al Corriere, che permette che una scemenza simile venga pubblicata. E infine c'è un terzo qualcuno o qualcosa, Emmevi (presumo sia un'agenzia fotografica), che rifila al Corriere una luna tinta di blu col computer spacciandola per un fenomeno autentico.


Questo trust di cervelli non s'è preso la briga di controllare neanche Wikipedia per sapere cos'è una "luna blu" prima di architettare cotanta castroneria spaziale. L'espressione "luna blu" è semplicemente il calco italiano dell'inglese blue moon, un modo di dire che indica la seconda luna piena che si verifica nell'arco di uno stesso mese (come è successo il 31 dicembre scorso) oppure la quarta luna piena che si verifica in una stagione (che normalmente ne include tre), come spiega Sky and Telescope. In entrambi i casi si tratta di una luna piena dall'aspetto assolutamente normale, che non cambia colore. Non diventa né blu né gialla né rosa a pallini verdi. Dovrebbero invece diventare rossi, per la vergogna, i "giornalisti" e i redattori del Corriere responsabili della rubrica.

A nessuno degli autori della notizia-bufala è venuto in mente, evidentemente, che la Luna è visibile in un dato momento da tutto un emisfero del mondo, per cui se fosse diventata blu se ne sarebbe accorta un bel po' di gente.

È falsa anche l'affermazione che la "luna blu" si verifica "una sola volta ogni 19 anni in media". La prossima occasione di due lune piene in uno stesso mese sarà nel 2012 (il 2 e il 31 di agosto) e ce ne sarà un'altra il 2 e il 31 luglio 2015.

Lascio a voi scoprire che c'entra la "St John's Church di Danbury in Gran Bretagna".

Certo che se la cultura scientifica viene alimentata pubblicando sui giornali queste idiozie e partorendo notizie false, siamo messi proprio male.


17:10


I simpaticoni del Corriere hanno corretto la loro didascalia pochi minuti dopo che ho postato inizialmente quest'articolo. Sarà un caso?

Adesso la didascalia, catturata nell'immagine qui accanto (ingrandibile cliccandovi sopra), dice che si tratta della "tredicesima luna piena dell'anno", e che la foto è stata scattata "con filtro". Ma ancora non hanno capito che il fenomeno non accade "una sola volta ogni 19 anni in media".

Mi fa piacere che leggano il Disinformatico, ma dovrebbero provare a leggerne tutte le parole, anche quelle con tante lettere. Come ciclo metonico, per esempio, da cui deriva l'errore dei 19 anni.


19:50


Come segnalato dai lettori nei commenti qui sotto, l'articolo del Corriere è stato rimosso completamente e il nome Emmevi corrisponde a questo sito.


2010/01/06


Un aiutino: cercando "Danbury" e "blue moon" in Google vengono fuori pagine come questa; ma questa Danbury è in Connecticut, non in Gran Bretagna come diceva il Corriere.

115 commenti:

GuidoBH ha detto...

Da qui il titolo del famoso album dei Pink Floyd, "The blue side of the moon"

GuidoBH

Giako ha detto...

Hanno la scusa pronta: hanno scritto che la foto è stata fatta con filtro... :-D

Osiride ha detto...

-___-'

luke ha detto...

Bè...Per quella del 2015 non sarei tanto sicura, sai le profezie Maya e tutto il resto...

Gianluca

Fabrizio Faleni ha detto...

Hanno aggiunto "(con filtro)" nella descrizione della foto... sono ignoranti ma sono reattivi, eh?
Ecco una bella blue moon (grigia) dal sito del giornale canadese Vancouver Sun con spiegazione del significato di Blue moon
http://www.vancouversun.com/opinion/2009+gets+blue+moon+sendoff/2396981/story.html

alberto ha detto...

e ce ne sarà un'altra il 2 e il 31 luglio 2015

che nessun potra' vedere perche' il mondo finirà nel 2012! :))))

Simone Bolzoni ha detto...

Qualche anno fa ci furono persino due blue Moons a distanza di due mesi, a gennaio e marzo, favorite in questo dalla presenza del corto mese di febbraio. In pratica le lune piene furono ad inizio e fine gennaio, poi inizio e fine marzo.

Lasciatemi comunque dire che non mi stupisco per niente: alle scemenze del Corriere ormai siamo abituati... Dovremmo armarci tutti di lanciafiamme.

gm ha detto...

sarà un caso ma in media ogni 19 anni si verificano due blue moon in un anno solare...secondo me si sono anche presi la briga di cercare informazioni! Bellissima la pecetta del filtro...per fortuna ho salvato la prima versione!

Epsilon ha detto...

@ Paolo
Beh, approfitto del tema "spaziale" per chiederti se hai mai visto questo "modellino":
http://tinyurl.com/ykcbd3u
La risposta a quello che ti è passato or ora per la testa è "NO!!! Moonscape è un bel progetto da finanziare (e se non avessi due idrovore di 1 e 5 anni ti avrei dato qualcosa anch'io) ma questo TE LO SOGNI!!!"... al massimo un po' di focaccia dell'amicizia quando passi da Milano :-)

Willy ha detto...

Che dite mandiamo una foto con un Mooning di gruppo dei lettori del Disinformatico a quelli del Corriere per vedere se la pubblicano?
:D

gm ha detto...

Dimenticavo...qualcuno di voi sa se esistano foto di una "vera" luna blu? In occasione di un vasto incendio in Canada all'inizio degli anni '50 fu osservato un reale "azzurramento" della luna, so che il fenomeno fu studiato ma non se ne esistano foto a colori. Se ne sapete qualcosa fatemi sapere grazie!

fred84 ha detto...

che poi quella notte la luna fu "rossa" vista l'eclissi :D

OScar ha detto...

che proprio il 31 o il 30 avevo letto di questa cosa e mi ero detto: vedrai se qualche nostro giornalaio non dirà che la luna diventa proprio blu! :D oh, non mi smentiscono una volta...precisi!

Giulio GMDB© ha detto...

Evidentemente leggono anche il mio blog dove menzionavo alcune cazzate scritte la scorsa settimana e non volevano farmi mancare del nuovo materiale... :-)

Però mi sta sorgendo un'altro dubbio: non è che i giornalisti hanno scoperto che hanno più accessi scrivendo cazzate che poi molti su blog, Facebook, ecc. riprendono portando quindi altra gente a cliccare sulle loro pagine? :-D

darkholder ha detto...

Figuriamoci, secondo loro un asteroide avrebbe colpito la terra nel 2029 provocando scenari degli del film apocalittico con Bruce Willis.

MrPatol ha detto...

@GuidoBH ...ma non era "The dark side of the moon" ?

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

È un viral marketing per pubblicizzare il Viagra.

Maria Chiara ha detto...

anche al tg1 hanno parlato di luna blu senza spiegarne il motivo...infatti mia mamma che si apsettava di vedere la luna blu c'è rimasta male..

Vittorio ha detto...

@Epsilon
Per il LM 89.000$ pari a 65.000 euri!
Sti razzi!

E, come direbbe Fede riguardo all'uscita del Corriere:
"Che figura di m..."

Gianni Comoretto ha detto...

Non ci conterei troppo che la gente guardi la Luna e noti cose strane in cielo. Magari però una Luna color puffo....

Vedi chi si meraviglia perché la Luna si vede di giorno, dando la colpa della cosa alle sonde che vi si schiantano sopra, o chi ipotizza un UFO nel caso di una congiunzione particolarmente vicina tra Venere e Mercurio, qualche anno fa, non avendo notato i due pianeti "normalmente" vicini i giorni precedenti.

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

...ma non era "The dark side of the moon" ?
Già. Anche i Pink Floyd propalavano bufale. Non esiste un dark side of the moon...

SkyborgSin ha detto...

Ore 19:07, hanno tolto la foto

SirEdward ha detto...

@ Gianni Comoretto

Pensa che a me è capitato di trovare gente che non credeva che la luna si potesse vedere di giorno.

Per dirimere la questione, ho dovuto portare una foto che avevo scattato molti anni prima verso le 3 del pomeriggio (in effetti, l'avevo scattata proprio perché mi colpì il fenomeno).

OperationOne ha detto...

...ed il signor Emmevi è questo:

www.emmeviphoto.it

con tanto di articolo e foto nelle news che insiste sul fenomeno della "luna blu"...

Rodri ha detto...

Per ogni Luna color puffo c'è un Gargamella mannaro?

Replicante Cattivo ha detto...

Ricordiamoci che per quelli di Studio Aperto, il lato oscuro della luna è chiamato così perchè non è mai illuminato dal sole.

theDRaKKaR ha detto...

avete presente i pinguini di Madagascar quando, finalmente giunti in Antartide, dopo un momento di smarrimento esclamano all'unisono "ma che schifo!"?

Ecco diciamo che la mia reazione è simile quando leggo 'ste castronerie dei giornali italiani:

"ma che schifo di giornalismo!"

e così i miei accessi tendono sempre più verso lo zero...

theDRaKKaR ha detto...

ma che schifo! ^_^

Simone Bolzoni ha detto...

@gm

Una colorazione appena azzurrina sulla Luna si ha, a volte, durante le eclissi, in una sottile fascia all'esterno dell'ombra terrestre, ma questo effetto è quasi sempre rilevabile solo fotograficamente. La spiegazione è che siccome i raggi "rossi" del Sole vengono rifratti dall'atmosfera terrestre in direzione del centro dell'ombra, in una zona a margine di questa rimangono più raggi "azzurri", i quali vengono rifratti molto meno. La colorazione è molto meno vistosa rispetto a quella rossa al centro dell'ombra terrestre, poiché la luce azzurra sulla Terra viene anche diffusa e dispersa, a colorare il cielo.

Lejak ha detto...

Premetto che non c'entra na mazza con l'articolo, ma credo di dare una bella notizia al tipo di utenza che frequenta questo blog.
Ritorna Newtown, l'unico giornale scientifico in italiano degno di questo nome.
Proprio stamattina ho ricevuto la cartolina ed ho subito rifatto l'abbonamento, son davvero felice.

PS Chiedo scusa a Paolo se questo mio post potrebbe sembrare spam, nel caso dia anche il minimo fastidio prego di cancellarlo immediatamente.

Daniel ha detto...

Ma il Corriere voleva semplicemente illuminarci mostrandci che anche la luna si sia fatta prendere dal fenomeno "Avatar", seguendo le istruzioni di questa "bella" bambina...

http://tinyurl.com/y8by7yd

Simone Bolzoni ha detto...

Ah, la doppia blue moon di cui parlavo era nel 1999, gennaio e marzo.

simo rend ha detto...

ma io vorrei vede le sbroccate che ce se nella redazione

jcasparschmidt ha detto...

sul sito Emmevi c'è questo avviso: "Le foto sull'archivio on-line sono utilizzabili nel rispetto del contesto di cronaca in cui sono state scattate.
Le immagini non sono utilizzabili con modalità diffamatoria o pregiudichevole del decoro delle persone reppresentate
o comunque in modo tale da recare offesa alle medesime."
spero che sia stato scritto da qualcuno di madre lingua non italiana, perché non si dice 'pregiudichevole', bensì 'pregiudizievole'.
per la precisione.
maurizio (madrelingua genovese, l'italiano l'ho imparato dopo)

theDRaKKaR ha detto...

@Lejak

grazie per la notizia, lo compravo spesso e ci sono rimasto male quando ha chiuso... spero torni anche nelle edicole

@simo rend

credo ti si sia impallato il traduttore universale

@jcasparschmidt

LOL per il "pregiudichevole" e ROTFL per il madrelingua genovese :)

Bera ha detto...

La foto è "con filtro" quello che si fumano in redazione evidentemente no!

Sergio ha detto...

Era già capitato qualche anno fa. C'era stata una blue moon a gennaio e "La Stampa" aveva pubblicato in prima pagina la foto di una luna blu, dicendo che era dovuta al freddo intenso di quei giorni.
Qualche giorno dopo fu pubblicata la smentita.

theDRaKKaR ha detto...

@sergio

ho trovato tracce di questa idiozia giornalistica della luna di colore blu già dal 1999

non cambiano mia, che schifo...

http://www.uniurb.it/giornalismo/duc_articoli/archivio_altribienni/luna.htm

Claudio Casonato ha detto...

Ennesima dimostrazione del fatto che in Italia (come mi disse un vecchio vicedirettore del Secolo XIX) ci sono tanti giornalai e pochi giornalisti...

theDRaKKaR ha detto...

un altro url al riguardo

http://www.sissa.it/ilas/jekyll/n02/notizie/notizie_1999_03_19_n2_lunablu.htm

gm ha detto...

@Simone Bolzoni
la diffusione da parte di particelle di dimensioni di circa un micron, con distribuzione di dimensioni molto stretta, fa sì che luce trasmessa abbia una predominante azzurra...è causato dalla diffusione di Mie...in modo simile alla diffusione a cui si deve il colore del cielo e del tramonto ma dovuta a cause diverse. Vi sono almeno due casi certi, dovuti alla esplosione del Krakatoa e all'incendio anni '50 a cui accennavo nel post precedente (o meglio...sono certo del caso legato all'incendio in Canada, per quello vi sono lavori pubblicati), sarei curioso di sapere se esistono immagini a riguardo per capire "quanto sia blu" la luna (o il sole, cambia poco!)a causa di quest'effetto. Tenendo conto del fatto che questo potrebbe essere anche un effetto locale è possibile che ci sia qualche immagine...ma non sono riuscito a trovare nulla tramite le solite ricerche su san google! se qualcuno ha notizie....mi faccia sapere! P.S.: è la prima volta che scrivo qui...e quindi non posso far a meno di ringraziare Paolo per il suo lavoro! è davvero meraviglioso!

jekron ha detto...

Piccola osservazione da complottista: ma se non riescono a verificare una banalità come questa con i millemila strumenti che esistono, come possiamo fidarci di ciò che scrivono in articoli più seri? Quando riferiscono che il politico X ha dichiarato che, come faccio a fidarmi? Come controllo? Certo, poi smentiscono a pagina 14 in corpo 7, però, bah, mi sento molto blue...

Mousse ha detto...

Proprio iNioranti di astronomia... ma dico io, manco Wikipedia vanno a vedere....

Sapete niente dei Russi che sbanfano sull' "asteroide" Apophis e sul fatto che potrebbe colpire la Terra, chiedendo soldi per finanziare un progetto per abbatterlo.

Sul Quotidiano Nazionale (Alias Il Giorno, Resto del Carlino e La Nazione) pubblicarono un articolo di una intera pagina, sul sito purtroppo non c'è traccia della cosa.

Ne parla però qualche sito straniero..

Anonimo ha detto...

Un applauso per il "trust di cervelli" (non all'improbabile sodalizio, ma alla battuta di Paolo) ;-)

lufo88 ha detto...

Geniale, veramente geniale.
Poi ci domandiamo come mai c'è tanta gente che crede al lunacomplottismo....
Ma non esiste il reato di diffusione di ignoranza?

suz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
suz ha detto...

Si, la foto è sparita, ma il 1 gennaio c'è ancora la foto di una luna, questa volta per una eclisse. Nel caso qualcuno la cercasse, la luna!

Rispetto a chi ha raccontato di chi non crede alla luna di giorno volevo raccontare una storiella. Quando eravamo al liceo, un mio compagno di classe e amico si era innamorato di una ragazza francese molto carina. Qualsiasi cosa facesse lei, per lui era poesia. Era comprensibile, lei era proprio un amore. Un giorno, pieno d'amore, mi confidò che la sua lei gli aveva raccontato che la sera non riusciva ad addormentarsi se prima non aveva visto la luna nel cielo. Lui si sciolse, e lo raccontava con gli occhi dell'innamorato. Io, che ero razionale e un po' pirla, gli dissi "E come fa quando la luna è nuova o è di giorno? Non dorme? Dorme di giorno?". :)

pacionet ha detto...

Da uno dei principali quotidiani nazionali ci si aspetterebbe un minimo di rigore in ciò che viene pubblicato. Vergogna.

theDRaKKaR ha detto...

@jekron

è la mia tesi! ne parliamo nei commenti qui

alberto ha detto...

Il rapporto fra i giornalisti che avete in mente voi e chi scrive sui siti online, anche di testate note, è lo stesso che c'è fra uno chef e chi lavora in uno stabilimento che tosta e confeziona noccioline. Immagino che chi ha messo quell'immagine online sia più simile a un centralinista di call center che a Bob Woodward. Questo non per giustificare l'ignoranza, ma per fare un passo avanti nel dibattito, che dopo aver circoscritto (si fa per dire: la rete è piena di questi errori) il problema, dovrebbe puntare sulle cause. Che secondo me sono queste: i giornali non hanno più una lira, almeno rispetto a vent'anni fa. (avevo usato il plurale?)

theDRaKKaR ha detto...

@alberto

interessante: so del dilagante precariato tra i giovani giornalisti, delle orribili condizioni di laoro e la conseguente scarsa qualità

so anche che però ancora oggi i giornali prendono soldi dallo stato

da quello che scrivi sembra che sei un po' addentro all'ambiente, mi sbaglio? in caso negativo, potresti raccontarci un po' le tue esperienze

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

@alberto:

Ma allora come si spiega che un giornaletto online di provincia pubblichi articoli come questo, sostanzialmemte corretto e direi scritto anche in modo abbastanza chiaro?

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Oops... non avevo visto che il testo veniva da un'ansa... ma allora l'ansa aveva scritto cose giuste... questo peggiora la colpa del Corriere?

LEM ha detto...

Si meritano il tapiro blu!

alberto ha detto...

@ drakkar e riccardo
Non giustifico il singolo episodio di trascuratezza nel verificare la notizia, ma credo che mediamente ne accadranno sempre di più. Se non ricordo male proprio il Corriere fu vittima dello scherzo di un blogger e pubblicò la foto di un terremoto in Asia come se fosse Abruzzo. Credo che questi casi testimonino di un cambiamento in atto nel modo di fare informazione. Il modo tradizionale è troppo costoso per farlo bene con la crisi che c'è, ma l'informazione su internet è ancora troppo poco autonoma per poter vivere senza il materiale che passano i giornali tradizionali. Non ho la sfera di cristallo per sapere come andrà a finire, ma mi pare che la situazione sia questa.

theDRaKKaR ha detto...

19:50
Come segnalato dai lettori nei commenti qui sotto, l'articolo del Corriere è stato rimosso completamente e il sito del giornale è stato convertito in un sito dedicato all'ippica.

MR ha detto...

Ironicamente, tineye restituisce un unico risultato:

http://www.photoshelter.com/image/I0000CizwiZqA724

Anonimo ha detto...

guarda paolo, tempo fa un celebre astronomo mise sul suo sito la foto della luna colorata di blu. non so più se ridere o piangere. intanto rido che fa sempre bene... pero' che tristezza...

theDRaKKaR ha detto...

a proposito, simpaticamente, se si cerca in Google la frase idiomatica "once in a blue moon" che noi italiani tradurremmo con "una volta ogni morte di papa", il sito ci restituisce come primo elemento una quantità calcolata: ricerca

un'altra cosa, il fotografo titolare di Emmevì Photo è Marco Toldi (profilo FB)

e sapete chi è? quello delle foto di Noemi Letizia.. perlomeno a leggere i crediti sotto le foto...

a volte ritornano..

Lorenzo ha detto...

ANSA:
http://tinyurl.com/ycpd9dh

Hanmar ha detto...

Il sito http://www.emmeviphoto.it/ mi da' questo errore:

Errore di codifica del contenuto

La pagina che si sta cercando di visualizzare non può essere mostrata poiché fa uso di una forma di compressione non valida o non supportata.

* Contattare il proprietario del sito web per informarlo del problema.


WinXP Pro versione 2002SP3, Firefox 3.5.3, AdBlock Plus 1.1.2

Sono l'unico?

Saluti
Michele

Giovanni ha detto...

Non è arrivato il commento che avevo fatto; comunque, mi pare che i 19 anni siano quelli passati dall'ultima luna blu a capodanno, accaduta nel 1990.

Giovanni

paolo.sqf ha detto...

The Drakkar:
un'altra cosa, il fotografo titolare di Emmevì Photo è Marco Toldi (profilo FB)
e sapete chi è? quello delle foto di Noemi Letizia.. perlomeno a leggere i crediti sotto le foto...

Questo dimostra che la profezia maya ha un suo fondamento
:-D

Grezzo ha detto...

Non sono d'accordo con chi dice che si tratta di trascuratezza nel verificare la veridicità di una notizia, qui è ignoranza bella e buona da parte di una categoria che a rigor di logica dovrebbe essere nemica dell'ignoranza. Quando un giornalista che si rispetti legge "Luna Blu" per nessun motivo al mondo può essere portato a pensare che il nostro satellite possa assumere quel colore, se non per pura e semplice ignoranza. E dopo la figuraccia di Marte che si sarebbe visto grande come la Luna, adesso è veramente troppo, questi giornalai non fanno altro che ingigantire il problema della disinformazione in Italia. Quando chi dovrebbe fornirci delle notizie attendibili è ignorante come una capra, un lettore senza preparazione ne seguirà le gesta.

Hammer ha detto...

Io non capisco cosa c'entra il cimitero di St John a Danbury. Qualcuno m'illumina (di blu)?

Paolo Attivissimo ha detto...

mi pare che i 19 anni siano quelli passati dall'ultima luna blu a capodanno, accaduta nel 1990.

Esatto.

allison ha detto...

OT...qualcuno è per sbaglio capitato sulla wiki italiana alla voce F-1 (il motore del Saturn V)? Sono io che non mi ricordo più come si scrive in italiano oppure la lingua ha subito una recente revisione? (a perte che la United Instrument mi ha fatto morire...voglio iscrivermi).

http://it.wikipedia.org/wiki/F-1

Vittorio ha detto...

@ allison
E' (purtroppo) la traduzione quasi letterale della versione inglese.

Grezzo ha detto...

Le uniche cose che ho trovato che collegano Danbury al blue moon sono questa locandina e questo sito

leparc ha detto...

Il fatto è che a tutt'oggi 5 gennaio ore 10.50
sul sito EmmeVi c'è ancora la "LUNA BLU" ...
Non sarà mica l'agenzia fotografica di Corona, quello che vende bufale ???

Paolo (BG)

ecco:.....

International News
04/01/2010
ESSEX (UK) - LA LUNA BLU

giovanni ha detto...

Quindi "Once in a blue moon" significherebbe "ogni 19 anni"... Buono a sapersi.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Apophis strike back!

http://www.beppegrillo.it/2010/01/apophis_sta_per.html

http://punto-informatico.it/2780147/PI/News/russia-dichiara-guerra-all-asteroide-assassino.aspx

leparc ha detto...

C'entra poco con l'articolo qui sopra però vorrei sottoporre a Paolo questa interessante osservazione trovata in rete. Che ne pensi ? Conosci l'autore dell'articolo ? Che ne pensi in generale dei Crops Circles ? Grazie
----------------------------------------
Paolo - (Bergamo-I)


"Non ti nascondo che ho sempre avuto una certa riluttanza ad occuparmi dell'argomento che per me ha poco a che fare con l'Ufologia (sì, quella con la U maiuscola). Quando se ne cominciò a parlare, credo intorno al 1995, cercai di documentarmi. Rimasi sconcertato. Allora andava per la maggiore un libro di Colin Wilson, se non ricordo male. Belle foto, belle didascalie, ma di evidenze scientifiche nulla. O meglio, l'autore ne elencava: cani che abbaiavano all'interno dei crop, gatti che si turbavano, sensitive che avevano strane percezioni ed altre amenità del genere. Brrr... Dopo le cose non andarono affatto meglio. Ci fu un altro libro di un certo Haselof, osannato dalla critica extraterrestrialista, o qualcosa di simile (qui vado un po' a memoria: non ho avuto tempo di verificare nel mio archivio). C'erano osservazioni su alcune anomali delle spighe. Ma erano molto, molto opinabili eppure venivano spacciate come prove certe. D'accordo, le formazioni sono spettacolari e sul significato dei simboli riprodotti si possono versare fiumi di inchiostro, fare mille e bellissime congetture, dire anche cose sensate o addirittura profonde. Ma le perplessità sull'origine aliena o esotica rimangono e mi lasciano molto dubbioso. Ecco alcune mie riflessioni. Data per scontata l'origine esotica dei crop circles, qual è il loro significato? Sono dei messaggi? Sono ammonimenti all'umanità da parte di esseri superiori, di qualunque natura essi siano? Se così fosse, perché devono essere così complicati? I messaggi sono per tutti o solo per una parte di "eletti" capaci di interpretarli (di vendere un po' di libri, alcuni veramente autentica spazzatura)? E' come se io e te fossimo in auto assieme. Guidi tu e io mi accorgo che non hai visto un ostacolo e che stiamo andando a sbattere. Ma io, anziché urlarti "frena!", mi metto a recitare un brano della Bibbia o della Baghavad Gita dal quale tu dovresti evincere che c'è un pericolo e che devi rallentare di colpo... Io questi alieni non li capisco proprio. Attraversano l'Universo con spettacolari mezzi e poi rivelano i loro messaggi profondi a un venditore di panini del Monte Palomar o a una casalinga di Torino... Mutilano bestiame e lasciano carcasse in bella vista (pulire no, eh?). Tracciano meravigliosi ma incomprensibili segni nel grano e se capite bene, sennò arrangiatevi e comperatevi i Dvd di Forgione! No, proprio non li capisco: non è che forse saranno un po' pirla?... E poi. La perfezione e la complessità dei disegni dei Crop è andata aumentando negli anni. Se vedi i Crop degli anni Novanta e gli attuali, la differenza si nota. Stanno migliorando "la mano", indubbiamente. Ma, rimanendo negli anni recenti, raffronta una delle ultime formazioni inglesi e quelle apparse la scorsa estate a Torrechiara, vicino a Parma. O quelle apparse lo scorso anno in Piemonte. Le formazioni italiane sono, a occhio, più modeste, più piccole, meno elaborate nella grafica. Siamo forse meno degni degli inglesi? Perché loro si meritano disegnatori da Champions League e noi di Serie B? Forse perché l'Inter non vince mai la Champions? Ah, saperlo.... Riassumendo. Per occuparsi seriamente di Crop Circles, per prima cosa occorre investigare il mondo dei Crop Makers. La Land Art, corrente alla quale afferiscono, opera già dai primi anni 80 ed è in continua evoluzione. Il mondo dei CM è variegato e affascinante: qualche risposta in quella direzione la si troverà di sicuro. Un saluto a te e agli amici del blog".

Giancarlo

Mirko Tavosanis ha detto...

Se la cosa può consolare, il Corriere fa strame dei dati di fatto anche in altri settori. Per esempio oggi vengono riportati sulla home del sito tre articoli di un dibattito Sartori-Boeri sull'integrazione delle popolazioni di religione islamica in Europa. Non entro nel merito della discussione, ma noto che Sartori fa molte affermazioni incredibilmente sbagliate. Nel terzo articolo per esempio dice, parlando dell'Islam, che "nessuna altra cultura ha mai prodotto" "l’uomo- bomba, il martire della fede che si fa esplodere, che si uccide per uccidere". Il motivo per cui questi attentatori sono chiamati "kamikaze" ("vento divino") non gli deve essere molto chiaro... Ma soprattutto, mostra un'incompetenza incredibile nella storia extraeuropea! Nel primo articolo scrive: "Il caso esemplare è l'In­dia, dove le armate di Al­lah si affacciarono agli ini­zi del 1500, insediarono l’impero dei Moghul, e per due secoli dominaro­no l’intero Paese." Eh??? Gli islamici hanno conquistato quasi tutta l'India del Nord già nel XII secolo; il Sultanato di Delhi divenne indipendente nel 1206.

Com'è possibile pubblicare errori tanto grossolani sul più importante quotidiano italiano? E com'è possibile che nessun redattore intervenga?

Ordnas ha detto...

Beh... anche Repubblica non vuole essere da meno...

leggetevi (e fattevi due risate) questo:
http://www.repubblica.it/2010/01/sezioni/cronaca/cento-lire/cento-lire/cento-lire.html

Che anche ad essere a digiuni di ragioneria riesce difficile da immaginare... e poi basta fare un piccolo controllo (http://www.calcolo-interessi.it/) per arrivare alla fantastica cifra di meno di 3500 lire (7 euro)... :-)

Turz ha detto...

Quindi "Once in a blue moon" significherebbe "ogni 19 anni"... Buono a sapersi.

No, significa "ogni due anni e mezzo circa". Però nell'uso comune è l'equivalente dell'italiano "ogni morte di papa" (c'è da dire che un tempo i papi morivano più spesso).

Paolo ha detto...

Beh, l'amara considerazione che vorrei fare e' che purtroppo ormai siamo abituati a non stupirci piu' di nulla in questo paese.
Il problema non sono i giornali e i giornalisti, ma purtroppo e' il "sistema Italia" che ormai e' andato alla deriva in tutti i settori.
La meritocrazia qui e' soltanto una eccezione, la regola e' che si vada avanti per conoscenza (o raccomandazione) quindi nel caso delle redazioni di giornali ci si trovano delle persone magari del tutto ignoranti a scrivere di temi scientifici e cosi' via...
Negli ospedali, universita', nelle pubbliche amministrazioni, un po' dappertutto funziona cosi' (ripeto e' la regola seppur con numerose eccezioni), spesso accade anche in aziende private (specie in quelle con un elevato numero di dipendenti) dove dovrebbe essere un controsenso.
L'indignazione dovrebbe essere costantemente presente in ognuno di noi, ma ormai ci siamo abituati a tutto (anche a cose molto peggiori di questa) e non so se ne usciremo a breve da questa situazione.
Il merito, la cultura, la preparazione, la voglia di fare hanno ceduto il passo all'estetica, la prevaricazione, la voglia di apparire e all' equiparazione successo=soldi.

Saluti

leparc ha detto...

http://www.repubblica.it/2010/01/sezioni/cronaca/cento-lire/cento-lire/cento-lire.html
------------------
...oltretutto quel conto non dovrebbe più esistere da anni e cioè da quando lo SStato si è intascato i cosidetti "conti dormienti"...
Quindi..presumo notizia-falsa giusto per fare colore.
.
Paolo (BG)
.

Anonimo ha detto...

La foto è stata scattata col filtro. Le canne che si son fatti per aver pubblicato una cosa del genere no...

Grezzo ha detto...

Leparc, non è esatto, prima che i fondi depositati in "conti dormienti" di una banca possano essere requisiti, deve essere comunicato dalla banca al titolare, in assenza di questi agli eredi legittimi. Se nessuno si fa vivo per reclamarli, lo stato può allora disporne. In ogni caso, le stime più ottimistiche del "capitale" accumulato su un conto di 100 lire dovrebbe essere di 15.000 lire. Secondo me sono fortunati che la banca non esiste più, perchè potrebbe chiedergli tutti i costi arretrati della tenuta del conto, che di certo le 100 lire non bastano a coprire. La gigantesca inflazione avuta dal 1907 ad oggi ha fatto sì che quello che allora era un bel gruzzolo si trasformassero in pochi spiccioli.

Paolo ha detto...

scusami leparc,

capisco che il tema qui sono le notizie-bufala dei giornali sul web, ma come fai ad azzardare che la notizia da te riportata sia falsa?

Si parla di qualcuno (gli eredi) che avanza delle pretese nei confronti della banca d'italia per via di questo (presunto) deposito di 100 lire risalente all'inizio del secolo scorso.
Questa e' la notizia, che poi ci siano o meno le condizioni per avanzare la pretesa e' un altro discorso...

Quanto poi al riferimento che fai tu alla recente legge sui conti dormienti, se non sbaglio e' anche poco corretto. Infatti, se e' vero che e' scaduto il termine per ritirare le somme dai "conti dormienti" e' anche vero che la legge fissava in altri 10 anni il termine per richiedere (alla banca d'italia) la restituzione anche se poi non ne specificava le modalita'.

In questo caso mi sembra proprio che hai un po' esagerato...

leparc ha detto...

Non so se ho esagerato o meno ma durante la lettura dei quotidiani mi diverti a evide nziare le notizie se non proprio false, almeno artatamente contraffatte o gonfiate. Sapete che un incidente con 60-65 vittime diventa più appetibile con "...almeno 100 morti", che le pandemie, oggi almeno 2 all'anno, tutte dovrebbero annientare il genere umano.. e via discorrendo. Per non parlare poi delle notiziole di gossip di cui anche i giornali più blasonati si nutrono.
Oggi la stampa è solo "pattume", lasciatelo dire ad un ex giornalista.
.
Paolo
.

Hanmar ha detto...

Turz ha commentato:
... (c'è da dire che un tempo i papi morivano più spesso).

Eh, bei tempi quelli... :P :P :P

Saluti
Michele

Brazov ha detto...

Sulle 100 lire che diventano mezzo milione di euro: notizia ripresa da molti siti online (TGCOM, La Stampa, AGI, MTV...). Tutti dicono che il mezzo milione si ottiene sommando rivalutazione (cioè, immagino, adeguamento all'inflazione) e interessi. A nessuno che venga in mente il dubbio che il contratto tra banca e cliente difficilmente avrà incluso l'adeguamento all'inflazione in aggiunta agli interessi.

Jena Plisskin ha detto...

No Paolo, questa volta ti sei sbagliato tu! Loro parlavano di lAGUna Blu :-) probabilmente ogni 19 anni esce un remake...

Jacopo ha detto...

E' OT, ma certamente meno che nel post successivo:

ieri sera sono andato a vedere "Moon". Bellino! Un bel film di fantascienza senza essere un film di azione. Certe cose sono fin troppo spiegate, complessivamente pero' gradevole.

Ah, i "dadi da macchina" nel rover lunare rimbalzano decisamente troppo per poter davvero essere sulla luna - testimonianza ulteriore di quanto sia difficile ricreare la gravita' ridotta in studio.

Paolo Attivissimo ha detto...

ieri sera sono andato a vedere "Moon". Bellino!

Confermo e amplifico, è un film splendido. Se poi consideri che è costato solo 5 milioni di dollari, quando molti film oggi superano abbondantemente i 100, lo apprezzi ancora di più.

E la musica di Clint Mansell è irresistibile.

pgc ha detto...

Ho creato un gruppo su Facebook dedicato unicamente agli strafalcioni introdotti nel riportare le notizie di carattere scientifico sulla stampa italiana. Si chiama "La Scienza Inventata".

Avevo notato anch'io (con qualche ora di anticipo rispetto al bravissimo Altissimo, a dire il vero) l'assurdita' della didascalia e i numerosi strafalcioni che accompagnavano la didascalia. Se volete aiutarmi magari in qualche disciplina che non copriamo, e avete un profilo su FB fatevi avanti. Grazie

nanni ha detto...

Solo loro hanno visto la luna blu! Forse l'equivoco sul ciclo di 19 anni si può spiegare con quanto dice la NASA qui http://tinyurl.com/ya7zjkf , e cioè che l'ultimo 31 dicembre con luna piena è stato nel 1990. Inoltre, potrebbero anche aver connesso la "luna blu" con l'eclisse di penombra (parziale all'8%) della sera del 31 dicembre, il che è del tutto casuale.

Nanni Neuhold

theDRaKKaR ha detto...

il Danbury della festa Once in a blue moon non è quello dell'Essex, ma del Connecticut

la chiesa di St John è nell'Essex e credo che l'unico a poter svelare il mistero è Marco Toldi...

theDRaKKaR ha detto...

@hanmar

quando Firefox ti da questi problemi di solito è sufficiente vuotare la cache

Smiley1081 ha detto...

> Lascio a voi scoprire che c'entra la
> "St John's Church di Danbury in
> Gran Bretagna".

Sara' il luogo ove si recava in vacanza estiva Padre Bérenger Saunière, per riprendersi dalla fatica di aver dissepolto il Tesoro dei Templari a Rennes-le-Château?

S* ha detto...

@Leparc: be', le pandemie che dovrebbero distruggere l'umanità, oltre che per i giornalisti, sono utili soprattutto per le compagnie farmaceutiche che riescono a vendere ai governi milioni di vaccini che restano poi inutilizzati. E in genere il commento non è "che fessi che siamo stati" ma "per fortuna non sono serviti".

theDRaKKaR ha detto...

#S*

in genere il commento non è "che fessi che siamo stati" ma "per fortuna non sono serviti"

per fortuna che ci siete voi geniacci a farcelo notare

grazie

mattia ha detto...

@Brazov

Sulle 100 lire che diventano mezzo milione di euro: notizia ripresa da molti siti online (TGCOM, La Stampa, AGI, MTV...). Tutti dicono che il mezzo milione si ottiene sommando rivalutazione (cioè, immagino, adeguamento all'inflazione) e interessi. A nessuno che venga in mente il dubbio che il contratto tra banca e cliente difficilmente avrà incluso l'adeguamento all'inflazione in aggiunta agli interessi.


E oltre a quello, se fai il conto degli interessi, col piffero che 100 lire al 3,5% annuo netto diventano mezzo milione in 103 anni.
http://www.butta.org/?p=1627

Pippolillo ha detto...

La splendida Blue Moon è stata rappresentata il 1° gennaio sul sito APOD della NASA con relativa spiegazione scientifica.
Il cielo della mia città, Torino :-)

Staff Sindrome ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Staff Sindrome ha detto...

Una volta qualcuno ha detto: "La verità non interessa a nessuno"

In effetti se indagassimo su tutte le notizie che ci vengono date dai mezzi di informazione, ben poche si rivelerebbero vere ed accurate.

La verità a volte è noiosa, e soprattutto non cattura l'attenzione.

Vittorio ha detto...

A proposito di luna, ma OT con il Corriere, il 20 gennaio 2010 Buzz Aldrin compirà 80 anni. La Planetary Society sta raccogliendo gli auguri di buon compleanno del pubblico che consegnerà ad Aldrin su un biglietto gigante. Se qualcuno vuole unirsi il link per fare gli auguri è
http://www.planetary.org/special/fromearth/buzz/

motogio ha detto...

@Vittorio

Se qualcuno vuole unirsi il link per fare gli auguri è
http://www.planetary.org/special/fromearth/buzz/


Fatto ;)

Ps. grazie per il link Vittorio

martinobri ha detto...

" "l’uomo- bomba, il martire della fede che si fa esplodere, che si uccide per uccidere". Il motivo per cui questi attentatori sono chiamati "kamikaze" ("vento divino") non gli deve essere molto chiaro...

Mah, a me risulta che i kamikaze fossero i piloti giapponesi che si lanciavano in azioni suicide sulle navi americane. Azioni di guerra, quindi, durante un conflitto aperto e dichiarato. E non andavano per fede in una religione.
Molto molto diverso.

Verzasoft ha detto...

@martinobri

e con la divinizzazione dell'imperatore in nome del quale compivano tali azioni come la mettiamo?

Epsilon ha detto...

@ Paolo
FOCACCIA!!! FOCACCIA!!!
(mi serviva solo per attirare la tua attenzione)
:-)
Mi sembra strano che tu non abbia fatto alcun commento al "modellino" che ti ho indicato nel post n.9 (cit. "number nine, number nine, number nine"); davvero la cosa non ti ha nemmeno fatto alzare un sopracciglio?!?

Paolo Attivissimo ha detto...

Mi sembra strano che tu non abbia fatto alcun commento al "modellino" che ti ho indicato nel post n.9 (cit. "number nine, number nine, number nine"); davvero la cosa non ti ha nemmeno fatto alzare un sopracciglio?!?

Scusami se non ti ho risposto. Ero troppo preso a svaligiare una banca svizzera per comperarlo.

Arriva martedì (cit.).

Lo conoscevo, ma stavo cercando di rimuoverlo dalla mia mente per non pensarci più... crudele! Va be', mi sono tolto il pensiero.

Epsilon ha detto...

@ Paolo
La tua citazione si riferisce a questo?
http://lifeofthebeatles.blogspot.com/2009/11/tuesday-lyrics.html
Altrimenti me la sono persa
PS ho letto le ultime "cose che non colsi"; pensavo che avresti anche inserito la bufala delle 100 lire depositate più di 100 anni fa al 3,50% netto ed ora diventate 500.000 Euro; anch'io, come tanti altri qui dentro, ho sentito puzza di bruciato e sono andato subito a fare i conti scoprendo che, se i dati riportati sono giusti, ora come ora non ti ci compreresti nemmeno una pizza Margherita

theDRaKKaR ha detto...

E non andavano per fede in una religione

l'anima de li mortacci, visto per rimanere in tema di metafisica

kamikaze vuol dire vento divino e tu escludi la religione! azz doppio azz triplo azz carpiato :)

full-immersion nella religione di stato giapponese per riparare! :-P

theDRaKKaR ha detto...

ora come ora non ti ci compreresti nemmeno una pizza Margherita

la notizia è sì una bufala, ma la cosa più bella è che è stata fornita ai giornali da delle persone recidive, giacché si sono inventate nel passato altre geniali bufale: gli avvocati Giacinto Canzona di Bracciano e Anna Orecchioni di Civitavecchia

Luca ha detto...

ma esiste un giornale italiano degno di esser letto?

Turz ha detto...

Sì ma non prende finanziamenti statali :-)

yari.davoglio ha detto...

Luca,

"ma esiste un giornale italiano degno di esser letto?"

Ha cadenza mensile ed è autofinanziato (come ha scritto Turz). Quindi non lo trovi in edicola.

Carlo ha detto...

Chissà di che colore ci diranno che sarà la luna quando finirà tutto nel 2012..........

;-))))))

Giangi ha detto...

"ora come ora non ti ci compreresti nemmeno una pizza Margherita... la notizia è sì una bufala..."

pizza Margherita con mozzarella di bufala ;-)

Smemo ha detto...

Riguardo la chiesa in UK, ecco due link:
- http://www.stjohnbaptistdanbury.org.uk/
- http://www.achurchnearyou.com/danbury-st-john-the-baptist/
Utili?

GiulianoDiFrancia ha detto...

Solo una pignoleria: il termine "blue moon" indicava la terza luna piena che si verifica in una stagione di quattro lune piene e non la quarta come scrivi tu (cfr. Sky and Telescope).

Hybris ha detto...

Come diceva Scar nel Re Leone: "Siamo circondati da un branco di idioti!" E c'è poco altro da aggiungere...