Cerca nel blog

2017/07/27

E se i TG annunciassero i passaggi di Paolo Nespoli sopra l’Italia, visibili a occhio nudo?

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi piace, potete farne una anche voi per incoraggiarmi a scrivere ancora.



Piccola proposta per mettere un po' più di scienza in TV: in onore di Paolo Nespoli che va nello spazio domani, annunciare gli orari dei passaggi sull'Italia della Stazione Spaziale, dove lui sarà, e farlo a ogni TG.

Così tanti lo vedranno e scopriranno che la Stazione è visibile a occhio nudo da Terra. È incredibile quanta gente non lo sa (e non sa neanche che esiste una Stazione, men che meno che è stata fabbricata in gran parte in Italia).

Costo: zero, per sapere gli orari basta consultare i servizi online appositi. I canali TV trovano soldi e tempo per fare oroscopi, non mi dicano che non li hanno per un evento scientifico che tutti possono vedere e che coinvolge un astronauta italiano.

Forza, direttori di reti TV: dite che volete combattere la fake news, questa è la vostra occasione per mandare in onda una realtà straordinaria.

8 commenti:

DvD ha detto...

Evoco Mentana!

p ha detto...

mi faccio portavoce di un direttore di TG quadratico medio:

Signor Attivissimo la sua proposta e' molto interessante e ci piacerebbe metterla in pratica. Le chiedo, si potrebbe sostituire alle parole "Stazione Spaziale Internazionale" con le parole "Nave Aliena Ostile"?
In attesa di un suo gentile riscontro le faccio notare che anagrammando parte del suo cognome troviamo la sigla ISIS e che sulla colonna di destra del nostro giornale online abbiamo pubblicato il video di uno scoiattolo che divora un alligatore.

Cordiali saluti.

Diego Laurenti ha detto...

@DvD
Evoco Mentana!

Per l'amor di Dio, no! Per dare la notizia di un evento che dura qualche manciata di minuti, sarebbe capace di fare una diretta di 24h con 30 inviati in giro per il mondo!

Anonimo ha detto...

Rilancio. È ormai prassi corrente pubblicizzare i programmi con una sovraimpressione permanente in un angolo. Perché non lanciare, allo stesso modo, una striscia periodica o un banner con l'orario del passaggio del giorno, e/o del giorno dopo? Sarebbe doppiamente bello.

ferdinando traversa ha detto...

Ottima idea anche se non vedo come possa combattere le fake news...
Si uniscono due cose che non c'entrano nulla

Paolo Attivissimo ha detto...

ferdinando,

non vedo come possa combattere le fake news

1. più dai spazio alla scienza, meno spazio resta per le panzane.

2. abituare la gente a pensare alla scienza e a come funzionano le cose aiuta a prepararle a pensare in generale in modo scientifico.

pulex ha detto...

Per rispetto agli islamici potremmo dire "ad occhio burka"? Ovviamente scherzo. Sono favorevole alla diffusione dei passaggi della iss. Soprattutto adesso in estate dove molti sono in vacanza e si resta volentieri a naso in su dopo una pizza alla sera.

Claudio (l'altro) ha detto...

Ciao Paolo,
oggi avevo un po' di tempo libero per mettermi in pari con il tuo blog. Mi ero perso questa proposta. Peccato che non se ne faccia nulla, sarebbe stata una ottima iniziativa.
Confermo le tue impressioni: è incredibile quanta gente non sappia che esiste la Stazione, o se lo sa non immagina il ruolo dell'Italia, e che possa essere visibile (facilmente) ad occhio nudo.
Mi è capitato di spiegarlo a ragazzi di scuola media, sono rimasti quasi tutti sorpresi. Un servizio del genere in TV sarebbe auspicabile. Mia opinione: bisognerebbe proporre la cosa direttamente agli astronauti, alcuni di loro hanno volontà, conoscenze e canali per portare l'idea allo stato di fattibilità. Magari non ci hanno ancora pensato ma al prossimo lancio di un italiano potrebbe esserci l'occasione (ormai Nespoli è stato lanciato e la copertura della missione in TV pare essere scemata).