Cerca nel blog

2008/02/02

MicroYahooSoft?

Microsoft vuole comperare Yahoo


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di “riccardo” e “sara.ma****”.

Non si parla d'altro: Microsoft ha fatto un'offerta di acquisto di Yahoo per un valore di oltre 44 miliardi di dollari (Slashdot, News.com, BBC). Ho contribuito anche i miei due centesimi per la TSI (streaming Real).

Per il momento non cambia nulla; l'offerta, se va in porto, dovrà comunque passare il vaglio dell'antitrust USA e UE. Se supera questi ostacoli, dovrebbe permettere a Microsoft di evolvere da una società basata principalmente sulla vendita di licenze di software a una società che offre (anche) software come servizio Web e pubblicità contestuale nel proprio motore di ricerca, e fare quindi concorrenza a Google, che sta effettivamente diventando dominatore assoluto in questi settori sempre più vitali.

Un duopolio non è l'ideale, ma è sempre meglio di un monopolio, e sicuramente incentiva la concorrenza, che di norma porta a servizi migliori per gli utenti. La vera sfida, a mio avviso, è se Microsoft riuscirà a Yahooizzarsi e offrire servizi online efficaci e intuitivi, basati su standard universali, o se invece Yahoo finirà per Microsoftizzarsi e trasformarsi in un ghetto proprietario. Buona fortuna.

27 commenti:

Santino83 ha detto...

speriamo che si yahooizzi...in caso contrario, dio ci salvi!!!!!!!!!

mobileforce ha detto...

Purtroppo sarà la seconda che hai detto..

Già Yahoo è vecchio e molto poco 2.0 se poi ci mette le mani Microsoft..

Jeby ha detto...

Dal vangelo secondo Quelo: "La seconda che hai detto!"

Unknown ha detto...

@paolo attivissimo:

non vedo correttamente i tuoi post. I hyperlink funzionano solo per il post in cima, per tutto il reso quando passo con il mouse sopra le scritte in arancione non riesco a clickare, non vengono sottolineate. Uso IE 7 ma questo funzionava bene qualche giorno fa. Controlla un po' le tue impostazioni del blog.

Alex Meka ha detto...

non necessariamente qualcosa per funzionare deve essere "web 2.0". Magari non è fdacile da capire, ma già fare qualcosa di "2.0" sarebbe vecchio. Ci vuole qualche forma di rivoluzione, che scavachi il gigante Google. Non è facile, ma a Microsoft non sono degli stupidi e sono certo che hanno le loro carte da giocare.

IlTremendo ha detto...

Penso che per passare l'esame dell'antitrust, yahoo debba restare com'è, praticamente ms ne dovrebbe acquistare solamente la proprietà lasciando le decisioni al ramo yahoo, o una cosa del genere.

Enrico Giordani ha detto...

"getto proprietario"... ma aggiornarsi un po' invece che rimanere ancorati a posizioni di 10 anni fa e continuare a suonare sempre il solito disco rotto sembra brutto?

Iilaiel ha detto...

@enrico giordani

perchè microsoft non è un ghetto propietario che crca di imporre la propria fuffa a tutti?
Dopo aver provato Svista poi la mia opinione sulla casa di redmont è scesa ulteriormente.
Innovazioni zero, roba copiata e male, retrocompatibilità che fà schifo, ecc, ecc... peggio di windows 2000.

Sbronzo di Riace ha detto...

Truffa nigeriana tramite una lettera postale arrivata dalla Spagna.

L'ho messa sul mio blog

http://tinyurl.com/35venv

Paolo se vuoi darci un'occhiata

Alex Meka ha detto...

x illaiel: questo non è luogo dove disquisire su Vista,ma ti posso assicurare che i problemi ce li hai perché non sai usarlo. E' meno copiato di quanto pensi (e comunque, a dirla tutta, le scopiazzatura Apple-Microsoft sono reciproche e ci offrono prodotti sempremigliori), è poco retrocompatibile per scelte precise (e comunque non mancano strumenti che garantiscono la compatibilità) e, da una recente e approfondita indagine, è più sicuro di Leopard. Insomma, se devi attaccare Microsoft fallo con competenza o limitati a parlare di Yahoo.

Unknown ha detto...

Le probabilità che la fusione-acquisizione vada in porto con successo sono basse. Molto basse.

Unknown ha detto...

Mi viene in mente quella poesia di Trilussa nella quale i due sovrani si incontrano e si scambiano cordialità mentre "er popolo? Se gratta".

Dan ha detto...

Alex Meka: allora vuol dire che tutti quelli che ho sentito a riguardo non lo sanno usare, perchè devo ancora trovare qualcuno che l'ha provato e ne è soddisfatto... Questo mi induce a sospettare che anche la mia impressione personale sia fondata.

Per l'argomento dell'articolo, direi che si è espresso bene Paolo su TSI: solo una (vera!) chiaroveggente con la sfera di cristallo potrebbe dirci come andrà a finire una cosa così grossa. Le incognite, come la risposta del pubblico e della borsa, il giudizio dell'antitrust, quali saranno le gerarchie decisionali e come le due aziende verranno modificate, sono troppe per essere previste con affidabilità.

AD Blues ha detto...

La cosa in sè non mi lascia perplesso dato che Microsoft ci ha abituato a questa sua pratica del "compra&ingloba".
Quello però che vorrei far notare a chi dice che MIcrosoft è sinonimo di innovazione è che in realtà è tutto il contrario: la società fondata dai tre simpatici zuzzerelloni dimostra anche questa volta di non sapere inventare niente.
Microsoft adesso vuole mettere le mani sul business dei motori di ricerca e sulla raccolta della pubblicità online: prima ci ha provato con "live!" ma come al solito non è riuscita a cavare un ragno dal buco e deve usare tutti i suoi muscoli finanziari per acquistare un "prodotto" già funzionante da uno dei suoi concorrenti.
Per carità, una strategia commerciale legittima e accettabilissima ma che ancora mette in mostra la cronica inettitudine della Microsoft a creare qualcosa di originale "di suo"...

Unknown ha detto...

Il web non perdona o fai qualcosa di utile o le gente non ci va! Credo che Microsfot lascerà Yahoo così com'è e si limiterà a intascare gli utili. E' la cosa più semplice dopotutto! Non si può vedere un PC con Yahoo prepagato e farti impazzire per avere il rimborso!

OrboVeggente ha detto...

Dan wrote (about ms Vista) "allora vuol dire che tutti quelli che ho sentito a riguardo non lo sanno usare, perchè devo ancora trovare qualcuno che l'ha provato e ne è soddisfatto..."

Esattamente, vuol dire proprio quello.
Il tuo giro di conoscenze non solo non sa usare Vista, ma nemmeno XP, perchè basta un livello medio di conoscenza per riconoscere le innovazioni e la potenza di Vista nei confronti del suo predecessore, e accantonarlo definitivamente.
D'altrone (il complottismo insegna) se lasci fuori gli esperti e ti affidi ai "sapientoni" trovi sempre 5 miliardi di persone d'accordo con le tue tesi, di qualunque tipo siano.
E per l'altro sapiente, la retrocompatibilità di Vista è ben più potente di quella di Xp, ma non intendo intasare questo prezioso spazio web con cose fuori tema e luogo.

Camicius ha detto...

@orboveggente
e allora perché nelle aziende praticamente nessuno è passato a Vista?
Perché si organizzano petizioni per "salvare " XP?
Perché ci sono aziende disposte anche solo a valutare l'alternativa Linux?

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

Mah, credo essenzialmente perché Vista è ancora relativamente nuovo e molti non sono ancora pratici ad usarlo.

OrboVeggente ha detto...

Sono nel settore da "un po'" di tempo, e ti posso assicurare che le stesse identiche "rimostranze" oltre alle identiche "domande" che poni tu, venivano poste quando è arrivato Xp.
E prima ancora quando è uscito Windows 98.

Nulla in confronto, però, del "terremoto" ideologico di quando è uscito windows 95!!!!

Camicius ha detto...

@orboveggente
non ho vissuto, se non molto marginalmente, le vicende 95-98-xp, ma posso immaginarle (anche a quanto leggo in giro).
Che la politica di microsoft degli update "forzati" stia un po' sulle palle a molte aziende penso sia una realtà. Forse ora è disponibile, seppur con un po' di lavoro, una alternativa, che magari costa un po' di più, ma che è abbastanza affidabile, e soprattutto libera da aggiornamenti forzati.
Per esperienza (non mia diretta, ma di un collega) un pc nuovo e abbastanza carrozzato con vista con installate un po' di cose e di servizi (apache, php, mysql, ecc.) viene battuto sia al boot che come tempo di risposta da un pc di un paio di anni, con alle spalle un paio d'anni di lavoro.
Se devo essere produttivo questo _è_ un problema.

Unknown ha detto...

Tutti gli utenti windows che conosco si dividono in due categorie: quelli che trepidano per la nuova versione aspettando che risolva i problemi di quella corrente e quelli che si tengono stretta la versione vecchia per timore dei problemi di quella nuova ... (il brutto è che temo abbiano ragione entrambi!)

L'unica costante è che quando esce una nuova versione bisogna comprare un computer nuovo, quindi (complice forse l'attuale crisi) ormai la maggioranza delle mie conoscenze si trova nella seconde categoria.

Certo che se il passaggio di Yahoo a Microsfot comportasse dei problemi farei presto a passare a Google ... per questo credo che la Microsfot non cambierà quello che già funziona ma si limiterà a finanziare Yahoo e incassare gli utili.

OrboVeggente ha detto...

personalmente considero il miglior sistema operativo del mondo (a livello server) una distro Linux qualsiasi!
A livello client, invece, opterei per l'ultimo MacOs ma devo dire che Vista ha DAVVERO le carte in regola per combattere in modo dignitoso (perchè ha dalla sua un parco software immenso e una retrocompatibilità meravigliosa)
Però è decisamente poco user-friendly a livello avanzato, e questo è senz'altro un bene ma nel contempo la causa di qualche frustrazione per chi ha media familiarità con XP.

OrboVeggente ha detto...

"andrea occhi" diagnostica come Vista venga battuto al boot e nel tempo d'esecuzione dei programmi...
Quindi non conosci cos'è il Prefetch associato al ReadyBoost, che serve appunto a quello?
(tempo di boot 25 secondi con un p4 3.0, outlook che parte in 1,5 secondi)
Ma non farmi passare per il difensore di Vista di prego!!! io amo la verità!!

Camicius ha detto...

@orboveggente
non voglio far passare nessuno per niente... :-)
comunque, lasciando perdere il tempo di boot, un pc con il doppio della ram, un processore più performante, dischi più veloci, su una installazione standard di apache-php-mysql perde alla stragrande. Ha tempi di risposta dell'ordine dei secondi, mentre sul mio XP ha tempi di risposta dell'ordine dei decimi (praticamente ininfluente, per le applicazioni che faccio). Sarà anche un caso particolare e ci sarà qualche cosa che va in conflitto, ma secondo te, ho voglia di mettere Vista sul mio PC?

Poi sono d'accordo con te per quanto riguarda il sistema server, e anche sul discorso client. Però ultimamente, molte distribuzioni linux hanno fatto passi avanti pazzeschi, soprattutto per l'uso desktop. La valuterei come alternativa, sia per la bassa necessità di aggiornamenti hardware sia per il costo molto inferiore rispetto a un mac qualunque.

OrboVeggente ha detto...

andrea, infatti la mia analisi considera il punto forte di qualsiasi windows, ovvero il parco software esagerato, giochi in primis.
E' candidamente ovvio che colui che i giochini non predilige e un minimo di sale in zucca possiede, opterà per un sistema open!

Unknown ha detto...

Anche molti programi utili ai professionisti non girano con Linux.