Cerca nel blog

2008/10/17

Dermatite da telefonino?

Attenti al nichel dei telefonini


La British Association of Dermatologists (BAD), ossia la principale associazione professionale dei dermatologi del Regno Unito, ha segnalato la possibilità di una "dermatite da telefonino".

Alcune persone, infatti, hanno una reazione allergica al nichel (un argomento già discusso a proposito dell'allarme per gli euro tossici), e il nichel è spesso presente nella metallizzazione delle superfici dei telefonini, per esempio sulla tastiera, ma anche nei loghi e nelle cornici metalliche intorno allo schermo.

Un test condotto da alcuni medici negli Stati Uniti su 22 modelli molto diffusi di otto fabbricanti differenti ha rilevato la presenza di nichel in dieci di essi, come riferisce sempre la BAD.

L'associazione suggerisce che se un medico nota che un paziente ha un'irritazione sulle parti del corpo che vengono a contatto con le superfici metalliche del telefonino (tipicamente la guancia o l'orecchio) e l'irritazione non è spiegabile con altre cause, è opportuno indagare per vedere se può trattarsi di allergia al nichel scatenata dall'uso del cellulare.

L'irritazione può manifestarsi anche sui polpastrelli se l'utente usa molto la tastiera per comporre SMS. I fabbricanti di cellulari usano il nichel entro i limiti di legge, ma alcune persone sono appunto particolarmente sensibili.

Il rimedio è piuttosto semplice: se è confermata l'allergia al nichel (riscontrabile anche con certi gioielli o con i cinturini metallici di alcuni orologi), basta acquistare un cellulare non metallizzato.

Fonti: TMCNet, The Inquirer, British Association of Dermatologists, NHS Library for Health.

4 commenti:

khelidan ha detto...

il nichel è dappertutto,la mia ex ne soffriva di allergia,era un casino dovrebbero fare oggetti nichel free di base

Titus Bresthell ha detto...

http://www.vaed.uscourts.gov/notablecases/moussaoui/exhibits/prosecution/P200015.html

Paolo Attivissimo ha detto...

Titus,

mi sa che hai sbagliato blog.

marco ha detto...

Oltre al nichel bisogna anche osservare il TAS specifico dei vari telefonini ( http://cobain86.wordpress.com/2008/10/15/telefonate-radioattive/ ).
Buona lettura
Marco