Cerca nel blog

2008/10/06

Rientro (quasi) balistico al Maniero Digitale

Due righe veloci post-convegno CICAP


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Rieccomi online dopo due giorni e mezzo di tribolazioni informatiche e corse folli: fra modem UMTS che andava a singhiozzo, perdita parziale della presentazione poche ore prima di proporla al pubblico (recuperata dai backup con acrobazie non banali Р̬ una lunga storia, il Mac mi ha tirato uno scherzo non gradevole, ne parlo qui sotto), e soprattutto un week-end di incontri e di conferenze interessantissime, non c'̬ stato tempo di andare online come si deve. Scusate se i commenti sono rimasti fermi in coda: li ho pubblicati tutti poco fa.

Il convegno del Cicap a Padova è stato ricchissimo di spunti: decisamente atipico, con ben poca parapsicologia, ormai quasi battuta sul campo, come ha sottolineato Steno Ferluga, e molte altre indagini di frontiera: creazionismo, reale portata dell'effetto placebo (impressionante), omeopatia, 11 settembre, cerchi nel grano, scie chimiche e trappole della comunicazione giornalistica sono stati fra i principali argomenti trattati, ma non è mancato lo spazio per discussioni metodologiche e per un punto della situazione dopo quasi vent'anni di lavoro. Nicolas D'Amore e Marco Morocutti hanno poi portato una ventata dell'unica magia vera: quella del grande lavoro degli illusionisti.

Piero Angela è stato un ospite squisito, divertente e divertito, a tratti commosso, nel veder cresciuti i semi piantati tempo fa, e ha intrattenuto il pubblico con una collezione di aneddoti che hanno illuminato i vari argomenti toccati dai relatori. Il suo racconto dell'esperienza con il caso Di Bella e con le medicine alternative è stato toccante e inesorabile nel documentare la pochezza e la pericolosità di questi imbrogli e autoimbrogli, fatti a volte in buona fede, altre in perfetta malafede.



Tutte le conferenze dovrebbero essere pubblicate online in video appena il CICAP trova qualche volenteroso ben attrezzato che si dia da fare con il montaggio video: qualcuno si offre? Si tratta di sincronizzare l'audio dal mixer con il video di tre telecamere che riprendevano da angolazioni differenti e con le immagini delle presentazioni. In più vanno aggiunti titoli e sottopancia qua e là. Ci vogliono un programma professionale, un disco bello grosso, e tanto tempo.

Non posso rendere giustizia in poche righe alle varie relazioni presentate, per cui non ci provo nemmeno: spero di poterne raccontare qualche altro dettaglio a breve, appena mi riprendo dall'emozione di aver fatto il relatore di fronte a Piero Angela, comparsomi in sala a sorpresa, cosa che per me è stata un'esperienza surreale quanto un'esibizione canora di Amanda Lear davanti a Mina. Con il sottoscritto nei panni di Amanda Lear, s'intende.

Intanto, il premio morale per il relatore meglio vestito se lo aggiudica senza dubbi la biotecnologa Beatrice Mautino, che ha presentato una relazione sull'evoluzione e il creazionismo che ha risposto a molte delle domande comparse nei commenti all'articolo precedente di questo blog che annunciava il convegno, e lo ha fatto con una maglietta strepitosa che dovrò procurarmi al più presto:



No, non è Che Guevara. E c'è scritto "Viva la evolucion".

Mi schianto a dormire, ma prima vorrei ringraziare tutti per l'ospitalità e l'amicizia dimostrata. Da fuori ci prendono per matti, ma dopo mesi d'insulti e di battibecchi con tanti ottusangoli ostili, ritrovarsi fra persone razionali oltre che amiche e appassionate di scienza è un toccasana impagabile. Questa sì che è medicina alternativa che funziona.

Prime immagini



L'implacabile videocamera backstage di Massimo Polidoro documenta alcuni momenti di angoscia pre-conferenza, mentre ricostruisco i pezzi perduti della mia presentazione:



Altri video sono disponibili nel Canale CICAP di Youtube (iscrivetevi se volete ricevere le notifiche di nuovi video). Godetevi anche qualche numero magico di Nicolas D'Amore:

167 commenti:

Andrea Sacchini ha detto...

Sono curioso, appena potrai, di sapere qualcosa di più circa lo scherzetto che ti ha giocato il Mac. :-)

Vale56 ha detto...

Paolo c'è stato un altro show degli adepti della "Sacra setta delle scie cOmiche?"

Massimo Musante ha detto...

recuperata dai backup con acrobazie non banali Р̬ una lunga storia, il Mac mi ha tirato uno scherzo non gradevole

Ma come ... niente 'time machine'? ;)
Anc'io sono ansioso di avere i dettagli.

Paolo Attivissimo ha detto...

Andrea,

stavo lavorando agli ultimi ritocchi alla presentazione quando sono arrivati degli amici. Ho appoggiato il laptop, che è andato in standby e non si è più svegliato. Ho dovuto fare un reboot duro (spegnimento brutale e riaccensione), e quindi ho perso le modifiche fatte dopo l'ultimo salvataggio di Keynote e tutte le pagine di browser che avevo tenuto aperte da mostrare durante la presentazione.

Ho saltato il pranzo e ricostruito praticamente tutto a memoria. E' rimasto un errorino di editing in uno spezzone di video, ma il grosso era a posto.

Ma ho sudato freddo e l'adrenalina è schizzata a mille quando mi si è impallato il Mac. Se non si fosse rianimato, sarebbe stato un bel guaio, perché a differenza di quel che faccio di solito, non avevo neanche un backup offline su chiavetta del materiale (erano troppi giga). Brrr...


Vale,

io purtroppo mi sono dovuto assentare durante parte della conferenza di Simone Angioni, per cui non posso garantire, ma che io sappia non ci sono stati interventi di questo genere. Una persona sciachimista, o meglio un po' confusa su tutti i fronti, c'era, ma non ha fatto show pubblici. Se qualcuno ha seguito meglio quella parte di convegno e sta leggendo, mi corregga se sbaglio.

Denis ha detto...

Anch'io voglio la maglietta del pianeta delle scimmie!!!
Aspetto l'rss appena scopri come procurarsela!
Grazie!

Paolo Attivissimo ha detto...

Massimo,

Ma come ... niente 'time machine'?

Il backup su HD esterno della Time Machine era rimasto, come sempre, al Maniero Digitale.

I dettagli sono nel commento qui sopra.



Denis,

Anch'io voglio la maglietta del pianeta delle scimmie!!!
Aspetto l'rss appena scopri come procurarsela!


Ce n'è una versione (non rossa) qui:

http://tinyurl.com/5xoggs

Giako ha detto...

A proposito di scie comiche, sabato mi è capitato di vedere su Discovery (o su National Geo, non ricordo) un documentario sulla corsa allo spazio. Si sono visti dei filmati di evidenti scie comiche emesse dallo Shuttle in decollo e in atterraggio... Cavolo, 'sti cospiratori non perdono occasione per agganciare i loro tanker a qualsiasi mezzo si alzi in volo! ;-)

Kumagoro ha detto...

Paolo, nel caso, ci dirai dove poter vedere i video montati?

Ann@ ha detto...

mi raccomando aspirina C contro le scie, lo dice la pubblicità...c'è in giro un pubblicitari che vuole salvarci...ci ha indicato la via...



huahuahuahua

Bera ha detto...

Ciao Paolo !
Sono interessatissimo alla parte sull'effetto placebo.Ne parlerai qui ?

Paolo Attivissimo ha detto...

Kumagoro,

certamente, appena sono pronti ne parlo nel blog.



Bera,

parlarne no, perché sarebbe troppo lungo e impreciso riassumere qui il lavoro di Dobrilla, ma ci sarà il video della sua relazione.

Rodri ha detto...

Fuchissimo. Mi sarebbe piaciuto esserci, a non esser convalescente. Così avrei potuto anche rubare la t-shirt a Beatrice Mautino!

archivit ha detto...

Ciao, Paolo!
Sono d'accordo con te che incontrare un uomo come Piero Angela possa significare molto. Pensa che mi emoziono solo quando vedo uno dei suoi programmi, o leggo uno dei suoi libri, figurarsi incontrarlo e parlarci. Credi che ci sia qualche possibilità a proporre Angela come senatore a vita? darebbe un senso all'istituzione e sarebbe un riconoscimento dovuto per un grande divulgatore e non solo scientifico.

Paolo Attivissimo ha detto...

Credi che ci sia qualche possibilità a proporre Angela come senatore a vita?

Perché lo vuoi punire così? :-)

E' sicuramente più produttivo e utile al paese dov'è adesso, che incollato (probabilmente di malavoglia) su una poltrona a disquisire con una manica di squali e meretrici ben pagate.

grAz ha detto...

A me la maglietta non piace per niente...
E' vero che non è Che Guevara, ma il richiamo mi sembra un po' più che evidente. E mi puzza tanto di politicizzazione forzata questa cosa... come se l'evoluzione fosse una cosa "di sinistra" (oltretutto estrema)... mah...
E' una mia impressione, ovviamente.

Thomas Morton ha detto...

La voglio quella maglietta

Vale56 ha detto...

@gratz.
Beh! Che la destra e il creazionismo o "L'intelligent Design" vadano spesso e volentieri assieme è un dato di fatto, non solo in America.
Qui in Italia basta pensare all'ex ministro dell'Istruzione e ora sindaco della sempre più degradata Milano Letizia Moratti per rendersene conto.

Paolo Attivissimo ha detto...

GrAz,

A me la maglietta non piace per niente...
E' vero che non è Che Guevara, ma il richiamo mi sembra un po' più che evidente.


DEVE essere evidente: è intenzionale! Prendere per i fondelli due culti contemporaneamente è un'arte.

markogts ha detto...

Vedi, Paolo, sul tema Mac vs. Windows abbiamo la prova definitiva che sei vittima di bias cognitivo pure tu :-P

Paolo Attivissimo ha detto...

sei vittima di bias cognitivo pure tu

Non lo posso escludere, ma se faccio una statistica dei crash del Mac rispetto a quelli di Windows, i numeri sono comunque ampiamente ancora a favore del Mac.

Considera, inoltre, che a differenza di tutti i miei passati PC Windows, i miei Mac non vengono spenti e riaccesi ogni sera; hanno uptime dell'ordine del mese (reboot solo in caso di aggiornamento del sistema operativo).

E non ho detto che altri relatori, invece, con i loro Windows hanno avuto problemi con la risoluzione dei filmati. Keynote ha importato tutto allegramente, invece.

Sarà "biasato", ma alla fin della fiera il bilancio resta pro-Mac.

ShadowRider ha detto...

Riguardo all'evoluzione e alla politica, quando ero a scuola ogni tanto si trovavano manifestini per incontri di 'divulgazione scientifica' intitolati "Le menzogne di Darwin", "Evoluzione: favola per scuole" e simili. Erano tutti sempre promossi da un unico movimento...la 'filiale giovanile' di un partito politico la cui sigla inizia per A e finisce per N...

Quindi mi spiace dirlo, ma da quel che posso vedere i sostenitori del creazionismo tendono a essere abbastanza ben allineati politicamente, dalla parte in cui non si porta l'orologio...

Con le dovute eccezioni, ovvio: ad esempio, la sig.ra Binetti secondo me...;-)

ShadowRider ha detto...

Ah, detto per inciso: la maglietta è spettacolare, DEVO sapere dove comprarla!

Paolo Attivissimo ha detto...

la maglietta è spettacolare, DEVO sapere dove comprarla!

Il link è nei commenti qui sopra.

ShadowRider ha detto...

@ Paolo: me l'ero perso...;-)

Rado il Figo ha detto...

"E' sicuramente più produttivo e utile al paese dov'è adesso, che incollato (probabilmente di malavoglia) su una poltrona a disquisire con una manica di squali e meretrici ben pagate."

Ehm, Paolo, ti sbagli. Le ultime non sono al Senato ma al Governo, una ministro e l'altra sottosegretario.

Anonimo ha detto...

ehi Paolo ho comprato un libro in cui vieni citato praticamente ogni pagina. Non so se lo conosci...

si chiama Pinocchio e la scienza, come difendersi da false credenze e bufale scientifiche

di Silvano Fuso

edizioni Dedalo.

lo conosci??

Paolo Attivissimo ha detto...

lo conosci??

Di nome senz'altro, e ho la sensazione di averne una copia, tragicamente sepolta nella catasta delle Cose da Fare Quando C'è Tempo :-(

Grazie della segnalazione, spero possa essere utile anche a chi ci legge!

Federico ha detto...

la maglietta l'avevo vista su questo sito:

http://www.bustedtees.com/

(nel caso a qualcuno interessasse....)

Mattia ha detto...

Credi che ci sia qualche possibilità a proporre Angela come senatore a vita?

Dai, non esageriamo.
I senatori a vita sono nominati per aver "illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario".
Non mi sembra che abbia "altissimi meriti". Alla fine si tratta solo di un giornalista che decenni fa leggeva il telegiornale. Poi ha deciso che era meglio continuare la carriera facendo divulgazione scientifica. Ma rimane pur sempre un giornalista. Avrà il merito di aver divulgato alcune conoscenze scientifiche in modo accessibile al grande pubblico... ma da qui a parlare di meriti altissimi.
Probabilmente in italia ci sono decine di scienziati con le palle che si fanno un mazzo così che meriterebbero molto di più quella poltrona.
E' vero che la carica di senatore a vita è stata screditata negli anni, attribuendola a mandrie di politici anziché scienziati o artisti.
Ma è pur vero che Angela rimane un giornalista. E se anche tra i giornalisti dovremmo premiare qualcuno per meriti sociali sono sicuro che ci sono decine di giornalisti con le palle che i meriti sociali se li guadagnano per esempio scrivendo contro la mafia.
In conclusione, ringraziamo pure Angela per la divulgazione scientifica che fa... ma non mitizziamolo.

usa-free ha detto...

Mattia, Paolo essendo un giornalista sarà contento del tuo commento lol :D

ad ha detto...

http://www.bustedtees.com/vivalaevolucion


QUì VENDONO LA MAGLIETTA
SALUTI
ALBERTO

Ann@ ha detto...

Piero Angela, ero innamorata di Quark da quando sono nata, obbligavo papà a "cantarmi" la canzoncina tutte le volte...

io amo quell'uomo!

devo trovare la canzoncina e metterla sul cellulare, qualcuno ha idea del nome?

OrboVeggente ha detto...

anna, la storica sigla di Quark (che io ricordo per la grafica vettoriale) è "l'aria sulla quarta corda" di J.S.Bach (credo)

BigRedCat ha detto...

Canzoncina?
@nna..
Parli forse dell'aria sulla quarta corda di J.S. Bach dalla suite per orchestra n. 3 in Re maggiore (BWV 1068)

i midi li trovi ovunque, alcuni di ottima qualità.

OrboVeggente ha detto...

caro Paolo
nell'attesa di leggermi il resoconto dettagliato (se possibile) del Convegno, e condividendo le tue conclusioni e osservazioni nel post e nei successivi messaggi, vorrei suggerire a te e ai tuoi lettori una piccola riflessione:

Piero Angela condivide con te almeno una cosa: egli è, come te, una persona gigantesca e meravigliosa, un riferimento non solo nella divulgazione scientifica ma di tutto il mondo scientista e razionale italiano ed europeo.
Come te, poi, ha una tempra e un carattere eccezionali, per cui non lo spaventa nulla di niente, e conduce alla fine ogni sua indagine o ricerca con l'entusiasmo e la professionalità fuori dal comune, a cui ci siamo abituati.

Se Angela ha gettato le fondamenta di questo "discorso" divulgativo tanti anni fa, tu sei uno di quelli che ci hanno poi costruito le colonne portanti, i muri, il pavimento su cui tanti di noi hanno mosso i loro primi passi: e centinaia d'altri in futuro, con il tuo e vostro entusiasmo, percorreranno.

Sono contento di vivere in questi strani tempi, fino a che trovo traccia e lume in persone come te.

OrboVeggente ha detto...

però Paolo passa presto a Vista® che non ti fa quei brutti scherzi e soprattutto non ti "blocca driver per incompatibilità" all'avvio (cit.)

Paolo Attivissimo ha detto...

Troppo buono, Orbo, troppo buono: io non ho (ancora) dovuto difendere il raziocinio in tribunale come è capitato ad Angela.

Ma tutti insieme cerchiamo di imparare dai maestri.

usa-free ha detto...

"però Paolo passa presto a Vista®"

è venditore nel midollo, questo ragazzo :D

Dulcamara ha detto...

la versione dell'aria sulla quarta corda usata da Angela è degli The Swingle Singers, e si trova nell'album "Jazz Sebastian (o Sebastièn, a seconda dell'edizione) Bach". Io ce l'ho in vinile, alle volte mi invidio da solo.

usa-free ha detto...

ottima info dulcamara: @nna cercando l'aria originale altrimenti potrebbe ritrovarsi delusa a dire " che è sto vecchiume!?" :D

Paolo ha detto...

A differenza di Mattia ritengo che l'"aver divulgato alcune conoscenze scientifiche in modo accessibile al grande pubblico" sia un merito enorme. Sono un ricercatore io stesso nel mio piccolo (ovviamente precario)e ti garantisco che scrivere della buona divulgazioni scientifica per le 'masse' è veramente cosa difficile e da tenere nella massima considerazione.
Ritengo la divulgazione alla Giacobbo (nessun intento di offesa personale, è solo uno dei tanti, pessimi, esempi) molto dannosa e quindi la serietà di Angela ancora più preziosa.
Inoltre ciò che ha fatto Piero Angela non si limita certo al lato divulgativo. Ha fondato, insieme ad altri, il CICAP che sta svolgendo un ruolo molto importante nel tenere alto il timone della razionalità e della scientificità in questa Italia nella quale anche pronunciare la parola ‘scienza’ viene considerata sconveniente (scusate la foga ma lo penso veramente) ed ha favorito la formazione di altre persone, ad esempio Massimo Polidoro che stimo, che ogni giorno danno un contributo alla cultura italiana in molti modi diversi.

Inoltre, in un paese in cui è stato proposto come senatore a vita Mike Bongiorno e Valentino Rossi è stato insignito di laurea honoris causa (non ho nulla contro il signor Bongiorno che ha comunque significato molto, nel bene e nel male, nella cultura italiana; sono inoltre fan sportivo di THE DOCTOR) direi che un posto come senatore a vita a Piero Angela sia quasi ‘dovuto’.

Un regalo per i lettori del blog di Paolo un link (no so se già postato in passato) imperdibile per spiegare quale è il livello della cosiddetta classe culturale italiana:
http://www.zenit.org/article-15579?l=italian

psionic ha detto...

io non ho (ancora) dovuto difendere il raziocinio in tribunale come è capitato ad Angela.

Il che fa forse capire che tutto sommato e' qualcosa di piu' che un "semplice" giornalista. Che poi non capisco l'uso quasi dispregiativo di questo termine. Essere giornalista per me e' una cosa importantissima e meritevole. Il problema e' che la maggior parte, ormai, lo sono solo di nome.
Uno, almeno, comunque lo e' anche di fatto. Chissa' chi e'... :-D

usa-free ha detto...

Io sarei contrario a nominare Angela senatore a vita: non ha niente a che spartire con quel mondo che di scientifico ha poco o nulla.

Preferirei un riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica, ne distribuisce un giorno sì e due no, ci sarà una medaglia adeguata per Piero Angela, no? :D

Jean Lafitte ha detto...

sti mac, io lo dico sempre. comunque non andate a dirlo al povero Jobs di questo crash.

Polidoro che dice?

Gabriele ha detto...

Quoto tutto quello che ha scritto Paolo, ho assistito minuto per minuto a tutto il convegno tranne, purtroppo, la serata "magica" di sabato sera per un impegno precedente. E' stato molto, molto interessante ed educativo e nonostante gli argomenti non mi fossero totalmente sconosciuti, ho scoperto nuovi risvolti, nuove chiavi di lettura, dati precisi che descrivono in modo inequivocabile alcuni fenomeni (ad esempio l'impressionante intervento di Dobrilla sull'effetto placebo).

Paolo è troppo modesto per riportare che ha ricevuto i sinceri complimenti di Piero Angela per la sua presentazione, sia dal punto di vista dei contenuti che della chiarezza comunicativa, con tanto di commento seguente: "sembrava di essere ad una puntata di SuperQuark"!
Paolo, ovviamente il mio parere è mooooolto meno pertinente ma ti faccio lo stesso i complimenti, era la prima volta che vedevo un tuo intervento "live" ed è stato davvero coinvolgente.

rob ha detto...

Paolo, Yahoo continua a sostenere che nel tuo sito ci sono "download di file pericolosi".
Sull'accomunare Che Guevara e quell'idiozia del creazionismo ci andrei un po' cauto... non mi sembra il caso di aprire dibattiti storico/politici, trovo solo semplicemente sbagliato il tuo definirli (scherzosamente, si capisce) due "culti".

Gian Piero Biancoli ha detto...

eh eh eh...
In camera avevo un poster di Einstein con sotto la frase "Do not worry about your difficulties in mathematics, I assure you that mine are greater"

Ecco, potresti attaccarti un poster nel maniero digitale con la foto di Kevin Mitnick e la frase "Do not worry about your difficulties with backups in travels, I assure you that mine are greater"

BigRedCat ha detto...

Meno Giacobbo
Più Angela

In fondo noi, maghi, fattucchiere, Straker e compagnia ce li meritiamo.

Ed è per questa ragione che le capacità di Paolo, così come quelle di Angela, devono essere messe al servizio di un pubblico più ampio. Occorre seminare il dubbio, stimolare il controllo, la verifica, l'uscita dai luoghi comuni, dalle scorciatoie, dogmi, che imprigionano ed ingabbiano il pensiero.

Gabriele ha detto...

Caro Paolo,
se mi fornisci qualche informazione in più sulla mole del filmato da editare, se possibile, potrei valutare la possibilità di sistemarlo come si deve.
Possiedo gli adeguati programmi, ma non so quanti giga possano servire per il girato. Mi basterebbe sapere di quante ore si tratta.

Gabriele ha detto...

Dimenticavo: inviami l'eventuale risposta all'indirizzo gabrielebruno.90@alice.it

Paolo Attivissimo ha detto...

Jean,

Polidoro che dice?

della tua sfida a chi la sa di più sul doppio Beatle? Dice di farti sentire. Due saperi sono meglio di uno, e questa non è una corsa competitiva.

Paolo Attivissimo ha detto...

rob,

li definisco culti entrambi, perché se vai a chiedere alla maggior parte dei portatori dell'icona del Che chi fosse, cosa dicesse e cosa facesse, ne otterrai solo espressioni stordite e stupite che tu abbia osato fare domande così blasfeme.

Paolo Attivissimo ha detto...

Gabriele,

ti rispondo pubblicamente perché credo sia di interesse generale. Sono almeno 10 ore di girato da parte di almeno 3 telecamere.

paulatz ha detto...


E' sicuramente più produttivo e utile al paese dov'è adesso


da quand'è che sei diventato stalinista :-P ?

ShadowRider ha detto...

@Rob & Paolo: [riguardo Ernesto Guevara e il suo 'culto'...]Vero. Ricordo che una volta, quando ero al liceo, discutendo con uno di un movimento studentesco (allineato dalla parte dell'orologio...) sull'utilizzo delle aule informatiche, il tizio mi fece girare le bolas (io sto cercando di organizzare corsi di informatica di base per i ragazzi, perchè mi devi tirare in ballo i monopoli capitalistici?), così di botto gli sparai una serie di domande sul tizio di cui si portava la faccia stampata addosso. Niente di trascendentale...dove era vissuto, quando, come era morto, e se, secondo lui, avrebbe gradito vedere la sua faccia stampata su magliette fabbricate da schiavi nel Terzo Mondo e comprate a 15.000 lire da ragazzini borghesi di un Paese industrializzato...Ovviamente, la risposta del tizio fu "Fascista!"...

Ma d'altra parte, qualche tempo dopo, anche quelli 'dell'altra parte' cominciarono a portare magliette di Guevara...a chi gli chiedeva perchè, bofonchiavano qualcosa del tipo che era 'un simbolo universale' e che non bisognava lasciarlo 'appropriare dalla sinistra'...

Invero, quindi, il 'culto' di Guevara presenta molte similitudini con altri culti, più antichi e (per ora) più diffusi...ma diamo tempo al tempo...;-)

usa-free ha detto...

Shadowrider evitiamo la deriva politica...te lo sto dicendo col sorriso sulle labbra :D

E poi l'ultima frase...ehm...lol! :D

Thomas Morton ha detto...

E' un culto in quanto sottratto al suo tempo, alla concretezza del suo agire politico, e quindi a ogni tipo di critica. C'è qualcuno che si è mai chiesto cosa ci fosse andato a fare in Colombia il Che? Quel tipo di lotta aveva una qualche speranza di successo o si è risolto tutto in un inutile spargimento di sangue, su entrambi i fronti e in mezzo delle vittime innocenti?

(non riesco a tenermi lontano dalle polemiche :-P)

bea ha detto...

@ tutti quelli che Che Guevara e il creazionismo...

Il significato della maglietta è circa questo: chi l'avrebbe detto qualche anno fa che ci saremmo trovati a dover difendere una teoria scientifica consolidata? Chi l'avrebbe detto che il dibattito avrebbe assunto toni da slogan? chi l'avrebbe detto che ci saremmo dovuti schierare?
E la metto alle conferenze perchè ci faccio mezz'ora di spiegazione sopra.

Nessun riferimento politico specifico. Ci sono creazionisti di destra, di centro e di sinistra.

saluti a tutti e... grazie Paolo! ;)
bea (quella della foto)

Gabriele ha detto...

@ bea

ne approfitto per fare i complimenti anche a te, parlare dopo Piero Angela immagino non sia per niente facile (come hai detto tu stessa all'inizio della presentazione) però sei stata chiarissima e interessante ;)

OrboVeggente ha detto...

bea:
Nessun riferimento politico specifico. Ci sono creazionisti di destra, di centro e di sinistra.

saluti a tutti e... grazie Paolo! ;)
bea (quella della foto)


oh! ehm... invidio anch'io quella maglietta, ma perché avvolge e accarezza il tuo bel corpo!
A parte scherzi, lasciamo per carità le passioni politiche fuori da quest'illuminati spazi!! Già ce n'è a quintalate in humana vita, di materiale con cui scannarsi!

usa-free ha detto...

orbo: la prossima volta contatta il CICAP e proponi l'affitto delle tue macchine equipaggiate con Vista® per la conferenza! :P

Ann@ ha detto...

avete ragione non dovrei chiamarla canzoncina, ma per me lo è nel senso più buono del termine, perchè è un ricordo "intimo" di quando ero bambina, una piccola peste in erba che restava ammaliata da quel suono e rapita dai servizi di Piero Angela.

Grazie di avermi dato il titolo, ripeto è uno dei tanti ricordi di infanzia belli...

usa-free ha detto...

"una piccola peste in erba che restava ammaliata da quel suono e rapita dai servizi di Piero Angela."

A me rapisce ancora adesso, anche se preferivo il Quark di una volta al Superquark di oggi, che è diventato più un rotocalco scientifico invece di approfondire una tematica per ogni puntata.

Ci rimane solo Ulisse a noi sfigati che non abbiamo Sky, anzi nemmeno più quello: le puntate che stanno andando in onda in questo periodo sono tutte repliche :(

Mattia ha detto...

Repubblicaaaaaaaa

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scienza_e_tecnologia/sballo-virtuale/sballo-virtuale/sballo-virtuale.html

usa-free ha detto...

@mattia

Oh no, ancora questa menata!

Sarà mica per sviare l'attenzione dai veri pericoli ossia la cocaina+alcool+paste & polverine+ rave party e discuteche?

Chissà se quelli di Repubblica hanno una vaga idea di che "musica" si "ascolti" ai rave party: in confronto gli i-Doser sono musica new age ! :D

Vale56 ha detto...

ma perché repubblica deve sempre abboccare a tutte le bufale in campo tecnico/informatico? Perché non si affidano a dei tecnici seri (e non a straker).
Oggi hanno riproposto l'ennesima balla su I-Doser
Forse sarebbe bene che quel giornale smettesse di avere una sezione tecnica. Anche perché si eviterebbe le troppe brutte figure che sta facendo

Vale56 ha detto...

@mattia e usa-free.
Mentre scrivevo mi avete anticipato. Anche perché stavo cercando il link alla marchetta pro microsoft del giornalista economico Turani, che dimostra ulteriormente che tra le tecnologia e repubblica non corre buon sangue

psionic ha detto...

ann@, hai perfettamente ragione, la musica e le immagini dell'omino danzante che lasciava la scia avevano qualcosa di ammaliante.

Ero pure io veramente affascinato da quella sigla, era quasi mistica, in netto contrasto col contenuto del programma! :-D

Vale56 ha detto...

Ann@ hai provato a cercare la sigla di quark su Youtube? io ho trovato questa del 1989 e questa del 1981

Hanmar ha detto...

Rapido commento al congresso (parte di sabato)

Grande :D

Smaccata superiorita' del Mac vs PC, soprattuto per quanto riguarda le presentazioni.
Presenza gigantesca di Angela, che ha messo in rilievo lo spessore notevole dei relatori e delle presentazioni.
Dispiacere per la mancanza degli sciachimisti, sto andando in crisi d'astinenza, e per essermi perso la cena e la serata.

A domani

Saluti
Hanmar

Lucio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Replicante Cattivo ha detto...

Ma non si può bannare l'IP di questo tizio?
O magari ha IP variabile e si crede migliore di tutti...in tal caso si potrebbe fare una bella segnalazione alla polizia postale...

luciano ha detto...

Vorrei sapere dove poter leggere, se possibile, le risposte della dottoressa Beatrice Mautino. Grazie!!

Mattia ha detto...

E sempre parlando di repubblica, vi siete beccati l'articolo sul bbq?
Diciamo che hanno messo una foto imbarazzante...
http://pazzoperrepubblica.blogspot.com/2008/10/barbecue-amari.html

Paolo Attivissimo ha detto...

Luciano, a quali risposte ti riferisci?

luciano ha detto...

Ciao Paolo. Mi riferivo alla parte "biotecnologa Beatrice Mautino, che ha presentato una relazione sull'evoluzione e il creazionismo che ha risposto a molte delle domande comparse nei commenti all'articolo precedente di questo blog". Scusa, forse ho capito male.. Quelle non sono disponibili come testo immagino... (ma forse in video?)

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Luciano,

per il momento non sono disponibili come testo, ma è prevista la distribuzione del video della relazione. Non so quando sarà pronto il video, però.

Valerio ha detto...

anche a Francesco è successo un imprevisto 30' prima della presentazione, non di vedevano i filmati sul proiettore 4:3, mentre si vedevano perfettamente sull'LCD 16:9
Ovviamente i driver Nvidia ci hanno fatto tribulare, ma alla fine siamo riusciti, anche se una parte a sinistra dello schermo era tagliata.

Jean Lafitte ha detto...

davvero hai parlato di me a Polidoro?
mmm...
comunque non dico che non ne sa , dico che ha affrontato l'argomento banalizzandolo un pò.

rob ha detto...

bea,

dove hai preso la maglietta? I link riportati dagli utenti di questo blog riportano a un modello con l'immagine diversa, e l'altro non la propone rossa... ;)
Puoi aiutarmi?

usa-free ha detto...

La risata di Paolo è inquietante....fortuna che maneggia Mac e non coltelli da cucina! O_o :D

Alfred Borden ha detto...

Dal blog di Polidoro:

Il primo filmato vede Paolo Attivissimo a pochi minuti dalla ripresa dei lavori che si trova costretto a rifare la sua presentazione (ma la colpa, caro Paolo, non è del Mac: se lo lasci acceso per 40 giorni senza mai riavviarlo, gli concederai di essere un filino affaticato alla fine?).

:D ;)

OrboVeggente ha detto...

mamma mia quante problematiche espositive, per colpa dei vostri sistemi operativi primitivi e degli obsoleti driver che li corredano...

Va beh, vista® la situazione e vista® anche la necessità di granitiche certezze in un mondo vacuo e mutevole, mi propongo come Ganzerflügenobersturmexpositionschornsteinfegerführer del prossimo convegno.

usa-free ha detto...

Bravo e veloce Nicolas D'Amore!

Io ipotizzo sia una combinazione di destrezza manuale, campi elettrici e fili invisibili ^_^

Già togliendo:

1)il tavolo coperto da un panno

2)la plancetta nera

3)le luci soffuse

la magia non sarebbe più possibile.

psionic ha detto...

@jean:

comunque non dico che non ne sa , dico che ha affrontato l'argomento banalizzandolo un pò

Ehm... si cambiano le carte in tavola?

@Orbo:

mamma mia quante problematiche espositive, per colpa dei vostri sistemi operativi primitivi e degli obsoleti driver che li corredano...

A parte che non ha specificato quale sistema operativo stava usando, comunque i diver nvidia sono gli stessi per Xp e Vista, quindi c'e' ben poco da parlare di obsolescenza... ;-)

@usa-free:
Io gli avrei tolto il supporto (chiaramente elettromagnetico) in cui appoggiava le carte e avrei dato un'occhiata a cosa faceva con i piedi :)

In ogni caso dai, carino, comunque non mi sembrava nulla di eccezionale

OrboVeggente ha detto...

usa-free:

Io ipotizzo sia una combinazione di destrezza manuale, campi elettrici e fili invisibili ^_^
Già togliendo:
1)il tavolo coperto da un panno
2)la plancetta nera
3)le luci soffuse
la magia non sarebbe più possibile.


La cosa più importante non è l'oggettività degli "apparati magici" ma la gestualità e il carisma dell'illusionista (la sua esperienza, insomma).
Così come un pugno di sabbia silicea, plastica, alluminio e altri minerali NON fanno da soli un computer, anche gli "oggetti magici" servono a ben poco se non c'è chi sa come usarli.

Al mio amico G.P. bastano un centimetro di nastro adesivo e un elastico per rubarti 100 euro dalla tasca.
A me non riuscirebbe nemmeno con 500 nastri interi e un milione di elastici!!

OrboVeggente ha detto...

psionic:
comunque i diver nvidia sono gli stessi per Xp e Vista

No no!!! Vista DX10, XP DX 9... non solo per questo, ma i driver sono proprio diversi da Vista® a XP®

quindi c'e' ben poco da parlare di obsolescenza... ;-)

Si. Hai dimostrato di essere obsoleto come un driver Nvidia per XP installato su Vista!!!!!

Ann@ ha detto...

Paolo, ora capisco come fai a mantenere vivo il tuo blog, ne ho aperto uno da poco e continuo a trovare in giro tante tante, TANTISSIME fonti di DISINFORMAZIONE SPAZIALE!

mi viene da ridere...ma pure da piangere...che devo fare? rido o piango?

povero mondo sommerso da spazzatura sciachimista e complottista e mal'informato!

Alex Meka ha detto...

ma Paolo, scusa. Ti adoro, ma ho sempre avuto qualche dubbio su alcune tue pronunce. Eh sì, so che sei madrelingua, ma mi pare un po' strano e, diciamocelo, bizzarro, averti sentito esclamare qualche volta "Appol" (Apple) e, in questo video, "Bakap" (backup). Ho chiesto a un bel po' di miei amici madrelingua (che abitano a Liverpool e Cambridge) e concordano su "Eppol" e su "bekap". Dai, non mi storpiare ste cose per far eil figo! ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

Alex,

Dai, non mi storpiare ste cose per far eil figo! ;)

Nessuna storpiatura per fare il figo: la mia è la pronuncia dello Yorkshire dove sono nato, un po' ammorbidita e imbastardita da tanti anni passati con anglofoni di altre regioni, ma la base è quella.

Chiedi ai tuoi amici, confermeranno che nel Nord depresso del paese si parla così.

Paolo Attivissimo ha detto...

Orbo,

Al mio amico G.P. bastano un centimetro di nastro adesivo e un elastico per rubarti 100 euro dalla tasca.

Io conosco un certo B.G. a cui bastano un adesivo sul case e una EULA per sfilarti anche 500 euro di tasca.


Servita su un piatto d'argento :-)

usa-free ha detto...

"Io conosco un certo B.G. a cui bastano un adesivo sul case e una EULA per sfilarti anche 500 euro di tasca."

LOL! Un differente punto di Vista® :D

Se un giorno i capi di Orbo decidessero di tenere anche i Mac e i computer con precaricato Linux in negozio...lui che farà? Diventerà schizofrenico? :D

psionic ha detto...

@Orbo:
Azz... hai ragione! Mi sono fatto ingannare dal numero di versione che e' uguale (scelta infelice, tra l'altro).

In ogni caso non credo che una presentazione in powerpoint o un proiettore sfruttino le DX. E se lo fanno, non credo traggano giovamento dalle funzionalita' aggiuntive delle DX10.

Insomma dai, era una questione di risoluzione e di (parziale) incompatibilita' del proiettore. Non mi aspetto di vedere nelle release notes degli ultimi driver per Vista:
"Risolta incompatibilita' con proiettore X 4:3"

Supermas ha detto...

Io ho potuto partecipare al convegno e devo dire che è stato molto interessante, da tutti i punti di vista. Piero Angela,oltre che essere un grande giornalista e scienziato, è secondo me anche un grande intrattenitore. Purtroppo non c'era neanche un complottista a rendere movimentati i dibattiti... :((. Convegni come questi riappacificano con i giornalisti e le persone che vogliono fare veramente informazione. Una riflessione che facevo mentre ascoltavo la conferenza è che spesso guardando la TV ne sai meno di prima. Ad esempio, la prima volta che ho visto delle foto dei crop circles mi sono detto:"Guarda che bravi questi ragazzi! Sono proprio degli artisti"; poi varie trasmissioni come Voyager e altre insinuano disinformazione parlando di alieni, di militari, dicendo che le spighe avevano delle malformazioni strane e presentando tutto come verità. Alla fine, al CICAP hanno fatto vedere, PORTANDO LE PROVE, che è tutto rigorosamente fatto con legni e corde e poco più...
Per non parlare dell'intervento sulle scie chimiche.
Non potevo credere che abbiamo perso quasi un'ora a guardare le scie degli aerei, per affermare che erano solo scie e niente altro. Mi sembrava tutto veramente surreale. Il problema secondo me è che molti poi ci credono, anche gente che ha elevati titoli di studio e di comprovata intelligenza; l'assioma, discusso al convegno, "se lo dice la TV, allora è vero" e molto più presente in noi stessi di quanto ci vogliamo raccontare. Mi piacerebbe sapere se nell'ormai stra-famosa introduzione della puntata di Voyager, riportata da Angioni sulle scie chimiche, ci siano gli estremi per un accusa di procurato allarme, visto che, a furia di ripetere che le scie chimiche esistono, prima o poi qualcuno finisce col crederci anche in buona fede. Anche perché non tutti seguono Paolo e il CICAP
Saluti

Qquadro ha detto...

>Io conosco un certo B.G. a cui bastano un adesivo sul case e una EULA per sfilarti anche 500 euro di tasca.

E io pure un S.B. che a quanto sfilare dalle tasche gli bastano appena tre monti...

:D

oscar ha detto...

l'ho vista anch'io quella maglietta e la volevo prendere :) c'è sul sito bustedtees punto com mi pare. Me l'ero appuntata nel promemoria :)

sono ansioso di sapere cosa ti è successo con il file perso!

papageno ha detto...

paolo attivissimo:
Nessuna storpiatura per fare il figo: la mia è la pronuncia dello Yorkshire dove sono nato, un po' ammorbidita e imbastardita da tanti anni passati con anglofoni di altre regioni, ma la base è quella.

Chiedi ai tuoi amici, confermeranno che nel Nord depresso del paese si parla così.


Della serie: "Lots of planets have a north!"

OrboVeggente ha detto...

paolo:
Io conosco un certo B.G. a cui bastano un adesivo sul case e una EULA per sfilarti anche 500 euro di tasca.

Ehm... ma ti offre anche gli aggiornamenti, vah...
Comunque è un mago di primissimo livello, altroché!!!! Senza tanti fili, congegni, passamontagna, armi bianche.. zac! Già sfilati. E quando te ne accorgi ti viene la bocca a cucchiaino e dici "WOOOOW" come la pubblicità.

OrboVeggente ha detto...

psionic:
In ogni caso non credo che una presentazione in powerpoint o un proiettore sfruttino le DX. E se lo fanno, non credo traggano giovamento dalle funzionalita' aggiuntive delle DX10.

Beh, magari la nuova versione sistema il multitasking di grafica 3D in CONTEMPORANEA con le presentazioni pp (che è uno dei punti forti del connubio vista®-DX10)

Insomma dai, era una questione di risoluzione e di (parziale) incompatibilita' del proiettore. Non mi aspetto di vedere nelle release notes degli ultimi driver per Vista:
"Risolta incompatibilita' con proiettore X 4:3"


Non ti crucciare. Io leggo SEMPRE e fino in fondo le release notes dei nuovi driver video prima di scaricarli. Per tanto tempo sul mio pc con... un sistema operativo recente i driver nuovi della serie 10X.XX non funzionavano per nulla, e andavano bene i vecchi 97.46.
La risoluzione non andava più su di 1024x768 ed era un disastro.

OrboVeggente ha detto...

usa-free:
Se un giorno i capi di Orbo decidessero di tenere anche i Mac e i computer con precaricato Linux in negozio...lui che farà? Diventerà schizofrenico? :D

No! Con la solita professionale obiettività indicherei al cliente la Via corretta!
tipo: "Ecco, qui vede questo mediocre pc bianco che funziona 'na volta sì e cento no... qui accanto un pc economico con un sistema operativo davvero raccapricciante e pieno di buchi... e qui, finalmente... eccolo! Il pc consigiato! Vista® la differenza?"

Scherzo... nessuna preclusione a vendere mac o linux, ci mancherebbe!!!!

usa-free ha detto...

uhm...ho come l'impressione che Paolo troverà una notevole coda di commenti da pubblicare...

sono tempi duri e la crisi si vede: alla CIA non gli passano nemmeno un collaboratore che gli moderi i commenti! O_o

Ludovico ha detto...

viva la evo... che???
Io non derivo da una scimmia!
Di sicuro ora mi prenderete per fanatico, ingenuo (o religioso, che è la stessa cosa)...ma vi assicuro che io (e anche voi) appartengo a un progetto di CREAZIONE e non di casuale evoluzione,e i miei progenitori non erano certo delle scimmie!

OrboVeggente ha detto...

supermas:
Non potevo credere che abbiamo perso quasi un'ora a guardare le scie degli aerei, per affermare che erano solo scie e niente altro. Mi sembrava tutto veramente surreale. Il problema secondo me è che molti poi ci credono, anche gente che ha elevati titoli di studio e di comprovata intelligenza; l'assioma, discusso al convegno, "se lo dice la TV, allora è vero" e molto più presente in noi stessi di quanto ci vogliamo raccontare. Mi piacerebbe sapere se nell'ormai stra-famosa introduzione della puntata di Voyager, riportata da Angioni sulle scie chimiche, ci siano gli estremi per un accusa di procurato allarme, visto che, a furia di ripetere che le scie chimiche esistono, prima o poi qualcuno finisce col crederci anche in buona fede.

Infatti. Il problema verrà ben percepito dalla gente comune, quando un ragazzotto qualsiasi, "imbeccato" dai soliti guru sulle Scie Chimiche, progetterà magari attentati su larga scala conto aerei...
Questo mi fa davvero paura. I pirloni che fanno nascere questo tipo di paure nella gente "debole di cultura" mirano solo al loro interesse, mica pensano alle possibili conseguenze.

EmiBro ha detto...

@ Ludovico:

Beato te che hai di queste certezze...

E*

OrboVeggente ha detto...

ludovico:
viva la evo... che???
Io non derivo da una scimmia!
Di sicuro ora mi prenderete per fanatico, ingenuo (o religioso, che è la stessa cosa)...ma vi assicuro che io (e anche voi) appartengo a un progetto di CREAZIONE e non di casuale evoluzione,e i miei progenitori non erano certo delle scimmie!


Io sono abbastanza religioso, ma ciò non mi esime dal riconoscere che la gente solitamente chiama "religione" ciò che semplicemente ignora.
Una volta "religione" erano i fulmini, i terremoti, i temporali, il cielo e le stelle.
Oggi sono rimaste poche cose (dipendentemente dall'area culturale in cui ci si trova) ma è ancora forte la tentazione di chiamarle "mistero religioso".

Se Dio ci ha creato progettando la creazione, allora ha fatto un lavoro totalmente sballato.
Ci ha dato una schiena a S come fossimo quadrupedi appena adattatici alla postura sollevata: nessun mammifero la ha, e infatti TUTTI gli uomini a una certa età soffrono di mal di schiena comprimendosi le vertebre con la perdita di elasticità.
Poi ci ha fatto con una dentatura molto imperfetta, come se tante generazioni fa, come certe scimmie, avessimo dovuto mangiare strappando la carne con i denti incisivi, e maciullarla con 4 denti che al giorno d'oggi non servono più, e causano più problemi che altro.
E tutta una serie di gravi "imperfezioni" che un progetto ragionato decisamente non avrebbe dovuto commettere.
Lascio a te approfondire questo discorso, non voglio insinuarti conclusioni sbagliate o soggettive.

(secondo me, Dio è arrivato a bordo di un grosso meteorite, si è conficcato nella profondità dell'oceano primordiale e ha generato i primi organismi monocellulari: si, sto giocando a Spore® della EA)

Paolo Attivissimo ha detto...

Papageno,

Della serie: "Lots of planets have a north!"

Oho, uno whoviano!

Un'altra grande battuta massacrata, anzi sterminata, dal doppiaggio italiano, ahimé.

Paolo Attivissimo ha detto...

E tutta una serie di gravi "imperfezioni" che un progetto ragionato decisamente non avrebbe dovuto commettere

Orbo, hai dimenticato la prova suprema: nessun creatore intelligente avrebbe collocato la zona divertimento così vicino allo scarico rifiuti.

Kuschelbaerchen ha detto...

Per Paolo...
... per qualcuno, la zona divertimento È lo scarico rifiuti ;-)

Jean Lafitte ha detto...

>Orbo, hai dimenticato la prova suprema: nessun creatore intelligente avrebbe collocato la zona divertimento così vicino allo scarico rifiuti.

magari oltre a essere intelligente è anche un pò perrrrrrrverso.

Paolo Attivissimo ha detto...

per qualcuno, la zona divertimento È lo scarico rifiuti ;-)

A maggior ragione.

Matz ha detto...

@ludovico:

Creazione ed evoluzione non si escludono a vicenda. Si può credere nell'una senza escludere l'altra.

Mattia ha detto...

Supermas ha detto...

Io ho potuto partecipare al convegno e devo dire che è stato molto interessante, da tutti i punti di vista. Piero Angela,oltre che essere un grande giornalista e scienziato, è secondo me anche un grande intrattenitore.

Supermas, forse me le sono perse, ma quali sono le pubblicazioni scientifiche di Piero Angela?
A me risulta che sia solo un giornalista, un divulgatore scientifico, ma non uno scienziato.

Supermas ha detto...

@Matteo

Se per definizione di scienziato intendi uno studioso che pubblichi articoli tecnici su riviste specializzate, o abbia fatto scoperte di qualche tipo allora devo dirti che in questo senso non ho evidenze che lui lo sia, poichè io ho letto solo i suoi libri di divulgazione e non so se abbia pubblicato anche altro. Però è una persona che ha sempre applicato rigorosamente il metodo scientifico, ha "partorito" il CICAP (dove lavorano anche scienziati), ha comunque collaborato con moltissimi scienziati per i suoi servizi e inchieste. Molti scienziati accademici hanno fatto molto meno di lui per la scienza e la sua comprensione, cosa non da sottovalutare; non dimenticate i risultati imbarazzanti di quella piccola inchiesta televisiva in cui si chiedeva ai giovani perchè c'è il giorno e la notte... Per me scienziato è chi si occupa di scienza, applicando i suoi metodi e lui lo fa, anche se magari non ha scoperto nulla. Comunque almeno concediamogli lo status di "scienziato honoris causa". Penso lo abbia meritato :))

happy h ha detto...

La scimmia è l'evoluzione dell'uomo!
http://www.youtube.com/watch?v=S30OUoNMthQ

happy h ha detto...

Quindi la tua pronuncia è una roba così? ;-)
http://www.youtube.com/watch?v=u5X5hsevHUI

psionic ha detto...

@matz e ludovico:
Creazione ed evoluzione non si escludono a vicenda. Si può credere nell'una senza escludere l'altra.

Possibile, ma certo non con le varie ipotesi di creazione fin'ora avanzate (sostanzialmente, adamo ed eva e ID).
Se mi dite che Dio ha creato l'universo e fatto si che una serie di regole fisice permettessero la nascita della vita sulla terra e l'evoluzione degli organismi viventi, allora ne possiamo discutere.

@Paolo Attivissimo:
Orbo, hai dimenticato la prova suprema: nessun creatore intelligente avrebbe collocato la zona divertimento così vicino allo scarico rifiuti.
Sì, se era ingegnere (tratto dalla famosa battuta...) :-D

Giuliano47 ha detto...

Piero Angela ha avuto una laurea honoris causa anche in Fisica.
Beh, d'altronde una laurea honoris causa l'hanno data anche a Valentino Rossi :-)

Hanmar ha detto...

Io ho sentito pronunciare indifferentemente eippol e appol, anche se piu' comunemente la seconda.

Saluti
Hanmar

Paolo Attivissimo ha detto...

happy h,

Quindi la tua pronuncia è una roba così?

Grazie al cielo no! Quella è roba da unghie sulla lavagna!

archivit ha detto...

Paolo,

scorrendo l'elenco dei video CICAP su youtube, mi sono imbattuto in uno che accusa di malafede proprio il CICAP. ecco il link:
http://it.youtube.com/watch?v=gLrHpNBGHhM

Lo so, è promosso da "luogocomune" ma sembra uno spezzone di un programma inglese che usa toni da luogocomune.

Probabilmente lo avrai già sbufalato, ma in ogni caso mi farebbe piacere saperne di più, se possibile.

Grazie

Paolo Attivissimo ha detto...

Archivit,

non è uno spezzone di un programma inglese: è un'autoproduzione amatoriale speakerata da due dilettanti madrelingua.

Ovviamente questi elementi da circo si guardano bene dal mostrare i cerchi ben più definiti fatti dai professionisti, ma questa è un'altra storia.

OrboVeggente ha detto...

matz:
Creazione ed evoluzione non si escludono a vicenda. Si può credere nell'una senza escludere l'altra.

Si, è un po' la mia visione delle Cose.
Dio che NON crea l'universo, ma imprime a un asteroide una certa direzione, per colpire un certo pianeta in un certo modo e in una certa epoca, per fargli sbocciar su di esso la vita.
Una vita-scommessa, senza alcuna certezza di progressione.

Vedi l'Uomo di Neanderthal, che sicuramente si fece un'idea del concetto di Dio, sicuramente lo pregò, ma nulla gli impedì di estinguersi dopo milioni d'anni d'evoluzione.

Se quindi il Creatore ha fatto tutte le cose, perché con Neandetrhal è stato "un po' meno creatore?".

E se dopodomani l'Uomo scompare, e tra 5 milioni di anni una razza animale particolare (che so, i ragni sudamericani) acquistano l'intelligenza per evolversi, che Dio immagineranno loro? Sicuramente a 8 zampe, che crea migliaia di Universi da un unico bozzolo...

Esistono poche cose, in questo àmbito, che si possano definir sicure.
Una di queste è che Dio NON ha mai creato l'Uomo a sua immagine e somiglianza: è stato l'Uomo ad arrogarsi un Creatore fatto a SUA immagine, e a chiamarlo Dio.

buona giornata!

archivit ha detto...

Grazie Paolo.
Infatti, mi pareva.

La cosa che non capisco è perché certa gente usa il poco intelletto per illudersi invece che per migliorarsi. La malafede mostrata in questa occasione è davvero penosa. Contenti loro. Ma la cosa mi urta non poco: sono un neofita in queste battaglie, devo allenarmi di più nel perseguire il giusto distacco e osservare queste cose come meritano.

Grazie per il tempo dedicatomi per una faccenda che per te è già muffa.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Faccio l'amico del giaguaro.

Beatrice Mautino parla molto correttamente di creazionismo come "una teoria scientifica consolidata".

L'evoluzionismo è la teoria più attendibile, ma pur sempre una teoria e con buona probabilità che su questo argomento non avremo mai certezze.

L'evoluzionismo non spiega perché siamo qui, perché pensiamo (davvero pensiamo? :-)), perché riusciamo a porci queste domande, e ha inoltre grossi fondamenti sulla casualità (odio il caso) con cui tutto è cominciato. E poi cosa c'era prima?

Le parole del Papa (così tanto per tirarlo in ballo) al proposito sono "L'evoluzione c'è, ma non basta una visione puramente evoluzionistica per rispondere alle grandi domande". Mi sembra una posizione tutt'altro che fanatica.

Scusate, ma in un mondo in cui una prova che dà esito positivo 10alla16 volte non è considerata attendibile*: sono scettico per natura :-)

Salutoni a tutti
(*) La stima della Li(N) su P(N)

Gian Piero Biancoli ha detto...

@ orboveggente

Devo dissentire su un punto: i ragni sudamericani sono già superevoluti!
Hanno il sistema di movimento più evoluto del globo (otto zampe, non esistono ostacoli, nemmeno la forza di gravità), costruiscono architetture che noi uomini ancora sognamo, capacità fisiche che, paragonate alle nostre, al cui confronto siamo imbarazzanti, ecc.
I ragni ci dominerebbero... per fortuna gli manca il "ben dell'intelletto" di cui noi miseri umanoidi abbiamo inspiegabilmente l'esclusiva. :-)

Guido Q ha detto...

Secondo l'articolo 110 del Catechismo della Chiesa Cattolica, Per comprendere l'intenzione degli autori sacri, si deve tener conto delle condizioni del loro tempo e della loro cultura, dei « generi letterari » allora in uso, dei modi di intendere, di esprimersi, di raccontare, consueti nella loro epoca. « La verità infatti viene diversamente proposta ed espressa nei testi secondo se sono storici o profetici, o poetici, o altri generi di espressione ».

La "verità" espressa dal racconto della creazione del genesi consiste nell'idea che tutto ciò che esiste derivi dalla volontà di Dio, che non si è limitato a creare l'universo, ma l'ha pure popolato di creature intelligenti in grado di accostarsi a Lui.

Che quello di Adamo ed Eva sia soltanto un mito è una cosa che viene insegnata a tutti i cattolici, a partire dal primo anno di catechismo. Soffermarsi a discutere di questo punto denota una certa ignoranza della dottrina cattolica da parte dei suoi detrattori. (Sulle posizioni di altre Chiese Cristiane non sono in grado di pronunciarmi.)

L'evoluzione è uno dei meccanismi all'opera nella creazione, ed è sicuramente un utile paradigma per descrivere scientificamente lo sviluppo della vita sulla terra. Ma si pone su un piano totalmente diverso rispetto all'interpretazione religiosa.

Osservato da una prospettiva eterna e atemporale, il processo evolutivo perde molto del suo significato. L'evoluzione è semplicemente il trasformarsi della vita al trascorrere del tempo - il quale tempo è semplicemente un parametro interno alla stessa creazione. Il fatto che nel "progetto di Dio" l'uomo esista da sempre e per sempre è provato dalla sua effettiva presenza all'interno della creazione; nell'eternità, esistere una volta significa esistere per sempre.

Sbagliano i religiosi che pretendono di mescolare la fede con le teorie scientifiche. Ma sbagliano anche gli scienziati che pretendono di demolire con il metodo induttivo-deduttivo le interpretazioni (o rivelazioni) della religione.

Dal mio punto di vista: NO al creazionismo nelle scuole; Sì ad un approccio totalmente scientifico e sperabilmente adogmatico nei confronti dell'evoluzionismo darwiniano e post-darwiniano.

Guido

OrboVeggente ha detto...

paolo:
Grazie al cielo no! Quella è roba da unghie sulla lavagna!

hehehe in 4a liceo io entravo di soppiatto nelle altre classi, durante le lezioni.
Piantavo 5 unghie nella lavagna, e poi trascinavo con forza il braccio verso il basso.
Il suono orribile che si generava (che a me non dava fastidio) faceva accapponare la pelle a 30 persone al colpo! E ricordo grida di dolore da parte di tutti!!!

E poi fuggivo!

Si, a fine anno poi sono stato bocciato.

Anonimo ha detto...

@archivit & paolo
Una domandina da una lurker abituale...
ma tale "adriano forgione" che si vede nel video non era una delle perle alla redazione di quella BELLISSIMA rivista chiamata HERA?
http://tinyurl.com/4xky57
(o si tratta solo di omonimia?)
ps : sì, lo sò che c'erano anche "area 51" e "i misteri di hera"
pps: sarà il caso, ma qua da me "hera" è l'azienda che gestisce lo smaltimento dei rifiuti...

martinobri ha detto...

Quello che ha detto guido g su creazione e evoluzione lo trovo semplicemente perfetto. Aggiungo, che adamo ed eva non è una teori, come è sfuggito a non ricordo chi. E' un racconto dichiaratamente simbolico (l'originale ebraico è in rima, pensa un po'). Mentre l'ID vuole porsi come teoria, che è assai diverso. Ma già, da quello che scrive Guido g il tutto è già abbastanza chiaro.

danjou ha detto...

Ma alla fine è nato prima l'uovo o la gallina....

papageno ha detto...

ludovico:
viva la evo... che???
Io non derivo da una scimmia!
Di sicuro ora mi prenderete per fanatico, ingenuo (o religioso, che è la stessa cosa)...ma vi assicuro che io (e anche voi) appartengo a un progetto di CREAZIONE e non di casuale evoluzione,e i miei progenitori non erano certo delle scimmie!


Eh... si sa che "Earthmen are not proud of their ancestors and never invite them round for dinner."

OrboVeggente ha detto...

secondo la scienza è nato prima l'uovo (unicellulare)

secondo la religione, Dio creò gli animali (gallina) e non le uova.

E noi qui, milioni d'anni dopo, a scontrarci!!!!

Gabriele ha detto...

per 10 ore intendiamo il girato di tutte e tre le telecamere? se si allora mi offro volontario per montare il video.
Paolo fammi sapere

psionic ha detto...

Tanto per chiarire, dicevo Adamo ed Eva per riassumere il concetto.

Alla fine reputo alla stessa stregua il mito di Adamo ed Eva all'ID, e pure la "teoria" di Orbo di un Dio che "devia" un asteroide in modo che colpisca la terra.

E' sempre lo stesso concetto, e cioe' che Dio crea un mondo che progredisce da solo, grazie a delle regole fisiche ben precise, pero' poi fa qualcosa in contrasto con le regole di quel mondo (alla matrix) in modo che la vita sulla terra possa svilupparsi. Che siano un uomo e una donna, una cellula dotata di DNA (o RNA, se preferite) o un asteroide deviato, cambia poco dal mio punto di vista.

Ma se lui e' Dio, e' puo' tutto, ha molto piu' senso che crei sin da principio tutto quanto in modo che poi la vita si sviluppi sulla terra (e chissa' poi dove altro) senza alcun ulteriore intervento divino.

Altrimenti, scusate, ha molto piu' senso davvero l'ipotesi di Adamo ed Eva di quella dell'asteroide o dell'ID. Se proprio deve farlo, perche' non creare la vita gia' bell'effatta?
E a questo punto perche' limitarsi alla creazione della vita? Perche' non perpetrare altri miracoli? ...e allora torniamo indietro culturalmente di 2000 e piu' anni. Sostenendo Adamo ed Eva, ID o asteroidi o chissa' cos'altro, il risultato e' sempre lo stesso: Dio fa miracoli. Pero', se e' cosi', ha smesso di farli da quando possiamo rendercene conto. E mi sembra molto sgarbato da parte sua.

bea ha detto...

@ gian piero biancoli
"Beatrice Mautino parla molto correttamente di creazionismo come "una teoria scientifica consolidata"."

Mai detto ne' pensato. La teoria dell'evoluzione darwiniana e' una teoria scientifica consolidata. Il creazionismo, nelle sue varie forme (da quello di stampo biblico, fino all'ID) non ci si avvicina nemmeno. E', nella migliore delle ipotesi, una dottrina.

Sul resto, è vero, l'evoluzione non spiega né _perché_ pensiamo, nè _perché_ siamo qui, ma ci racconta _come_ abbiamo fatto ad arrivare ad essere quel che siamo, passo per passo, modifica per modifica.

markogts ha detto...

Per comprendere l'intenzione degli autori sacri, si deve tener conto delle condizioni del loro tempo e della loro cultura, dei « generi letterari » allora in uso, dei modi di intendere, di esprimersi, di raccontare, consueti nella loro epoca.

Guarda un po', volendo pensar male si potrebbe dire che questa è la prova definitiva che i "testi sacri" sono stati scritti non da un essere onnisciente, ma da una banda di pecorai appena sopra il limite dell'analfabetismo.

Ma, ovviamente, a pensar male si fa peccato...

danjou ha detto...

...........ma da una banda di pecorai appena sopra il limite dell'analfabetismo.


.... e che poi con " l'evoluzione"
le ristampe.... "a mano" di " precisissimi" scribi ha portato ai giorni nostri testi "integri".

....come fa il cammello a passare nella cruna di un agoooooooo....

Matz ha detto...

@bea
sono sicuro che gianpiero ha scritto creazionismo pensando di scrivere evoluzionismo (almeno così a me pare).

@psionic: non confondere la storia di Adamo ed Eva con una teoria scientifica, come fanno i creazionisti. Non è un tentativo di spiegare come sono andate le cose al momento della creazione.

E' un racconto simbolico, anzi, per usare il termine corretto, profetico, e risponde, come già detto, a domande diverse da quelle a cui risponde la scienza: la scienza ci spiega il come, la religione ci risponde ai "perché".

Sulla questione dei miracoli: chi ti ha detto che sono finiti?

Gian Piero Biancoli ha detto...

@ bea

Mi spiego meglio. La teoria dell'evoluzionismo, pur consolidata, rimane una teoria.

L'evoluzionismo ha a suo sopporto un'enormità di prove e si tratta, a tutt'oggi, della migliore spiegazione scientifica (quindi falsificabile) della diversità dei viventi.

Invece la legge di gravitazione universale, per fare un esempio del menga, è una legge.

Teorie e princìpi sono cose diverse, potranno anche essere sfumature.

Va meglio così?

Salutoni e buon lavoro.

martinobri ha detto...

Guarda un po', volendo pensar male si potrebbe dire che questa è la prova definitiva che i "testi sacri" sono stati scritti non da un essere onnisciente, ma da una banda di pecorai appena sopra il limite dell'analfabetismo.

Beh, no. Vuol solo dire che se nel 3000 qualcuno leggerà quello che hai scritto, per giudicarne contenuto e stile dovrà tener conto del fatto che è un intervento scritto per un blog, non per un saggio filosofico o per un articolo di Nature; quindi scritto con un certo fine e con certe scelte lessicali e non altre. Idem per i testi antichi, storici o religiosi che siano.

Paolo Attivissimo ha detto...

Gabriele,

sì, dovremmo essere sulle 10-15 ore sommando le riprese di tutte le telecamere.

Scrivimi in privato per i dettagli, che giro le tue coordinate al Cicap. Grazie!

usa-free ha detto...

DLIN DLON!

--comunicazione di servizio--

Stasera c'è Voyager ore 21 Rai 2

In seconda serata, dopo le comiche sul 2, un pò di azione con "V per vendetta", ore 23.40 Italia 1

--fine comunicazione--

pizzo ha detto...

Psionic ha detto:
Ma se lui e' Dio, e' puo' tutto, ha molto piu' senso che crei sin da principio tutto quanto in modo che poi la vita si sviluppi sulla terra (e chissa' poi dove altro) senza alcun ulteriore intervento divino.

Permettimi di risponderti con i versi della Bibbia:
Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri,
le vostre vie non sono le mie vie.
(Is. 55, 8). Altrimenti, riprendendo un commento di OrboVeggente, significa crearsi un Dio a immagine e somiglianza dell'uomo...

Tutto quello che chiedi è effettivamente la soluzione più sensata per un uomo, ma come puoi essere sicuro che anche Dio la pensi allo stesso modo?
:-)

Buona giornata a tutti!

Matz ha detto...

@gian piero,

anche la legge di gravitazione universale fa parte di una teoria, anch'essa falsificabile, come lo devono essere tutte le teorie scientifiche.

Il fatto che l'evoluzionismo è una teoria non significa che è "un po' meno solida".

Tutta la scienza è teoria falsificabile, e tutto quello che non è falsificabile, non è scienza, almeno se crediamo a Popper.

andreaechorn ha detto...

il trucco si svela a 2minuti 36secondi di filmato

Manuel (AKA Joncur) ha detto...

Passavo per fare i complimenti sull'ottima perfomance di Padova (IO C'ERO!), pur considerando che i complimenti dell'immenso Piero Angela sulla tua brillantezza valgono senz'altro di più!

... leggiucchiando direi che, di questo passo, per la tua attività di debunking, avrai materiale sufficiente anche solo all'interno dei commenti a questo post ... ;)

Ancora complimenti!

psionic ha detto...

@Matz:
non confondere la storia di Adamo ed Eva con una teoria scientifica
Non lo sto facendo, pensavo fosse chiaro dal mio post. Sto solo dicendo che se devo tirare in ballo creazione dal nulla di cellule in grado di riprodursi o asteroidi deviati, a questo punto "Adamo ed Eva" diventano piu' probabili (E visto che la probabilita' di questi ultimi e' 0, il resto viene da se!)

la scienza ci spiega il come, la religione ci risponde ai "perché"
Uhm, allora io i perche' non li ho capiti, forse perche' non sono poi cosi' "religioso" (nel senso comune del termine).Qualcuno piu' religioso di me sa spiegarmeli? Perche'?

Sulla questione dei miracoli: chi ti ha detto che sono finiti?
Io non ne vedo, e da quello che mi e' dato sapere in base a fatti accertati, e' da un bel po' che non se ne vedono. Ovviamente, spero sia chiaro che eventi non adeguatamente spiegati per mancanza di conoscienza esatta dei fatti non possono essere classificati come "miracoli".

@pizzo:
Permettimi di risponderti con i versi della Bibbia:
Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri,
le vostre vie non sono le mie vie.(Is. 55, 8). Altrimenti, riprendendo un commento di OrboVeggente, significa crearsi un Dio a immagine e somiglianza dell'uomo...

Se crearsi un dio a immagine e somiglianza dell'uomo e' sbagliato, e' altrettando sbagliato crearsi un dio DIVERSO, dall'uomo. Il problema non e' nel come sia questo dio, ma nel fatto di crearselo.
L'uomo di dei ne ha creati un sacco, chi piu' chi meno somigliante a se stesso. Chissa', magari quello giusto era Osiride.


Tutto quello che chiedi è effettivamente la soluzione più sensata per un uomo, ma come puoi essere sicuro che anche Dio la pensi allo stesso modo?
:-)

E tu come puoi essere sicuro che Dio PENSI, nel modo in cui intendi tu?

psionic ha detto...

Ah, un'altra cosa, va bene, al di la di tutte le considerazioni su chi, come, perche' sia dio, ammettiamo che possa agire per vie per noi inconcepibili.
Va bene, le vie del signore sono infinite, giusto?

E allora, ancora una volta, perche' cercare di dare una parvenza scientifica alle teorie sulla creazione? Perche' cercare di sviluppare l'ID o gli asteroidi deviati? E perche' dovrebbero essere proprio queste le teorie candidate per la creazione, secondo quali basi?
Nessuna, ovviamente, visto che non dobbiamo basarci sul nostro stupido e poco divino raziocinio e buon senso.

E allora anche io propongo una teoria di creazione: la terra e' stata invasa da Unicorni a quattro teste mandati da dio, che si sono combattutti fino alla morte. e da ogni molecola dei loro resti, e' cominciata l'evoluzione.

E' una teoria coerente con le attuali conoscenze scientifiche.

OrboVeggente ha detto...

Dio è un vecchio sogno dell'Uomo...
E l'Uomo, magari è un sogno di Dio.

Matz ha detto...

@psionic

Cosa intendi per "un po' di tempo"? Se parli di un anno, è chiaro che un "miracolo" per essere definito tale ha bisogno di un po' di tempo per essere sottoposto alle opportune verifiche scientifiche.

Ma se pensi che in ambito cattolico, per la canonizzazione di un santo è necessario che vi sia un miracolo da attribuire al candidato santo, capirai che gli eventi dichiarati miracolistici avvengono anche ai tempi nostri (faccio notare che la congregazione per la canonizzazione dei santi è formata anche da specialisti non credenti)

Certo, ci vuole un atto di fede per definirlo "miracolo", altrimenti si può semplicemente considerarlo un evento regolato da leggi naturali non ancora note.

L'esempio più emblematico di miracolo è quello di Calanda, avvenuto nel XVII secolo, mica 2000 anni fa. (Come vedi dal link il CICAP ha provato a trattare il fatto, quindi rientriamo, parzialmente in topic)

psionic ha detto...

@Matz:
Intendo, come detto prima, almeno da quando l'uomo sarebbe in grado di rendersene conto.

Se mi citi un "miracolo" del XVII secolo, penso che possa rientrare nella categoria "fatti non sufficientemente noti".

Se mi citi un "miracolo" dei giorni nostri, necessario per la canonizzazione dei santi... stendiamo un velo pietoso.

Dubito che specialisti non credenti possano affermare che un certo evento sia un miracolo (in quanto non credenti, la parola per loro non ha significato). Al massimo diranno che è, secondo le loro analisi, inspiegabile (e, tanto per cambiare, ciò succederà sostanzialmente perché i fatti veri e completi non sono noti). Ma, dopo, il salto tra "inspiegabile per mancanza di conoscenza" (dei fatti o delle dinamiche) e "miracolo" avviene prettamente in ambito ecclesiastico, in modo, per forza di cose, arbitrario.

Filippo ha detto...

Piero Angela ha i suoi indiscutibili meriti ma purtroppo è anche il padre di Alberto.
Vince la professionalità o il baronaggio?

Itwings ha detto...

@danjou
....come fa il cammello a passare nella cruna di un agoooooooo....

Alcuni ritengono che "cammello" sia la traduzione poco corretta della parola gamal che significherebbe anche "corda" o "canapo".

Matz ha detto...

@psionic

Come già detto, il passaggio da "fatto scientificamente inspiegabile" a "miracolo" necessita, per forza di cose di un atto di fede.

Ma se uno è uno scienziato vero non "stende un velo pietoso" su "fatti che non è in grado di spiegare ("non è in grado di spiegare" è diverso da "le circostanze dei fatti non sono sufficientemente documentate"), ma si fa delle domande su come un determinato evento, apparentemente impossibile, possa essere accaduto.

Ti ho citato quel caso perché se leggi bene, è pur vero che è nel XVII secolo (che comunque non è l'età della pietra né il medioevo) ma perché è particolarmente eclatante. Inoltre, contrariamente a quanto dici il fatto è noto ben analizzato e ben documentato.

Paolo Attivissimo ha detto...

Filippo,

Piero Angela ha i suoi indiscutibili meriti ma purtroppo è anche il padre di Alberto.
Vince la professionalità o il baronaggio?


Vince la stupidità di chi giudica senza conoscere. Come Angela ha spiegato più volte, la produzione dei suoi documentari è esterna alla Rai. Vengono poi proposti e venduti alla Rai.

Si tratta, insomma, di una collaborazione esterna. Pertanto Angela è libero di assumere chiunque ritenga valido, familiari compresi.

Del resto, io ho "assunto" mio figlio Simone per alcune musiche dei miei documentarietti Youtube, e ho anche "assunto" mia moglie come agente e operatore alla telecamera. Sono barone anch'io?

danjou ha detto...

@Itwings

....come fa il cammello a passare nella cruna di un agoooooooo....

Alcuni ritengono che "cammello" sia la traduzione poco corretta della parola gamal che significherebbe anche "corda" o "canapo".

O anche gomena.
Il fatto che continue traduzioni portano a volte a distorcere il significato di un cotesto, portandolo anche involontariamente verso l'ideologia di chi traduce.
Dopo dieci traduzioni non immagino cosa ne possa uscire.

martinobri ha detto...

Mi sembra utile rilevare che il testo più antico originale della Bibbia che abbiamo (parte del libro di Isaia), contenuto in un rotolo di qualche secolo prima di Cristo scoperto nel 1800, tranne qualche aspetto della punteggiatura è identico a quello che si trova in tutte le librerie. E' un testo considerato sacro, per cui nella trascrizione e nella traduzione ci hanno messo sempre la massima cura.

psionic ha detto...

@Matz:

Come già detto, il passaggio da "fatto scientificamente inspiegabile" a "miracolo" necessita, per forza di cose di un atto di fede.

Il che dal mio punto di vista puo' essere considerato un arbitrio. Cosa distingue un "atto di fede" da una panzana?
E poi torniamo al mio discorso iniziale. Se tanto alla fine ci vuole un atto di fede, lasciamo perdere del tutto la scienza e facciamolo subito. Viva gli unicorni creatori.


Ma se uno è uno scienziato vero non "stende un velo pietoso" su "fatti che non è in grado di spiegare ("non è in grado di spiegare" è diverso da "le circostanze dei fatti non sono sufficientemente documentate")

E infatti il velo lo si stende dopo aver analizzato l'evento, essersi fatti domande. E visto le reazioni, e le conclusioni a cui giungono gli "uomini di fede", a cose tipo "liquefazione del sangue di San Gennaro".

Comunque, certo, gli eventi "inspiegabili" sono maggiori degli eventi "non sufficientemente noti" ma non poi cosi' tanto, soprattutto nelle cose di tutti i giorni come mangiare, andare a lavorare, vedere la madonna o ritrovarsi con una gamba che si era persa. E, soprattutto, i due insiemi tendono sempre piu' a coincidere man mano che la conoscenza umana progredisce. Sara' un caso...

Io mi chiedo sempre perche' i miracoli succedono ai contadini o ai poverelli, oppure, ovviamente, a persone di fede (tipo stigmate di Padre Pio). Perche' Piero Angela non puo' essere miracolato?

Se davvero Dio (quello cattolico, tra l'altro) c'e', sta facendo di tutto per non farsi accorgere della sua presenza.

...che a mio avviso puo' anche essere un'ipotesi plausibile. Molto di piu' di un dio che opera miracoli o crea l'uomo (meglio, la vita sulla terra) violando le regole che lui stesso (presumibilmente) ha fissato

ataru1976 ha detto...

Paolo Attivissimo ha detto: Si tratta, insomma, di una collaborazione esterna. Pertanto Angela è libero di assumere chiunque ritenga valido, familiari compresi.

E comunque, spero che nessuno osi insinuare che Alberto Angela non sia un professionista, in quello che fa!

markogts ha detto...

martinobri ha detto...

Beh, no. Vuol solo dire che se nel 3000 qualcuno leggerà quello che hai scritto


Appunto, IO, non DIO. Guarda che io non sostengo mica di scrivere su dettato di un roveto ardente...

Guido Q ha detto...

@psionic

Cosa distingue un "atto di fede" da una panzana?
E poi torniamo al mio discorso iniziale. Se tanto alla fine ci vuole un atto di fede, lasciamo perdere del tutto la scienza e facciamolo subito. Viva gli unicorni creatori.


L'obiezione è corretta. In realtà la vera fede è qualcosa di molto diverso dalla credulità. Pur essendo cattolico, in coscienza ammetto che i cosiddetti miracoli possano essere in linea di principio spiegati attraverso argomenti esclusivamente terreni. Ma questo non demolisce la fede, perché essa prescinde dai miracoli. Quello che è importante in un "segno miracoloso" non è il segno in sé, ma il suo rimandare a una verità ulteriore, che non può essere colta con i sensi. Un "miracolo", anche se viene spiegato in termini razionali, non perde il proprio messaggio spirituale (sempreché si tratti di un evento spirituale autentico e non di una semplice messinscena).

Comunque, certo, gli eventi "inspiegabili" sono maggiori degli eventi "non sufficientemente noti" ma non poi cosi' tanto, soprattutto nelle cose di tutti i giorni come mangiare, andare a lavorare, vedere la madonna o ritrovarsi con una gamba che si era persa. E, soprattutto, i due insiemi tendono sempre piu' a coincidere man mano che la conoscenza umana progredisce. Sara' un caso...

Sono d'accordo con te: non è un caso, e più passerà il tempo più la differenza si assottiglierà. La scienza per definizione è una descrizione del mondo, ed è naturale che col passare del tempo e con l'incremento delle conoscenze diventi una descrizione sempre più puntuale. Però è pur sempre una delle descrizioni possibili, e non per forza l'unica. Esistono modelli descrittivi perfettamente razionali (e ragionevoli) che però non rispettano il metodo scientifico e il principio di falsificazione, perché si pongono su un piano differente. I due ambiti non vanno confusi. Non è vero che tutto ciò che è a-scientifico sia per forza irrazionale e fallace.

Io mi chiedo sempre perche' i miracoli succedono ai contadini o ai poverelli, oppure, ovviamente, a persone di fede (tipo stigmate di Padre Pio). Perche' Piero Angela non puo' essere miracolato?

Dici bene, è più facile che una persona poco istruita scambi per miracoloso un fatto perfettamente spiegabile. In tal caso, si può criticare la descrizione "miracolistica" del fatto come "ingenua". Ma è sbagliato, secondo me, criticare la sensibilità umana che permette di trovare "segni del creatore" all'interno della creazione. Tanto più che un animo sensibile è in grado di percepire questi segni anche e soprattutto negli eventi quotidiani.

Personalmente, non apprezzo l'arroganza di chi assolutizza la scienza, pretendendo che l'approccio scientifico sia il migliore in qualsiasi ambito. Secondo me, è questa arroganza che rende ciechi molti scienziati di fronte alla possibilità di apprezzare il segno divino nella natura. (Ovviamente non sto parlando di Piero Angela, che stimo moltissimo e le cui posizioni in merito alla spiritualità sono squisitamente personali, come quelle di chiunque.)

Se davvero Dio (quello cattolico, tra l'altro) c'e', sta facendo di tutto per non farsi accorgere della sua presenza.

Direi meglio: sta facendo di tutto per non forzare chicchessia a riconoscere la sua presenza come un fatto autoevidente. Se lo facesse, contraddirebbe alla sua stessa decisione di lasciare all'uomo la più totale libertà in merito.

...che a mio avviso puo' anche essere un'ipotesi plausibile. Molto di piu' di un dio che opera miracoli o crea l'uomo (meglio, la vita sulla terra) violando le regole che lui stesso (presumibilmente) ha fissato.

A quanto pare siamo d'accordo. Il fatto è che secondo me Dio non ha creato l'universo fissando delle regole. Queste "regole" (che in fondo sono che le leggi della fisica) sono soltanto le ombre che noi otteniamo illuminando l'universo da una certa angolazione. Non sono quindi dei vincoli, perché sono astratte da fenomeni concreti che probabilmente non finiremo mai di capire e di indagare.

L'azione di Dio nel presente non va interpretata come una "correzione" della creazione originaria, quasi che Dio "ci ripensasse" e decidesse che è meglio intervenire. Dio è fuori dal tempo e crea in ogni momento. I miracoli sono soltanto fenomeni più o meno significativi che un'anima credente può interpretare (o meno) come segni della Sua presenza.

Guido

psionic ha detto...

@Guido_q:
La prendi da un'angolazione piu' spirituale, ma fondamentalmente e' il mio pensiero, infatti.

Secondo me, è questa arroganza che rende ciechi molti scienziati di fronte alla possibilità di apprezzare il segno divino nella natura.
Verissimo, il fatto e' che di segni divini se ne possono trovare ovunque, senza dover ricorrere a miracoli o interventi divini "diretti". E' questo che intendo.
Alla fine, l'uomo, la vita (sulla terra, come altrove), puo' certamente essere inteso come un incredibile segno divino. L'evoluzione, allo stesso modo. Il mio punto di vista finale, e' che e' l'universo in se, che evolve per conto suo, il miglior segno divino, assieme alla nostra capacita' di rendercente conto e di apprezzarne i risvolti incredibili e appaganti i sensi.

martinobri ha detto...

Appunto, IO, non DIO. Guarda che io non sostengo mica di scrivere su dettato di un roveto ardente...

Markogts, guarda che il libro sacro scritto (secondo chi ci crede) sotto diretta dettatura è il Corano. Hai sbagliato religione :-)

Matz ha detto...

@psionic, velocemente


Cosa distingue un "atto di fede" da una panzana?
L'atto di fede non prescinde dalla ragione, e non va contro la ragione, la panzana si.

Se tanto alla fine ci vuole un atto di fede, lasciamo perdere del tutto la scienza e facciamolo subito. Viva gli unicorni creatori.
La fede, appunto, non è creduloneria. Della presenza di un certo Dio abbiamo delle tracce (sulla cui validità si può discutere ovviamente) ma sugli unicorni non abbiamo nessuna traccia

Comunque, certo, gli eventi "inspiegabili" sono maggiori degli eventi "non sufficientemente noti" ma non poi cosi' tanto, soprattutto nelle cose di tutti i giorni come mangiare, andare a lavorare, vedere la madonna o ritrovarsi con una gamba che si era persa. E, soprattutto, i due insiemi tendono sempre piu' a coincidere man mano che la conoscenza umana progredisce. Sara' un caso...
La conoscenza umana è sempre perfettibile, ma presumibilmente rimarrà sempre imperfetta, quindi ci sarà sempre spazio per "miracoli" o "eventi non scientificamente spiegabili"

Io mi chiedo sempre perche' i miracoli succedono ai contadini o ai poverelli, oppure, ovviamente, a persone di fede (tipo stigmate di Padre Pio). Perche' Piero Angela non puo' essere miracolato?

Più risposte possibili
1) E che ne so, mica sono io Dio
2) "Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli! Sì, Padre, perché così ti è piaciuto" Luca 10:21
3) Hai delle statistiche alla mano che mostrano che effettivamente i "miracolati" sono tutti ignoranti o poverelli?


Se davvero Dio (quello cattolico, tra l'altro) c'e', sta facendo di tutto per non farsi accorgere della sua presenza.

Come diceva Pascal (uomo di scienza, a proposito) "lascia abbastanza luce per chi vuole credere e abbastanza tenebre per chi non vuole credere"

...che a mio avviso puo' anche essere un'ipotesi plausibile. Molto di piu' di un dio che opera miracoli o crea l'uomo (meglio, la vita sulla terra) violando le regole che lui stesso (presumibilmente) ha fissato.

Chi ha detto che viola le regole che lui ha fissato? Davvero le conosciamo queste regole? Le regole della fisica come le conosciamo noi sono delle probabilmente ottime approssimazioni di queste regole, ma sono sempre perfettibili, se no che senso avrebbe fare il fisico oggi?

Filippo ha detto...

La mia era una battuta ma è stata sufficiente per beccarmi del deficiente.
Passerà...
Continuo "stupidamente" a pensare che per una sorta di giustizia molto terrena bisognerebbe impedire a ai figli di fare il lavoro dei padri!


p.s.
E' una considerazione ironica

Dan ha detto...

"Paolo è troppo modesto per riportare che ha ricevuto i sinceri complimenti di Piero Angela per la sua presentazione, sia dal punto di vista dei contenuti che della chiarezza comunicativa, con tanto di commento seguente: "sembrava di essere ad una puntata di SuperQuark"!
Accidenti che onore, immagino la soddisfazione Paolo! Quasi quasi ti invidio... è un po' come vedersi consegnare il nobel da Einstein, o... da Nobel!

"Io conosco un certo B.G. a cui bastano un adesivo sul case e una EULA per sfilarti anche 500 euro di tasca.

Servita su un piatto d'argento :-)"

Zing!

Ah ah, colpito e affondato!

"Piero Angela ha i suoi indiscutibili meriti ma purtroppo è anche il padre di Alberto.
Vince la professionalità o il baronaggio?"

Non diciamo castronerie per favore. Alberto ha dimostrato ampiamente di saper raccogliere l'eredità divulgativa del padre, di cui non sarà al pari, ma è comunque un espositore molto bravo. Certamente meglio mezzo Alberto che cento Paone o mille Giacobbo!

federico ha detto...

"Il suo racconto dell'esperienza con il caso Di Bella"

che voglia che ho di vederlo!

attendo con (im)pazienza