skip to main | skip to sidebar
109 commenti

Attenti alla Clausola del Gatto Sitwoy

Il Corriere segnala la protesta di un deputato italiano, Matteo Salvini, che "da ormai due settimane, non riesce più ad aggiornare il suo profilo, né ad interagire con i suoi circa 2000 contatti sparsi sulla Rete."

Dice il deputato: «ho depositato una interrogazione al ministero delle telecomunicazioni per conoscere più da vicino alcuni numeri di questa realtà. Chiedo quanti italiani risultano iscritti a Facebook, se e quale tipo di controllo risulti al ministero essere effettuato e da parte di chi, dove risultino le sedi operative del social network in questione e chi ne siano i legali rappresentanti, se e quanti siano i casi segnalati di censura e di eliminazione di iscritti, gruppi o altro in rete».

Evidentemente nel corso d'informatica per deputati manca una lezione che spieghi la cosiddetta Clausola Cat Sitwoy, valida anche al di fuori del mondo politico e largamente ignorata dai più:

Se usi come supporto vitale della tua attività un servizio:
– che non hai la più pallida idea di come funziona,
– che non sai dov'è localizzato geograficamente,
– di cui non sai come contattare i responsabili, perché parlano una lingua a te sconosciuta,
– che non hai pagato perché gratuito e supportato dalla pubblicità,
– che non fornisce alcuna garanzia formale di qualità del servizio;

il giorno che non funziona, non rompere l'anima a chi non c'entra nulla e ha di meglio da fare: sono ... Cat Sitwoy.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (109)
Deputati, lasciali perdere. Andrebbero fatti saltare tutti.
In padella?
Se gli rubano il cellulare che fa... un interrogazione al ministro degli interni ?

Ma per piacere XD
>> In padella?

Si, come contorno dei bastoncini findus :-P

Battute a parte, che ci si può aspettare da chi da un lato dichiara la propria ignoranza delle cose di rete e dall'altra la dimostra platealmente dicendo di "voler regolamentare Internet" davanti al mondo intero?

Su Slashdot si mettono giustamente a ridere, noi la melmosa incompetenza dello stare al mondo di questa gentaglia ce la dobbiamo sorbire ogni giorno. Fortuna che Internet non è ancora "regolamentata" in "itaglia" e la TV si ha ancora in diritto di spegnerla....
ma sta Clause te la sei inventata te? Googlando esce fuori solo il tuo blog e un'altro blog dove c'è... un link a questo post!

In ogni caso questa cosa è ridicola. Domani vado alla polizia perché wordpress non mi avvisa ancora che è uscita la versione 2.7!
O che sia una solita querula per farsi fare un po' di pubblicità gratuita dai giornali normali?
Magari dando la colpa ai co... ehm alla parte politica avversa ?

:D
:-/

No comment.
Molto divertente, ma che cavolo è la Cat Sitwoy Clause? Dove l'hai tirata fuori?
Comunque secondo me la teoria suonava più efficace come "Clausola del Catsi Twoy". Paura di una querela per caso? XD
"catsy twoy clause" o
"Causa del Gatto Sitwoy"

Non male.... pensa che ho prima fatto una ricerca su google..... e dopo aver trovato solo 2 riferimenti, questo articolo incluso mi sono accorto del VERO significato.

Umorismo molto fine.

Ma la situazione è tristemente vera e gravemente sottovalutata dai più.
Me compreso.

Se mi dovessi ritrovare bloccato o bannato su Facebook, non mi preoccuperei troppo.

Se invece la cosa mi capitasse su google (gmail) la faccenda sarebbe un po' più grave.
Qua non stiamo sfiorando il ridicolo, lo abbiamo oltrepassato da un pezzo. Peraltro mi sembra molto "complottista" interrogare un ministro e parlare di censure per un log fallito.
Una curiosità Paolo...

Se goggle dovesse decidere di chiudere blogspot.com o di eliminare alcuni dei suoi account, pure tu ti potresti trovare nelle condizioni di appellarti alla "catsy twoy clause" oppure no?

:-)

Giuseppe
Secondo me si e` soltanto dimenticato la password e non vuole ammetterlo
Per completezza, vi do il link al comunicato stampa divulgato alle agenzie sulla questione.

Non si parla assolutamente di censure, ma solo di blocco.


http://www.facebook.com/home.php#/note.php?note_id=53920090655

Facebook.Salvini(LN) Social Network “assassino” interrogazione

“Ho raccolto centinaia di segnalazioni da parte di persone che sono state “disattivate” e “cancellate” dal più diffuso social network del momento senza uno straccio di motivazione . Ho depositato oggi una interrogazione al ministero delle telecomunicazioni per conoscere più da vicino alcuni numeri di questa realtà.”

Così il deputato leghista Matteo Salvini che annunciando l’interrogazione parlamentare sottolinea “chiedo quanti italiani risultano iscritti a Facebook, se e quale tipo di controllo risulti al ministero essere effettuato e da parte di chi, dove risultino le sedi operative del social network in questione e chi ne siano i legali rappresentanti, se e quanti siano i casi segnalati di censura e di eliminazione di iscritti , gruppi o altro in rete.”

“Posso testimoniare nel mio piccolo -sottolinea Salvini- che dopo aver allacciato contatti (di amicizia ma anche di lavoro) con oltre 2000 persone, dopo essere stato eliminato dalla rete senza spiegazione alcuna ormai 15 giorni fa, sia inaccettabile che non ho trovato alcuno a cui chiedere indicazioni o spiegazioni.”

“L’unica risposta infatti giuntami da un non meglio precisato “the facebook team” mi saluta in inglese, mi dice che ha ricevuto la mia protesta e mi garantisce un contatto ed un intervento a breve.
Era il 26 Novembre , visto che non riesco a capirci molto io ne tantissimi altri utenti vittime di “medesima sorte”, vediamo se ci riuscirà qualcuno a livello ministeriale.
Anche perché -conclude Salvini- mi risulta che ormai i parlamentari iscritti a Facebook, per svago o lavoro siano diverse centinaia.”

Ufficio stampa Lega Nord
Camera dei Deputati
C'entra qualcosa il Grande Capo Estiqaatsi?

Speriamo non se ne accorga il Brandolini... E' che arriva la neve chimica, dobbiamo disattivare alcuni utenti facebook altrimenti Haarp non funziona e spariscono gli ologrammi degli aerei.
poveri...
sono proprio delle zolle!
Cat Sitwoy e' come Estiqaatsi.

Commento a margine: l'Italia ha i deputati peggiori.
No, io non la penso così.
Salvini è stato censurato da Facebook. Senza motivazione gli hanno bloccato il profilo.
Ora, voi dite: è un servizio privato che non c'entra un fico secco con lo stato. A che pro l'interrogazione?

E' vero, ma quanfo FB si propone come strumento di comunicazione di massa assume delle responsabilità nei confronti della società.
E tagliare uno strumento di comunicazione senza motivo a un cittadino è scorretto.

Dopotutto mi sembra che anche qui tra noi c'è gente che all'epoca si scandalizzò perché Google prestava il fianco al governo cinese nella sua opera di censura dei link avversi al regime.
Eppure il ragionamento è lo stesso: Google è un prodotto privato, che un'azienda può decidere di fornire come e quando vuole. E' gratis, quindi di che ti lamenti?
Eppure le proteste per quelle censure sono state supportate da molti di voi, paladini della libertà in rete.

Ecco, quando FB ha raggiunto livelli di importanza nel settore come google per i motori di ricerca, ecco che deve attenersi a certe regole di correttezza.
vabbè è un leghista della correbte dei comunisti padani...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
accidenti, devo cambiare nick xké vedo che siamo già due Pietri su questa terra! :)

Propongo, per i lavori di grande responsabilità come il deputato, il ministro, il giudice e il poliziotto, di fare dei test di cultura generale e di logica e dei test psicoattitudinali (come per il porto d'armi).

I test andrebbero pubblicati sui mezzi di informazione. Credo che il giorno dopo ci sarebbe un colpo di stato.
Ma nessuno legge le condizioni di uso e servizio prima di cliccare su accetta? Considerando che facebook può chiudere/bloccare il tuo account quando vuole non capisco cosa potrebbe farci il ministro interrogato.
I nostri politici e la rete sono mondi paralleli.
oppure come Steek Hutzie :D
Non so se centra molto. La settimana scorsa, Striscia La Notizia ha fatto un servizio in cui faceva notare una cosa GRAVISSIMA: ovvero ha scoperto che su Facebook esistono i fake.
Chi erano le vittime in quel caso?
Lucia Galeone (ex-velina di cui nessuno si ricordava), Giuliana Moreira e Michelle Hunziker.

Che scoperta!!!!
E loro che fanno? Hanno mandato Capitan Ventosa fino a Londra(giusto?) dove ci sono i palazzi in cui ha sede FB, i suoi server o i suoi uffici...non ho ben capito cosa ci fosse. Fatto sta che hanno scoperto l'acqua calda e ora pretendevano che ci fosse un controllo sui cosiddetti furti d'identità.
Come se la gente davvero pensa di avere tra gli amici la Hunziker o la Moreira e che siano proprio loro a rispondere ai loro messaggi.
ciao paolo

a proposito di politica e internet (mi arrampico sugli specchi per giustificare l'OT) forse potrebbe interessarti questa notizia: http://altoadige.repubblica.it/dettaglio/Provincia-e-mail-vietate-ai-sindacalisti/1557386
è tutta colpa di Obama. Da quando qualcuno ha scritto che ha vinto le elezioni tramite a Internet (in particolare a Facebook), molti politicanti italiani hanno cercato di prendere la palla al balzo, e sono tutti online. Senza ovviamente capirne nulla, come dimostra in maniera eccellente Salvini.

E ovviamente, quando qualcosa non funziona, invece che pensare alla propria incompetenza in materia, fanno le interrogazioni...

Povera Italia, mi viene da dire.

Bisogna ammettere che Salvini non è l'unico politico che cerca di usare disperatamente (e in maniera ridicola) la Rete. Di Pietro si è fatto trascinare da tutti i trend: ha "comprato" l'isola su Second Life (quando ormai era già commercialmente morto, e l'hype era degenerato in noia), ha il suo blog... e non ha capito niente di come funziona la rete.

Mi verrebbe da dire che anche l'approccio di Beppe Grillo alla rete è quello tipico di un anzianotto che non ne capisce bene le meccaniche. Sarà che non sopporto i blog con migliaia di commenti a casaccio dietro a ogni post... ma fare un forum no, eh?

Pape
@ Mattia

Fra un governo che censura tutti i mezzi di comunicazione (fra cui internet, e i privati si adattano) ed un servizio privato gratuito di comunicazione che chiude un'account (seguendo le condizioni d'uso sottoscritte dagli utenti, fra l'altro) ce ne passa.

Salvini potrebbe battersi per l'insegnamento dell'inglese e dell'informatica nelle scuole, e leggere le condizioni d'uso:
"Termination

The Company may terminate your membership, delete your profile and any content or information that you have posted on the Site or through any Platform Application and/or prohibit you from using or accessing the Service or the Site or any Platform Application (or any portion, aspect or feature of the Service or the Site or any Platform Application) for any reason, or no reason, at any time in its sole discretion, with or without notice, including if it believes that you are under 13, or under 18 and not in high school or college. When we are notified that a user has died, we will generally, but are not obligated to, keep the user's account active under a special memorialized status for a period of time determined by us to allow other users to post and view comments."
Inglese? Informatica? Pietro, siamo in Italia... mica vorrai che un ministro impari un'altra lingua o a usare un computer, perdindirindina? Soprattutto se fa parte della coalizione che anni fa puntava sulle tre "I", che poi si sono trasformate in "tagli all'istruzione pubblica". Non che dall'altro lato dello schieramento siano messi meglio, sia chiaro.

Pape
Finesse:

questo deputato è della lega nord, quindi viste le sparate a cui ci hanno abituato ha tutto il diritto-dovere di comportarsi come un emerito coglione :-)
Fra l'altro pare che Salvini abbia ammesso di aver usato face book mentre era in Parlamento per vincere la noia di un intervento troppo lungo.
A me invece fa più rabbia questo estratto dallo stesso articolo del corriere:

"lo stesso Salvini aveva ipotizzato che tra le cause potesse esserci un'eccessiva «interattività» con i suoi contatti. «La sinistra ha fatto ostruzionismo alla Camera dei Deputati, e ha parlato per cinque ore filate - aveva raccontato -. Le alternative erano il suicidio o il computer. E quindi io sono stato lì, ad ammazzare il tempo, smanettando con la mail e con Facebook. Sono stato collegato un sacco di tempo, e magari avrò fatto troppe robe."

Quindi il buon Salvini, trovando noioso stare a sentire la sinistra, ha pensato bene di passare il tempo su Facebook. Peccato che il lavoro di un parlamentare sia partecipare alle riunioni parlamentari, anche se noiose, e non gironzolare su Facebook. Brunetta non ha nulla da dire?
Kash,

Se gli rubano il cellulare che fa... un interrogazione al ministro degli interni ?

Pensa se a un deputato dovesse capitare una disfunzione erettile.



Giuliano, Giovanni, tutti,

ma sta Clause te la sei inventata te?

Yessssss. In questo momento.


Juleps,


pure tu ti potresti trovare nelle condizioni di appellarti alla "catsy twoy clause" oppure no?

No. Ho applicato il Corollario di Aihava Bacap.



Mattia,

quanfo FB si propone come strumento di comunicazione di massa assume delle responsabilità nei confronti della società.

A livello etico, forse. A livello legale (e alle aziende interessa solo quello), no. Un operatore di telecomunicazioni locale ha obblighi di servizio universale e garantito; una società Internet estera no. Leggere attentamente le avvertenze.

Eppure le proteste per quelle censure sono state supportate da molti di voi, paladini della libertà in rete.

Casi completamente differenti. Google applicava censure e filtri a tutti gli utenti. Qui siamo di fronte a un account non accessibile per motivi non ancora chiariti, di cui la censura mi pare uno dei meno probabili.




paulatz, alfonso,

non commettete l'errore di pensare che l'imbecillità sia appalto esclusivo o maggioritario di una corrente politica o l'altra. La stupidità è estremamente democratica e ben distribuita.

Non modero il vostri commenti perché non contengono insulti diretti alle persone, ma datevi una regolata. Questa non è una notizia politica. Non fatela diventare politica. Grazie.

vabbè è un leghista della correbte dei comunisti padani...
>> Questa non è una notizia politica. Non fatela diventare politica. Grazie.

Ehm, I don't think so :-P

Voglio dire, in teoria no, ma in pratica questo tizio farebbe parte di quella parte politica che supporta, esalta e garantisce potere al governo guidato da chi ha detto chiaramente prima che Internet non sa che roba è e poi che vuole regolamentarla.

Non so, francamente la politica, o meglio quella cosa macchiettistica che è la politica in Italia, già da tempo ha sforato dove non dovrebbe e quindi credo sia un minimo giusto (ancorché io lo abbia volutamente fatto sopra le righe) porre la questione dalla giusta prospettiva....

Altrimenti finiamo nel cerchiobottismo o in qualche altro nefasto -ismo a caso :-P

Insomma, se ad appellarsi ai Cat Sitwoy sono io o chiunque altro faccio ridere, se lo fa un politico fa, in ordine, prima pena e poi paura. Soprattutto in Italia....
Cat Sitwoy...
ci ho mezzo mezz'ora...
mi sto ribaltando dal ridere!!!
cmq a me è capitato su FB che, dopo aver mandato un centinaio di messaggi di seguito, mi venisse bloccato temporaneamente l'account e inviato un avviso: per loro mi stavo comportando come spammer!!!
magari anche il deputato, dopo aver passato 5 ore del suo tempo pagato da noi (com'è che non lo bloccano FB al parlamento, ma i dipendenti pubblici comuni sì?), è stato considerato come Super Spammer e bloccato inesorabilmente...
"Aihava Bacap"

sta per "i have a backup", Paolo pronuncia backup "bacap" anzichè "becap" :P
Mi ricorda tanto Straker che si lamenta quando internet va lenta e non riesce a connettersi bene a vari siti o al blog.

...e tira in causa il boicottaggio!
Ahah... patetici.
Paolo pronuncia backup "bacap" anzichè "becap"

-- ... how come you sound like you're from the North?
-- Lots of planets have a north!
Ehm, I don't think so :-P

Voglio dire, in teoria no, ma in pratica questo tizio farebbe parte di quella parte politica che supporta, esalta e garantisce potere al governo guidato da chi ha detto chiaramente prima che Internet non sa che roba è e poi che vuole regolamentarla.


Alfonso, ti assicuro per esperienza fin troppo personale che tutte le parti politiche, nessuna esclusa, supportano, esaltano e garantiscono chiunque vada in giro a blaterare di voler regolamentare Internet. Preferibilmente ad uso e consumo di quella parte politica.

L'articolo è politico, certamente, nel senso che parla di qualcuno che ha in mano la res publica, ma non intende prendere di mira una parte politica specifica. Ho visto altri deputati di altri schieramenti fare cose altrettanto tristi.
Paolo, sta girando in rete una roba di marketing multilevel che promette di fare soldi facilmente.

Alcuni miei amici ci stavano per cascare e li ho convinti ad evitare.
Solo che volevo fare lo sborone e dire quello che ormai è diventato un luogo comune come "Venezia è bella ma non ci vivrei" e "Non esiste più la mezza stagione" e cioè "Cerca su attivissimo.net".

Invece non ho trovato nulla :(
gli dai un'okkiata?
la società che promette guadagni da casa e con poco sforzo si chiama
"global domains international"
e mi pare di aver capito che fa multilevel marketing affidandosi a domini delle isole samoa (.sw)

Se una truffa non viene beccata da Attivissimo.net, non è degna di questo nome.;)

Ciao,
Francesco
P.S. Se invece sul blog c'è e mi è sfuggita con la ricerca ti chiedo scusa
Ciao, scusate se sono O.T. ma i lunacomplottisti vi hanno battuto.
Da poco hanno infatti una canzone tutta per loro (e pure bella devo dire). Ascoltatevi "Non è possibile" dei GENIO (quelli di "pop porno").

http://it.youtube.com/watch?v=_dkeLMHUkPw

Ciao.
Primo: se questo parlamentare non era iscritto al Gruppo "manda anche tu una cartolina a Valentin", han fatto benissimo a bloccare il suo profilo.
Ti annoi in Parlamento? Prepara una cartolina e falla firmare da tutti gli altri!

Secondo: non pensavo davvero che avrei trovato un parlamentare capace di superare l'impresa di Antonio Di Pietro :-D
Si vede subito che Paolo A. è internazionale, io conoscevo solo la regola del Signor Menga
Hai ragione Paolo, scusami per l'intervento fuori luogo; l'ossimoro è così forte che non sono riuscito a resistere.

Paolo pronuncia backup "bacap" anzichè "becap"

Tutte le scumbags lo fanno
Ehi, almeno Di Pietro è perito informatico! Fu lui a informatizzare la procura di Milano!
Correggo: perito elettronico.
Tutte le scumbags lo fanno

I beg your pardon?
Prima di leggere il tuo post, avevo appena trattato l'aromento nel mio blog (blog.kazuma.net)... modifica al volo per rimandare a questa tua nuova chicca...

Ma date un occhiata in giro a come la stampa tratta l'argomento. Il 95% degli articoli è scritto da gente che non ha nemmeno lontanamente idea di come funzioni il tutto...

Ciao Paolo e Grazie!
(sei mai stato a mangiare al "pan-per-du" di Carona?)
"Si vede subito che Paolo A. è internazionale, io conoscevo solo la regola del Signor Menga"

Beh quella è universalmente valida :)
Ma nessuno ricorda le tre I di Berlusconi?

Internet e Inglese?
è un Impresa per questo governo!

(naturalmente vale anche per il governo passato e sicuramente anche per quello futuro)
Non era la clausola del Taglio Sitwoy…? :-)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
The Larch ha detto...

Pare sia stato riattivato al volo...
(http://tinyurl.com/6d6eeq)

Avranno riattivato anche tutti gli altri?
Clausola Gatti Iloro?
sei mai stato a mangiare al "pan-per-du" di Carona

oh, SI' :-)
Credo che la clausola "Cat Sitway" sia stata enunciata tempo fa dal grande e famoso capo Cherokee Estiqaatsi.
Non e' che sia stato Brunetta, che, giustamente una volta tanto, ha fatto bloccare dall'interno del parlamento un sito perditempo (per i deputati) dai tecnici del CED?

Dove lavoro io e' cosi'...
E HANNO FATTO BENE!

Bravo CED!

Ivo - Modena

P.S. Io sono del CED della azienda dove lavoro :)
Seguo le gesta dell'emerito salvini da anni e quindi non mi stupisce l'ultimo exploit; invito tutti a tenerlo d'occhio: basta lasciarlo parlare e non delude mai! Naturalmente questa attività è sconsigliata ai deboli di stomaco e a chi è facile preda di depressione democratica; anch'io a volte ci casco e piango.
Malignacci!
È chiaro che l'On. Salvini ha usato una consulenza qualificata:
quella del figlio di Bossi!!!
sono quei puntini alla fine della clause che mi inquietano ;-)
ahahahahha..pazzesco....e poi si capisce che l'Italia va a rotoli.....
ragazzi come siete avanti. Qui dalle mie parti vige ancora la regola di Gian Galeazzo.
La clausola "Cat Sitwoy" è molto Monty Python, i miei complimenti. :-D

Comunque notizia dell'ultim'ora: Salvini ha protestato ed il suo utente è stato riattivato correttamente. Quindi ha fatto solo perso tempo come molti altri politici teste di legno che non sanno che il "Lei non sa chi sono io" non funziona con Google e Facebook.
Link alla notizia: http://tinyurl.com/5t5aq4
Raul Cremona, il mago Oronzo per capirci, durante il suo spettacolo indossava una maglietta con sctitto:
STEAK HUTZEE!!!

...e ci ha anche fatto un calendario: http://www.youtube.com/watch?v=-LkvUaJ580E


Paolo, hai preso spunto da lui per la "Clausola Cat Sitwoy"?
Paolo, hai preso spunto da lui per la "Clausola Cat Sitwoy"?

No, è semplicemente un espediente umoristico preesistente al quale abbiamo attinto entrambi.
@Danilo Salvadori:
Se l'account è stato magicamente riattivato il giorno stesso della "minaccia" (mancava da 15 giorni), significa invece che il lei non sa chi sono io, assieme al Gabibbo e a Capitan Ventosa, è l'unica cosa che funziona in questo paese del cavolo.
E significa anche che chi lo aveva disattivato "per errore" (sicuramente, chi ne dubita?), pur sapendo che il ministro delle comunicazioni non c'entra nulla, una piccola dose di fifa se l'è presa.

Sta a vedere che Salvini la sa più lunga di tutti noi.
Facebook si è impegnato ad eliminare i contenuti razzisti, un MEMBRO della lega di certo non è professore in tolleranza!
LoL
gm: io trovo molto più probabile il fatto che il team di Facebook abbia ricevuto decine di mail di protesta da parte del deputato e dei suoi "amici" e quindi abbia riattivato il profilo pur di non farsi torturare ulteriormente. O, ancora più probabile, che il profilo sia stato disattivato per un sospetto di violazione dei contenuti e, a fronte della protesta del deputato, abbiano controllato e riattivato il profilo e lui abbia utilizzato questo normalissimo disguido per farsi pubblicità e vantarsi.
Insomma, le reali possibilità che Facebook si faccia intimidire da un politico italiano semi-sconosciuto perfino ai propri elettori è pari a 0 a mio parere.
@Danilo Salvadori

No, la tua ipotesi non può reggere, perché le proteste sono partite subito, al 26 novembre. In FaceBook si è anche creato subito un gruppo di pressione denominato "Riattivate l'account di Matteo Salvini", con più di 1000 iscritti.

Temo proprio (perché è imbarazzante per la situzione italiana) che ci sia stata una "manina" politica che è stata ritirata solo oggi, per analoga mossa "politica".

Salvini infatti non è uno sprovveduto, gestisce Blog, Sito, Rubriche direttamente dagli uffici di Montecitorio, quando non dall'aula durante le sedute di ostruzionismo.
ciao, ti segnalo la catena di blog che chiede la cancellazione dell'art 29 del decreto anti crisi, quello che limita i finanziamenti all'efficienza energetica: http://blog.libero.it/KudaBlog/6021706.html
il fatto e' che la carta stampata scrive di tutto tranne che di cose serie e fondate.
molti politici hanno tentato di usare la rete. alle elezioni comunali un menbro di un partito mi aveva chiesto di fare un sito internet per farsi "belli" , poi non sapevano usarlo e i contenuti non venivano aggiornati.
gm,

Se tutta la faccenda fosse opera di un utente esperto come lo descrivi, non ci avrebbe rimediato una figura da dilettante come ha invece fatto, secondo me.

Mica ci vuole una conoscenza profonda per gestire blog, sito e rubriche. Interagire con l'editor di un blog è roba che sanno fare anche le mie figlie di 11 anni.
ehi ehi ehi scusate tutti, sono io il responsabile.
Si, me ne vergogno ma adesso, incalzato dagli eventi, lo ammetto: Alle ultime elezioni ho votato Lega.
Ho quindi contribuito a "farmi rappresentare" dal deputato in oggetto.
Che gioia leggere di come investe il tempo e il mandato che IO gli ho affidato...
Sai che, oltre a essere un mio punto di riferimento informatico, sei anche il mio quasi vicino di casa? :o)
Sai che, oltre a essere un mio punto di riferimento informatico, sei anche il mio quasi vicino di casa? :o)
ciao, ti segnalo la catena di blog che chiede la cancellazione dell'art 29 del decreto anti crisi, quello che limita i finanziamenti all'efficienza energetica: http://blog.libero.it/KudaBlog/6021706.html

aggiorna l'articolo, mi pare abbiano tolto la retroattività.
e poi non vedo cosa c'entri questo con la questione di facebook.
sei anche il mio quasi vicino di casa?

Benissimo! Allora quando la neve non blocca più tutto, suona il mio campanello con una buona bottiglia di birra in mano!
Cosa pensate di Don franco Barbero?
Scrivi qui il tuo pensiero
http://www.simoracconta.ilcannocchiale.it/
In casi come questo, o simili, tutti si lamentano del livello dei politici italiani.Poi, però, siamo il paese occidentale con la più alta percentuale di votanti. Nonostante la novità (recentemente introdotta) di non poter scegliere il nome del candidato!!!!!!!!!!
Cioè tu voti, poi loro scelgono se il voto va a Odifreddi o alla Binetti (per esempio).Vengo al punto: perchè nessuno pensa ad astenersi come protesta o semplicemente per smettere di dare il suo voto al meno peggio o di votare contro invece che pro?
In fondo è quello che succede negli altri paesi.
Noi sembriamo quello che al circo spalava la cacca degli elefanti e come lavoro gli faceva schifo.Perchè non lo cambiava? Per non lasciare il mondo dello spettacolo!!!
PS
Non voglio che rispondiate qui perchè sarebbe OT, solo che ci facciate un pensierino.
Ah ah ah, "Cat Sitwoy" è fantastica! E anche la tabellina :-D
http://img68.imageshack.us/img68/3522/facebookcm3.jpg
Bera:

ormai stiamo andando OT comunque.
il punto è che in Italia siamo impregnati di moralisti che appena sentono che non voti ti saltano addosso.
io personalmente non ho votato alle scorse elezioni, non ho approvato il principio da tutti enunciato: voto il meno peggio, perchè non può essere un principio secondo cui votare.
L'undicesimo comandamento
http://it.youtube.com/watch?v=5vgFbHLULgY

E' normale che un politico od più in generale la poltica si stia avvicinando ad internet visto che vi sono decine di elettori votanti da influenzare nei vari gruppi e forme di aggregazione.
E' altrettanto vero che avere informazioni sul tipo di social network permette di comprendere la natura delle frequentazioni, esattamente come se si andasse in comune a chiedere i dati delle statistiche demografiche.
Quello che lascia perplesso è il tono dell'articolo o dell'interrogazione parlamentare visto che forse ci sono questioni più importanti in Italia.

Vorrei anche ricorsare che qualche settimana fa era uscita la polemica su Facebook e fannulloni, ovvero che distraeva i dipendenti comunali.
http://facebookmania.wordpress.com/


Facebook ha annunciato la disponibilità pubblica di Facebook Connect, nuovo servizio per il sito di social networking, già presentato a Luglio scorso e svelato a Maggio, che permette alle persone di utilizzare il proprio profilo Facebook su altri siti in tutto il Web; “Facebook Connect” va a competere sul mercato con il servizio “Data Availability” di MySpace e Friend Connect di Google. Facebook descrive “Facebook Connect” come la successiva evoluzione della Facebook Platform, che permette di integrare la potenza della piattaforma nel proprio sito web.
Cat Sitway
bisogna leggerla all'inglese ma capirla in Italiano...

direi quasi britannico come umorismo :)

se lui fa un'interrogazione parlamentare perchè non gli funziona facebook io che non ho l'ADSL perchè il comune ancora non è coperto cosa dovrei fare???
«La sinistra ha fatto ostruzionismo alla Camera dei Deputati, e ha parlato per cinque ore filate - aveva raccontato -. Le alternative erano il suicidio o il computer. E quindi io sono stato lì, ad ammazzare il tempo, smanettando con la mail e con Facebook. Sono stato collegato un sacco di tempo, e magari avrò fatto troppe robe. Però cavolo, che almeno ti avvisassero»

Questi non sono gatti sitwoy, sono "cat sinostri"... in pratica invece di fare il suo lavoro ha ammesso di aver navigato 5 ore su facebook... e noi lo paghiamo...
Giordano Deregibus
Grande Paolo, come sempre :-)
Ne discutevo proprio su Facebook...

Terms of Service... questi sconosciuti :D

Ti ho ripubblicato sul mio blog, ovviamente con fonte citata: Gatto sitwoy.
gm: ritengo assolutamente impossibile che Facebook si faccia influenzare da un influenza politica di qualsiasi genere. Potrei anche accettare l'ipotesi se l'influenza provenisse dallo stesso paese ove risiede la società di Facebook (ovvero gli USA). Ma che un politico italiano possa far attivare o disattivare account di Facebook mi pare realistico come la teoria della Terra Cava.
Per Mattia:
"E' vero, ma quanfo FB si propone come strumento di comunicazione di massa assume delle responsabilità nei confronti della società.
E tagliare uno strumento di comunicazione senza motivo a un cittadino è scorretto.
[...]Eppure il ragionamento è lo stesso: Google è un prodotto privato, che un'azienda può decidere di fornire come e quando vuole. E' gratis, quindi di che ti lamenti?
Eppure le proteste per quelle censure sono state supportate da molti di voi, paladini della libertà in rete."

Prima di tutto, quando dici "voi, paladini della libertà in rete", devo dedurne che tu approvi la censura? Se senti il bisogno di prendere le distanze da "noi"...
Secondo: daccordo, Facebook è diventato molto diffuso, e anche se gratuito ha degli obblighi verso i suoi utenti... MA ci sono da considerare diveri fattori non da poco:
- è tutto da vedere se è stato espulso o sospeso davvero, oppure se ha soltanto dimenticato o digitato male la password da ignorante come ha dimostrato di essere;
- se è stato espulso, è da vedere se l'hanno fatto davvero "senza motivo" o se ha avuto comportamenti scorretti o ha infranto una qualsiasi delle regole del contratto (per esempio, visto che è leghista... magari si è lasciato sfuggire un commento sui negher e sui terùn, il razzismo non è visto molto bene nei servizi online);
- comunque, se non riesci più ad accedere a Facebook non puoi e non devi usare gli strumenti istituzionali, che solitamente servono a cose ben più serie, per qualcosa che fondamentalmente sono questioni tue personali. Non mi risulta che se Facebook è down il funzionamento del governo ne venga inficiato, no? In sostanza, se il signor Deputato non riesce ad accedere a Feisbuk, può appellarsi ai precedenti venutisi a creare nel caso della signorina Catherine Sitwoy, e non sprecare ulteriormente risorse dello Stato.

Mi viene da pensare ad un CL di DavideBianchi-ana memoria, ma a livello istituzionale...

"No. Ho applicato il Corollario di Aihava Bacap."
aah, il famoso tecnico informatico indiano che per primo sottolineò l'importanza dei sistemi di storage ridondanti nel famoso intervento al Congresso sull'Informatica di La Palisse, è successivamente progettò il primo sistema software/hardware integrato per l'implementazione di dette norme precauzionali per i computer? Me lo ricordo, è una figura famosa nel settore...

"Ciao, scusate se sono O.T. ma i lunacomplottisti vi hanno battuto.
Da poco hanno infatti una canzone tutta per loro (e pure bella devo dire). Ascoltatevi "Non è possibile" dei GENIO (quelli di "pop porno")."

Preferisco "Altre forme di vita" dei Bluvertigo...
Poi "battuto"... fossimo a Sanremo..

"Tutte le scumbags lo fanno"
Paulatz, tu lo sai cosa vuol dire "scumbag"? Perchè da come l'hai usato devo pensare di no, oppure stai cercando uno spettacolare suicidio presso il padrone di casa del blog...

"Non e' che sia stato Brunetta, che, giustamente una volta tanto, ha fatto bloccare dall'interno del parlamento un sito perditempo (per i deputati) dai tecnici del CED?"
Questo presupporrebbe una qualche competenza informatica (ad es. sapere che si possono bloccare solo certi siti) degli "onorevoli" membri del nostro circo ehm volevo dire governo, cosa di cui dubito altamente (scusate il lapsus, è che quando vedo così tanti pagliacci tutti insieme mi confondo facilmente).

PS: se l'account è stato riattivato, DUBITO che sia stato per gli strilli e le minacce di un deputato italiano... la cosa, che sia stata un errore o una sospensione per monito, avrà seguito il suo iter classico. Che gli frega agli admin inglesi e/o americani di una azienda privata dei politici di un paese estero?

"Mica ci vuole una conoscenza profonda per gestire blog, sito e rubriche. Interagire con l'editor di un blog è roba che sanno fare anche le mie figlie di 11 anni."
Ma loro sono le figlie di Attivissimo! Buon sangue non mente...
"Vorrei anche ricorsare che qualche settimana fa era uscita la polemica su Facebook e fannulloni, ovvero che distraeva i dipendenti comunali."
A quanto pare hanno dimenticato che i fannulloni più grandi vanno cercati più su... solo per il fatto di aver cercato di evadere la "noia" di un intervento dell'opposizione consultando in aula email e Facebook, praticamente facendo i cacchi suoi, lo prenderei personalmente a sberle.
Nota a margine: cosa se ne fanno di una connessione Internet in Parlamento??? Per me dovrebbe essere come al cinema: Niente casino o interventi fuori luogo, e tutti i cellulari spenti. Quello è un luogo di lavoro, uno dei lavori più importanti del Paese, dannazione! Perchè deve essere lasciato in mano a un branco di pregiudicati, ignoranti e fannulloni?
mi spiace che il bellissimo blog di paolo attivissimo abbia preso questa piega. è diventata una gara a dare del rozzo al "solito" leghista o dell'ignorante all'europarlamentare matteo salvini (vero utente Dan? sono sicurissimo che tu con tutta la tua sapienza hai un posto ben più prestigioso di un seggio all'europarlamento!!). da quanto si legge nell'interrogazione da voi riportata sembra che non abbia fatto altro che chiedere delucidazioni in merito al funzionamento di facebook (con suoi personali dubbi più o meno legittimi ecc.). sicuramente ne sa meno (molto meno) di tutti voi, pertanto chiede.
con immutata stima per questo fantastico blog!
robinet
Robinet, niente di male a chiedere informazioni sul perché hanno disattivato l'account. La questione diventa molto grave se Salvini invece di chiedere lumi, fa valere i suoi privilegi di parlamentare per fare un'interrogazione. Anche perché, come già detto, così facendo Salvini dimostra tutta la sua ignoranza. Chiedere al servizio di assistenza senza aver letto i termini di servizio è un peccatuccio da nulla, ma fare un'interrogazione senza prima essersi informati è uno spreco di tempo, di soldi, nonché dimostrazione di arroganza e ignoranza completa.
In un altro paese, un tale demente sarebbe stato cacciato di corsa dal parlamento. Noi ce lo teniamo, purtroppo, in compagnia di altri cialtroni che fanno interrogazioni sulle schie chimiche, e di criminali patentati che - per legge - dovrebbero starsene in galera, ma sono al di sopra della legge.

Pape
@robinet
non mi sembra che Dan abbia detto niente di male
non c'entra nulla destra o sinistra, Lega o non Lega.

Il parlamentare in questione ha
a)
abusato della sua posizione di parlamentare per presentare un'interrogazione parlamentare per una cosa assolutamente personale e futile. QUindi non di interesse comune ma solo e soltanto sua
b)
non è andato su facebook nel tempo libero
ma durante l'orario di lavoro, durante le quali dovrebbe fare ben altro che giocare su internet
e viene pagato per questo e nemmeno poco.
Io prendo 700€ al mese e se mi metto a cincischiare su internet invece di lavorare mi fanno un c... così...

personalmente non condivido per niente la tua posizione
visto che qui nessuno ha infangato qualcun'altro, dal momento che non c'è niente da infangare, quanto detto è la pura verità.
robinet: sono il primo a provar fastidio per il tono eccessivamente offensivo di certi commenti, però non cadere nell'esatto estremo opposto, dando dell'ignorante ad altri utenti o facendo l'equazione "parlamentare=sapiente" (ti ricordo che anche Giulietto Chiesa è stato parlamentare europeo. E sono pronto a giocarmi un braccio su chi vince in una gara di intelligenza tra lui e qualsiasi utente di questo blog!).
E' vero che dare dell'ignorante è esagerato, direi che vale la stessa difesa che diedi quando si parlava dell'interrogazione sulle scie chimiche di Di Pietro: un'interrogazione parlamentare è uno strumento utilizzato (con leggerezza) per saperne di più su una questione. La cosa che si può dire però è che Salvini in questo caso ha abusato dello strumento perchè, come lui stesso ha affermato, l'interrogazione parlamentare poi non l'ha fatta! Appena gli è stato riattivato l'utente se n'è fregato. Era solo una "minaccia". Quindi in realtà non gliene fregava NULLA di quanti utenti fossero stati sospesi, voleva solo farsi riattivare l'account (ti rimando all'altro link che avevo postato per maggiori informazioni). Un po' di critiche in tal caso se le merita eccome a mio parere!
Paolo, se usato un tono eccessivo nell'ultimo commento e vuoi eliminarlo, chiedo scusa...
danilo salvadori. non mi sono assolutamente permesso di dare dell'ignorante a nessuno, cosa che invece è successa in molti post (e nn mi si dica che ignorante sta per "persona che ignora" e bla bla bla, il tono era ed è stato usato in modo canzonatorio e offensivo). personalmente mi da fastidio quando leggo commenti di persone che nascoste dietro la loro tastierina danno pesanti giudizi su altre persone che, come in questo caso, occupano posti di prestigio. mi sono permesso di rilevare questa cosa.
riporto:
"Le critiche sono ben accette. Gli insulti, a me o ad altri, no."
e per me di insulti ce ne sono.
Robinet, questi signori sono i nostri rappresentanti. E se i rappresentanti, oltre a dedicarsi al cazzeggio durante l'orario di lavoro, dicono sciocchezze e abusano dei loro privilegi, si meritano tutte le critiche di questo mondo, e anche epiteti come "ignorante". Questi signori, ti ricordo, hanno annunciato che vogliono "regolamentare Internet", non so se mi spiego...

Pape
Ribadisco, nel caso non fosse chiaro, che dare dell'"ignorante" in questo caso non è un insulto, ma semplicemente un dato di fatto.

Pape
@robinet
nessuno ce l'ha con te
ce l'ho con chi invece di essere pagato (con i miei soldi tra l'altro) si fa i ca... suoi...
è vero non c'è solo lui
infatti ce l'ho anche cogli altri ma il post è relativo a QUELLA persona non alle altre...
robinet: come ti ho detto, riguardo all'eccessiva aggressività di certi commenti sono d'accordo con te. Riguardo al mio "stai attento a non dare dell'ignorante", lo so che non l'hai fatto, la mia non voleva essere una critica sui contenuti, solo un avviso da perfetto estraneo che legge un intervento e ci trova una "nota stonata" (in questo caso mi riferivo ovviamente alla tua parentesi sarcastica riguardo a Dan ed al possibile posto nel parlamento europeo). :-)
Signori,
questo è il Parlamento.
Si discute di corna, Facebook, mozzarelle e showgirls. Le decisioni importanti vengono quasi sempre prese nei consigli di amministrazione delle aziende e non sulle poltroncine parlamentari. I dati delle presenze durante le varie votazioni parlano chiaro. Non si parla quasi mai di quello che avviene nel mondo: guerre, lavoro, malattie, crisi di sovrapproduzione, ecc...
E' la solita italietta stracciona, paragonabile ad una bella donna fuori, ma vuota dentro.
E' la solita italietta che attacca la debole Etiopia.
E' la solita italietta che sorride a tutti i Paesi in casa loro e sogghigna rientrata nella sua dimora.
E' la solita italietta che attacca l'emigrato e poi lo impiega nelle sue stesse fabbriche.
E' l'ennesima idiozia di un parlamentare che fa bene il suo lavoro: darsi arie ed arieggiare le sue corde vocali.
E "noi", votando speriamo, votando ci illudiamo...


Have a nice day :)

Yari D.
@Dan:
"Mi viene da pensare ad un CL di DavideBianchi-ana memoria, ma a livello istituzionale..."

Uah uah! Non ho potuto fare a meno di pensare a "Hai un PDA in tasca o sei solo contento di vedermi?"
http://silviamato.it/wordpress/?p=141

censurato per e-mail al presidente Napoletano !!!

questa di Salvini:

http://tinyurl.com/6kaavz


e qui per 3 volte uno scrittore:


http://tinyurl.com/6j3ufu


o


http://www.navigaweb.net/2008/11/bannati-da-facebook-e-account.html


effettivamente FaceBook e’ un sito FASCISTA !!!


mi hanno bannato 2 volte e senza fare nulla !!! poi ci sono GRUPPI nazi o porno ma quelli ...NULLA !
"...è diventata una gara a dare del rozzo al "solito" leghista o dell'ignorante all'europarlamentare matteo salvini (vero utente Dan? sono sicurissimo che tu con tutta la tua sapienza hai un posto ben più prestigioso di un seggio all'europarlamento!!)."
Non è una gara, semplicemente è un comportamento che comprensibilmente ha irritato molta gente, ed a ragione.
Quanto al mio lavoro, sono un normale impiegato; quanto al "prestigioso", è opinabile. Se mettiamo a confronto una sedia da ufficio su cui una persona si guadagna da vivere, e il seggio di parlamento europeo su cui un signore incamera qualche altro migliaio di euro di cui non ha nessun bisogno, e annoiato dall' intervento dell'opposizione, poverino, consulta email e siti personali, allora sì, il mio posto diventa ben più prestigioso.
Come ti hanno già spiegato gli altri, il "signore" qui, leghista o no, sta usando ore di lavoro retribuito per farsi gli affari suoi, aggravato dalla sua supposta posizione di responsabilità quale rappresentante eletto del popolo italiano. Quindi il tizio si merita pienamente tutto il disprezzo che gli è stato dimostrato, c'è ben poco da difendere in una posizione del genere.
ok il parlamentare....ma gente
che non fa nulla (vedi il link !)
e non danno motivazioni ????

anche poeti e letterati....???

MOTIVO del bannaggio di FB ?
http://silviamato.it/wordpress/?p=141


no commnet ! ma i siti nazi o

porno (con tanto di video)

quelli RIMANGONO !!!

grande FB !
Posso fare la pagina wiki della clausola Cat Sitwoy???
Camicius,

io non ho obiezioni, ma non so se Wikipedia lo considererà un argomento sufficientemente meritevole.
Anch'io sono d'accordo. MEWOW, una pagina enciclopedica a mio nome!
E pensare che questo deputato è pagato da noi.....
semplicemente, ROTFL!