Cerca nel blog

2008/12/07

Addio a Forrest Ackerman

Ci lascia a 92 anni il padre del termine "sci-fi"


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "f.grani****" e "comparto****". L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Immagine tratta da Wikimedia Commons.

Se non sapete chi era Forrest J Ackerman, non siete veri fan della fantascienza, del fantasy e dell'horror. Rimediate subito. Il 4 dicembre scorso si è spento a 92 anni, nella sua casa di Los Angeles, l'uomo che ha ispirato (giusto per fare qualche nome) Stephen King, Joe Dante, John Landis e Steven Spielberg, che leggevano i suoi racconti quando erano bambini.

Aveva conosciuto personalmente Boris Karloff e Bela Lugosi, creato Vampirella, pubblicato nel 1938 il primo racconto di Ray Bradbury e ammassato una collezione di oltre 300.000 cimeli del cinema, dalle orecchie a punta di Spock al "disco volante", fatto con un piatto di carta, usato da Ed Wood in "Plan 9 From Outer Space" (Piano 9 da un altro spazio, nella traduzione non letterale della versione italiana), considerato il più brutto film di tutti i tempi e imperdibile lezione di non-cinema.

Ah, e aveva anche coniato il termine "sci-fi" nel 1954 (anche se alcuni gli contendono questo primato). E se ancora non bastasse, aveva lavorato come agente letterario per l'agenzia che rappresentava qualche autore che forse avrete sentito nominare, come L. Ron Hubbard, Isaac Asimov, A.E. van Vogt, H.L. Gold, Ray Cummings e Hugo Gernsback.

Una chicca: nel video di Thriller di Michael Jackson, il regista John Landis collocò Ackerman a mangiare popcorn dietro Jackson nella scena che si svolge al cinema.


Qualunque appassionato di questi generi, che lo sappia o no, deve molto a Forrest Ackerman. 92 anni spesi bene. Il Los Angeles Times gli dedica uno splendido articolo di ricordo, dal quale ho tratto questo mio piccolo tributo.

So long, Forrie.

32 commenti:

Mauro Serra ha detto...

RIP... :-(

Roberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Roberto ha detto...

Stranissimo. Ho finito di vedere un minuto fa (giuro) "L'ululato" di Joe Dante.
Tra i credits un ringraziamento. Indovina a chi?

(Fa un "cameo" nella parte di un cliente nella biblioteca...)

yari.davoglio ha detto...

Incredibile. Sei riuscito a citare quel furbacchione fantascientologist (non so nemmeno io cos'ho scritto :P ) di L. Ron Hubbard senza parlarne male :'( . In futuro dedicherai almeno un post sulle sue castronerie? Ho appena passato 7 ore a leggere i commenti cospirazionisti (e i post) sul blog undicisettembre.info e vorrei continuare a ridere...

Have a nice day :)

Yari D.

R3DKn16h7 ha detto...

Beh... possiamo sempre gustarci il remake di ultimatum alla terra.

Vinz Clortho ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Vinz Clortho ha detto...

Scusa Paolo, ma forse hai scritto il pezzo un po' in fretta: "Plan 9 from Outer Space" si potrebbe tradurre "Piano 9 dallo spazio", o "dallo spazio profondo", non "un altro spazio".
Io sono un maniaco della fantascienza anni 50… ;-)

Paolo Attivissimo ha detto...

possiamo sempre gustarci il remake di ultimatum alla terra

Uh, no, grazie, non voglio farmi macellare i ricordi d'infanzia dall'ennesimo giocattolone hollywoodiano con Keanu Reeves.

Io ricordo esattamente dov'ero da bambino (in Germania, in viaggio con i miei) quando vidi per la prima volta Gort vaporizzare le armi dei soldati. Seppi soltanto anni dopo che quella era una scena di Ultimatum alla Terra, ma m'impressionò moltissimo. Solo anni dopo seppi qual era il messaggio del film (incredibilmente moderno, per quell'epoca).

Dubito che le mie figlie s'impressioneranno all'ennesimo effetto digitale, e dubito che il remake avrà la stessa efficacia comunicativa. Anche perché (SPOILER ALERT) il messaggio è differente: non è più "piantatela di farvi la guerra fra di voi altrimenti vi vaporizziamo", ma da quel che ho capito è la solita favoletta ecoambientalista.

Ma perché insistono a fare i remake dei film che hanno funzionato la prima volta? E' una mossa suicida, perché tutti confronteranno la pellicola nuova con un film di grande successo.

Dovrebbero semmai rifare i film che non sono venuti bene la prima volta ma che promettevano bene!

Paolo Attivissimo ha detto...

Vinz,

è la traduzione scelta dal distributore italiano del DVD, stando all'articolo che ho linkato.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ho modificato la frase per rendere più chiaro che non si tratta di una mia traduzione.

Vinz Clortho ha detto...

Scusa Paolo, ho visto adesso sulla pagina che hai segnalato che "Piano 9 da un altro spazio" è il titolo di un'edizione italiana uscita in DVD (che non condivido affatto). Scusa per la frettolosa correzione.

Vinz Clortho ha detto...

Condivido in toto i timori sul remake di "Ultimatum alla Terra", ma temo che non resisterò, e andrò a vederlo. Va da sé che il capolavoro del 1951 è insuperabile.

Paolo Attivissimo ha detto...

Vinz, figurati, hai segnalato un possibile equivoco e mi hai dato modo di correggerlo, non hai nulla di cui scusarti.

Iilaiel ha detto...

Beh per chi vuole farsi una cultura sulle Hubbardate pseudo-religiose c'è www.allarmescientology.it.

Anche se c'è più da piangere che da ridere.


E pppoii io sono uno dei pochi esseri viventi che ha letto tutti e 7 i libri di battaglia per la terra..... giusto per vedere quanto in basso può cadere uno scrittore. Diciamo che ho capito perchè ha mollato la letteratura per mettersi a fare il guru.

Paolo ti prego togli LHR da lì, vedere il suo nome accanto a quello si sant'Asimov è un pugno allo stomaco.

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo ti prego togli LHR da lì

Capisco, ma se lo tolgo come faranno le potenziali vittime di Scientology a sapere che il fondatore della setta era uno scrittore di fantascienza e a farsi venire la pulce nell'orecchio?

E' sempre stata una delle mie tattiche preferite. Far finta di abboccare al Dianeticretino di turno e poi a sorpresa chiedergli "Ron Hubbard? Vuoi dire lo scrittore di fantascienza? LUI è il fondatore della vostra religione? HA HA HA HA HA HA!!" con il tono di chi ha appena trovato un adulto che crede ancora alla fatina dei denti.

No, non ho pietà per Scientology.

psionic ha detto...

@yari.davoglio:
Beh, L. Ron Hubbard e' stato anche uno scrittore di fantascienza, non uno dei migliori, a mio parere, ma piuttosto bravo. Parlarene in altri ambiti la vedo una cosa difficile. Richiederebbe una presa di posizione troppo netta, e, comunque, al di la di quello che possiamo pensare tu ed io, non e' facile e immediato dire "Scientology e' una bufala". Non piu' di quanto puoi dirlo di una religione o di altri argomenti che non cito per non scatenare flames.

@Paolo Attivissimo:
Ma perché insistono a fare i remake dei film che hanno funzionato la prima volta?
Bella domanda, in effetti avrebbe piu' senso il contrario. Oppure rifare i film in chiave moderna, OK, non dopo appena vent'anni, dove la maggior parte delle persone che ha visto e apprezzato il film originale possa inorridire di fronte a quello nuovo.
Ho letto proprio oggi che c'e' l'intenzione di fare il remake di "All'inseguimento della pietra verde". E' un film del '84.
E mi viene l'angoscia, perche' "Ritorno al futuro" e' dell''85.
Forse e' vero che la fine del mondo e' vicina.

psionic ha detto...

Uhmmm... vedo, a dire il vero con estremo piacere, che Paolo non ha avuto problemi a prendere quella famosa posizione a cui accennavo nel post precedente. OK, allora parliamone! :-D

frankbat ha detto...

@liliael
siamo in 2, ad averli letti tutti.
concordo con te sul resto!

frankbat ha detto...

@paolo attivissimo:
pienamente d'accordo con te.
NESSUNA PIETA' PER SCIENTOLOGY.
tra scientology e le 7 piaghe d'egitto non so chi sceglierei!

yari.davoglio ha detto...

PSIONIC,

Paolo t'ha fregato hihihi

Comunque, non ho parlato di bufale, ma di castronerie ;)
Per me si possono affrontare le argomentazioni di tutte le religioni, ma dal "punto di vista" scientifico ovviamente e non anticlericale :)

Dan ha detto...

Mi dispiace sentirlo, il nome non mi era nuovo, ma non sapevo esattamente chi fosse. Tanto di cappello all'opera di una vita come uno dei padri della fantascienza.
Dispiace solo che non abbia figli o altri eredi: a chi andrà adesso la collezione? A qualche amico stretto?

Quanto a Ron Hubbard, sono daccordo con Paolo: nessuna pietà nè misericordia. Anche perchè non gli si può neanche applicare le attenuanti generiche filosofiche che si possono dare ad una qualsiasi altra religione: Scientology è una setta, e anche ammettendo che Hubbard l'avesse fondata con buoni intenti, ormai è diventata solo una macchina per fare soldi tramite il lavaggio del cervello.
Quanto all'avvicinarlo ad Isaac Asimov, non mi preoccuperei: è vero che sa di affronto, ma mi sembra piuttosto che metta in ridicolo quel pazzo di uno scientologo, come un Michelangelo accanto a un Garpets. E poi, un incendio in una foresta non si preoccupa se accanto ha un cubetto di ghiaccio...

psionic ha detto...

ammettendo che Hubbard l'avesse fondata con buoni intenti

Uhmmmmmmm.....

[EOM]

ElDiego ha detto...

Complimenti Paolo per il tuo interessantissimo blog,
Una domanda : ma questa storia di Obama nato in Kenya e dunque ineleggibile come presidente degli States è una buffala ? Ecco il sito principale dei sostenitori di questa tesi : http://www.americasright.com/2008/12/challenging-obamas-eligibility-just.html
Un saluto.

psionic ha detto...

Ehm... in cima al blog c'e' una bellissima barra "cerca in questo sito".

Usandola, si ottengono risultati miracolosi:

Obama nato in Kenya
:-D

R3DKn16h7 ha detto...

Sono convinto che Ultimatum alla terra sia un film interessante, vedremo. Nel frattempo sono convinto che molti appassionati e non spolvereranno il VHS con il film del '51. Ovvio, non posso commentare prima di averlo visto ma se Reeves si dimostra all'altezza di Matrix è un buon inizio.


Avete visto come fanno a far aumentare le visite a Wikipedia? In pratica con il tentativo di censurare una Cover (questa pagina:http://en.wikipedia.org/wiki/Virgin_Killer) di un gruppo che ritrae un immagine scabrosa hanno aumentato le visite a quella pagina da 1000 a 128000, un effetto psicologico strepitoso...

vale56 ha detto...

Che Dianetics (il primo nome di Scientology) fosse un modo per fare soldi alle spalle dei gonzi lo scriveva anche Isaac Asimov nei commenti (stupendi) delle antologie da lui curate.

Iilaiel ha detto...

@yari.davoglio

C'è differenza fra una religione nata spontaneamente e che "serve" solo a soddisfare dati bisogni dei propri credenti (as. es wicca) ed un culto distruttivo nato e sviluppato per plagiare e controllare le persone.

Ad ogni modo se vuoi saperne di più su scientology ripeto il mio invito a visitare: www.allarmescientology.it

E' un immensa biblioteca che raccoglie (e nel caso siano esteri traduce) una massa impressionante di documenti. sentenze giudiziarie, testimonianze di ex memebri, inchieste giornalistiche, saggi sociologici e psicologici ecc...

Volendo c'è anche il news group free.it.religioni.scientology
animato da ex-membri che fanno attività informativa.

Tieni conto che se Paolo si iniziasse a occupare di scientology:

1) dovrebbe aprire un blog dedicato che richiederebbe minimo lo sforzo di gestione di unidcisettembre
2) si esporebbe alle policy di fair game (bersaglio libero) di Scn. Simpatiche direttive che impongono che i critici vengano diffamati, perseguitati e distrutti con qualunque mezzo. Basta pensare a cos'hanno fatto alla giornalista Paulette Cooper.
3) Gli si riempirebbe il il blog di rondroidi tipo il celeberrimo nilok di punto informatico (o peggio).

yari.davoglio ha detto...

LILAIEL,

certamente, di fatti non ho specificato nulla su Scientology fuorchè il fatto che è una religione :)

Concordo in pieno con te.

Yari D.

Dan ha detto...

">> ammettendo che Hubbard l'avesse fondata con buoni intenti

Uhmmmmmmm....."

Diciamo che ho voluto dargli il beneficio del dubbio (e che sono troppo buono)

"Sono convinto che Ultimatum alla terra sia un film interessante, vedremo. Nel frattempo sono convinto che molti appassionati e non spolvereranno il VHS con il film del '51. Ovvio, non posso commentare prima di averlo visto ma se Reeves si dimostra all'altezza di Matrix è un buon inizio."
La paura mia, come penso di tanti altri, non è la recitazione di Keanu Reeves, che tutti sappiamo essere buona e versatile. Il problema vero è la passione di Hollywood per gli effettoni speciali catastrofici, e in un film con un alieno praticamente onnipotente c'è da sbizzarrirsi. Già dai trailer ho visto formarsi crateri in piena città, interi isolati polverizzarsi... ora, ricorderò male perchè l'ho visto una volta sola tanto tempo fa, ma non mi sembra che ci fosse tutta questa orgia di distruzione... mica è la guerra dei mondi!

"Che Dianetics (il primo nome di Scientology) fosse un modo per fare soldi alle spalle dei gonzi lo scriveva anche Isaac Asimov nei commenti (stupendi) delle antologie da lui curate."
Sempre detto io che quell'uomo era un genio... rimpiango di non aver potuto andare a fargli visita e stringergli la mano finchè era ancora vivo.

"..di fatti non ho specificato nulla su Scientology fuorchè il fatto che è una religione :)"
Già definirla "religione" è conferirgli una dignità che non merita per niente. Più probabie che io dia di top model ad una scrofa...

Danilo Salvadori ha detto...

Mi unisco all'ultimo saluto ad Ackerman. Non lo sapevo. L'ho saputo ora leggendo il tuo post. Sigh. Il 2008 è stato un anno terribile da questo punto di vista.

Paolo e psionic: personalmente trovo positivo fare remake di film che han fatto successo. Per un semplice motivo: i più giovani ed i non appassionati avranno modo di gustarsi la storia originale senza dover "adattarsi" agli stili comunicativi a cui non sono avvezzi e magari andranno anche a ripescare il film precedente per vedere com'era e fare un confronto.

Trovo però osceno il fatto di modificare i messaggi dei film per adattarli ai tempi. Infatti lo spoiler che hai scritto mi ha ucciso psicologicamente. Anche se c'era poca speranza vista la coppia del regista (che viene da "filmoni" come "L'esorcismo di Emily Rose") e sceneggiatore (che non ha altre esperienze precedenti praticamente). Andrò comunque a vederlo per uscire piangendo e inca**ato come una biscia, come ho già fatto per il remake di "War of the Worlds" e per l'ennesimo pessimo adattamento cinematografico di "I am legend" che è riuscito addirittura a capovolgere completamente il messaggio originale di Matheson.

yari.davoglio ha detto...

DAN,

" Già definirla "religione" è conferirgli una dignità che non merita per niente. Più probabie che io dia di top model ad una scrofa... "

Dal vocabolario De Mauro:
"insieme di credenze, pratiche, atti di culto e sim., che esprimono il riconoscimento da parte degli esseri umani di un principio superiore, spec. della divinità: r. monoteista, politeista, panteistica, animista; praticare la r. | religiosità, devozione: un uomo di profonda r.; estens., timore della divinità: una persona senza r. | scherz., non c’è più r.!, per esprimere che non c’è più rispetto per nulla, spec. per le tradizioni"

"Religione" molto probabilmente deriva da rĕlĭgĭo , nelle accezioni di: superstizione, religione, religiosità, fede, vincolo, scrupolo. Questa attività vincolatrice, può riferirsi anche a leggi e norme e non solo a divinità.

Scientology rientra in pieno nell'etichetta "religione".

(Le religioni non sono scemenze, ma si basano su scemenze, nel senso di ingenuità, stupidità, che è ben diverso. Sia Ambrogio Donini che Friedrich Engels spiegano molto bene la nascita e lo sviluppo delle religioni: lo spiegano da appassionati di scienza e assetati di conoscenza.)

Have a nice night :)

Yari D.

Dan ha detto...

Appunto Yuri... un sistema di manipolazione e pressioni psicologiche per estorcere soldi e collaborazione a persone più o meno ingenue rientra nella definizione di religione solo se ne sei un forte detrattore.
Io la chiamerei piuttosto "truffa aggravata".