Cerca nel blog

2008/12/20

NeoOffice sistema lo zoom ipersensibile

Patch per NeoOffice corregge una bella magagna


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Vignetta di Moise, pubblicata qui per gentile concessione dell'autore.

NeoOffice è una bella alternativa a OpenOffice.org per chi usa il Mac (e gestisce meglio i font rispetto a OOo, anche se il problema sta diminuendo), ma ha una magagna che assilla gli utenti dalla mano non aggraziata come quella di Silvan: lo zoom del touchpad è troppo sensibile, per cui basta che sfioriate il touchpad con un dito della mano sinistra intanto che trascinate o spostate il cursore con la destra, e il documento rimpicciolisce a dimensioni lillipuziane o s'allarga a dismisura.

Quando la cosa succede, come a me, varie volte al giorno e fa perdere il segno di colpo, è piuttosto esasperante. OpenOffice.org non ha questo baco e gestisce molto meglio lo zoom (senza ricorrere al touchpad).

Ne avevo parlato con gli autori di NeoOffice via Internet durante la loro visita a Milano, e si vede che non sono l'unico maldestro fra i loro utenti, per cui è con gioia che annuncio la disponibilità della patch numero 5 per NeoOffice 2.5.5 che risolve il problema.

Dopo averla installata, occorre chiudere NeoOffice e dare il seguente comando in una finestra del Terminale:

defaults write org.neooffice.NeoOffice IgnoreTrackpadGestures -bool yes

Fatto questo, si riavvia NeoOffice e lo zoom a casaccio non si verifica più; resta disponibile lo scorrimento del documento tramite due dita unite sul touchpad.

13 commenti:

Francesco ha detto...

Io ho sentito uno sviluppatore italiano di Open Office, e mi ha detto che il problema dei font era stato corretto... Comunque non ho mac quindi non uso comunque NeoOffice :P

L'unica cosa di OpenOffice che non mi piace è appunto la gestione dei font.. Potevano metterci un pò di antialias...

Paolo Attivissimo ha detto...

E' stato migliorato ma non sistemato, almeno non nella ultima build che ho provato.

Maximilian Hunt ha detto...

Domanda da parte di chi non lo ha mai adoperato; esisterà mai una versione per win? Per adesso sul netbook vado avanti con OOo, che non mi entusiasma per velocità e per qulche altro limite più "tecnico", magari questo NeoOffice farà al caso mio.
Ah, giacchè mi trovo in zona ti pongo un'altra domanda: ricordo (ma l'età avanza) che avevi accennato in un articolo di qualche mese/anno fa la prossima uscita di Dragon NS per MacOsx. Se ne sa più nulla? Sul sito ufficiale c'è parecchio silenzio in proposito e non vedo su internet alternative "credibili".
Grazie mille

Maximilian

Daniel ha detto...

@ Maximilian Hunt

Hai mai provato Go-oo?
È la versione di openoffice.org "potenziata" dalla comunità... da cui deriva NeoOffice e tutte le versioni gia preinstallate nelle distribuzioni linux (go-oo c'è anche per wondows).
Essa ingloba le patch scartate da Sun Microsistem per motivi "politici".
Io, ad esempio, uso Ubuntu è quando apro openoffice.org in realtà sto usando go-oo.

http://go-oo.org/

Paolo Attivissimo ha detto...

Maximilian,

La versione di NeoOffice per Windows è... OpenOffice.org :-)

NeoOffice è nato come porting di OpenOffice.org per il mondo Mac, dato che gli sviluppatori di OOO erano troppo presi per fare una versione Mac.

Ora è uscito OOO anche per Mac e sta riguadagnando il tempo speso altrove, ma per ora NeoOffice è più integrato e completo.


A proposito di Dragon: ho acquistato e provato la versione Mac. E' un disastro. Spero di trovare il tempo di recensirla per bene, ma ti consiglio caldamente di non acquistarla.

Maximilian Hunt ha detto...

@paolo attivissimo: allora come non detto, sia per quanto riguarda Neo/OOo, sia per quanto riguarda Dragon per Mac. Dato che non ne hai citati immagino non esistano programmi di dettatura affidabili su OSX, bella seccatura...

Grazie comunque per la risposta.

Maximilian

battistad ha detto...

Banda larga mobile a 28 Megabit
al secondo nella prima metà del 2009
La tecnologia HSPA+, basata su chipset Qualcomm, partirà da 21 Mbit in downlad e 5,7 in upload

Navigare in mobilità con il pc portatile a 28 Megabit al secondo: uan velocità da fantascienza, ben superiore a quelle dell'Adsl domestica, che però diventerà realtà già a partire dal 2009. Sarà Telecom Italia a offrire l'anno prossimo questo tipo di connessioni in banda larga mobili, prima in Europa. L'azienda sta sperimentando nei laboratori di Torino i prodotti del nuovo broadband che saranno lanciato sul mercato già dalla prossima primavera.

«Grazie alla tecnologia HSPA+ basata su chipset Qualcomm - si legge in una nota di Telecom Italia - saremo in grado di offrire ai propri clienti, già a partire dalla metà del prossimo anno, una prima Data Card per PC in grado di consentire connessioni ad internet in mobilità ad una velocità pari a 21 Megabit in download (5,7 Megabit in upload), che arriveranno ai 28 Megabit nella seconda parte del 2009». Enrico Salvatori, senior vice president di Qualcomm Europe parla di «un cambiamento radicale per il mercato della telefonia mobile europeo. La nostra tecnologia abiliterà una nuova generazione di servizi wireless in grado di ridefinire le caratteristiche del mobile Internet e trasformerà l'esperienza della navigazione in mobilità». Al momento non sono stati comunicati i dettagli dell'offerta commerciale, a partire dai costi per gli utenti.

Dal Corriere del 22/12:
qualcuno può tradurre in italiano?

gfranza ha detto...

x battistad
la traduzione è banale:
"fuffa" o, se preferisci "yadda yadda ..."
la spiegazione della traduzione è che pubblicizzano una cosa che verrà forse tra 6 mesi e per cui non hanno le strutture (10 persone su una cella fanno oltre 100 Mbit - come le collegano le celle ?)
Poi Telecom Italia è una garanzia: se la introducono sarà la loro Waterloo (French side - tanto per loro Napoleone ha vinto, poi immagino si sia ritirato a spperimentare HDSPA a S.Elena)

Giovanni

VITRIOL ha detto...

Di OOo è appena stata rilasciata la 3.0.1 RC1 (versione interna OOO300_m14):

http://ftp5.gwdg.de/pub/openoffice/extended/3.0.1rc1/

Saluti
VITRIOL

Andrea ha detto...

Ma, ora io non sono (purtroppo) un utente mac, non era piu carino mettere un'opzione in qualche menu invece di quel bel comando?

Pupottina ha detto...

non sapendo quando potrò ripassare, visti gli impegni festivi e le corse per i regali di questi giorni, passo ora a farti i miei MIGLIORI AUGURI di Buon Natale ... un abbraccio ^______________^

Anonimo ha detto...

E meglio Microsoft Office 2007

ataru1976 ha detto...

Costa anche infinitamente di più...