Cerca nel blog

2008/09/02

Il ritorno dei ragni giganti urlatori

Antibufala: ragni giganti approdano in Inghilterra, uccidono cane!


Durante la pausa estiva del Disinformatico radiofonico ha suscitato notevole ribrezzo, soprattutto fra gli aracnofobi come il vostro umile servitore, la notizia di un ragno gigante che sarebbe stato portato per errore in Inghilterra dall'Afghanistan, nascosto dentro una valigia, e avrebbe ucciso il cane di casa.

La vicenda, secondo la BBC, si è svolta nell'Essex, a Colchester: a giugno di quest'anno, il signor Rodney Griffiths è tornato dall'Afghanistan, dove aveva prestato servizio nelle forze armate britanniche. I figli, di 18 e 16 anni, hanno poi avvistato in casa un ragno molto grande, color sabbia, e andando su Internet l'hanno identificato come un camel spider: una vecchia conoscenza del Servizio Antibufala.

E' infatti il camel spider (in realtà non è un ragno vero e proprio, ma un membro della famiglia dei solifugi) la simpatica bestiola di 16 centimetri alla quale una celebre leggenda metropolitana (sbufalata qui) attribuisce dimensioni e prestazioni mitiche, compresa l'abilità di urlare e di rincorrere le persone, nonché (dulcis in fundo) di anestetizzare con il morso e poi rosicchiare gambe o braccia delle proprie vittime per tutta la notte.

Il "ragno" non è stato trovato in casa Griffiths nonostante l'intervento della Protezione Animali locale e i membri della famiglia si rifiutano di rientrare nella propria abitazione. Fifoni. Si procurino un lanciafiamme, un visore notturno, e stabiliscano dei turni di veglia e la piantino di lagnarsi.

Fin qui la storia è plausibile, ma quello che perplime è un dettaglio della storia dei Griffiths: stando alla CNN, secondo la famiglia il cane di casa, Cassie, sarebbe morto per colpa del "ragno".

Il fatto è che i solifugi non sono velenosi: uccidono le prede schiacciandole fra le potenti mascelle (ora vi sentite molto più tranquilli, vero?). Il veterinario non è stato in grado di determinare le cause della morte del cane, ma se da un lato si può escludere il morso del camel spider, personalmente non escluderei che sia crepato di paura.

L'articolo della BBC è accompagnato da un video che sconsiglio vivamente a chi trova ripugnanti queste creature.

24 commenti:

Hanmar ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hanmar ha detto...

Non so perche' ma mi ha postato il commento nell'articolo sbagliato.

Quello giusto per questo e':
non e' che il cane e' morto di indigestione? Magari i "ragni" erano due e lui se ne e' pappato uno :P

Saluti
Hanmar

Maximilian Hunt ha detto...

beh, in ogni caso non si può parlare di bufala in senso "classico". Questa famiglia esiste davvero in inghilterra (ne avevo anche letto il cognome ed i nomi dei coniugi), e davvero lei ha visto (o crede) il ragnogne in questione. Che poi il cane sia morto per altre situazioni è fuor di dubbio.

p.s. a Paolo: grazie mille per avermi rassicurato sull'assenza del veleno, vuoi mettere delle belle mascelle? :)

MarcoB ha detto...

Il fatto è che i solifugi non sono velenosi: uccidono le prede schiacciandole fra le potenti mascelle (ora vi sentite molto più tranquilli, vero?). Il veterinario non è stato in grado di determinare le cause della morte del cane, ma se da un lato si può escludere il morso del camel spider, personalmente non escluderei che sia crepato di paura.

Sentire un aracnofobo che smonta una leggenda metropolitana sui ragni giganti e' bellissimo :-D

Carlo ha detto...

Poiché sei sempre molto attento alle sfumature linguistiche e lessicali, ti segnalo che la parola PERPLIMERE non esiste nel vocabolario italiano. O sì?

http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4409&ctg_id=44

vanni ha detto...

mi ricorda vagamente un articolo di qualche tempo fa...

http://www.corriere.it/cronache/08_maggio_17/ragni_giganti_7fa2557c-2427-11dd-8b30-00144f486ba6.shtml

Paolo Attivissimo ha detto...

Infatti avevo usato "perplimere" con intento scherzoso, ma come dice la Crusca, è una parola nuova ma che ha una perfetta adeguatezza morfologica.

Fabio ha detto...

Anche un tg nazionale (non ricordo se Rai o Mediaset) ha mostrato un servizio simile.

Hanmar ha detto...

Beh, cerchiamo di non sparare sulla Croce Rossa, come al solito :P

Comunque e' la dimostrazione che anche la mitica BBC a volte spara delle bojate galattiche senza controllare.

Saluti
Hanmar

Gianni Stival ha detto...

Forse il cane è morto per ragioni sue. Poi il ragno ne ha rosicchiato la carcassa e dall'aver osservato le tracce lasciate dal ragno la ferma convinzione della famiglia.

JohnWayneJr ha detto...

Quello che forse a voi tutti che ridete e scherzate sfugge, é che il ragno non l'hanno ancora trovato!!!!!!

Io non solo mi rifiuterei di tornare a casa, ma andrei a vivere in un altro paese fino ad allarme rientrato!!!

Se lo vedo io un ragno così faccio la fine del cane. Però un cane aracnofobo fa simpatia! Poverino!

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@gianni: Forse il cane è morto per ragioni sue. Poi il ragno ne ha rosicchiato la carcassa e dall'aver osservato le tracce lasciate dal ragno la ferma convinzione della famiglia.
Dove hai letto che il ragno ne ha rosicchiato la carcassa? Nessuno lo ha detto. E, in ogni caso, il ragno avrebbe dovuto stare solo per giorni con la carcassa per produrre delle scorticature degne di attenzione. Stiamo parlando di un esserino con una bocca larga 2/3 centrimetri, non di un leone..

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@vanni

pure lì.. esagerazioni giornalistiche: possono spaventare dei ragni di cotal forma? secondo me poco..
http://it.wikipedia.org/wiki/Opilionidi

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

allora, visto che siete tutti molto appassionati di ragni :D perché non vi fate un giretto su questo sito
http://digilander.libero.it/luciuspz/ragnonero2.htm
di un aracnofilo lucano che ha "allevato" dei piccoli ragni neri misteriosi
se riuscirete a superare il senso di orrido scoprirete un mondo incredibile, quello dei ragni

vanni ha detto...

@ thedrakkar

"possono spaventare dei ragni di cotal forma?"

uhm... ehm...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@vanni

ehehe ho capito :)

Giuliano47 ha detto...

Attivissimo ha scritto:
"aracnofobi come il vostro umile servitore"

Come?? Non ti piacciono i ragni?
Ma invece sai che buoni, impanati e fritti, sgranocchiati dalle le tue sensibili mascelle!
:-)

anonimo

Mostro 34 ha detto...

come si fa a non accorgersi di aver in valigia un "ragnetto" grande 16 cm?

Stepan Mussorgsky ha detto...

il ragno è forse l'unico essere vivente che mi fa schifo e mi piace un sacco allo stesso tempo O_o

in casa mia ne tengo uno, mi ci sono affezionato e poi è piccolo :D

se invece vedessi una cosa tipo quella della bbc che mi zampettasse davanti sul terreno farei un salto all'indietro degno di un grillo :D (una volta atterrato, cercherei un lungo bastone...l'ideale sarebbe un badile...)

Emanuele Ciriachi ha detto...

Vogliamo restare in tema di ragni giganti?

MFH ha detto...

Animaletti interessanti. :)
Cercando su wikipedia inglese si può notare come questi animali abbiano delle caratteristiche che ricordano anche degli scorpioni, nello specifico un paio supplementare di arti (se contate sulla foto nell'articolo si vedono chiaramente 10 "zampe") analoghi alle chele dello scorpione, e anche il corpo piuttosto allungato, che nello scorpione termina in una coda.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@mfh:

o solifugi (solifugae) sono tuttavia un ordine degli aracnidi, come i ragni (aranae) e gli scorpioni (scorpines)

sono cugini tra loro diciamo

MFH ha detto...

Sì, lo so. Erano solo, come dire, "pensieri ad alta voce".

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

:-)