Cerca nel blog

2008/09/02

Cospirazionismo a Lugano, parlano i tecnici

I misteri dell'11 settembre spiegati dagli esperti


L'11 settembre prossimo, come preannunciato, si terrà a Lugano un incontro pubblico dedicato agli attentati del 2001 e al cospirazionismo che ne è scaturito.

L'appuntamento è confermato per le 18 all'Auditorium dell'Università della Svizzera Italiana, in via G. Buffi 13. I relatori saranno un ingegnere strutturista, un pilota di linea, un esperto di intelligence e il sottoscritto.

Nella prima parte dell'incontro, aperto a tutti e ad ingresso gratuito, i relatori presenteranno gli argomenti di loro competenza. Per evitare interruzioni e divagazioni avvenute in altre occasioni analoghe e consentire l'esposizione chiara delle relazioni, in questa fase non saranno accolte domande del pubblico.

Nella seconda parte si aprirà il dibattito con il pubblico e il moderatore raccoglierà spunti e domande dai presenti. L'incontro terminerà alle 20.

In considerazione del documentato rischio di strumentalizzazioni e manipolazioni, gli organizzatori hanno posto il divieto di ripresa audio e video (foto comprese) da parte del pubblico.

A tutela dei relatori, l'intero incontro verrà comunque videoregistrato per tenere traccia delle esatte dichiarazioni fatte dai presenti. Non è prevista la diffusione di questa registrazione.

Sarà allestita una zona specifica, discosta dal palco dei relatori e dal pubblico, per eventuali interviste radio e TV.

E' disponibile una cartina della città e una mappa dell'Università che, insieme alle istruzioni fornite dall'ateneo, consentono di raggiungere agevolmente l'Auditorium. Per ulteriori informazioni, siete pregati di contattare gli organizzatori presso micinque@gmail.com.

26 commenti:

Gabriyel ha detto...

peccato per la mancata diffusione...

Romualdo Grillo ha detto...

Ho sempre pensato che per far emergere la verità il metodo migliore sia quello di discutere ad armi pari.
Qui le armi non sono pari, solo alcuni avranno a diaposizione la registrazione.
Se Giulietto Chiesa avesse organizzato un dibattito con queste stesse regole, avremmo tutti, giustamente, protestato.

Paolo, capisco che le regole forse non le hai stabilite tu, ma che ne pensi? Ti ci riconosci?

Maximilian Hunt ha detto...

Peccato che chi, come me, sarà lontano non potrà saperne nulla. Mi auguro almeno un bel report dell'evento.

Hanmar ha detto...

Sono d'accordo con romualdo.

Saluti
Hanmar

Paolo Attivissimo ha detto...

Romualdo,

Giulietto Chiesa ha già organizzato un evento di questo genere con queste regole: la proiezione della prima edizione di "Zero". Quella che conteneva David Shayler come "esperto", che poi è stato rimosso quando abbiamo segnalato che Shayler ha annunciato di essere il nuovo Messia oltre che la reincarnazione di re Artù. Dettagli qui.

Io c'ero, e l'ho vista e ho preso, insieme ad amici, dettagliatissimi appunti. Io e loro sappiamo cosa abbiamo visto e lo possiamo testimoniare. Ma non esiste alcun filmato pubblico di quella proiezione.

Diritto d'autore, dirai? Certo. Ma esiste anche il diritto di cronaca.

Per quanto riguarda Lugano, le regole non le ho stabilite io: le capisco, visti i precedenti, ma non le condivido. Però erano l'unico modo per avere relatori tecnici, perché nella loro posizione professionale finire su Youtube, tagliati e rimontati, non è particolarmente apprezzato.

Ci sarà comunque un resoconto dettagliato post eventum.

Romualdo Grillo ha detto...

Grazie della risposta, Paolo.
Che ne diresti di proporre la diffusione del solo audio? Forse metterebbe meno in imbarazzo i relatori.
Se qualcuno degli esperti che interverranno è in ascolto gli vorrei dire:

Rinunciare ad un po' di privacy, ad un po di tranquillità, ed in tempi moderni rischiare di finire su youtube, è il prezzo da pagare per dare un contributo alla ricerca della verità.

Questo lo dico senza voler giudicare nessuno, io stesso uso su internet il mio vero nome, ma la mia faccia su youtube non l'ho mai messa.

OperationOne ha detto...

anche l'audio si può tagliare e rimontare, purtroppo...

Radio Pazza ha detto...

Ciao, scambio link?

Bak

ps. radiopazza.blogspot.com number 7 is online

markogts ha detto...

OT aspetto opinioni su Google Chrome

Anonimo ha detto...

Io l'ho conosciuta propria attraverso un servizio trasmesso su Matrix in cui smantellava in modo impeccabile le panzane costruite ad hoc sul 11/9 di stampo paranoico-complottista.
Da allora seguo il suo sito e il suo blog che considero veri e propri servizi di pubblica utilità.

Grazie.

repiazz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
repiazz ha detto...

terribilmente OT
una scarica di adrenalina per gli sciacomici???
(stavolta il link non mi funziona, riporto l'URL spezzato
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/
08_settembre_03/navi_robot_riscaldamento
_7c925ab4-79bb-11dd-9aa0-00144f02aabc.shtml)

brain_use ha detto...

veri e propri servizi di pubblica utilità

Concordo.
Potremmo costituire una bella ONLUS conferendo Paolo in natura... ;-)

OperationOne ha detto...

OT humour sciachimista:

questa webcomic promette bene...!

http://www.inked.it/images/widget_ita/00187.jpg

tutta la serie è qui:

http://bonny-ed.blogspot.com/

Francesco Sblendorio ha detto...

@Paolo:

Puoi indicare qualche caso di rimontaggio "ad arte" di questo tipo di conferenze?

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

non ho traccia di rimontaggi veri e propri di conferenze e gli organizzatori non vogliono certo essere i primi, visto che la storia del cospirazionismo è fondata sull'uso delle citazioni fuori contesto (il famoso "cruise missile" di Mike Walter o il "non c'erano cadaveri" di Wallace Miller, giusto per dirne un paio).

A livello nostrano, le mie (poche) parole a Matrix sono state storpiate e distorte in tutte le salse dai luogocomunesi, nonostante la loro trascrizione sia stata pubblicata da tempo. Anche Mazzucco, nella sua "controcritica" a uno dei miei filmati a Matrix, ha manipolato le mie parole facendo sembrare che io abbia detto cose ben diverse dalla realtà.

Questi sono gli esempi che mi vengono in mente al volo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Dimenticavo il "pull it" di Silverstein. I complottisti dicono sempre che Silverstein disse che fu _lui_ a dare l'ordine. In realtà dice "And they made that decision to pull and then we watched the building collapse."

brain_use ha detto...

Paolo, le sue parole furono:
"We've had such terrible loss of life, maybe the smartest thing to do is pull it. And they made that decision to pull and we watched the building collapse."

In effetti è al primo "pull-it" che fanno riferimento i complottisti.

Non che questo cambi la sostanza, visto il significato distorto che gli danno, eh... ;-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Brain,

i complottisti sbagliano sia la storia del "pull it", sia la citazione esatta di Silverstein. Dicono quasi invariabilmente che fu _lui_ a dare l'ordine (la citano come "WE made that decision", mentre è "THEY made that decision").

C'è un filmato da qualche parte, credo di Mark Roberts, che è esemplare in questo senso.

mastrocigliegia ha detto...

brain_use ha detto...
In effetti è al primo "pull-it" che fanno riferimento i complottisti.


Fa un po' il paio con le parole di Jovenko. Stracitato quando disse che il crollo del wtc7 sembrava una demolizione controllata, nessun complottista lo ha ca...considerato quando (nella stessa intervista) negò che per i wtc 1 & 2 la demolizione controllata sarebbe stata impossibile.

mc

brain_use ha detto...

Paolo, Mastrocigliegia:
non ho mica detto che hanno ragione... :(

Sappiamo bene come vengano tagliuzzate ad-hoc le interviste e le testimonianze dai complottisti: io lo chiamo metodo del taglia-strappa-cuci-adatta-incolla.

Onestamente non conoscevo la falsificazione di ""WE made that decision", ma in compenso ricordo diversi commenti in cui viene citato: "the smartest thing to do is pull it" ... "we watched the building collapse".

Non è molto diverso, come metodo per falsare il significato.

Leonardo Salvaggio ha detto...

Brain_use,

ci sarai a Lugano?

brain_use ha detto...

Non ne ho la certezza ma sto facendo un po' di arrampicate sui vetri... :)
Tu?

Leonardo Salvaggio ha detto...

Si, io ci sono.

Dan ha detto...

Devo dire che capisco le ragioni delle "regole" adottate per la conferenza. Certo, un filmato è meglio di un articolo di resoconto, ma se ci si fida del giornalista che lo redige non ci sono problemi. Quindi, gli unici che avranno da ridire saranno ovviamente i complottisti perchè per loro un articolo scritto da Attivissimo è come un comunicato della CIA, ma tanto sappiamo già che i complottisti hanno sempre da ridire su qualcosa...

Sys Req ha detto...

A proposito... CIA... MI5... ci sarà nessuno del Mossad?