Cerca nel blog

2008/09/16

iPhone aggiornato e già craccato

Aggiornamento iPhone, turata la falla


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "franco.gib****" e "eos7337".

Apple ha rilasciato un aggiornamento, la versione 2.1, per il software dell'iPhone, che allunga la durata della batteria, riduce il problema della caduta delle chiamate e rattoppa otto falle di sicurezza, compresa quella che permetteva di scavalcare il PIN di protezione.

Per aggiornare l'iPhone, basta collegarlo ad iTunes.

Al tempo stesso, il sistema chiuso di Apple è già stato scardinato anche nella sua nuova versione, come riferisce Melablog. Continua quindi la caccia a guardie e ladri intorno al diritto di usare i prodotti che acquistiamo nel modo che vogliamo, senza sottostare all'arbitrio dei produttori che li vendono menomati intenzionalmente.

A questo proposito vale la pena di segnalare che Apple ha bandito un programma indesiderato dall'App Store, il negozio online di programmi per iPhone e iPod Touch, l'unico dal quale si possono installare programmi su questi dispositivi se non li si "libera" dai vincoli artificiosi imposti dal produttore. Il programma, Podcaster, era indesiderato per una ragione molto semplice: duplicava la funzione di podcasting di iTunes. In altre parole, era in concorrenza con iTunes. E zio Steve non vuole la concorrenza.

12 commenti:

Nemo ha detto...

Mi chiedo come mai i nuovi prodotti Apple stiano soffrendo di un numero così elevato di bug.
Non penso che i progettisti siano diventati improvvisamente degli incapaci.
E' da attribuirsi allora all'enorme popolarità che stanno avendo i vari iPhone, iPod ecc.?
Ovvero, prima i bug c'erano ma non se ne preoccupava nessuno?
Cosa mi sfugge?

Pippolillo ha detto...

Io invece mi chiedo come riescano a vendere un oggetto con molti problemi a 499 euro in Italia, con funzioni assolutamente inutili per il 99% degli acquirenti.

Potenza del marketing.
Rendiamo grazie al Dio marketing.
Amen.

Nemo ha detto...

Penso nello stesso modo in cui, tanti anni fa, sono riusciti a vendere un numero spropositato di copie di Windows 95.
Grazie a un'ottima campagna di marketing, la gente faceva la fila fuori dai negozi per potersi portare a casa un 'semplice' sistema operativo.
Il lato positivo, secondo me, è stato che da quel momento in poi l'informatica è diventata 'per tutti'.

IlTremendo ha detto...

@nemo1: ci sono varie chiavi di lettura sul fatto che i nuovi prodotti soffrano di molti bug.
1) come dici tu, prima c'erano ma nessuno se ne accorgeva
2) prima la apple era un'azienda seria, ora è diventata solo marketing
3) per avere un iphone completo in tute le funzionalità, devi fare delle modifiche al sw, le quali bloccano gli aggiornamenti.
Quindi per rimediare ai bug, non puoi modificare il sw, e per avere determinate funzionalità che avresti gratis su un iphone craccato, su un iphone normale devi pagare
4) alla apple non lavorano più gli sviluppatori di una volta
5) La Apple che tutti apprezziamo è figlia degli anni a cavallo tra gli 80 e i 90, cioè quando Jobs creava (e poi falliva) la next computer, e le cose migliori derivano proprio da progetti ideati in quegli anni (uno su tutti: i processori powerpc). Dal suo ritorno, Jobs ha portato solamente novità a sfondo pubblicitario (imac), dedicandosi quasi esclusivamente al mondo consumer, e non alle varie nicchie in cui prima protagonista assoluta era Apple, ed ora ne é diventata una dei tanti attori.

Bigbertho ha detto...

Io ho acquistato un anno e mezzo fa un macbook per sostituire il mio fido pc. Devo dire che mi sono trovato davvero molto bene. Ad ogni modo, non mi sento di seguire la linea di molti apple-boys che quasi venerano Jobs manco fosse esponente di chissà quale religione. Con l'iPhone apple ha realizzato un buon prodotto a mio avviso, ma non condivido assolutamente la politica di distribuzione e le condizioni cui sottostare per adoperare il prodotto in questione. Se non fosse che a me serve un telefono "da battaglia", acquisterei sicuramente liPhone, ma credo che lo sbloccherei subito. So che invaliderebbe la garanzia, ma di un aggeggio mio ci faccio quel che voglio... o no? Ad ogni modo, sfruttando google un pochino, pare esistano soluzioni anche per la garanzia.

andynaz ha detto...

quel programma non è il solo ad essere sparito, anche NetShare è stato rimosso, pare perché usare l'iPhone come modem non s'ha da fare (il traffico che compri per l'iPhone lo devi usare solo con l'iPhone, non con il PC)

quelli che l'hanno sviluppato, dicono che non tornerà mai più sull'AppleStore

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@nemo

beh però per chi usava windows 3.1, windows 95 era veramente un bel prodotto (oppure è meglio dire che windows 3.1 era veramente un pessimo prodotto, ciò non toglie che per un utente windows passare a 95 era molto consigliato)
a scanso di equivoci a quel tempo usavo AmigaOS, quindi non sono di parte :)

Nemo ha detto...

@thedrakkar:
Windows 95 era un buon prodotto (multitasking, ecc.), ma le persone si sono affannate per acquistare un prodotto che avrebbe permesso, una volta acceso il pc, di ammirarlo, giocare con le icone, senza avere nient'altro tra le mani.
Potrei capire l'impazienza per un nuovo software che si cerca da tempo, che aumenterebbe la produttività o cose del genere.
Ma 'sbavare' dietro ad un sistema operativo mi sembra un po' come essere entusiasti per aver acquistato 20 litri di benzina verde, avendo tra le mani solo il motore senza il resto di un'autovettura :)

arturo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Arturo,

evita il turpiloquio a questi livelli, non è accettabile.

Unknown ha detto...

Da sviluppatore posso solo rabbrividire ... l'IPhone è più chiusi verso gli sviluppatori delle console di Sony e Nintendo e perfino del Blue-Ray (che per lo meno supporta Java)!

Tutto questo è l'evidente frutto del conflitto di interessi fra Apple venditrice di hardware e Apple venditrice di software.

Pensate come vi sentireste se all'improvviso non poteste più vendere il frutto del vostro lavoro perché fa risparmiare troppo chi lo compra!

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@massimo musante

da informatico professionista, ma anche da "consumatore informatico" ti quoto in toto!