Cerca nel blog

2008/09/04

Ci vediamo a Torino il 6?

Bufale e antibufala a Torino


Questo sabato (dopodomani, insomma) alle 21 sarò ospite del CICAP a Torino per una conferenza intitolata "Voci, bufale e leggende metropolitane" presso il parco del Mausoleo della Bela Rosin a Torino in Strada Castello di Mirafiori 0. L'incontro è aperto a tutti e gratuito. Se vi servono dettagli, contattate l'ufficio stampa del CICAP: telefono/fax 049-686870, e-mail ufficiostampa chiocciola cicap.org.

A proposito di bufale, davvero notevole quella in cui sono incappati La Stampa e il Corriere pubblicando l'immagine della falsa copertina di Vogue che raffigura Sarah Palin, la probabile candidata repubblicana alla vicepresidenza degli Stati Uniti. Ennesima figura dei giornalisti "seri", quelli che sono pagati per fare il mestiere e che dovrebbero in teoria controllare le fonti (o almeno levarsi le fette di salame dagli occhi, perché il fotomontaggio della Palin è particolarmente evidente). Ne parla Massimo Mantellini qui, con foto della prima pagina del giornale. Se qualcuno ne avesse copia cartacea e me la portasse a Torino, sarebbe una piacevole aggiunta alla mia galleria di trofei di cacciatore di bufale. La Stampa s'è scusata.

Per gli appassionati di belle immagini astronomiche, segnalo la foto e l'animazione video della Luna che passa davanti alla Terra, scattata da 50 milioni di chilometri dalla sonda Deep Impact. L'immagine, oltre a essere splendida, rivela anche il vero colore della Luna, fonte di molti degli errori da cui nascono le panzane di chi nega gli sbarchi umani sulla Luna. Ne parlo nel blog Complotti Lunari.

Restando in tema, guardate il passaggio delle nuvole nel cielo di Marte. Visto dal suolo.

Un'ultima cosa di corsa: evitate per ora Google Chrome, il nuovo browser del nuovo Grande Fratello. Bello, veloce, leggero; ma è soltanto un browser, per l'amor del cielo. Per quanto sia tecnicamente interessante la scelta d'interfaccia e la modalità di sicurezza che isola le singole schede di navigazione, non è certo una rivoluzione. E' semmai un modo efficace per consentire a Google di fare le scarpe a Internet Explorer e associare il proprio potentissimo marchio anche alla navigazione nelle pagine Web.

Cosa ben più significativa, le condizioni di licenza, probabilmente scritte male da un avvocatucolo semiappisolato, per ora sembrano consentire a Google di ripubblicare e far proprio qualsiasi cosa pubblichiate su Internet tramite Chrome. E c'è già la prima falla.

32 commenti:

Maximilian Hunt ha detto...

Ma accidenti, il fotomontaggio della Pain è fatto davvero malissimo, come si può non accorgersi?

Paolo Attivissimo ha detto...

La voglia di scoop è un paraocchi potentissimo.

mattia ha detto...

/google_chrome_eula_sucks/

ah... ma quindi "sucks" si può usare così, senza troppi problemi?
Io pensavo che fosse un po' volgarotto... anche perché quando mi scappa mentre insegno di solito gli studenti rimangono un po' di stucco.
Ma forse è meno pesante di quel che penso se lo usa anche theregister... o no?

mattia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mattia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
markogts ha detto...

Grazie per le dritte su Chrome! Io l'ho installato e ci ho giochicchiato per una mezz'oretta. Si vantano tanto delle potenzialità java, eppure un sacco di siti che ho visitato mi diceva che non era disponibile il plug-in.

Veloce e stabile in effetti, da profano, direi che lo è. Anche l'autocomposizione degli indirizzi è fatta bene.

La funzione di ingrandimento però non è fatta bene come quella di firefox 3.0, che resta il mio browser preferito.

Paolo Attivissimo ha detto...

Mattia,

"This cabbage flavored icecream SUCKS!" lo può dire tranquillamente un ragazzino.

E' quando viene precisato qual è la parte anatomica che riceve l'azione del verbo che si passa dal colloquiale al volgare.

happy h ha detto...

Ehilà, il paragrafo sulla proprietà dei contenuti pubblicati è stato eliminato. E bravi.
Esatto, "sucks" vuole dire "fa schifo" senza ambiguità. Esempio "As a minister, Ms. Gelmini sucks"...

Davide ha detto...

Trovo anche io che sia prematuro vedere nel browser di google un miracolo tecnologico. Ha dei punti forti rispetto agli altri ma anche molti deboli. E poi inizio a trovare inquietante l'onnipresenza di google in giro per i pc di tutto il mondo!

mattia ha detto...

Sì, Paolo, non intendevo "to suck" quelle robe li...
E' che mi è capitato di dire, durante un laboratorio in cui non funzionava una mazza, frasi tipo "This voltmeter really sucks" e gli studenti sono rimasti... un po' "sorpresi".
Ma a quanto mi dici, non c'è niente di male. Buono a sapersi.

Anonimo ha detto...

beh io continuerò ad essere fedele a Firefox.
ma cosa c'è di male nel voler far le scarpe ad IE, visto il comportamente di MS negli ultimi 20 anni di informatica?

Unknown ha detto...

Sono appena andato a rileggermi la licenza di Google Chrome: quella in inglese l'hanno aggiornata nella sezione 11 rimuovendo la parte in cui Google si appropriava dei contenuti pubblicati tramite i 'Servizi'.
La licenza italiana invece non e' stata modificata e recita ancora:

11. Licenza sui Contenuti concessa dall'utente

11.1 L'utente è proprietario del copyright e di qualsiasi altro diritto già posseduto sui Contenuti inviati, pubblicati o visualizzati su o tramite i Servizi. Inviando, pubblicando o visualizzando i Contenuti, l'utente concede a Google una licenza perenne, irrevocabile, internazionale, non soggetta a diritti d'autore e non esclusiva per riprodurre, adattare, modificare, tradurre, pubblicare, eseguire in pubblico, visualizzare pubblicamente e distribuire qualsiasi Contenuto inviato, pubblicato o visualizzato su o tramite i Servizi. Detta licenza ha il solo scopo di autorizzare Google a visualizzare, distribuire e promuovere i Servizi e può essere revocata per alcuni Servizi, come definito nei Termini aggiuntivi dei Servizi in oggetto.

11.2 L'utente conviene che detta licenza includa un diritto per Google di rendere tali Contenuti disponibili per altre aziende, organizzazioni o altri soggetti con cui Google abbia rapporti per la fornitura di servizi diffusi e di utilizzare tali Contenuti in relazione alla fornitura di tali servizi.

11.3 L'utente riconosce che Google, nell'esecuzione delle operazioni tecniche necessarie per fornire i Servizi ai propri utenti, può (a) trasmettere o distribuire i Contenuti dell'utente su varie reti pubbliche e con vari mezzi e (b) apportare ai Contenuti dell'utente le modifiche necessarie per renderli conformi ai requisiti tecnici delle reti, dei dispositivi, dei servizi o dei mezzi di connessione. L'utente accetta che tale licenza dovrà autorizzare Google a intraprendere tali azioni.

11.4 L'utente conferma e garantisce a Google di disporre di tutti i diritti, del potere e dell'autorità necessari per concedere la suddetta licenza.

Petitfrere ha detto...

Scusate se cambio discorso, ma vorrei far notare una cosa sconvolgente insita nel filmatino della NASA sulle nuvole marziane: ci sono le contrails anche su Marte!!!

Se guardate bene, dal fotogramma 2 al 9 circa ci sono delle nuvole diritte e parallele che passano nel terzo superiore dell'immagine, chiaro segno di contrails!!

E se si guarda bene, c'è pure un tanker NATO che passa nell'ultimo fotogramma ;)

Rodri ha detto...

Quella di Vogue possiamo farla anche per Paolo... C'è su un sito un editor online dove fabbricare la copertina a piacimento, scegliendo scritte, colori, foto e quant'altro.
Insomma, per i giornali è roba da scivolare su una buccia di banana... marcia da tempo.

markogts ha detto...

Ma Bart Simpson non dice "suck my socks"? Ciucciami il calzino... Ehm...

Paolo Attivissimo ha detto...

markogts,

ho infatti precisato "parte anatomica".

Se per te il calzino fosse diventata una parte anatomica, credo dovresti cambiarti i calzini più spesso :-)

Patriots ha detto...

Mi sembra che Bart dica "Eat my shorts" ma l'abbiano tradotto con "ciucciati il calzino".

Dan ha detto...

"La voglia di scoop è un paraocchi potentissimo."
Per non parlare dell'incompetenza.

Come sviluppatore, non posso che essere contento per ogni IE (in particolare il 6) in meno sulla rete. Però devo dire che la clausola 11, unita all'onnipesenza di Google in mail, pubblicazione, blog eccetera faccia venire i brividi uniti a legittimi dubbi sulla presunta sete di potere di big G...

Andrea Sacchini ha detto...

> E' semmai un modo efficace per consentire a Google di fare le scarpe a Internet Explorer

Beh, non mi pare che sia una soddisfazione da poco (sempre ammesso che ci riesca, cosa di cui dubito fortemente)... :-)

donninadelcervello ha detto...

Non che avessi qualche dubbio, comunque sulla copertina tarocca di Vogue c'è cascato anche Studio Aperto oggi a pranzo. Eccovi il link, che si apre - finezza - con la pubblicità di un water chimico:
http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=studioaperto&data=2008/09/04&id=39181&categoria=edizione/servizio&from=studioaperto

donninadelcervello ha detto...

Non che avessi qualche dubbio, comunque sulla copertina tarocca di Vogue c'è cascato anche Studio Aperto oggi a pranzo. Eccovi il link, che si apre - finezza - con la pubblicità di un water chimico:
http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=studioaperto&data=2008/09/04&id=39181&categoria=edizione/servizio&from=studioaperto

Stepan Mussorgsky ha detto...

azz! il montaggio l'ho notato non appena ho aperto la pagina del blog di Mantellini! Si nota aanche da lì, eppure l'immagine è piccola! :D

Unknown ha detto...

Sarà... ma la mano lunga di google comincia ad essere ingombrante quanto quella della microsoft.
Io preferisco firefox... e uso anche scroogle, tanto per stare sicuri ;-)

Andrea Sacchini ha detto...

@ rodri: Sì, io, ad esempio, tempo fa mi ero fatto una copertina su Fortune. :-)

gelty72 ha detto...

A proposito di chrome, se non volete stare alla licenza di google potete compilarvelo da soli:
http://dev.chromium.org/Home

Danx ha detto...

I quotidiani non informano più.
Mostrano vip e prodotti.
Noi non siamo più cittadini e persone ognuna diversa dall'altra.
Siamo consumatori.
Dobbiamo essere tutti uguali.
Allora solo vip e auto.
Dobbiamo spendere.
INFORMAZIONE ZERO
Su internet non ci andare che ci sono i pedofili, i pirati e i virus!
CHE MONDO DI MERDA!

alucard.roberta ha detto...

Ciao Paolo, innanzitutto volevo ringraziarti per la splendida serata (ti devo informare che le mie gambe si dissociano a causa della posizione comodissima...) poi volevo chiedere la tua opinione su un dilemma che ha attanagliato me ed una mia amica nel dopo conferenza, mentre eravamo in un pub a bere qlcs e riguarda le famose droghe in formato mp3... ad un certo punto infatti siamo rimaste folgorate da un dubbio.... ma il pesce babele sballa anche lui con quei file oppure no? e ne devo mettere uno in ogni orecchio? :P aspettiamo il tuo autorevole parere in merito data la tua esperienza!;)
purtroppo so che questo commento non farà ridere te come hai fatto ridere noi con la risposta finale della tua conferenza!!!! ;)
ci vediamo alla prossima!

Paolo Attivissimo ha detto...

ma il pesce babele sballa anche lui con quei file oppure no? e ne devo mettere uno in ogni orecchio?

Essendo basato sui battiti binaurali (i due suoni devono essere percepiti da due orecchi separati), ed essendo il pesce babele infilato in un orecchio solo, direi che nessuno dei due metodi funzionerebbe :-)

Grazie di essere venuti tantissimi ieri sera! Alla prossima!

Sys Req ha detto...

Chrome? No, grazie... dei servizi di google ne ho già abbastanza, a me basta come motore di ricerca... apparte il fatto che queto browser è completamente inaccessibile agli screen readers (cercate su wikipedia se vi interessano, mi sembra ci sia qualcosa), personalmente lo installerò solo quando uscirà il plugin customize google, come per firefox. Che dite, accadrà mai?
Per Paolo, puoi confermarmi quello che dicono qui su PI? Oltre la falla, intendo...

http://punto-informatico.it/2394678/PI/News/chrome-un-buco-nero.aspx

@ivan:
scroogle cosa fa? Io ho installato customize google, che mi pare ottimo, ma sono sempre alla ricerca di altri plugin... naturalmente per firefox! E, sempre approposito di Google e plugin per fx, ho anche installato adblock plus e eliminato quella odiosa pubblicità, indovinate di chi. E, per chi volesse farlo con IE, ringrazio Paolo per aver scritto quel vecchio articolo, scrivendo nel file hosts 127.0.0.1 pagead2.googlesyndication.com è sparito tutto anche in IE, senza software aggiuntivo e pure a pagamento! Grazie Paolo, in passato e in futuro continuerai ad essere sempre utile!

@dan:
io non guardo la televisione da tantissimo, e spesso non leggo nemmeno i giornali... vado su internet, e parecchio, peccato solo non abbia l'ADSL! Presto mi comprerò una internet key, andrò a 3 mega e basta, ma sempre meglio di 36,4 kbps. A quella velocità, manco a volerlo si può leggere un giornale, con le pagine piene di flash e pubblicità che ormai sono dappertutto!

Paolo Attivissimo ha detto...

Sys req:

Per Paolo, puoi confermarmi quello che dicono qui su PI?

Non direttamente. Non ho tempo e spazio di fare le singole verifiche, mi apiace.

Unknown ha detto...

nn usate chrome xke google viola la vosra privacy, non usate youtube allora, anke lui memorizza ciò ke scrivete ed anche lui appartiene a google, sopratutto non usate blogger, appartiene a google e quindi si prende i vostri dati per farvi del male....ma per favore la "gente" vuole la privacy e poi va a mettere tutti i "FATTI" suoi su youtube flicr facebook e compagnia bella, insomma cosa volete?anzi cosa vogliamo?

Sys Req ha detto...

non preoccuparti, lascia perdere quella segnalazione, tanto Chrome è inaccessibile, come ho già detto, quindi io rimango a Firefox.

@hysteria ADmIN
cosa vogliamo? Io vorrei semplicemente che non si tenesse traccia delle ricerche, dei commenti e quant'altro da parte dei motori di ricerca in genere e di google in particolare. Non dico impedire le statistiche di un sito o non tenere traccia di determinate parole digitate nella ricerca, semplicemente che non si possa risalire a chi ha lasciato dette tracce, tutto qui. Per fortuna non sono ancora caduto in mentalità d'assedio, quindi tutto sommato non m'importa fino al pensare per mezz'ora cosa scrivere in un campo di ricerca perché google o chi sa chi altro manipoli i miei dati... quando mi verrà, passerò a cuil, mi pare si chiamasse così... sempre che anche questo non abbia lo stesso trattamento dei dati, è ovvio!

p.s.: approposito, sempre da PI, notizia di oggi:

http://punto-informatico.it/2396812/PI/News/firefox-31-alpha-2-parola-ordine-velocita.aspx

pare che il nuovo motore javascript o di rendering di firefox 3.1 alpha batterà in performance anche quello di Google Chrome... evviva Firefox!