Cerca nel blog

2014/06/06

Facebook vuole accenderti il microfono del telefonino, ma a fin di bene

In tempi di monitoraggio e sorveglianza come questi, forse Facebook ha scelto un momento poco felice per proporre un nuovo servizio: l'identificazione automatica delle canzoni, dei film e dei telefilm che stiamo guardando.

Il servizio sarebbe disponibile soltanto su base volontaria e comunque solo per gli utenti statunitensi e ha scatenato subito l'irritazione di alcuni internauti, perché accende il microfono dell'utente e ascolta i suoni ambientali per cercare di riconoscere la canzone o la traccia audio.

La preoccupazione è che Facebook ascolti così anche le conversazioni private dei suoi utenti, ma il social network ha smentito spiegando che il servizio non funziona così e tutti i dati restano sul telefono. Ci crederanno gli utenti?

6 commenti:

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Ci crederanno gli utenti?

Se credono ad un gattino che ti guarda dallo schermo...

Nico ha detto...

Beh, perché mai non dovremmo credere a Facebook?
Hanno mai dato un qualsivoglia segno di non trattare la privacy degli utenti in maniera più che adeguata?
Se dicono che ascoltano solo le canzoni che sto ascoltando e non quello che dicono i miei amici, mi fido. Anche loro ne saranno contenti, tra l'altro.

Anonimo ha detto...

... e per un servizio utilissimo poi.

Il Lupo della Luna ha detto...

Eliminate l'App di Facebook. Problema risolto, il sito mobile è quasi veloce come l'app, l'unico inconveniente è che è più complicato condividere le foto.

Reiuky ha detto...

Cioè... già che la batteria del cellulare dura si e no un giorno.... pensate se deve stare ad ascoltare continuamente i suoni ambientali e connettersi a internet per cercare di riconoscere le canzoni

lucahogan ha detto...

Esiste un modo tecnico x capire se ho il cellulare sotto controllo?