Cerca nel blog

2014/06/11

Suvvia, Facebook: con tutti i soldi che hai, non paghi un traduttore italiano? Messaggio vero sembra truffa

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “enigm*”.

Stamattina su uno degli account Facebook che gestisco per lavoro è arrivato questo messaggio. So che è autentico, perché ho richiesto io la rimozione del numero di telefonino, ma è talmente sgrammaticato che se non sapessi che arriva davvero da Facebook puzzerebbe lontano un miglio di messaggio-truffa.

Ciao Paolo,
Il numero di telefono 4178******* è stato rimuovi dal tuo profilo a causa dei seguenti motivi: il numero di telefono è stato registrato e verificato da un altro utente di Facebook. Se hai cambiato numero di cellulare o operatore telefonico, prego visita Facebook per aggiungere nuovamente il tuo numero.
Grazie,
Il team di Facebook

Forza, Zuckerberg, caccia fuori un po' di dollari e paga qualcuno che sappia l'italiano. Hai speso 19 miliardi per comprare WhatsApp, non fare quello con il braccino corto con i traduttori. Altrimenti poi non ci si può neanche lamentare che la gente abbocca ai messaggi-truffa nonostante siano palesemente sgrammaticati, visto che lo sono anche quelli reali.



Aggiornamento (2014/06/11 14:05): per errore ho pubblicato inizialmente il numero di telefonino non mascherato. Nessun problema: è un numero di test, per cui chiamatelo pure, tanto non risponde nessuno. Grazie comunque per l'allerta.

26 commenti:

fred84 ha detto...

momento, oscuri il numero nello screenshot, ma lo incolli in plaintext?

Palin ha detto...

Occhio che hai cammuffato il numero nello screenshot ma sembra in chiaro e completo nel copia/incolla del messaggio

a_m ha detto...

Occhio, hai offuscato il numero nell'immagine ma è visibile nella trascrizione del testo.

Paolo Attivissimo ha detto...

OOops, epic fail: avevo lasciato in chiaro il numero di cell nella trascrizione. Sistemato. Grazie a tutti!

a_m ha detto...

Ora vendo il numero a Mazzucco e mi ci pago le vacanze! :-D

Kumagoro ha detto...

purtroppo gli aggregatori rss hanno carpito il numero! ora posso farti da stalker!!!

Renato Lega ha detto...

Ahahah, grande! ;)

panealpane.eu ha detto...

Considera anche che Facebook la traduzione se l'è fatta fare gratis dagli utenti, tempo fa, quando decise di cambiare un po' di cose: possibile che non sono stati capaci nemmeno di scegliere la migliore traduzione?

Willy ha detto...

A chi è arrivato il post tramite feed il numero è rimasto in chiaro :P

PS: probabilmente è old...
hai visto http://shrturl.co/ secondo me molti giornalai-online-copia-incolla questa estate incrementeranno esponenzialmente le loro già tante pessime figure...

clodovendro ha detto...

Leggendo questo post tramite l'rss feed si legge ancora il numero in chiaro. Non ho idea se esiste un modo in cui tu puoi forzare un refresh dei feed. Ma altrimenti rischi di dover cambiare numero del cell ;-)

Range ha detto...

Non per dare dettagli sul numero, ma con qualche strano trucco (che tanto strano non è) è ancora possibile vedere il numero non censurato.

Range ha detto...

Non per dare dettagli sul numero, ma con qualche strano trucco (che tanto strano non è) è ancora possibile vedere il numero non censurato.

vladina ha detto...

È un po' il problema delle comunità di traduttori su base volontaria di numerosi social network. Anche tu puoi partecipare, se hai un account. Se poi un revisore vede lo strafalcione e lo sistema, ben venga, altrimenti a posto così. Nella mia esperienza di questo tipo di piattaforma, un buon numero di volontari vede la variabile "removed" e nel campo dedicato all'italiano scrive "porco ***".

Da traduttrice tecnica di professione, prendo atto che la democrazia del Web non funziona quando bisogna anche saper fare qualcosa.
Prevedo che presto piangeranno, oltre alle classiche statuine che tutti sappiamo, anche quelle di San Girolamo.

SBBoston ha detto...

Vladina, sono dieci anni che San Girolamo versa lacrime. Te lo dice un collega che, lavorando specificamente in campo informatico e avendo ricoperto qualunque ruolo possibile (freelancer, dipendente in agenzia come revisore o project manager, revisore e altro lato cliente), ha visto un mestiere morire. Quasi tutte le persone con cui lavoravo - professioniste capaci e appassionate del lavoro - si sono arrese e si sono date al precariato come insegnanti, pur di non dover più avere a che fare con tariffe in caduta libera e pizzi vari imposti dalle agenzie ("È obbligatorio usare il nostro tool online, concesso in licenza per una tariffa annuale di XXX euro"). Non aspettatevi che Zuckerberg, ma neanche Brin, Ellison o chi altro, prenda mai più uno straccio di professionista per fare traduzioni: Microsoft sono 5 anni che ha ufficializzato il concetto di "qualità accettabile".

martinobri ha detto...

prendo atto che la democrazia del Web non funziona quando bisogna anche saper fare qualcosa.

Ottima sintesi. Non solo della presente, ma di molte altre questioni simili.

Prevedo che presto piangeranno, oltre alle classiche statuine che tutti sappiamo, anche quelle di San Girolamo.

Me la spieghi? :-)

Andrea Quaglia ha detto...

@martinobri:
San Girolamo è il patrono dei traduttori.

martinobri ha detto...

@Andrea:

Grazie.

Michele/ENERGIA ha detto...

Però non mi è chiaro una cosa. Se non hai cambiato numero, come ha fatto un altro utente a registrarlo (e fin qua...) ed addirittura a convalidarlo?

Andrea Luciano Damico ha detto...

Azz... Sto cercando di cominciare a lavorare come traduttore, ma a leggere i commenti dei "colleghi" (e scusate se mi considero vostro collega) c'è da rimanere delusi.
Ma già molte delle domande che ho visto su TCTerms mi hanno fatto cadere le braccia.

Maria Rosa ha detto...

[quote-"Paolo Attivissimo"]OOops, epic fail: avevo lasciato in chiaro il numero di cell nella trascrizione. Sistemato. Grazie a tutti! [/quote]
Di' la verità: in realtà era uno di quei numeri che prosciugano il credito telefonico ai farlocchi che provano a chiamarli!!! ;-)

Scusate se importuno i traduttori con domande a sproposito: ho visto che San Girolamo è il loro santo patrono (grazie, ho imparato una cosa nuova!), ma per quale motivo? Non aveva a che fare con un leone?

[img]http://www.francescomorante.it/images_4/205c1.jpg [/img]

martinobri ha detto...

San Girolamo è il loro santo patrono (grazie, ho imparato una cosa nuova!), ma per quale motivo?

Questa la so!
Il tale fece una traduzione molto autorevole della Bibbia dai testi originali in latino; per molto tempo rimase il testo di riferimento.

Andrea Luciano Damico ha detto...

@martinobri
[i]Dai[/i] testi in latino? Io so che San Girolamo ha tradotto la Bibbia [i]in[/i] latino, la cosiddetta Vulgata.

Andrea Luciano Damico ha detto...

Scusa il doppio post, Paolo, ma ho notato solo adesso che per Moonscape c'è bisogno di qualcuno che si occupi del soft-coding dei sottotitoli. Una volta ho fatto una cosa del genere per un Youtuber americano che si occupa di retrocomputing (in pratica, ho tradotto lo script in italiano e l'ho adattato dove c'erano discrepanze tra il copione e il video vero e proprio), quindi se vuoi posso occuparmene io, almeno per quel che riguarda l'inglese e l'italiano. Per le altre lingue preferirei non doverlo fare, semplicemente perché non le capisco (a parte qualche nozioncina ina ina di tedesco) e rischierei di fare stupidaggini immonde. Sarei lieto se rispondessi qui, considerato quanto è difficile riuscire a ottenere una tua risposta via email (comprensibilmente, beninteso). Grazie in anticipo :)

martinobri ha detto...

@Andrea Luciano

Spiegato male mi fui.
Il "in latino" non era associato a "testi originali", ma un complemento di fnalità... di dopo del lavoro... di destinazione finale.

Insomma, fase A, il mondo ha la Bibbia solo in greco ed ebraico.
Fase B, arriva san Girolamo.
Fase C, il mondo ha la Bibbia in latino.

Andrea Luciano Damico ha detto...

Eh, ma se dici cose ambigue non è colpa mia :'(

Maria Rosa ha detto...

[quote-"martinobri"]Insomma, fase A, il mondo ha la Bibbia solo in greco ed ebraico.
Fase B, arriva san Girolamo.
Fase C, il mondo ha la Bibbia in latino. [/quote]
Grazie della spiegazione. Ora capisco anche perché Antonello Da Messina ha dipinto San Girolamo intento a consultare libri e tomi con tanto di calamaio sulla scrivania (e il leone che si aggira per casa come un micio).