Cerca nel blog

2018/04/27

Al Corriere non sanno riconoscere un fotomontaggio evidente?

La notizia è decisamente frivola, ma il modo in cui viene gestita dal Corriere della Sera è preoccupante. Se nelle redazioni circola gente che non è capace di accorgersi che questa foto è un fotomontaggio digitale e non è un “nuovo look”, siamo messi davvero male.

Davvero al Corriere fanno lavorare gente che non nota che i capelli sono impossibilmente davanti alla bottiglia e non vede lo scontornamento da cartone animato del volto?

Link originale (alterato per non regalare clic); copia su Archive.is (già corretta per indicare che è un fotomontaggio); post originale di Arisa su Instagram. Grazie a @giusepperestivo per la segnalazione.



Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi è piaciuto, potete incoraggiarmi a scrivere ancora facendo una donazione anche voi, tramite Paypal (paypal.me/disinformatico), Bitcoin (3AN7DscEZN1x6CLR57e1fSA1LC3yQ387Pv) o altri metodi.

7 commenti:

ErPanfi ha detto...

Segnalo che nella copia di Archive.is la didascalia della foto titola correttamente "fotomontaggio"

Paolo Attivissimo ha detto...

ErPanfi,

grazie della segnalazione. Mi sa che mi hanno letto quando ne ho tweetato :-)

Shadow ha detto...

Archive della cache di google, con la didascalia ancora non corretta: https://archive.fo/BKzAs

Berto ha detto...

Paolo wrote:
"Mi sa che mi hanno letto quando ne ho tweetato :-)"

Ti tengono sotto osservazione, cosi ottimizzano i tempi di correzione e forse risparmiano qualche figurazza.

pulex ha detto...

Per loro è un risparmio. Non devono pagare un correttore di bozze. La prossima volta meglio solo segnalare genericamente un errore e lasciare che lo cerchino loro.

Federico ha detto...

l'alpestre è top! il gusto è molto deciso ma non per tutti, è come leccare la corteccia secca di un pino, rimane comunque uno dei miei liquori preferiti!

Rizz ha detto...

Penso si fossero accorti del fotomontaggio ma hanno ben pensato di romanzarci sopra ugualmente per racimolare qualche click facilone: GIORNALISMOH.

Ormai è chiaro che sei seguito, sei un correttore di bozze di "fiducia". Sarebbe interessante vedere fino a che punto questa "fiducia" risposta nei tuoi articoli si spinga, magari con un articolo goliardico che contesti dei presunti e clamorosi errori in realtà non sussistenti. Sarebbe una bella trappola.