Cerca nel blog

2018/04/01

Come seguire in tempo reale la stazione cinese Tiangong-1 senza paranoie

Se volete vedere la traiettoria della stazione spaziale cinese Tiangong-1, la cui caduta è ormai questione di ore (con probabilità microscopiche di frammenti che sopravvivono al rientro), seguite queste istruzioni.

  1. Andate a heavens-above.com e scegliete l’italiano nella casella in alto a destra.
  2. Cliccate su Unspecified nella casella in alto a destra.
  3. Immettete nella casella Inserisci il luogo da cercare il nome della vostra località o di una città vicina.
  4. Andate in fondo alla pagina e cliccate su Aggiorna.
  5. Cliccate su live ground track display.
Otterrete una schermata come questa, che si aggiornerà man mano in tempo reale:


Non dimenticate di fare una donazione a Heavens-Above tramite il pulsante Donate.


Nota: se siete più a nord del 44° parallelo dell’emisfero nord o più a sud del 44° parallelo dell’emisfero sud, sicuramente non siete nell’area di possibile caduta perché la stazione non vi sorvolerà mai. Per l’Italia, tutta la parte settentrionale è in questa zona di non sorvolo. Se non sapete dove siete, guardate un mappamondo o Google Maps e chiedetegli la vostra latitudine.

Maggiori dettagli sono in questo mio articolo ricco di fonti.

Raccomandazione essenziale: state alla larga dai giornalisti sensazionalisti. Sono estremamente tossici.


Aggiornamento


La stazione Tiangong-1 è rentrata stanotte, cadendo nell’Oceano Pacifico senza fare danni.

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi è piaciuto, potete incoraggiarmi a scrivere ancora facendo una donazione anche voi, tramite Paypal (paypal.me/disinformatico), Bitcoin (3AN7DscEZN1x6CLR57e1fSA1LC3yQ387Pv) o altri metodi.

29 commenti:

Unknown ha detto...

Su Repubblica paragonano la probabilità di essere colpiti con quella di vincita del Superenalotto. Direi poco azzecato, dato che basta entrare in qualsiasi tabaccaio per vedere pensionati italiani scialare convintamente la pensione in una cazzata del genere. Più si va avanti con l'età più si diventa avidi e facili vittime di un sistema demente. Tuttavia questo paragone nasconde un' evidenza poco publicizzata: la lotteria del Superenalotto resta in gran parte invenduta e il vincitore arriva a forza di ripetere le estrazioni. Nella caduta del coso cinese la lotteria ci è stata venduta 'in toto' dai cinesi al momento del lancio. Il partito comunista offrirà risarcimenti? In tal caso propongo di distribuire uniformemente i centenari italiani tra i paralleli utili alla monetizzazione. INPS prenda nota e per le prossime cadute cerchi di far passare una circolare in accordo con il Politburo.

juventin87 ha detto...

Secondo uno pseudogiornalista delle mie parti la stazione peserebbe più di una bomba atomica e avrebbe più o meno gli stessi effetti di una MOAB. Non so a cosa si riferisse poi ho trovato un articolo e ho letto che è un ordigno con un'onda d'urto dopo l'esplosione di una trentina di chilometri.
NOn vedo il nesso tra una MOAB e una stazione spaziale ma credo che dovrò rivedere drasticamente le mie stime sul contenuto di materia grigia di questo "giornalista".

Lorenzo Poderi ha detto...

Io uso sempre n2yo.com
Questo dovrebbe essere il link diretto alla tiangong-1. La posizione la capisce senza bisogno di doverla inserire.
https://www.n2yo.com/?s=37820&live=1
Peccato perché mi pare che i server del sito sembrano un po' in affanno

pgc ha detto...

Finita come ampiamente previsto: in mare.

Ieri sera ho dovuto rassicurare diversi parenti visto che i TG in Italia a quanto pare non parlavano d'altro.

Giornalisti dementi e irresponsabili! Vergognoso.

Luca_dai_pochi_commenti ha detto...

Io la scorsa notte verso le 3.30 ero fuori e guardavo verso sud/sud ovest in provincia di Padova. Fatalità proprio in quel momento in quella direzione ho visto una lunga scia tipo di un meteorite. Ho pensato subito alla Tiangong-1. Invece poi ho visto che non è atterrata da queste parti. È possibile che l'abbia vista da qui? O era un meteorite? Qualcuno sa qualcosa?

Claudio (l'altro) ha detto...

Ironia della sorte, con tutti i posti dove poteva cadere, alla fine è caduta sul sud del Pacifico, non molto lontano da dove sarebbe dovuta rientrare comunque se non ne avessero perso il controllo. Tipo una pernacchia cosmica alla faccia dei catastrofisti.

mgisolini ha detto...

Posso chiedere la cortesia di sbloccare i commenti in ordine di inserimento?
Ad esempio qui ho letto il commento di pgc quando era ancora l'unico, ritrovarmelo quarto non è un gran fastidio, ma nelle discussioni con decine di post chi non ha il tempo di rileggersi ogni volta TUTTI gli interventi rischia di perdersi contributi interessanti.
In alternativa, non c'è modo di leggere i commenti in ordine di approvazione e non di pubblicazione? Grazie
Michele Gisolini

contekofflo ha detto...

Attenzione juventin87 che così ti esponi a possibili querele da parte del giornalista...

InMezzoAlCielo ha detto...

pgc ha scritto:
"Giornalisti dementi e irresponsabili! Vergognoso."


Faccio presente che già di suo il Pacifico è contenitore di quantità gigantesche di immondizia di vario tipo, compreso materie plastiche, problema noto da almeno 30 anni: https://it.wikipedia.org/wiki/Pacific_Trash_Vortex

Tornando sempre al punto di partenza, cioè che a mio parere non sono solo gli errori di grammatica il problema del giornalismo (o la pubblicazione per errore di una bozza) ma i contenuti, avrei preferito che i giornalisti, chi si occupa di giornalismo in generale, avessero messo in rilievo, o almeno un piccolo accenno, anche su questo aspetto.

Capisco che per molti vale il concetto: "ma che danno vuoi che faccia qualche frammento nel gigantesco oceano Pacifico?"
Infatti, anche qui si torna a uno dei punti di partenza: forse il cattivo giornalismo è quello che noi per primi cerchiamo. E toglierei anche il forse visto che se un quotidiano mette in risalto che c'era la possibilità che la stazione Cinese cadesse sull'Italia, evidentemente gli stessi giornalisti sanno che molta gente ama leggere queste stupidaggini.
E in effetti le statistiche lo dimostrano, c'è poco da girarci intorno, credo che il problema siamo proprio noi tutti.

Claudio (l'altro) ha detto...

@Luca_dai_pochi_commenti
"Io la scorsa notte verso le 3.30 ero fuori e guardavo verso sud/sud ovest in provincia di Padova. O era un meteorite? Qualcuno sa qualcosa?"
Non era la Tiangong. Poteva essere un bolide (meteora molto luminosa) o anche qualche altro rottame spaziale.
Contatta la sezione meteore dell'UAI (Unione Astrofili Italiani)
http://meteore.uai.it/

C'è una rete di osservatori amatoriali (molti in realtà collaborano anche con le università, ho lavorato ad un progetto anche io) e i fenomeni più luminosi vengono rilevati e identificati. Dei bolidi più grandi è stato possibile in qualche caso fare una triangolazione e trovare traiettoria e altezza dell'esplosione. Contattali e facci sapere.

Claudio (l'altro) ha detto...

Per completare la risposta a @Luca_dai_pochi_commenti, in Italia è attivo il progetto PRISMA, coordinato dall'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) che coinvolge varie stazione sia di professionisti che di osservatori amatoriali: http://www.prisma.inaf.it/

Come potete vedere, hanno seguito vari eventi sia di bolidi che di detriti. A quanto mi hanno fatto sapere degli amici che stanno collaborando, PRISMA ha raccolto svariate ore di dati per seguire eventuali "pezzi" della Tiangong che potrebbero essersi staccati durante il primo contatto con l'atmosfera ed essere rimasti in orbita per alcune ore dopo il rientro della parte più importante del relitto. Se ne avessero trovati, verrà data notizia sul sito del progetto (devono vagliare parecchi GB di dati sia in visuale che radar - si ci sono interessanti possibilità di osservazione con stazioni radar passive, alla portata degli appassionati).
Non credo sia il caso dell'avvistamento di Luca, perché mi pare che i passaggi previsti per una eventuale "coda" di detriti sarebbero stati attesi qualche ora dopo.

Anonimo ha detto...

Fiuuuh!!... ci ha mancato per un soffio. Ho controllato sull'atlante il punto di caduta. Una ventina di centimetri più a sinistra e ci avrebbe colpito in pieno. ;)

pgc ha detto...

mgisolini:

"Ad esempio qui ho letto il commento di pgc quando era ancora l'unico,"

Mi spiace per questo fastidio ma è dovuto al fatto che essendo un "collaboratore" del blog di Attivissimo, per il quale ho scritto qualche articolo, "blogspot" ha deciso che io non debba passare attraverso la moderazione. Questo fa si che i miei articoli siano pubblicati subito, mentre quelli di altri attendono. Unito al fatto che vivo in un altro fuso orario... ecco qua il casino. Credo che lo stesso succeda ad altri utenti che hanno funzioni di moderatore.

Se c'è un modo di inserirmi nella coda di moderazione (senza farmi perdere la possibilità di scrivere un articolo ogni tanto, Paolo permettendo), sarei perfettamente d'accordo. Non ho idea se questo sia possibile.

Paolo Attivissimo ha detto...

Luca,

È possibile che l'abbia vista da qui? O era un meteorite? Qualcuno sa qualcosa?

Se è rientrata nel Pacifico, non puoi averla vista da Padova. Curvatura terrestre, eccetera.

Probabile meteora.

Paolo Attivissimo ha detto...

pgc, mgisolini,

Se c'è un modo di inserirmi nella coda di moderazione (senza farmi perdere la possibilità di scrivere un articolo ogni tanto, Paolo permettendo), sarei perfettamente d'accordo. Non ho idea se questo sia possibile.

Non c'è, mi spiace, ma cercheremo di postare i commenti in ordine di invio il più possibile.

Sandro Quaranta ha detto...

"La stazione Tiangong-1 è rentrata stanotte, cadendo nell’Oceano Pacifico senza fare danni."

Della serie... tanto rumore per nulla... (parlo del sensazionalismo giornalettistico italiano...).

Kruaxi ha detto...

Qualcuno mi ha appena mandato il link ad un articolo di quei poveretti dei 'terrapiattisti', dove questi spiegavano che OVVIAMENTE non è successo nulla in quanto la stazione NON esiste e non è MAI esistita. La razza umana è davvero sopravvalutata... :(

CimPy ha detto...

"un articolo di quei poveretti dei 'terrapiattisti', dove questi spiegavano che OVVIAMENTE non è successo nulla in quanto la stazione NON esiste e non è MAI esistita"


Dài, è pellizzimo!!!Di che farne un articolone, davvero...


:D:D:D

CimPy ha detto...

"Attenzione juventin87 che così ti esponi a possibili querele da parte del giornalista"


Non ha fatto nomi, nemmeno quello del giornale; se cerchi "stazione spaziale moab" o "stazione spaziale atomica" l'articolo non compare.


Il giornalista che volesse querelarlo starebbe tentando una causa temeraria.

AlienMas ha detto...

@ Luca, Kruaxi, CimPy
Luca ha realmente avvistato la caduta della stazione spaziale cinese perché la terra è piatta, e se guardi verso Padova nelle giornate molto limpide puoi vedere la sommità della Shanghai Tower. Anzi, non era una stazione spaziale che non esistono proprio (tuttouningannosvegliasveglia!!1!), era una piastrella della cupola che ci sovrasta che si è staccata.
;-)

Donato ha detto...

@Kruaxi
Al confronto, i "Lunacomplottisti" sono persone serie, istruite ed intelligenti.
Ed ho detto tutto!

Claudio (l'altro) ha detto...

"Kruaxi ha commentato:
Qualcuno mi ha appena mandato il link ad un articolo di quei poveretti dei 'terrapiattisti'"

Ma qualcuno ha mai incontrato un vero terrapiattista nella vita reale? Intendo fuori da internet.
Nel senso che ho incontrato alienisti, lunacomplottisti e sciachimichisti convinti, ho incontrato ragazzi e ragazzini nelle scuole (mi capita di fare attività divulgative nelle scuole o con il pubblico) che erano preoccupati dalle scie chimiche, dalle storie sull'apocalisse Maya(la) del 2012, incuriositi dai racconti degli alienisti visti su Voyager o Mystero, ma ancora:
A) non ho mai discusso con qualcuno che si sia professato terrapiattista;
B) anche i bambini e i ragazzi delle scuole sul tema "terrapiattisti" il massimo che chiedono è se esistono davvero persone convinte che la Terra sia piatta o se siano solo troll.

La mia impressione è che a parte un paio di genialoidi che campano di visualizzazioni su Youtube, il resto siano ragazzini o troll che si divertono a fare imbestialire i nerd o a vedere se gli astronauti rispondono alle provocazioni. Con i social, poter interagire argomentando da terrapiattista con un astronauta o un divulgatore, a livello di soddisfazione deve essere l'equivalente del vedere che effetto fa bestemmiare al passaggio della processione, o altro passatempo simile dei teppistelli annoiati, con anche meno rischio.
Ho provato a seguire senza intervenire anche qualche litigio su Twitter o su qualche forum di roba nerdosa, mi hanno sempre dato l'impressione di voler provare a mettere in difficoltà l'interlocutore con trucchetti retorici da quattro soldi e con tanta faccia tosta, un po' come alcune discussioni dei complottisti lunari sulle foto delle missioni, ma ho creduto di cogliere più compiacimento per il solo fatto di ottenere risposte e meno volontà di aver ragione nella loro crociata. Ho paura che anche solo a rispondergli sul web si rischi di fare il loro gioco.
Se qualcuno avesse mai conosciuto un vero terrapiattista convinto (parente, conoscente, collega di lavoro, non interazioni virtuali), sono curioso di sapere se esistono davvero.

Moreno ha detto...

Ciao

Discutendo con Pgc sull'altro thread a proposito del residuo di idrazina nei serbatoi della Tiangong-1 ho fatto un po' di ricerche e mi sono imbattuto in alcune interessanti informazioni di cui non sapevo nulla.

La cosa più interessante è il Nemo Point https://it.wikipedia.org/wiki/Polo_dell%27inaccessibilit%C3%A0 che è il punto oceanico più lontano da tutte le terre emerse abitate, in realtà i punti sono 2 uno nell'emisfero nord ed uno in quello sud.
Questi punti sono il cimitero dei satelliti dismessi che vengono manovrati in modo da cadervi dentro nel modo più sicuro possibile.

Quindi i satelliti manovrabili vengono gettati li e non fanno alcuna notizia, la storia invece è stata molto diversa per la stazione Tiangong-1 che era totalmente fuori controllo.
Sembrerebbe che il guasto verificatosi nel 2016 abbia coinvolto il caricabatterie e questo ha lasciato senza energia elettrica la stazione http://www.spaceflightinsider.com/organizations/china-national-space-administration/tiangong-1-space-laboratory-containing-hazardous-substance-crash-earth-march .
Questo implica che non è stato più possibile azionare i motori ad idraziona per correggere la rotta e che quindi i serbatoi non fossero per niente vuoti, come minimo contenevano una quantità sufficiente a far cadere la stazione nel Nemo Point


Quindi l'allarme non era poi così infondato visto che si aveva una stazione totalmente fuori controllo con i serbatoi non completamente vuoti, questo fortunatamente non capita tutti i giorni.


Ciao Ciao, Moreno

CimPy ha detto...

"La mia impressione è che a parte un paio di genialoidi che campano di visualizzazioni su Youtube, il resto siano ragazzini o troll"


Per quanto, l'esistenza di persone con reali problemi psichici, ma in grado comunque di navigare in internet, pare assodata.


Quindi, perché non anche un terrapiattista convinto?


Certo, è ben più facile trovare i suddetti presso i sostenitori della presenza di alieni fra di noi o dell'esistenza di poteri oscuri che manovrano tornado coi joystick, però perché limitare le possibilità della mente (scarrucolante) umana?


Io dico che da qualche parte nel mondo, un vero terrapiattista ha da esserci.


Magari non si presenta così nel mondo reale perché è timido.

O perché non lo lasciano uscire dalla cella imbottita...

AlienMas ha detto...

@Claudio (l'altro) In effetti di terrapiattisti convinti nel mondo reale non ne conosco, conosco per interposta persona un ingegnere affascinato dalla teorie sulla terrapiatta, ma dichiara di non crederci completamente. In compenso è un lunacomplottista, ha convinto una mia amica a suon di "analisi psicologica dei comportamenti degli astronauti" e facezie simili.
Credo sia Hybris, superbia nel ritenersi intellettualmente superiori, unici in grado di capire verità nascoste al volgo.

Andrea P. ha detto...

Segnalo un pesce d'aprile "associato": tinyurl.com/y9nk2fyt

Fabio Tamborini ha detto...

Meno male che è finita così, senza danno a cose o persone =)

Claudio (l'altro) ha detto...

@CimPy
Non mi riferivo alle persone mentalmente disturbate o con seri problemi, penso agli adolescenti a scuola, e ad adulti con lavoro e famiglia “normali” , che possono essere lunacomplottisti o antivaccinisti o alienisti e mantenere vita e amicizie regolari. Ma forse il terrapiattismo è “oltre”

AlienMas ha detto...

@Cimpy "...poteri oscuri che manovrano tornado coi joystick"
Ma i tornado si manovrano col joystick, cosa c'è di strano?!?
http://www.cuorealfista.com/Public/data/starfighter/2012102211257_CIMG1153.JPG

;-)