Cerca nel blog

2008/11/13

Netbook, che fare?

Come scegliere un netbook da battaglia?


I netbook, i mini-mini-laptop a basso costo, con Linux o Windows XP preinstallato, sono in questo momento il segmento di mercato in maggiore crescita, tanto da intaccare i ricavi di Microsoft (la licenza di XP per i netbook frutta a zio FesterBallmer meno di quella di Vista su un PC tradizionale), secondo Bloomberg.

Niente male, per un segmento che prima del debutto dell'OLPC e poi dell'EeePC di Asus praticamente non esisteva.

I netbook fanno gola per molte ragioni. A differenza dei laptop tradizionali, sono sufficientemente compatti da poter essere ficcati senza problemi in uno zaino, pesano pochissimo (in genere sotto il chilo) e hanno un'autonomia generosa; a differenza dei cellulari evoluti (smartphone), hanno una tastiera più che decente e uno schermo realmente usabile per sfogliare il Web senza penalizzazioni, e permettono di lavorare con applicazioni standard (Microsoft Office, OpenOffice.org, ssh per gli smanettoni, eccetera). E a differenza di entrambi, costano poco. Alcuni modelli costano grosso modo quanto un iPhone.

Queste caratteristiche ne fanno un buon candidato come primo computer per i figli (anche da tenere a casa, visto il bassissimo ingombro e la connettività Wifi che permette di piazzarlo ovunque e collegarlo a Internet). Aggiungeteci il fatto che spesso sono venduti con Linux preinstallato e che lo stesso modello con Windows XP preinstallato costa parecchio di più, e avete un eccellente incentivo a passare all'open source anche per l'utente non appassionato.

Gli smanettoni li adorano come secondo o terzo PC su cui fare esperimenti. Persino i nostalgici di Windows XP, quelli che non vogliono o non possono passare a Vista, possono trarre beneficio dai netbook, perché attualmente questi computer sono fra i pochi per i quali è ancora disponibile la licenza di Windows XP.

Ma quale netbook scegliere? Il mercato offre una vasta scelta di marche, modelli e specifiche tecniche. Per esempio, conviene un disco rigido piccolo ma a stato solido, in previsione di un trattamento un po' brusco, oppure un hard disk tradizionale, assai più capiente ma forse più vulnerabile? Quanto sono valide le tastiere ridotte all'osso di questi aggeggi? La loro potenza è sufficiente per un uso normale (scrittura di testi e preparazione e uso di presentazioni offline con OpenOffice.org/MS Word, consultazione di pagine Web, gestione della posta, chat video con la webcam incorporata, qualche video a tutto schermo ogni tanto) senza lentezze esasperanti? E le versioni di Linux preinstallate sono veramente usabili da un utente medio? Supportano i modem cellulari USB? Si avviano o escono dallo standby in pochi secondi?

Sto meditando l'acquisto di un netbook come micro-laptop da portare sempre con me, per scrivere testi con OpenOffice.org, fare presentazioni per conferenze e riunioni, reportage video e fotografici nei prossimi mesi (è una lunga storia, dettagli a gennaio), e vorrei sentire i vostri pareri e le vostre esperienze, soprattutto in fatto di robustezza, ergonomia della tastiera e durata della batteria. Non ne faccio troppo una questione di costi: l'importante è che funzioni, sia veloce (senza pretendere editing video HD realtime), usi preferibilmente Linux e abbia un'autonomia meno fallimentare di quella del MacBook Pro dal quale sto scrivendo.

Così fallimentare che di recente, dopo poco più di un'ora di batteria, mi sono dovuto chiudere nel gabinetto di un treno per finire un lavoro: immaginate cos'avrebbero detto i controllori se mi avessero trovato seduto sul water, con un laptop in grembo, collegato alla sperindio alla presa del rasoio (terrorista!). No, non c'erano prese elettriche in carrozza, pur essendo in prima classe, e la presa del rasoio è elettricamente limitata ma sufficiente a ingannare per qualche minuto i sensori del Mac e farlo andare avanti il tempo di mandare un paio di mail urgenti via modem cellulare.

Se riuscite a togliervi dalla mente questa visione del Disinformatico rintanato in un WC delle FFSS mentre litiga con il suo Mac, eccovi qualche spunto (in inglese): la Netbook newbie's guide to Linux di The Register: prima parte, seconda parte, e alcune recensioni di netbook: Asus EeePC 1002HA, EeePC S101, Eee PC 1000H, Eee PC 904HD, Eee PC 901, Eee PC 900, Eee PC 701; Apricot Picobook Pro. Se avete altri modelli e altre recensioni da segnalare, fatelo pure nei commenti.

105 commenti:

Latente ha detto...

MSI wind e poi ci metti sopra OSX.

di quelli che hai citato, HP mi sa che ha la tastiera migliore, con i tasti di dimensioni quasi normali.

Giovanni 'thegios' Stoto ha detto...

il nuovo samsung?

Unknown ha detto...

Orgoglioso propietario di un EEEpc 701, il primo della serie. Preso, per l'appunto, come notebook da "combattimento", dato che i 3 kg di un notebook tradizionale comportano una resistenza fisica che non sempre vuoi avere. Lo schermo a 7' non è così male come si dice anzi, in treno ed in aereo lo uso praticamente sempre e non ho mai avuto problemi. Certamente la tastiera non è comoda come quella di un desktop, ma adoperabile abbastanza per Fogli Elettronici e Presentazioni (insegno, pertanto slide e presentazioni mi sono indispensabili), e spesso e volentieri mi sono trovato a rivedere/corregere qualche presentazione proprio sul netbook.
L'autonomia è discreta, lo schermo piccolino ha il vantaggio di consumare poca corrente, e se non devi fare attività particolari il downcolck del processore torna utile (come saprai sull'eee c'è un 900mhz downcloccato a 630 che, comunque, si può agevolmente riportare alla frequenza originaria con due click).
Col wifi spento e luminosità media (più che ottima cmq) faccio circa 3,5/4h, col wifi accceso l'autonomia scende a 3h circa.
Insomma non eccellente ma nemmeno malissimo, considerando che su ebay ci sono in vendita delle batterie per eee a 12000mah delle quali, in un futuro nel quale dovessero servirmi, valuterò l'acquisto.
Scusandomi per la prolissità approfitto per chiederti una cosa: ho un amico che magnifica la durata di batteria del suo macbook, mi diceva addirittura 5 ore abbondanti. Letto il tuo post sono autoriazzato a pensare che sia un "contaballe"?
Ciao e buona giornata
Maximilian

Alberto Gaudio ha detto...

Ho regalato a mia moglie un Acer Aspire One: tanto hdd (120Gb), buone prestazioni e buon prezzo. Trovi anche dei filmati introduttivi in giro per la rete. Molto comodo viaggiando e proiettando ppt. Inoltre, come consiglia latente, puoi sempre provare a metterci su una iDeneb...per esercizio ovviamente!
Sottolineo comunque che sono un utente soddisfatto.

Daniela ha detto...

mmm ne voglio uno.

ma aspetto consigli dagli altri commenti.

XVIIarcano ha detto...

in questo momento sono orientato su un Dell Mini9, peccato solo che dal sito italiano non si possa scegliere la configurazione uber che è invece disponibile da quello americano.

Rubens ha detto...

Ho un MacBook e la batteria mi durava da nuova quasi 5 ore (4 ore e 45 circa).
Se vuoi spendere poco, prendi una batteria nuova per il tuo MB Pro. Se vuoi proprio cambiare genere, io starei su ASUS.

Kaya ha detto...

Non hai citato l'msi Wind.
Con la batteria a 6 celle prevedono 5-6 ore di autonomia.

Moroz ha detto...

Ehm, dal punto di vista puramente economico, se il tuo unico problema è la batteria, penso che la cosa più conveniente sia comprare una batteria nuova, 140 euro su Apple Store. Il mio Pro di due anni fa ancora 3 ore e mezza di videoscrittura, quasi 3 ore con Parallels emulando Windows, quindi con una batteria nuova dovresti avere risolto.

Claudio Casonato ha detto...

Se non ricordo male, un amico ha preso uno di questi netbooks con una distribuzione di Linux, e si è trovato in serie difficoltà con la connessione ADSL.
In pratica, pare che ALICE (almeno la versione che ha il mio amico) non supporti LINUX.

Da prendere con 'beneficio d'inventario', ma prim adi passare a LINUX forse è meglio verificare che la propria connessione ADSL sia compatibile.

Fabio Ferrante ha detto...

Scusate ma i mitici Flybook costano troppo? Credo che siano insuperabili da questi psdeudo pc.

ThePaul ha detto...

Ciao,
ti rispondo mentre ti immagino con una molletta al naso mentre mandi mail dal WC :-P
Ritengo interessante il MSI wind:
http://www.tomshw.it/mobile.php?guide=20080729
Come autonomia puoi scegliere le 6 celle, anche se e' un po' piu' ingombrante dell'Asus (e quindi piu' comodo da usare ma leggermente meno portatile).
L'unico eventuale dubbio potrebbe essere l'assistenza, nel senso che Asus e' perfetta (provata personalmente), mentre dell'assistenza MSI non so assolutamente nulla.

P.S.: io vorrei prenderlo ma non posso, ho assoluta necessita' di una risoluzione di almeno 1280x800

mattia ha detto...

Paolo, io ho un EEE901: stupendo!
Sono davvero davvero soddisfatto (a parte alla tastiera in ceco... ma ho comprato gli stickers che prima o poi incollerò).
La batteria mi dura quattro ore: significa che quando ho preso il treno da Praga a Berlino ho passato tutto il tempo a guardare telefilm (MYL, btw) e la batteria mi è bastata tutto il viaggio.
Il modulo wi-fi è molto sensibile: spesso vedo reti che altri non vedono.
Dubitavo sulla potenza di calcolo e invece va benissimo: tieni presente che faccio lavori pesanti di calcolo numerico con Octave senza problemi (ad esempio la simulazione 3d della collina del pentagono me la disegna senza batter cilio).
Inutile dire che per la applicazioni d'ufficio la potenza di calcolo basta e avanza.
Il disco fisso è solid state: il mio caro eee ha già fatto un volo per terra e a parte uno sfriso sulla carrozzeria continua a lavorare senza problemi. Ovvio che non hai centinaia di GB ma i 12 (più 8 su schedina SD) che ho mi bastano.
CHe altro? Skype lo uso anche con la telecamera e funziona senza problemi.
Ti dirò... ormai lo uso come primo PC.... me lo porto a letto anche per vedere i film!
Unico difetto: wifi, denteblu e webcam sono disabilitati di default nel bios.... ho perso una giornata per scoprirlo.... dannata asus

dyk74 ha detto...

Io ho provato a RE-installare winXP su un EEEPC (senza CD-ROM), e' un casino! (tempo impiegato partendo da 0 circa 4 ore)!
Sono bellini e comodi ma con windows XP pregate di non dover MAI reinstallarlo da zero!

CIAO CIAO

Leonardo Salvaggio ha detto...

Io ho provato l'Eee Pc da 9 di un'amica e l'ho trovato drammaticamente piccolo.

Impossibile da usare per prendere appunti nelle riunioni (la tastiera è piccolissima), impossibile per condividere slide o documenti (il monitor è altrettanto ridotto).

Aspetto di vedere qualche netbook da 10", magari con quelli si inizia a ragionare.

Per quanto riguarda la batteria del MacBook Pro, recentemente la mia mi ha assistito per ben 4 ore durante le quali ho anche rippato diversi CD con iTunes.

...comunque di norma i bagni dei treni sono di una tristezza incredibile.

S. ha detto...

Come non esisteva, dimentichi il mitico Olivetti Quaderno ed un suo cugino Toshiba Libretto.

15 anni fa erano in proporzione ben oltre agli EEE e compagni odierni.

Luca ha detto...

Ciao Paolo, ho aspettato fino alla settimana scorsa un tuo eventuale post su questo tema, e visto che non ti decidevi... ho fatto la mia scelta senza aspettare un tuo parere ;-)
Io ho preso l'asus eeePC 901, l'ho scelto in quanto l'ssd era una delle priorità nel mio caso: niente parti mobili quindi meno delicatezza da parte mia.. e piu' durata della batteira!! :-)
L'ho preferito rispetto al 900 perchè la differenza era di 50 franchi ma in piu' avevo processore atom, bluetooth integrato, batteira con maggiore capacità e (dicono) migliore audio.
Uniche note negative: il software che uso per connettere il sonyericsson P1i via bluetooth fa ancora un po' di capricci, nel senso che non si riconoscono automaticamente, ma onestamente non ho avuto tempo di smanettarci moltissimo, credo di risolvere a breve.
Altra nota negativa: qui a Losanna non ne vogliono sapere per il momento di commercializzare la versione linux... quindi dato che fino a Natale nn rimpatriero'... ho dovuto rassegnarmi alla versione con Xp. In ogni caso MOLTO contento del software x la gestione del touchpad, che supporta una specie di multitouch con funzioni interessanti!

Ciao, Luca.

Paolo Attivissimo ha detto...

maximilian,

no, ho sentito di altri utenti MacBook Pro con autonomie da favola, ma il mio modello non ce la fa proprio, neppure con Wifi spento e luminosità al minimo.

Sto studiando la documentazione di reset dei sensori della batteria e vorrei capire se si può parlare di vero e proprio difetto riparabile.

Comunque, anche senza questi limiti di autonomia, un netbook sarebbe decisamente più trasportabile rispetto al MBP, che terrei con piacere come computer da casa e/o per l'editing video e le presentazioni "pesanti" (Keynote con filmati eccetera).


Gandalf, daresti le coordinate del Samsung che citi?

Leonardo Salvaggio ha detto...

Credo che Gandalf di riferisca al Samsung NC10.

Molto accattivante, se comprassi un netbook sceglierei questo.

saten ha detto...

Anche io come maximilian ho comprato un eeepc 701. Da allora è il mio unico computer e mi ha dato tante soddisfazioni!
per quello che dici di voler fare, va più che bene. (magari un upgrade della ram, ma non serve nient'altro).

dai un'occhiata a saten.wordpress.com

Unknown ha detto...

http://www.notebookreview.com/default.asp?newsID=4578

dell mini 9

Unknown ha detto...

http://www.notebookreview.com/default.asp?newsID=4578

dell mini 9

Unknown ha detto...

Sto usando (in prova) un Asus eeePC901 con Linux preinstallato e devo ammettere che sono molto soddisfatto: dimensioni davvero contenute, peso quasi trascurabile (e questo vale anche per l'alimentatore) e autonomia da favola. Calibrando bene la luminosità e gestendo con intelligenza il wi-fi (ovvero spegnendolo quando non serve ^_^) si arriva tranquillamente a 8 ore. La potenza è sufficiente all'utilizzo office e web anche se a volte soffre un po' con certe applicazioni flash e lo streaming video. Tastiera sufficientemente comoda, le ridotte dimensioni richiedono un periodo di adattamento ma una volta presa confidenza gli errori di battitura si riducono drasticamente. Il sistema è davvero intuitivo e immediato anche se ha qualche limite nelle possibilità di tweak. Sconsiglio l'installazione di sistemi tipo MacOS X... molti lo fanno ma i problemi sono ancora tanti senza considerare che si appesantisce il sistema in modo considerevole. Piuttosto, se si vuole avere una maggiore libertà, si può installare ubuntu. Da poco è stata presentata la versione 901Go che integra modem 3G... peccato che sia venduta solo da TIM quindi non penso possa interessarti.

oscar ha detto...

ok che non è solo per la batteria ma io in ogni caso se avessi una batteria del mbpro che dura solo un'ora penserei se non è il caso di prenderne una nuova. Se ne trovano a 80 dollari. Certo poi se la prendi originale un 130 euro mi pare li spendi.

Faccio notare poi che moltissimi netbook costano meno di una licenza di Vista..stralol

Io per il momento con i miei 2kg di macbook sto mega a posto però grazie per la segnalazione delle recensioni..in un prossimo futuro non zi za mai :)

Pietro ha detto...

Mai avuto netbook, ma ho un laptop Asus e, qnd ho avuto bisogno dell'assistenza in garanzia per rottura picì, sono stati lenti.
Ci sono voluti due interventi per sistemare tutto e mi avevano anche rispedito il pc assemblato male.

Mi sono trovato male anche con le Motherboard per desktop... Il mio prox NON sarà Asus. :)

sTeNo ha detto...

eeePC 901...
se hai bisogno di connettività in giro prendi quello (ahimè) di telecom con il modem HSDPA integrato

(ha xp.. ma poi lo togli :D)

markogts ha detto...

AAAAH Paolo, la scena di te in cesso FS a smanettare con un computer mi fa impressione!

Per il resto, non capendoci una cippa, resto in silenzio e ascolto. Domanda scema: ma per connettersi in internet "in campagna", come fate? UMTS? Usate un cellulare e lo collegate in qualche maniera al computer o usate una scheda dedicata? Quanto costa?

Sciamano ha detto...

I netbook sono sicuramente oggetti carini, e anch'io sono molto tentato dall'acquisto di uno di essi. Ma se il problema non è il costo, perché non ti prendi semplicemente un notebook ultraleggero? Ce ne sono ormai da poco più di un chilo, però ci fai quello che vuoi e con un display da 12" a 1280x800...
E settando a dovere i consumi, tiri 3 ore abbondanti con una batteria.

Unknown ha detto...

Io mi sono buttato su di un Asus eeePc 901 e dopo vari problemi di reperibilità sono riuscito a trovarlo (mi sembrava di averti inviato il link in privato anche).
Ora fila che è una meraviglia e solo a lavorarci testualmente senza troppo wifi o riproduzione video la batteria dura bene 5 ore abbondanti.
Ovviamente ci ho inserito su Ubuntu 8.10 e a parte qualche problema di dimensionamento finestra, soprattutto con programmi non supportati direttamente, non c'è problema (anche se trovo l'audio basso, ma forse sbaglio io dei settaggi.
Se ti serve altro sai sempre dove trovarmi.
Saluti

Unknown ha detto...

Ho appena comprato il Samsung Nc 10 abbondanatemente recensito su neetbook italia. Non sono sicuramente uno "smanettone" e ne faccio uso per lavoro e quindi mi era funzionale Windows.
Fra i plus ci metto sicuramente che è una macchina di lunga autonomia (a me le battere durano con bluetooth e tutto acceso cinque/sei ore), che ha una tastiera più ampia e che ha di default una dotazione completa per il genere di macchina.
Fra i minus ci metto che pesa qualche etto in più dei concorrenti e che per ora è disponibile solo in colore bianco satinato. che per certi usi come gli usi che ne faccio (cantieri e maneggio frequente) nn è il massimo.
Spero di esserti stato utile come lo sei frequentemente per me. Grazie del tuo lavoro.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Faccio una domanda stupida alla quale però i rivenditori non hanno saputo (o voluto) rispondere.

Mettiamo caso che io abbia diverse licenze di Windows XP e che lo voglia usare. Posso acquistare un netbook con preinstallato il suo Linux, formattare e spianare tutto e installarvi su XP? I driver si trovano sui siti, ci vuole una versione specifica di XP? Esistono altre differenze tra i netbook venduti con S.O. Linux e quelli con S.O. XP?

Prevengo chi mi chiederà "Perchè vuoi metterci XP?"
Per non cadere nell'eterna diatriba Linux/microsoft/apple, rispondo semplicemente perchè, visto che già ce l'ho, e visto che ho una marea di suite Microsoft (Office 2003, ecc...) regolarmente licenziate e utilizzabili, vorrei usarle.

zolli ha detto...

asus eeepc 900 con linux.
prima cosa, dopo 15 minuti del linux che era premontato, ho messo eeebuntu http://www.eeebuntu.org/ che è un ubuntu 8.04 adattato con tutti i driver per eeepc... fantastico! quando giro oltre ad avere tutto il necessario ho anche la tv digitale terrestre e posso fare vedere in streaming la tv ai miei colleghi utilizzandolo come "streaming dvb" come ho scritto qui: http://forum.eeepc.it/viewtopic.php?id=4473

consiglio a tutti comunque di passare a linux considerando pero' che non si possono imparare le cose apprese per win in 15 anni in un giorno...

Unknown ha detto...

Complimenti per il blog e per il pagerank!
Daresti un'occhiata al mio...accetto consigli.
Ciaoo

Marco ha detto...

in questo momento l'eeepc900 è l'ideale per le persone normali. io l'ho preso perchè mi serviva un portatile per scrivere una tesi e andae in internet in aula studio. 300 euro con xp e perfetto da portare in giro. requisiti soddisfatti!!

sverx ha detto...

C'è un approfondimento (Focus) su Zeus News a riguardo dei NetBook:
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=7788&numero=913
Ciao!

Zifnab ha detto...

ciao paolo.
se vuoi qualcosa di un pochettino più grosso (sui 12-13 pollici) dal peso ridotto e prestazioni decenti (per il mio occhio amatoriale) ti consiglierei un Asus N10 o N20.
io dovrei prendere l'n20 quando uscirà, il che dovrebbe essere prima di natale, ma prima ovviamente controllerò che non scaldi dove si appoggiano le mani.
vengo da una brutta esperienza con il fujitsu-siemens Amilo D1840, che scalda come un pazzo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Qualche risposta:

Non ho dimenticato i mitici Libretto e Quaderno. Avevo anche un Toshiba T1000 che ho usato per anni con grande piacere. Ma sono sempre state macchine di nicchia. Per questo ho specificato "_praticamente_ non esisteva".


Flybook? Modello base 2800 franchi? Costa più di un MacBook Pro... Bello, specialmente l'UMTS integrato, ma non è quello che definirei un laptop da battaglia.


Per chi mi suggerisce un cambio batteria: il MBP che ho ha pochi mesi di vita ed è ancora quindi in garanzia. Se risulta che la batteria è difettosa, faccio valere la garanzia; ma vorrei proprio evitare di spendere per un altro pacco batterie e poi trovarmi fra qualche mese nello stesso pasticcio.


Per l'EeePC 901GO (quello con UMTS integrato): qualcuno sa se funziona l'UMTS anche installandogli Linux al posto di XP?


Markogts, per connettermi uso attualmente un modem UMTS Huawei che ciondola sgraziatamente dalla porta USB. L'ho preferito alle penne perché mi sembravano troppo vulnerabili a un urto sul connettore USB. All'Huawei, perlomeno, basta cambiare il cavetto.



Sciamano, 12" è troppo ingombrante da portare nello zainetto o in un angolo della ventiquattrore in volo. Ho avuto un iBook 12" e conosco bene la taglia. Non basta, mi serve qualcosa di più piccolo (considera che in alcuni momenti di emergenza uso l'iPod touch come word processor, ma ha una tastiera troppo limitante).

dyk74 ha detto...

@Gian Piero Biancoli: Io lo ho fatto, e i driver li trovi sul sito della ASUS (per l'EEEPC), il problema e' che per installare XP (se non hai un CD-ROM USB) devi smanettare parecchio e ci vogliono circa 4 ore di lavoro per l'installazione base (quindi senza i driver e software vari).

CIAO CIAO

dyk74 ha detto...

@Paolo: con il MODPROBE potrebbe andare (usando i driver di windows...).
che distro di linux vuoi metterci? EEE-UBUNTU o XANDROS?

CIAO CIAO

RobertoS ha detto...

Ciao Paolo!
Saggia idea quella di dotarsi di uno di questi giocattolini.
Io uso, piuttosto pesantemente per lavoro, un Acer Aspire One con 1gb di ram e un vero HD da 120gb (versione con Linux Linpus).
Questa distribuzione di linux, pur essendo ottimizzata e dotata di driver completi, è una vera patacca inutile. Ho provato con Ubuntu, pieno di problemi con i drivers ancora, e con Slax, che mi piace molto ma anch'essa ha carenze di drivers.
L'hardware è adeguato, perfetto direi, la situazione sul fronte linux è in perenne movimento, per cui non mi stupirei che entro poco i problemi siano risolti.
Al momento lo uso con XP, e tutto funziona perfettamente.
Con questo giocattolino fai tutto l'editing di testi che vuoi (OpenOffice 3), navighi agevolmente su siti ad alta richiesta di risorse e solo saltuariamente hai bisogno di vedere a tutto schermo per scovare l'eventuale pulsante che viene tagliato fuori nella parte bassa dello schermo.
Nessun problema anche per vedere film a tutto schermo. Solo hai bisogno di amplificatore e diffusori esterni perchè gli altoparlanti interni sono proprio solo di fortuna.
Lo schermo è di buona qualità ma ha un angolo di visuale ristretto.
Spero di essere stato utile.

Lorenzo ha detto...

beh io ho usato l'eeepc per questo viaggetto : http://tinyurl.com/6kswvu

messo alla dura prova, si è comportato bene.

Sheldon Pax ha detto...

Paolo ti dico semplicemente come mi muoverei io, che non sto pensando di prendere un netbook, ma il mio lato geek ha un fremito ogni volta che se ne parla (ho ancora un iBook 12" che sta tirando pian piano le cuoia).

Innanzi tutto Linux, possibilmente una Ubuntu, lascerei perdere per principio quelli che ti vendono il "pacco" hardware e software insieme (o resterei con Apple che almeno è valida) Se la ditro installata non mi piace voglio poterla cambiare senza rischiare la garanzia.

Disco SSD. per un semplice fatto: un netbook pesa poco, sai quanto ci mette a cadere? Basta sfilare la chiavetta USB in modo troppo disinvolto (già i 2 Kg e mezzo del Mac sono critici).

Possibilmente, ma disattivabile a piacere per risparmiare batteria, un modem 3G integrato (ce l'hanno i Dell, mi pare) così hai meno roba appresso per navigare in emergenza.

Pensando al sostituto dell'iBook ho visto che il nuovo MacBook (quello senza FireWire) ha una batteria meno potente del precedente, ma almeno è rimuovibile senza azzoppare il portatile. (Apple in cinque anni ha migliorato di brutto l'accessibilità a componenti critici, per nostra fortuna)

Unknown ha detto...

Ho un EEEPC900 e mi trovo benissimo, non no neanche sostituito Xandros con un altro Linux perché trovo l'interfaccia dell'easy mode molto più adatta allo schermo piccolo di un'interfaccia standard. Non saprei che modello consigliarti (da quando ho comprato il 900 non mi curo molto delle nuove offerte del mercato) ma credo che il formato da 9" sia comunque quello più pratico (quando leggo un e-book posso tenere con una mano come un libro) aspetto da non trascurare che uno schermo piccolo ti garantisce una maggiore privacy rispetto ad uno grande.

P.S. La prima volta che ho letto dell'EEEPC è stato su questo blog quindi ... grazie!

Capodoglio ha detto...

Ciao a tutti!
Sono un felice possessore, da un paio di mesi, di un MSI Wind 100, che uso come secondo pc. Ho aggiunto un giga di Ram, così adesso sono 2, e Xp gira tranquillamente, ha un Atom da 1,67GHz e Hdd da 80GB, non solido, ovviamente, e pesa un chilo circa. All'inizio aveva qualche problema di stabilità wifi, ma, una volta aggiornato il driver funziona tutto benissimo. Ha una tastiera comodissima, lo schermo è molto brillante, il case robusto, solo un po' troppo lucido, si riempie di ditate. Con il wifi acceso, la batteria standard a 4 celle dura circa due ore, ma non ho mai usato la funzione di risparmio energetico, per cui non so se si possa spremere di più. OpenOffice si usa bene, e anche le pagine web non danno problemi, con l'eccezione delle foto, che spesso bisogna scrollare. L'unica pecca è, almeno nella mia esperienza, la scheda grafica, che con le applicazioni flash è decisamente lenta, ma, per ora, me lo sto godendo tantissimo. Se avete bisogno di dettagli, sono a disposizione!
Ciao!!!

MOnSTEr ha detto...

Io ho preso di recente l'eeePC 900 con linux, va bene come autonomia e come prestazioni ed è leggerissimo da portare anche con alimentatore al seguito. Nella scatola c'è anche il CD con i driver per XP e nel manuale è spiegato in grande dettaglio come fare l'installazione di Windows (sempre che ci sia un perché... ^_^). Il sistema Xandros preinstallato è ottimo per i neofiti di qualsiasi OS, ha tutto quello che serve ad un utente medio e anche qualcosina di più (skype con webcam, TV DVB), ma è un po' ostico per smanettarci o installare qualche aggiunta: forse non è completamente aderente alle altre distro Debian-based (non che sia un esperto...). Non ha il supporto MIDI hardware, quindi bisogna affidarsi a Timidity et similia se devi sentire o fare musica in quel formato. Per quanto riguarda la tastiera, è sufficiente e comunque dopo un po' di pratica sai quali sono i tasti su cui devi pigiare come si deve ^_^. Abbastanza comodo il multitouch. Per internet, oltre alla rete e al wifi utilizzo il Nokia N70 configurato (a manella) come modem.
Ho provato a fare un'installazione di ubuntueee su una scheda SDHC da 4 GB (infatti non solo legge le schede SD ma ci fa anche il boot) ma, dopo aver terminato correttamente l'installazione, GRUB non trova il kernel (non ho ancora indagato ulteriormente sul motivo). Installarlo al posto di Xandros mi tenta ma ho paura di perdere qualche feature specifica di Xandros, quindi credo che aspetterò.

Anonimo ha detto...

Non posso esserti di grande aiuto ma ti ringrazio del post dato che ultimamente mi sono stancato di trascinare i miei tre chili di toshiba in giro per l'Europa e mi stavo orientando ad un netbook. Da quello che leggo la mia intenzione di andare su Asus ne esce rafforzata.

Unknown ha detto...

Riguardo la possibilità di usare Linux sul 901Go:

http://www.eeepc.it/video-ubuntu-810-live-su-eeepc-901go-hspa-funzionante-dal-primo-boot/

In poche parole: compri l'unica versione disponibile (con XP) e metti Ubuntu.

erasmusjam ha detto...

eeepc 901 attualmente sembra il miglior compromesso. Installaci ubuntu 8.04 e il kernel ottimizzato per eeepc da array.org, che risolve il 99% dei problemi (supporto wifi, webcam, boot rapido, ecc.).
Poi restano da modificare un paio di cosette, per i tasti funzione consiglio questo script e poi bisogna aggiungere la stringa
rmmod snd-hda-intel
al file /etc/default/halt
Fatto ciò il sistema è perfetto!

Francesco Sblendorio ha detto...

Consiglio un Olivetti M10 :)

Scherzi a parte, ho comprato un Asus EeePC 900, e lo sto utilizzando con la distribuzione Linux preinstallata (uno Xandros modificato).

Il difetto principale è il fatto che il repository ufficiale è poco aggiornato: un "aptitude dist-upgrade" mi dà ancora la versione 2.0.0.qualcosa di Firefox, quando siamo già alla 3.0.3. Questo almeno l'ultima volta che l'ho utilizzato, qualche settimana fa.

La base installata è comunque ottima per navigare in rete, chattare con skype e webcam e redirigere documenti con OpenOffice.

Utilizzato con rete "wired", la batteria mi è durata 2 ore e qualcosa.

La tastiera è piccola, ovviamente non ci digiterei una tesi :) ma per prendere appunti durante una conferenza è ottima, ci sono voluti (almeno per me) giusto quei 10 minuti per "sincronizzarsi" con le dimensioni ridotte.

Non ho provato ad installarci altre distribuzioni come eee-ubuntu, né ad installarci Windows XP.

Unknown ha detto...

@Paolo Attivissimo
Per l'EeePC 901GO (quello con UMTS integrato): qualcuno sa se funziona l'UMTS anche installandogli Linux al posto di XP?

purtroppo, non ho un eeepc.
Se puo' servire, uso regolarmente un laptop con Ubuntu 8.04 ed un Nokia 6120 di Tre come modem UMTS.
Circa un quarto d'ora per configurarlo, poi zero problemi.

Tra i netbook, mi faceva gola per il prezzo veramente basso (200 Euro) il JupmPC di Olidata. Qualcuno l'ha provato?

khelidan ha detto...

Scrivere testi con una tastiera di un netbook??magari se sei un nano da giardino ci riesci,ma dalle foto non sembra!!!A parte gli scherzi imho la tastiera è il vero tallone d'achille io non lo riprenderei piu proprio per quel motivo(e va bhe io ho un eeepc 900 con quello schifo di celeron ma con un atom dovrebbe migliorare la cosa)

OrboVeggente ha detto...

secondo me la scelta ottimale ti conduce ai modelli da 9 oppure 10 pollici.
Troppo piccoli i "sub", troppo grossi quelli dai 13" in su.

Se hai tempo e voglia di passarmi a trovare, te li faccio volentieri provare, toccare, testare tutti (ne ho 8 diversi esposti in vetrina in questo momento).
E ti fornisco qualche consiglio pratico e prezioso relativamente a marche e assistenze, che non si può scrivere sul blog!

Sergio ha detto...

Quest'estate sono stato 2 mesi in giro in autobus per gli Stati Uniti (una specie di interrail). Il mio compagno di viaggio fidato è stato un eeePC 701 con 2 giga di ram comprato usato a NY.
PRESTAZIONI: Ci ho gestito tranquillamente le foto risistemandole con GIMP e pubblicandole su picasa e ho potuto rimanere in contatto con famiglia e ragazza via skype. La wi-fi funziona benissimo e la telecamerina è molto luminosa, però quando la usi con skype devi chiudere qualsiasi altra cosa altrimenti l'audio comincia a "scattare". Ci ho visto un po' di film durante i lunghi viaggi e per quanto lo schermo sia piccolo si seguono bene.
La tastiera è piccola, ma se non hai le dita cicciotte dopo poco ti abitui.
Lo schermo opaco mi piace molto. Nessun riflesso anche in condizioni difficili ed è bello che la luminosità minima sia molto bassa, perfetta per quando si viaggia di notte.
SOLIDITA': SSD per tutta la vita! Mentre ero in metropolitana mi è caduto dalle ginocchia acceso, non è successo niente!
Unico neo: ora a distanza di diversi mesi mi sono accorto che ha un dead pixel, ma può darsi che ci fosse fin dall'inzio e l'abbia notatoa solo ora. Ad ogni modo visto quanto male l'ho trattato se è schiattato solo un pixel non mi sembra poi grave...

Giambo ha detto...

eeePC900 con Linux, me lo sono portato avanti e indietro per l'Australia, ficcato nello zaino. Dal caldo torrido del nord al freddo glaciale del deserto di notte, sobbalzi, cadute nei fiumi e quant'altro, e non mi ha mia tradito :)
Una (Grossa) pecca: La tastiera. Piccoli tastini plasticosi traballanti che spesso necessitano di grande pressione :(

Per il resto l'autonomia e' buona (Sopratutto se si abbassa il contrasto del monitor), veloce quanto serve e veramente versatile.

Francesco Sblendorio ha detto...

@Claudio Casonato:

I modem ADSL hanno, oltre alla presa USB, anche una presa Ethernet: con quella i problemi di compatibilità spariscono.

pusher ha detto...

ho avuto un eeepc900A e poi l'ho sostituito con un samsung NC10. i lsamsung è OTTIMO, tastiera usabile, durata della batt. anche fino a 7 ore... doppio boot con ubuntu... e sono un utente mac felice possessore del nc10

Vittore ha detto...

Sincermente penso sia impossibile stare al passo della tecnologia, a meno che non si disponga di tanta liquidità. Per comprare un pc, portatile o meno, bisogna sapere prima a cosa dovrà servire, altrimenti si rischia di spendere male e comprare peggio. (www.lastanzadiwilliam.net)

Sergio Gervasini ha detto...

Netbook? In questo momento sto scrivendo dal mio nuovo Acer Aspire One.

Innanzi tutto la versione: ne esistono diverse versioni, il mio e' quello cosi' base che piu' base non si puo', disco da 8Gb, memoria da 512M, linux invece di Windows.

Beh, il fatto che ci sia linux e' solo un dettaglio, in effetti il sistema operativo e' ben mascherato da un'interfaccia utente semplice ma efficace, direi splendida per chi vuole usarlo per lavorare o giocare e non vuole tante pinzillacchere da capire.
Per chi come me invece vuole andare un po' piu' in profondo bisogna trovare la strada per arrivare alla "command line", ma una volta capito ci si muove bene.

La tastiera e' un po' piu' piccola del normale, questo implica che i tasti sono anch'essi piu' piccoli e quindi e' piu' facile premere 2 tasti contemporaneamente, chi ha le dita grosse potrebbe avere qualche difficolta', ma ci si abitua abbastanza alla svelta.

Lo schermo, molto luminoso (e sto andando a batteria), secondo me ha una buona definizione ... se si hanno problemi di vista pero' gli occhiali sono decisamente necessari!

La connessione alla mia rete Wi-Fi e' partita senza nessun problema, mi e' bastato inserire la password ed ero gia' in linea, senza altre richieste!

La costruzione sembra abbastanza robusta, anzi persino piu' di quanto mi aspettassi, ovvio che non lo userei per piantare chiodi ma secondo me qualche botta la sopporta senza grossi problemi (non mi chiedere di provarlo ). Ho solo qualche dubbio su quanto tempo passera' prima di vedere delle rigature sul coperchio, visto che lo metto nella mia borsa che e' fatta di tela abbastanza grezza, ma per ora, anche se solo dopo pochi giorni di trasporto, non ce n'e' traccia.

Una cosa che ho trovato un po' fastidiosa e' il touchpad che, invece di avere i classici pulsanti al di sotto, ce li ha al fianco, e quando istintivamente cerchi di clicccare ti vedi il mouse schizzare da un'altra parte; se pero' ci metti un mouse esterno il problema non si pone.

Per la cronaca ci sono 3 porte USB, ci ho gia' attaccato il mouse e il mio hd esterno e li ha riconosciuti senza nessun problema, l'hd non ha avuto nemmeno necessita' dell'alimentatore supplementare che in alcuni desktop invece sonoo costretto ad usare.

L'autonomia e' di poco meno di 3 ore, pensavo meglio visto che e' tutto a stato solido, ma comunque nemmeno male, volendo si mette la batteria da 6 elementi (contro i 3 di quella standard) e quindi raddoppia la durata, non so ancora cosa costa ma mi sa che la comprero'!

Il sistema operativo Linpus, pressoche' sconosciuto, e' in effetti una Fedora 8 ottimizzata per questo PC, come conseguenza i tempi di boot sono decisamente brevi, cosi' come i tempi di riavvio da stand-by, e questo e' veramente comodo.

Meno comoda per un rompiscatole come me e' la mascheratura del sistema operativo con un'interfaccia che semplifica enormemente la vita ai neofiti, ma che non ti dice da nessuna parte dove andare per "entrare nel profondo". Ho poi scoperto 2 strade: ALT-F2 per dare un comando diretto, o dal menu di una delle icone sotto la categoria file, dove c'e' la voce "terminale".

Rimanendo a cio' che si vede, attraverso l'interfaccia semplificata si trovano le icone per accedere al browser (Firefox, pero' versione 2.0.0.14, ormai superato dalla versione 3), e ai documenti via OpenOffice (anche qui versione superata, la 2.3), oltre alla mail con un client della Acer che pero' non ho provato.

La parte multimediale e' "ricca" di un software della Acer chiamato MediaMaster, attraverso il quale non sono riuscito a vedere nemmeno un filmato che fosse AVI, MPEG, o immagine DVD. Per risolvere questo problema mi sono installato VLC e cosi' ho potuto vedere tutto il vedibile!!

Un altro problema, che per un PC che dovrebbe funzionare soprattutto in rete ritengo grave, e' che non c'e' uno stupido software che aiuti a collegarsi a risorse condivise di altre macchine; io ho risolto montando a manina (ah, la benedetta riga di comando) il disco del mio server!!

Se ti servono altre info, o vuoi vederlo dal vivo ... attraversa il lago e mi trovi! :-))

Andrea Sacchini ha detto...

Paolo, fermo, non comprare niente. Tieni botta ancora un pochino che alle batterie ci pensano i sudcoreani! :-)

angelomusumarra ha detto...

ciao Paolo!

io ed Elena siamo possessori di un eeepc 701 a testa.
Il primo, acquistato via web prima che uscisse, sulla fiducia, utilizzato con lo xandros preistallato non ha mai dato problemi, se non fosse che noi siamo viziati ed abbiamo bisogno dei programmi nostri (gedit, gimp, gthumb, xnview ed altri) ed anche lavorando in modalità estesa, con kde proprio non ci troviamo...

Un mesetto dopo è uscita l'offerta di tim: per 29 euro al mese per 24 mesi, eeepc + modemino (non chiavetta) huawei e220 + 100 ore di connessione al mese (a frazioni anticipate di un quarto d'ora)... fatti due conti abbiamo deciso che ci conveniva e l'abbiamo preso...

noi scriviamo e fotografiamo tanto e ci capita, piuttosto spesso di dover mandare cose fuori dal pc in tempi brevi...

per qualche mese Elena si è adattata ad una versione estesa e modificata dello xandros, io mi ero tutto xubuntato, lavorando con i driver della vodafone... finita la lunga ottimizzazione del mio eeepc, con successive limature, esce ubuntu-eee e la moglie minaccia il divorzio se non le metto gedit...

stuzzicato da positivi commenti su "linux pro" di ottobre, la installo, ci smanetto un po' seguendo il forum italiano degli utenti eecpc per una completa ottimizzazione e va molto bene, tant'è che il giorno dopo sto cambiando tutto anche sul mio...

ti dirò: con il wifi spento faccio quattro ore, a parte qualche errore di disposizione tasti non divento matto a scrivere, ma dopo tre ore non ce la faccio più: il synaptic di ubuntu mi dà tutto quello che serve e la connessione con il modemino è semplicissima e funziona piuttosto bene...

io sono impedito, ho bisogno del mouse e qui mi ingombro un po', ma alla fine ci si adatta: ho scritto al bar su minuscoli tavolini tra focacce ed arachidi, e nelle conferenze stampa ha sostituito totalmente il block notes... anche perché poi non capisco cosa scrivo...

dovessi comprarlo oggi, per praticità, prenderei il 900, anche se la batteria dovrebbe durare un po' meno... ho un collega che ha appena preso la versione con winzozz xp, dopo aver distrutto il suo primo, volato dal secondo piano sulla dura pietra...

però il 701, l'ho visto in giro a 199 euro, il costo di un hd portatile...

recentemente ho fatto l'aggiornamento da 8.04 a 8.10 ed ho dovuto dedicare tutti i suoi 4 giga al sistema operativo, c'è qualche bug che, nel giro di qualche tempo si risolve (tipo l'attivazione disattivazione del wifi con ALT + F2) e non so se sembra solo a me, ma sembra più veloce...

ecco forse il difettuccio è questo: ubuntu-eee ci mette un minutino buono a partire, con xandros in venti secondi sei operativo... basta saperlo...

ah, qui, fa mooooolto feeeego: non c'è telecamera che resiste, finisco sempre in tivù quando lo tiro fuori e scrivo...

a disposizione per una prova, così ho la scusa per vederti :D

ciao e come sempre grazie di esistere!

markogts ha detto...

Commento da ignorante: sarebbe interessante valutare anche il grado di resistenza all'acqua di questi cosi, visto che c'è gente che li tratta davvero male.

Le reflex digitali, ad esempio, esistono in modello "weather sealed", che protegge da sabbia e schizzi, ma non sono subacquee. Chissà, magari con tastiere stile Spectrum...

ilmirk ha detto...

dell mini 9, tutta la vita!
Ha degli ottimi tasti, 8 gb di ssd, 1 gb di ram webcam e bluetooth.
Ubuntu è preinstallato di serie, quindi non hai quelle distro troncate a metà...
Io mi trovo da dio, ha un'autonomia che sfiora le 4 ore con schermo (luminosissimo, ci vedo anche con una fonte di luce alle spalle!)luminoso, wi-fi e bluetooth acceso, installando e disinstallando programmi!
Guarda, io lo trovo anni luce avanti al 901 di mia sorella, per due semplici motivi:
1) la tastiera
2) il dell sembra un pc, non un giocattolo

Spero di esserti stato, almeno una briciola, utile!

Ivan ha detto...

Potresti anche valutare la possibilità di comprare una batteria supplementare al tuo MBP. C'è un articolo su Macity:

http://www.macitynet.it/macity/aA35108/macbook_12_ore_di_autonomia_con_la_batteria_quickertek.shtml

Con la batteria aggiuntiva aumenti l'autonomia da 6 a 10 ore (oltre alle ore di autonomia della tua batteria standard). Il prezzo è però superiore dell'acquisto di alcuni netbook, 449.95 USD.. in compenso potresti continuare a lavorare su un solo computer :-)

Ivan ha detto...

Potresti valutare la possibilità di comprare una batteria supplementare al tuo MBP capace di aumenare l'autonomia dalle 6 alle 10 ore! Oltre naturalmente alla "normale" autonomia della tua batteria.. C'è un articolo su macity (Batteria Quickertek).

Lo svantaggio è il costo 449.95 USD.. Il vantaggio è quello di lavorare su un computer solo!!

Alnat ha detto...

Io uso MSI wind U100. Notevole. HD da 80 Gb e schermo 10 pollici. Ottima tastiera. Costo 399 euro. XP Home preinstallato. Per l'uso che ne faccio io (fondamentalmente ricerche bibliotecarie e connessioni wifi) è assolutamente perfetto. La batteria ha un'autonomia che varia da 1 H e 50min a quasi tre ore. Inoltre ho acquistato una batteria a sei celle (compatibile e dello stesso colore) in un sito francese al prezzo di circa 80 euro. Con questa si va dalle tre ore e mezzo fin quasi a sei, dipende dall'uso e dalle impostazioni di risparmio energetico impostate.

Seraph ha detto...

Ciao Paolo,
per me il miglior compromesso è rappresentato dall'Asus eeePC904HD.
E' vero che non monta processore Atom e disco SSD (minori consumi) ma utilizza lo stesso telaio del 1000, quindi ha una tastiera "quasi normale" ma un lcd da 8,9" (consuma meno).
Unico vero svantaggio è che non ha il BT (ma sappiamo bene che si può sempre implementare all'occorrenza via USB). Il peso di 1,4 Kg mi sembra comunque buono.
La batteria ha una durata minima di 3 ore e mezza: quasi 4 e mezza con i dovuti accorgimenti.
Mi sento di consigliartelo caldamente in quanto è un prodotto molto robusto e ben costruito (e per quanto costa sembra quasi incredibile).
Il 901 andrebbe bene ma secondo me la tastiera è troppo piccola.
Ho avuto modo di provare anche il MSI Wind da 10" e l'ho trovato davvero buono anche se gli Asus mi sembrano realizzati con più cura.
Ho visto le caratteristiche del Samsung NC10 e sembrerebbe perfetto ma non l'ho ancora provato. E poi c'ha solo WXPH non linux: ma se vuoi te lo puoi fare rimborsare.....conosco un tizio che ci è riuscito ;-)
Ti segnalo che PC Professionale di questo mese ha fatto una bella prova comparativa: potrebbe essere illuminante!!

Omar ha detto...

Ciao Paolo e ciao a tutti.
Anche io sono preso dall'indecisione, e vorrei suggerire quello che un appassionato di tecnologia non vuol mai sentirsi dire: aspetta (se non hai fretta).
A gennaio (a quanto pare) escono gli asus con monitor touch screen, secondo me diventano prodotti maggiormente usabili in quando in mousepad è veramente microscopico.
Non ho ancora capito se implementeranno soluzioni tipo tablet, o umpc o netbook tradizionale. ma ci vedo due vantaggi.
1) se il prodotto è interessante le compri
2) se non lo ritieni interessante puoi comprarne uno nuovo a prezzo più basso rispetto ad ora, o un usato a prezzo interessante.

Se no, non hai modo di attendere, da caratteristiche lette sulla rete consiglierei l'asus da 9" con hd ssd e poi ci fai sapere cosa ne pensi ;)

Matteo ha detto...

Ciao io possiedo un Acer Aspire One da 8gb con linux

da qualche mese tengo un blog dove scrivo alcune guide per personalizzare il netbook come installare le applicazioni o abilitare compiz
se ti interessa facci un salto

http://acerone.wordpress.com

ho scritto anche una recensione

http://acerone.wordpress.com/category/recensioni/

ciao

Roberto ha detto...

ho un eepc 900 xp da due giorni e già lo odio.

Unknown ha detto...

su questi netbook è possibile far girare matlab o octave? Qualcuno ci ha provato?

anche io sogno un netbook, ma aspetto qualche offerta natalizia perche i soldi sono un problema per me.

Unknown ha detto...

Paolo, non so se sta succedendo solo a me ma non riesco ad accedere al tuo sito (potrebbe essere una cosa legata al log in con google, ma questo non migliora le cose).
Mi appare questo messaggio:
Siamo spiacenti...

... ma la tua ricerca è simile alle richieste automatiche generate da un virus informatico o da uno spyware. Per proteggere i nostri utenti ora non può essere elaborata.

Ripristineremo il tuo accesso il più rapidamente possibile; ti invitiamo quindi a riprovare più tardi. Nel frattempo, se ritieni che il tuo computer o la tua rete siano stati infettati, ti consigliamo di utilizzare un programma antivirus o un'applicazione per la rimozione degli spyware per assicurarti che i tuoi sistemi siano immuni da virus o da altri software dannosi.

Se continui a ricevere questo errore, potresti riuscire a risolvere il problema eliminando il tuo cookie di Google e a riaccedere a Google. Per istruzioni specifiche relative al browser utilizzato, consulta il corrispondente centro assistenza online.

Se il problema interessa tutta la tua rete, puoi visualizzare ultreirori informazioni nel Centro assistenza Google Ricerca Web.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi causati e ci auguriamo di rivederti presto su Google.

Per venire a commentare ho cercato su google il tuo nome e dopo ho aperto la cache.

Spero che non sia un problema diffuso.
Ciao e buon lavoro.

Jean Lafitte ha detto...

se parliamo di consumi, avendo sia l'Msi che l'Aspire One lo stesso equipaggiamento hw dell'asus eee è preferibile l'asus perché, avendo lo schermo opaco ha bisogno di meno illuminazione per visualizzare bene di giorno o sotto luce. i generale , consumi a parte, meglio lo schermo opaco soprattutto per questo genere di device. io comunque aspetto che esca quello con il touchscreen.

Anonimo ha detto...

La batteria del tuo MBP ha qualche problema di sicuro: il mio MBP ha un anno e tre mesi, la batteria ha 512 cicli di carica, CINQUECENTODODICI. Fa ancora tranquillamente 3 ore e mezza, ed è ormai all'80% della capacità.
Uso il MBP mediamente 6-8 ore al giorno.

Ciao

Paolo Attivissimo ha detto...

Questo è il diagnostico della mia batteria:

Model Information:
Serial Number: Sony-ASMB012-382b-4ead
Manufacturer: Sony
Device name: ASMB012
Pack Lot Code: 0000
PCB Lot Code: 0000
Firmware Version: 0110
Hardware Revision: 0500
Cell Revision: 0303
Charge Information:
Charge remaining (mAh): 2756
Fully charged: Yes
Charging: No
Full charge capacity (mAh): 2756
Health Information:
Cycle count: 111
Condition: Check battery
Battery Installed: Yes
Amperage (mA): 149
Voltage (mV): 12612

In che senso "check battery"?

Neff ha detto...

Paolo, se puoi acquistarlo in Italia, vai di Dell Mini.

Ecco le ragioni:

1)Ubuntu preistallato (e non xandros, limpus o strane distribuzioni senza spina dorsale)

2)Tasti di dimensioni "decenti".

Sconsiglio invece l'eeepc. È piccolo e carino ma qualitativamente non è un granchè e xandros proprio non si può tenere.

Fozzillo ha detto...

Sono molto soddisfatto del MSI Wind che ho.
Le differenze tra i vari netbook sono poche, quelle che contano sono:

CPU: atom sembra il migliore.

schermo: 9 o 10 pollici hanno lo stesso ingombro, visto che sono già piccolini eviterei il 9",

HD/SSD: preferisco HD, le prestazioni ed i consumi sono simili, o a leggero favore dell'HD, ma la capacità dell'SSD è troppo limitata. Poi gli HD non sono così fragili, il mio vecchio notebook superò una caduta per le scale da acceso.
....

Difetti del Wind (rispetto ad altri)

tasto fn al posto di CTRL (si puo cambiare con bios modificato).

mancanza di connettività HSDPA interna.

SOLO versione XP.

Sul mio wind dopo un mese la ventola ha cominciato a vibrare rumorosamente, lo ho aperto e con una goccia di olio ho risolto il problema.
...
PRO

Overclock decente supportato da MSI con l'ultimo bios, anche se le prestazioni sono più che decenti (meglio di quanto mi aspettavo) in po di forza in più fa comodo quando allacciati alla rete elettrica.

Arodeus[il Mac-ista] ha detto...

Ciao, io ho da poco acquistato un eeeBox (il netDesktop se vogliamo chiamrlo così di Asus) e l'ho trovato sorprendentemente performante... Per cui secondo me gli Asus, essendo anche i primi a essere stati lanciati sul mercato, sono forse quelli più maturi... Io opterei per un modello con hdd tradizionale, visto che gli SSD soffrono del problema di tutte le memoria flash, ovvero prima o poi muoiono... Un amico, che ha un hdd a stato solido sul suo eeePC ha risolto il problema utilizzando per i dati temporanei un RAM Disk, ovvero uno disco virtuale installato in RAM... riducendo le scritture sul disco reale alle sole scritture permanenti.. Spero di essere stato di aiuto,
Diego.

Ivan ha detto...

Anche secondo me la tua batteria ha qualche difetto. C'è un programma che si chiama Cononutbattery (per mac) che ti dice lo stato di salute della tua battaria.

La mia ha 14 mesi di vita, 139 Loadscycles ed è al 87 % della sua capacità iniziale.. Senza Wireless acceso dura tranquillamente più di 3 ore..

Unknown ha detto...

OT: Dell introduce silenziosamente Ubuntu in Italia?

Ciao,

purtroppo non ho un consiglio da dare su netbook, ma vorrei segnalare che questo sito della Dell (che risponde ad una domanda di neff qua sopra):

http://www1.euro.dell.com/content/products/productdetails.aspx/laptop-inspiron-9?c=it&l=it&s=dhs&cs=itdhs1

Pare che il Dell Inspiron Mini 9 con Ubuntu preinstallato sia venduto anche in Italia.

Questa mi sembra una notizia molto bella.

Che Dell si stia avvicinando a vendere Linux anche in Italia? Io ho comprato un XPS m1330 in USA con Ubuntu sopra e mi sto trovando molto bene.

Scusate l'OT.

Ciao

-Francesco

Paolo Attivissimo ha detto...

Ivan, grazie della segnalazione: Coconutbattery mi dice che da una capacità iniziale di 5600 mAh la mia batteria ora è scesa a 2867 mAh.

Decisamente qualcosa non va a livello di batteria.

Giovanni 'thegios' Stoto ha detto...

samsung NC10

http://blog.laptopmag.com/hands-on-with-samsungs-nc10-netbook

Turz ha detto...

Ti sto scrivendo da un eeePC 701 4G con Linux preinstallato.

L'ho "arricchito" con una chiavetta USB da 8GB e una scheda SD da 4GB, totale 4+4+8=16GB che per un uso normale sono più che sufficienti. 2GB sono occupati da Linux, il resto è disponibile per documenti, foto, ecc.
Come archivio uso un hard disk USB da 250 GB, per i file che non uso da più di tre mesi.

Lo schermo è un po' piccolo, ma ho sentito dire che con poca spesa in più si prende il 9" al posto del 7".

La batteria è una delizia, dura oltre 3 ore, leggermente meno con la wireless.

La tastiera è comoda per me che ho le dita sottili, è di sicuro un po' più piccola di quella di un notebook tradizionale.

Tempo di accensione: 30 secondi. Tempo di spegnimento: 5 secondi (comodissimo in metropolitana: quando annunciano la fermata, faccio "Chiudi sessione" e quando si è spento il treno non si è ancora fermato). Il paragone con i tempi di Windows fa decisamente ridere.

Non mi dilungo sul fatto che quasi qualunque cosa si possa fare da un PC Linux (basta leggere "Da Windows a Linux" sul sito di un certo Attivissimo :-) e negli ultimi anni la situazione è migliorata ulteriormente).

Le periferiche (hard disk, schede di memoria, telefono che uso come modem USB) vengono riconosciute istantaneamente, Internet va che è una bellezza e con un paio di add-on Firefox riesce a farmi usare gran parte del piccolo schermo. Unico problema alcuni rarissimi siti che non supportano lo schermo piccolo, ma per quelli un paio di Ctrl+- (e una buona vista :-)) risolvono il problema.

La connessione ad Internet, sia via USB col cellulare, sia via Ethernet con Alice (tedesca), si configura facilmente e si automatizza quando necessario.

Quasi tutto quel che serve per un uso "normale" (scrivere documenti, telefonare con Skype, navigare in Internet) è preinstallato, non ho dovuto installare quasi niente.

Il tutto per una cifra inferiore all'iPhone.

Mauro Notarianni ha detto...

Paolo,

ho un MacBook Pro uguale al tuo e ci faccio tranquillamente quasi quattro ore. C'e' qualcosa che non va nella batteria.

Prova a ricalibrarla:

http://support.apple.com/kb/HT1490

o fattela sostituire...

Paolo Attivissimo ha detto...

Mauro,

grazie del suggerimento: ho già fatto più volte la ricalibrazione. Niente da fare.

Vedo se riesco a farmi sostituire la batteria.

Stepan Mussorgsky ha detto...

salda ai poli del MBP due fili di rame, alle cui estremità avvolgerai una moneta di nichel e una di ottone, quindi infilza le 2 monete in un limone.

Otterrai un'autonomia di 16 ore :D

roberto ha detto...

L'importante è che non abbia XP:

http://tinyurl.com/5e7pam

(Quelli di Colleghumor hanno colpito ancora.)

Maurizio Morabito ha detto...

qualcuno sa a cosa servono i laptop, adesso che ci sono i netbook?

Mauro Notarianni ha detto...

Paolo,

in alternativa puoi pensare a questa:


http://www.quickertek.com/products/macbook_charger.php

costosa: ma 12 ore di autonomia in piu' sono tante... e poi, sempre meglio che rimanere nei WC dei treni!

Deejay 500 ha detto...

Buongiorno Paolo,
sono Deejay500 e scrivo da Savona; da Luglio sono diventato utente Mac (MacBook Pro) e sono così soddisfatto che (nulla togliendo al Linux installato sugli ottimi nuovi micro-notebook), ti consiglio di acquistare una nuova batteria per il tuo Mac! Saluti.

Mox ha detto...

Ciao Paolo,
sta per uscire (ancora pochi giorni) il netbook di toshiba,si chiama NB100, ubuntu 8.04, 1 kg di peso, 3 ore e mezza autonomia, 8,9pollici lo schermo. Il prezzo 329 euro... Io ne ho ordinato uno e dovrebbe arrivarmi la settimana prossima... se vuoi ti faccio sapere... ciao

Mickie ha detto...

OT/Hai fatto benissimo a mettere quella fotografia sulla homepage del sito! È bellissima!!/OT

PS: …fai cambiare la batteria al MacBook Pro e… forever Mac!! ;-)

Un bacio
Michela

Leonardo Salvaggio ha detto...

Provato il Samsung NC10 ieri.

Finalmente un netbook su cui si riesce a scrivere con delle mani normali. Davvero un buon prodotto.

Unica nota negativa: per il momento (credo) che l'unico SO disponibile sia Windows.

Dan ha detto...

"e non ricordo male, un amico ha preso uno di questi netbooks con una distribuzione di Linux, e si è trovato in serie difficoltà con la connessione ADSL.
In pratica, pare che ALICE (almeno la versione che ha il mio amico) non supporti LINUX."

Se è per questo, mio cugino (con una G sola!) è felicissimo perchè, comprato il PC con OVVIAMENTE installato il magnifico sVista, si è accorto che quest'ultimo non è compatibile con i modem Alice e riesce a navigare solo tramite USB e non porta Ethernet. Assurdo, lo so. Certo che se dici così mi viene il dubbio che sia colpa dei modem Alice e non di Vista...

"Avevo anche un Toshiba T1000 che ho usato per anni con grande piacere."
Però scommetto che ogni tanto veniva fuori un popup riguardo ad una certa Sarah Connor...

Però mi viene da chiedere: su che razza di treno viaggiavi? L'ultima volta che mi sono spostato in treno ho preso l'Eurostar, e per tutto il viaggio il signore accanto a me ha scritto e revisionato un documento sulle reti wireless sul suo portatile, collegato alla presa elettrica subito sotto il tavolino. Cos'eri, in terza classe? Carrozza bagagli?

Gino Lucrezi ha detto...

@Maurizio Morabito
qualcuno sa a cosa servono i laptop, adesso che ci sono i netbook?

I laptop servono alla stessa cosa per cui sono serviti, negli ultimi anni, alla maggior parte degli utenti. A fare, meno bene, il lavoro di un desktop, stando fermi sempre nella stessa casa :-)

Non hai mai sentito nessuno dire "prendo un portatile, cosi` non ho fili in giro, e quando ho finito lo tolgo e non ho nulla che faccia disordine" ? Tanto, comprando un modello base, uno spende solo il 50% in piu` di quello che gli costerebbe un desktop molto piu` potente :-)

Io si, spesso.

Effettivamente, la cosa ha una sua logica. Col portatile hai un solo oggetto in giro.. beh, in realta` due, perche` c'e` l'alimentatore.

Poi, a dire il vero, non ho visto quasi mai un portatile che non avesse, di fianco, un bel mouse USB, perche` e` piu` comodo. Tre oggetti, tre fili.

La stampante, purtroppo, non e` altrettanto facile da riporre, quindi rimane sempre in giro. Ed e` un altro oggetto, con un cavo USB ed un cavo di alimentazione.

Quattro oggetti, cinque fili.

A furia di scattar foto, si e` riempito l'hard disk. era un modello base, il disco e` piccolino. Cambiarlo, costa un sacco di soldi. Meglio un disco esterno. Con alimentatore. Sei oggetti, sette fili.

Mica posso avere il computer senza Internet, no? Mi serve il modem ADSL, prendo quello USB, che costa meno. Un cavo USB, un cavo telefonico.
Totale, sette oggetti, nove fili.

E quattro porte USB usate. Uh oh, non ho piu` una porta libera dove attaccare la fotocamera digitale. Mi serve un bell'hub USB a quattro porte (tanto di piu` non servono), e risolvo. Otto oggetti, dieci fili.

Ora che ho internet, posso finalmente usare Skype per telefonare ai cugini americani. Cuffia e microfono. Un altro oggetto ed un altro cavo.

Che figata, ho scoperto che con Skype posso anche vedere la gente. I miei cugini americani non mi vedono da anni, mi serve (NO, assolutamente non ho l'amante, che idee ti vengono, cara?). I portatili base di un paio di anni fa non ce l'avevano la webcam integrata, devo comprarla.
Dieci oggetti, dodici fili.

La figata del portatile e` che ci puoi anche vedere i film in salotto. Certo, se li vedi in compagnia non puoi usare la cuffia, e le casse integrate fanno pena, servono due altoparlanti. Dodici oggetti, quattordici fili.

Ah, i miei cugini americani vogliono leggere la mia tesi, meno male che l'avevo salvata su floppy... hmm, dov'e` il floppy? Ah, non c'e`... beh, ne compro uno esterno.
Tredici oggetti, quindici fili. E sette porte USB usate.

Uso il computer anche per i conti del fantacalcio, tanti numeri da inserire, mi serve il tastierino numerico. Per fortuna che ne hanno inventati alcuni che vanno sulla porta USB... caspita, ho usato anche l'ottava porta USB, serve un altro hub USB. Non dovevo comprare quello a quattro porte....
Fra tastierino e secondo hub siamo a 15 oggetti e 17 fili.

Per trasferire le foto dalla macchinetta digitale al PC ci metto troppo tempo col suo cavo... ma se uso un lettore di schede non c'e` problema, e` cosi` piccolino...
16 oggetti, 18 fili.

Sul tavolo del portatile non c'e` piu` spazio, ho dovuto togliere la lampada. Non c'e` problema, hanno inventato quelle che si attaccano alla porta USB, e tanto ora col secondo hub USB posso attaccarci altre cose! E non ha un filo, solo un braccetto semirigido!
17 oggetti, 18 fili.

Pensavo che il modem 56k integrato non servisse a nulla, invece puo` fare da fax. Che figata, basta solo aggiungere un cavo telefonico. 17 oggetti, 19 fili.

Mamma mia che casino il mio tavolo. E meno male che ho preso un portatile, chissa` cosa sarebbe successo se avessi preso un desktop!

:-) :-) :-)

panda88 ha detto...

la batteria del tuo MBP e' rotta come tante della sony fatte nel periodo di acquisto simile al tuo.
x me il top compromesso tra prestazioni-prezzo-dimensioni, dopo anni di ricerche, si e' rivelato il nuovissimo MacBook 13.3 pollici UNIBODY.
e' unico.

Dan ha detto...

Gino Lucrezi, lo so che il tuo è un post ironico, ma c'è comunque da dire che i portatili, specialmente quelli più nuovi, hanno un sacco di periferiche integrate, e tutta la roba che citi certamente non mai connessa tutta insieme! (altrimenti si prefigura una qualche patologia grave dell'utente)
Certo, usare un portatile come PC fisso è una contraddizione in termini... alcuni lo prendono perchè è tutto-in-uno, così non gli occupa posto sulla scrivania e quando hanno finito lo possono riporre altrove, ma questo è anche un incentivo a non lasciare molte periferiche in giro.
Diciamo che, come tante altre cose, l'acquisto di un computer è una cosa che va fatta usando la testa.

Unknown ha detto...

Linux è compatibile con i router telecom alice, siccome questi richiedono l'autenticazione (ppoe)bisogna dopo essersi collegati al router andare nelle impostazioni (digitare in una pagina 192.168.1.1) configurazione LAN e aggiungere il dispositivo e registrare le modifiche.
Poi non so se esistono software per fare connessioni ppoe su linux o su dispotivi windows mobile (stesso preblema di linux).

Unknown ha detto...

Linux è compatibile con i router telecom alice, siccome questi richiedono l'autenticazione (ppoe)bisogna dopo essersi collegati al router andare nelle impostazioni (digitare in una pagina 192.168.1.1) configurazione LAN e aggiungere il dispositivo e registrare le modifiche.
Poi non so se esistono software per fare connessioni ppoe su linux o su dispotivi windows mobile (stesso preblema di linux).

Gino Lucrezi ha detto...

@dan
Lo so, i portatili moderni di fascia alta hanno tanta roba integrata, hanno dischi relativamente ampi, e tante porte USB. Hanno anche delle schede video ed audio da far invidia ai desktop... visto che la gente li compra al posto dei desktop, spesso.

Pero` se uno cerca di risparmiare non ha tutti quegli accessori, poi alla fine comprare tante altre cose... (tanto, mica se le deve portare in giro...)

E, al di la` dell'ironia, non ho mai visto una scrivania con un laptop che fosse realmente ordinata, salvo il caso in cui quel laptop viene realmente usato come portatile.

Davide Riboli ha detto...

Il mio soldino: ho acquistato un EEE PC 701, su cui ho installato prima una versione di Xp da me modificata e ridotta a 300 Mb e poi Ubuntu EEE.

Pienamente soddisfatto sotto ogni aspetto, eccezion fatta per la dimensione dei tasti e dell'hard disk.

La tastiera è davvero troppo piccola per un uso intenso e i 4 Gb del disco si riempiono in fretta.

Qualche giorno fa ho acquistato anche un EEE PC 901HD e devo dire che si tratta di una macchina favolosa.

Con 160 Gb di Hard Disk posso permettermi Ubuntu+WinXp e ho ancora una marea di spazio.

Le dimensioni sono un poco più generose del 701, sì che ci si riesce a lavorare assai bene, ma rimane comunque portabilissimo [1.4 Kg].

Il monitor è più che sufficiente e le prestazioni ottime.

Last but not least: la durata della batteria [operando alcuni piccoli accorgimenti] supera le quattro ore.

Sono diventato un evangelista Asus!

Unknown ha detto...

Io ho da qualche settimana un Acer Aspire One A110L (con Linpus). Mi trovo bene, però la batteria in dotazione dura veramente troppo poco (diciamo due orette senza wi-fi attivato). Io però lo vedo come una "macchina da scrivere evoluta" più che un Netbook. Quello che deve fare lo fa, ma non sapendo nulla di Linux non riesco nemmeno ad aggiornare Open Office (c'è la 2.x dentro), Firefox (2.0.14) o ad installare VLC, e ho provato parecchie guide... Diciamo che va benone se non ci si smanetta (da utente Windows eh).

Gabriyel ha detto...

Paolo, sei poi arrivato ad una decisione? Mi raccomando, se e quando scieglierai, facci sapere e, magari, recensisci!

Olivier ha detto...

Una guida utilissima per installare Ubuntu 8.10 su EeePc 900 si trova qui.

Falco Stellare ha detto...

Ragazzi, in quanto a design e comodità della tastiera non credo che al momento esista niente di meglio del netbook di HP, il Mini Note 2133:

http://www.eprice.it/default.aspx?sku=1933012

Sì, c'è windows, ma si può sempre piallare tutto e mettere Linux. Certo mi chiedo perché essere obbligati a pagare la licenza per un sistema che non si vuole usare, al momento non so se HP commercializza il netbook anche in versione Linux.

Ripeto, da quel che si legge e si vede in giro, questo Mini Note sembra avere i numeri per impensierire la concorrenza.

Io l'ho messo nella mia wish-list.

Unknown ha detto...

Ciao a tutti passato su questa pagina casualmente ho deciso di lasciare un commento... sono proprietario da qualche giorno di un HP 2133EA. Devo dire una macchina eccezionale pagata relativamente poco a causa del linux preinstallato..viene venduto con 512Mb di ram... subito fatti evolvere a 2Gb e installato Windows7.. dire che è perfetto è dire davvero poco... lcd da 8.9" batteria da tre celle con 2ore di autonomia circa la tatiera è molto ampia e no da nessun problema di scrittura... i tasti sono proprio dove li vorresti trovare sotto le dita... insomma davvero eccellente...quello che mi lascia perplesso sono i tempi di ricarica.. ci mette davvero un bel po per ricaricarsi... sapete dirmi qualcosa in merito??? ciao
NetmarcK