Cerca nel blog

2010/03/30

OS X, mezzo GIGA di update

88 falle da turare in Mac OS X. Una piccola patch da 438 megabyte


Se avete un Mac, vi auguro di avere una connessione veloce a Internet. L'ultimo aggiornamento del sistema operativo (Snow Leopard) pesa infatti ben 438 megabyte.

Tura, a quanto dice ZDNet, ben 88 vulnerabilità documentate che in alcuni casi consentono a un aggressore di prendere il controllo completo di un Mac semplicemente inducendo l'utente a visualizzare un'immagine o un file video, a riprodurre un file audio o ad effettuare il controllo ortografico di un documento (questa mi mancava). L'elenco completo delle falle rattoppate è qui.

Dall'avviso automatico di aggiornamento, però, questo groviera non si intuisce proprio. A parte un accenno velato alla "security", di tutte queste falle nell'avviso non si parla: solo miglioramenti all'affidabilità e alla compatibilità, problemini con i colori di Mail e cosucce di poca importanza.  Suvvia, Steve, un po' di trasparenza in più non guasterebbe. Anche perché di fronte a un avviso così blando, molti potrebbero pensare che non valga la pena di installare l'aggiornamento gigante, restando quindi inconsapevolmente vulnerabili.

42 commenti:

SkyborgSin ha detto...

A dire la verita' a me l'update risulta essere di 757 mega... e fino a ieri sera era tutto perfettamente aggiornato.

http://tinyurl.com/yh3zwkc

Anonimo ha detto...

Gia', proprio una patch minuscola! Fortunatamente ho un collegamento veloce. Trovo anch'io che le patch di Apple, in generale, possano essere migliorate dal punto di vista della trasparenza (anche se poi, andando a scavare, le informazioni si trovano): ieri sera prima di installarla sono andato a leggermi un paio di resoconti esterni sulla patch e solo cosi' ho scoperto cosa andasse a fare veramente.
D'altra parte apprezzo il fatto che le patch Apple escano in modo "condensato" e non svariate alla settimana come nel caso di "altri" OS.
Stasera provero' a vedere gli effetti della patch: ieri sera a mezzanotte passata non ne avevo proprio voglia ;-)

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Sto aggiornando Leopard e sono 738 Mb, l'ho lanciato stanotte, stamane chiedeva un riavvio, l'ho dato e adesso è circa 1 ora che sta applicando gli aggiornamenti o_O

bugfixer ha detto...

Per vedere cosa c'è:

http://support.apple.com/kb/DL1017

Non è solo un aggiornamento di sicurezza.

Suggerisco sempre di fare il download dal sito piuttosto di usare l'aggiornamento software, almeno in caso di aggiornamento del sistema operativo. Il Combo è più grande ma riscrive molti files di sistema, il che è positivo.

bugfixer ha detto...

Per Leopard sono solo 78 mega e passa. Meno male!

bugfixer ha detto...

E Tiger? Non c'è bisogno di patch???

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Per Leopard sono solo 78 mega e passa. Meno male!"

Questo Mac non veniva aggiornato da un pezzo...dopo i 738 Mb di questa notte, ora ne sta scaricando altri 500 (!)

robegian ha detto...

Sul mio MacBook Pro l'aggiornamento è stato di circa 500MB, e il processo (tra scaricamento - dalla mia linea ADSL piuttosto lenta - e installazione) è durato un paio d'ore. Nessun problema da rilevare :-)

oscar ha detto...

si la dimensione dell'update dipende da che versione avevi di OS X nonchè credo dal tipo di Mac.

Io da iMac 21,5" nuovo 757mega anch'io più o meno...mi da 794 ma sta scaricando anche iMovie. Tempo stimato: 20 minuti! :)

oscar ha detto...

bugfixer
sta cosa del fatto che sarebbe meglio scaricare dal sito non la sapevo! sei sicuro?

comunque ormai sto facendo da aggiornamento software. è a 150 mega..meglio lasciarlo andare và :)

lucac81 ha detto...

Le dimensioni dell'aggiornamento variano a seconda del mac utilizzato...
Poi, questo è un minor update, simile alla release di un service pack lato windows per intenderci, che porta osx dalla versione 10.6.2 alla versione 10.6.3 quindi è ovvio che sia particolarmente corposo, dato che va ad interessare un sacco di parti del sistema, oltre che a tappare eventuali falle di sicurezza

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"sta cosa del fatto che sarebbe meglio scaricare dal sito non la sapevo! sei sicuro?"

In effetti di iMac (con Leopard) che non vengono aggiornati da più di un anno ne ho 20...non posso scaricare per ognuno n Giga di aggiornamenti...sto guardando sul sito di Apple ma gli aggiornamenti sono tutti mischiati... è un pò dispersivo...

bugfixer ha detto...

@oscar: Più che sicuro. Infatti le dimensioni degli aggiornamenti sono diverse perché diverso e più profondo è l'aggiornamento cosiddetto "combo".

bugfixer ha detto...

@ǚşå÷₣ŗẻễ: ti semplifica la vita se scarichi l'ultimo aggiornamento combo e poi ripassi tutto con agg. software. Ma per più di un anno ci potrebbe essere qualche step non consentito... Prova.

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Cazzarola, la situazione è più grave di quel che pensassi: su quello su cui sto facendo l'aggiornamento automatico, sta scaricando aggiornamenti del 2008 O_O

alessandro ha detto...

Installato ieri sera, tutto a posto per ora! :D

Fioba ha detto...

Fatto ieri notte......

Nurix ha detto...

Installato ieri sera, ci ha messo quasi un'oretta, ma almeno sono al sicuro!

kappe ha detto...

patchato in 10 minuti

cloddo ha detto...

Anche sul mio iMac 27" l'aggiornamento era la bellezza di 757,3 MB!!! O_o

Latente ha detto...

@devcat

quali OS?
Windows butta fori gli update il secondo Martedì di ogni mese.
a cosa ti stai riferendo?

oscar ha detto...

@oscar: Più che sicuro. Infatti le dimensioni degli aggiornamenti sono diverse perché diverso e più profondo è l'aggiornamento cosiddetto "combo".

grazie ;)

Prez ha detto...

@ devcat

D'altra parte apprezzo il fatto che le patch Apple escano in modo "condensato" e non svariate alla settimana come nel caso di "altri" OS.

E quale sarebbe il vantaggio di questo sistema "condensato"?

Probabilmente mi sfugge qualcosa, ma non mi sembra un metodo astutissimo.

Mousse ha detto...

Personalmente mi sembra molto più furbo far uscire tanti upgrade ad intervalli ravvicinati piuttosto che uno molto corposo: nel primo caso un upgrade fallito che ti incasina il computer è facilmente individuabile e aggirabile, nel secondo è molto meno facile individuare l'update "colpevole".

Questo naturalmente nel caso peggiore ^^

Sheldon Pax ha detto...

Come detto da altri questo non è solo un security update ma un minor update del sistema operativo.

La versione combo è indicata per tutti quelli che hanno più di un mac da aggiornare e sul sito del suporto Apple è indicata la versione minima del sistema supportata, per cui scaricate, copiate su una chiavetta e fate il giro dei mac da aggiornare.

Trasparenza delle indicazioni di aggiornamento. chi sa cercare le informazioni dettagliate le trova abbastanza semplicemente chi non le sa cercare, dubito che le capirebbe, una cosa deve sapere: se c'è scritto aggiornamento di sicurezza DEVE aggiornare, non importa il sistema operativo utilizzato.

Il mio mezzo giga scarso è andato in circolo in una mezz'oretta, l'unica cosa che mi ha fatto preoccupare è stato il riavvio un po' troppo lungo.

Anonimo ha detto...

88 vulnerabilità?! ALLA FACCIA!!!

Sheldon Pax ha detto...

@adnoh. le 88 vulnerabilità riguardano due OS (10.5 e 10.6) in versione Server e client, la release note è cumulativa. l'utility di aggiornamento automatica sceglie il pacchetto a seconda del Mac e della versione di OS X installata (sospetto che il pacchetto di 750 MB per un iMac 27" contenga tra le altre cose anche un aggiornamento dei driver video che non serve al mio macbook pro 13"). Se aggiorni il sistema con regolarità le pezze sono molte meno

FridayChild ha detto...

Chissà che un poco alla volta finiscano le guerre di religione e tutti si rendano conto che, mediamente, tutti i sistemi operativi sono soggetti a falle e vulnerabilità.
Rideremo ancora, in futuro, rivedendo gli spot "Mac vs. PC", ma per motivi diversi.

Claudio ha detto...

Fa ridere che nonostante l'evidenza ancora si dicano fesserie circa gli "altri" os per negare a tutti i costi ciò che è chiaro come il sole.

L'"altro" os che richiede aggiornamenti continui e consistenti è il cugino Linux, mentre il figlio dell'impero del male Windows di norma viene aggiornato una volta al mese (mai sentito parlare del "patch day"?), casi eccezionali a parte.

I minor update di Os X NON si paragonano ai service pack, ma se caso proprio agli aggiornamenti che vengono fatti nel patch day. Non c'è un corrispettivo nel mondo Apple per i service pack, la cosa a cui sono più vicini (per frequenza e dimensione dell'intervento) è il major update di Os X. Sicuramente il major update di Os X introduce più cose visibili di quanto non faccia un service pack, ma a livello di interventi sul codice non mi stupirei se ce ne fossero di più in un service pack.

Se qualcuno si degnasse di informarsi e fare un paio di elementari addizioni starebbe ben attento a evitare confronti in termini di bug e dimensioni delle patch tra Os X e Windows.

Chi invece ha voglia di parlare a sproposito, si informi al posto che fare il troll.

KenzO ha detto...

sono 2 aziende.... entrambe IMPERFETTE... non capisco perchè ostinarsi a voler scovare ad ogni costo quale sia la migliore... quasi come se fossero 2 squadre di calcio. Io mi trovo bene con entrambe e come terzo (ma non per importanza) uso linux.. anche quest'ultimo fa molti aggiornamenti e non sempre cumulativi... e quindi??? :-)

Pax ha detto...

Il *solo* aggiornamento di Mac OS X e' di 438 Mb. Se poi ti aggiorni iTunes, AirPort, Java e altro arrivi a 700 mega e passa. Paolo e' stato accurato. L'aggiornamento del solo sistema operativo e' di quasi mezzo giga. Il resto non lo ha contato.

Claudio ha detto...

ogni tanto lei farebbe benbe a chiudersi la bocca perche' l'impressione e' che lei non sa di cosa sta parlando e sopratutto lo faccia con una certa invidia. per caso e' pagato da bill gates?

Guido Tancheroni ha detto...

@Claudio grazie.

Una risata a quest'ora della giornata proprio ci voleva.

Anonimo ha detto...

ogni tanto lei farebbe benbe a chiudersi la bocca perche' l'impressione e' che lei non sa di cosa sta parlando e sopratutto lo faccia con una certa invidia. per caso e' pagato da bill gates?

Claudio mi ricorda un fumetto di serie C degli anni Settanta, l'omino bufo. Il linguaggio è identico.

theDRaKKaR ha detto...

@Guido

a me tanto ridere non fa, anzi mi irrita un tantinello :(

Claudio ha detto...

RIDETE, PIANGETE,INCAVOLATEVI , OFFENDETE, NON ME NE FREGA, MA FATE IL LAVORO PER CUI SIETE ABILITATI, NON CERCATE DI ERGERVI TUTTI A INFORMATICI ECCELLENTI. POCHI SONO QUELLI VERAMENTE BRAVI E IL RESTO SIETE TUTTA SPAZZATURA.SONO 18 ANNI CHE USO UN APPLE COME MACCHINA PC E MAC OS COME SISTEM.I VERI CASINI E PROBLEMI LI HO TROVATI SOLO CON QUEI PC HP ASUS ACER ECC. ECC. SISTEM COME WINDOWS ECCECC. HO LO SNOE LEOPARD E MAC OS 10.6. ULTIMAMENTE HO AMPLIATO TUTTO L'UFFICIO CON 5 APPLE/MAC. PROBLEMI ZERO.SALUTI.PERO' NON FACCIO IO IL MECCANICO DELLE MIE MACCHINE, LO FACCIO FARE A PERSONE SERIE E QUALIFICATE. SALUTI

Guido Tancheroni ha detto...

@Claudio,
e inutile che ti arrabbi.
Non hai capito nulla del senso dell'articolo e stai facendo solo la figura del macaco :(

Anonimo ha detto...

Claudio, ovvero dell'analfabetismo.

Paolo Attivissimo ha detto...

SONO 18 ANNI CHE USO UN APPLE COME MACCHINA PC E MAC OS COME SISTEM

18 anni e ancora non hai trovato come si sblocca il Caps Lock? Notevole.

Paolo Attivissimo ha detto...

PERO' NON FACCIO IO IL MECCANICO DELLE MIE MACCHINE, LO FACCIO FARE A PERSONE SERIE E QUALIFICATE.

Chiediamoci tutti, mestamente, perché.

Vandalo ha detto...

Qui lurko spesso ma non commento mai, ma questo link ci tenevo a girarlo.
Gli utenti mac sono persone sensibili...
http://tinyurl.com/y8u9977

EmanueleMontatore ha detto...

Io sono utente mac da anni e sinceramente nel mac ho trovato uno strumento utile, affidabile, e versatilissimo con cui lavoro e mi diverto.

Non mi metto a fare guerre personali per convincere gli altri che mac è meglio, ciononostante spesso lo consiglio a amici che vogliono cambiare computer e moltissimi sono rimasti contenti di aver fatto lo switch; a onor del vero, una minoranza è rimasta un pò radicata al modo di pensare windows e, pur apprezzando l'intuitività e la grafica accattivante di mac os, non è mai riuscita ad apprezzarlo appieno. In ogni caso, credo che i prodotti apple non vadano valutati sulla carta ma sull'esperienza d'uso. Personalmente, la fluidità e la stabilità di mac os è una cosa a cui non saprei mai rinunciare e che nel mio lavoro (audio e video) mi ha agevolato moltissimo.

Tuttavia...

@Claudio

Mi dispiace dirtelo, ma da utente mac non mi metterei mai a insultare in questo modo chi usa windows e linux... senza contare che

"HO LO SNOE LEOPARD E MAC OS 10.6"

Mi fa pensare che non sia così uso a mac os come vuoi far credere...