Cerca nel blog

2010/03/28

Star Wars in Concert

Non sottovalutare il potere di un'orchestra sinfonica dal vivo


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Ieri c'era ad Assago Star Wars in Concert: la musica di Guerre Stellari suonata dal vivo da un'orchestra sinfonica e da un grande coro, accompagnata dalle immagini dei film e dalla narrazione di Anthony Daniels (C3PO), presente in carne e ossa. E noi (io, la mia famiglia e gli amici – uno è qui su Fantascienza.com) c'eravamo. Indimenticabile. Ecco qualche foto scattata con la mia fotocamera a carbonella. Abbiate pietà: sono solo grucce per i miei ricordi, ma le vorrei condividere.

R0023298

R0023314

R0023313

R0023317
Sì, quello seduto è Anthony Daniels.

R0023289
Uno dei magnifici costumi in mostra.

Unica nota davvero stonata in un allestimento che per il resto è stato sfavillante: le traduzioni italiane dei dialoghi, presentate come sottotitoli, erano assolutamente patetiche. Chiunque abbia tradotto, e chiunque abbia affidato l'incarico di traduzione, andrebbe denunciato per danni. Non è possibile che qualcuno traduca "You were right about me" (le parole di Vader morente a suo figlio) come "Eravate corretto circa me". O che ci fossero sillabe iniziali tagliate ed errori di battitura a iosa. Contattare, che so, un fan di Guerre Stellari, o chiedere una manina a Guerrestellari.it, proprio non si poteva?

Il paradosso del concerto è che ha messo in luce quanto siano in realtà montati male i film originali, che nella trilogia più recente sono visivamente fastosi ma stracolmi di dialoghi triti e cliché. Tolti quelli, e sostituiti dalla poderosa, commovente musica di John Williams, i film ne escono con un'impronta epica, decisamente più adulta e meno adolescenziale, molto più adatta alla grandiosità delle immagini; la tragica storia d'amore fra Amidala e Anakin si trasforma da una scena tagliata di Twilight in una semplice, intensa, elegante spiegazione dell'ossessione d'amore che porterà Anakin alla follia e a perdere tutto quello che desiderava.

Per questo molti fan hanno rimontato interamente i film e li distribuiscono online (cercate "Phantom Edit" e da lì troverete tutti gli altri). Speriamo che George Lucas, prima di rimettere mano ancora una volta alla sua gallina dalle uova d'oro per le versioni Blu-Ray e 3D, prenda appunti. Uno per tutti: Episodio III deve finire quando Ian McDiarmid invoca "Rise!" e si vede per la prima volta Darth Vader. Non serve altro. Davvero. Tutta la passeggiata alla Frankenstein va rimossa. Non è mai esistita. Insieme a Jar-Jar che pesta un pezzo di poodoo.

Altre foto sono su Flickr. Il sito del concerto è Starwarsinconcert.com.

45 commenti:

The_Zar ha detto...

Avrei voluto esserci... il problema è che l'ho scoperto solo ora :D Sono un nerd fallito

Falloppio ha detto...

McDiarmid invoca "Riise!" e si vede per la prima volta Darth Vader.

Allora sotto il casco nero c'e' il difensore della Roma!

Jar-Jar era rivolto a un pubblico di bambini (leggi merchandising a go-go).
Mio cugino che e' un bambino, lo trova puerile.
Speriamo che Skywalker nell'episodio 7 non incontrino i teletubbies.

Ivan S. ha detto...

un pò di invidia, avrei voluto esserci anche io!!!

Salvatore ha detto...

Deve essere stato fantastico, il mio nerdometro che non si ferma mai e sarebbe stata una serata fantastica (al di là del fatto che John Williams è un genio a prescindere dall'apprezzare o meno Star Wars, e che il suo lavoro sulla trilogia più recente è IMO straordinario, forse più sorprendente, per certi versi, di quello precedente, ma io abito a Roma. Non sono per nulla d'accordo però sulla valutazione della seconda trilogia... soprattutto di episodio III, che scevro da pregiudizi e affezioni varie legate alla trioligia originale, ritengo un film eccellente, a mio modestissimo parere forse il secondo migliore dell'intera esalogia, recuperando al coerenza con la aga anni 70, persa in parte negli episodi I (soprattutto, ma era davvero il più complesso da girare) e II. Lo apprezzò a suo tempo anche il rimpianto Tullio Kezich, spendendo ottime parole. In questi casi credo che il fan tenda ad emettere le sue valutazioni sotto un inevitabile effetto nostalgia o comunque non libero dall'attaccamento quasi morboso che si è creato coi film originali (un po' la reazione tipica del tizio dei fumetti nei Simpsons!)... tutto questo ovviamente IMHO.

Sheldon Pax ha detto...

Una domanda: Daniels faceva anche i rumori? :-)

Mio giudizio sulla Trilogia Prequel (versione corta): Poteva essere meglio.

Guardando le sceneggiature iniziali (sopravvissute nei fumetti e nei romanzi) i film erano molto più epici già nelle intenzioni di Lucas e non mi stupirei che ci sia abbastanza girato da permettere il reintegro di parecchie cose che sono state tagliate.

Difetti di Ep I. I Midichlorian: poteva non nominarli perchè non aggiungono nulla alla Forza. anzi spiegano il trucco del gioco di prestigio. Sarebbero però serviti se in Ep 3 si fosse alluso alla parentela di Palpatine e Anakin. Cattivo di cartapesta: Darth Maul doveva essere il nuovo Vader ma non arriva neanche ad avere lo spessore della sua figurina. Qui Gon Jin: personaggio completamente andato sprecato dalla riluttanza di Neeson a fare il fantasma (avrebbe avuto Moooolto senso e non sarebbe stato un ruolo riciclato dalla vecchia trilogia). Sui Gungan non mi dilungo che è come sparare sulla Croce Rossa in tempo di pace.

Ep. 2: è il film medio che corregge il tiro del precedente mostrando un Anakin più cresciuto e i nuovi equilibri che facevano sperare nel finale col botto.

Ep. 3: il botto lo ha fatto ma con la sordina, Lucas ha preferito fare un film d'azione con la sola esplorazione del cammino oscuro di Anakin. Poteva essere molto di più, IMHO Amidala doveva morire per mano di Anakin (i gemelli si sarebbero salvati in extremis grazie anche alla Forza), il personaggio di Amidala viene annacquata rispetto a quanto visto in Ep.1 e ciò è male considerando che è la madre di Leia :-). Viene tagliato tutto il materiale riguardante la Ribellione è ciò è anche peggio. Viene taciuto il fatto che è Palpatine ad aver causato la nascita di Anakin, narrativamente ci può anche stare visto che è un surplus informativo, ma almeno i Midichlorian venivano giustificati :-).

Trovo positivo che Jar Jar alla fine sopravvive perchè così si spiega come mai di Naboo, pianeta natale dell'Imperatore e della moglie di Vader, non si abbia notizia negli episodi sucessivi. E' rimasto sotto la gestione dei Gungan, ergo è diventaato meno importante di Tatooine.

Claudio ha detto...

NOOOOOOOO :( Non sapevo assolutamente di questa cosa!!!!!!
Sono andato sul sito ufficiale di star wars in concert, ma non è disponibile nessun dvd :( :(
In compenso l'ho trovato sulla rete torrent...
Dove si trovano i film rimontati dai fan?

Domenico_T ha detto...

Occhio a criticare Twilight, potrebbe arrivare un esercito di ragazze infuriate :D

Luigi Rosa ha detto...

Quel concerto e' stato un nerdgasm da fondo scala.
E non dimenticare la Prima Regola Per Riconoscere Le Scene: se non sa da quale dei film e' tratta, sicuramente e' presa da Episode I! :)

Salvatore ha detto...

citerei una stupenda battuta del grande Leonardo ortolani durante una convention fumettistica: era appena uscito Epidose I, alla domanda di un suo lettore "Perchè non fai una parodia di Guerre stellari con RatMan?" lui rispose "Perchè l'ha appena fatta John Lucas"

Gwilbor ha detto...

montati male i film originali

Che intendi per originali? Volevi dire la trilogia nuova?

Paolo Attivissimo ha detto...

Che intendi per originali? Volevi dire la trilogia nuova?

Naturalmente. I primi tre non erano perfetti, ma in tutt'altra categoria rispetto ai tre più recenti.

Cavaliere ha detto...

Riguardo ai sottotitoli errati io ho una mia teoria: lo fanno apposta! Si, lo fanno apposta, è un modo indiretto di dirci "non contate niente".

Su tutti i giornali svizzeri di lingua tedesca, per ogni parola italiana c'è almeno un errore di ortografia, e lo stesso nei giornali inglesi e tedeschi che si possono leggere online.
Pensateci: convocano 50 orchestrali, fanno venire un attore dall'altra parte dell'oceano, reperiscono sale e macchinari, e non riescono a fare una traduzione che qualsiasi liceale ticinese sarebbe in grado di portare a termine in mezza giornata?
Se non c'è dolo, almeno un po' di maligna negligenza.

stecap ha detto...

Io c'ero! Accidenti Paolo, avrei tanto voluto stringerti la mano... =)

Per quanto riguarda le trilogie, ne esiste una sola. La più recente, mi spiace, ma è stata una caduta terrificante. E quanto mi sta antipatico Hayden Christensen! Primo è un attore da strapazzo, secondo è giunto più vicino a Natalie Portman di quanto io non lo sia mai stato! =)

dadotempo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dadotempo ha detto...

Paolo io c'ero, sabato pomeriggio. Forum semideserto, ma sentire Anthony Daniels che decanta le doti di C3PO e viene ripreso dal direttore d'orchestra... non ha prezzo!!! Spettacolo impagabile. Solo l'intervallo con sottofondo i suoni di Guerre Stellari era un concerto. E mi è morto un mito quando ho capito che per il grugnito di Chewbecca hanno usato il ragliare dell'asino. La forza è nella musica.

SirEdward ha detto...

Ho visto la trilogia più recente una sola volta per film, dopodiché mi sono detto che quella degli anni '70-'80 era bella, la nuova è uno schifo.

Un esempio per tutti: hai un personaggio che da buono diventa cattivo e hai la fortuna che anche da cattivo sia un personaggio amato e di un certo spessore; che fai? cogli l'occasione per fare un film eccezionale e non necessariamente scontato sul tema bene/male (uno dei grandi temi universali) con tanto di fine da lacrimoni praticamente già scritta? No, fai un filmetto di serie b con il tizio che si converte al male in 5 minuti...

delusione

30 anni di successi e Lucas si è bevuto il cervello.

Peccato davvero.

Replicante Cattivo ha detto...

Domanda per intenditori: ma in Italia esistono concerti simili dedicati alle musiche per videogiochi?

So che qualche tempo fa a Firenze c'è stato un concerto di Nobuo Uematsu, dedicato alle musiche di Final Fanasy; ma non ho idea se sia stato un caso isolato o se, cercando bene, sia possibile poter ascoltare concerti sinfonici dedicati alle composizioni musicali di Super Mario, Legend Of Zelda, Halo, Chrono Trigger e compagnia bella...
So che all'estero orchestre di questo tipo realizzano veri e propri tour itineranti.

Salvatore ha detto...

sarò noioso, ma il tizio non si converte al male in 5 minuti... e il bella della seconda trilogia è proprio l'evoluzione del seme maligno che si intravvede in episodio 1 e sboccia definitivamente in episodio 3...

martinobri ha detto...

Ricordo poco... la citazione originale è "Non sottovalutare il potere della Forza" oppure "Non sottovalutare il potere del lato oscuro della Forza" ?
E viene dall'episodio IV o VI?

F.H. ha detto...

Ma c'era cosi' poca gente? Com'è possibile?

Stupidocane ha detto...

Rubando una battuta all'ex duo Disegni&Caviglia:

Attenti che troppe saghe fanno mele.

E in tema di storpiature delle traduzioni non si può dimenticare la celebre battuta di Mel Brooks (Yogurth) a Stella Solitaria:

"Che lo sforzo sia con te!"

Stupidocane a.k.a. Ruttolomeo, il migliore amico di me stesso...

Rudy ha detto...

Non seguirò molto i concerti dal vivo al Forum, ma da 50 a 85 euro più diritti prevendita secondo me spiegano abbastanza bene il "deserto". Peccato.

In proposito, posso dire che la mia vita di audiofilo è cambiata da quando ho acquistato questo: http://www.concordmusicgroup.com/albums/Star-Tracks/. Su un impianto decente è devastante. Anche per le emozioni. Nessuno come gli statunitensi sa suonare quella musica al meglio.

stecap ha detto...

@ Replicante Cattivo:
Purtroppo no... Bisogna aspettare che qualche orchestra straniera ci doni questo genere di perle per poterle apprezzare dal vivo. E lo dico da musicista di una certa esperienza. In Italia se non è Morricone a dirigere se stesso nessuno suonerebbe la sua musica. Perché secondo tanti le colonne sonore sono musica commerciale. Peccato che molte di esse siano qualitativamente migliori di molta della roba prodotta negli ultimi 200 anni da compositori nostrani. Guai a proporgli colonne sonore di videogiochi...
Intanto nel resto del mondo c'è chi produce, compone e suona questo genere di cose:

http://www.youtube.com/watch?v=qKlJmUg5uZU&feature=related (purtroppo leggermente out of sync, ma è l'audio migliore che ho trovato)

E scusate se è poco...

@ Rudy:
Kunzel sa davvero tirare fuori l'anima da certa musica e i Cincinnati Pops ovviamente gli danno una mano =)
Se quel disco ti è piaciuto, allora non puoi lasciarti scappare The Great Fantasy Adventure Album:

http://www.amazon.com/Great-Fantasy-Adventure-Album/dp/B000003CZH

L'interpretazione del tema principale di Robin Hood mi fa venire la pelle d'oca ogni volta che la ascolto...

Turz ha detto...

Eravate corretto circa me

Essi no spik svizzerano?

Bah, almeno quella del 4 maggio faceva ridere :-)

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Non è possibile che qualcuno traduca "You were right about me" (le parole di Vader morente a suo figlio) come "Eravate corretto circa me"."

Se quel qualcuno si chiama Straker, è possibilissimo :D

A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ ha detto...

DO NOT WANT
http://www.mgroves.com/images/do_not_want_star_wars.jpg

Giorgio ha detto...

Paolo, c'ero anch'io! A saperlo venivo a cercarti per farti i complimenti vis a vis :)

Turz ha detto...

@A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ :
Un altro bioplasmatico fra noi, non bastava ǚşå÷₣ŗẻễ?

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Tra l'altro io non vedo i suoi impiant...i caratteri speciali che ha usato, vedo tante mattonelle con dentro i numerini, come quando visito i siti giapponesi :D

A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ ha detto...

@Turz

è̩͔͕̦͇̰̯ ̝̙̣̬ͅZ̢̫̮͍A͎͍͚̺̯̘L̤̹̕G͕̭̘̱͍Ơ̹͕̤ ͔͕̼̬̠e̴͕̩̫̙̼̭ ̫st̺̺̘a͡ ̧̰̺ḁ̹͈̬̤̮r͈̞͓͠r̻i̧͙͖̹̙v̖̜̘a̰̣͉̩̗̹n͈̼̰̩̖͚ḏ̦o̶͙̫̹̣.̤̜͘

Turz ha detto...

A͏͜i̧͠ùt̴͡o͝!̀͟ ̶͡È ̴͟p͡e͞gg͝i͏o̷͜ ̴́́d̵͠i̕͝͝ ̧͠҉bX-̵̕i̴͝n̢o̸͟r̷̡̕h͠r̛̛͢!̶

Turz ha detto...

Z͝a̷lg̢͝o̶ ̧t̡͝é̷̀x͡t͏ ̵͢g͝en̛er͠͡àt͏ơr

"Vishí e Puà" ha detto...

Arghhh!!!Sono una traduttrice e ho ancora la pelle d'oca...

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Ciò non toglie che io vedo ancora le mattonelle, probabilmente perchè non ho tutti i set di caratteri...non ho mai approfondito la questione.

L'economa domestica ha detto...

Anche io. Anche iooooooo!!!!

Stupidocane ha detto...

@Anonimous

Certo che a volte nun passa proprio un caaaaaaaahbbello!

:-)))

MMST ha detto...

Chi ha fatto la traduzione? Facile Paolo hanno usato babelfish

Replicante Cattivo ha detto...

Forse non lo sapete, ma nella versione originale, Darth Vader diceva "all your base are belong to us".

Turz ha detto...

@Replicante Cattivo:
Forse non lo sapete, ma nella versione originale, Darth Vader diceva "all your base are belong to us".

Battuta appropriata, ma un po' forzata. Artellino gaillo :-)

Frablog ha detto...

MMST ha scritto:
Chi ha fatto la traduzione? Facile Paolo hanno usato babelfish

no, babel fish lo traduce cosi:
"Eravate di destra circa me"

UAHAHAHAHHAHAHAHHA!

Replicante Cattivo ha detto...

@ Turz
Per grande giustizia, questo ed altro :)

(secondo me, chiunque abbia capito il nostro dialogo eviterà di dirlo ad alta voce :D )

Turz ha detto...

@Replicante Cattivo:
Se sei uno degli "innumerevoli fan" di Blade Runner non puoi perderti questa.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Turz

Ma, secondo te, i "cuntless fans" sono quelli un po' sfigatelli con le donne?
O sono i fans delle replicanti uscite con un piccolo -ma abbastanza rilevante- difetto di fabbrica?
No, vabbè...non è il caso di rispondere... -_-'

Giangio ha detto...

nuooo io c'ero... a saperlo ti avrei rotto le balle...
fantastico cmq, a parte il volume, nemmeno un suono diverso dal suonato originale.

Francesca Gherpelli ha detto...

C'ero anch'io sabato pomeriggio! Sono rimasta colpita anch'io dalle poche presenze di quello spettacolo, ma prendendola con filosofia mi sono goduta la tranquillità che non si trova spesso a questi grandi eventi.
Non mi perdo troppo a commentare il concerto perchè è stato veramente molto bello: le musiche di John Williams sono spettacolari e i film capolavori della fantascienza; a queste condizioni si dimenticano anche quegli orrendi sottotitoli. Ottima la piccola mostra di costumi ed oggetti di scena, ed ottima l'idea di esporre uno spartito originale (oggetto degno di qualcosa al limite della venerazione per i musicisti presenti). Non sono d'accordo suoi giudizi negativi sulla nuova trilogia: a mio parere sono degna continuazione del lavoro degli anni settanta, anche se con stile diverso. Le uniche cose che veramente li ammazzano sono la traduzione ed il doppiaggio italiano, eccezion fatta per Francesco Pezzulli nella parte di Anakin. Guardarli in lingua originale è comunque tutta un altra cosa. Peccato, una volta avevamo delle buone scuole di doppiaggio.