Cerca nel blog

2010/03/12

Scrittura collaborativa ultrafacile

Scrivere un testo a quattro mani via Internet? Facilissimo con TypeWithMe


Se vi è mai capitato di dover concordare con qualcuno un testo da pubblicare o una lista di cose da fare o di scrivere un libro a quattro mani ma di non potervi incontrare materialmente, avrete apprezzato la comodità di servizi come Google Docs, che permettono di scrivere un documento online in modo collaborativo, con più persone che modificano lo stesso documento contemporaneamente. Le modifiche apportate da un utente compaiono istantaneamente sui monitor degli altri utenti.

Non è necessario installare software, però occorre che ciascun utente che collabora alla scrittura abbia un account Google e poi occorre abilitare i singoli collaboratori. La cosa diventa rapidamente macchinosa. C'è invece un servizio analogo che fa a meno di queste complicazioni e anzi fa della semplicità il proprio pregio principale. Si chiama TypeWith.me, ossia "scrivi a macchina con me".

Anche in questo caso non c'è software da installare, ma non occorrono password o account. Molto più semplicemente, un utente va a Typewith.me, clicca su Click to create a new document per creare un nuovo documento, e poi comunica agli altri collaboratori il link di quel documento. Chiunque conosca quel link può accedere al documento e modificarlo (occhio quindi alle considerazioni di sicurezza).

Come potete vedere nella schermata qui sopra, il testo scritto dai vari collaboratori è indicato in colori differenti (impostabili e anche disattivabili) e c'è una comoda finestra laterale di chat. Typewith.me è una sorta di Google Wave senza tutte le confusioni e complicazioni di Wave. Permette di salvare i documenti in formato HTML, Word, PDF, testo semplice e OpenDocument; consente di importare documenti già scritti nel formati testo semplice, HTML, Word e RTF. Il servizio è basato sul codice libero e aperto (open source) del progetto EtherPad.

Semplice, pratico ed efficiente. Ce ne fossero di più, di servizi Internet così.

19 commenti:

L'economa domestica ha detto...

Lo voglio!!! Mi diminuirebbe il lavoro del 70%!!!

Gabriele ha detto...

Si parlava di Google? Dalla prima pagina: "EtherPad has been acquired by Google".

Avion ha detto...

Lo sai che i lunacomplottisti potrebbero prendere sul serio quello screenshot, vero?

Edoloz ha detto...

Bah... io con google docs mi trovo bene, la possibilità di condividere solo con chi si vuole è ottima, e ci si mette un attimo... questo mi sembra abbastanza inutile, che senso ha condividere qlcs e non averne il controllo? Dove basta avere il link corretto?

Edoloz ha detto...

Bah... io con google docs mi trovo bene, la possibilità di condividere solo con chi si vuole è ottima, e ci si mette un attimo... questo mi sembra abbastanza inutile, che senso ha condividere qlcs e non averne il controllo? Dove basta avere il link corretto?

Van Fanel ha detto...

Fortissimo!
Lo sto facendo conoscere ai miei colleghi in questo preciso istante!!!

ZeD ha detto...

Forse riesco a convincere i miei bosses ad usarlo, al posto di una "chat" homebrew che ho fatto io (e che so avere troppi bugs...)

galloway ha detto...

Interessante!

David ha detto...

mmm... quello è EtherPad.com , servizio che è stato acquistato da Google dopo il rilascio della preview di Wave. questo TypeWithMe è solo una "interfaccia" allo stesso servizio..

Andrea ha detto...

Ottima segnalazione, grazie. Anche se google documents, quando si comincia a fare "sul serio" è al momento ineguagliabile.

Elena ``of Valhalla'' ha detto...

Vorrei segnalare anche abiword_: un word processor completo (puo` tranquillamente sostituire write di OpenOffice per la maggior parte degli usi) che nelle versioni recenti permette l'editing collaborativo anche senza bisogno di passare da un server (con gli ovvi vantaggi per la privacy).
Se invece si vuole comunque passare da un server, ad esempio per collaborare anche in tempi diversi, abiword mette a disposizione il servizio su abicollab.net_.

Sempre a proposito di editing collaborativo, c'e` inkscape_ con la sua whiteboard, che permette di lavorare sempre in collaborazione in tempo reale su grafica vettoriale; devo ammettere che in questo aspetto non e` del tutto maturo e potrebbe presentare malfunzionamenti.

Infine, mi sembra di aver sentito dire che anche gnumeric_, uno spreadsheet usato di solito da chi usa abiword come word processor, stia pensando di aggiungere funzioni di collaborazione in tempo reale, ma potrei sbagliarmi, e di sicuro non c'e` niente di pronto oggi.

.. _abiword: http://www.abisource.com/
.. _abicollab.net: http://abicollab.net/
.. _inkscape: http://www.inkscape.org/
.. _gnumeric: http://projects.gnome.org/gnumeric/

theDRaKKaR ha detto...

Si chiama TypeWith.me, ossia "scrivi a macchina con me"

famma mia come sei analogico :D "digita con me" non andava bene?! :-P

Tukler (senza c) ha detto...

Si, ma non è solo "basato sul codice" di Etherpad, a me sembra proprio una copia identica di Etherpad, presa e messa su un altro dominio con nome diverso e senza la scritta "Pad" qua e là... ci sono delle differenze? altrimenti perché pubblicizzare la copia se esiste già l'originale?

Slowly ha detto...

Ho fatto caso adesso all'immagine di apertura!!!
Ah ah ah!!!

Non mi piace, forse perchè non mi serve...

Poorman ha detto...

Beh sapevamo già a cosa poteva servire il dominio delle isole Tuvalu (.tv), ora sappiamo a cosa può servire il dominio del Montenegro (.me) !

geo ha detto...

e di google wave che ne fanno? è ancora in sviluppo o è già morto?

Diana ha detto...

@Zed e tutti gli altri:

non credo che le società vedano sempre di buon occhio che i propri dati finiscano su piattaforme che non garantiscono la sicurezza ecc ecc (anzi, so che diverse aziende vietano esplicitamente la condivisione via web).

Non so, magari sono troppo sospettosa, ma chi mi assicura che nessuno di non autorizzato possa accedere al documento?
Certo, anche all'interno dell'azienda è possibile che questo accada, ma le "porte" da vigilare sono più limitate (=dipendenti, sostanzialmente) e si applicano tutte le procedure aziendali del caso.

Ulteriore perplessità: nelle condizioni d'uso è lasciata a Google la possibilità di usare la propria conoscenza dei documenti, e degli utenti che vi accedono, per le proprie attività di 'profilazione'?
Fra un po' a Montain View sapranno anche quando vado in bagno...
ah, dite che lo sa già?!
;-)
[spero di aver postato correttamente!]

Verzasoft ha detto...

Diana,
dipende: quandop navighi qua e là, se nelle "pubblicità attinenti" che google inserisce nei siti affiliati c'è la pubblicità della Pozzi&Ginori beh...
mi dispiace ma sì :D

Van Fanel ha detto...

Ho creato un documento il giorno 12, per far conoscere questo sito ai miei colleghi... ho provato ad accedervi oggi, ed è ancora attivo! In effetti non esiste una funzione per cancellare questi documenti una volta creati. Suppongo che saranno cancellati in automatico dopo un po' di inattività... ma quanto dopo?