Cerca nel blog

2010/03/05

PowerPoint, in Iran spezzano il braccio a un bambino. Come no

Presentazione-shock: in Iran si puniscono così i bambini che rubano il pane? No, ci si guadagna la pagnotta recitando


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "giuseppe.di*" e "pierbelli*" ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Ricevo parecchie segnalazioni di una presentazione Powerpoint, di nome "1ªQuelosepaelmundoentero.pps" ("che lo sappia il mondo intero"), che mostra una sequenza impressionante: un bambino iraniano al quale viene stritolato pubblicamente un braccio sotto la ruota di un'auto perché, dice la presentazione, aveva fame e ha rubato del pane al mercato.

Non è vero: si tratta di una vecchia bufala che risale almeno al 2004. Fa leva sui pregiudizi per non farci notare alcuni dettagli che dovrebbero insospettirci. Per esempio, se devono spezzare il braccio al bambino, perché gli mettono premurosamente una coperta sotto l'arto da tranciare? E come mai il bambino si sdraia col braccio teso bell'e pronto, senza opporre resistenza?

La sequenza di fotografie mostra in realtà uno spettacolo di strada, come spiega il sito antibufala Snopes.com. La persona con il microfono è l'imbonitore, l'auto è probabilmente contrappesata e con le ruote sgonfie per non gravare sul braccio, e il ragazzino sa recitare per guadagnarsi la pagnotta. L'origine delle fotografie è il sito iraniano PeykeIran.

La prima comparsa di quest'appello nell'area italofona risale a febbraio 2006, come raccontato in questo mio articolo dell'epoca. La nuova versione è confezionata in Powerpoint e contiene i metadati di chi l'ha salvata per ultimo (tale Carmen Ruperez). Deve aver girato parecchio, perché altri metadati sono in francese: "Un enfant de 8 ans, attrapé sur un marché en Iran pour avoir volé du pain".

Controllare la veridicità di un appello prima di decidere se inoltrarlo a tutti è particolarmente importante in casi come questo, perché certe immagini non fanno che alimentare gli stereotipi che facilitano la loro diffusione.

60 commenti:

theDRaKKaR ha detto...

razzismo strisciante in powerpoint..

Henry ha detto...

Mah.. non capisco il senso di creare tutte queste bufale! neanche ci guadagnassero davvero soldi! ma davvero c'è tanta gente che ha tutto questo tempo da perdere? d'altronde nessuno fa niente per nulla.. chissà che oscuro complotto c'è dietro!!:-D

Andrea B. ha detto...

Girava già anni fa, qualcuno la spacciava come proveniente dall' Afghanistan ... dipende forse da chi è il cattivo del momento.

Curiosamente però i filmati dei veri orrori che provengono da quelle parti sono quasi introvabili e soprattutto non si vengono mai mostrati da chi dovrebbe fare informazione...parlo delle decapitazioni dei prigionieri di guerra che accadevano in Iraq e Afganistan, delle impiccagioni degli omossessuali in Iran , delle lapidazioni degli adulteri...
I maltrattamenti (anzi no, scusate, le "torture") del carcere di Abu Grahib con foto annesse ci sono state proposte migliaia di volte.

Rado il Figo ha detto...

Premesso che comunque non è proprio ugualmente bellissimo che si usi un bambino in siffatto modo, ricordo che tale presentazione fu la mia prima sbufalata che feci da solo, ossia solo ragionando sulle immagini presentate (tant'è che per essere sicuro di non aver errato, mandai la mia prima mail a PA). :-)

Anonimo ha detto...

Per Andrea B.

Curiosamente però i filmati dei veri orrori che provengono da quelle parti sono quasi introvabili e soprattutto non si vengono mai mostrati da chi dovrebbe fare informazione...

Forse volevi scrivere "ci vengono".
Attenzione, però, che se pensi ai telegiornali, o ai giornali che si propongono "per famiglie", come d'altronde questo spazio, mostrare foto raccapriccianti non è praticabile. Le si può descrivere e denunciare, questo sì; e non saprei dire se ciò è avvenuto in misura sufficiente per quanto riguarda Afghanistan e Iraq. Mostrare corpi martoriati e offesi è un'ulteriore offesa.

parlo delle decapitazioni dei prigionieri di guerra che accadevano in Iraq e Afganistan, delle impiccagioni degli omossessuali in Iran

Forse volevi scrivere omosessuali.
In Iran, che io sappia, sono proibite le riprese di esecuzioni pubbliche. È trapelato qualcosa di recente ripreso clandestinamente coi telefonini, ma erano foto sgranate, mosse, che mostravano ben poco. Peraltro le foto di due ragazzi omosessuali pubblicate dall'ISNA, forse clandestinamente, ma si trattava comunque dei momenti precedenti all'esecuzione, hanno fatto il giro del mondo: vedi articolo della Wikipedia italiana:
http://tinyurl.com/yersoeh

, delle lapidazioni degli adulteri...

Per completezza: foto e riprese di esecuzioni sono proibite negli stati Usa dove vige la pena di morte, in Giappone, e mi pare che lo da molto tempo in Spagna e Francia, le cui ultime esecuzioni risalgono rispettivamente al 1975 e al 1977.

I maltrattamenti (anzi no, scusate, le "torture") del carcere di Abu Grahib con foto annesse ci sono state proposte migliaia di volte.

Spero saprai che non erano tutte le foto finite nelle mani delle autorità americane, ma una selezione. E vennero tutte offuscate nei punti critici prima di essere date alla stampa, secondo me giustamente.

Anonimo ha detto...

Errata corrige: ...e mi pare che lo fosse da...

Andrea B. ha detto...

x l' accademia dei pedanti.
A riguardo degli errori che mi fai notare, si hai ragione , volevo scrivere come dici tu, ma sai... scrivo di corsa nei ritagli di tempo e qualcosa può scappare ...

Fatta salva la dose di pedanteria, inevitabile con un nick name come il tuo, spero che si possa guardare alla sostanza delle cose.

Personalmente, pur tenendo conto delle tue osservazioni, rimane la sensazione che i mezzi d' informazione di massa si autocensurino quando c'è da parlare di certi argomenti e ne enfatizzino a dismisura altri... le ragioni possono essere varie e nessuna mi piace.

P.S.
Probabilmente, nelle foto del carcere di Abu Grahib che non sono state mostrate, c'era qualcosa di peggio... forse (e purtroppo) qualcosa di realmente aderente al termine "tortura" largamente propalatoci dalla nostra stampa.

RobyX® ha detto...

Non che quel pagliaccio di Mahmud Ahmadinejad contribuisca molto a sfatare certi pregiudizi però eh... anzi!

Replicante Cattivo ha detto...

Controllare la veridicità di un appello prima di decidere se inoltrarlo a tutti è particolarmente importante in casi come questo

Io vorrei segnalare una cosa che sta girando su FB in questi giorni. E' una segnalazione che dice "Questo uomo è un pedofilo, se lo vedete segnalatelo alla polizia".
Seguono nome e cognome nonchè la storia di questo tizio (che avrebbe abusato della propria figlia e poi è scappato).

Ecco, a me questo ha messo i brividi. Già perchè FORSE la storia è vera (ho letto che ne avrebbe parlato pure Chi L'Ha visto)...ma quanti si sono posti il dubbio?
Quanti hanno inoltrato il link o si sono iscritti al gruppo senza nemmeno verificare se fossero stati diffusi da un fake o senza porsi il dubbio che avrebbe potuto essere una notizia falsa?

Ho litigato con un mio contatto, che ha pubblicato l'appello: le ho fatto notare che non aveva alcuna sicurezza che l'appello fosse vero, poteva essere una bufala, una vendetta contro quella persona o uno scherzo realizzato prendendo una foto a caso...questa alla fine ha cancellato il link e mi ha detto "eh scusa, mi sono fatta prendere dalla passione".

Siamo tutti pronti a condannare la gogna mediatica, ma non ci poniamo il problema di quando siamo noi a mettere alla gogna qualcun altro.

Anonimo ha detto...

Per Andrea B.

Personalmente, pur tenendo conto delle tue osservazioni, rimane la sensazione che i mezzi d' informazione di massa si autocensurino quando c'è da parlare di certi argomenti e ne enfatizzino a dismisura altri... le ragioni possono essere varie e nessuna mi piace.

E si ricollegano tutte al dato di fatto che i grandi mezzi d'informazione appartengono a persone e società che non agiscono per amor della verità, sono legati a inserzionisti pubblicitari che su alcune questioni possono non essere indifferenti. Si attacca l'asino dove vuole il padrone, insomma, come in molti altri ambiti lavorativi.
Però oggi, a parziale controbilanciamento, c'è il web.

Probabilmente, nelle foto del carcere di Abu Grahib che non sono state mostrate, c'era qualcosa di peggio... forse (e purtroppo) qualcosa di realmente aderente al termine "tortura"...

Ma le hai viste le foto rese pubbliche dei detenuti ad Abu Ghraib (questa la traslitterazione comune, più corretta sarebbe Abū Ghurayb)? La tortura non è più la vergine di Norimberga o il supplizio della ruota; le azioni documentate da quelle foto rientrano inequivocabilmente nella definizione di tortura secondo tutte le convenzioni internazionali. Non necessariamente lo si fa per estorcere informazioni, si tortura anche per noia e divertimento. Anzi, nel circoli sado/maso adulti consenzienti si torturano solo per divertimento.

Andrea B. ha detto...

X Accademia dei Pedanti

Vero ... le torture sono di tanti tipi ...ad esempio, secondo le prime ricostruzioni, al rabbino ucciso nell' attacco islamico a Bombay, dopo avergli ammazzato la moglie, gli hanno sparato parecchie volte prima di dargli il colpo di grazia.

Per amore della verità il suo corpo non è stato oggetto di autopsia ... sarà per questo che la maggioranza dei giornali non si è sbilanciata ed ha detto semplicente che l' hanno ammazzato.

E con questo credo di averti dato una risposta a tutte e due le questioni di cui stiamo discutendo.

Poi, in ogni caso, tagliare lentamente la testa con un coltellaccio e farlo nel nome di Allah credo che si ponga su un piano diverso dei maltrattementi per noia di Abu Ghrahib (chiedo venia se il nome di quel posto semplicemente lo traslittero)

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

Non che quel pagliaccio di Mahmud Ahmadinejad contribuisca molto a sfatare certi pregiudizi però eh... anzi!

Questo sito mi piace perché indaga e sbugiarda bufale e inesattezze indipendentemente da chi o quanti ne sono vittime o autori. Che si tratti delle simpatie politiche dei militari morti a Nasiriya o delle faziosità nei libri di testo, dei bizzarri
segni di rimbambimento di George W. Bush
o dei facili allarmismi e altrettanto facili entusiasmi di Beppe Grillo. E sarebbe bello che anche i lettori si attenessero a questa linea.
Anche perché Mahmud Ahmadinejad sarà pure un buffone, ma non fa le corna in una foto di gruppo né si è mai nascosto dietro le spalle di un Cancelliere tedesco per esclamare "cucù" (non davanti alle telecamere almeno)...

Anonimo ha detto...

...di Abu Ghrahib (chiedo venia se il nome di quel posto semplicemente lo traslittero)

E due! Quella "h" fra la "a" e la "i" ti piace proprio tanto, eh? Si scrive Ghraib! E si pronuncia pressappoco come la "g" nel neerlandese "gulden" seguito da -raib, senza alcuna aspirazione fra le due vocali.

Andrea B. ha detto...

X Accademia dei pedanti

Si va bene ... se vuoi te lo scrivo sbagliato per la terza volta: Abu Graib :-))

Andrea B. ha detto...

No, Ahmadinejad non è un buffone, è qualcosa di peggio.

Ed in ogni caso, se anche in Iran ci fosse un capo di governo che fa cucù dietro un palo, invece di minacciare l' esistenza di altri stati, sarebbe sicuramente meglio per tutti.

Anonimo ha detto...

Andrea B. ha commentato:

No, Ahmadinejad non è un buffone, è qualcosa di peggio.

Ed in ogni caso, se anche in Iran ci fosse un capo di governo che fa cucù dietro un palo, invece di minacciare l' esistenza di altri stati, sarebbe sicuramente meglio per tutti.

Hai ragione.
E se non si fosse capito, il messaggio fra le righe era: da qual pulpito vien la predica!

ebonsi ha detto...

Ah, tra l'altro... tutta la storia di Ahmadinejad che "minaccia la distruzione di altri stati" è una bufala, o più esattamente deliberata disinformazione propagandistica. Per chi legge l'inglese e fosse interessato ai come e ai perchè: http://www.antiwar.com/orig/norouzi.php?articleid=11025

A parte poi il fatto che tra chi "minaccia" di distruggere altri stati, e chi lo fa davvero e pretende anche di essere il difensore della democrazia nonchè il salvatore del mondo, un pelino di differenza magari c'è.

RobyX® ha detto...

Per Accademia dei pedanti ♂

"Anche perché Mahmud Ahmadinejad sarà pure un buffone, ma non fa le corna in una foto di gruppo né si è mai nascosto dietro le spalle di un Cancelliere tedesco per esclamare "cucù" (non davanti alle telecamere almeno)..."

no no infatti, si limita a far "sparire" con gentilezza gli oppositori, a giocherellare con l'uranio, a minacciare lo sterminio dei paesi confinanti e altre simpatiche cosette!
delle inezie per niente paragonabili come gravità a fare le corna in una foto ufficiale, certo, io gli darei pure il Nobel.

Chissà che adesso qualche geniaccio pur di dare addosso al Berlusca si inventi di usare anche l'Iran come fulgido esempio di democrazia.
Siamo a posto.

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

"Anche perché Mahmud Ahmadinejad sarà pure un buffone, ma non fa le corna in una foto di gruppo né si è mai nascosto dietro le spalle di un Cancelliere tedesco per esclamare "cucù" (non davanti alle telecamere almeno)..."

no no infatti, si limita a far "sparire" con gentilezza gli oppositori, a giocherellare con l'uranio, a minacciare lo sterminio dei paesi confinanti e altre simpatiche cosette!


E però deciditi RobyX®: o è un buffone, o è un feroce dittatore.

delle inezie per niente paragonabili come gravità a fare le corna in una foto ufficiale, certo, io gli darei pure il Nobel.

Cos'è, un augurio che sparisca in maniera violenta entro breve, come Martin Luther King, Yitzhak Rabin e forse pure Dag Hammarskjöld?!? A volte il premio Nobel per la pace porta una sfiga...

Chissà che adesso qualche geniaccio pur di dare addosso al Berlusca si inventi di usare anche l'Iran come fulgido esempio di democrazia.

Sai, quando si evocano i buffoni, come hai fatto tu, difficile lasciare fuori il capocomico: s'offende.

Andrea B. ha detto...

x Ebonsi

Si hai ragione...giusto qualche differenza.

Pensa che a qualcuno non lascerei in mano nemmeno un temperamatite, figurati lasciare che si costruisca una bomba atomica, minacce o non minacce che profferisce.

Lasciamo perdere va ... e goditi ed ammirati pure tutti gli stati che credi, tanto, a quanto pare, il male di tutto il pianeta viene solo e soltanto dal grande satana americano...

Albert Einstein ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ebonsi ha detto...

Magari si potesse "lasciar perdere". Il problema è invece che sta montando l'ondata propagandistica, per giustificare un'altra bella "war of choice" in Medio Oriente.

Se troppa gente non fosse di memoria cortissima, si potrebbe fare un istruttivo paragone con l'isteria scatenata nel 2002/primi del 2003 a proposito delle "armi di distruzione di massa" di Saddam Hussein, con gli obiettivi e con i risultati che sappiamo.

Non ve la ricordate, la storia dell' "uranio nigeriano"? E i famosi tubi di alluminio, che "potevano servire solo ad un programma nucleare"? E la vergognosa pagliacciata di Colin Powell all' ONU, con la sua "fialetta di antrace iracheno"?

Oggi, è la stessa storia. Perchè l'opinione pubblica occidentale si acconci ad accettare un'altra guerra di aggressione, bisogna prima convincerla che gli Iraniani hanno la bomba atomica, spezzano le braccia ai bambini, ecc.

puffolottiaccident ha detto...

Cevto, Ebonsi, e il governo guidato dal partito nazista (com´era? ah si): "arrestava pericolosi dissidenti che solo incidentalmente erano ebrei."

Bé, se sono al bar e uno mi minaccia con una bottiglia rotta non é che devo dimostrarlo a Ebonsi, per tirargli un sinistro, e non é che se ebonsi dice: "non é una bottiglia rotta ma un mazzo di fiori" la bottiglia rotta magicamente si trasforma.

RobyX® ha detto...

Accademia dei pedanti ♂

tu hai tirato in ballo Berlusconi per primo,(da perfetto frustrato rivoluzionariotto da tastiera), io mi riferivo ad un buffone demente ed estremista con troppo potere tra le mani, difficilmente gestibile dalla comunità internazionale se non con metodi poco gentili, e di cui comunque nessuno sentirebbe la mancanza se schiattasse...
A parte te ovvio, hai il poster in cameretta?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Per RobyX®

E no! Troppo comodo: tu hai tirato fuori per primo la qualifica di pagliaccio:

Non che quel pagliaccio di Mahmud Ahmadinejad contribuisca molto a sfatare certi pregiudizi però eh... anzi!

non cambiare argomento in corso d'opera come se fosse una banale legge elettorale: parla di pagliacci, mettili a confronto, chi ha cominciato per primo, chi è il capocomico e chi potrebbe scalzarlo, chi fa più ridere, come pensi si sentono coloro che in teoria sarebbero rappresentati da essi... cose così. E lascia perdere la politica: non solo non c'entra nulla, ma in genere non strappa nemmeno un sorriso.

Sul tono che usi, m'aiuta Dante Alighieri: "consuma dentro te con la tua rabbia!" (Inferno, VII, 9).

Anonimo ha detto...

Errata corrige: come pensi si sentano

Paolo Attivissimo ha detto...

A parte te ovvio, hai il poster in cameretta?

Robyx, dacci un taglio. Se vuoi fare polemica politica, hai tutta Internet a disposizione. Ma non sporcare qui. Grazie.

puffolottiaccident ha detto...

In ogni caso:

Nei territori occupati talvolta organizzano delle manifestazioni in cui sedicenti al fatahnikkim e bambini dei corsi speciali si esibiscono in trucchi da fakiri, tipo stendersi a terra con una plotta sulla pancia e lasciar rompere la plotta con una martellata e cose cosí.

Non credo c´entri qualcosa con l´Iran per vari motivi, comunque é il tipo di esibizione in cui mi aspetterei di vedere un trucco come quello nella foto.

Santana ha detto...

A proposito di foto - bufala, avete visto l'ultimo mega taroccamento messo in piedi da Straker?

Mamma mi è sparito l'aereo

C'è un video che mostra un aereo mentre sta per attraversare una nuvola; ad un certo punto, l'inquadratura cambia repentinamente e l'aereo, ovviamente, sparisce. Quel genio di Straker si chiede allora che fine abbia fatto l'aereo.

Strakeeeeeeeeer!

Era sufficiente tenere ferma la videocamera ed avresti visto l'aereo sbucare dall'altra parte della nuvola!

Vercingetorige ha detto...

attivissimo:
"Robyx, dacci un taglio. Se vuoi fare polemica politica, hai tutta Internet a disposizione. Ma non sporcare qui. Grazie"


E tre!
Guarda caso, il Grande Paolo Attivissimo non interviene mai quando si attacca una certa parte politica, mentre diventa "Attivissimo" quando si cerca di controbattere...
Prima di tutto la politica l'ha tirata in mezzo il pedante (mamma mia quanto mi stanno antpatici i pedanti, e adesso ancora di piu'!).
Paolo, padronissimo di farlo, questo e' il tuo blog, ma almeno abbi la decenza di non strillare come una vergine alla quale stiano cercando di attentare alle sue virtu', e a non atteggiarti a "equidistante" o "non interessato alle beghe politiche italiane"!
Che peccato, un cosi' bel blog, ridotto a succursale del partito dell' "iNNiorante"!
Pazienza...

Paolo Attivissimo ha detto...

non interviene mai quando si attacca una certa parte politica

*yawn* Trollaggio molto scadente. Impegnati di più e otterrai dei risultati. Ce la puoi fare.

Anonimo ha detto...

Per Vercingetorige

Prima di tutto la politica l'ha tirata in mezzo il pedante

Ti sbagli: leggi bene, io ho tirato fuori gli intrattenimenti da circo, con gli interpreti di successo e i loro clou. Lo so bene che per certa gente che commenta qui il circo e la politica sono stessa cosa, ma non è colpa mia.

Vercingetorige ha detto...

attivissimo:
"*yawn* Trollaggio molto scadente (...)"

Ah, ho capito! Bisogna usare la parola "troll" come "puffo".
Va bene per tutti gli usi.
Specialmente quando non si sa cosa rispondere.
Complimenti.

RobyX® ha detto...

"Robyx, dacci un taglio. Se vuoi fare polemica politica, hai tutta Internet a disposizione. Ma non sporcare qui. Grazie. "

Chiedo venia Paolo, ma non sono io che usa il tuo blog per fare campagna elettorale, verifica meglio grazie.
Se invece il sig. Accademia dei pedanti ♂
ha una qualche specie di nulla osta per poterlo fare tranquillamente allora basta dirlo.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

Chiedo venia Paolo, ma non sono io che usa il tuo blog per fare campagna elettorale, verifica meglio grazie.

Al commento n° 16 ho spiegato il sottinteso. Sarebbe il caso di (ri)leggerlo.
A dare del pagliaccio a Mahmud Ahmadinejad, fosse pure il capo dello Stato o del governo italiano a farlo, anziché un semplice cittadino, equivale ad atteggiarsi come la proverbiale padella che disse al paiolo: «Fatti in là che mi ungi».
Prima di proferire certe sparate, insomma, è meglio guardarsi in casa: magari le si fa lo stesso, ma diverse. :-|

Chi ha seguito altre discussioni lo sa: vivo in Nordeuropa da anni, non ho nessuna intenzione di tornare in Italia, e quindi puoi immaginare quale sia il mio interesse per questa o quella parte politica: zero.

RobyX® ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RobyX® ha detto...

Accademia dei pedanti ♂
se mi va di dire che Mahmoud Ahmadinejad mi sta sulle palle lo dico e basta, non ho nessuna etichetta da rispettare ne tantomeno devo prima chiedere a te l'autorizzazione,
perchè sinceramente di quello che pensi tu non mi frega un accidente.
E con questo possiamo chiudere.

Anonimo ha detto...

se mi va di dire che Mahmoud Ahmadinejad mi sta sulle palle lo dico e basta, non ho nessuna etichetta da rispettare ne tantomeno devo prima chiedere a te l'autorizzazione,
perchè sinceramente di quello che pensi tu non mi frega un accidente.


Questo è il livello di chi vorrebbe parlare di "politica". Lo credo bene che il padrone di casa invita a darci un taglio :-)

P.S.: Si scrive "né tantomeno", con l'accento.

RobyX® ha detto...

E chi ha mai voluto parlare di politica, è una tua fissazione!
Ora rilassati premi Nobel dei poveri, o certe crisi di spocchia ti faranno venire il mal di fegato.

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

E chi ha mai voluto parlare di politica,

Tu:

Chissà che adesso qualche geniaccio pur di dare addosso al Berlusca si inventi di usare anche l'Iran come fulgido esempio di democrazia. (dal commento n° 18)

è una tua fissazione!

Ne ho alcune, confesso, ma quella della politica proprio no. M'annoia. Continuiamo a parlare di pagliacci, dai, che è meglio.

RobyX® ha detto...

"Anche perché Mahmud Ahmadinejad sarà pure un buffone, ma non fa le corna in una foto di gruppo..."

http://aftermathnews.files.wordpress.com/2009/02/ahmadinejad.jpg

Maalox plus, è ottimo!
Segui il consiglio del padrone di casa, dacci un taglio.

boxbuilder ha detto...

Che zuffa! Vorrei aggiungere solo due cose:

1. Quel povero bambino ha comunque un bel fegato; spero che Jodorowsky lo noti, lo tolga dalla strada e lo faccia diventare un grande attore senza fargli correre 'sti rischi terribili.

2. Con Accademia della Crusca bisogna stare molto attenti a quello che si scrive e a come lo si scrive.

3. Sui presidenti buffoni nessun paese ha il copyright.

Anonimo ha detto...

"Anche perché Mahmud Ahmadinejad sarà pure un buffone, ma non fa le corna in una foto di gruppo..."

http://aftermathnews.files.wordpress.com/2009/02/ahmadinejad.jpg


Boh? Qui vedo Mahmud Ahmadinejad solo.
Forse non ti è chiaro cosa sia una foto di gruppo, nella fattispecie di cui parlo, una foto-ricordo a un vertice politico. Adesso il gesto delle corna in pubblico è una novità? Solo in Italia lo hanno fatto Giovanni Leone, Giovanni Goria, Bettino Craxi, Katia Belillo e Cesare Previti. Riferimenti:

http://tinyurl.com/yzuymrw

Che mi risulti, non ci sono altri casi di foto-ricordo di gruppo, quindi foto di posa, durante un vertice internazionale, con qualcuno che fa le corna. Tu ne conosci?

Maalox plus, è ottimo!

Qui siamo al limite dello spam.

RobyX® ha detto...

"2. Con Accademia della Crusca bisogna stare molto attenti a quello che si scrive e a come lo si scrive."

aaah ecco cos'era quella sensazione di angoscia e sgomento che ha turbato il mio sonno, probabilmente era il pensiero delle cose terribili che mi farà! :)

RobyX® ha detto...

"Boh? Qui vedo Mahmud Ahmadinejad solo... blablabla"

ahahaha, cercavo di sdrammatizzare ma tu l'hai presa sul serio e ti metti anche a disquisire? ma di che??? Robe da matti!
Accademia, sei ironico come un attacco di emorroidi, comunque hai ragione su tutto, sei contento adesso?
Sennò qui non ne veniamo più fuori.

Anonimo ha detto...

Per boxbuilder

spero che Jodorowsky lo noti, lo tolga dalla strada e lo faccia diventare un grande attore senza fargli correre 'sti rischi terribili.

Adoro il primo Jodorowsky, quello di El Topo, La montagna sacra, Il paese incantato, e con alcune riserve Santa sangre. È vero, pare una scena venuta fuori da quegli scenari, giusto accostamento. :-)
Lo Jodorowsky dopo Santa sangre, per me, è una pallida ombra di quello che fu. :-(
Dubito possa utilizzare oggi quel bambino in un film adeguato.

Sui presidenti buffoni nessun paese ha il copyright.
Infatti. Ma un test comparativo si può sempre fare: chi ha iniziato prima, chi fa più ridere, chi è più prolifico di gag estemporanee, chi ha guadagnato maggiore presenza sui media internazionali... Uno studio leggero, ma circostanziato.

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

aaah ecco cos'era quella sensazione di angoscia e sgomento che ha turbato il mio sonno, probabilmente era il pensiero delle cose terribili che mi farà! :)

Al contrario, sono totalmente innocuo. Talvolta mordo, ma non ho veleno.

"Boh? Qui vedo Mahmud Ahmadinejad solo... blablabla"

ahahaha, cercavo di sdrammatizzare ma tu l'hai presa sul serio e ti metti anche a disquisire? ma di che??? Robe da matti!
Accademia, sei ironico come un attacco di emorroidi, comunque hai ragione su tutto, sei contento adesso?


Vediamo se sottoscrivi anche questa, riferita espressamente a te:
Pagliaccio è chi "pagliaccio!" dice.
Sei hai ironia, sicuramente.

RobyX® ha detto...

si ok premio Nobel della mutua, tu sei un grande e gli altri sono tutti dei fessi, contento? tranquillo non è successo niente!
(si dice che i folli vadano assecondati per evitare che diventino pericolosi)

PS: sono ironico eh!

Anonimo ha detto...

RobyX®, ho fatto l'inventario:

— Commento n° 18: sarei uno dei geniacci che vuole dare addosso al Berlusca.

— N° 24: «frustrato rivoluzionariotto da tastiera».

— N° 24: «hai il poster [di Mahmud Ahmadinejad] in cameretta?».

— N° 35: userei il blog di paolo Attivissimo per fare campagna elettorale.

— N° 40: «premio Nobel dei poveri».

— N° 42: soffrirei di acidità di stomaco (o di esofagite, o di ulcera gastrica).

— N° 46: «ironico come un attacco di emorroidi».

— N° 49: «premio Nobel della mutua».

Gli insulti e le frasi ingiuriose in italiano sono molti, ma non sono infiniti. Una volta esaurito il repertorio, ti toccherà argomentare, cioè pensare . Non è meglio farlo subito?
Non me ne faccio nulla di una generica dichiarazione di aver ragione: dimmi piuttosto perché un pagliaccio che sta nella lontana Teheran batte in comicità un pagliaccio che sta nella più vicina Roma: su quali basi, per quali dichiarazioni, in che ambito. Sarò noioso, ma su un sito antibufala si citano i fatti dimostrabili; il resto è irrilevante, ironia compresa.

Jock ha detto...

Accademia dei Pedanti

Scusa se ti rispondo io invece del signor Robyx, ma il pagliaccio nostrano fino ad oggi non ha messo a morte nessuno perchè contro la sua politica, e questo mi pare un fatto incontrovertibile, possiamo tranquillamente giudicarlo un pessimo politico, ma come c'è ne sono stati tanti altri prima di lui quindi non vedo motivo da parte tua di fare un paragone con Mahmud Ahmadinejad che innanzi tutto è un leader/dittatore/comunque lo vogliamo chiamare di una repubblica Islamica dove i sistemi e modi di governo sono totalmente diversi dai nostri.
Detto questo e tornando all'argomento originario non penso ci sia bisogno di stupirsi tanto se in internet si diffondono materiali del genere, si tratta di propaganda, una volta la si faceva imbrattando i muri con cartelloni inneggianti alla minaccia rosso piuttosto che quelli contro gli avidi e sporchi ebrei. Sono cambiati i mezzi per comunicare ma la strategia rimane la stessa, ovvero screditare il prossimo.

In ogni caso Accademia dei Pedanti anche tu con la storia dei pagliacci hai fatto propaganda, in buona fede(sic) credo, ma soprattutto permittimi un consiglio: dato che non siamo fisicamente fra amici e quindi non possiamo interpretare correttamente il modo, lo stato d'animo con cui scriviamo per il futuro potresti applicare oltre alla tua solita pedanteria un po più di senno e moderazione. La pedanteria di per se è fastidiosa non solo per chi ne è oggetto ma anche per chi ascolta, trovarsi a leggere montagne di risposte dove uno critica la mentalità politca e l'altro risponde che scrive male da non solo il nervoso ma lascia spazio a dubbi sulla volontà del pedante a rispondere realmente sugli argomenti trattati. Insomma per riassumere sarai molto intelligente ma il tuo atteggiamento pedante appare più come mezzo per istigare gli altri che come reale ostentazione del tuo sapere, oso dire che cavilli e, non mi pare corretto nei confronti dei frequentatori del blog che desiderano discutere realmente.

RobyX® ha detto...

@Jock
Grazie per l'intervento,
la frase che scatenato il sig. Pedante è stata questa: "Chissà che adesso qualche geniaccio pur di dare addosso al Berlusca si inventi di usare anche l'Iran come fulgido esempio di democrazia.

Si parlava di Iran, lui dal cilindro mi tira fuori il Berlusca (tra l'altro nemmeno il suo di presidente visto che per sua stessa ammissione il sig. Pedante vive all'estero) minimizza le intemperanze e le gesta ben note di Mahmoud ed insiste con la storia delle corna nelle foto ufficiali come se fossero crimini contro l'umanità....
Non serve essere dei geni per tirare le conclusioni.

boxbuilder ha detto...

Scusate, tutto il discorso è un pochino demenziale. Forse vi sfugge che l'Italia non è l'Iran e questo, per fortuna o sfurtuna è assolutamente indipendente da chi si trova a governare. Non bisogna giustificare nessuno.

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

la frase che scatenato il sig. Pedante è stata questa: "Chissà che adesso qualche geniaccio pur di dare addosso al Berlusca si inventi di usare anche l'Iran come fulgido esempio di democrazia.

Prima, prima: commento n° 8:
«Non che quel pagliaccio di Mahmud Ahmadinejad contribuisca molto a sfatare certi pregiudizi però eh... anzi!»

Si parlava di Iran, lui dal cilindro mi tira fuori il Berlusca

Si parlava di Iran e di pagliacci, prego. Io non tiro in ballo personaggi di livello internazionale a caso.

...minimizza le intemperanze e le gesta ben note di Mahmoud...

Dove avrei minimizzato le intemperanze e le gesta di Mahmud Ahmadinejad? Indicare commento e parole esatte.

...ed insiste con la storia delle corna nelle foto ufficiali...

E anche del "cucù!" a sorpresa ad un Cancelliere tedesco (e volendo altre gag sullo stesso livello).

... come se fossero crimini contro l'umanità....

Indicare commento e parole esatte con cui avrei scritto che fare le corna in una foto ufficiale è come un crimine contro l'umanità.

Non serve essere dei geni per tirare le conclusioni.

Complimenti, un passo avanti: dagli insulti a raffica sei passato all'attribuzione di frasi mai dette, né esplicitamente, né attraverso sottintesi. Qui chiunque può andare a rileggere sia gli insulti, sia le mie affermazioni originali, inutile fare il riassunto di tutta la discussione.

Poi, se un giorno rispondi alla mia domanda, la facciamo davvero finita.

Anonimo ha detto...

Per boxbuilder

Scusate, tutto il discorso è un pochino demenziale.

Be', chi ha cominciato con le affermazioni demenziali?
Comunque, se il padrone di casa Paolo Attivissimo interviene perché ritiene che sia l'ora di mettere la parola "Fine", io mi ritiro senza battere ciglio.

Henry ha detto...

secondo me tutta la discussione è stata un po inutile, visto che non è in tema con il topic.
sicuramente se dobbiamo parlare di troll l'accademia vince il premio troll d'oro! ;-) visto che istiga parecchio alla lite..
Tornando in tema, è probabile che bufale del genere nascano anche dall'ignoranza di chi si trova in mano foto del genere! che non conoscendo il contesto in cui sono inserite grida subito allo scandalo! come capita per quanche testata giornalistica..

RobyX® ha detto...

"...io mi ritiro senza battere ciglio."

E allora perchè sei ancora sull'argomento Pedante, non riesci a sopravvivere senza le tue pippe mentali???
Per conto mio è già da un pò che penso ad'altro (commento 46), la gente normale ha una vita aldilà di Berlusconi e Ahmadinejad, ebbasta su!

Anonimo ha detto...

Per RobyX®

"...io mi ritiro senza battere ciglio."

E allora perchè sei ancora sull'argomento Pedante,


Forse perché aspetto un invito ufficiale dal padrone di casa. Tutti son bravi a dire "basta" all'avversario, soprattutto quando sono a corto di argomenti dialettici.

non riesci a sopravvivere senza le tue pippe mentali???

Complimenti per la finissima espressione, ma aspetto ancora che rispondi alla domanda già espressa nel commento n° 50. Prima di ciò, non mollo.

Paolo Attivissimo ha detto...

se il padrone di casa Paolo Attivissimo interviene perché ritiene che sia l'ora di mettere la parola "Fine

Intervengo e ritengo. Fine. Grazie.

mother ha detto...

In realtà il trucco funziona bene solo se c'è una ruota sgonfia, quella che passa sopra il braccio. In questo modo le tre ruote si fanno carico del peso dell'auto mentre la ruota sgonfia da un lato viene meno caricata, dall'altro distribuisce il suo carico ridotto su un'area maggiore.
Con più ruote sgonfie si ha un equilibrio instabile (ruote gonfie sulla diagonale l'una rispetto l'altra) opppure se sono sgonfie le ruote dello stesso lato sempre la stessa quotaparte di peso, ma scaricata su un'area del copertone maggiore (piccola riduzione del carico concentrato).
La pressione scaricata a terra in effetti entra in equilibrio con la pressione della ruota che a sua volta fa equilibrio con il peso scaricato dall'asse sulla ruota.
Si deve considerare anche il peso leggermente sbilanciato su un lato, dato che il motore non è baricentrico.
In alcuni casi viene anche rimosso il motore per ridurre ulteriormente il peso.

AAAArrrgggghhhh lavoro minorile.

(^_^)'