skip to main | skip to sidebar
36 commenti

I truffatori della finta assistenza Microsoft ci riprovano. Li registro e li richiamo

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “andrea.rug*” e “fabiano.b*”.

Oggi pomeriggio mi hanno telefonato i truffatori che fingono di essere del servizio clienti Microsoft. Sì, di nuovo. Stavolta avevo un po' più di tempo a disposizione e così mi sono soffermato a prenderli un po' in giro e a chiedere loro informazioni.

La novità più significativa, rispetto al caso precedente, è che oltre a burlarmi di loro e far perdere loro un bel quarto d'ora li ho poi richiamati io al numero di telefono inglese che mi hanno fornito. E hanno risposto.

Insomma, adesso abbiamo un numero di telefono di truffatori conclamati. Verrebbe voglia di avviare un phonebombing per impedire loro di fare danni ad altre persone, ma ho preferito avvisare la polizia locale.

Cominciamo con ordine. La telefonata (da un numero mascherato) è arrivata sul mio numero di rete fissa; appena mi sono accorto dal contesto che era una chiamata truffaldina di questo genere ho acceso il vivavoce e ho avviato il registratore che ho sul telefonino. Quello che sentite qui sotto è il file integrale della registrazione, convertito in MP3 a 64k per stare nei limiti di dimensione di Tindeck. I vuoti nella registrazione sono presenti anche nella chiamata originale.  


Upload MP3 and download MP3 using free MP3 hosting from Tindeck.

Il copione della truffa è il solito: lei (stavolta è una donna) dice di essere del “Windows PC Support” nel Regno Unito (specifica “East London”), mi dice che ho il computer infettato e che loro lo sanno tramite il loro server centralizzato. Cerca di convincermi a digitare dei comandi al mio PC Windows che mostrino l'Event Viewer e mi diano l'impressione che ci siano messaggi diagnostici che confermano il problema annunciato dalla truffatrice. Faccio finta di digitare i comandi: ovviamente lei in tutta questa storia non sa che sono seduto davanti a un Mac.

Le chiedo (a 2:50 circa) di spiegarmi cosa sto (o starei) facendo al mio (inesistente) computer Windows, ma lei ripete la solita litania. OK, allora provo un altro approccio: a 3:40 le chiedo se il mio computer infettato è contagioso e ha dei germi che potrebbero farmi male. Dico che è un po' che non mi sento bene, magari è colpa del computer infetto. Non mi dà retta.

Ripete la litania delle lettere che compongono il comando eventvwr. A 6:55 le chiedo schiettamente se è consapevole di far parte di una truffa internazionale e che lei sta cercando di convincermi a eseguire malware sul mio computer. Lei ribatte che se fosse una truffatrice, non saprebbe il mio codice di licenza Windows, e procede a “dimostrarmi” che lo conosce dandomi delle istruzioni che in realtà farebbero comparire un codice, tipicamente 888DCA60-FC0A-11CF-8F0F-00C04FD7D062, che è presente in tutte le installazioni di Windows (è un CLSID). Non ha pudore, insomma.

Credit: Securelist.com.


A 8:30 le chiedo se sta chiamando da parte di Microsoft. Lei dice di no: dice che chiama dal “Windows technical department” e che Microsoft non chiama i clienti (vero). Lei telefona per conto di una società di servizi. Le chiedo come si chiama questa società, ma lei tergiversa e dice che i computer “in tutta l'India...”, poi si corregge (mi sa che s'è tradita e ha rivelato da dove chiama) e dice “in tutto il mondo”, sono collegati a un server specializzato e che tutto quello che passa da qualunque computer Windows viene trasmesso a quel server.

Allora le chiedo (9:35) se mi sta spiando, visto che dice che tutto quel che passa sui PC viene visto da quel presunto server. Lei comincia ad avere qualche difficoltà e ritorna alla sua litania standard.

A 10:49 le dico che sono un giornalista e che sto registrando la chiamata. Non sono sicuro che abbia capito ma dice che ho il permesso di registrare la chiamata. Le spiego che sono un informatico e che so che sta cercando di fregarmi e le propongo un'intervista. Macché. Lei insiste che sta chiamando da Londra. Allora le chiedo il suo numero di telefono per richiamarla.

Dopo un po' di esitazione, finalmente (a 13:30) mi dà un numero: 0044 2035 1430 93. Riprendiamo la procedura. Le rivelo (dopo un quarto d'ora che siamo al telefono) che non ho fatto nulla di quello che lei mi ha chiesto. Inesorabile, lei riprende da capo la sua procedura, chiedendomi di digitare di nuovo eventvwr. Le dico che non funzionerà, perché sono un informatico e so benissimo che sta cercando di fregarmi. Finalmente si arrende e riappende.

Ma a questo punto ho in mano un numero di telefono. Mi aspettavo che fosse finto, una sorta di bluff, ma quando l'ho chiamato (dopo un reverse lookup che lo piazzava a Croydon, Londra) mi ha risposto davvero qualcuno. Ecco la registrazione:


Upload MP3 and download MP3 using free MP3 hosting from Tindeck.

Risponde una voce registrata con l'annuncio “Windows PC Support”. Chiedo se sto parlando con qualcuno di Microsoft, ma lui (stavolta è una voce maschile) dice che è il “Windows software department”. Chiedo come fanno a sapere che il mio computer è infetto e lui parte con la storiella del CLSID. Stavolta (a 2:50) dico che non sono davanti al computer e chiedo di nuovo se fa parte di Microsoft. Lui mi passa un certo “Mark”. Ripeto la domanda: siete parte di Microsoft? No, risponde lui, si tratta di un'azienda indipendente. Ribadisce che ha la licenza del mio Windows (se solo sapesse) e crede che siano stati loro a chiamare (a 4:30).

Gli chiedo come fanno ad avere il mio numero di licenza se non fanno parte di Microsoft, ma lui racconta storie sul reparto ricerca e sviluppo per poi tornare alla litania standard. Dice (a 5:30) che ha davanti a lui una schermata che gli dice che il mio computer è infetto. Gli chiedo dettagli sul tipo d'infezione, ma lui s'irrita. Ho solo una domanda (a 6:55): se lui ha tutte queste informazioni riguardanti il mio computer, come mai non sa che non ho un PC Windows, ma un Mac? Lui bluffa, dicendo che sa che ho un laptop, ma ovviamente non attacca. Dice allora che si vede che ho sbagliato numero e si congeda.

Ho fatto immediatamente rapporto alla polizia britannica. Se ci saranno novità, ve le segnalerò.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (36)
Ti sembra giusto? Come riesci ad avere giornate così divertenti?
Una telefonata così a me non capita mai...
Beh, se non altro, sono un pò sprovveduti: hanno un numero telefonico in UK.
Se lo avessero avuto in IT la tua segnalazione (internazionale) sarebbe stata molto più complessa e probabilmente inutile.
Mi sa che neanche questa supererebbe il test di Turing
L'accento alla Raj ce l'ha, quindi il call center è indiano ma la "base delle operazioni" è in GB? Geni!
Non capisco però come fanno ad avere il tuo numero, sia che siano veramente del Windows Support (chiamiamolo così) sia che siano truffatori. È la prima cosa che chiederei: come fa ad avere il mio numero? Io non glielo mica dato, no?

Mi spiego meglio.

Se sono truffatori (e lo sono, sia chiaro), perché proprio il tuo? Da dove l'hanno pescato? E per ben due volte. A me non mi hanno mai chiamato, per dire! E se chiamassero mia madre non capirebbe. E per di più un numero suppongo svizzero a cui parlano inglese, non è detto che tu sappia l'inglese a priori (pensando dal loro punto di vista intendo). L'hanno pescato a caso? Non sarebbe più furbo pescarlo da elenchi telefonici di paesi parlanti inglese? Questa parte mi sfugge.

Se fossero davvero del Windows Support, da quale elenco avrebbero pescato il tuo numero? Io quando ho comprato un PC con licenza Windows, da che ricordi, mai ho dovuto lasciare il numero di casa o qualunque altro contatto.

Certo che poi la cosa non ha senso da molti altri punti di vista, chiaro, ma questa cosa del numero è la prima cosa che mi verrebbe in mente se ricevessi una chiamata del genere. Non stiamo parlando di tele marketing, di richieste di abbonamenti o cosa, con numeri presi a caso a ventaglio dagli elenchi pubblici. Stiamo parlando di gente che sa esattamente che tu hai un problema al tuo computer per il quale hanno chiamato il tuo numero. O almeno, questo è quello su cui si basa la truffa.
Quanto mi piacerebbe se si potesse richiamare anche il numero (visibile) con cui certi call center ti chiamano direttamente sul cellulare. Una volta, dopo l'ennesima chiamata da quelli di Eni luce e gas (spocchiosi, maleducati e che ti attaccano la chiamata in faccia) ho provato immediatamente per richiamare il numero e proseguire con gli insulti, ma mi restituiva un messaggio di errore.

suz,

Non capisco però come fanno ad avere il tuo numero

Non ce l'hanno: compongono un gran numero di numeri a caso. Lo so perché queste chiamate arrivano a ondate.
No, certo che non ce l'hanno! :)
Non pensavo a questo! Non mi sono spiegato bene.

Io ragionavo nell'ipotesi per assurdo che fossero veramente del Centro Assistenza Windows. Cioè, io sono un utente con un virus, e loro, con tanta grazia, se ne accorgono e mi chiamano. Io ricevo la loro telefonata. Dovrei ringraziarli per un servizio così celere ed efficace, e cascarci, ma la prima cosa che penserei, e che mi verrebbe in mente, è "ma chi te l'ha dato il mio numero?". Io all'atto dell'acquisto non ho mai dato nessun numero. Quindi sarebbe chiaro che sono dei truffatori.
E poi il fatto che se mi chiamassero parlerebbero inglese, a prescindere dal fatto che lo capisca o meno, io penserei che tanto centro di assistenza non è visto che mi chiamerebbero con un numero palesemente italiano, almeno dovrebbero saperlo. E quindi sarebbe ancora chiaro che sono truffatori.
A queste cose loro non ci pensano? Forse sì, ma come dici tu, andando a ondate, prima o poi qualcuno che non ci pensa lo trovano, e se chiamassero me e glielo chiedessi forse riattaccherebbero. Io, che ho Ubuntu!
@Paolo, commento #7
In pratica una sorta di brute force con i numeri di telefono invece delle password?

Dici che fanno così anche i call center italiani per la pubblicità?

In effetti a me capita spesso che chiami una voce elettronica che dice di "attendere in linea perché un loro operatore deve illustrami interessanti offerte".

A proposito... secondo te il registro pubblico delle opposizioni serve veramente a qualcosa, o non si fa altro che diffondere altrove il proprio numero?
Paolo, perdonami, ma ho bisogno di ragionare un attimo.
Tu nel descrivere tutta la vicenda, sia in questo post che nel precedente, dai praticamente per scontato che sia normale (perché per te lo è) che un call center chiami un numero di un'area non anglofona e parli inglese.
Cerca però di uscire un po' dal tuo caso specifico, che non è la norma, e aiutami a capire: che senso ha?
Dici che queste telefonate arrivano a ondate, ma di sicuro in italia è una percentuale troppo infinitesimale quella di coloro che sono in grado di rispondere a una telefonata in inglese, per cui possiamo dire con buona approssimazione che tutti riattaccherebbero.
(io, per dire, anche se mi può capitare di conversare in inglese con colleghi stranieri, se ricevo una telefonata in inglese penso "non è per me", non riuscirei a seguirla se non con enorme fatica concentrandomi molto, e riattaccherei, e il mio livello rappresenta la media di coloro che l'inglese lo sanno, figuriamoci chi non lo sa).
In svizzera immagino che sia lo stesso (oppure qualunque svizzero preso a caso risponde tranquillamente in inglese a una chiamata in inglese capendo bene tutto?).
Per cui, mettiamo un attimo da parte tutti il resto del discorso relativo alla truffa, mettiamo anche da parte le eccezioni (trascurabili) di chi parla fluidamente l'inglese, e fammi capire: che senso ha fare tentativi di chiamata in Paesi non anglofoni dove di fatto nessuno è abituato a ricevere telefonate in inglese, nessuno parla correntemente inglese, nessuno pensa che una telefonata in inglese possa riguardarlo, e comunque non è in grado di seguirla?
Non ce l'hanno: compongono un gran numero di numeri a caso. Lo so perché queste chiamate arrivano a ondate.

Due chiamate per lo stesso tipo di truffa?

Io, invece, credo che l'azienda truffaldina si sia creata una banca dati dei numeri che hanno risposto nella "prima ondata" di chiamate e nella seconda ondata abbiano chiamato solo quelli. Giusto per ottimizzare un po' i tempi. :-)

Spesso, dietro le "aziende" che mettono in atto lo stesso tipo di truffa, ci sono le stesse persone.

Se utilizzano un call center allora non hanno problemi a crearsi una banca dati di numeri validi.

Finito l'elenco di numeri validi si passa a quelli a caso.

Se, però, in Svizzera non ci sono molti abbonati alla telefonia fissa (in rapporto al "volume di fuoco" che possono sprigionare i truffatori) il mio ragionamento non vale più, ovviamente :-)
E' avvincente quanto un romanzo spionistico di Tom Clancy! E bellissima la reazione "I know you have a laptop!"
A me pare strano persino che arrivi una chiamata nella Svizzera Italiana da parfte di un'operatrice che parla inglese.
Non sarebbe più sensato chiamare nella lingua del paese di destinazione?
Un tuo giudizio sulla lingua? dato che la capisco perfino io deve essere un linguaggio piuttosto elementare...
Arcturus ha spiegato un filo meglio quello che volevo dire io col secondo punto.
A me non sembra già normale che mi chiami il centro di assistenza di qualsivoglia prodotto per dirmi che il loro prodotto non funziona, o infettato in questo caso. Di solito è il contrario, se il mio prodotto non funziona io chiamo, con molti patemi. Si ricevono chiamate per questioni di mercato, di solito.
E secondo la lingua. A me non sembra normale che uno chiami in Svizzera e parli inglese senza porsi il problema. Sapendo che il numero è svizzero, si intende.
Sappiamo che è una truffa, ma ragionando per assurdo la si capisce prima ancora di aprire, cliccare, scrivere che è una truffa.
Se riescono a tenere in piedi un call center di chiamate internazionali, per quanto magari fatto da due persone, vuol dire che il mercato regge, e se ne fregano di questi ragionamenti, tanto qualcuno che abbocca c'è. Però dovrebbero migliorare il target: chiamano te due volte!
Comunque mi sono ascoltato tutte le registrazioni, anche quelle dell'altra volta.
E la perla "io so che ha un laptop" "ma io ho un Mac" è bellissma che rido ancora adesso!
@Arcturus: "oppure qualunque svizzero preso a caso risponde tranquillamente in inglese a una chiamata in inglese capendo bene tutto?"
Anni fa sono stato in Svizzera per lavoro, mi e' capitato di dover chiedere informazioni, e mi sono sentito rispondere in un bellissimo inglese da quasi-bambini e da arzilli vecchietti, per cui, almeno in Svizzera, mi sa che la cosa funziona cosi'.
Accento palesemente Indiano
sarebbe divertente provare la tecnica "Little Britain" con questi...

[vid]http://attivissimo.blogspot.com/2014/06/i-truffatori-della-finta-assistenza.html[/vid]
scusate: sarebbe divertente provare la tecnica "Little Britain" con questi...

[vid]https://www.youtube.com/watch?v=YpiAhxaE_oI&feature=kp[/vid]
@Pgc

Quello è da dilettanti.

Io parto da: "Ma da quale schifosa jungla sei saltato fuori?"
@Replicante.
Quando ho tempo io utilizzo la tecnica "mi scusi ma non ho il telefono". Li mandi in tilt, specie se chiamano da call center stranieri. "Vorrei proporle una offerta per la sua linea telefonica" "Scusi ma non ho il telefono" (pausa) "Ma allora come fa a rispondere" "Non lo so, ha chiamato lei, non io" e da lì improvviso finché non sbrocca.
Poi ho anche la tecnica del matto, e quella di chiedere di che segno è e improvvisare un oroscopo in cui pronostico un preoccupante periodo di sciagure. Devo cominciare a registrarli. Provaci, diventa una droga.
E sono pure iscritto al registro delle opposizioni, ma tanto chiamano lo stesso.
@Piero (Commento #13)
Probabilmente il fatto che questa truffa sia diffusa in Svizzera ma non in Italia deriva proprio dal fatto che gli svizzeri mediamente parlano meglio inglese che gli italiani (colpa della scuola). Infatti qui in Italia non ho ancora sentito nessuno che riceva queste telefonate, suppongo che non ci perdano tempo, dato che la risposta tipica sarebbe "Eeeeh?!?!?!"
Fermo restando tutto ciò che ho già osservato, io ho una teoria.
Premesso dunque che sarebbe assurdo se prendessero numeri a caso da un'area non anglofona (frankbat: anche io conosco persone che darebbero informazioni in buon inglese a uno straniero per strada, lo farei io stesso, ma per le stesse persone è un'altra cosa ricevere una telefonata improvvisamente a casa propria in inglese, in gergo tecnico, e seguirla senza stare molto concentrati, e si aggiungano tutti coloro che non sanno l'inglese),
occorre tener conto che il numero fisso di Paolo Attivissimo è pubblicato in chiaro in una pagina web in lingua inglese. Molto più probabile dunque che i truffatori abbiano attinto a numeri presenti nel web anglofono. Ciò spiega anche perché Paolo abbia ricevuto ben due chiamate.
Ciò mi sembra molto più plausibile rispetto alla teoria delle telefonate a caso in un'area in cui ricevere chiamate in inglese - diciamocelo - non sta né in cielo né in terra.
@Claudio (l'altro)
E sono pure iscritto al registro delle opposizioni, ma tanto chiamano lo stesso.

Chiamano lo stesso perché, magari, hai una carta fedeltà in cui hai firmato il consenso peri poterti contattare sia da loro che da terzi.
Se è così, il registro delle opposizioni non può fare nulla.

Io non ho nessuna carta fedeltà (tranne quella con mia moglie e, infatti, lei mi telefona spesso :-) ) e quando, all'inizio ho ricevuto qualche telefonata, è bastato chiedere loro da dove avessero preso il mio numero. E' un'informazione che DEVONO dare (se non te la danno chiedi di un responsabile). Se ti dicono che hanno preso il numero dall'elenco telefonico, basta diffidarli, far loro sapere che puoi spillargli dei soldini e ti cancellano subito.
Se, invece, ti rispondono che hanno preso i dati dall'abbonamento alla pay tv o dalla tua tessera del supermercato sei fregato. :-)
Tutti,

vedo che a molti sembra strano che la gente creda a questi tentativi. Il fatto è che la gente comune, non informatica, ha una visione magica della tecnologia. Non la sorprende affatto che ci sia un sistema remoto di diagnostica.

Per quanto riguarda l'apparente assurdità di chiamare in inglese: non è assurdo se si considera che questi call center lavorano sui grandi numeri. Chiamano in massa (a loro le chiamate costano centesimi) e se chi risponde non sa l'inglese, semplicemente lasciano perdere e passano al prossimo.

Se fanno tante chiamate, prima o poi beccano qualcuno che sa l'inglese. E in effetti in Svizzera parecchia gente mastica l'inglese.

Per chi pensa che ce l'abbiano con me, ne dubito. So di varie altre persone che hanno ricevuto la stessa chiamata e non hanno il numero in elenchi/pagine online inglesi.

E' la stessa logica dello spamming: mandare i messaggi costa zero o pochissimo, quindi ne mandi tanti sparando a caso e sapendo che la stragrande maggioranza fallirà (perché chi risponde non sa l'inglese e/o non abbocca), e poi recuperi le spese quando trovi il pollo che ci casca.
vedo che a molti sembra strano che la gente creda a questi tentativi. Il fatto è che la gente comune, non informatica, ha una visione magica della tecnologia. Non la sorprende affatto che ci sia un sistema remoto di diagnostica.

A onor del vero devo ammettere che l'altro giorno la telecom ha operato da remoto sul mio (suo) router, aggiornando il software e modificando impostazioni. Diagnostica da remoto, pare.

Chiaro, la differenza con un computer è enorme, ma non è neppure tanto strano che un utente sprovveduto ci possa cascare.
Il route ADSL di casa fa parte della rete Telecom ( quello standard) e quindi possono farlo ne hanno il permesso e ne sono in grado il tuo PC è una cosa ben diversa infatti quando non risolve pacioccando sui parametri del route pagando la Telecom ti manda gente a casa perchè non può fare altro
@Paolo
Il fatto è che la gente comune, non informatica, ha una visione magica della tecnologia. Non la sorprende affatto che ci sia un sistema remoto di diagnostica

La tecnologia è magica. Nel computer ci sono gli elfi. Il sistema operativo, l'antivirus, i browser e altri software ti notificano "magicamente" che ci sono aggiornamenti quando casa madre dice che ci sono aggiornamenti. E non dimentichiamo "This copy of Windows is not genuine". Allora non mi stupisco che non si stupiscano se il truffatore dice loro "Sono Microsoft e so che sei infetto", è più credibile di "mandala a 10 persone e Bill Gates ti manderà un assegno".
Ho ricevuto oggi la stessa telefonata e ho interrotto dopo un po' anche perché nel mentre avevo trovato questa pagina. Ma mi stavo divertendo. Una domanda: ma come sarebbe finita se avessi fatto tutto quello che chiedevano?
Grazie!
è appena successo anche a me. Ma fatemi capire, la truffa in cosa consisterebbe? Perché sono riuscito a sbolognarmela dopo poco, per fortuna.
Principalmente nel farti installare software di vario tipo. Alcuni possono bloccare il PC, spacciandosi per virus.
In seguito la finta assistenza ti chiede soldi per rimuovere questi "virus" (che in realtà ci hanno messo loro).
Altri ti fanno installare altri tipi di programmi che prendono il controllo del PC e lo usano come parte di una Botnet, oppure rubano informazioni personali, anche qui a scopo ricattatorio.
Io non sono un'informatica, mastico l'inglese, vivo in Francia, non sono una che crede nella magia della tecnologia, eppure quando stamattina mi è arrivata questa telefonata, con il rumore di sottofondo, i miei bambini che gridavano, appena sveglia e con la testa in palla...non ci ho proprio pensato che potesse essere una truffa, anzi ho pensato di aver combinato io qualcosa.
Alla fine con mio marito a telefono da una parte e loro dall'altra li ho sbolognati dicendo che dovevo uscire e che dovevo preparare i bimbi (che era vero tra l'altro) e di mandarmi una mail con le istruzioni. La mail era quella di mio marito, gli ho detto poi di cambiare subito password e di fare denuncia (mi sono fatta aiutare da lui perchè più anglofono di me).
La cosa che più mi infastidisce è come mi sento ora, il sentirmi presa per i fondelli, il sentirmi priva di privacy, come se qualcuno fosse venuto a rovistare in casa mia. Mi considero una persona abbastanza sveglia, eppure non è stata immediata la reazione nel mandarli a quel paese.
Comunque appena chiuso la chiamata ho cercato info e sono arrivata a queste pagine. Grazie per aver condiviso, stupendo accento e gran sangue freddo!
ho appena ricevuto la stessa chiamata... ma è sempre la stessa donna che chiama? la voce è identica.
Dopo un po' le ho detto che non mi fidavo e ho messo giù, nn ha più richiamato :)
accaduto oggi di nuovo...ma era un indiano
Ho fatto immediatamente rapporto alla polizia britannica. Se ci saranno novità, ve le segnalerò.

Non ci sono più state novità?
Oggi hanno chiamato me, e sappiate che sono saliti di livello: ora dicono di chiamare dalla California e che degli haker stanno utilizzando la mia rete internet per fare danni... Ho chiesto a più riprese perché non mi aveva chiamato la polizia postale italiana, o per quale diavolo di motivo non potevo parlare con qualcuno in italiano. La tipa rispondeva dicendomi sempre "Relax relax!" e poi ripetendo le stesse frasi imparate a memoria. Ho hiuso senza fare troppi complimenti
Oggi è successo anche a me, con la differenza che mi hanno fatto credere che il mio pc fosse stato bloccato e che dovevo assolutamente chiamare "l'assistenza apple" (n. Inglese) per risolvere il problema. Stupidamente non ho pensato subito a una truffa e ho scaricato il file, potrei sapere cosa posso fare per limitare i danni? Appena ho capito che era una truffa ho spento tutto e quando ho riaccesso ho chiuso tutte le pagine che risultavano ancora aperte e eliminato il file. Adesso del file non c'e traccia apparente e sembra che il pc funzioni normalmente. Ci sono rischi a lungo termine?