skip to main | skip to sidebar
9 commenti

Perché Moneyhouse.ch contiene dati di minorenni?

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “luciano.rava*” e “sara.ma*” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Pochi giorni fa ho ricevuto da un lettore ticinese, salv*, la segnalazione che aveva trovato in Rete il nome di sua figlia, minorenne, insieme all'indirizzo e al numero di telefono di casa, pubblicamente accessibili a chiunque. I dati, a sua insaputa, erano su Moneyhouse.ch, un archivio d'informazioni sulle aziende e sulle persone che risiedono in Svizzera.

L'idea che l'indirizzo di casa di una bambina sia reperibile da chiunque semplicemente digitandone il nome in un sito non lascia certo tranquilli: non solo è un'intrusione nella sfera personale di un minorenne, ma espone quel minorenne al rischio di stalking e molestie online. Soprattutto viene da chiedersi come Moneyhouse.ch si sia procurata questi dati riguardanti minori, che in quanto tali non sono iscritti al Registro del Commercio o nella guida del telefono o in altri registri pubblicamente consultabili e quindi, in teoria, non dovrebbero esserci nei suoi archivi.

Venerdì scorso la trasmissione Patti chiari della Radiotelevisione Svizzera si è occupata proprio di Moneyhouse.ch e dei dati personali di minorenni che sono stati trovati, in forma pubblicamente accessibile, nei suoi archivi online. Moneyhouse, come scrive Patti chiari, ha raccolto e soprattutto divulga “Nome, cognome, indirizzo, data di nascita; e ancora: nome e cognome dei conviventi, dei propri figli, dei vicini di casa e dei loro bambini [...] se siete inquilini o proprietari, quanto avete pagato la vostra casa, se vivete soli”… Questo succede anche a coloro che “non pubblicano nemmeno l’indirizzo sull’elenco telefonico per non essere rintracciabili” e invece “hanno trovato nero su bianco il proprio nome e cognome, con tanto di cartina per raggiungerli e descrizione della loro abitazione”.

Potete rivedere la puntata qui in streaming (il servizio su Moneyhouse inizia a 00:48:37): è venuto fuori un quadro non molto entusiasmante della schedatura pubblica dei residenti da parte di società commerciali, che include oltretutto errori grossolani, come persone defunte da tempo segnalate come ancora in vita, pendenze creditizie in realtà risolte da anni, e altro ancora.

La ricerca per nome può essere fatta semplicemente digitando un URL che abbia la struttura seguente:

http://www.moneyhouse.ch/it/pp/nome-cognome

Posso confermare quanto segnalato dalla trasmissione: basta digitare i nomi dei figli propri o dei vicini o degli amici per trovare che spesso sono inclusi in questo archivio. In base all'esperienza del lettore (salv*), risulta che Moneyhouse effettivamente rimuove entro ventiquattr'ore i dati di minorenni se viene compilato il modulo di cancellazione disponibile qui:

https://www.moneyhouse.ch/it/personDeleteRequest/info

Segnalo questo articolo della Berner Zeitung (notevoli anche i commenti), che dice che fra le fonti ci possono essere gare e concorsi ai quali partecipano minori. Moneyhouse, insomma, utilizza anche fonti discutibili e di dubbia attendibilità.

Patti chiari ha inoltre predisposto una serie scaricabile di documenti che include le istruzioni per chiedere la rimozione dei dati dagli archivi di Moneyhouse.ch. A mio parere è prudente farlo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (9)
Usando l'URL mi dice nome non trovato, se invece scrivo il nome nella casella di ricerca mi chiede di registrarmi, cosa che ovviamente non intendo fare. Bella porcheria comunque, nel paese che ha fermato l'avanzamento di Street view.
Una domanda sorge spontanea, è legale?
quoto lampo13

ma è legale? non esiste una legge sulla privacy in Svizzera o una legge che tutela i minori?

il sito è svizzero, anche se dietro ci potrebbe essere una società con sede chi sa dove
@alexandro
usa un'email farlocca: http://10minutemail.com/10MinuteMail/index.html
Ci siamo pure io e mia moglie, in effetti. L'indirizzo non è aggiornato, ma ci siamo. Mia figlia non c'è, se non altro... grazie dell'articolo!
E questa sarebbe la vostra reazione a questa mostruosa invasione della privacy (che sia legale o meno poco m'importa sinceramente)???
Qui signori miei non c'è (solo) da inviare il modulo per la cancellazione ma c'è da fargli chiudere la baracca a questi saprofagi della rete!
Il modulo può essere al massimo un palliativo:
Chi ci assicura che non riappariremo in futuro?
Il modulo comporta la cancellazione fisica o solo il nascondimento del profilo?
Beh, se la cosa fosse illegale la soluzione sarebbe semplice, basterebbe una denuncia alla autorità giudiziaria. Se la cosa è invece legale, tutto diventa molto più complicato...
Decisamente preoccupante devo dire, tra l'altro giusto quando Google inizia a ricevere, a suo dire, tonnellate di richieste di rimozione dei propri dati personali on demand dai risultati di ricerca.

Quello che fa questo sito peraltro è molto peggio di chi, dichiaratamente e "per mestiere", non fa altro che raccogliere dati presenti pubblicamente in rete.

Il problema è alla fonte (alle fonti, per meglio dire), insomma, e sarebbe anche ora di accorgersene.
Per cancellare i propri dati bisogna fornire una copia del documento di identità!!!
Ma siamo matti?
Preferisco non cancellare il mio profilo. O meglio dovrebbero cancellarlo senza richiedere la verifica di identità!!!
Quando lo hanno inserito non ci hanno chiesto nulla!!!

VERGOGNA!!!