Cerca nel blog

2009/05/11

11:00 Trek a Rete Tre(k)

Ore 11, lezione di Star Trek


Stamattina dalle 11 a mezzogiorno sarò ospite in diretta di Paolo Guglielmoni a Rete Tre per un'oretta di musica e chiacchiere su Star Trek, sia quello "nuovo", sia quello "classico": le chicche e gli effetti sociali di una serie che permea la cultura statunitense (e non solo). Se il vostro sogno è sentirmi declamare Shakespeare in Klingon, questa è la vostra occasione.


Post eventum


Ci sarà il podcast, non temete. Aggiornamenti a breve.

18 commenti:

Luigi Rosa ha detto...

AAARRRGHHH!!! Alle 11:00 sono da un cliente per tenere un corso di informatica al megaboss (te ne parlero' quando ci vediamo: si imparano moltissime cose insegnando ad usare il PC ad una persona interessata e avanti con gli anni).

Mi perdo Shakespeare in klingon, sigh! Come e' noto uno non puo' dire di conoscere Shakespeare finche' non l'ha sentito nell'originale klingon.

Qapla'

Elena ha detto...

C'è il podcast?
Se no, non è che puoi mettere una registrazione da qualche parte, anche tra un po' di tempo?

Capo Nord ha detto...

Ma se ce lo dicevi prima - almeno ieri - avremmo potuto programmare il videoregistratore !
Così ce lo perderemo quasi tutti

Rodri ha detto...

È via radio! :-)

ellebbi ha detto...

Mi é piaciuta molto la tua recensione del nuovo film, esattamente quello che pensavo ma tu l'hai sitetizzato perfettamente.

Zarabeth ha detto...

No, eddai... adesso voglio la tua recensione, per favore! Ho sentito pareri decisamente contrastanti da parte di trekkies storici.

P.S. Shakespeare è ok, ma quando canterai l'opera Klingon? ^^; Quello mi piacerebbe sentirlo un casino... credo lo darei a un amico da campionare e farci un mp3 techno. :-D

https://cento27001.blogspot.com/ ha detto...

Mannaggia me lo sono perso!

enrico -kelith- ha detto...

della serie "i grandi reportage del corriere.it":

L’uomo che vive nel «Voyager» - Corriere della SeraBuona giornata!!

Stepan Mussorgsky ha detto...

Quello sì che è un fan sfegatato! :D

Terenzio il Troll ha detto...

"Pur essendo un appartamento dotato di ogni comfort, il designer ha scelto di non costruire una camera da letto e di usare lo spazio a disposizione per ricreare la macchina del teletrasporto."...
Probabilmente, l'ha fatto per evitare gli ingorhi dell'autostrada tra Birmingham e Coventry.

Jena Plisskin ha detto...

E non ha nè cucina nè letto. Scoperto il mistero: è un Borg. Oppure un simile di Q ? O un nanomugho ?

jacopop ha detto...

Paolo, forse ti è già stato segnalato nelle centinaia di commenti del post precedente, ma il filmato di La7 parte in automatico all'apertura dell'homepage del Disinformatico. :)

Mazzolator ha detto...

Cosa fai, incosciente?
Se metti il podcast in linea, poi Giacobbo lo trova e fa una trasmissione per dimostrare che Shakespeare era in realta' un Klingon.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Trek a Rete Tre(k)tu non stai bene :)

Anonimo ha detto...

Il nuovo film di Star Trek è bellissimo e fa commozione vedere ancora una volta il vero Mr. Spock.

mogio ha detto...

Ci sarà il podcast, non temete. Aggiornamenti a breve..


Non per farti fretta ma sono passati già 4 giorni ;)

CBerg ha detto...

Una trekkie un po' pignola qua vicino :-) mi fa notare che nel finale della trasmissione, quando parlate della dot.ssa Chapel e di Spock, lo spezzone che viene trasmesso riguarda in realta' non Chapel ma Leila Kalomi (interpretata da Jill Ireland), episodio "Al di qua del paradiso".

Lo spezzone e' visibile anche su Youtube

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie Claudio,

non ho molta familiarità con il doppiaggio italiano. Avrei riconosciuto al volo la voce originale di Majel Barrett-Roddenberry, ma quella della doppiatrice no :-)