Cerca nel blog

2009/05/15

Windows 7 pirata infetta utenti, megapatch per Apple

Non piratate Windows 7: è disponibile legalmente. E se preferite la Mela, aggiornate Mac OS X


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Due segnalazioni veloci dai due principali sistemi operativi: la prima riguarda Windows 7, il successore di Windows Vista. Le copie pirata circolanti in Rete sono spesso infette. Eweek, Zdnet e il Washington Post segnalano che una di queste copie infette agisce come un cavallo di Troia ed è riuscita ad infettare oltre 27.000 utenti.

L'infezione avanza al ritmo di circa 1500 nuove vittime al giorno, ma la società di sicurezza informatica Damballa è riuscita a prendere il controllo del sito Internet dal quale le copie infette prendevano ordini a insaputa degli utenti, convinti di essere stati particolarmente furbi. In realtà sono stati particolarmente gonzi, perché la Release Candidate di Windows 7 è scaricabile legalmente gratis dal sito ufficiale di Microsoft (dettagli qui; link diretto all’Evaluation Center italiano, grazie a Renato per la dritta).

La seconda segnalazione tocca gli utenti Apple: è uscita una mega-patch che porta il sistema operativo Mac OS X Leopard alla versione 10.5.7, rattoppando ben 67 falle di sicurezza, tre delle quali riguardano Safari, il browser predefinito del mondo Mac. L'elenco completo delle vulnerabilità corrette è sul sito di Apple in inglese e anche in italiano. E' interessante notare che stando agli indizi presenti nella pagina di dettaglio di Apple, l'aggiornamento per Mac correggerebbe anche la segretissima falla che a marzo ha permesso a un utente noto solo come "Nils" di vincere con poca fatica un laptop Vaio e un premio in denaro alla gara di sicurezza CanSecWest, come raccontato qui.

36 commenti:

Anonimo ha detto...

Paolo scrive: "L'infezione avanza al ritmo di circa 1500 nuove vittime al giorno" ... il morbo di Morgellons ne fa solo 1000 al giorno: una pippa!!

Rudy69@libero.it ha detto...

Nell'articolo "Browser colabrodo bucati" scrivevi che Charlie Miller ha vinto un MacBook Apple bucando Safari

Skeptic ha detto...

1500 vittime al giorno... più del morgellons :-)

Skeptic ha detto...

...oops, Bando mi aveva preceduto...sorry.

lele ha detto...

Ciao Paolo come sempre complimenti. Ho una domanda che non è relativa agli argomenti di oggi ma sono 2 settimane che non sono disponibili i podcast, sai per che motivo?
ciaoo e grazie

Juhan ha detto...

Naturalmente con windoze 7 c'è il trucco (non è gratis, tra un po' scade e devi comprarlo). Mooolto meglio Linux!!!11

luxtux ha detto...

pienaamente d'accordo con juhan: iltrucco c'è sempre.. Linux a vita

Il Lupo della Luna ha detto...

Purtroppo devo dire per esperienza che Linux va bene solo per chi ha molto tempo da dedicare ai dettagli di configurazione e settaggi.

Windows e Mac invece sono utilizzabili da subito senza impazzire in configurazioni criptiche.

Alcor ha detto...

Ciao Mousse, (e ciao Paolo)

senza voler alimentare la solita guerra di religione, ti racconto in due righe la mia esperienza.

Installato Ubuntu 8.10 circa 4 mesi fa. Tempo perso per configurazioni varie (ho Alice con il relativo router in comodato d'uso, che non è proprio immediato far funzionare): 4-5 ore, comprese le googlate per risovere i problemi.
Tempo risparmiato da allora in attese per accensioni e spegnimenti, per manutenzione sistema (installazione e aggiornamento antivirus, antispyware, anti-anti...), scansioni varie ecc. ecc. per lo meno il triplo.

Saluti

Alcor

mrpan ha detto...

Ciao

@Alcor191

con il router "standard" di alcie, se è il modello con la porta Ethernet, non avrai nessun problema di configurazione dovrai solo utlizzare un cavo di rete per coleggarti. :D

@paoloattivissimo

posso pubblicare un link al sito del LUG di cui faccio parte e sono fondatore ?

Grazie :D

Paolo Attivissimo ha detto...

Mrpan,

certo che puoi linkare un Lug!

Matteo ha detto...

Paolo hai la hai provata la rc di Windows 7?

cosa ne pensi?

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo hai la hai provata la rc di Windows 7?

cosa ne pensi?
Immagina di avere una moglie che ti ama, ti diverte, ti coccola e ti aiuta da anni. Proveresti una bionda di passaggio, sapendo che viene da una famiglia che in passato ne ha combinate di cotte e di crude, che ti tratterà come un ladro fino a prova contraria, e si farà pagare caro il mantenimento oppure se ne andrà tra un anno?

Appunto.

Juhan ha detto...

@ Paolo Attivissimo
ma stai parlando di Windoze 7 o della Veronica?

Alcor ha detto...

@mrpan

Come ho scritto, nessun problema irresolubile, solo qualche ora per avere il sistema funzionante a dovere.

Comunque, installare Windows da zero, tra driver, riavvi vari, installazioni di programmi di sicurezza ecc. ecc. non porta via certo meno tempo.

Alla fine con Ubuntu ho:
- un PC stabile, che non si impalla, veloce e che si avvia velocemente
- poche, forse nessuna, problematica di sicurezza
- programmi che mi permettono di fare più o meno tutto, per lo meno per un uso hobbystico
- in pratica nessuna manutenzione (defrag, registro, scansioni varie)
Il tutto gratuito, il che non guasta.

Tutto ciò al prezzo di dover perdere qualche ora ad imparare qualcosa di nuovo, mentre l'istallazione di Windows è molto più meccanica (inserisci il cd del driver del tale dispositivo, installa e riavvia, inserisci il cd dell'antivirus, installa e riavvia...)

Insomma, ho installato Ubuntu e mi sono anche divertito ;)

Saluti

Alcor

souffle ha detto...

juhan ha detto...
ma stai parlando di Windoze 7 o della Veronica?

-----
Sospetto che stia parlando di Winzozz. Più che altro perché dare del ladro a "costui" sarebbe un understatement...

Anonimo ha detto...

a parte che se volessero potrebbero rendere windows MOOOOOOOOOLTO meno piratabile, ma a parte questo la pirateria fa il gioco della MS perchè contribusice a rendere winzozz uno standard de facto...
bah...
la maggioranza delle persone non sa neanche che esiste linux... chiappa windows OEM e non si fa domande... mah l'atteggiamento supino non mi piace in ogni campo... ma se poi si può scegliere ancora meno...

enricoa ha detto...

Comunque, installare Windows da zero, tra driver, riavvi vari, installazioni di programmi di sicurezza ecc. ecc. non porta via certo meno tempo. dipende a me ha portato via 1 ora e 30 minuti con una piccola "lezione" su come non distruggere il sistema operativo in pochi secondi

magari con nlite o vlite si può alleggerire la fase installazione
e automatizzarla quanto basta
(anche includendo drivers suite openoffice e antivir o avg o avast)

magaolimpia ha detto...

Per quanto mi riguarda, l'esperienza mi ha dimostrato che è molto più veloce installare e configurare Windows che le varie Debian o Ubuntu.

Poi non capisco dove starebbe tutto sto tempo per la manutenzione di windows: l'antivirus si aggiorna da solo, non ho mai avuto problemi di virus o schifezze varie, non ho mai perso i miei dati e non ho mai avuto grosse perdite di tempo anche a fronte di vari problemi.

Con linux per avere una macchina con il SO installato e configurato devi sputare sangue!!!

magaolimpia ha detto...

Poi naturalmente la scelta del SO va a gusti, dipende anche cosa ci fa uno col proprio PC, ma la storia che windows fa perdere più tempo rispetto a linux è un mito da sfatare...

Anonimo ha detto...

ma la domanda è un'altra
perchè con linux è possibile provare il sistema operativo senza modificare la macchina (con i live cd)
mentre con windows no?
Che essendo windows a pago, dovrebbe essere un diritto PROVARE prima di comprarlo...

Juhan ha detto...

Mi sembra che siamo usciti dal seminato, o no?
Allora continuo: fino a non molto tempo fa solo gli utenti Mac erano fondamentalisti, sempre pronti a difendere il loro SO, adesso anche i Win (per continuare a usare una terminologia Mac-oriented) si sono infettati, ma solo contro Linux.
Non è che è tutta colpa del NWO e delle porcherie chimiche (!) che spargono. Oltre al Morgellons, of course.

Marco Casati ha detto...

iLife c'è solo su mac. Questo già mi basta per scegliere il sistema operativo.

Poi che sia più stabile, fluido, elegante e piacevole è un fatto già noto...

Ma provate iLife...

Alcor ha detto...

Ciao Megaolimpia,

premesso il fatto che uso e configuro anche Windows normalmente, al lavoro e perché la mia compagna è Win-dipendente, e che non ho assolutamente niente contro Windows, bisogna però che insista. Parlando a livello hobbystico, senza procedure alleggerite, l'installazione di Ubuntu è più veloce. Se dovessi reinstallare Ubuntu adesso, avendo fatto un pò di esperienza, mi ci vorrebbero si e no 40 minuti.

La manutenzione di Windows non è necessaria?
L'antivirus si aggiorna da solo, ma mentre si aggiorna, ti rallenta la connessione; poi ogni tanto devi fare la scansione e il PC ti si impalla.
Devi avere i soliti programmi contro le schifezze, e rifare la scansione; un programmino per deframmentare il registro non ce lo vogliamo mettere?
Accidenti, McAFee si è accorto che il disco è frammentato, che faccio? Lo deframmento e mi fermo per un'ora o lascio perdere?, ecc. ecc.

Con Ubuntu accendo, in 30 secondi sono operativo e posso lavorare.

Sputare sangue per installare Ubuntu? Certamente ci vuole un pò di passione e forse non è alla portata di tutti, ma vuoi mettere la soddisfazione? ;).

Saluti

Alcor

Paul Gatti ha detto...

Con questo Macosx, posso aumentare le prestazioni del mio grammofono?

Unknown ha detto...

Quando sento parlare di informatica,computer,internet,pc,wifi,mouse....penso che abbia fatto bene sto tizio a partire e vivere il mondo all'aria aperta http://raccontamondo.splinder.com/

OrboVeggente ha detto...

"il vasaio crea il suo vaso con l'argilla, ma è il vuoto al suo interno ciò che noi utilizziamo" come diceva il Sassaroli, per dire che ognuno utilizza il suo pc per farci qualcosa, ma sempre "attraverso" un sistema operativo.
Per fare certe cose, ci vuole solo windows. E 'un ci piove.
Per fare tutte le altre, e farle bene, per fortuna no!

Iilaiel ha detto...

@Orboceggente

Cosa?

-musica, grafica, paging, video=mac

- 3 d graphic= silicon

- programmazione e sistemi real time=linux

- server= unix e derivati

La tv hd te la guardi praticamente su tutti i sistemi.

I videogiochi? 300 euro di scheda video l'anno ( a prescindere dallo S.O.).


Sai cos'è il punto? Microsoft fà sempre le cose a metà. Nel kernel di vista hanno messo davvero dell features carine e lo hanno riscritto, peccato poi che tutto il resto lo hanno realizzato con quella mostrusità di C-sharp (sarebbe un specie di java made in microsoft). Onestamente sembra scritto da due team diversi: uno sveglio e uno di coglioni. Btw devo dire che apprezzo i vista diverse cose che limitano i danni che l'utonto può fare.

Pax ha detto...

Io personalmente ho trovato il mio nirvana informatico.

Lavoro usando Mac OS X, premetto che tra le varie altre cose sviluppo, per il testing ho virtualbox per testare i miei programmi (rigorosamente cross-platform) su distribuzioni linux e su sistemi windows.

Sviluppi .Net? Puoi usare windows virtualizzato o Mono che ha una ottima portabilita'.

Sviluppi in Java? Hai Eclipse supportato e Java e' supportato lo stesso.

Di IDE ce ne sono a bizzeffe.

Quando ho lavorato per clienti grossi italiani (Intesa-San Paolo, Fiat Geva, Fiat Auto, Pagine Gialle per citarne solo alcuni) addirittura ti mettevano LORO a disposizione l'ambiente di sviluppo virtualizzato a cui ti connettevi via RDP.

Che dire? Penso che anche per uso professionale (fino ad adesso non ho mai avuto un problema) si puo' usare mac.

Mi sono reso conto che usavo Windows alla fine solo per giocare. O volevo tenerlo solo per giocare. Ho risolto il problema di schede-video, drivers da aggiornare e via dicendo comprandomi una console, nel mio caso una psp perche' non ho tempo e viaggiando spesso e' anche portatile. I giochi vanno subito, nessuna configurazione da fare ne' driver da installare o schede da cambiare. Per quelle 2 ore alla settimana di divertimento non ne voglio spendere anche solo mezza per configurare.

P.S. Manutengo anche Linux al lavoro visto che abbiamo servers ubuntu and Centos. Linux e' ottimo per chi ha una console per giocare e vuole fare tutto il resto che fa con un computer a costo zero (di acquisto dell'OS).

P.P.S. E' vero che ci sono varie distribuzioni Linux che hanno problemi con certi hardware specialmente se parliamo di computer portatili a questo riguardo e' utile farsi un giro in iternet per verificare che il portatile che vogliamo comprare e' completamente supportato o parzialmente supportato dalle maggiori distribuzioni Linux. Per i computer desktop i problemi di supporto e configurazione sono molto minori (non dico che non ci sono)

Anonimo ha detto...

ogni tanto mi tocca addirittura dare ragione a orbo... :)
è vero che se volendo sotto linux si può fare tutto quello che si fa sotto windows, però per certe applicazioni bisogna davvero dannarsi l'anima.

però se la soluzione microsoft in windows 6+1 per rimanere compatibile a XP è una macchina virtuale, beh allora la posso mettere anche sotto linux...

Anonimo ha detto...

ma che coglioni... vanno a piratare 7 quando è gratuitamente scaricabile dal sito microsoft... ormai la gente sa usare solo emaule e se una cosa è gratuita (vedi linux) allora non vale niente... meglio il software piratato pieno di virus.

quanto a mac, che uso, mi dispiace che aspettino tanto a correggere i bachi, ma comumunque penso che sia meno sotto mira di windows (tutti i desktop) e linux (server e applicazioni critiche).

anche in campo mac ci sono molti cretini... mi ricordo di quelli che si erano presi il trojan con i work scaricato dal p2p quanto sul sito della apple c'era un bottone con su scritto: "scarica adesso". tra laltro bastava cercare in google serial iwork 09 che venivano fuori i seriali nelle pagine web, forse mess dalla stessa apple per favorire il suo formato per i file...

magaolimpia ha detto...

alcor191 ha detto...

Ciao Megaolimpia,Veramente mi chiamo mAgaolimpia :-)

Parlando a livello hobbystico, senza procedure alleggerite, l'installazione di Ubuntu è più veloce. Se dovessi reinstallare Ubuntu adesso, avendo fatto un pò di esperienza, mi ci vorrebbero si e no 40 minuti.Su un qualsiasi PC? Con una qualsiasi configurazione hardware?

La manutenzione di Windows non è necessaria? L'antivirus si aggiorna da solo, ma mentre si aggiorna, ti rallenta la connessione; poi ogni tanto devi fare la scansione e il PC ti si impalla. Devi avere i soliti programmi contro le schifezze, e rifare la scansione; Io ho solo il mio antivirus e non faccio mai la scansione (perchè farla se non si hanno problemi?). Non ho altri programmi per fare varie scansioni, non ce n'è bisogno. Quando insorgono i problemi la maggior parte delle volte sono dati da un cattivo comportamento dell'utente, non dal SO.

un programmino per deframmentare il registro non ce lo vogliamo mettere?Argh! Ma manco per idea!!! Deframmentare il registro? Stiamo scherzando? Mai, Mai, mai utilizzare i programmi per la pulitura / defrag del registro!!!

Accidenti, McAFee si è accorto che il disco è frammentato, che faccio? Lo deframmento e mi fermo per un'ora o lascio perdere?Lasci perdere. E cambi antiviurs. Ma che scherziamo? L'antivirus non deve mica controllare se il disco è deframmentato o meno!!!

Sputare sangue per installare Ubuntu? Certamente ci vuole un pò di passione e forse non è alla portata di tutti, ma vuoi mettere la soddisfazione? ;).Ci vuole il tempo. Ecco che ritorniamo al discorso inziale: secondo me non c'è un vero risparmio di tempo con linux.

Alcor

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alcor ha detto...

Ops, mAgaolimpia,
mi sa che dovrò incominciare a prendere qualche pastiglia di Attentil, visto che incomincio a disimparare a leggere.

Allora:
in effetti non mi sono spiegato bene. Quello che intendevo dire è che reinstallare su un PC Ubuntu è più veloce che non fare la stessa operazione con Windows: come dicevo nel mio precedente post, sapendo come fare, ora impiegherei 40 minuti contro l'ora e mezza di Windows.
A proposito di installazioni di SO, tre o quattro giorni fa sono passato dalla versione 8.10 alla 9.04, del tutto in automatico, senza problemi, semplicemente seguendo il link di aggiornamento.

Per quello che riguarda la tua osservazione sulle varie configurazioni hardware, ti racconto la mia esperienza: ho un portatile HP con Vista preinstallato. Ho provato a installare XP con la solita procedura del partizionamento del disco ecc. ecc.
Ebbene, XP non si è installato (non mi ricordo bene che errore mi dava).

Qualche tempo dopo aver installato Ubuntu sul desktop, ho provato a installarlo anche sul portatile, operazione che è andata a buon fine subito, tranne il solito problema dovuto al router di Alice, che ho risolto nel solito modo del desktop.

Per quanto riguarda i vari programmi di protezione, ognuno è padrone di fare come gli pare, per cui se pensi che ti basti il solo antivirus, senza fare scansioni periodiche, bene, non ci sono problemi. Ubuntu, semplicemente, al momento (e sottolineo al momento, vista la sua infinita minor penetrazione nel mercato), non è attaccato come Windows e mi fa stare un pò più tranquillo.

Il registro non si deve manutenere mai e poi mai? Il tuo consiglio cozza con quello che si legge nelle varie riviste di informatica hobbistica che leggevo: in pratica un mese si e uno no era recensito un programma per la manutenzione del registro, recensione che ne decantava sempre le miracolistiche proprietà di velocizzazione del sistema (un paio di volte ne ho usato uno, freeware o shareware, ma in effetti le prestazioni non mi sono parse tanto aumentate).

Infine, il McAfee che si accorge della deframmentazione del disco non è l'antivirus, ma la suite di sicurezza, che tra i suoi moduli ha l'antivirus, il firewall, e varie altre cose, tra cui quella che si accorge della frammentazione del disco. Quando se ne accorge, naturalmente lascio perdere, ci mancherebbe altro, e deframmento il disco quando non devo lavorare.

Insomma, secondo la mia piccola esperienza di vecchio elettronico con l'hobby dell'informatica, devi dedicare un pò di tempo a mantenere il tuo Windows, tempo che invece con Ubuntu non perdi.
D'altra parte può essere vero che mediamente con una qualunque configurazione hardware sia più immediata l'installazione di Windows (non sempre, comunque, vista la mia esperienza con l'HP).

Ciao e grazie per l'interessante discussione.
Un saluto anche a Paolo che ci ospita.

Alcor

Anonimo ha detto...

Parlando a livello hobbystico, senza procedure alleggerite, l'installazione di Ubuntu è più veloce. Se dovessi reinstallare Ubuntu adesso, avendo fatto un pò di esperienza, mi ci vorrebbero si e no 40 minuti.Su un qualsiasi PC? Con una qualsiasi configurazione hardware?sì. provato anche su portatili del 2003.

La manutenzione di Windows non è necessaria? L'antivirus si aggiorna da solo, ma mentre si aggiorna, ti rallenta la connessione; poi ogni tanto devi fare la scansione e il PC ti si impalla. Devi avere i soliti programmi contro le schifezze, e rifare la scansione;

Io ho solo il mio antivirus e non faccio mai la scansione (perchè farla se non si hanno problemi?).
Non ho altri programmi per fare varie scansioni, non ce n'è bisogno. Quando insorgono i problemi la maggior parte delle volte sono dati da un cattivo comportamento dell'utente, non dal SO.
1- ormai ci sono meno virus devastanti. la maggior parte sono spyware-adware (che un antivurus non rileva, ci vuole spybot)
che raccolgono di nascosto i tuoi dati senza causare rallentamenti e li spediscono ai loro creatori, che li rivendono a società di marketing. a mio padre ne ho trovati 15, inutile dire che l'antivurus non li rilevava.

e poi ti sembra normale prendere virus, dover deframmentare l'hd, stare attenti ogni 2x3?




un programmino per deframmentare il registro non ce lo vogliamo mettere?Argh! Ma manco per idea!!! Deframmentare il registro? Stiamo scherzando? Mai, Mai, mai utilizzare i programmi per la pulitura / defrag del registro!!!ok, va bene. tanto si incasina comunque per colpa dei programmatori deficenti e di microsoft che lo permette per non perdere la retrocompatibilità.

Accidenti, McAFee si è accorto che il disco è frammentato, che faccio? Lo deframmento e mi fermo per un'ora o lascio perdere?Lasci perdere.

E cambi antiviurs. Ma che scherziamo? L'antivirus non deve mica controllare se il disco è deframmentato o meno!!!
in effetti questa mi sembrava nuova... in ogni caso ntfs si frammenta troppo.

Sputare sangue per installare Ubuntu? Certamente ci vuole un pò di passione e forse non è alla portata di tutti, ma vuoi mettere la soddisfazione? ;).Ci vuole il tempo. Ecco che ritorniamo al discorso inziale: secondo me non c'è un vero risparmio di tempo con linux.>Alcor


hai mai provato a installare xp o vista e ubuntu? ubuntu è: seleziona la lingua, avanti, seleziona la tastiera (di default su italiano), nome, cognome, passpwrd che si vuole, partizionamento dischi, installa. 7 passaggi col mouse.

provato con xp? qual'è la più difficile? (xp).


per paolo, se leggi questo commento:

con 7 è possibile una privilege escalation in 1 minuto:

nei sistemi unix (mac, solaris, linux, bsd, qnx, vxworks)
esistono dei processi amministrativi, che solo l'utente root può modificare.

un su windows esistono processi amministrativi, previa ok con UAC, ma esiste una lista bianca (in win 7).

della lista fa parte pure la calcolatrice di windows :-), insomma, tutte le applicazioni microsoft.

ok, anche in unix c'è questo, ma in unix, per modificare una applicazione della lista bianca, bisogna autenticarsi come root.

in win no, in quanto le applicazione che possono ricevere il via libera normalemte girano come app. normali, quindi un ipotetico virus, facendo appello a queste applicazioni, riuscirebbe ad eseguirsi con diritti amministrativi SENZA che ò'utente lo autorizzi con uac.
eh sì, windows windows...

un programmatore in 1 giorno ha creato un programma (c'è il video, vedi il blog di guidoic) che scavalca uac e cancella la directory system32, impedendo l'avvio di win 7. senza che sia stata richiesta l'autorizzazone all'utente.


propongo un articolo, che ne dici?

Dan ha detto...

"Insomma, secondo la mia piccola esperienza di vecchio elettronico con l'hobby dell'informatica, devi dedicare un pò di tempo a mantenere il tuo Windows, tempo che invece con Ubuntu non perdi."
Non ho lavorato abbastanza con Ubuntu per pronunciarmi in maniera significativa (anche se devo dire che l'ho installato davvero in fretta), però posso dire che tutt'ora, dopo tanti anni che lo uso, continuo a scoprire nuovi "trucchi" e ottimizzazioni da fare su XP. Non mi sembra tanto user-friendly come sistema... (potrei parlare ad esempio delle centinaia di MB di file vecchi e inutili che trovo nella directory Temp nei PC degli amici, dato che Windows spesso "dimentica" di cancellarli quando non servono più e rimangono lì per le generazioni a venire).